Lavoro e sanità
1.6K views | +0 today
Follow
Lavoro e sanità
La gestione delle risorse umane nelle aziende sanitarie pubbliche e private
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

WORKSHOP CERISMAS

WORKSHOP CERISMAS | Lavoro e sanità | Scoop.it
Ruoli e competenze nella sanità: lo sviluppo delle pratiche di Human Resource Management: scenari ed esperienze di successo
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Il costo del personale Ssn. Forti disparità tra Regioni con differenze di migliaia di euro procapite. Ecco tutti i numeri del rapporto della Stem - Quotidiao Sanità

Il costo del personale Ssn. Forti disparità tra Regioni con differenze di migliaia di euro procapite.  Ecco tutti i numeri del rapporto della Stem - Quotidiao Sanità | Lavoro e sanità | Scoop.it

A parte le Province di Bolzano e Trento e la Valle d'Aosta che hanno costi molto più elevati e costituiscono quasi un "caso a sé", l'analisi evidenzia comunque forti disomogeneità regionali sia per le medie di tutto il personale che per medici e infermieri. I trattamenti più elevati in Campania con una media di 62.722 euro procapite. In coda il Veneto con 51.753. Per i medici costi più elevati in Molise con 120.550 euro, contro i 107mila della Toscana.

 

documento scaricabile al link

http://www.quotidianosanita.it/allegati/create_pdf.php?all=3437192.pdf

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Disponibile aggiornamento al 30 giugno dei dati - OECD

Disponibile aggiornamento al 30 giugno dei dati - OECD | Lavoro e sanità | Scoop.it
OECD Health Statistics 2014 (previously OECD Health Data) is the most comprehensive source of comparable statistics on health and health systems across OECD countries.
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

I disoccupati in Italia sfiorano i 3,5 milioni

Disponibili i dati aggiornati ad aprile 2014. Come i livelli negativi del 1977.
Il numero dei disoccupati è in ulteriore aumento su base tendenziale (+6,5%, pari a +212.000 unità) e riguarda sia coloro che hanno perso il lavoro sia le persone in cerca del primo impiego.

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Pubblicato il Rapporto Semestrale sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti n. 2-2013

Pubblicato il Rapporto Semestrale sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti n. 2-2013 | Lavoro e sanità | Scoop.it

Pubblicato il 28 marzo 2014 il raporto semestrale con i dati aggiornati al 2012

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Specializzandi. Via libera al concorso unico nazionale

Quotidiano Sanità: Specializzandi. Via libera al concorso unico nazionale.

Il decreto che cambia le regole per l’accesso alle scuole di specializzazione è stato firmato in extremis dal Ministro Carrozza prima della fine del suo mandato.

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Atto di indirizzo MMG e PLS

Il Comitato di Settore Regioni-Sanità, presieduto da Claudio Montaldo, ha approvato nella riunione del 12 febbraio 2014 l’Atto di indirizzo per la medicina convenzionata. Il documento è stato trasmesso al Governo.

Scaricabile da:

http://www.regioni.it/download.php?id=335141&field=allegato&module=news

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Responsabilità professionale sanitaria. Le proposte delle Regioni in audizione alla Camera -

Responsabilità professionale sanitaria. Le proposte delle Regioni in audizione alla Camera - | Lavoro e sanità | Scoop.it
“La responsabilità delle cure fa sempre capo al Ssn, e non può essere elusa” è quanto ha affermato Carlo Lusenti, assessore alla sanità dell'Emilia Romagan illustrando alla Commissione Affari sociali della Camera la posizione delle regioni.
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Rinnovo contrattuale. Montaldo incontra sindacati:  “Evitiamo ulteriori rimandi e dilazioni”

Rinnovo contrattuale. Montaldo incontra sindacati:  “Evitiamo ulteriori rimandi e dilazioni” | Lavoro e sanità | Scoop.it
L’obiettivo proposto dal tavolo è quello di dare a quanto stabilito dalla Riforma Brunetta (articolo 40 del D. Lgs 165/01 e della Legge 150/2009) che hanno portato all’istituzione di quattro comparti della P.A., rispetto agli otto preesistenti, fra cui quello “Regioni-Sanità”. A questo proposito Montaldo ha reso noto alle organizzazioni Sindacali di aver avviato, congiuntamente con il Presidente  del Comitato di settore delle Autonomie locali, Umberto Di Primio, un’azione di sollecitazione al Ministro della Pubblica amministrazione per l’emanazione dei provvedimenti di competenza..
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Sanità, in Italia c'è un esercito di precari

