Le Marche un'altra Italia
159.3K views | +21 today
Follow
Le Marche un'altra Italia
Le Marche: il gioiello nascosto nel negozio di tesori d'Italia.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Cucina e Vini Marchigiani negli USA | Le Marche a Kansas City, Missouri

Cucina e Vini Marchigiani negli USA | Le Marche a Kansas City, Missouri | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Il prossimo 17 febbraio, la cantina PS Winery di Offida (Ascoli Piceno) sarà protagonista di un evento culinario presentato all’interno del miglior ristorante di cucina italiana il “Jasper’s Restaurant” di Kansas City, negli Stati Uniti
Lo chef Jasper Mirabile dedicherà la serata al Wine&Food delle Marche, in collaborazione con la cantina PS Winery di Offida. Infatti, Dwight Stanford, proprietario insieme a Raffaele Paolini, sarà presente all’evento che prevederà la degustazione dei vini ed un menù dedicato alla cucina marchigiana.

Leggi tutto su lifemarche.net

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Albert Einstein nelle Marche

Albert Einstein nelle Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Era il 1894, fra gennaio e marzo, quando la famiglia di Hermann Einstein, giunse in Italia, a Pavia, dove il signor Hermann provò a mettere in piedi una piccola azienda per la produzione di macchinari elettrici. Al seguito di Herr Hermann, la moglie Pauline Koch e il figlio quindicenne Albert.
Nell’estate del 1894, dopo un inverno trascorso fra la neve e nebbie della Val Padana, Herr Hermann decise di portare la sua raffreddata famiglia in giro per l’Italia. La direzione scelta fu il Sud e, arrivati sulla Statale Adriatica, pensarono di percorrere la litoranea per il solo gusto di vedere il mare. Visitarono Ancona restando affascinati dal monte Conero e, ancora di più, dalla bellezza di Sirolo e di Marcelli di Numana dove decisero di fermarsi. [...]

Leggi tutto su lifemarche.net

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

I misteri delle Marche

I misteri delle Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it
Dalla Vecchia, del portale Luoghi Misteriosi: oggetti misteriosi, inspiegabili e magici in Italia, risponde al LifeMarche.net per la sezione Misteri
Mariano Pallottini's insight:

Leggi l'articolo su www.lifemarche.net

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Andrea Petrucci in "Amore"

http://www.andreapetrucci.com/ 

Mi chiamo Andrea Petrucci sono nato ad Ascoli Piceno, trasferito a Milano nell'ottobre 2006 per vivere a pieno la mia creatività di cantante compositore. La passione per la musica esplode precocemente da quando, a soli 7 anni, rimango letteralmente folgorato da un servizio giornalistico sulla registrazione in studio dell'album Barcelona del grandissimo Freddie Mercury e della cantante lirica Montserrat Caballè. Da quel momento i Queen diventeranno la mia colonna sonora di infanzia e adolescenza. L'esigenza di cantare si manifesta già a 17 anni, quando comincio a lavorare con diverse band accumulando una buona esperienza live e partecipando a numerosi eventi locali e nazionali, guadagnando da subito la nomina di leader carismatico. Assieme ad un amico, per puro divertimento, formo una coverband dei Litfiba, gruppo da sempre apprezzato, chiamato prima Cangaçeiro e in seguito Cornocuore, con cui ho la possibilità di esibirmi in primi piccoli tour, suonando in numerosi Pub, sagre di Piazza e inaugurazioni di negozi. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Le cime occidentali dei Sibillini

Le cime occidentali dei Sibillini | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

E' molto facile associare la catena dei Monti Sibillini alle vette più comuni e conosciute come il Vettore, la Sibilla o la Priora. In verità appartengono ai Monti Azzurri anche le vette meno imponenti ma non per questo meno suggestive e panoramiche del versante occidentale; due su tutte: il Monte delle Rose ed il Monte Patino dalle quali la vista spazia un pò ovunque soprattutto sulle campagne umbre ed in particolare sulla cittadina di Norcia.

