Bufale Salute e Social Media - #ijf16
394 views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

"Bufale" in ambito medico-scientifico - Festival Internazionale del Giornalismo - Perugia

"Bufale" in ambito medico-scientifico - Festival Internazionale del Giornalismo - Perugia | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

"Bufale" in ambito medico-scientifico: come nascono, come si propagano come si combattono.

Le “bufale” trovano terreno fertile sul web e in particolare sul social media. Molte bufale, da quelle riguardanti il rapporto tra vaccinazione infantile e autismo fino a quelle che promettono cure miracolose per patologie spesso dall’esito infausto, riguardano l’ambito medico-scientifico. Come nascono le bufale sul web? Come si diffondono attraverso i social media? Com’è possibile combatterle? È necessario che le istituzioni, le società scientifiche si impegnino a comunicare tempestivamente una corretta Informazione sulla verità scientifica utilizzando anche canali non tradizionali e più vicini alla popolazione - una  contro-informazione sul web e soprattutto sui social media? Queste sono alcune delle domande cui il panel cercherà di rispondere.

A cura di Regione Umbria Direzione Salute - Comunicazione.

Organizzato da Giuseppina Manuali.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

'Of All the Categories of Fake News, Health News Is the Worst'

'Of All the Categories of Fake News, Health News Is the Worst' | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

“Let’s take this back a couple hundred years,” said Brian Southwell, the director of the “Science in the Public Sphere” program at the Center for Communication Science at RTI International. “There was an ongoing debate between a couple guys in Europe: Spinoza and Descartes.”

These two philosophers were debating, essentially, about whether people are able to readily identify fake news.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Vaccini, complotti e pseudoscienza: Tra fobia, disinformazione e consapevolezza. Sergio Della Sala, Sara Pluviano, Armando De Vincentiis

Vaccini, complotti e pseudoscienza: Tra fobia, disinformazione e consapevolezza. Sergio Della Sala, Sara Pluviano, Armando De Vincentiis | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
La mancanza di informazioni o la ricerca acritica di notizie prive di valore scientifico sta spingendo numerosi genitori a compiere scelte pericolose per la salute collettiva. Nonostante le rassicurazioni del mondo scientifico, si diffondono informazioni allarmistiche sostenute, a volte, dagli stessi medici, che contribuiscono ad alimentare confusione e fobie. Questo volume offre ciò che serve sapere, contribuendo a chiarire i danni causati dall'informazione fai da te, dal condizionamento e dai tranelli psicologici della riluttanza a vaccinarsi. Capiremo se ci troviamo davvero al cospetto di un complotto, quale fondamento hanno le correnti antivacciniste, se si può fare a meno delle coperture vaccinali e quali sono i rischi. Disponibile anche in edizione cartacea.
No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

De Niro fa la cosa giusta: boccia il film antivaccini

De Niro fa la cosa giusta: boccia il film antivaccini | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
Qui l’arte non c’entra. Il tanto discusso documentario di Andrew Wakefield “Vaxxed: from cover-up to catastrophe” (“Vaccinati: dall’insabbiamento alla catastrofe”) è stato, alla fine, escluso dalla programmazione del Tribeca Film Festival (a New York 13-24 aprile) per ragioni che hanno a che fare più con la scienza che con il cinema. È lo stesso direttore Robert De Niro a spiegare che il suo ripensamento si deve al contenuto dell’opera e non alla forma. 
No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Il medico che sbarca su Facebook: "Leggete le mie storie e vaccinerete i vostri figli"

Il medico che sbarca su Facebook: "Leggete le mie storie e vaccinerete i vostri figli" | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Esasperato e allibito di fronte alle notizie di genitori che non vaccinano i figli e alle storie di bambini che muoiono per morbillo nell'Italia del 2016, un virologo milanese ha deciso di portare il suo impegno medico nel luogo dove spesso nascono e si moltiplicano le leggende metropolitane sulla pericolosità dei vaccini: Facebook.

