PALESTINIANS & ISRAELIS
199 views | +0 today
Follow
PALESTINIANS & ISRAELIS
West countries really wants a solution between Israelis and Palestinians?L'occidente vuole davvero soluzione tra Palestinesi e Israeliani?
Curated by mcc43
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by mcc43
Scoop.it!

#MarianneAzizi e quegli #Israeliani privati dei loro diritti –

#MarianneAzizi e quegli #Israeliani privati dei loro diritti – | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
Il mondo guarda al controllo che Israele esercita sui Palestinesi, ma ci sono migliaia e migliaia di israeliani che non possono lasciare il paese. Provarci ed essere arrestati alla frontiera significa una condanna, anche a due anni di prigione. Quando parli di libertà in Israele parli della condizione di una élite!
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

La Detenzione Amministrativa: Israele, Palestinesi e Convenzione di Ginevra

La Detenzione Amministrativa: Israele, Palestinesi e Convenzione di Ginevra | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43 La Detenzione Amministrativa è una limitazione della libertà personale che si differenzia dall'arresto per natura e per applicazione secondo il dettato della Convenzione di Ginevra per la protezione dei civili in tempo di guerra o occupazione territoriale (1949). Gli stessi principi sono ribaditi nel "Patto Internazionale relativo ai diritti civili e politici" (1966). Misura…
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Palestina: The day after

Palestina: The day after | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43 Il giorno 7 settembre nell'articolo Caldo Autunno in Palestina: elezioni e prospettive di dialogo con Israele esponevamo possibilità e difficoltà riguardo alle prime elezioni congiunte dei Palestinesi e all'iniziativa di Putin per un confronto diretto Mahmud Abbas - Netanyahu. Nel giro di 24 ore: elezioni sfumate e negoziati sabotati da Israele. Le elezioni rimandate Il giorno…
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Gideon Levy: Mohammed Allaan’s blood is on our hands

While these lines are being written, Saturday afternoon, he tottered between life and death, in an induced coma and on a respirator. The death of this 31-year-old lawyer from the village of Einabus is liable to not only cause “damage to Israel’s image” and lead to a conflagration in the West Bank and Gaza – first and foremost, Allaan is the victim of one of the basest acts of the Israeli occupation: administrative detention. That, they do not see here.
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

A warning to #Israel

We Israelis must be careful lest we become not a source of pride for Jews but a distressing burden. Israel is the criterion according to which all Jews will tend to be judged. Israel as a Jewish state is an example of the Jewish character, which finds free and concentrated expression within it. Anti-Semitism has deep and historical roots. Nevertheless, any flaw in Israeli conduct, which initially is cited as anti-Israelism, is likely to be transformed into empirical proof of the validity of anti-Semitism. It would be a tragic irony if the Jewish state, which was intended to solve the problem of anti-Semitism, was to become a factor in the rise of anti-Semitism. Israelis must be aware that the price of their misconduct is paid not only by them but also Jews throughout the world. In the struggle against anti-Semitism, the frontline begins in Israel.
mcc43's insight:

Yehoshafat Harkabi, a long-serving Director of Israeli Military Intelligence.

quote:


We Israelis must be careful lest we become not a source of pride for Jews but a distressing burden. Israel is the criterion according to which all Jews will tend to be judged. Israel as a Jewish state is an example of the Jewish character, which finds free and concentrated expression within it. Anti-Semitism has deep and historical roots. Nevertheless, any flaw in Israeli conduct, which initially is cited as anti-Israelism, is likely to be transformed into empirical proof of the validity of anti-Semitism. It would be a tragic irony if the Jewish state, which was intended to solve the problem of anti-Semitism, was to become a factor in the rise of anti-Semitism. Israelis must be aware that the price of their misconduct is paid not only by them but also Jews throughout the world. In the struggle against anti-Semitism, the frontline begins in Israel.

