Tematiche
703 views | +1 today
Follow
Tematiche
Scambio informazioni ed aggiornamenti "a mano libera".
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Rescooped by John Vanni Albatros from Territorio
Scoop.it!

Una biomaglietta sportiva anti-sudore

Una biomaglietta sportiva anti-sudore | Tematiche | Scoop.it

Il nuovo indumento high tech arriva dai laboratori dell'Mit: una serie di alette poste sulla schiena rispondono all'umidità del corpo,

Una biomaglietta sportiva anti-sudore By di SIMONE VALESINI|May. 31st, 2017 Send to Kindle IL FUTURO dell'abbigliamento sportivo è biotecnologico. Non più semplici tessuti traspiranti o isolanti, ma veri e propri indumenti intelligenti in grado di modulare la propria struttura per lasciar passare l'aria quando serve, sfruttando batteri che rispondono all'umidità (e quindi al sudore) presente sul corpo. A idearli è stato un team di ricercatori dell'Mit, che ha presentato il progetto, battezzato bioLogic, sulle pagine della rivista Science Advances. Indossare capi di abbigliamento carichi di batteri forse potrebbe non andare a genio a molte persone. Ma quelli utilizzati nei vestiti high tech immaginati all'Mit sono ovviamente ceppi batterici assolutamente sicuri, non solo al tatto - assicurano i ricercatori - ma persino in caso di ingestione accidentale. Si tratta nello specifico di un ceppo non patogeno di E Coli, con la peculiare caratteristica di restringersi in risposta alle variazioni di umidità. Immagine Precedente Immagine Successiva Slideshow {} undefined {} undefined {} undefined {} credits: Hannah Cohen {} credits: Rob Chron {} (foto: Daniel I. C. Wang Group, MIT Dept. of Chemical Engineering) {} credits: Rob Chron {} (credits: Chengyuan Wei) {} (credits: Chin-Yi Cheng) {} (credits: Chin-Yi Cheng) {} (credits: Chin-Yi Cheng) {} credits: Rob Chron {} undefined [x] È in grado di modificare la sua struttura in base alle necessità, aprendo speciali alette poste sulla schiena quando il corpo degli atleti inizia a sudare. E non si tratta di una tecnologia indossabile tradizionale, ma di una nuovissima applicazione biotecnologica. A muovere le alette infatti sono cellule viventi: un ceppo innocuo di batteri E coli, che si restringono in funzione dell'umidità. Lo hanno realizzato i ricercatori del Mit (Massachusetts Institute of Technology), all'interno del progetto bioLogic, dedicato allo sviluppo di nuovi sensori e dispositivi biologici. Inizialmente i batteri sono sono stati "stampati" su dei fogli di lattice ed esposti al calore, per verificarne la capacità di muovere il materiale con le loro contrazioni. E di fronte al successo di questi primi esperimenti, i ricercatori hanno deciso di utilizzare il "biotessuto" per ottenere indumenti sportivi anti-sudore. Il design da loro ideato prevede decine di piccoli lembi, o alette, posti sulla schiena, composti da fogli di lattice colonizzati dai batteri. In questo modo il vestito è in grado di reagire alla sudorazione: in un ambiente secco i batteri mantengono chiuse le alette, mentre con la comparsa del sudore si espandono, muovendo i lembi di lattice che aprono dei fori nella superficie della maglietta, permettendo una maggiore traspirazione e raffreddando la pelle. Ottenuto il design perfetto, non restava che testarlo. Per farlo sono stati chiamati dei volontari, che hanno indossato le tute realizzate con il biotessuto durante un allenamento con cyclette e tapis roulant. Dopo cinque minuti dall'inizio dell'attività fisica, i lembi di lattice hanno effettivamente svolto la loro funzione, sollevandosi e raffreddando il corpo: valutandone l'efficacia in rapporto a tute sportive tradizionali i ricercatori avrebbero dimostrato che riescono a raffreddare e rimuovere il sudore con maggior efficienza. E non è tutto. Incoraggiati dai risultati, i ricercatori americani hanno ideato anche delle scarpe da corsa realizzate con alette batteriche, poste in questo caso sotto la pianta del piede per asciugare il sudore durante la corsa. E non è tutto: utilizzando l'ingegneria genetica è infatti possibile modificare le capacità dei batteri, per produrre nuove funzioni. "Abbiamo utilizzato la fluorescenza come esempio - spiega Wen Wang, ricercatrice dell'Mit che coordina il progetto bioLogic - i vestiti si possono illuminare in risposta al sudore, e questo potrebbe rendere identificabile un atleta che corre al buio. In futuro potremmo invece aggiungere la capacità di rilasciare molecole profumate, così che al ritorno dalla palestra la maglietta abbia un ottimo odore". Per ora, Yao e colleghi sono in cerca di una partnership con qualche industria di abiti sportivi interessata al nuovo biotessuto. Ma per il futuro immaginano già diversi utilizzi alternativi per la loro invenzione: tende, paralumi, o persino federe e lenzuola intelligenti, in grado di rispondere alle variazioni di umidità.

