Argument mapping & Critical Thinking
27 views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Pietro Alotto
Scoop.it!

7. Argomenti in prosa vs Argument maps. La lettera di Galilei a Benedetto Castelli (1613)

7. Argomenti in prosa vs Argument maps. La lettera di Galilei a Benedetto Castelli (1613) | Argument mapping & Critical Thinking | Scoop.it
Quando scriviamo testi argomentativi, il più delle volte, il nostro scopo non è solo quello di presentare tesi e argomenti, ma anche quello di rendere la lettura piacevole e persuasiva, e, come ha…
more...
No comment yet.
Rescooped by Pietro Alotto from Tecnologie Educative - TIC & TAC
Scoop.it!

Pietro Alotto: Pensiero Critico – Critical Thinking - Medium

Pietro Alotto: Pensiero Critico – Critical Thinking - Medium | Argument mapping & Critical Thinking | Scoop.it
Che la formazione di studenti dotati di pensiero critico sia l’Obiettivo per eccellenza di ogni progetto educativo, in ogni società democratica che si rispetti, per il XXI secolo e oltre, è ormai…

Via Gianfranco Marini
more...
Gianfranco Marini's curator insight, September 6, 2017 1:09 AM
Un intervento di Pietro Alotto sul Pensiero Critico - Critical Thinking pubblicato sul suo blog il 31/08/2017. 

L'autore cerca di individuare un percorso tale da consentire di superare il generico richiamo a sviluppare questa capacità, per individuare percorsi operativi tali da tradurre in abilità, competenze, procedure, conoscenze l'esortazione a pensare criticamente. 

Nell'articolo si affrontano due ordini di problemi: 

1. Cosa si intenda esattamente con pensiero critico 

2. Quali siano i modi per tradurre in termini didattici il pensare criticamente.

Importante è per l'autore fuoriuscire da quella logica del perenne lamento per l'incapacità dei nostri studenti di pensare, ragionare, scrivere e proporre strategie e strumenti per intervenire operativamente su tale situazione
Jamin's curator insight, September 6, 2017 1:43 AM
Un intervento di Pietro Alotto sul Pensiero Critico - Critical Thinking pubblicato sul suo blog il 31/08/2017. 

L'autore cerca di individuare un percorso tale da consentire di superare il generico richiamo a sviluppare questa capacità, per individuare percorsi operativi tali da tradurre in abilità, competenze, procedure, conoscenze l'esortazione a pensare criticamente. 

Nell'articolo si affrontano due ordini di problemi: 

1. Cosa si intenda esattamente con pensiero critico 

2. Quali siano i modi per tradurre in termini didattici il pensare criticamente.

Importante è per l'autore fuoriuscire da quella logica del perenne lamento per l'incapacità dei nostri studenti di pensare, ragionare, scrivere e proporre strategie e strumenti per intervenire operativamente su tale situazione
Jamin's curator insight, September 6, 2017 1:43 AM
Un intervento di Pietro Alotto sul Pensiero Critico - Critical Thinking pubblicato sul suo blog il 31/08/2017. 

L'autore cerca di individuare un percorso tale da consentire di superare il generico richiamo a sviluppare questa capacità, per individuare percorsi operativi tali da tradurre in abilità, competenze, procedure, conoscenze l'esortazione a pensare criticamente. 

Nell'articolo si affrontano due ordini di problemi: 

1. Cosa si intenda esattamente con pensiero critico 

2. Quali siano i modi per tradurre in termini didattici il pensare criticamente.

Importante è per l'autore fuoriuscire da quella logica del perenne lamento per l'incapacità dei nostri studenti di pensare, ragionare, scrivere e proporre strategie e strumenti per intervenire operativamente su tale situazione
Scooped by Pietro Alotto
Scoop.it!

Insegnare il pensiero critico con la tecnologia – La scuola che non c’è (ed altre storie) – Medium

Insegnare il pensiero critico con la tecnologia – La scuola che non c’è (ed altre storie) – Medium | Argument mapping & Critical Thinking | Scoop.it
Credo che sia ormai una preoccupazione comune di molti insegnanti di tutte le discipline quella che “i ragazzi di oggi non sanno leggere, non sanno scrivere, non capiscono, non hanno logica”. Ad ogni…
more...
No comment yet.
Scooped by Pietro Alotto
Scoop.it!