Nella sanità ci sono 30-40mila precari, di cui 8mila medici guardando solo ai contratti a tempo determinato, senza contare altre forme di precarietà, concentrate peraltro in punti nevralgici dell'assistenza, in particolare in alcune Regioni.
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Decreto Lavoro in G.U. n 150

Decreto Lavoro in G.U. n 150 | Lavoro e sanità | Scoop.it
OCCUPAZIONE E DISPOSIZIONI IN MATERIA DI IVAIn g.u. n. 150 del 28 giugno 2013 è pubblicato il Decreto-Legge 28 giugno 2013, n. 76: Primi interventi urgenti per la promozione dell'occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonche' in materia di Imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti.
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Dipendente pubblico part-time non può far l'avvocato - Diritto.net

PUBBLICO IMPIEGO/Dipendente pubblico part-time non può far l'avvocato
Cass. Civ., Sezioni Unite, Sentenza del 16 maggio 2013, n. n. 11833

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Codice di comportamento per la PA

Codice di comportamento per la PA | Lavoro e sanità | Scoop.it
pubblicato in gazzetta ufficiale il DPR 16 aprile 2013, n. 62  Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. (13G00104) (GU n.129 del 4-6-2013)
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Novità sull’orario di lavoro dei medici

Novità sull’orario di lavoro dei medici | Lavoro e sanità | Scoop.it

Entra in vigore dal 25 novembre 2014 la LEGGE 30 ottobre 2014, n. 161   Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2013-bis.

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/11/10/14G00174/sg

 

La norma, in sintesi, obbligando all’applicazione di alcune norme, propone alla contrattazione  collettiva e aziendale ripensamenti e/o  interessanti opportunità in particolare per la dirigenza medica

Infatti oltre agli obblighi sui tempi  di riposo (ricordiamo che è in corso  la procedura di infrazione n. 2011/4185 dell’UE) pone necessariamente un ripensamento su:

La durata massima dell’orario di 48 ore (la differenza con le 38 ore è oggi “pagabile” con la retribuzione di risultato come previsto dal poco praticato art 65 comma 3CCNL 5 dicembre 1996- mai disapplicato dai successivi contratti e tuttora valido)  La flessibilità nell’orario come previsto da un altro poco praticato articolo contrattuale che al comma 1 dell’articolo 14 del CCNL 2002 2005 recita: “In relazione all'assetto organizzativo aziendale i dirigenti assicurano la propria presenza in servizio ed il proprio tempo di lavoro articolando in modo flessibile l'impegno di servizio per correlarlo alle esigenze della struttura cui sono preposti ed all'espletamento dell'incarico affidato, in relazione agli obiettivi ed ai programmi da realizzare”
Giacomo Frittoli's insight:

Entra in vigore dal 25 novembre 2014 la

LEGGE 30 ottobre 2014, n. 161   Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2013-bis. (14G00174) (GU Serie Generale n.261 del 10-11-2014 - Suppl. Ordinario n. 83)

 

Che all’articolo 14 prevede:

Art. 14

Disposizioni in materia di orario di lavoro del personale delle  aree   dirigenziali  e  del  ruolo  sanitario   del   Servizio   sanitario   nazionale. Procedura di infrazione n. 2011/4185.

1.      Decorsi dodici mesi  dalla  data  di  entrata  in  vigore  della presente legge,

sono  abrogati

il  comma  13  dell'articolo  41  del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con  modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133,e il comma 6-bis dell'articolo  17 del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66.

 

Note:

testo del comma 13 articolo  41 del  decreto-legge  25  giugno  2008,  n.  112  (Disposizioni  urgenti  per  lo sviluppo economico, la semplificazione, la  competitivita',  la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione  tributaria),  pubblicato nella GU 25  giugno 2008, n. 147 S.O.

 

comma 13.  Al personale delle aree dirigenziali degli  Enti  e delle Aziende del Servizio Sanitario  nazionale, in  ragione della qualifica posseduta e delle necessita' di  conformare l'impegno   di   servizio   al   pieno   esercizio    della responsabilita'    propria    dell'incarico    dirigenziale affidato, non si applicano  le  disposizioni  di  cui  agli articoli 4e 7 del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66.  

La contrattazione collettiva definisce le modalita' atte  a garantire ai dirigenti condizioni di lavoro che  consentano una protezione  appropriata  ed  il  pieno  recupero  delle energie psico-fisiche.