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Ziad Abu Ein’s death could be to Abbas’ advantage — Medium

Ziad Abu Ein’s death could be to Abbas’ advantage — Medium | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
Security coordination is an integral part of the Oslo process that gave birth to the Palestinian Authority. Abbas and key PLO officials believe security coordination to be the bridge toward Palestinian statehood. If the Israelis are clearly not open to ending their occupation, and as it becomes clear that the Israelis are opposed to both the armed resistance of Hamas and the nonviolent resistance of the PLO, it means this supposed bridge to statehood can no longer provide hope for the future.
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

#WestBank: la polizia #Palestinese collabora con Israele in forza di un trattato tra #Arafat e #Rabin

#WestBank: la polizia #Palestinese collabora con Israele in forza di un trattato tra #Arafat e #Rabin | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43  Google+ La causa palestinese gode di un ampio consenso internazionale, ma in un modo che riesce spesso ad essere efficace per mantenere irrisolta la situazione disperante in cui si trovano c...
mcc43's insight:

Il Trattato bilaterale obbliga l'Autorità Palestinese a collaborare, rifiutarsi sarebbe una violazione che comporterebbe il diritto di Israele di agire autonomamente. Questo Trattato, che cedeva delle prerogative, costò la vita a Rabin

 Annex I
 

articolo 2 

Entrambe le parti, in osservanza di questo Accordo, agiranno per assicurare l’immediata gestione, efficiente ed effettiva, di qualsiasi incidente che comporti una minaccia o un atto del terrorismo, violenza o incitamento sia commesso da Palestinesi che da Israeliani. A questo fine, le parti coopereranno nello scambio di informazioni e coordinamento delle politiche e delle attività. Ogni parte immediatamente e concretamente risponderà all’evento o alle avvisaglie di un atto del terrorismo, violenza o incitamento e prenderà tutte le misure necessarie per prevenirne la realizzazione.
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Dangers that religious extremism pose to the state, the status of the Jewish people in the world

Dangers that religious extremism pose to the state, the status of the Jewish people in the world | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43's insight:

There should be discussion of the dangers that religious extremism pose to the state, to the status of the Jewish people in the world and to Judaism. The dangers of Messianism must be presented candidly, with full exposure of the catastrophes produced by false messiahs in the past.

All these lessons can be summed up as the pressing need for self-criticism. Certainly Israel is not guilty of everything that has gone wrong in the occupied lands. But self-criticism is imperative in order to counter balance the tendencies to self-righteousness and self-pity that stem from basic Jewish attitudes, from the historical experience of persecution and from the ethos fostered by Menachem Begin. No factor endangers Israel’s future more than self-righteousness, which blinds us to reality, prevents a complex understanding of the situation and legitimizes extreme behaviour.

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

#Israele, è Reuven #Rivlin il nuovo presidente

#Israele, è Reuven #Rivlin il nuovo presidente | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
Eletto l’esponente storico dei conservatori del Likud, da sempre contrario alla formula dei due Stati
mcc43's insight:

In politica Rivlin, classe 1939, è una colonna dei conservatori del Likud con la particolarità di rivaleggiare con Benjamin Netanyahu, più per stile personale che per motivi politici. Per questo il premier ha esitato a lungo sul sostegno alla sua candidatura per il dopo-Peres. Al fine di capire ciò che distingue Rivlin da Netanyahu bisogna partire dal fatto che il primo è un uomo di forti principi, da sempre scettico delle contorsioni politiche dell’attuale premier.  

I principi a cui “Ruby” è più legato, spiega Yaakov Levi che ne è stato consigliere diplomatico, iniziano da Gerusalemme, la città dove è nato, si è laureato all’Università Ebraica e nel 2009 ha riunito duemila Rivlin presenti nel mondo, certificandone la parentela in maniera da concorrere al Guinness dei primati come “tribù più grande del mondo”. Il capostipite, Rabbi Yosef di Ovan, visse a Vienna nel 1550 fino all’espulsione a Praga dando vita ad un albero genealogico nel quale figurano Rabbi Eliyahu di Vilna - il Gaon celebre per la sua saggezza - la prima donna sindaco in Israele, attrici, politici e presentatori tv, l’ex presidente della Knesset Avraham Burg e Yosef Yoel Rivlin, padre di “Ruby” e autore della prima traduzione del Corano in ebraico. Una discendenza che attraversa 22 generazioni intrecciate con 450 anni di vita di Gerusalemme, che ha fatto di Rivlin - presidente della Knesset nel 2003-2006 e nel 2009-2013 - un interprete di primo piano della comunità askenazita che iniziò a immigrare nella Palestina ottomana nel 1807 gettando le basi del «focolare nazionale ebraico».  