more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

La vagina al fon - BUTAC - Bufale un tanto al chilo

La vagina al fon - BUTAC - Bufale un tanto al chilo | Tematiche | Scoop.it
Su BUTAC mi è capitato di affrontare news sul sesso già in passato (qui e qui) e il lato positivo è che questo mi permette di rimanere in contatto con argomenti un po’ fuori dal mio contesto quotidiano. Quella di oggi può sembrare una news un po’ strana al primo impatto: Sempre più donne si asciugano la vagina con il fon dopo il sesso. Ecco perché anche i medici lo consigliano Non ero al corrente di questa nuova mania tra le donne, ma di cosa si tratta? Potrebbe sembrare una pratica perversa, eppure, stando a quanto dice una ginecologa statunitense, si tratta di un modo molto efficace per combattere le micosi vaginali. Dopo il sesso, le donne che sono soggette a infezioni fungine alla vagina dovrebbero utilizzare un fon tra le gambe. Il suggerimento viene dalla ginecologa Alyssa Dweck, che ne ha parlato nel suo libro “The Complete A to Z for Your V” (“Dalla A alla Z sulla vostra V”). E Beatrice Wagner, una sessuologa tedesca, pare essere d’accordo: “Quando facciamo sesso con il nostro partner ci scambiamo molti batteri, che si sentono a casa in un ambiente umido come la vagina”. Naturalmente non sempre il sesso comporta infezioni nelle zone intime: “In genere il nostro sistema immunitario è pronto a reagire. Ma chi è soggetto a questo tipo di micosi dovrebbe utilizzare il fon – anche se potrebbe sembrare stano”, ha spiegato la terapeuta. Il colpo di classe – e immagine di anteprima di Facebook – è questa immagine: In maniera quasi atipica l’articolo spiega cosa sia una micosi, ed è una informazione utile che dona un contesto logico alla faccenda, ma questo articolo è il classico caso di inserimento di dettagli piccanti solo per incrementare la visibilità. Non ho sottomano il libro della dottoressa Alyssa Dweck, ma la sua non è un’opinione nuova, infatti sostiene da tempo che il fon possa essere utile. Sul Reader’s Digest possiamo trovare una sua citazione diretta, che dona connotati un po’ meno scabrosi: “Cotton underwear, going commando, or thong underwear with a cotton crotch are probably your best bets,” says Dr. Dweck. “Often, if someone is prone to infection, I’ll tell them to sleep without underwear to aerate the area. I’ll also tell them to put a hair dryer on cool when they come out of the shower and blow-dry their bottom to get rid of excess moisture.” (grassetto mio) Indumenti intimi di cotone, non portare biancheria intima o perizoma con cavallo in cotone sono probabilmente le migliori alternative Spesso, se qualcuno è predisposto alle infezioni, suggerisco di dormire senza biancheria per far prendere aria alla zona. Suggerisco inoltre di puntare un fon, impostato su aria fredda, e soffiare sulle parti basse quando escono dalla doccia per rimuovere l’eccesso di umidità. Aver praticato sesso o meno ha poco a che fare col problema: l’eccesso di umidità dovuto alla doccia o al bagno è ciò che può portare a un incremento di rischio di infezione in chi ne è più predisposto. Senza dubbio rimane valido il discorso che i rapporti sessuali incrementino le probabilità, ma dato che si parla prevalentemente di micosi si affronta un problema più specifico che generico. Sarebbe stato meglio specificare sin da subito che deve essere un getto freddo, perché il fon impostato su caldo potrebbe essere un problema, come suggeriscono altri articoli sul come trattare bene le proprie parti basse: Air driers are wrong for a million reasons and they should be banned from toilets altogether. According to the latest study from UK those fancy, new, powerful air dryers spread 27 times more microbes than paper towels and almost five times more bacteria than the old air dryers. They might as well be called bacteria dispenser because that’s what they do, spread bacteria in the air like wildfire. So, next time you use a public toilet, grab a paper towel instead! (grassetto mio) Anche se non ci sono riferimenti a quali “studi recenti in Gran Bretagna” lo dimostrino, è lecito aspettarsi risultati simili tra fon e asciugamani elettrici dato che si basano sullo stesso funzionamento – e lo dice anche Sheldon in un episodio di The Big Bang Theory, che sono meno igienici. Anche in questi articoli si cita la dottoressa Dweck: We’d all like our intimate parts to smell like roses and lilies but this isn’t healthy at all. “The vagina should not be overly cleaned and ‘scrubbed’ with soaps, agents, sprays and wipes, because all they can do is disrupt the pH balance and cause itching, irritation and rash,” says Dr. Dweck. Instead of using all those scented products just wash your intimate parts with a mild soap and if you want to dry out completely you can use a hair dryer afterwards, that’s all you need to keep everything in check down there. “Use the hair dryer on a low, cool setting after bathing if you’re prone to infection or irritation,” Dr. Dweck adds. (grassetto mio) Di nuovo si suggerisce di usare il fon su un settaggio freddo e a bassa potenza, ma nell’articolo che stiamo analizzando c’è un plot twist nel finale: Meglio specificare: chiunque voglia provare questo metodo dovrebbe prima lavarsi con acqua calda e POI usare un getto freddo del fon sulla zona. In alternativa, si può utilizzare un asciugamani pulito, facendo attenzione a non asciugare completamente la parte, dal momento che si potrebbe andare ad intaccare l’equilibrio batterico della vagina. La zona più interna dovrebbe rimanere umida. (grassetto mio) Quindi il fon in realtà non serve. Questi articoli sono belli perché in realtà non servono a niente. Non c’entra il fare sesso o meno, il consiglio sul ridurre l’umidità vale per tutte; il fon può servire o meno, tanto ottieni lo stesso risultato con un asciugamano, non sapremo mai se il fon lo stiano usando davvero più persone, ma intanto così tutti ne parlano. Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa. neilperri @ butac.it [Nota di Noemi: nel chiedermi quale fosse la grafia corretta di fon ho trovato …
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Scopri le tecniche per far Eiaculare (Squirtare) la tua donna