 

Quindi si applicheranno le  disposizioni  di  cui  agli articoli 4 e 7 del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66.   ("Attuazione delle direttive 93/104/CE e 2000/34/CE concernenti taluni aspetti dell'organizzazione dell'orario di lavoro") ovvero:

 

Art. 4  Durata massima dell'orario di lavoro

1. I contratti collettivi di lavoro stabiliscono la durata massima settimanale dell'orario di lavoro.

2. La durata media dell'orario di lavoro non puo' in ogni caso superare, per ogni periodo di sette giorni, le quarantotto ore, comprese le ore di lavoro straordinario.

3. Ai fini della disposizione di cui al comma 2, la durata media dell'orario di lavoro deve essere calcolata con riferimento a un periodo non superiore a quattro mesi.

4. I contratti collettivi di lavoro possono in ogni caso elevare il limite di cui al comma 3 fino a sei mesi ovvero fino a dodici mesi a fronte di ragioni obiettive, tecniche o inerenti all'organizzazione del lavoro, specificate negli stessi contratti collettivi.

5. In caso di superamento delle 48 ore di lavoro settimanale, attraverso prestazioni di lavoro straordinario, per le unita' produttive che occupano piu' di dieci dipendenti il datore di lavoro e' tenuto a informare, alla scadenza del periodo di riferimento di cui ai precedenti commi 3 e 4, la Direzione provinciale del lavoro - Settore ispezione del lavoro competente per territorio. I contratti collettivi di lavoro possono stabilire le modalita' per adempiere al predetto obbligo di comunicazione.

 

Art. 7 Riposo giornaliero

1. Ferma restando la durata normale dell'orario settimanale, il lavoratore ha diritto a undici ore di riposo consecutivo ogni ventiquattro ore. Il riposo giornaliero deve essere fruito in modo consecutivo fatte salve le attivita' caratterizzate da periodi di lavoro frazionati durante la giornata.

 

E’ abrogato il comma 6-bis dell'articolo  17 del decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66 che prevedeva:

  6-bis.

Le disposizioni di cui all' articolo  7  (riposo giornaliero) non  si  applicano al personale del  ruolo  sanitario  del  Servizio  sanitario nazionale, per il quale si  fa  riferimento  alle vigenti disposizioni contrattuali in materia di  orario  di  lavoro, nel rispetto dei principi generali della protezione  della sicurezza e della salute dei lavoratori."

 

 

[…]  continua  LEGGE 30 ottobre 2014, n. 161   l’art 14 comma:

 

2. Per fare fronte alle esigenze derivanti  dalle  disposizioni  di cui al comma 1, le regioni e le province  autonome  di  Trento  e  di Bolzano  garantiscono  la  continuita'  nell'erogazione  dei  servizi sanitari e l'ottimale funzionamento delle strutture,  senza  nuovi  o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, attraverso  una  piu' efficiente allocazione delle risorse  umane  (nota: oltre alla riorganizzazione delle UO a livello microorganizzativo può voler dire dire flessibilità dell’orario?) disponibili  sulla  base della legislazione vigente. A tal fine, entro il termine previsto dal comma 1, le medesime regioni e  province  autonome  attuano  appositi  processi di riorganizzazione e razionalizzazione  delle  strutture  e dei servizi dei propri enti sanitari nel rispetto delle  disposizioni vigenti e tenendo anche conto di quanto  disposto  dall'articolo  15, comma 13, lettera  c),  del  decreto-legge  6  luglio  2012,  n.  95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135.  

note: Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini. (12G0157) (GU n.189 del 14-8-2012 - Suppl. Ordinario n. 173

art 15 comma 13

  13.Al fine di razionalizzare le risorse in ambito  sanitario  e  di conseguire una riduzione della spesa per acquisto di beni e servizi:

lettera c)

c) le regioni e le province  autonome  di  Trento  e  di  Bolzano adottano, entro il 30 novembre 2012, provvedimenti di riduzione dello standard dei posti letto ospedalieri accreditati ed effettivamente  a carico del servizio sanitario regionale, ad un livello non  superiore a 3,7 posti letto per mille abitanti, comprensivi di 0,7 posti  letto per  mille  abitanti  per  la  riabilitazione   e   la   lungodegenza post-acuzie,  adeguando  coerentemente  le  dotazioni  organiche  dei presidi ospedalieri pubblici ed assumendo come riferimento  un  tasso di ospedalizzazione pari a 160 per mille abitanti di cui  il  25  per cento riferito a ricoveri diurni. La riduzione dei posti letto  e'  a carico dei presidi ospedalieri pubblici per una quota  non  inferiore al 40 per  cento  del  totale  dei  posti  letto  da  ridurre  ed  e'