Due vette appunto molto vicine tra di loro, divise da una sella erbosa da un nome alquanto inquietante. Come ormai ben sapete la storia sui Monti Sibillini è un insieme di ingredienti amalgamati con un'armonia perfetta: leggende, storie popolari, fantasiose interpretazioni, storia vera e propria realmente documentata.

Tutto questo ha dato origine a toponimi che sono senz'altro legati tra di loro: Infernaccio, Lago di Pilato, Pizzo del Diavolo, Passo Cattivo, Redentore, Sibilla e molti altri. Tra questi non poteva mancare  la Forca di Giuda, una sella a quota 1.798 metri che separa appunto il Monte della Rose con il Monte Patino. La Forca di Giuda è anche meta di passaggio del Grande Anello dei Sibillini ed è la quota massima che raggiunge il GAS durante i suoi circa 120 Km di lunghezza. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Marchenoir - Carboneria Letteraria & Friends

Marchenoir - Carboneria Letteraria & Friends | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Dopo "NeroMarche", una nuova raccolta di racconti noir si propone come seguito ideale di quella esperienza. Rispetto alla prima, questa antologia vede la presenza anche di autori non marchigiani, che per diversi motivi hanno le Marche nel cuore. I 19 racconti di "MarcheNoir" vogliono dirci proprio questo: il vizio alberga sotto una patina di virtù nei cittadini benpensanti, così come le oscure radici di un male a lungo celato riaffiorano nel falso idillio delle campagne, e i tentacoli della criminalità organizzata raggiungono facilmente anche la riviera adriatica. Nulla resta indenne dallo scontro con la complessità del reale: anche nell'atmosfera ovattata della remota provincia si annidano i germi dell'inquietudine, della follia e della disperazione.

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Gioacchino Rossini e il Kedgeree

Gioacchino Rossini e il Kedgeree | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Il pesarese Gioacchino Rossini, compositore sublime acclamato in tutta Europa, era, come si usa dire, un raffinato “gourmet”. Amava comporre e ancora di più cucinare, specie con quei tartufi che Giovanni Vitali gli mandava direttamente da Ascoli Piceno. Ma il Maestro spaziava, gastronomicamente parlando, per tutto l’universo culinario. E se restano impressi nella memoria collettiva i Maccheroni alla Rossini, altrettanto si può dire per il suo tacchino farcito e per la deliziosa Torta Guglielmo Tell. Arrivato a Parigi, si permise perfino di dare indicazioni agli acclamati chef transalpini e, un giorno di particolare vena creativa, s’inventò i Tournedos alla Rossini che ancora oggi si mangiano sia a Parigi che nei ristoranti di Pesaro, la sua città... Come fu l'incontro fra Rossini e il Kedgeree, la universalmente conosciuta prima colazione vittoriana? Leggete tutto su lifemarche.net

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Nuovo film girato nelle Marche. Regia di Cristina Comencini, con Virna Lisi.

Nuovo film girato nelle Marche. Regia di Cristina Comencini, con Virna Lisi. | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Un nuovo set cinematografico presto si animerà nelle Marche. Nei primi giorni di febbraio la Comencini sarà nella zona di Senigallia (Ancona) per alcuni sopralluoghi. Nel cast anche Virna Lisi.

Life Marche The Magazine è in contatto con i gestori della principale location in cui si gireranno i ciak.

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Filotea: le Marche in pasta

Filotea: le Marche in pasta | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Filotea è una piccola azienda, con 10 dipendenti, situata nel cuore delle Marche, nata con la volontà di fare la pasta allo stesso modo di come la si faceva una volta.
La pasta all’uovo Filotea viene realizzata secondo l’antica ricetta Marchigiana, seguendo alla lettera lo stesso processo di lavorazione usato dalle nostre nonne.
Questa lavorazione artigianale e paziente è fondamentale per ottenere un prodotto unico nel suo genere con straordinarie caratteristiche di leggerezza e digeribilità e con una elevata capacità di assorbire i sughi esaltando ogni tipo di preparazione.
Filotea distribuisce i proprio prodotti in numerosi mercati esteri... [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Il Cappello di Montappone - Google Cultural Institute

