HTMG - Hotel & Tourism Management Group
1.8K views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

MINO REGANATO - Alla scoperta del Molise tra natura, cultura ed enogastronomia

MINO REGANATO - Alla scoperta del Molise tra natura, cultura ed enogastronomia | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Il Direttore del Centrum Palace di Campobasso, il capoluogo del Molise, spiega problemi e opportunità legati al suo delicato ruolo professionale in un territorio difficile dal punto di vista della visibilità turistica.                                                                                                     Mino Reganato, classe 1961, è originario di Formia. Professionista dell’ospitalità di lungo corso, nel 1998 è stato anche Direttore commerciale di un tour operator del Lazio, poi, nel 2003 ha dato vita a un proprio tour operator, Spirit of Travel. Nel 2010 ha sviluppato un’attività di consulenza con HTMG, Hotel Tourism Management Group. Con HTMG arriva a Campobasso per una consulenza per il Centrum Palace Hotel. Al termine della consulenza,  diventa direttore dell’albergo Il Molise è una piccola regione con un’estensione paragonabile a quella di una grande città ma con un numero decisamente inferiore di abitanti. Parliamo di 4400 chilometri quadrati di superficie con 380.000 abitanti, 230.000 nella provincia di Campobasso, 70.000 nell'area metropolitana del capoluogo. La Regione è stata istituita solo nel 1963 staccandola dall'Abruzzo. Nel Molise prevale la natura, lo spazio, l’alternarsi del mare con la montagna con grandi vallate verdi e laghi di notevole suggestione. Il Molise è uno scrigno pregno di storia e di cultura, con il fenomeno della transumanza al centro della sua antropologia culturale. Nello stesso tempo è una regione che non si è mai impegnata abbastanza per farsi conoscere, per far scoprire le sue incredibili eccellenze, sia storiche che culturali ed enogastronomiche. In Molise piccolo è bello ma purtroppo rischia anche di essere del tutto sconosciuto. Il turista, come il tour operator che arriva sul territorio e non lo conosce, deve trovare immediatamente un interlocutore che gli fornisca sia le informazioni che la sensazione di essere arrivato in una destinazione turistica di qualità. Spesso è il direttore d’albergo che deve supplire alla mancanza di informazioni e di immagine da parte del territorio. In situazioni come il Molise, territorio ricco di storia ma povero di cultura del turismo, l’albergo si sostituisce alle carenze del territorio fornendo le informazioni turistiche e assumendo un ruolo che non gli dovrebbe competere. A volte mancano perfino le informazioni turistiche in lingua inglese, l’abc della comunicazione turistica nel mondo contemporaneo. Chi arriva, in fin dei conti ha scelto il Molise come destinazione. Si è documentato probabilmente. La vera questione riguarda chi non trova informazioni e suggestioni turistiche adeguate e scarta a priori il Molise come meta del suo viaggio. E un danno, questo, che non è neppure quantificabile. Nella mia vita professionale sono stato anche tour operator. Questa esperienza mi ha facilitato nel dar vita a operazioni di co-marketing con il territorio per farlo conoscere in Italia e nel mondo. Abbiamo creato itinerari turistici su misura per vari segmenti di mercato. Il Molise vanta eccellenze enogastronomiche e professionisti di valore ma le prime spesso restano sconosciute, i secondi sono costretti ad andare a lavorare altrove.                                                                                                          Nel Molise viene prodotto un vino rosso davvero notevole, la Tintilia, pressoché sconosciuto fuori della regione, in parte perché la produzione abbastanza limitata, come il Fumin in Val dAosta, ma soprattutto perché non promossa. La Tintilia nasce in vigneti coltivati in faccia al mare da cui si ottiene un vino vellutato al gusto, intenso e profumato. Un vino davvero notevole. A Vinitaly ha fatto incetta di premi ma se ne parla assai di rado. I cavatelli del Molise, una pasta fatta in casa, sono decisamente buoni. Accompagnano un tradizionale ragù molisano che contiene tre diversi tipi di carne. Ci sono minestre molto particolari che si rifanno alla tradizione dei pastori transumanti. Sono piatti notevoli che restano circoscritti al