Sopravvivere alla crisi per le famiglie
95 views | +0 today
Follow
Sopravvivere alla crisi per le famiglie
Metodi e strategie per rientrare con i conti a fine mese - www.vincerelacrisi.it
Curated by FamiglieVeneto
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by FamiglieVeneto
Scoop.it!

PROVATE UN NATALE FAI DA TE!

PROVATE UN NATALE FAI DA TE! | Sopravvivere alla crisi per le famiglie | Scoop.it

L’8 dicembre in molte case si inizierà a respirare l’aria del Natale. L’albero, gli addobbi, il presepe. E nel vero spirito natalizio perché non realizzare originali palline per l'albero. Sarà un albero unico, e al divertimento di costruirvi da voi gli addobbi potrete anche risparmiare.

 

Ecco alcune idee per creare le vostre decorazioni utilizzando vecchie lampadine o t-shirt, o per dare un tocco nuovo alle solite palline natalizie che ormai vi hanno stancato (http://www.pianetadonna.it/blog/fai-da-te/palline-per-l-albero-di-natale-originali-fai-da-te-10-idee.html)

 

E per decorare la casa potete sempre dare sfogo alla fantasia utilizzando arachidi, lana infeltrita o gusci d’uovo…insomma quello che trovate in casa (http://www.lapappadolce.net/natale-50-idee-per-decorare-la-casa-e-lalbero-di-natale/).

 

Buon divertimento!

 

A cura di Antonio De Poli - www.vincerelacrisi.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by FamiglieVeneto
Scoop.it!

Shopping virtuale…a costo zero!

Shopping virtuale…a costo zero! | Sopravvivere alla crisi per le famiglie | Scoop.it

 

Io do una cosa a te e tu ne dai una a me.

 

In Italia torna di moda la prima forma storica di scambio commerciale di beni: il baratto.

Lo scopo è permettere di avere un oggetto che desideravi, liberandoti di qualcosa che non usi più e il tutto possibilmente senza spendere un centesimo. Non è ammesso il denaro. Unica serietà

 

E allora basta scavare negli armadi, nelle soffitte, nei cassetti per trovare oggetti dimenticati, oggetti che ci hanno stancato, abiti che non ci vanno più bene e che magari posso essere offerti in scambio.

 

Internet fa il resto offrendo diversi siti e community, Ti iscrivi, inserisci il tuo annuncio e aspetti che qualcuno ti contatti. Nell’attesa puoi controllare nelle diverse categorie se c’è qualche oggetto che ti interessa e lanciare un’offerta.

 

Il sito Baratto Facile (http://www.barattofacile.it) consiglia di controllare sempre, prima di fare un'offerta o prima di accettarne una, i feedback dell'altro utente leggendo con attenzione i commenti relativi. Ricordati che un vero baratto prende in considerazione il valore d’uso di un oggetto.

 

Su zerorelativo (http://www.zerorelativo.it/come-funziona.php) puoi metterti in contatto non solo con gli utenti che vogliono barattare, ma anche prestare e donare i loro oggetti.

 

Anche in questo caso basta iscriversi, inserire l'annuncio dell'oggetto che vuoi barattare con la descrizione, l'immagine e la condizione di scambio.

 

Quando l'offerta viene accettata, entrambi i barter (chi scambia gli oggetti) riceveranno i dati reciproci con una email automatica.

 

Altri siti specializzati nel baratto sono:

 

http://baratto.occhiaperti.net/

http://www.e-barty.it/e-barty2/index.jsp

http://www.barattomatto.it/

 

 

 

A cura di Antonio De Poli - www.vincerelacrisi.it

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by FamiglieVeneto
Scoop.it!

Orto casalingo: a chi non è mai venuta l'idea di farne uno?

Orto casalingo: a chi non è mai venuta l'idea di farne uno? | Sopravvivere alla crisi per le famiglie | Scoop.it

A chi non è mai venuta la voglia di provare a coltivare la verdura da sé?

 

Abitando in appartamento può sembra un’idea azzardata, ma sta prendendo sempre più piede l’orto casalingo. Coltivato come ornamento d’interno con piante aromatiche impiantante in bottiglie di plastica (http://casa.ecoseven.net/giardino/orto-in-casa-come-coltivare-nelle-bottiglie-di-plastica) o sul terrazzo di casa (http://www.casahelp.com/giardinaggio/orto-sul-balcone-i-consigli-per-un-orto-fai-da-te/).

 

Non necessità di grandi spazi, ma solo di alcuni accorgimenti.

Il minimo spazio necessario e adeguato per allestire un orto in casa è ricavabile in qualunque abitazione. Occorre una zona luminosa poco d’intralcio sufficiente per albergare un ingombro di vasi esposti direttamente alla luce solare almeno per 5-6 al giorno (http://www.giardinaggio.net/Orto/coltivare-orto/Orto-in-casa.asp#ixzz2E66riTAL)

 

Le verdure consigliate per un orto sul terrazzo sono pomodori ciliegia, cipollotti, melanzane e peperoni di taglia mini, rapanelli, basilico a foglia verde e a foglia rossa, radicchi, zucchine, insalata, bietole a coste colorate e finocchi.

 

Per rendere migliore il terriccio potete riciclare i rifiuti che producete in cucina e fare il compostaggio. Ci sono diversi siti che vi danno indicazioni:

http://www.monzaflora.net/files/compost/manualetto_compostaggio.pdf

http://architetturainfiore.com/tag/compostaggio-domestico/

 

Se invece preferite l’orto tradizionale, ma non avete possibilità di averlo, informatevi presso il vostro comune per l’assegnazione di un orto urbano.

Gli orti urbani sono appezzamenti di terreno ai margini delle città destinati alla produzione di frutta, verdura, fiori e ortaggi. Questi spazi verdi non appartengono a chi li coltiva ma in genere ai Comuni che assegna questi terreni a gente comune che ne richiede l’assegnazione e che si dedica alla loro coltivazione. Nel comune di Padova, ad esempio, ce ne sono oltre 400 (http://www.padovanet.it/dettaglio.jsp?id=15263#.UL4bjWdIDfM)

 

 

A cura di Antonio De Poli - www.vincerelacrisi.it

 

more...
No comment yet.