Il Cappello di Montappone - Google Cultural Institute | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

“A Giovannino allora venne un'idea: prese le tre spighe e le intrecciò imitando il movimento degli uccelli”

L'attività tradizionale del distretto del cappello nei comuni di Montappone e Massa Fermana nasce nel 1300 quando l’uso del cappello era esclusivamente legato all’attività agricola.
La lavorazione del grano, infatti, permetteva di ricavare la paglia che veniva intrecciata per poi essere usata come materia prima per la realizzazione del cappello di paglia.
Le paglie prima di essere intrecciate venivano bagnate affinché durante la lavorazione non si spezzassero. Le trecce più comuni erano quelle di quattro fili di paglia, di sette e di tredici. Una volta realizzata, la treccia veniva ripulita dagli spuntoni delle rimesse con un coltello o con le forbici.
Per rendere la treccia più malleabile alla cucitura (soprattutto a macchina) si passava attraverso due rulli di legno o di ferro (torchietto).
La treccia veniva poi venduta a matasse (pezze) ottenute dall'avvolgimento di essa su uno strumento di misura chiamato “passetto”.
Il cappello tradizionale detto "della mietitura" veniva cucito a mano con un ago grosso e il refe; orlo contro orlo prendendo una maglia all'interno e una all'esterno.
Grazie all'abilità della cucitrice i punti del refe risultavano invisibili scomparendo tra le maglie della treccia.
Nel XIX secolo nascono le prime vere fabbriche di copricapo in paglia. Si trattava comunque di piccoli laboratori artigianali, ma dotati di operai del settore.
È solo verso la fine degli anni '50 che il Distretto del Cappello diviene un polo monosettoriale altamente specializzato.

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Corinaldo Alle Falde del Kilimangiaro

Il servizio, della durata di 10 minuti, è andato in onda all'interno del programma "Alle Falde del Kilimangiaro", condotto da Licia Colò.
Dai luoghi di culto, illustrati dal professor Fabio Ciceroni, alle "storielle" corinaldesi, raccontate da Claudio Giuliani e Giulia Fabrizi.
Tanti i "personaggi corinaldesi intervistati: Peppino, Peppe e Nando, Virginia, Alessio e Riccardo.

Imperdibile la perla in dialetto del corinaldese doc di Alessio il quale ha sottolineato che "A Corinaldo se ce voi 'nì, vence. Se 'nce voi 'nì, nce 'nì. Ma vence perché ce divertirem na mucchia".

Corinaldo inoltre partecipare al concorso indetto dalla trasmissione per eleggere il "Borgo dei Borghi" con le votazioni che si apriranno a marzo.

Mariano Pallottini's insight:

Dove Dormire

Colverde - B&B, Caravan, Camping - www

Dove Mangiare

Al Casolare - www

I Tigli - www

Cosa Vedere

Civica Raccolta d'Arte "Claudio Ridolfi"

Sala del Costume e delle Tradizioni Popolari

Teatro C. GoldoniTheatre

Shopping

Azienda Agricola Biologica San Lorenzetto - Prodotti tipici - www

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Un Libro di un Olandese presenta Le Marche nei Paesi Bassi | Le Marche - Ongekend mooi

Un Libro di un Olandese presenta Le Marche nei Paesi Bassi | Le Marche - Ongekend mooi | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it
Evert de Rooij schreef Le Marche - Ongekend mooi, een reisgids vol met tips voor deze bijzondere, onontdekte regio in Italië. Wij delen drie tips uit het boek.
Mariano Pallottini's insight:

Un volume presenta La Regione Marche agli Olandesi e i toni soni quelli entusiastici di una vera scoperta. Si afferma che Le Marche, sono una delle più belle, ma è anche una delle regioni meno conosciute d'Italia. Con un pizzico di disappunto si pone attenzione al fatto che tutti cantano le lodi della Toscana e dell'Umbria, mentre le vicine Marche restano sconosciute ai più. Tutto questo è ingiustificato, perché questa regione - inserita tra gli Appennini e il Mar Adriatico - combina il meglio dei due mondi. La natura è per lo più bella e varia. A nord si ha la ruvida Montefeltro, nella parte occidentale dei monti Sibillini, a sud si incontra il massiccio del Gran Sasso e ad est riluccica il mare Adriatico.