territorio. Il paradosso del Molise che stata definita la regione che non c’è mentre all'opposto, e lo posso dire dopo tre anni che lavoro a Campobasso, ha incredibili potenzialità turistiche. C’è la città delle campane, Agnone, dove ancora fabbricano campane importanti, come quella che apre il Giubileo a Roma nel 2000. Nelle sue fonderie ancora possibile assistere al racconto di come si fabbrica una campana, la voce della nostra civiltà da almeno 1500 anni. Frosolone la patria dei coltelli, lo da secoli. Le sue spade erano assai ricercate nel passato, famoso anche per l’acciaio traforato. Una storia millenaria quella del Molise che andrebbe promossa meglio. Ci sono siti archeologici, soprattutto di epoca romana, che meriterebbero una maggiore visibilità. C’è un territorio davvero intenso, verde e boscoso. Nel periodo natalizio da Isernia a Campobasso ci sono borghi antichi arroccati sulla montagna, avvolti nella neve, che diventano dei veri e propri presepi viventi. Da vedere. Il Molise ha ancora un artigianato assai ben radicato sul territorio e nella tradizione. Con artigiani locali a Natale ho organizzato una sorta di mercatino di Natale a Campobasso. Coloro che hanno avuto modo di visitarli sono rimasti molto contenti. Quel che manca la continuità e l’impegno pubblico per organizzarli e promuoverli tutti gli anni. Campobasso dista 280 chilometri da Roma. Purtroppo non ci arriva l’autostrada, il traffico veicolare sulle strade statali e provinciali in compenso sempre scarso. Il collegamento ferroviario decisamente insufficiente: la linea non neppure elettrificata. Per quanto riguarda il sistema ricettivo, anche in Molise soffriamo la concorrenza scorretta quando non abusiva dell’extralberghiero, che non mai controllato. Noi, come giusto che sia, siamo regolarmente sottoposti a controllo, delle Asl, dei Comuni, dei Vigili del Fuoco e della Guardia di Finanza. B&B, agriturismi, case per ferie dei vari enti religiosi, appartamenti in locazione turistica no. Una situazione sia di elusione ed evasione fiscale che di illegalità diffusa che incide pesantemente sui nostri conti economici oltre che sulla qualità e sicurezza dell’offerta turistica. Quel che certo che il futuro del turismo del Molise andrebbe inserito in Club di prodotto territoriali, territorialmente assai più ampi: il fenomeno della transumanza riguarda Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, la civiltà sannitica riguarda Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, il segmento bike riguarda anch'esso la gran parte del Centro Italia e non solo il nostro singolo territorio. Il turismo contemporaneo ragiona per Club di prodotto, per esperienze. Le regioni sono diventate un freno sia nella formazione di Club di prodotto che per la loro promozione. Sul territorio semmai dobbiamo creare le filiere delle eccellenze che coinvolgano tutto ciò che viene prodotto in regione affinché siano certificati e garantiti secondo parametri di qualità condivisi. Il turismo, la sua crescita culturale e politica, rappresenta la grande chance per l’Italia tutta e in particolare per il Sud per mantenere le conquiste sociali e culturali acquisite negli ultimi 70 anni e ampliarle ulteriormente. L’industria del turismo la risposta vincente alla crisi irreversibile della tradizionale industria manifatturiera, l’unica risposta vincente per l’intero Paese ma in particolare per il Meridione d’Italia e soprattutto per quei territori che hanno mantenuto sia una notevole integrità ambientale, come il Molise, che si abbina al rilancio dell’artigianato di qualità e all’altra grande filiera vincente, quella agroalimentare, dove siamo protagonisti da sempre anche sui mercati mondiali. Bisogna emanciparsi dall'illusione legata all'industria manifatturiera tradizionale, che nel passato ha svolto un ruolo di crescita ma che oggi nella sua fase conclusiva, sostituendola con un turismo moderno dal cuore antico che solo l’Italia, e il Molise in Italia, posseggono, una eccellenza che molti copiano ma che nostra e solo nostra. Il turismo come fenomeno mondiale continua a crescere, sarebbe assurdo che noi, che ne siamo protagonisti almeno da cinquant'anni, non si colga questa incredibile occasione.
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Il nostro Professionista Aira 2017 per il Premio di Solidus » AIRA CLUB

