HYPES - Electronic components
12.2K views | +0 today
Follow
HYPES  - Electronic components
MCUs | analogs | mixed-signal | IP | power | HMI | automotive | sensors | projects | new technologies
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Da Omron una nuova scheda di sviluppo per sensori

Da Omron una nuova scheda di sviluppo per sensori | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Con il lancio della nuova scheda di sviluppo per sensori, Omron offre ai programmatori che lavorano sui sistemi di rilevamento per IoT un percorso veloce verso un prototipo "proof of concept" ospitato su Raspberry Pi, Arduino o Adafruit Feather...
Antonio Cirella's insight:
Interessante novità da un leader dei #sensori @OmronEurope @vitoferrario
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Non perdere i seminari "L'IoT visto dall'alto"

Non perdere i seminari "L'IoT visto dall'alto" | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Melchioni con Advantech ed Engicam sono lieti di invitarvi all’IoT Road Show dal titolo "L'IoT visto dall'alto"!

Quattro Seminari dimostrativi e gratuiti focalizzati sulle soluzioni IoT in quattro città diverse!

Sarà l’occasione per rispondere a domande quali “Come si fa l’IoT” e soprattutto “Perchè si fa IoT”.
Antonio Cirella's insight:
Guarda la tua zona e non perdere questo fantastico seminario by @melchioni @Engicam @Alleantiasrl @AdvantechEurope #IoT
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Farnell element14 lancia GraspIO Cloudio - una scheda di espansione Raspberry Pi con una piattaforma mobile per l'implementazione e lo sviluppo IoT completo

Farnell element14 lancia GraspIO Cloudio - una scheda di espansione Raspberry Pi con una piattaforma mobile per l'implementazione e lo sviluppo IoT completo | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Farnell element14, in qualità di "Development Distributor", annuncia il lancio di GraspIO Cloudio - una scheda aggiuntiva Raspberry Pi con interfaccia di programmazione Drag and Drop per iPhone , iPad e Android. Tra le altre caratteristiche, include le funzioni di assistente vocale, l'integrazione IFTTT ("If This Then That"), il servizio cloud IoT, il controllo sensori e il dashboard, le notifiche personalizzate con immagini e video e il caricamento di schede multiple con una sola azione.

"La versatilità e la facilità d'uso hanno reso GraspIO Cloudio estremamente popolare tra i produttori e gli innovatori in un'ampia gamma di ambienti applicativi. Cloudio, in combinazione con Raspberry Pi, è una piattaforma IoT Full Stack, il che significa che è possibile programmare dispositivi IoT in modo semplice e rapido attraverso la programmazione Drag and Drop utilizzando un'app mobile", afferma Steve Carr, Global Head of Marketing di Premier Farnell e Farnell element14. "La combinazione di funzioni hardware incorporate e l'accesso al software applicativo innovativo faranno di Cloudio un prezioso contributo alla gamma di strumenti disponibili per gli sviluppatori permettendo l'integrazione di voce, movimento, imaging e cloud."

Cloudio sblocca le applicazioni di computing fisico con Raspberry Pi attraverso una scheda ricca di funzionalità che include un display OLED da 0,96", un sensore a infrarossi, un sensore di luce, un termostato, un interruttore tattile, tre porte ADC, una porta mini servomotore per i sensori esterni, tre porte di uscita digitale, un LED RGB e un buzzer.

Le applicazioni potenziali per Cloudio includono: 

• Controllo vocale: gli utenti possono creare i loro assistenti vocali utilizzando la funzione di riconoscimento vocale integrata per controllare Cloudio da smartphone. È possibile impostare comandi vocali personalizzati per il controllo da qualsiasi luogo di luci, ventole, interruttori, blocchi e altro ancora.

• Uscita vocale: i progetti possono "parlare" grazie al blocco "Speak" integrato di facile utilizzo e il jack per cuffia di Raspberry Pi. Gli utenti possono creare notifiche vocali e messaggi personalizzati in tempo reale o riprodurre audio registrati dalla scheda.

• Integrazione IFTTT: l'IFTTT incontra il computing fisico con Cloudio. Gli utenti possono creare semplici programmi che utilizzano le funzioni Cloudio sia come trigger che come azioni per una nuova esperienza di connettività. Una connessione, innumerevoli possibilità.