Scopri le tecniche per far Eiaculare (Squirtare) la tua donna | Tematiche | Scoop.it

In questo post ti insegneremo una cosa che solo pochi uomini sanno fare: come fare avere una eiaculazione femminile (squirting) alla tua partner!


Scopri le tecniche per far Eiaculare (Squirtare) la tua donna By Wellvit|Aug. 8th, 2013 Send to Kindle erezione femminile - squirtareNon sai che anche le donne possono eiaculare? Non hai idea di cosa sia lo Squirting? Non sai come far godere la tua donna? Scopri le tecniche per far eiaculare la tua partner e per darle un orgasmo mai provato prima. In questo post ti insegneremo una cosa che solo pochi uomini sanno fare: come fare avere una eiaculazione femminile (squirting) alla tua partner, usando solamente una mano, un pò di lubrificante ed una donna aperta mentalmente. ATTENZIONE: se la ragazza non si fida di te o se non avete costruito un rapporto abbastanza solido se la sua lubrificazione vaginale generalmente è scarsa sarà dura farle provare perfino un semplice orgasmo, figuriamoci lo squirting ! Provate allora a sollecicitare la lubrificazione e l’orgasmo con un rimedio naturale ed efficace! OFFERTE-1-SENSOVIT-LEI OFFERTE-3-SENSOVIT-LEI OFFERTE-6-SENSOVIT-LEI Diversi tipi di orgasmo che una donna può avere Purtroppo gli uomini possono avere un solo tipo di orgasmo mentre le donne possono averne due: 1.Orgasmo clitorideo L’orgasmo clitorideo è molto comune tra le donne e si raggiunge con la stimolazione diretta del clitoride durante la masturbazione o il sesso orale. Le donne hanno tante terminazioni nervose nel loro clitoride quante ne hanno gli uomini nel pene e questo è uno dei motivi per cui per Lei sono importanti i preliminari. 2.Orgasmo vaginale Viene dall’interno della vagina o dal punto G o da qualche punto ancora più profondo. Questo tipo di orgasmo può coinvolgere tutto il corpo fino a farlo tremare con totale perdita del controllo.E’ anche possibile avere orgasmi vaginali multipli. L’orgasmo vaginale è piuttosto raro: solo il 20% delle donne ha provato un orgasmo vaginale! Alcune donne non sanno come provare un orgasmo, mentre altre hanno bisogno di più di un sussurro per raggiungere l’orgasmo. Poi ci sono le altre, quelle donne che hanno la capacità di squirtare il loro succo sul letto, pavimento, o addirittura su di te. Se hai una donna che è sessualmente in sintonica con se stessa e con te, e ti dà il consenso di manipolare la sua vagina fin quando non eiacula su di te, allora ….lasciati bagnare. Il tuo uomo dura poco e tu non raggiungi l’orgasmo? Aiutalo…clicca qui Come far eiaculare (squirtare) una donna Ecco alcuni consigli e tecniche che permettono di trovare il punto G durante i preliminari e far squirtare la tua partner. Lubrificare Prima Per intensificare il piacere ed arrivare all’eiaculazione femminile mentre la masturbi usa un lubrificante a base di acqua, grandioso anche per massaggiare e per stimolare il punto G con le dita. Preparati Le Mani Ricordati che la vagina è una zona molto delicata e quindi devi prenderti cura delle tue mani…tagliati le unghie, usa la crema idratante in modo che siano soffici e delicate e tienile pulite. Localizza dove si trova il punto G Il punto G si trova sulla spugna dell’uretra a circa 3-5 cm dentro la vagina, lungo le pareti frontali (quindi sulla parte superiore della vagina se la donna si stende a pancia in su). Più la donna si eccita e più facilmente dovresti sentire il punto G e provocare unao squirting, in quanto si gonfia e diventa più pronunciato. A questo punto lei è pronta per essere penetrata… ma attendi ancora un pò visto che l’obiettivo questa volta è quello di farla eiaculare (squirt). RICORDA: se generalmente la sua lubrificazione vaginale