Il nostro Professionista Aira 2017 per il Premio di Solidus » AIRA CLUB | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Premio "Professionista 2017" di Solidus a Mino Reganato
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Il nostro Professionista Aira 2017 per il Premio di Solidus » AIRA CLUB

Il nostro Professionista Aira 2017 per il Premio di Solidus » AIRA CLUB | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Nel 2017 grandi numeri per il turismo italiano: l’Enit punta a diversificare la promozione con l’aiuto di Facebook e Google

Nel 2017 grandi numeri per il turismo italiano: l’Enit punta a diversificare la promozione con l’aiuto di Facebook e Google | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Anche se l’Italia quest’anno ha fatto e farà grandi numeri, non è il momento d
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

In spite of terror concerns, hotels in Belgium, Egypt post year-over-year growth | Hotel Management

Average Daily Rate in one country increased by 73.3 percent, while RevPAR jumped a whopping 95 percent.
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

World Tourism Day 2017: approda a Salerno “Il turismo sostenibile come strumento di sviluppo”

World Tourism Day 2017: approda a Salerno “Il turismo sostenibile come strumento di sviluppo” | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Le iniziativa promosse da UPI, infatti, verranno presentate a Salerno presso l’Eco Bistrot il 27 settembre alle ore 18, con la partecipazione di operatori turistici e amministratori locali
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Turismo sostenibile, il decalogo del viaggiatore green - Ambiente & Energia

Turismo sostenibile, il decalogo del viaggiatore green - Ambiente & Energia | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
(ANSA)
more...
No comment yet.
Rescooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group from ALBERTO CORRERA - QUADRI E DIRIGENTI TURISMO IN ITALIA
Scoop.it!

#CULTURA #TURISMO Gli italiani non vanno per musei In Europa siamo tra gli ultimi

#CULTURA #TURISMO Gli italiani non vanno per musei In Europa siamo tra gli ultimi | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
La fotografia scattata da Eurostat mostra come nel Belpaese gallerie e mostre d’arte restino un’esperienza per pochi fortunati. Solo un italiano s

Via Giancarlo Dall'Ara, ALBERTO CORRERA
more...
No comment yet.
Rescooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group from ALBERTO CORRERA - QUADRI E DIRIGENTI TURISMO IN ITALIA
Scoop.it!

#Roma, la città più amata dai turisti europei per l'estate 2017 #turismo #rome 

#Roma, la città più amata dai turisti europei per l'estate 2017 #turismo #rome  | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Secondo i dati di Jetcost.it è la più gettonata da spagnoli, portoghesi, britannici, tedeschi, francesi, olandesi e russi. Al terzo posto nelle

Via ALBERTO CORRERA
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Hotel da record: i più incredibili del mondo

Hotel da record: i più incredibili del mondo | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Dal più grande a quello più piccolo, dal più antico a quello più costoso i nuovi primati dell'edizione 2018 del Guinness. Tra
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Le migliori pagine aziendali su LinkedIn secondo LinkedIn: 10 buoni esempi da cui prendere spunto

Le migliori pagine aziendali su LinkedIn secondo LinkedIn: 10 buoni esempi da cui prendere spunto | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Ha chiesto ai suoi 500 milioni di iscritti di segnalare le pagine aziendali che l
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Puglia, al via il matrimonio americano da 25 milioni di dollari: 300 persone nello staff organizzativo, ecco strutture e location coinvolte

Puglia, al via il matrimonio americano da 25 milioni di dollari: 300 persone nello staff organizzativo, ecco strutture e location coinvolte | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Si celebra oggi, su una piattaforma montata sul mare del lido Santo Stefano di Monopoli
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Leroy Merlin ricerca un event planner per l’organizzazione degli eventi aziendali interni

Leroy Merlin ricerca un event planner per l’organizzazione degli eventi aziendali interni | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Il brand della grande distribuzione Leroy Merlin ricerca un event planner da inserire nel propri
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

La Riviera di Ulisse

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE: https://goo.gl/umMVoM Alla scoperta della Riviera di Ulisse, attraversando i Comuni di Minturno, Formia, Gaeta e Sperlonga. Un
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