conseguita  esclusivamente  attraverso  la  soppressione  di   unita' operative  complesse.  Nelle  singole  regioni,  fino   ad   avvenuta realizzazione del processo di  riduzione  dei  posti  letto  e  delle corrispondenti unita' operative complesse, e' sospeso il conferimento o il rinnovo di  incarichi  ai  sensi  dell'articolo  15-septies  del decreto  legislativo  30  dicembre  1992,   n.   502   e   successive modificazioni. Nell'ambito del processo di riduzione, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano operano una verifica,  sotto il profilo assistenziale  e  gestionale,  della  funzionalita'  delle piccole strutture ospedaliere pubbliche, anche  se  funzionalmente  e amministrativamente facenti parte di presidi  ospedalieri  articolati in  piu'  sedi,  e  promuovono  l'ulteriore  passaggio  dal  ricovero ordinario al ricovero diurno e dal ricovero diurno all'assistenza  in regime   ambulatoriale,   favorendo   l'assistenza   residenziale   e domiciliare. Entro il 28 febbraio 2013, con regolamento approvato  ai sensi dell'articolo 1, comma 169, della legge 30  dicembre  2004,  n. 311, previa intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra  lo

Stato, le regioni e le province autonome di Trento  e  Bolzano,  sono fissati  gli  standard  qualitativi,   strutturali,   tecnologici   e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera;

 

[…]  continua  LEGGE 30 ottobre 2014, n. 161   l’art 14 comma:

 

  3. Nel rispetto di quanto previsto  dall'articolo  17  del  decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66, e successive modificazioni, al fine di garantire la continuita' nell'erogazione  dei  livelli  essenziali

delle prestazioni, i contratti collettivi  nazionali  di  lavoro  del comparto sanita' disciplinano le deroghe alle disposizioni in materia di riposo giornaliero del personale del Servizio sanitario  nazionale preposto ai servizi relativi all'accettazione, al trattamento e  alle cure, prevedendo altresi' equivalenti periodi di riposo compensativo, immediatamente successivi al periodo di lavoro da compensare, ovvero, in casi eccezionali in cui la concessione di tali periodi equivalenti di riposo compensativo  non  sia  possibile  per  ragioni  oggettive, adeguate misure di protezione del personale stesso.  Nelle  more  del rinnovo   dei   contratti   collettivi   vigenti,   le   disposizioni contrattuali in materia di durata settimanale dell'orario di lavoro e di riposo giornaliero, attuative  dell'articolo  41,  comma  13,  del decreto- legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133,

e dell'articolo 17,  comma  6-bis, del decreto legislativo 8  aprile  2003,  n.  66, 

cessano  di  avere applicazione a decorrere dalla data di abrogazione di cui al comma 1.

(ovvero dal 25 novembre 2015)

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Il ministero della Salute ha pubblicato la “Verifica adempimenti Lea 2012”

Il ministero della Salute ha pubblicato la “Verifica adempimenti Lea 2012” | Lavoro e sanità | Scoop.it

Nel documento  si evince che le Regioni non in Piano di rientro “evidenziano nel tempo una maggiore attenzione verso i processi di attuazione, di efficientamento e di qualità nell’assistenza, mentre le Regioni in piano di rientro evidenziano dei piccoli miglioramenti organizzativi e gestionali ancora da consolidare e la persistenza di numerose criticità”.


Il documento è scaricabile direttamente al link:

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2174_allegato.pdf

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Sanità integrativa. Copre 4 mld della spesa sanitaria privata. Il Rapporto Rbm Salute-Censis

Sanità integrativa. Copre 4 mld della spesa sanitaria privata. Il Rapporto Rbm Salute-Censis | Lavoro e sanità | Scoop.it
Presentata alla IV edizione del Welfare Day l'analisi completa del settore della sanità integrativa realizzata dal Rbm Salute-Censis.I fondi sanitari assisterebbero oggi 10,5 mln di italiani e il ruolo delle assicurazioni salute è cresciuto del 2% rispetto al 2010. Ma a fare ricorso alle forme di sanità integrativa sono quasi esclusivamente i dipendenti pubblici e i cittadini del Nord Ovest e Centro.
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Conferenze Stato Regioni “Piano d’indirizzo per la riabilitazione”

Documento scaricabile dal sito. Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento concernente “Piano d’indirizzo per la riabilitazione” 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Errori medici, dal Governo la polizza bonus-malus

Errori medici, dal Governo la polizza bonus-malus | Lavoro e sanità | Scoop.it
Un Fondo ad hoc di garanzia dei rischi sanitari sarà gestito da Consap, la Concessionaria servizi assicurativi pubblici Spa, interamente partecipata dall'Economia
more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Banca d'Italia - Bollettino economico n°1