In breve tempo la pagina di Roberto Burioni, docente alla università Vita-Salute del San Raffaele di Milano, è diventata un fenomeno virale (è il caso di dirlo) grazie soprattutto al suo approccio. Burioni commenta fatti di cronaca e casi realmente accaduti intorno al mondo come la vittoria dell'atleta paralimpico Brenden Hall che ha perso l'udito e le gambe a causa della varicella, o il ricovero urgente per meningite di una bimba di 3 anni mai vaccinata per scelta dei genitori.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Istituto superiore di sanità: le bufale in rete colpa anche di ricercatori e giornalisti

Istituto superiore di sanità: le bufale in rete colpa anche di ricercatori e giornalisti | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
le Istituzioni devono impegnarsi di più nei controlli e nella informazione corretta, giornalisti scientifici in Italia merce rara. Colloquio con Walter Ricciardi, Commissario dell’Istituto Superiore di Sanità
No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Anti-vaccine websites are misinforming parents, study says

Anti-vaccine websites are misinforming parents, study says | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
Many anti-vaccination websites use a "considerable amount" of misinformation, as well as pseudoscience and anecdotes to reinforce the perception that vaccines are dangerous, according to research presented this week at the American Public Health Association's Annual Meeting in Chicago, IL.
Researchers are looking for ways to counter skepticism about vaccination.

Childhood vaccines are key to preventing diseases and epidemics, but growing numbers of parents choose to delay or refuse vaccination, for a variety of reasons. The Internet is often cited as a source of vaccine information - and also controversy.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Sei falsi miti sui tumori

Sei falsi miti sui tumori | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
È vero, oggi possiamo accedere a un’infinità di informazioni sulla nostra salute: con un giro online diventiamo tutti esperti (o così ci pare). Peccato che su internet le bufale abbiano vita tenace. «Panorama» ne ha selezionate alcune che riguardano il cancro. Tutte da smontare. 

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Pinterest and the prevalence of anti-vaccine rhetoric

Pinterest and the prevalence of anti-vaccine rhetoric | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
Over the past decade, social media has swept inexorably to the forefront of humanity's consciousness. A new study asks how these tools are being used to influence general thought on important scientific issues.

Researchers investigate anti-vaccine 'pins' on Pinterest and discuss the impact of social network sites on the dissemination of scientific information.

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Come si scopre una bufala sulla salute? Semplice, osservando.

Come si scopre una bufala sulla salute? Semplice, osservando. | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
La maggioranza dei truffatori della salute si presenta proprio come qualsiasi truffatore: credibile, geniale, affidabile. Promette quello che vogliamo e vende.
Allora il consiglio finale: quando qualcosa vi sembra troppo "semplice", quando qualcuno vi propone un metodo di cura che "i medici non conoscono" o "la scienza non usa perché porta fastidio", diffidate subito, non fatevi fregare.
Se proprio volete vederci chiaro fate l'avvocato del diavolo: sfidate chi vi fa queste promesse, chiedete prove oggettive, non "chiacchiere". Scommettiamo che anche voi smaschererete una truffa?
Non è difficile, richiede solo un po' d'impegno ma può salvare da solenni imbrogli o terribili sofferenze.
No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

La disinformazione corre sui social media - Le Scienze

La disinformazione corre sui social media - Le Scienze | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Uno studio sulla diffusione di voci incontrollate attraverso Facebook mostra come, in assenza di qualsiasi intermediazione, false notizie scientifiche e teorie del complotto tendano a diffondersi in modo virale, facilitate dalla tendenza degli utenti a prestare selettivamente attenzione solo alle informazioni che confermano i propri pregiudizi

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Can Royal Jelly Cure Cancer?

Can Royal Jelly Cure Cancer? | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Royal jelly is a milky substance secreted from the glands in the hypopharynx of worker bees. It isn’t honey or bee pollen, but those who are allergic to beesshould not use it. 

Worker bees feed royal jelly to larvae and adult queen bees. In fact, it is the queen’s principal food throughout her lifetime, enabling her to lay 2,000 eggs a day and live for 5 to 8 years. The queen bee lives 40 times longerthan worker bees and researchers are discovering that royal jelly might hold the key to their longevity, strength, and size.

Royal Jelly Benefits

Royal jelly consists of flower nectar, proteins, glucose, fats, minerals, vitamins, and amino acids. It also contains an abundance of health benefits that meet specific needs for cancer patients − keeping them strong and healthy before, during, and after traditional cancer treatments.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Parent of toddler who died of meningitis asked Alberta naturopath for immune system boost

Parent of toddler who died of meningitis asked Alberta naturopath for immune system boost | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

An employee at a southern Alberta naturopathic clinic says the mother of a gravely ill toddler asked for an immune system boost because she feared her son had viral meningitis.

Lexie Vataman, who fills holistic prescriptions at the Lethbridge Naturopathic Medical Clinc, told a jury Wednesday that she received a call from Collet Stephan in March 2012.

"She needed something to build up her baby's immune system," said Vataman.