The italian market of budget hotels

The penetration of budget hotel chains is still contained in Italy also due to the wide spread of small independent hotels, often family-run. In my opinion, there is a high potential for the budget chains in Italy and the fast increasing of B&B, holiday homes and atypical accommodation is symptomatic of a strong interest and a need for many customers, looking for services with a good quality (no frills). HTMG (Hotel & Tourism Management Group) has been running a network of budget accommodation (B&B, little hotels, Guest houses and so on) for two-year, and I was able to verify the high degree of preference by many tourists. Today, for example, the business customer appreciates budget hotel for a good value-for-money. With the international crisis and the consequent slowdown in the economy, companies have become more attentive to travel expenses and, therefore, to value-for-money. Initially, small media companies were the first to book rooms in mid-range hotels, but today big companies also look more closely at their budgets. The services field is surely the most "sensitive" one, in particular banking and insurance and information technology. The hotels in Italy is still inadequate in terms of organisation structure and dimensions, energy facilities and services offered, compared to the world average, although a good process of upgrading has been started in recent years. This problem, together with the high impact of property taxes, sometimes discourages investment in the Italian hotel industry. Today we have different gross returns in relation to typology: trophy asset from 5% to 5.5%, prime locations in Rome, Florence, Milan and Venice from 5.5% to 6.5%. A 46% of hotels in Italy and 43% of the beds belong to the category of 3 stars. 40.6% of the hotels are medium size and have a number of rooms between 25 and 99; 55% have less than 24 rooms. The tourism field represents 11% of the Italian gross national income. In the last 10 years, incoming in Italy grew by 32.2%. Italy is ranked fifth in the world, representing 4.3% of the international movement. An increase of about 5% is expected for the next 2018. The Federalberghi calculates that these are the characteristics of a three-star hotel in Italy, with 36 rooms and 74 seats: • 12.6 employees per hotel; • 1 person every 2,86 rooms; • Cost per employee, 25,000 euros per year; • Revenue per employee, 55,000 euros per year; • Revenue per room per year, € 20,000 per year; • Average overnight stay rate, 50 euros; • Overnights represent 58% of revenue; • Food & beverage represents 30.4% of revenue; • Other services represents 11.6% of revenue; Italy is among the most sought after destinations by tourists from all continents. This success has many factors, including the uniqueness of art cities and the immense cultural heritage, in a context of natural resources and scenic landscapes of great beauty. Alongside these values, our lifestyle and high quality food and wine products contribute decisively to make our country particularly attractive and well-known in the world. In few words: 1. tourist vocation: seas, mountains, spas, a huge cultural offer based on innumerable and important sites of world interest 2. offer accomodation: hotels, campsites, villages, apartments, B&B excursions, amusements and especially food and wine. 3. Staff: courtesy, hospitality, efficiency, professionalism. In Italy, the phenomenon of chains has not yet been fully established, today the most famous hotel indipendent chain is the Best Western. In my opinion, the causes of the lack of interest are mainly due to these factors. - high affiliate costs together with royalties to be paid - the strong individualism of most of the owners who in large proportion do not come directly from the hotel industry but from other sectors such as building business. Most of them see the hotel as a tangible asset and do not apply in the start up phase, the right steps (promotion and marketing to the right “clusters”, continuous training of staff, application of revenue management) However, In my past experiences and during my current work as hotel consultant, during project presentation and revenue forecasts it is important to explain to owners, the project development, relative times of application and expected results, they must be "formed" in a few words. Concluding, it’s possible that the owners may be interested but it all depends by the minimum business guaranteed, It’s very important in this step to present the project in a best way. HTMG (Hotel & Tourism Management Group) has created an ambitious project for companies interested in developing budget hotels in Italy with a fast ROI. For information send an email to info@htmg.itThe italian market of budget hotelsThe italian market of budget hotels
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Formazione continua in azienda, l’Italia recupera e si mette in pari con l’Europa: cresce il training strategico legato all’innovazione

Formazione continua in azienda, l’Italia recupera e si mette in pari con l’Europa: cresce il training strategico legato all’innovazione | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Finiti i tempi (non lontani) in cui l’Italia era fanalino di coda in Europa su
more...
No comment yet.
Rescooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group from ALBERTO CORRERA - QUADRI E DIRIGENTI TURISMO IN ITALIA
Scoop.it!