è scarsa e raggiunge a fatica l’orgasmo, provate un rimedio naturale ed efficace! OFFERTE-1-SENSOVIT-LEI OFFERTE-3-SENSOVIT-LEI OFFERTE-6-SENSOVIT-LEI SQUIRTING: TECNICA N. 1 (ACCAREZZAMENTO) eiaculazione-femminile-accarezzare inserisci il dito indice (o il medio) nella vagina e giralo verso su in modo da toccare le pareti frontali con le dita; massaggia con fermezza muovendo avanti e indietro (come indica la freccia) inizia con una carezza lenta per poi accrescerla in intensità e fermezza. Una volta che la vedi coinvolta, prova con 2 dita (l’indice e il medio) continuando con gli stessi movimenti. Non usare MAI direttamente due dita, inizia sempre con una. SQUIRTING: TECNICA N. 2 (ATTIVITA’ INTENSA) eiaculazione-femminile-attività intensa usa indice e medio per penetrare lo stesso punto posa il palmo della mano sul clitoride come a volerlo contenere muovi la mano su e giù in modo da stimolare il clitoride allo stesso tempo Ecco, allora… adesso succede qualcosa di magico. Hai stimolato ed accarezzato / massaggiato il punto G per 10-15 minuti. Dovresti iniziare a sentirlo rigonfio e lei dovrebbe iniziare a gemere dal piacere. La stai preparando allo squirting ! Questo è il momento in cui devi iniziare “l’attività intensa” usando medio e anulare per penetrarla. Con le tua dita dentro, metti la mano sul clitoride come se volessi contenerlo. Una volta nella posizione inizia lentamente a massaggiarlo, poi a velocizzare il movimento e a muovere la mano su e giù in modo da stimolare anche il clitoride. Continua con un movimento sempre più veloce e vigoroso, dovresti sentire il muro vaginale comprimersi intorno alle tue dita. Vai sempre più veloce finché lei non avrà orgasmato (eiaculazione femminile) spruzzando (squirting) tutti i suoi liquidi interni sul letto. Alcuni consigli da ricordare prima di farla squirtare Non tutte le donne arrivano all’eiaculazione femminile ( squirting ) e non sempre emette quelle caratteristiche perdite vaginali; quindi, se non dovesse squirtare non fartene una colpa….magari riprova altre volte a perfezionare la tecnica. Se non squirterà, comunque le farai provare un orgasmo intenso! Boom! Gioco fatto! L’eiaculato femminile è espulso dall’uretra, lo stesso posto da dove proviene l’urina. E anche se studi hanno dimostrato che il liquido chiaro espulso non è assolutamente urina (il succo è rilasciato dalle ghiandole di Skene, o spugna uretrale, o prostata femminile), e se la tua ragazza non ha un completo controllo del suo PC (muscolo pubococcigeo), ci sono possibilità che eiaculi tutto su di te arrivando allo squirting. Se questo succede, vai tranquillo, non irrigidirti e non arrabbiarti (alcuni lo fanno): se va a finire che ti inonda di una specie di urina e ti lamenti, non lo proverà più. Goditi la pioggia d’oro e non dare di matto…goditi lo squirting! Per la donna è normale sentirsi strana quando sta per squirtare perché le sembrerà che sta per urinare. Se prova a trattenerla, non eiaculerà; deve lasciarsi andare. Lasciala andare; eventualmente imparerà la differenza tra le sensazioni. e anche se puoi manipolare la sua vagina come vuoi, se la tua donna è inibita, allora ci sono possibilità che lei non raggiunga il pinnacolo di soddisfazione sessuale. Potrebbe disturbarla la sensazione, così assicurati che lo voglia. OFFERTE-1-SENSOVIT-LEI OFFERTE-3-SENSOVIT-LEI OFFERTE-6-SENSOVIT-LEI Guarda questo simpatico video e ascolta la canzone sullo squirting , il “nettare dell’amore” ! LEGGI ANCHE: Durare di più a letto in modo naturale La prostatite compromette la vita sessuale: curarla naturalmente * Le informazioni contenute in questo post hanno esclusivamente scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico.