"She said, 'My baby might have a form of meningitis and we think it might be viral and not bacterial."'

 

Vataman said she asked if Stephan had taken her son to a medical doctor. She said Collet replied that a friend who was a nurse was keeping an eye on him and he didn't have a fever.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Ecco come si crea la disinformazione sui social network - Wired

Ecco come si crea la disinformazione sui social network - Wired | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Online tendiamo a concentrarci su un numero limitato di fonti di notizie, per cui abbiamo meno possibilità di modificare le nostre opinioni. Una polarizzazione che contribuisce a incentivare la disinformazione. A raccontarlo è uno studio su Pnas.

I social media hanno cambiato il nostro modo di informarci e di formare così le nostre opinioni. É quanto emerge dall’ultima analisi dell’equipe di fisici del Laboratory of Computational Social Science (CssLab) all’Istituto di studi avanzati di Lucca e della Sapienza Università di Roma, coordinati da Walter Quattrociocchi, secondo cui il fenomeno della polarizzazione degli utenti sembra dominare il consumo di notizie su Facebook. In altre parole, ognuno di noi tende a concentrarsi su un numero limitato di testate giornalistiche e fonti di notizie con cui condividiamo valori e punti di vista, e per questo motivo abbiamo sempre meno occasione di modificare le nostre opinioni. Un modo di fare che può trasformare i social network in un elemento di disinformazione, anche più di quanto non faccia la diffusione di bufale, fake news e notizie non verificate.

“Abbiamo notato un effetto polarizzante”, spiega Walter Quattrociocchi, “ovvero la tendenza dei social network a formare comunità segregate.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

La chimica assolve l'olio di palma - Bufale un tanto al chilo

La chimica assolve l'olio di palma - Bufale un tanto al chilo | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Va molto di moda creare un solo alimento colpevole ed esaltare ‘supercibi’ che fanno bene, ma gli allarmismi ed i facili entusiasmi hanno poco senso, anzi sono controproducenti. L’unica strada da seguire per la salute è la dieta variata senza eccessi. Ed è molto meglio che le industrie alimentari mettano in etichetta cosa c’è piuttosto che apporre scritte su cosa non c’è nei prodotti (…) ha poco senso additare un elemento complesso come qualsiasi grasso alimentare dandogli la colpa di causare patologie, quando se le stesse molecole sono contenute in altri oli. Per certe applicazioni i sostituti suggeriti al posto dell’olio di palma sono cento volte peggio. E l’olio di palma ha anche dei vantaggi come, ad esempio la resistenza all’ossidazione. Certi grassi insaturi che vanno tanto di moda, invece, come olio di mais o girasole, sono a rischio di processi di ossidazione che possono formare sostanze tutt’altro che benefiche per l’organismo umano.

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

DISINFORMAZIONE Il pessimo servizio pubblico della trasmissione Virus sui vaccini

DISINFORMAZIONE Il pessimo servizio pubblico della trasmissione Virus sui vaccini | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Un pessimo esempio di servizio pubblico quello trasmesso ieri sera durante il programma televisivo “Virus” su Rai2, dove si è dato spazio a persone per nulla competenti in merito al tema trattato come Red Ronnie che alla domanda “è obbligatorio o no vaccinare i bambini?” ha risposto quanto segue:

È demenziale vaccinare i bambini, cioè nel senso che è assurdo: non puoi obbligare a vaccinare i bambini. Hai detto che un bambino è morto di pertosse: quanti bambini sono morti per i vaccini o degli effetti collaterali? Li chiamano morti bianche: sono 1500 l’anno e arrivano guarda caso avvengono 2 o 3 giorni dopo le vaccinazioni. Le vaccinazioni obbligatorie sono quattro ma in realtà ne fanno sei. Inoltre, quali sono? Polio, debellata prima dell’inserimento del vaccino; tetano: vedi un bambino che lavora la terra? Epatite B: introdotta dal ministro De Lorenzo, condannato per corruzione, […] condannato, però il vaccino è rimasto. Quindi siamo alla follia totale secondo me.

Un servizio pubblico nazionale non può dare spazio a certe cialtronerie, seguite poi dalle falsità riguardo all’autismo e i vaccini.

