Notizie Thailandia
12 views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

In Thailandia si gioca a golf con il caddy massaggiatore

In Thailandia si gioca a golf con il caddy massaggiatore | Notizie Thailandia | Scoop.it
Giocare a golf con un caddy che tra una buca e l'altra pratica massaggi rilassanti. E' il fiore all'occhiello dei campi da golf della Thailandia.
BudCorp's insight:

 

Sandro Botticelli dell’Ente nazionale per il turismo Thailandese.

“In Thailandia si gioca a golf con il caddy. E’ obbligatorio ma gratuito perché viene offerto dal circolo dove si gioca. Credetemi ho visto giocatori di 60 anni venire a giocare a golf in Thailandia e diventare bambini. Nel momento in cui sono stanchi si mettono seduti, il caddy gli massaggia le spalle, le braccia, va a prendere da bere. Questo è il plus principale”.

In Thailandia ci sono oltre 250 campi realizzati nelle zone più belle del Paese. “Le tre zone principali dove poter giocare a golf in Thailandia sono Wain, Pattaya e l’isola di Puket. Ci sono anche diversi campi illuminati che ti permettono di giocare a golf anche a tarda sera”.

Per chi invece non può venire a giocare in Thailandia, l’Ente del turismo Thailandese organizza in Italia la quinta edizione di Amazing Thailand Golf Cup 2015, in dieci circoli italiani, che partirà ad aprile e terminerà con la finale di Roma. I quattro vincitori verranno con noi a giocare a golf in Thailandia nel mese di ottobre “.

 
more...
No comment yet.
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

Banche e troppe tasse, in Thailandia ho ricominciato

Banche e troppe tasse, in Thailandia ho ricominciato | Notizie Thailandia | Scoop.it
La scelta di Alan Bardino: ha chiuso la pizzeria a Portoferraio ed ha aperto un ristorante nell'isola di Koh Samui. Thailandia.
BudCorp's insight:

PORTOFERRAIO.”Chiuso dalle banche e dal troppo stress per le spese che non finivano mai, sono andato via“. Ecco come Alan Bardino, imprenditore elbano, racconta la sua fuga dall’Italia verso la Thailandia. Alan aveva una pizzeria e un forno a conduzione familiare a Poirtoferraio. Per anni ha lavorato nella città medicea. Ma “oppresso dalle troppe tasse e dalle banche”, sostiene lo stesso Ala Bardino, ha scelto di prendere i suoi risparmi e di aprire una nuova attività all’estero. E ha scelto il clima mite della Thailandia diventata, di fatto, una sorta di seconda patria per tanti elbani.

 

“Il lavoro non mi mancava, per fortuna, ma quando mi hanno detto che non mi avrebbero rinnovato il contratto di affitto del fondo ho preso i soldi che con fatica avevo da parte e ho tentato la fortuna a Koh Samui – ci spiega Alan – qui il lavoro sta andando bene e, anche se ci vuole tempo per farsi conoscere, ho la soddisfazione di essere già il primo ristorante pizzeria sull’isola”.

Uno dei tanti italiani che si sono sentiti costretti a cambiare radicalmente la propria vita, in un momento di crisi economica, in cui il Paese non avrebbe bisogno di perdere forza lavoro ma che, come ci spiega il giovane imprenditore elbano, “non ci sono le possibilità per mettersi in gioco, neanche sotto vesti nuove”.

“Non so se tornerò mai in Italia, magari lo farò per far visita alla mia famiglia, ma sono fuggito perché mi sentivo le mani legate e qui riesco a vivere bene perciò non credo che la mia vita mi porterà di nuovo all’isola d’Elba”. Così Alan Bardino spiega il grande sacrificio che comporta lasciare la propria città natale per un Paese dall’altra parte del mondo ma che gli ha reso la voglia di lavorare in proprio e mettersi in gioco ancora una volta.

more...
No comment yet.
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

Asian Honda Motor positiva sulla Thailandia

Asian Honda Motor positiva sulla Thailandia | Notizie Thailandia | Scoop.it
Asian Honda Motor Co., Ltd. positiva sulla mole di produzione di motocicli Honda in Thailandia. Previsti incrementi durante l'anno 2015.
BudCorp's insight:

Asian Honda Motor Co., Ltd. (sussidiaria di Honda Motor Japan) rimane positiva sul mercato motociclistico thailandese

 

Il clima della Thailandia favorisce l’utilizzo di motocicli durante tutto l’anno, a differenza di Europa e Giappone dove nonostante l’alta popolarità l’utilizzo viene limitato dai lunghi inverni, inoltre gli ultimi risvolti del settore (Superbike Thailandia dal 2015 e  MotoGP Thailandia dal 2016 ad esempio) denotano un forte incremento d’interesse del popolo thailandese stesso e delle capacità d’investimento.

Ci si aspetta un incremento di produzione pari a 31.000 unità  durante l’anno 2015 e un aumento dei ratei di esportazione (la Thailandia è attualmente la quarta nazione per numero di esportazioni Honda dopo Indonesia, India e Vietnam)  partire da Aprile 2015 (attualmente Honda Thailandia esporta in 80 nazioni i suoi prodotti).