• Controllo dei sensori e dashboard: tramite l'uso dei sensori su scheda o esterni, Cloudio può essere implementato come un dispositivo periferico per il controllo dei sensori intelligenti e reattivi. I grafici dei sensori sono visualizzabili in tempo reale su dispositivo mobile e possono essere esportati per l'analisi IoT.

• Fotocamera e notifiche personalizzate: una fotocamera Raspberry Pi o USB può interfacciarsi facilmente con il blocco fotocamera integrato per catturare immagini e video o creare GIF e video time-lapse. Gli utenti possono così impostare notifiche e-mail, immagini e video.

Cloudio è progettato e sviluppato da Grasp IO Innovations e prodotto e distribuito in esclusiva da Farnell element14. GraspIO mira a rendere il mondo dell'IoT e della robotica più semplice e pratico per l'apprendimento, la prototipazione e la riproduzione. È disponibile un video che mostra i potenziali progetti Cloudio:

Maggiori informazioni: https://www.grasp.io/
Antonio Cirella's insight:
Da oggi chiamerò #Cloudio i miei amici :) #iot @element14 @Raspberry_Pi
No comment yet.
Suggested by Roberto Armani
Scoop.it!

Disponibile da Mouser: ll sistema di illuminazione collegato in rete Molex Transcend consente l’illuminazione intelligente e a bassa energia per IoT

Disponibile da Mouser: ll sistema di illuminazione collegato in rete Molex Transcend consente l’illuminazione intelligente e a bassa energia per IoT | HYPES  - Electronic components | Scoop.it


Mouser Electronics, Inc., il distributore globale autorizzato dei semiconduttori e dei componenti elettronici più innovativi, ha ora in stock il sistema di illuminazione collegato in rete Transcend® di Molex. 
Questo sistema offre ai progettisti una soluzione di gestione completa per accelerare l’implementazione di un controllo intelligente dell’illuminazione a LED utilizzando architetture di rete altamente sicure in edifici commerciali, plessi scolastici, strutture sanitarie, fabbriche e magazzini. 
Il sistema di illuminazione collegato in rete Molex Transcend, disponibile da Mouser Electronics, è una soluzione intelligente, a bassa tensione e a bassa energia che alimenta e controlla gli oggetti degli edifici utilizzando i componenti e il software di gestione Transcend. 
Il sistema Internet of Things (IoT) utilizza un’ampia serie di componenti intelligenti per fornire a un host centrale informazioni e dati in tempo reale provenienti da più sensori, come ad esempio consumi energetici, stato dell’illuminazione, temperatura e umidità, qualità dell'aria, presenza e altro ancora. Il sistema è composto da driver LED intelligenti, fasci di cavi LED, gateway PoE (Power over Ethernet) e una gamma di elementi wireless, tra cui sensori, dimmer, switch e controller zonali. 
I driver LED intelligenti Transcend sono componenti LED DC/DC compatti che pilotano gli engine a LED. Alimentati e controllati da un gateway PoE Transcend, questi dispositivi offrono il monitoraggio integrato della potenza e consentono il controllo di un massimo di otto dispositivi per singolo gateway, oltre a due connettori I/O per il collegamento in serie.  
Per collegare i gateway PoE ai driver LED intelligenti Transcend, il sistema utilizza i fasci di cavi LED Transcend, che incorporano un sistema di connettori Micro-Fit 3.0™ e forniscono distribuzione della potenza a bassa tensione e la comunicazione dati tra i vari componenti. A completamento della soluzione Transcend e per supportare la comunicazione con gateway wireless è prevista una serie di componenti wireless che include switcher e dimmer Transcend basati sulla tecnologia di energy harvesting, controller zonali con relè a LED e sensori di presenza e luce ambiente wireless ad alimentazione solare. 
Per maggiori informazioni sul sistema di illuminazione con connessione in rete Molex Transcend, visita la pagina


Antonio Cirella's insight:
Nuovo prodotto per #IoT da @mouserElec
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Da IQRF una guida completa per l'Internet of things: Prodotti e soluzioni reali!