 

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

"Bufale" in ambito medico-scientifico: come nascono, come si propagano come si combattono- UMBRIA CRONACA

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Misinformation in science news: The role of the scholarly community

Misinformation in science news: The role of the scholarly community | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Various factors are responsible for hype in science communication, such as:

  • Journalists are majorly responsible for creating hype, which stems from the pressure they face in an increasingly competitive media world. 
  • Due to the increased competition for public funding, universities are also under pressure to demonstrate the quality of their work.
  • Scientists themselves are under immense pressure to demonstrate the practical and economic impacts of their work. This can lead to a bias toward the communication of newsworthy findings.

These combined factors can contribute to a cumulative spiral of hype.

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Misinformation in science news: How the media shapes public understanding

Misinformation in science news: How the media shapes public understanding | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Much of the public understanding of scientific knowledge is dependent on mainstream media coverage of science. However, the media's representation of scientific research is not always accurate. Why is science news often distorted and how does this affect public understanding? What are the dangers of such misrepresentation?  

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Tra bufale e verità, come uscire dal labirinto della medicina - Gianna Milano

Tra bufale e verità, come uscire dal labirinto della medicina - Gianna Milano | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
Una rivista scientifica inglese sfata sette miti medici. E subito, online, si scatena una bagarre di pareri contrastanti. Ma i veri pericoli sono in altre certezze sulla salute, messe in giro dagli stessi esperti

"Stupido e irresponsabile": così è stato definito, in uno dei numerosi commenti online, l'articolo pubblicato sul British Medical Journal , in cui due medici americani, Rachel Vreeman e Aaron Carroll, si sono presi la briga didare spiegazioni scientifiche a sette "miti medici", per lo più sfatandoli . Per esempio, che bisogna bere otto bicchieri di acqua al giorno; che il cellulare acceso in ospedale crea pericoli perché può interferire con le apparecchiature; o, ancora, che leggere con poca luce danneggia la vista...

Le risposte da loro individuate consultando Medline, uno dei più ricchi motori di ricerca medica, o andando semplicemente su Google, non hanno però convinto molti loro colleghi. Che nei giorni successivi hanno replicato con enfasi, rigore (e rabbia) sul sito della rivista , contrapponendo altri dati e polemizzando sulla scelta di "miti di paglia", in fondo innocui rispetto a molti altri consolidati nella pratica medica. è vero, lo sostengono anche i due autori, in certi casi i medici fanno affermazioni che non si basano su evidenze scientifiche bensì su luoghi comuni che loro stessi propalano.

"I miti che più mi preoccupano non sono però quelli da voi citati, verosimilmente innocui, ma altri più pericolosi entrati nella medicina e mascherati di scientificità" scrive Geoffrey Russell sul blog in risposta all'articolo. "Certi miti non sempre sono frutto di credenze popolari, come quello che capelli e unghie continuano a crescere dopo morti" dice Vittorio Caimi, medico di famiglia a Monza. "Ci sono miti veicolati dalla classe medica, come prescrivere il test per il Psa a tutti i 50enni con l'idea di prevenire il tumore alla prostata, mentre non è provato che serva. Studi clinici in corso forse risolveranno il dilemma, intanto lo si fa fare. Non è un falso mito anche questo?".

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Quando la malattia diventa social. di Giulia Annovi

Quando la malattia diventa social. di Giulia Annovi | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it

Mal di testa, febbre e strani puntini rossi sulla pelle. Il senso di malessere si combatte schiacciando il pulsante del computer o scivolando sullo schermo dello smartphone, prima ancora di chiamare il proprio medico. Sul web sono tante le informazioni che riguardano la salute a cui spesso facciamo affidamento. Ma quanto ci possiamo fidare delle informazioni che troviamo sui siti web?  

.................................................

Il tema della correttezza dell’informazione è un nodo importante per evitare la diffusione di false credenze. La ricerca “Web in salute”, che è concentrata sull’Italia e i cui risultati sono riportati nel libro, rileva che soltanto il 10% dei medici che hanno partecipato all’indagine ha prescritto lo stesso trattamento suggerito online. Mentre invece è il 44% dei clinici coinvolti che giudica le notizie online per nulla accurate. In questo gioca un ruolo fondamentale la preparazione dei pazienti o dei social media manager: un tema su cui bisognerebbe riflettere nel momento in cui sul web assumono un ruolo di opinion leader.