Qualche giorno fa Honda Motor Co., Ltd. ha festeggiato la produzione di 50 milioni di motocicli dall’apertura dello stabilimento nel 1965.

more...
No comment yet.
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

Thailandia batte anche la Nuova Zelanda

Thailandia batte anche la Nuova Zelanda | Notizie Thailandia | Scoop.it
Ottima prestazione della nazionale di calcio della Thailandia che conquista la terza vittoria di fila in dieci giorni sconfiggendo gli All Whites 2-0.
BudCorp's insight:

Reduci da un incontro molto fisico, l’allenatore della Thailandia Kiatisuk Senamuang ha tenuto a riposo il fantasista Charyl Chappius, l’ala Chanatip Songkrasan e il centrocampista difensivo Adul Lahsoh. Nonostante queste assenze degne di nota, la compagine del Regno di Thailandia si è dimostrata superiore agli All Whites.

I gol di Kirati Kieawsombat al 44esimo e di Adisak Kraisorn al 77esimo hanno regalato una vittoria che infonderà gran coraggio alla nazionale thailandese in vista dell’imminente AFF Suzuki Cup 2014.

Riuscirà la Thailandia a mantenere la striscia positiva maturata fino ad ora, anche dopo l’inizio del torneo? Avremo modo di scoprilo il 23 Novembre 2014durante il loro primo impegno della competizione che li vedrà affrontare i co-ospitanti del Singapore.

more...
No comment yet.
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

SAIC Motor-CP:nuova fabbrica di auto ecologiche in Thailandia

SAIC Motor-CP:nuova fabbrica di auto ecologiche in Thailandia | Notizie Thailandia | Scoop.it
Il consorzio SAIC Motor-CP ha avviato il progetto per una nuova fabbrica di auto ecologiche in Thailandia. La capacità annuale stimata è di 200.000 unità
BudCorp's insight:

SAIC Motor e CP Co. hanno avviato il progetto per una nuova fabbrica di auto ecologiche in Thailandia.

 

Le eco-vetture costruite saranno quelle del brand MG, acquistato da SAIC Motor Corporation nel 2005.

Il consorzio SAIC Motor-CP è una delle 10 compagnie che ha aderito al piano del governo thailandese sulle auto ecologiche.

Il piano di investimento del valore di 7.6 miliardi di baht (187 milioni di euro circa) è stato approvato lo scorso martedì dal Thai Board of Investment.

La capacità produttiva annuale finale stimata è di 200.000 unità (110.000 per i primi 2-3 anni).

Date le non altissime vendite globali di vetture MG (anche se sono stimate in rialzo nei prossimi anni) questo è senz’altro un progetto ambizioso.

Il presidente di SAIC Motor-CP Wu Huan ha comunque annunciato che, nel caso l’impianto risultasse fruttuoso dopo i primi 4-5 anni, il consorzio sarebbe pronto ad investire ulteriori fondi nel progetto.

more...
No comment yet.
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

Thailandia: Oishi investe per la crescita globale

Thailandia: Oishi investe per la crescita globale | Notizie Thailandia | Scoop.it
Thailandia: Oishi Group investe per portare il ricavato dalle vendite all'estero a 3 miliardi di baht entro il 2019.
BudCorp's insight:

Oishi Group investe per portare il ricavato delle vendite all’estero a 3 miliardi di baht (circa 73.500.000 euro) entro il 2019

 

L’azienda ha investito circa 800 milioni di baht (quasi 20.000.000 euro) per rinnovare la propria sede centrale a Chonburi.

La nuova sede, che vanta diversi certificati di qualità riconosciuti a livello globale, è divisa in due zone: una per il cibo cotto è l’altra per alimenti semilavorati.

La sede, attualmente, sfrutta circa il 30% del suo potenziale totale. La parte restante della struttura verrà utilizzata a breve in vista dei 50 ristoranti Oishi di prossima apertura in Thailandia (212 sono già operativi e si arriverà a quota 225 entro fine 2014).

Inoltre Oishi Group è in fase di trattativa con una grossa catena giapponese che mira a cambiare il proprio fornitore attuale cinese entro i prossimi 3-6 mesi.

Dopo i recenti risvolti Oishi è stata contattata da aziende di Taiwan e Dubai sempre allo scopo di rifornire catene nazionali.

Infine l’azienda progetta di espandere la propria catena fast food Shabushi anche in Myanmar durante il 2015, con Cambogia e Laos a seguire.

“Vogliamo essere i re del cibo, e desideriamo che le persone possano trovare facilmente prodotti buoni ed economici ad ogni angolo della propria città. Vediamo grande potenziale nelle nostre catene e siamo ottimisti per le vendite estere a breve e a lungo termine” rivela Paisarn Aowstaporn, vice-direttore generale del settore alimentare di Oishi Group.