Nel suo Libro Evert de Rooij presenta otto bellissimi percorsi nelle Marche, speriamo che vengano percorsi da frotte di Olandesi.

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

L’azienda che trasforma i dipendenti in imprenditori è nelle Marche

L’azienda che trasforma i dipendenti in imprenditori è nelle Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it
Il gruppo marchigiano Loccioni aiuta i dipendenti a creare proprie aziende. Ne sono nate già 80

Gli “spinoff” creati spaziano in più settori. Molte sono legate alla programmazione di software. «Ma ci sono stati anche tecnici che nel tempo libero facevano gli antiquari e si sono messi a fare restauro», spiega Loccioni. «Un’altra nostra collaboratrice, che si occupava di marketing, ha aperto invece un’attività in franchising che valorizza la cultura del tè, fa formazione e vende oggetti».[...]

Mariano Pallottini's insight:

Terza classificata tra le imprese dove si lavora meglio in Italia, Loccioni è l’unica Italiana sul podio, sia tra le grandi che tra le piccole aziende.

http://www.loccioni.com 

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Gli affreschi dimenticati di Fontecorniale

Gli affreschi dimenticati di Fontecorniale | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

... Fontecorniale, borgo medioevale arroccato su di un promontorio a 450 m s.l.m., nel comune di Montefelcino (PU). ... Consultando alcuni siti internet locali, ho appreso dell'esistenza di una piccola chiesetta piena zeppa di affreschi d'epoca rinascimentale. L'edificio sacro, di proprietà privata, si trova ai piedi della cinta muraria e fa parte di una piccola borgata rurale, l'intero complesso versa in grave stato di abbandono. Il luogo insomma ricorda in tutto e per tutto un villaggio fantasma nonostante la parte sovrastante del paese sia ancora abitata. La chiesa, molto semplice nella struttura, venne eretta nel 1440 e dedicata a San Michele Arcangelo anche se alcuni la conoscono come Santa Maria della Misericordia.
La parete sinistra rispetto alla porta d'ingresso, ancora protetta dal tetto, custodisce alcune figure di santi in discreto stato. Qui sopra, a destra, scovo la rappresentazione di San Sebastiano mentre a sinistra si nota una figura femminile della quale ho potuto apprezzare solo una mano.[...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

“Là, dove batte il sole” il documentario del franco/laurentino Diego Feduzi sui terreni agricoli convertiti a pannelli solari

“Là, dove batte il sole” il documentario del franco/laurentino Diego Feduzi sui terreni agricoli convertiti a pannelli solari | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Un nonno e il nipote, davanti a loro un terreno agricolo ricoperto di pannelli fotovoltaici. Tra i due si pone la questione dell’avvenire delle terre familiari e della difficile trasmissione dei beni e dei saperi ad una generazione che si è allontanata dalle pratiche tradizionali e popolari. Dobbiamo accettare il sacrificio dei terreni agricoli per produrre dell’elettricità? E’ questo uno degli interrogativi a cui cerca di rispondere il film documentario del giovane regista laurentino Diego Feduzi, residente da qualche anno in Francia. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Il regista marchigiano Nicola Sorcinelli a Los Angeles. Trailer de “L'attimo di vento”.

Il regista marchigiano Nicola Sorcinelli a Los Angeles. Trailer de “L'attimo di vento”. | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it
Il regista di corti marchigiano Nicola Sorcinelli a Los Angeles. Ecco il trailer “L'attimo di vento”. Presto uno speciale di Life Marche.
Mariano Pallottini's insight:

E’ prevista un’anteprima marchigiana del film cortometraggio L’ATTIMO DI VENTO. Insieme al regista ci sarà tutto il cast del film.