Cullen-et-al-TAVEARS.pdf

Cullen-et-al-TAVEARS.pdf | Argument mapping & Critical Thinking | Scoop.it
Pietro Alotto's insight:
Un interessante studio di Simon Cullen e altri, sui miglioramenti ottenuti nelle abilità di ragionamento analitico attraverso l'uso di diagrammi per visualizzare argomenti.
more...
No comment yet.
Rescooped by Pietro Alotto from Tecnologie Educative - TIC & TAC
Scoop.it!

Pietro Alotto: Introduzione a MindMup’s Argument Visualization – Logica, pensiero critico e procedurale

Pietro Alotto: Introduzione a MindMup’s Argument Visualization – Logica, pensiero critico e procedurale | Argument mapping & Critical Thinking | Scoop.it
Uno dei problemi che si incontrano nell’introduzione dell’argument mapping con l’aiuto del Computer (CAAM) in classe, riguarda il software da far utilizzare agli alunni. I programmi in circolazione…

Via Gianfranco Marini
more...
Gianfranco Marini's curator insight, October 21, 2017 2:21 AM
Un prezioso contributo all'insegnamento e apprendimento del pensiero critico e analitico è offerto dall'articolo di Pietro Alotto pubblicato su Medium il 20/10/2017 intitolato: Introduzione a MindMup’s Argument Visualization.

MAV 
L'articolo introduce all'uso di MAV, piattaforma open source per realizzare mappe argomentative condivisibili e realizzabili anche collaborativamente. MAV ha lo scopo di rappresentare graficamente la struttura di un ragionamento o argomento. In logica si dice argomento un un insieme di proposizioni di cui alcune (almeno due) costituiscono le premesse da cui viene derivata una conclusione necessaria in quanto coerente con le premesse.

OS'È L'ARGUMENT MAPPING? 
Riprendo dalla voce Argumento Map di en.wikipedia la definizione di questa pratica:
Una mappa argomentativa o degli argomenti ha lo scopo di rappresentare visivamente la struttura di un argomento indicandone gli elementi costitutivi (premesse, conclusioni, obiezioni, premesse implicite, controargomentazioni, confutazioni) e il loro ordine. 
L'argument mapping è utilizzato per l'insegnamento del pensiero critico, logico e procedurale e consente di identificare la struttura logica di un'argomento, identificarne gli assunti, valutare coerenza ed efficacia dei vari argomenti al fine di supportare la conclusione. Non si tratta di mappe mentali o concettuali. 
Normalmente una mappa argomentativa possiede una struttura ad albero ed è caratterizzata da due componenti: 

1. un insieme di nodi che rappresentano i vari elementi del ragionamento (proposizioni) 

2. un insieme di connettori (linee, frecce) che uniscono i vari nodi e rappresentano le inferenze Esistono software che permettono di ricostruire la mappa di un argomento.

IL POST DI ALOTTO 
Alotto segnala una piattaforma per la visualizzazione degli argomenti: MAV (Mindmup’s Argument Visualization) che è nata presso l'Università di Princeton per migliorare le capacità di ragionamento analitico degli studenti. 
Si tratta di una applicazione online free in quanto open source, ideale da utilizzare con gli studenti e piuttosto semplice da utilizzare. MAV, data la semplicità con cui si apprende e utilizza, può essere utilizzato con gli studenti della secondaria superiore e anche della primaria di secondo grado. 
Alotto ne spiega l'uso nella didattica anche attraverso alcuni video tutorial molto intuitivi che mostrano la semplicità d'uso di questo strumento: 
1. creare un argomento 
2. visualizzare un argomento complesso 
3. ragioni e obiezioni 4. modificare una mappa 
5. navigare una mappa

LINK UTILI 
1. Un'ottima risorsa dal prezioso blog di Pietro Alotto su Medium che consiglio di seguire a tutti coloro che sono interessati a questo tipo di argomenti: 

 2. chi volesse apprendere qualcosa di più sulle mappe argomentative può leggere un altro post di Pietro Alotto intitolato: Come le argument maps aiutano la mente a comprendere e pensare meglio 

3. ottimo anche il video di Pietro Alotto che introduce all'argomentazione e ai suoi concetti chiave, ricco di esempi e molto efficace sul piano comunicativo