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Israeli-Palestinian Conflict: One State is the Solution -

Professor Nadim Rouhana of Tufts University talks to Newsclick about the major points of disagreement that have emerged in the course of negotiations between...
mcc43's insight:

Pursuing the "Two States Solution" is leadiong nowhere for many reason explained by prof Nadim Rouhana - Only the "One State Solution" , confedrate or not, can allow peace in Palestine

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

#AlQaeda now frontline threat to #Israel

#AlQaeda now frontline threat to #Israel | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
With gains in Syria, Lebanon and Egypt, al-Qaeda and its affiliates threaten Israel more than ever.
mcc43's insight:

""In the south, al-Qaedism is growing in Egypt in the wake of the army coup last summer that toppled the democratically elected Muslim Brotherhood government. Zawahri had predicted from the start of the Arab Spring in Egypt that the army would stage a counterrevolution and he urged his sympathizers to prepare for an armed struggle, a jihad, to fight them. In the mind of al-Qaeda supporters, the coup validated their narrative: Peaceful, democratic change was an illusion, the Brotherhood was too weak and the army too determined to keep power. Al-Qaeda propaganda charges that the coup was arranged behind the scenes by the Saudi intelligence service with the silent blessing of Israel and the collusion of the Americans.""

Read more: http://www.al-monitor.com/pulse/originals/2014/01/al-qaeda-israel-threat.html?utm_source=Al-Monitor+Newsletter+%5BEnglish%5D&utm_campaign=5c618ebf60-January_9_20141_8_2014&utm_medium=email&utm_term=0_28264b27a0-5c618ebf60-93122417#ixzz2sHZDyzUS

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Kill Him Silently : #Israel and #KhaledMeshal

Kill Him Silently : #Israel and #KhaledMeshal | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
The story behind Mossad's bungled bid to assassinate Hamas leader Khaled Meshaal.
mcc43's insight:

The Israeli agents had entered through Jordan's Queen Alia International airport from Amsterdam, Toronto and Paris using false Canadian passports.

Connect With Al Jazeera World

Interviewed in the film, Meshaal says: "The Israeli threats started that summer. Israel had tried but failed to prevent Palestinian operations. So it escalated its threats especially against Hamas leaders abroad. With hindsight, those threats reveal what the Israelis were planning. But at the same time we felt relatively at ease since Israel had never carried out an operation in Jordan."

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

USA: a powerless peace broker

USA: a powerless peace broker | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
Jamal Kanj says the US has adopted the Israeli position in the current Israeli-Palestinian talks, which could quadruple the Jewish colonies and turn the Palestinian Authority into endorser of the o...
mcc43's insight:

Information from Kerry’s mid-December meeting with the chairman of the Palestinian National Authority, Mahmoud Abbas, revealed that the US was on the verge of proposing an outline for an interim peace plan addressing “everything [Israel] wants” while pushing aside Palestinian sovereignty, the status of Jerusalem and the refugee question.

Fearing a repeat of the Camp David meeting in 2000 – when then US President Bill Clinton adopted the Israeli position – Abbas briefed a special meeting of Arab foreign ministers on the impending American peace plan. Abbas informed the gathering of the Palestinian refusal to enter into another interim understanding, a new racialist recognition of Israel or any proposal favouring extended an Israeli presence in any part of the West Bank or at the border with Jordan.

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Amoz Oz: La Guerra dei sei giorni? Dopo 50 anni non è ancora finita

Amoz Oz: La Guerra dei sei giorni? Dopo 50 anni non è ancora finita | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it

Essere sovrani per aver dignità?
«Nel 1948 a Gerusalemme arrivò la prima moneta israeliana coniata a Tel Aviv. Era bruttissima a vedersi. Mia nonno la prese in mano, aveva lacrime negli occhi, la baciò e la benedisse, pur essendo un uomo laico. Io non bacio le monete E sa perché? Perché mio nonno lo fece per me. Ecco, i palestinesi hanno bisogno di un nonno che baci la moneta e un nipote che non ne ha più necessità».
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Marwan Barghouti al NYT: Perché 1200 Prigionieri Palestinesi in sciopero della fame

Marwan Barghouti al NYT: Perché 1200 Prigionieri Palestinesi in sciopero della fame | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
Prigione di Hadarim, Israele – Dopo aver trascorso gli ultimi 15 anni in una prigione israeliana, sono stato sia un testimone sia vittima del sistema illegale di Israele  che pratica arbitrari arresti di massa e maltrattamento dei prigionieri palestinesi. Dopo aver esaurito tutte le altre opzioni, ho deciso non esserci altra scelta che resistere a questi abusi entrando in sciopero della fame.