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Informazione e “bufale” online: cosa ne pensa il ricercatore più social che c’è 

Informazione e “bufale” online: cosa ne pensa il ricercatore più social che c’è  | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
I blogger di Giovanioltrelasm.it incontrano Roberto Furlan — aka@Neurobertone — per parlare di informazione online, delle opportunità e dei rischi offerti da internet e dai social media. Perchè, soprattutto quando si parla di salute, è fondamentale “non solo soffermarsi solo sul contenuto che ci interessa, ma anche sulla credibilità e l’affidabilità di chi quell’informazione l’ha pubblicata”.
No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

Vino e bufale. Tutto quello che vi hanno sempre dato da bere a proposito delle bevande alcoliche (Eretica) 

Vino e bufale. Tutto quello che vi hanno sempre dato da bere a proposito delle bevande alcoliche (Eretica)  | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
Vino, birra e superalcolici sono i protagonisti della più massiccia disinformazione nei confronti di una sostanza di comune consumo: l'alcol. Gli effetti benefici dell'alcol non sono sostenuti da rigorose ricerche scientifiche, ma dall'interesse di una lobby di produttori, politici e giornalisti. Scoprirete che l'Organizzazione Mondiale della Sanità dichiara che meno alcol si beve meglio è, che anche piccole quantità comportano rischi e che non esiste motivo legato alla salute per consumare alcolici. Anzi l'alcol è la seconda causa di cancro dopo il fumo, è la prima causa di morte tra i giovani, aumenta fino a 380 volte il rischio di incidenti d'auto, provoca il 10% dei ricoveri ospedalieri e ci costa ogni anno almeno quanto una finanziaria.
No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

ATTENTIALLEBUFALE.IT Il blog di Tom Jefferson aka il Maestro Sun Tzu

ATTENTIALLEBUFALE.IT Il blog di Tom Jefferson aka il Maestro Sun Tzu | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
Il blog di Tom Jefferson aka il Maestro Sun Tzu: parliamo di bufale in medicina, influenza e cattivi maestri

Nella terza edizione di Attenti alle bufale... Come sono fatte le riviste scientifiche? Come si prepara e come si legge un rapporto di Health Technology Assessment? Come interpretare una revisione sistematica? Come difendersi dal drug spamming? E molto altro ancora...

Nella terza edizione di Attenti alle bufale... Come sono fatte le riviste scientifiche? Come si prepara e come si legge un rapporto di Health Technology Assessment? Come interpretare una revisione sistematica? Come difendersi dal drug spamming? E molto altro ancora...

No comment yet.
Scooped by Giuseppe Fattori
Scoop.it!

La bufala è servita: truffe e false informazioni sulla salute e la medicina che pascolano in rete

La bufala è servita: truffe e false informazioni sulla salute e la medicina che pascolano in rete | Bufale Salute e Social Media - #ijf16 | Scoop.it
11 milioni di italiani di affidano alla “medicina naturale”, qualche Regione taglia ospedali e posti letto ma apre ambulatori “complementari”, il WEB è pieno di cure miracolose. Quali sono e come difendersi dalle truffe sulla salute

 

L’ultima in ordine di tempo è tra le più vigliacche, ma è da manuale: alcuni immigrati sbarcati in Italia sarebbero contagiati dal vaiolo, hanno strillato alcuni post su internet, allegando foto di pustole sul corpo di alcuni disperati arrivati in Sicilia.  E’ dovuto intervenire addirittura il Ministero della Salute, per ricordare che l’ultimo caso di  vaiolo è stato individuato in Nigeria nel 1977, e che nel 1980 l’Organizzazione Mondiale per la Sanità lo dichiarò ufficialmente eradicato da ogni angolo del mondo. Di quel virus sopravvivono alcuni campioni, sigillati in laboratori di ricerca in Russia e Stati Uniti, conservati a scopo scientifico: le pustole di quei migranti erano banali bolle di varicella. Far leva sulla paura o sul terrore per una malattia. Indicare il responsabile: in questo caso i migranti, molto più spesso le Grandi Case Farmaceutiche, i Medici, la Stampa Venduta e così elencando. Imbastire una teoria del complotto, perché ad insaputa di chi si fida Organizzazioni potentissime sono  al lavoro costante per avvelenare, distruggere, far ammalare il prossimo. Infine, indicare la soluzione, che può essere di due tipi: o assolutamente a portata di tutti, un’erba, il bicarbonato, una pietra colorata, un profumo, un olio esotico… oppure astrusa, dai nomi e meccanismi complicati da capire e che la fanno rassomigliare alla aborrita medicina ufficiale, ma al contrario di questa (che si basa sugli interessi criminali di chi produce farmaci) è più genuina ed onesta perché fatta in casa, quasi sempre c’è un Davide che combatte il satanico Golia. 

No comment yet.