Domenica 9 febbraio 2014

TEATRO DELLA CONCORDIA DI SAN COSTANZO (PU)
ore 17:30

http://vimeopro.com/nicolasorcinelli/nicolasorcinelli 

http://www.youtube.com/watch?v=b6B4BXZTDXg

https://www.facebook.com/attimodivento 


more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Offida. Un teatro tutto Aureo chiamato Serpente

Offida. Un teatro tutto Aureo chiamato Serpente | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Il Teatro prende il nome di “Serpente Aureo” da una tradizione che vuole che in età preromana ci fosse a Offida un tempio dedicato a un serpente “Ophite” (latinizzazione della parola “όφις” che in greco vuol dire appunto serpente). Il Teatro Serpente Aureo era nato prima del 1768, in una sala del Palazzo Comunale (Sala Consiliare), e un palcoscenico a “guisa di teatro”, costruito “senza distinzione di ceto”. Le notizie riguardanti l’esistenza di un vecchio teatro all’interno del Palazzo Comunale, ci sono fornite da un documento dell’Archivio Storico Comunale del 16 Ottobre 1819. Completato nel 1771 il teatro si rivela subito troppo piccolo per le esigenze culturali e mondane della società offidana. Al principio dell’Ottocento si concretizza l’idea di un ampliamento e si affida il progetto all’architetto ticinese Pietro Maggi, coadiuvato per le decorazioni dal pittore offidano Giovan Battista Bernardi. [...] 

Mariano Pallottini's insight:

Dove Alloggiare

Aurora - Agriturismo - www

Il Chierico - Agriturismo - www

Nascondiglio di Bacco - Agriturismo - www

Dove Mangiare

Cantina del Picchio - Ristorante - www

Cosa Fare

Museo Archeologico "Guglielmo Allevi"

Museo del Merletto

Quadreria Comunale

Teatro Serpente Aureo

Enoteca Regionale - www

Cosa Acquistare

De Angelis - www

San Giovanni - www

Aurora - www

De Angelis - www

Villa Pigna - www



more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

La “cultura del mattone” nelle Marche

La “cultura del mattone” nelle Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

L’elemento laterizio, il mattone, è diventato nel tempo l’unità di misura fondamentale per la realizzazione delle murature di gran parte degli edifici in vaste aree della regione. Nelle Marche sono presenti materiali laterizi e lapidei di caratteristiche, aspetto o processo produttivo tra loro assolutamente dissimili.
Un rimescolamento di esperienze e di culture che con l’andar del tempo ha portato, nelle Marche, a quel caleidoscopio di usi e specificità locali che sono elementi connotativi, in fondo, dell’Italia. Questo processo di osmosi culturale, che pure ha contraddistinto l’intero territorio marchigiano, ha avuto in particolare con Roma ed il suo ambito geografico una continuità.
Non raramente infatti, la presenza di un architetto, degno di tale qualifica in ragione favoriva da parte delle maestranze locali l’acquisizione di una capacità ideativa che, non disgiunta dalla buona conoscenza della tradizione esecutiva, determinava la nascita e la crescita di un modus operandi che, nel suo divenire consuetudine, produceva architettura. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

La Prima Volta in UN PUNTO MACROBIOTICO

La Prima Volta in UN PUNTO MACROBIOTICO | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Se frequentate spesso le Marche vi sarete certamente imbattuti in un tipo particolare di ristoranti. Innanzitutto sarete stati attratti da singolari insegne in legno con un grande Tao.
Appena entrati in questi esercizi commerciali, ci rendiamo subito conto di essere in presenza di luoghi insoliti.
Non basta! Camerieri e cuochi di passaggio sembrano comportarsi più come dei bibliotecari che come del personale di un ristorante. L’abbigliamento è modesto, le camicie hanno tutte il colletto abbottonato in pantaloni scuri e gonne lunghe e il tono della voce è basso e calmo, tranne quando rimproverano di aver cercato di utilizzare il proprio cellulare.
Le luci sono basse, le tovaglie a scacchi sono le più tradizionali, il sottopiatto è di carta-paglia.
Ora che siete seduti al vostro tavolo, siete in procinto di fare un’altra curiosa scoperta. Vi trovate in un ristorante che è gestito come un circolo culturale e quindi vi viene chiesto, se non la possedete già, di sottoscrivere la vostra tessera annuale. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