Banca d'Italia - Bollettino economico n°1 | Lavoro e sanità | Scoop.it

In Italia le prospettive migliorano, ma la situazione del mercato del lavoro resta difficile

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Age.Na.S. - disponibile n° 34 di Monitor: focus su responsabilità professionale i sanità

Age.Na.S. - disponibile n° 34 di Monitor: focus su responsabilità professionale i sanità | Lavoro e sanità | Scoop.it

pubblicata una sintesi dei risultati dell’Indagine sui sistemi regionali di gestioni sinistri recentemente realizzata da Agenas,che gestisce l’Osservatorio nazionale sui sinistri.

scaricabile al link:

http://www.agenas.it/monitor2013.htm

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Mef. Medici Ssn in pensione non possono tornare a lavorare come convezionati Asl

Mef. Medici Ssn in pensione non possono tornare a lavorare come convezionati Asl | Lavoro e sanità | Scoop.it

Lo chiarisce il Ministero dell’Economia in risposta ad un quesito della Sisac.     Non sembrano dunque sussistere dubbi circa il fatto che le norme in questione pongono in capo alle pubbliche amministrazioni il divieto di conferire incarichi di studio o consulenza al personale già dipendente e collocato in quiescenza, ove tali incarichi abbiano ad oggetto la medesima attività, ovvero le medesime funzioni svolte in vigenza del rapporto di lavoro dipendente"

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Conto annuale 2012 pubblico impiego- Ragioneria Generale dello Stato

Conto annuale 2012 pubblico impiego- Ragioneria Generale dello Stato | Lavoro e sanità | Scoop.it

La Ragioneria Generale dello Stato ha pubblicato i risultati della rilevazione “Conto Annuale” relativi all’anno 2012 sul sito consultabile all’indirizzo www.contoannuale.tesoro.it. e la sito http://www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

550 milioni per la CIG in deroga

550 milioni per la CIG in deroga | Lavoro e sanità | Scoop.it

Il Ministro del Lavoro e delle  Politiche Sociali, Enrico Giovannini, e il Ministro dell'Economia e  delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, hanno firmato il decreto che assegna 550 milioni a Regioni e Province autonome per la concessione o la proroga della cassa integrazione in deroga per il 2013 ai  lavoratori delle aziende in crisi.

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Il medico di reparto sempre responsabile delle dimissioni

Il medico di reparto sempre responsabile delle dimissioni | Lavoro e sanità | Scoop.it

"Risponde di omicidio colposo il medico che non si oppone alla dimissione di un paziente dall'ospedale disposta da altri colleghi" o dal responsabile di reparto. Il dissenso deve essere espresso in cartella. "Non rileva quindi la subordinazione gerarchica del medico né tantomeno l'affidamento del paziente ad altro sanitario".

more...
Giacomo Frittoli's comment, June 22, 2013 2:12 AM
Corte di Cassazione, con la sentenza 26966/2013 disponibile nel sito di quotidiano sanità: http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato3618273.pdf
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Costi standard in GU i criteri Serie generale n.135 11-06-2013

L’11 giugno 2013 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la delibera del Consiglio dei ministri dell’11 dicembre 2012 sulla Definizione dei criteri di qualità dei servizi erogati, appropriatezza ed efficienza per la scelta delle regioni di riferimento ai fini della determinazione dei costi e dei fabbisogni standard nel settore sanitario.

Per scaricare la GU link sul titolo

more...
No comment yet.
Scooped by Giacomo Frittoli
Scoop.it!

Università Cattolica del Sacro Cuore - L’impatto sul sistema del Diritto del lavoro

Università Cattolica del Sacro Cuore - L’impatto sul sistema del Diritto del lavoro | Lavoro e sanità | Scoop.it
Seminario Milano - 6 maggio 2013 Aula: Aula Pio XI Ora: 15.00 L’impatto sul sistema del Diritto del lavoroNell'ambito del ciclo di seminari "La recente legislazione in materia di mercato del lavoro", in omaggio a Sua Santità Benedetto XVI

La legislazione del lavoro ha subito recentemente significativi mutamenti che incidono sulla tradizionale configurazione della disciplina.

La cd. Riforma Fornero tocca infatti tematiche quali la costituzione dei rapporti di lavoro, la tutela in caso di disoccupazione e di cassa integrazione guadagni, il regime degli effetti del licenziamento ingiustificato.

Nel ciclo di incontri saranno trattati questi e altri profili.

 

more...
No comment yet.