Da IQRF una guida completa per l'Internet of things: Prodotti e soluzioni reali! | HYPES  - Electronic components | Scoop.it

IQRF è una piattaforma per la connettività senza fili a bassa potenza, bassa velocità e basso volume di dati che vanno da decine e centinaia di metri (fino a diversi chilometri in casi particolari o in reti) utilizzata per la telemetria, il controllo industriale e l'automazione di edifici e città (luci, parcheggi ecc.). Può essere utilizzata con qualsiasi apparecchiatura elettronica, ogniqualvolta sia necessario il trasferimento wireless, ad esempio il controllo remoto, il monitoraggio dei dati acquisiti in remoto o la connessione di più dispositivi a una rete wireless. IQRF è estremamente semplice da implementare.

Abbiamo preparato questa comoda guida di prodotti e applicazioni reali dal mondo dell'Internet of Things, tutte realizzate con la tecnologia IQRF e provenienti dalla IQRF Alliance.

Antonio Cirella's insight:
ottima guida alle soluzioni e ai prodotti #IoT @IQRF @IQRF_Alliance
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Toshiba BG3, storage flash efficiente per IoT e mobile

Toshiba BG3, storage flash efficiente per IoT e mobile | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
I nuovi SSDs NVMe BG3 di Toshiba offrono, in un formato compatto, elevate prestazioni, affidabilità ed efficienza per dispositivi mobili e per l'IoT.
Antonio Cirella's insight:
Storage compatto per IoT?
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Novità di elettroshop.com per l'internet of things!

Novità di elettroshop.com per l'internet of things! | HYPES  - Electronic components | Scoop.it

Banana Pi M2 Berry, Campanello wireless senza batteria, Modulo MCU ESP-WROOM-32, Fluo WiFI, IoT Starter Kit basato su UP board di AAEON e IQRF, Sensor Kit X40 e tanti altri!

Antonio Cirella's insight:
Devo dire prodotti molto interessanti!!
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Panasonic Electric Works: ecco il controllore FP7 per l'integrazione cloud e PLC

Panasonic Electric Works: ecco il controllore FP7 per l'integrazione cloud e PLC | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Panasonic Electric Works alza il sipario sul controllore FP7. Si tratta della soluzione di controllo di nuova generazione che offre funzionalità per l’integrazione con sistemi Cloud/Web e l’accessibilità dei dati PLC da qualunque dispositivo dotato di Internet Browser.
Il PLC FP7 integra una porta Ethernet nativa a cui si può aggiungerne una seconda porta per separare l’acquisizione dati dal campo e la comunicazione verso sistemi IT.
Antonio Cirella's insight:
Ottimo PLC customizzabile per i dispositivi mobile
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

IOThings Milano - un'edizione da record!

Rivivi in questo video l'edizione di IOTHINGS Milano di maggio 2017
Antonio Cirella's insight:
Spettacolo vero! l'ecosistema dei professionisti dell'internet of things in un unico evento. Non c'eri? Non perdere IOTHINGS Roma (21-22 Novembre)!
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Intel pronta a mandare in pensione Galileo, Edison e Joule

Intel pronta a mandare in pensione Galileo, Edison e Joule | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Da diversi anni a questa parte Intel ha investito molte risorse nel settore delle board di sviluppo, utili per creare applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things e della robotica. Insomma, Intel ha cercato di diventare protagonista di quel fenomeno dei "maker" che è divenuto sempre più popolare.
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Node-RED

Node-RED | HYPES  - Electronic components | Scoop.it

Node-Red è un editor basato su browser che rende facile da legare insieme flussi utilizzando l'ampia gamma di nodi nella tavolozza che può essere distribuito un solo click

No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Goma Elettronica propone Matrix-710 

Goma Elettronica propone Matrix-710  | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Artila Electronics presenta Matrix-710, il computer a elevata integrazione basato su ARM Cortex-A5, appositamente progettato per impieghi di controllo industriale, gateway di automazione, gateway mobile e applicazioni intelligenti in ambito energia.
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Get Connected | Milano 13/06/2017

Il mercato sta cambiando, nuovi scenari si stanno delineando e noi di Arrow siamo pronti a fornire soluzioni chiavi in mano a tutti i nostri clienti.
GET CONNECTED è l’evento 2017 che ti permetterà di toccare con mano l’intero ecosistema IoT dal sensore al cloud,“sensor to sunset”.
La giornata si svolgerà al mattino con una sessione Plenaria dove si succederanno speech di grande rilievo su argomenti di settore come Industry 4.0, Sicurezza in ambito IoT e Vertical Market con la partecipazione di Intel, il Politecnico di Milano ed Arduino.
Antonio Cirella's insight:
Sicuramente vale la pena andarci!
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Riuscirà Arduino a democratizzare l'IoT?