Circa 1.000 prigionieri palestinesi hanno deciso di prendere parte a questo sciopero della fame, che inizia oggi, il giorno che qui si considera il Giorno dei Prigionieri. Lo sciopero della fame è la forma più pacifica di resistenza che c’è a disposizione. Infligge dolore esclusivamente a coloro che lo praticano e ai loro cari, nella speranza che il loro stomaco vuoto e i loro sacrifici aiuteranno a far risuonare il messaggio al di là dei confini delle loro celle buie.
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Palestinesi di Deheisheh e Capitan Nidal, lo spaccaginocchia

Palestinesi di Deheisheh e Capitan Nidal, lo spaccaginocchia | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43 Questa immagine del campo Profughi di Deheisheh, o Duheisha, mostra un ambiente non diverso da quello di un nostro paesino in un pomeriggio estivo, ma è ingannevole. Il campo si estende per molto meno di un km² (0,33) e ci vivono 15.000 Palestinesi, di cui un terzo è senza lavoro. A conti fatti una densità di 45.000…
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

All Israelis are guilty of setting a Palestinian family on fire - #GideonLevy

All Israelis are guilty of setting a Palestinian family on fire - #GideonLevy | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
It’s simply not possible to cheer for the brigade commander who shoots a Palestinian teenager, and then be shocked by settlers who throw a firebomb at an inhabited house.
mcc43's insight:

"When the IDF’s ethic in the Gaza Strip is that it is permitted to do anything in order to save one soldier, who are we to complain about right-wingers like Baruch Marzel, who told me this weekend it was permissible to kill thousands of Palestinians in order to protect a single hair from the head of a Jew. Such is the atmosphere, such is the result. Original responsibility for it goes to the IDF."
read more: http://www.haaretz.com/beta/.premium-1.669005

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

#HamiraHass talking to #Palestinians far from #Gaza

#HamiraHass talking to #Palestinians far from #Gaza | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
What’s called life in Gaza doesn’t let anybody think about oneself, to know oneself, to know what he or she really likes and wants. Only now am I beginning to ask myself who I am, what I want. In Gaza, people’s ambition is to play cards, or for there to be electricity in the evening, or for the bomb not to fall near their house, or for the rain not to make the sewage overflow. What aspirations can there be for people serving a life sentence like the Gazans?

“People’s concern in Gaza is how to kill time. My brother is a merchant and makes a decent living. But life isn’t only money. A person has to develop inside, in his soul. But nobody has plans, because they’re not only serving life sentences, they could die at any moment. Is it any wonder that people are becoming increasingly religious? When death is breathing down your neck, you prepare for Allah.”
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Diario da Gaza 18-24 novembre 2014

mcc43's insight:

E comincia il giro a Gaza. Cominciamo con una famiglia di Gaza, povera, a cui è recentemente morta una figlia adottata col progetto Gazzella. E poi via al nord verso Beit Hanun e Beit Lahiya. Qui c’è molta distruzione, ma Gaza è sempre la stessa, sabbiosa, polverosa, sgarrupata, senza fogne, con gente e case poverissime. Figli tanti. In media le famiglie che visitiamo (14) hanno dai 7 figli in su. Due famiglie ne hanno 12, una delle quali con tre disabili in casa. Uno ritardato mentale e due sordomuti. I genitori sono cugini. Se Gaza vivesse in una condizione normale questi matrimoni tra consanguinei sarebbero rari. Ma Gaza è una prigione a cielo aperto da cui non si può uscire. E così alla povertà si aggiunge anche la possibilità di figli disabili. Certo è che un bambino disabile è un aggravio familiare ulteriore in condizione di grande povertà.

