Sclerosi multipla
93 views | +0 today
Follow
Sclerosi multipla
Il variegato mondo della sclerosi multipla vista dal basso
Curated by katia bouc
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by katia bouc
Scoop.it!

Sclerosi multipla e gravidanza

Sclerosi multipla e gravidanza | Sclerosi multipla | Scoop.it

La sclerosi multipla è una patologia che colpisce soprattutto le giovani donne in età fertile. Questo non significa affatto che sia loro preclusa la possibilità di avere figli, anzi.

Io sto vivendo questa meravigliosa esperienza, e posso testimoniare che sta andando benissimo, anzi, direi che poche volte nella vita mi sono sentita così bene.

 

Come dimostrano diversi studi,  la gravidanza, oltre a non presentare controindicazioni, ha addirittura un effetto benefico sulla progressione della SM, in quanto spesso protegge da ricadute durante il periodo di dolce attesa. 

Certo è che, nel caso si stiano eseguendo terapie preventive per la SM, è meglio interromperle in vista della gravidanza. Pur non essendo sempre provato - così dicono i medici - che l'interferone sia davvero dannoso, è meglio interrompere prima la terapia, non si sa mai...

Gli unici problemi che possono insorgere durante i nove mesi, soprattutto verso la fine, riguardano disturbi intestinali e di vescica. 

 

Qualora la SM non sia particolarmente forte, anche il parto può avvenire come per qualsiasi altra donna. E naturalmente l'allattamento. Ovviamente in questo caso è bene non riprendere la terapia subito dopo la nascita perchè questa potrebbe compromettere la possibilità di allattare. Viene invece suggerita una terapia a base di immonoglobluline (1 volta al mese circa per 6 mesi), che dovrebbe ridurre la possibilità di ricadute durante questa fase, che sembra invece molto critica da questo punto di vista. Se infatti la gravidanza mette in stand-by la SM, subito dopo il parto la probabilità di ricadute sale notevolmente. Questo è molto importante da sapere e tener presente: se già le novità di un bebé stravolgono non poco la quotidianità, non dobbiamo dimenticare che è più facile avere ricadute in questo periodo - oltre alla depressione post-parto che è dietro l'angolo! Per questo credo isa molto importante prepararsi al momento e cercare di affrontarlo al meglio, con energia e ottimismo, che sono fra gli ingredienti migliori per tener lontane le ricadute!

 

Io ho trovato molto utile questo opuscolo realizzato da AISM http://allegati.aism.it/manager/trackdoc.asp?file=/manager/UploadFile/2/gravidanza_e_sm.2009420_135023.pdf&open=1

nonchè queste slide di un medico di AISM http://aism.axenso.com/swf/S/S6/SLIDES/slideshow.swf ;

Sulle immunoglobuline post parto: http://www.aism.it/index.aspx?codpage=immunoglobuline 

more...
No comment yet.
Scooped by katia bouc
Scoop.it!

La gravidanza fa bene alla sclerosi multipla: la ricerca va avanti

La gravidanza fa bene alla sclerosi multipla: la ricerca va avanti | Sclerosi multipla | Scoop.it

Diversi studi condotti in diversi paesi del mondo stanno studiando il miglioramento del decorso della sclerosi multipla in gravidanza per possibili nuove terapie di prevenzione e cura. 

 

Era risaputo già la gravidanza aveva un "buon effetto" sulla sclerosi multipla. Infatti, solitamente durante la gestazione, in particolare nell’ultimo trimestre, la malattia “si addormenta” e va quasi in remissione, difficilmente insorgono ricadute. 

 

Uno studio condotto presso il San Luigi di Orbassano (To) dalla dottoressa Francesca Gilli, sta cercando il modo di creare artificialmente una sorta di “gravidanza permanente”, per bloccare o addirittura prevenire la sclerosi multipla.

"La Gilli racconta «l’osservazione ci ha messo dinanzi a questo dato: c’è qualcosa in gravidanza che dà alle donne un beneficio oggettivo clinico sulla sclerosi multipla, con una minor frequenza di ricadute infiammatorie. È un gioco immunologico, perché in gravidanza il sistema immunologico cambia per non espellere il feto che di per sé sarebbe riconosciuto come un corpo estraneo. Noi abbiamo cercato di individuare dei bersagli terapeutici, per trarne un vantaggio terapeutico».

 

In sostanza l’equipe della dottoressa Gilli ha screenato il livello di espressione di tutti i geni delle pazienti con sclerosi multipla prima e durante la gravidanza e hanno visto che ci sono sette geni per cui prima della gravidanza risulta esserci qualcosa di alterato rispetto alla condizione non patologica, alterazione che invece si normalizza in gravidanza. «La disregolazione del meccanismo che tiene a bada l’infiammazione è tipica della sclerosi multipla, infatti l’abbiamo riscontrata anche negli uomini, è come se ci fossero dei freni che non funzionano: durante la gravidanza invece i freni funzionano alla perfezione, esattamente come nelle donne senza SM».

A questo punto gli obiettivi della ricerca sono due: capire perché i geni si “disregolano” e capire cos’è che in gravidanza “li aggiusta”, per ricreare una situazione artificiale simile alla gravidanza". 

Fonte: Vita, 02/03/2012 http://www.vita.it/news/view/118797

 

Parallelamente, anche uno studio in Australia presso il Murdoch Children Research Institute di Melbourne sta seguendo una pista simile. 

"La sclerosi multipla (SM) si può prevenire proprio con una gravidanza – anche una sola. Ma le maggiori possibilità di prevenire la SM si hanno con due o più gravidanza, dove il rischio si abbassa ancora di più.

Dai risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Neurology, si scopre che le donne che hanno avuto due o più gravidanza mostravano soltanto un quarto del rischio di sviluppare i sintomi della sclerosi multipla, rispetto alle donne che non avevano avuto gravidanze.

Ma la notizia è positiva anche per le donne che già hanno sviluppato la malattia: in queste, la possibilità di restare incinte e partorire fa abbassare i tassi di recidiva [...]. 

 

Gli scienziati non sanno spiegare esattamente perché la gravidanza possa ridurre il rischio di SM, tuttavia ipotizzano che spiegazione possa trovarsi negli ormoni.

L’aumento di produzione di estrogeni durante la gestazione potrebbe, per esempio, avere un effetto inibitorio sull’infiammazione e i geni coinvolti in questo processo.
Se questo effetto protettivo è realmente offerto dagli ormoni, si possono aprire nuove vie di speranza anche per quelle donne affette dalla malattia, o che non possono avere figli, poiché potrebbero essere studiate nuove forme di terapia proprio a base di ormoni". 

 

Fonte: lastampa.it 09/03/2012

Per leggere tutto l'articolo: http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/gravidanza-parto-pediatria/articolo/lstp/445667/

more...
No comment yet.