Riuscirà Arduino a democratizzare l'IoT? | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Arduino ha lanciato oggi Arduino SIM, un servizio solo SIM esclusivamente per dispositivi IoT (Internet of Things) basati sulla piattaforma Arduino, per dare agli sviluppatori e ai produttori l'accesso cellulare alla piattaforma Arduino IoT cloud da oltre 100 paesi con un unico piano dati e prezzi competitivi.

Arduino SIM mira a fornire il percorso più semplice per lo sviluppo di dispositivi IoT cellulare in un ambiente familiare a milioni di utenti. Il servizio cellulare, fornito da ARM® Pelion™ Connectivity Management, significa che una singola SIM Arduino fisica può essere utilizzata in oltre 100 paesi in tutto il mondo con un semplice piano dati. Il piano dati di Arduino SIM sta lanciando inizialmente negli Stati Uniti, con disponibilità in Europa e Asia da seguire in estate 2019.

Completamente integrata con Arduino IoT cloud, Arduino SIM sta continuando la missione di Arduino per democratizzare la tecnologia IoT, rendendo l'IoT cellulare accessibile a tutti, dai creatori ai professionisti di tutti i domini che già utilizzano Arduino oggi, in materia di istruzione, agricoltura, industriale, retail e altro ancora. Gli utenti possono inviare facilmente i dati del sensore a database, fogli di calcolo o avvisi, senza alcuna codifica necessaria, utilizzando webhook, o sono in grado di creare applicazioni IoT personalizzate utilizzando l'API.

Arduino SIM supporterà inizialmente Arduino MKR GSM 1400 (3G con il fallback 2G) – una scheda Arduino a 32 bit che supporta l'autenticazione basata su certificati TLS e X. 509 tramite un elemento sicuro di bordo e un cripto-acceleratore. Arduino IoT cloud rende possibile a chiunque di connettersi a queste schede in modo sicuro senza alcuna codifica necessaria, ma sono ancora programmabili utilizzando librerie open-source e l'IDE tradizionale di Arduino. Una roadmap è in atto per supportare il prossimo Arduino MKR NB 1500 (LTE Cat-M e NB-IoT), con l'intenzione di aprirla a schede cellulari di terze parti in un secondo momento.

Arduino SIM fornisce un percorso semplificato per lo sviluppo di IoT cellulare con 10 MB di dati gratuiti per un massimo di 90 giorni e l'opzione per un semplice abbonamento a 5 MB per $1,50 USD al mese. Il semplice piano fornisce la stessa quantità di traffico dati per lo stesso prezzo ovunque nel mondo il dispositivo è in fase di funzionamento. Grazie alla partnership con ARM Pelion Connectivity Management, il servizio cellulare ha una solida base per gli utenti che intendono scalare a un numero elevato di dispositivi in futuro.

Antonio Cirella's insight:
Anche @arduino punta sulla #sim per il mondo #iot
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Un Innovativo Tester Over-the-Air Guida la Creazione di Dispositivi IoT a Basso Costo

Un Innovativo Tester Over-the-Air Guida la Creazione di Dispositivi IoT a Basso Costo | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Si stimano entro il 2020 circa 20 miliardi di dispositivi connessi e in comunicazione tra loro, che si tratti di dispositivi domestici intelligenti, di apparecchi, dispositivi sanitari indossabili connessi o di auto connesse. L'IoT porterà enormi vantaggi, efficienze e opportunità di business. Tuttavia, per garantire il successo dell'IoT, tutti i dispositivi, compresi i minuscoli sensori, devono essere altamente affidabili, a basso costo e con un elevato throughput di produzione. I metodi di test tradizionali sono semplicemente troppo costosi e richiedono molto tempo per soddisfare questi requisiti tra loro in conflitto.

Perché testare i dispositivi IoT? 
Il test è fondamentale per le applicazioni IoT. Molti casi d'uso dell'IoT riguardano applicazioni mission critiche come il monitoraggio di processi critici in applicazioni industriali o il monitoraggio dei segni vitali di un paziente nelle applicazioni mediche. Senza test adeguati, i dispositivi possono fallire o funzionare nel mondo reale con prestazioni che non corrispondono a quanto è stato misurato in un ambiente di laboratorio. Nelle applicazioni “mission-critical”, eventuali guasti o imprevisti possono causare pericolo di vita.