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

La rivolta dei riservisti israeliani: “Ora basta spiare i palestinesi”

La rivolta dei riservisti israeliani: “Ora basta spiare i palestinesi” | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
La lettera di 43 militari dell’unità di intelligence a Nethanyahu: «Noi usati come strumenti per accrescere il controllo sui Territori Occupati. Lo Stato ebraico fermi questa persecuzione»
mcc43's insight:

“Noi veterani dell’Unità 8200, riservisti, dichiariamo che rifiuteremo di prendere parte ad azioni contro i palestinesi - scrivono nella lettera indirizzata al premier Benjamin Nethanyahu - e rifiutiamo di continuare ad essere degli strumenti per accrescere il controllo militare sui Territori Occupati”. Fra i destinatari ci sono anche il capo di Stato Maggiore, Benny Gantz, e il generale Aviv Kochavi, capo del Direttorato dell’intelligence militare. I firmatari includono un maggiore, due capitani e diversi ufficiali che tengono a sottolineare come “servire nell’intelligence comporta responsabilità morali simili a quelle degli altri corpi militari” perché “siamo parte integrante dell’occupazione dei Territori”.  

 
more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Quanto può durare lo stato #Israele dopo la sconfitta morale a #Gaza?

Quanto può durare lo stato #Israele dopo la sconfitta morale a #Gaza? | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43 L'operazione Protective Edge che colpisce  Gaza con bombardamenti indiscriminati sta mettendo in luce quello che pochi intendevano vedere. Israele è un patchwork di etnie e di concezioni dell...
mcc43's insight:

[...] 

Il venti per cento della cittadinanza è composto di Arabi. La maggioranza Ebrea trae le sue origini da varie zone europee e dei paesi arabi (sono note le sommarie denominazioni di askenaziti e sefarditi). Esiste una minoranza etiope, i Falascia, arrivati con l’Operazione Mosè e altrettanti sono in attesa di emigrare in Israele. Forte, invece, la presenza sia reale  -emigrati e persone con doppia cittadinanza-  sia culturale degli Stati Uniti, dove gli Ebrei sono una componente che ha peso nei più importanti ambiti del paese.
L’organizzazione Aipac, American Israel Public Affairs Committee, esercita un ruolo fondamentale nell’elezione dei presidenti americani, sostiene i massimi livelli politici ed economici della società, o vi è presente con i suoi aderenti. Ciò è normale conseguenza dello spostamento dall’Europa all’America dell’ asse del mondo, attraverso l’emigrazione in massa di personalità del mondo ebraico durante le persecuzioni europee del secolo scorso. [Vedere  Il sostegno a Israele è la “religione civile” dell’Occidente.]

Anche la collocazione regionale crea grandi disparità di visione dello stato. I Coloni sono una forza che il Governo usa e dalla quale è usato per la politica di espansione attraverso un’erogazione di benefici e di tolleranza sui crimini. [Vedere La vergogna dell’Occupazione israeliana: i coloni di Hebron – Al Khalil.] Infine, ad ogni operazione bellica sempre presentata come azione di difesa, accorrono da ogni parte del mondo giovani che lasciano gli studi o il lavoro perarruolarsi nell’esercito dello “stato ebraico”.

Le tensioni conseguenti a tale eterogenea composizione sono nascoste dalla militarizzazione: ogni cittadino ha l’obbligo di prestare servizio militare, sia pure a livelli di carriera diversi per Ebrei e Arabi, e dal controllo dei media. Nel recente caso dei tre studenti ebrei rapiti, ai media fu vietato di diffondere la notizia della morte già avvenuta per poter dar corso alle “ricerche”, in realtà operazioni punitive nei Territori Occupati e preparare il sentimento pubblico all’attacco di Gaza, quella Operation Protective Edge che sta mettendo in luce una frattura a due livelli.

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

Palestina: E' nato il governo di unità nazionale

Palestina: E' nato il governo di  unità nazionale | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43- filistinia                                                Google+   LA SCONFITTA DEGLI SCETTICI   2 giugno: a Ramallah ha giurato di fronte al presidente Abu Mazen  il nuovo govern...
mcc43's insight:

2 giugno: a Ramallah ha giurato di fronte al presidente Abu Mazen  il nuovo governo di unità nazionale palestinese, presieduto da Rami Hamdallah.

“Oggi con la formazione di un governo di consenso nazionale – ha detto Abu Mazen – annunciamo la fine di quelle divisioni in seno al popolo palestinese che hanno danneggiato la nostra causa nazionale”.