more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Belgio: visitare il campo di battaglia di Waterloo

Belgio: visitare il campo di battaglia di Waterloo | Tematiche | Scoop.it
Un viaggio in Belgio, con una tappa per visitare il campo di battaglia di Waterloo. Un itinerario interessante che unisce viaggi e storia. Scoprilo su Emotion Recollected in Tranquillity!
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Tweet from @Angie_Lo7

Tweet from @Angie_Lo7 | Tematiche | Scoop.it
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Tweet from @TerryDoor

Tweet from @TerryDoor | Tematiche | Scoop.it
ci vorrebbe il mare....  (Milano)
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Tweet from @MirandaFelli

Tweet from @MirandaFelli | Tematiche | Scoop.it
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Tweet from @sdaniela2006

Tweet from @sdaniela2006 | Tematiche | Scoop.it
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Tweet from @laranamilanese

Tweet from @laranamilanese | Tematiche | Scoop.it
Anch'io ho l'occhio sorridente da proporre in TL. Mi scuso per l'assenza di make-up, ma alla mattina non ho tempo
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Remote Control Fishing Like on "Animal Planets Top Hooker" Show! | Bait Boats and RC Fishing

Remote Control Fishing Like on "Animal Planets Top Hooker" Show! | Bait Boats and RC Fishing | Tematiche | Scoop.it
Watch the competition as Pro anglers go Fishing with Remote Control Boats and The Rc Fishing Pole for the chance to win a Chevy Truck and $30,000 Dollars!
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Creme solari, le migliori del 2017 per proteggere la pelle dal sole

Creme solari, le migliori del 2017 per proteggere la pelle dal sole | Tematiche | Scoop.it
Ecco le migliori Creme solari 2017per proteggere la pelle dalle scottature solari.
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Untitled — britishpornsite: Watch the hottest UK blue...

Untitled — britishpornsite: Watch the hottest UK blue... | Tematiche | Scoop.it
britishpornsite: “Watch the hottest UK blue movies at BRITISH PORN! ”
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Tweet from @nina196810

Tweet from @nina196810 | Tematiche | Scoop.it
more...
No comment yet.
Scooped by John Vanni Albatros
Scoop.it!

Tweet from @sdaniela2006

Tweet from @sdaniela2006 | Tematiche | Scoop.it
more...
No comment yet.