Dal punto di vista della progettazione, un test corretto dei dispositivi IoT consente: 
• filtraggio di componenti o dispositivi difettosi o marginali; 
• rilevazione di problemi di montaggio, quali componenti installati in modo errato, disallineamento del posizionamento dei componenti, orientamento errato, giunzioni saldate a freddo e PCB errati; 
• identificazione tempestiva della deriva delle prestazioni in modo che sia possibile intraprendere azioni correttive prima che sia troppo tardi per evitare guasti gravi e potenziali richiami di prodotto dopo la consegna.

In definitiva, l'obiettivo del test del dispositivo IoT è migliorare la qualità e l'affidabilità del prodotto, cosi come aiutare a proteggere la reputazione di un'azienda e a garantire la fiducia dei clienti.

Immaginiamo ora per un momento che cosa succederebbe se i test non fossero stati eseguiti correttamente. Le conseguenze di un guasto del prodotto potrebbero essere significative: potrebbe comportare enormi quantità di tempo per la risoluzione dei problemi o la riparazione del dispositivo. E, se il prodotto fosse già stato spedito ai clienti prima che il problema venisse rilevato, l'impatto potrebbe essere anche peggiore, comportando un richiamo del prodotto e un impatto negativo sul marchio dell'azienda.

Parametri chiave da testare Il test dei dispositivi IoT non deve essere complesso o costoso, presumendo che si conoscano i parametri critici che influiranno sulle prestazioni del dispositivo. I dispositivi IoT utilizzano in genere un modulo RF pre-testato e le prestazioni di tale modulo sono garantite dal fornitore del modulo. Il test parametrico completo è già stato eseguito a livello di chipset o modulo. Tuttavia, il design del dispositivo e il modo in cui il chipset o il modulo verranno utilizzati nel progetto effettivo potrebbero in qualche modo alterare le prestazioni.

Ad esempio, quando molti componenti sono assemblati in uno spazio ridotto a causa delle limitazioni della superficie sulla scheda, possono verificarsi interferenze e disallineamenti che ancorché abbiano superato marginalmente la fase di progetto causando il fallimento in produzione. Anche la tolleranza della dimensione dell'alloggiamento meccanico può essere problematica. Il test del dispositivo con o senza copertura può modificare il modello di propagazione delle onde elettromagnetiche e causare un cambiamento delle prestazioni quando testato in diverse configurazioni. Problemi di assemblaggio come la quantità di lega saldante applicata, la tolleranza del valore del componente e il disallineamento del posizionamento e componenti mancanti possono anche causare un guasto del dispositivo.

Comprendere i parametri chiave del test e il loro impatto sulle prestazioni del prodotto è fondamentale per decidere opportunamente la copertura del test.

Test della sensibilità del trasmettitore e del ricevitore. 
Per garantire che il prodotto soddisfi le prestazioni nel raggio di trasmissione specificato, è necessario verificare sia la sensibilità del trasmettitore che la sensibilità del ricevitore. La misurazione della potenza del trasmettitore assicura che il dispositivo emetta potenza sufficiente per raggiungere il ricevitore, ma non così alta da violare i requisiti normativi o consumare energia non necessaria che scarica la batteria. Il test di sensibilità del ricevitore controlla il livello di potenza del segnale che deve essere presente nel ricevitore per poter decodificare i dati correttamente a una determinata velocità di trasmissione del pacchetto.

Frequenza di errore del pacchetto (PER). 
La misurazione del PER è comunemente usata per misurare le prestazioni del ricevitore. Molti sistemi wireless hanno una tecnica di rilevamento e correzione degli errori che verifica se i dati inviati dal trasmettitore sono correttamente ricevuti dal ricevitore. Se i dati vengono ricevuti correttamente, il ricevitore invia un segnale di conferma al trasmettitore in modo che venga inviato il successivo pacchetto di dati. Se i dati sono corrotti, il trasmettitore deve inviare nuovamente i pacchetti, determinando una velocità di trasferimento dei dati più lenta. Ad esempio, in una trasmissione Bluetooth, l'impossibilità di ricevere una conferma dal ricevitore farà sì che il trasmettitore rinvii i dati influenzando, a sua volta, il flusso di dati del sistema. È importante quindi verificare le prestazioni PER del ricevitore per garantire una buona velocità di trasferimento dei dati.