Ci si aspetta un aumento delle vendite del 15% rispetto allo scorso anno raggiungendo un fatturato complessivo di  7 milioni di baht per il 2015 (circa 171.000.000 euro) e 13 milioni di baht per il 2019 (circa 319.000.000 euro).

more...
No comment yet.
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

Cisco Thailandia supporta il governo per "Economia Digitale"

Cisco Thailandia supporta il governo per "Economia Digitale" | Notizie Thailandia | Scoop.it
Cisco Systems rivela di voler lavorare attivamente per partecipare ai lavori che porteranno ad un netto miglioramento delle connessioni n Thailandia.
BudCorp's insight:

Cisco Systems Thailandia rivela di voler lavorare attivamente per partecipare ai lavori che porteranno ad un netto miglioramento delle connessioni (già valide ma non applicate propriamente nel mondo del lavoro in ogni settore e luogo) del Regno di Thailandia.

“La Thailandia necessita di nuovi modi per collegare tutte le risorse digitali in uso nel territorio nazionale” rivela Vatsun Thirapatarapong, Direttore Generale di Cisco Systems Thailandia.

“Ad esempio nuove applicazioni e piattaforme capaci di assistere enti pubblici e forze dell’ordine nei compiti quotidiani, via già intrapresa da tempo in Thailandia ma che entra forse solo ora nel pieno sviluppo tecnologico. Inoltre un’economia digitale connessa che condivide risorse e soluzioni in modo centralizzato aiuterebbe qualsiasi tipo di attività economica e/o utente privato.”

Vatsun conferma che il governo ha già creato un progetto mirato a creare e/o migliorare le strutture in svariati settori.

“Ci aspettiamo una forte collaborazione tra i provider governativi, semi-governativi ed esteri, in modo da garantire una rete di piattaforme sicure all’interno della Thailandia. Ciò permetterebbe agli enti pubblici e al governo di condividere dati in modo più sicuro restando all’interno del territorio nazionale, mentre il perfezionamento delle strutture di internet canonico senz’altro favoriranno qualsiasi tipo di azienda che sfrutta soluzioni digitali per operare sul mercato” conclude Vatsun.

more...
No comment yet.
Scooped by BudCorp
Scoop.it!

Superbike: Gran Premio di Thailandia dal 2015

Superbike: Gran Premio di Thailandia dal 2015 | Notizie Thailandia | Scoop.it
Superbike Thailandia. Il Chang International Circuit di Buriram, come dichiarato da Dorna WSBK e FIM, farà parte del calendario Superbike 2015.
BudCorp's insight:

Il Chang International Circuit di Buriram ospiterà il Campionato Superbike per la prima volta in assoluto, dal 20 al 22 marzo 2015: l’accordo tra DWO e gli organizzatori dell’evento ha una durata di 3 anni.

A seguito del recente sopralluogo, i rappresentanti FIM e Dorna hanno approvato il processo di omologazione della pista e appurato che tracciato e strutture sono pronti per accogliere il Mondiale Superbike.

La Thailandia è la ventiquattresima nazione ad ospitare un round e, come tutta l’Asia, rappresenta un mercato strategico per il campionato delle derivate dalla serie e per i suoi partner e l’interesse sempre più crescente per il motociclismo potrà assicurare un’alta partecipazione di pubblico.

Il round tailandese si aggiunge alla lista dei 12 appuntamenti del 2014 già confermati per la prossima stagione: Dorna e FIM stanno lavorando insieme per finalizzare il calendario 2015, che vedrà un massimo di 15 round e sarà pubblicato il prossimo 18 novembre.

“Siamo felici di poter annunciare l’arrivo della Tailandia nel calendario WSBK, come chiara dimostrazione dell’intento di raggiungere nuovi mercati chiave per l’industria motociclistica” – ha detto Javier Alonso, Dorna WSBK Executive Director – “Negli scorsi due anni il Mondiale Superbike ha fatto tappa in alcune aree molto importanti come gli Stati Uniti, la Malesia, l’Australia ed il Qatar, con eventi di grande successo, e su questa scia continueremo il nostro lavoro.”

“Uno degli obiettivi della FIM è quello di essere presente in tutti i continenti” – ha detto Vito Ippolito, FIM President – “In Tailandia c’è grande passione per le moto ed avere finalmente una tappa mondiale lì nel 2015 è un grande traguardo per tutti noi ed è importantissimo per il nostro sport.”

“Il Chang International Circuit è situato in Buriram, in una delle province a nord est della Tailandia, e può ospitare fino a 40 mila spettatori” – ha dichiarato Newin Chidchob, Chang International Circuit President – “La pista è lunga 4,554 km e le sue 12 curve sono disegnate per assecondare le massime velocità. Lo scorso ottobre il circuito ha ospitato il Buriram United Super GT, con circa 131 mila spettatori e centinaia di media accreditati a coprire l’evento. Non vediamo l’ora di ricevere la nostra prima competizione mondiale di moto e siamo orgogliosi che sia il Campionato Mondiale eni FIM Superbike.”
 

more...
No comment yet.