133 milioni da investire in #cultura. Ecco una selezione dei progetti più innovativi

133 milioni da investire in #cultura. Ecco una selezione dei progetti più innovativi | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
133milioni di euro da investire in 35 operazioni per il restauro e la valorizzazione di musei e aree archeologiche, biblioteche e poli museali d'Italia

Via Domenico Sergio Antonacci, ALBERTO CORRERA
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Lo Stato concede gratis immobili da trasformare in strutture turistiche

Lo Stato concede gratis immobili da trasformare in strutture turistiche | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Prende forma il progetto Valore Paese-Cammini e Percorsi per assegnare immobili pubblici in concessione gratuita per 9 anni a imprese, cooperative e
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

REGOLE E TURISMO

Pur confermando una crisi che attanaglia il settore ormai da diversi anni, lo stesso è alla mercé di un sistema organizzativo lacunoso e obsoleto, dove un Paese con un enorme patrimonio culturale e monumentale è relegato a un quinto posto per arrivi internazionali, alle spalle di Francia, Spagna, Stati Uniti, e Cina, dove l’enorme tasso di abusivismo a danno di coloro (soprattutto laureati e professionisti) che molto potrebbero dare al settore, non permette di vedere la fine del tunnel della precarietà e dell’eterno stage. Ho trascorso due giorni nella Capitale prediligendo, siti ad alto flusso turistico. Il Pantheon sembrava il sito descritto nel capitolo 21 del Vangelo secondo Matteo, dove mercanti di tutti i generi e nel disordine più totale vendevano di tutto. Clowns,ambulanti, saltimbanchi, “grattacheccari” i quali terminata la bella stagione si erano trasferiti, eppoi guide abusive, guide mute, guide con la guida (leggi libro), guide senza permesso, sembravano tutti soggetti di un quadro di Guttuso sulla Vucciria. Oramai basta un tesserino qualunque, nessuno controlla, neanche un “operatore metropolitano” presente. Un problema che non riguarda soltanto il furto di business, perpetrato dalle guide abusive, ma anche la qualità del servizio offerto ai turisti. Castronerie enormi sulla storia dei nostri monumenti. Ho avuto modo di parlare con alcuni testimoni che mi hanno riferito che alcune di loro millantano a gruppi stranieri meno conoscitori della nostra storia , che il Vittoriano sarebbe stato edificato per volontà di Mussolini. Oppure che sempre al Vittoriano sarebbe sepolto Garibaldi. Provate a farlo in qualche Paese a vocazione turistica, poi mi direte. Ci vogliono più regole, salvaguardare chi ha titolo a operare nel settore e un programma che fornisca stimoli a breve per creare e sostenere l’occupazione, a lungo termine per dare fiato a un turismo più organizzato, eliminando i rami secchi dati dalle migliaia di entità (Agenzie per il turismo, regioni, province, comuni etc) che si sovrappongono tra loro creando confusione e un’immagine distorta del nostro Bel Paese. E come disse il Ginaccio nazionale “L'è tutto sbagliato... l'è tutto da rifare!”
more...
No comment yet.
Rescooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group from ALBERTO CORRERA - QUADRI E DIRIGENTI TURISMO IN ITALIA
Scoop.it!

Se vi occupate di #turismo sapete bene che c'è qualcosa che affascina i visitatori più di natura, paesaggio o monumenti: le persone.

Se vi occupate di #turismo sapete bene che c'è qualcosa che affascina i visitatori più di natura, paesaggio o monumenti: le persone. | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Busto di Alessandro Valignano a Chieti (foto agosto 2017) “ La rivista “Ulisse 2000” ha dedicato decine di pagine a cultura

Via Giancarlo Dall'Ara, ALBERTO CORRERA
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Il turismo diventa più sicuro: -27% furti in stazioni e siti web più attenti alle truffe - Travelnostop

Il turismo diventa più sicuro: -27% furti in stazioni e siti web più attenti alle truffe - Travelnostop | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Nei primi sette mesi del 2017 sono stati eseguiti più di 8.000 monitoraggi del web alla scoperta di furti di identità e truffe online ai danni di chi usa
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

LinkedIn introduce il formato video: eccone i possibili sviluppi per utenti e aziende

LinkedIn introduce il formato video: eccone i possibili sviluppi per utenti e aziende | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Meglio tardi che mai. Pur con grande ritardo rispetto ad altri social, e dopo u
more...
No comment yet.
Scooped by HTMG - Hotel & Tourism Management Group
Scoop.it!

Italy wine harvest 2017 to be one of smallest for 60 years 

Italy wine harvest 2017 to be one of smallest for 60 years  | HTMG - Hotel & Tourism Management Group | Scoop.it
Empty description
more...
No comment yet.