Il test del PER viene eseguito contando il numero di pacchetti ricevuti dal dispositivo su una serie di pacchetti di test consecutivi trasmessi dal tester. Questo test viene normalmente eseguito al livello più sensibile.

Ricerca della Sensibilità. 
Un altro test correlato al ricevitore è la ricerca della sensibilità. Questo test viene eseguito regolando la potenza in ingresso al ricevitore sull'intero intervallo di potenza, per trovare il livello di potenza al quale il PER inizia a fallire. Questo test è comunemente usato per caratterizzare le prestazioni del ricevitore. Poiché può richiedere molto tempo, dovendo passare attraverso molti livelli di potenza per trovare quello più sensibile, in genere non fa parte del test di produzione standard. Tuttavia, è utile controllare casualmente alcuni dispositivi in produzione per rilevare la deriva delle prestazioni o rilevare eventuali problemi di qualità.

Attenzione: Affronta le Sfide in Anticipo Una volta definiti i parametri critici che possono influire sulle prestazioni del tuo dispositivo IoT, il passo successivo è definire le strategie di test. Queste varieranno a seconda dello standard wireless utilizzato. I produttori di dispositivi IoT che si occupano degli standard Bluetooth Low Energy (BLE) e Wireless Local Area Network (WLAN), ad esempio, affrontano una serie di sfide critiche nello sviluppo di strategie di test di produzione. Le prime quattro sfide includono:

1. Mancanza di una connessione cablata. Molti dispositivi IoT sono economici e di dimensioni compatte. Hanno antenne integrate e l'intero dispositivo è incapsulato in un piccolo alloggiamento senza accesso a una connessione cablata per le misurazioni. Senza connessione, i progettisti e i produttori devono capire come eseguire le misure su trasmettitore e ricevitore. 
2. È richiesto un driver specifico per il chipset. La maggior parte dei metodi di test BLE e WLAN richiede un driver specifico per chipset per mettere il dispositivo in modalità test. Questa fase richiede tempo poiché diversi chipset richiedono driver diversi. Lo sviluppo e la gestione di molte versioni di driver è un processo complicato per la maggior parte degli ingegneri di test. Occorrono mesi per sviluppare un driver e questo richiede una stretta collaborazione con il fornitore di chipset per sviluppare il metodo di test. Sono quindi necessari passaggi di produzione aggiuntivi per caricare e scaricare il firmware di prova. 
3. Tempo di prova lungo. I metodi di prova esistenti che utilizzano la modalità di test (noto anche come test di non segnalazione) comportano un lungo tempo di test. In genere, questo metodo richiede all'operatore di eseguire il flashing del firmware di prova, eseguire un lungo elenco di test del trasmettitore e del ricevitore, rimuovere il firmware di test e caricare il firmware finale disponibile. Ciò si traduce in un lungo periodo di prova che influisce negativamente sul costo del test e del throughput di produzione. 
4. Incapacità di catturare difetti che si sono verificati dopo l'assemblaggio finale. Poiché si sta testando il prodotto quando non è nella sua forma definitiva e non con il firmware definitivo, si corre il rischio di non catturare i difetti verificatisi durante il processo di assemblaggio finale e di spedire un prodotto difettoso ai clienti.

Risoluzione delle Sfide relative al Test dei Dispositivi IoT Fortunatamente, queste sfide possono essere facilmente risolte con un nuovo metodo di test che utilizza un tester di segnalazione over-the-air (OTA) innovativo. Utilizzando il tester, sia le misure del trasmettitore che quelle del ricevitore possono essere eseguite via etere, sfruttando i pacchetti di forme d'onda standard come definito dalle specifiche Bluetooth o 802.11.

Ad esempio, i dispositivi BLE trasmetteranno ai 3 canali pubblicitari. Misurando questi canali, un tester di segnalazione OTA può ottenere le necessarie misure della potenza di trasmissione. Per le misurazioni del PER, il tester invia messaggi al dispositivo per stimolarlo a rispondere. Contando i segnali di risposta ricevuti con successo, il tester può quindi ottenere il PER del dispositivo.