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

L'incubo di un turista italiano all'aeroporto Ben Gurion #Israele “Nessuno sapeva dove mi trovassi, nessuno... Ero semplicemente scomparso”

L'incubo di un turista italiano all'aeroporto Ben Gurion #Israele “Nessuno sapeva dove mi trovassi, nessuno... Ero semplicemente scomparso” | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43's insight:

Quella che proponiamo è la storia di un italiano  - ex agente di viaggi – che decide di fare il volontario per una no-profit tra Israele e Palestina. L’organizzazione si chiama Tent of Nations e lui decide, dopo essere stato l’ultima volta in Israele e in Palestina lo scorso dicembre, di programmare e trascorrere un mese facendo questa nuova esperienza di vita.
Essendo nel 2014, naturalmente prende contatti via internet, più precisamente scambia delle normalissime e-mails per informarsi, pianificare e infine decidere di organizzare questo viaggio.
Ed è da internet che nasce l’incubo di questo ragazzo, materializzandosi già alla partenza all’aeroporto Marco Polo di Venezia.
Come facevano gli israeliani a sapere che lui aveva scambiato delle e-mail con quelli di Tent of Nations?
Perché per  poter andare in Palestina via Israele – che altri modi non esistono a meno di peripli del Medio Oriente– bisogna consegnare la propria vita in mano a delle persone che perquisiscono bagagli, tasche, se non la nostra intimità, spogliandoci di ogni dignità, auto-eletti a padroni incontrastati di un territorio usurpato con gli eccidi?
Perché un viaggio pieno di speranze per un supporto umano si deve trasformare in un arresto e un rimpatrio coatto, solo per il fatto che ognuno di noi non ritiene necessario dover dichiarare l’innocuo scopo del viaggio stesso?
Insomma, l’incubo di Andrea Pesce va letto e soppesato alla luce delle sue domande finali e di quanto il controllo estenuante e invasivo di Israele porti solo in un’unica direzione.-FG, Tlaxcala

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

iNTERVISTA A #MahmoudAbbas au colloqui di pace, #Hamas, controllo frontiere e Corte Penale internazionale

iNTERVISTA A #MahmoudAbbas au colloqui di pace, #Hamas, controllo frontiere e Corte Penale internazionale | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
mcc43-filistinia da  ALRAY - Il presidente palestinese Mahmoud Abbas spera di " non dover prendere la decisione di portare Israele alla Corte penale internazionale perchè complicherebbe le cose ." ...
mcc43's insight:

Video in Arabo, Inglese, traduzione in italiano:

Abbas dichiara: 

Sul contrabbando di armi, che avviene principalmente sul confine israeliano: date le limitate  possibilità palestinesi, il contrasto avviene con l’aiuto di Israele e  degli Apparati di Sicurezza degli Usa.

Su Gerusalemme: La zona Est deve diventare capitale del nascente stato di Palestina, e deve restare aperta a tutte le religioni.

Sui confini dei due stati: devono essere presidiati da forze palestinesi, non israeliane.

Sui Profughi: la soluzione deve essere giusta e basata sulle direttive dell’Iniziativa Araba di Pace, e la Risoluzione ONU 194. Solo così sarà una soluzione durevole e pacifica, sia per la West bank che per la Striscia di Gaza, con una sicura via di collegamento fra i due territori.

Referendum: quando l’accordo sarà sottoscritto dovrà essere approvato dal popolo con referendum.

Periodo di transizione: chi (in Israele) propone 10 anni, in realtà non vuole ritirarsi. Un periodo entro i 3 anni permette a Israele di ritirarsi gradualmente. Accettabile la presenza di una terza forza durante il periodo di transizione, per rassicurare entrambe le parti.  Abbas propone la Nato.

Al popolo israeliano:  siamo vicini e i siamo combattuti molte volte, ma la forza deve essere parte del passato. la desiderata pace con Israele, porterebbe la pace con 57 paesi arabi e islamici

more...
No comment yet.
Scooped by mcc43
Scoop.it!

UN News - UN officials hope observance of International Year will lead to Israeli-Palestinian peace

UN News - UN officials hope observance of International Year will lead to Israeli-Palestinian peace | PALESTINIANS & ISRAELIS | Scoop.it
The United Nations today launched the International Year of Solidarity with the Palestinian People, with senior officials urging that the observance be used to redouble efforts to achieve a durable peace between Israel and Palestine.
more...
No comment yet.