I campi di concentramento di Servigliano e Monte Urano

I campi di concentramento di Servigliano e Monte Urano | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

...Anche nel Fermano erano presenti dei campi di internamento e concentramento. Ce n’erano due: il campo di prigionia PG70 di Monte Urano e il campo di prigionia PG59 di Servigliano. [vedi mappa qui http://www.campifascisti.it/mappa.php?nazione=Italia ]

Il primo in realtà era collocato nella frazione di Girola di Fermo (Fermo) ed è stato successivamente riconvertito in una conceria, la SACOMAR. Oggi, dismessa anche questa, il sito è in abbandono, in attesa della sua destinazione finale.

Il secondo campo di prigionia era situato davanti all’ex stazione ferroviaria di Servigliano. Oggi è presente in quella stessa area il “Parco della Pace” fortemente voluto dall’amministrazione comunale a ricordo di ciò che era stato e, nell’ex stazione ferroviaria, è stato collocato il “Museo della Memoria” realizzato per ripercorrere le vicende avvenute in quei terribili giorni. [...]

Mariano Pallottini's insight:

Se da una parte anche nelle Marche erano operativi Campi di Prigionia per i soldati Alleati, dall'altra, poverissimi contadini Marchigiani aiutarono i soldati fuggitivi  da questi campi, tanto da meritarsi eterna riconoscenza. Questo sentimento di vicinanza alle popolazioni delle nostre campagne è testimoniato dall'istituzione del San Martino Trust con cui ex prigionieri e loro familiari aiutano i ragazzi discendenti di quegli eroi (che a rischio della vita così tanto si prodigarono per loro) a studiare all'estero. Con orgoglio possiamo dire che dalle Marche non fu deportato nessun Ebreo, Gli Ebrei Marchigiani deportati nei Campi di Concentramento si erano trasferiti in altre Città.

more...
No comment yet.
Rescooped by Mariano Pallottini from Vivere in Italia
Scoop.it!

La Gatta, unico laboratorio italiano di artigianato di carillon

La Gatta, unico laboratorio italiano di artigianato di carillon | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

A San Benedetto del Tronto si trova una bottega di artigianato d’arte di alta classe, le cui creazioni partono per tutta Italia e anche per l’estero.
Un'attività nata nel lontano 1983 a Padova con un retroscena romantico raccontato a LifeMarche.net, il nuovo magazine indipendente delle Marche. Produzioni di carillon, piccole note che suonano brani famosissimi per delle creazioni uniche e totalmente diverse da quelle che si trovano nei mercatini, tutte rigorosamente “made in China”. Produzione limitata, firmata e numerata, controllo diretto su ogni singolo pezzo eseguito, i carillon della “Gatta” sono conosciuti e apprezzati in tutta Italia. [...]

more...
Mariano Pallottini's curator insight, January 24, 2014 3:34 PM

Dove Dormire

7 rooms - Bed&Breakfast - www

Chartaria - Bed&Breakfast - www

La Torretta Bianca - Bed&Breakfast - www

Lili Schultes - Bed&Breakfast - www

La Panoramica - Country House - www

Locanda di Porta Antica - Historical Stay - www

Calabresi - Hotel - www

Imperial - Hotel - www

Regent - Hotel - www

Sabbia d'Oro - Hotel - www

Cristina - Residence - www

Dove Mangiare

Trattoria Cognigni  - www

Osteria Caserma Guelfa  - www

Chili Pepper  - www

Da Vittorio  - www

Messer Chichibio - www

Rustichello - www

Sabbia d'Oro - www

Villa Amelia - www

Cosa Fare

Caffè Florian - Cafè WineBar - www

Museo delle Anfore

Museo Ittico Augusto Capriotti

Shopping

Rodrigo - www

Costadoro Wines - www

Salt-eco's curator insight, February 24, 2016 8:55 AM

Realtà italiane da apprezzare e a cui dare valore!

Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

I Monti Sibillini visti e vissuti in sella ad una mountain bike

I Monti Sibillini visti e vissuti in sella ad una mountain bike | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

I bikers in cresta sono 4-5 amici che vengono portati dalla passione che li accomuna in veri e propri paradisi terrestri. Il video e le immagini sono una piccola testimonianza delle emozioni che questi ragazzi possono vivere. Da poco hanno avuto l’onore di divenire partner Garmin, attraverso l’assegnazione del marchio “Garmin Expert Partner”, che identifica un rapporto preferenziale con il leader internazionale nel settore dei navigatori satellitari outdoor. In pratica Garmin riconosce bikersincresta.com sibillini-mtb.it come partner “qualificati, autorevoli, e di ampia visibilità”, fornendo un particolare supporto tecnico a tutte le loro attività in cui si utilizza uno strumento GPS. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Startrash: la punk band di San Benedetto del Tronto sotto contratto in California

Startrash: la punk band di San Benedetto del Tronto sotto contratto in California | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

L'intervista di lifemarche.net al gruppo Startrash di San Benedetto del Tronto, messo sotto contratto da una casa discografica americana.

Mariano Pallottini's insight:

Ecco molto in breve la storia degli Startrash:

Dopo NOFX gli Startrash si sono rivolti, come spunto di partenza, ai più giovani e “griffati” Blink182, ai Green Day, ai Rancid agli Offsprings. Gli Startrash suonano pochissimo dal vivo, preferendo canalizzare le loro energie nelle registrazioni in studio e nei video (tanto demenziali quanto piacevoli, complessi e ben strutturati), accolti sempre benissimo su YouTube con brani rigorosamente in inglese, testi demenziali quanto i video che li “raccontano”.

I brani più noti sono quelli andati in video: Last Summer, X-Mas Terror e la gettonatissima She’s Impossible. Proprio She’s Impossible è il brano che li ha fatti mettere sotto contratto dalla casa discografica californiana ItchyMusicIME, dopo il passaggio su Blank TV.

Un passaggio importantissimo tanto che i commenti sulla band li davano tutti come un gruppo californiano di belle speranze, lo stupore è stato grandissimo quando i commentatori hanno scoperto che si trattava invece di un gruppo Marchigiano.

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

I viaggi dei poeti: Spinetoli e le rose

I viaggi dei poeti: Spinetoli e le rose | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it
La poetessa Enrica Loggi racconta Spinetoli per il magazine lifemarche.net

"Mi piace immaginare che sia stato proprio come vuole la leggenda, Spinetoli chiamata così perché nata su un colle dove s’affollavano le rose-spine.
Oggi di quel profumo sottratto alla rosa rimane un crocchio di case che si colorano in tinte chiare a ridosso delle strade che vengono dalla Salaria e dall’interno, l’una con i tigli solenni che precedono processioni di ulivi, canneti, acacie, e l’altra ondeggiante lungo le falde collinose che toccano in lontananza i paesi di Monsampolo, Monteprandone, Acquaviva Picena: un nastro che s’annoda sulla piazza che immette nel cuore petroso di questo borgo.
Fu un’antica fortezza: ne sono ancora vivi i bastioni dalle profonde gole, che delimitano uno spazio esagonale dove si disegna un largo di silenzio diffratto e magnetico, al cospetto della Torre Civica [...]"

Mariano Pallottini's insight:

Cosa Vedere

Museo della Civiltà Contadina

Cosa Acquistare

Oleificio di Silvestri Rosina - Olio Extravergine di Oliva - www

Saladini Pilastri  - Vino - www

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Lu Trainanà: Trailer del DVD di Musica Tradizionale Marchigiana

Musica Tradizionale Marchigiana allo stato brado; il ballo, espressione pura e autentica del Saltarello Marchigiano. Stornelli, storie e registrazioni originali degli anziani in un unico DVD

more...
No comment yet.