Utilizzando questo metodo, un controllo delle prestazioni del trasmettitore e del ricevitore può essere completato in meno di 30 secondi, offrendo un miglioramento significativo sia del tempo che del costo di test complessivo. Inoltre, questi test possono essere eseguiti senza la necessità di un driver chipset proprietario o l'accesso alle porte di comunicazione digitale (UART o USB) per controllare il dispositivo.

I test del trasmettitore e del ricevitore possono essere eseguiti utilizzando il firmware di produzione finale, rimuovendo in tal modo i passaggi aggiuntivi di flashing e rimozione del firmware di prova. Il risultato è un tempo di test complessivo più veloce. Il dispositivo viene anche testato nel suo imballaggio finale e con il firmware definitivo, il che aiuta a garantire che la maggior parte dei difetti di fabbricazione vengano catturati e garantisce che le prestazioni del prodotto saranno quelle previste nel mondo reale.

Conclusione Il numero di applicazioni IoT utilizzate in tutto il mondo si sta espandendo rapidamente. Questa crescita offre enormi opportunità ai produttori di dispositivi IoT, ma crea anche una serie di sfide enormi. La chiave del successo di questi produttori risiede nella loro capacità di portare i loro prodotti sul mercato in modo rapido, economico e con una qualità eccellente.

Una nuova categoria di soluzioni di test funzionali che esegue test delle prestazioni over-the-air, offre ora ai produttori di dispositivi un modo ideale per affrontare queste sfide direttamente. Con questo tipo di soluzione, sia i progettisti che i produttori possono eseguire accurati test del trasmettitore e del ricevitore in modo rapido ed economico per garantire un prodotto di alta qualità.  

L'autore 
Sook-Hua Wong è Industry Segment Manager nel gruppo General Electronics Measurement Solutions di Keysight Technologies. Prima di questo ruolo, è stata product planner, responsabile della pianificazione strategica e dello sviluppo del portfolio di prodotti per misuratori di potenza e sensori RF / Microonde. Sook-Hua detiene un B.S. in Ingegneria Elettrica presso la University of Technologies Malaysia (1999) e un M.S. in Electronic System Design Engineering presso l’University of Science Malaysia (2003). Può essere contattata all’indirizzo sook-hua_wong@keysight.com.
Antonio Cirella's insight:
Ma i prodotti #iot vengono testati? qui un'utile guida per sapere cosa significa testare un dispositivo #iot
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Espressif raggiunge il target di 100 milioni di chip spediti

Espressif raggiunge il target di 100 milioni di chip spediti | HYPES  - Electronic components | Scoop.it

Espressif Systems crede nella democratizzazione della tecnologia che svilupperà l'Internet delle cose del domani . Espressif guida l'IoT revolution, fornendo accesso aperto ai suoi codici. Un esempio tangibile di questo è la piattaforma di sviluppo IoT, ESP-IDF, che ha permesso a molti progetti e piattaforme di terze parti di basarsi su di esso. Allo stesso tempo, Espressif vanta anche di essere al centro di un ricco ecosistema supportato da piattaforme hardware e software all'avanguardia.

Antonio Cirella's insight:
In cosa è diversa @EspressifSystem un importante traguardo #espressif #iot
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Labcenter annuncia il nuovo Proteus V8.7 e IoT Builder

Labcenter annuncia il nuovo Proteus V8.7 e IoT Builder | HYPES  - Electronic components | Scoop.it

Con Proteus 8,7 abbiamo continuato a migliorare il nostro supporto per il design ad alta velocità, costruendo sulla lunghezza automatica di lavoro corrispondente abbiamo iniziato nel v 8.6. Questo include il supporto per la corrispondenza di lunghezza complessa in cui una sezione di traccia è parte di più di una lunghezza percorso corrispondente (come comunemente visto con le topologie di routing Fly-by). Abbiamo anche incluso la possibilità di aggiungere lunghezze interne ai footprint sul layout. Ciò consente una corrispondenza più accurata per i segnali critici, in particolare con BGA, dove il ritardo del segnale all'interno del chip può essere rilevante. Infine, abbiamo anche aggiunto la navigazione e il browsing della lunghezza dei routes corrispondenti dalla modalità connectivity highlight e la rielaborazione del file length match report per contenere ulteriori informazioni.

Antonio Cirella's insight:
Un fantastico tool per la progettazione di sistemi #IoT in arrivo con la nuova versione di #proteus di #labcenter #iotbuilder
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Selezione di Elettronica intervista Daniel Dahan di Farnell | Elettronica News

Selezione di Elettronica intervista Daniel Dahan di Farnell | Elettronica News | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Laura Reggiani di Selezione di Elettronica, in occasione dell'IoTDay organizzato da Farnell a Bologna, intervista Daniel Dahan, Southern Europe and Benelux Director di Farnell element14, sulle opportunità offerte dall'Internet of Things.
Antonio Cirella's insight:
Interessante intervista a uno dei leader dell'elettronica @FarnellNews @SdElettronica
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Tutti i prodotti Bluetooth LE di Toshiba supportano il nuovo standard Bluetooth Mesh

Tutti i prodotti Bluetooth LE di Toshiba supportano il nuovo standard Bluetooth Mesh | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Toshiba Electronics Europe ha annunciato che la propria linea di prodotti Bluetooth LE offre ora il supporto per lo standard Bluetooth Mesh. Questo standard è stato ratificato e lanciato da pochissimo dal Bluetooth Special Interest Group (SIG). La combinazione del nuovo standard Bluetooth Mesh 1.0 e del software applicativo di Toshiba consente ai prodotti di tipo Bluetooth LE di Toshiba di aumentare sia la distanza operativa che l’affidabilità all’interno della rete Bluetooth Mesh, estendendo anche la durata delle batterie.
Antonio Cirella's insight:
Nuova technologia per l'IoT da #toshiba
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

RS Components inserisce a catalogo le nuove schede Arrow SmartEverything per lo sviluppo IoT

RS Components inserisce a catalogo le nuove schede Arrow SmartEverything per lo sviluppo IoT | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Le schede SmartEverything offrono un supporto wireless che include la comunicazione LoRa per lo sviluppo Internet of Things RS Components (RS), distributore
Antonio Cirella's insight:
Un distributore che vende i prodotti di un altro distributore... interessante!
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Raspberry Pi: buone pratiche per la sicurezza di un progetto IoT 

Raspberry Pi: buone pratiche per la sicurezza di un progetto IoT  | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Buone pratiche per la sicurezza di un progetto IoT basato su Raspberry Pi.
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Digital360 Awards, ecco i 28 finalisti

Digital360 Awards, ecco i 28 finalisti | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Entra nella fase conclusiva la seconda edizione del contest “Digital360 award”, dedicato ai fornitori hi-tech di imprese e PA in ambito business. La giuria, composta da 53 Cio di imprese pubbliche e private italiane, ha infatti valutato i 150 progetti presentati da aziende e startup individuando i 28 finalisti che si contenderanno la vittoria durante la cerimonia in programma il 28 giugno al Centro Svizzero di via Palestro, a Milano, in un happening aperto al pubblico, alle istituzioni e alla stampa.
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Samsung presenta il suo primo chip per i dispositivi IoT - IlSoftware.it

Exynos i T200 è il primo processore di casa Samsung per i dispositivi del mondo Internet delle Cose (IoT). Ecco le sue caratteristiche.
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Mobike, lo smart bike sharing basato sull’IoT approda in Europa 

Mobike, lo smart bike sharing basato sull’IoT approda in Europa  | HYPES  - Electronic components | Scoop.it
Si fonda su di un’app e sulla localizzazione GPS, gestisce oltre 5 milioni di “smart bikes” per un traffico quotidiano di 20 milioni di corse ed è la prima uscita dai confini asiatici: è il sistema di gestione del bike sharing Mobike, che sarà disponibile entro fine giugno 2017 nelle città inglesi di Manchester e Salford.
No comment yet.
Scooped by Antonio Cirella
Scoop.it!

Connetti e Controlla le applicazioni IoT con la scheda Smart Everything di Arrow

Connetti e Controlla le applicazioni IoT con la scheda Smart Everything di Arrow | HYPES  - Electronic components | Scoop.it

Pattern recognition & Pattern Matching: tecnologia Intel implementata nelle board SmartEverything Panther, questa tecnologia di machine learning semplifica ad esempio il riconoscimento delle gesture, dei suoni, delle vibrazioni e le applicazioni ad essa connesse.

No comment yet.