Ecosistema XXI
4.7K views | +0 today
Follow
Ecosistema XXI
Lean Social Digital in XXIth-century's Social-Business Ecosystems [formerly Ecosistema 2.0]
Curated by Gino Tocchetti
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Artigianato high-tech: un futuro italiano | ilBo

Artigianato high-tech: un futuro italiano | ilBo | Ecosistema XXI | Scoop.it

Nel weekend scorso si è tenuta a Roma, la Maker Faire, appuntamento che chiama a raccolta i makers, gli artigiani high-tech di oggi e del prossimo futuro. La fiera è una bella occasione per vedere da vicino l'evoluzione di questo fenomeno che, nato negli Stati Uniti, sta conoscendo una rapida crescita anche nel nostro paese. Crescita testimoniata dal fatto che quella di Roma, pur essendo solo alla seconda edizione, è oggi la Maker Faire più importante al mondo dopo quella di New York. 


La visita ai padiglioni restituisce un'immagine tutt'altro che rassegnata dell'Italia. Attraverso gli occhi dei makers vediamo un Paese che non sta con le mani in mano ma che prova a conquistarsi un pezzo di futuro costruendo oggetti innovativi. L'origine di questa autentica "passione per il fare" nasce in luoghi imprevisti, nell'underground dei garage e delle cantine, sicuramente non in think tank esclusivi. Se dovessimo utilizzare una metafora musicale potremmo dire che l'energia che trasmette il movimento dei makers assomiglia molto a quella del Punk, voglia di rompere gli schemi compresa. Un approccio iconoclasta che talvolta rischia di essere un po' caotico, quasi dissipativo, sicuramente mai noioso. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

I dispositivi mobili connessi superano la popolazione mondiale

I dispositivi mobili connessi superano la popolazione mondiale | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Secondo alcuni studi condotti da Deloitte, un aumento di 10 utenti di telefonia mobile per ogni cento persone (in un paese in via di sviluppo), potrebbe provocare una crescita del PIL pro capite dallo 0,8% al 1,2%. E secondo un altro studio Deloitte, l’accesso a Internet potrebbe consentire a 160 milioni di persone di uscire dallo stato di povertà.
Insomma, abbiamo sempre sostenuto che le tecnologie, così come quelle mobile, di fronte anche a questi dati, possono essere importanti per la crescita di un paese. Bisogna poi riportare il tutto alla dimensione di ciascun paese perchè si possa poi investire sul Mobile e sulle nuove tecnologie per incrementare nuove soluzioni di crescita. Se guardiamo al nostro paese, dal punto di vista Mobile, abbiamo una banda larga mobile che vive una condizione migliore di quella fissa e con una disponibilità di dispositivi mobili tra le più alte in Europa. Solo che non si vuole spingere su queste leve per approfittarne e creare possibilità di crescita. Forse questi dati potrebbero essere utili.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Why Andrea Romoli wants to bring LSM back to Milan

Why Andrea Romoli wants to bring LSM back to Milan | Ecosistema XXI | Scoop.it

It was a great experience for me to organize the LSM workshop in Milan! Even though I have organized events like Meetups or Social Media Day, organizing a three day workshop like Lean Startup Machine was a different experience altogether.  It was about finding the right location, media partners who were willing to go the distance, mentors that were lean startup experts and getting the whole thing together. So with LSM’s help and with my network, I leveraged different marketing channels to spread the word about the workshop. After doing this for over 8 weeks, we were able to get a lot of people for the workshop and it was an extremely satisfying experience. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Smart&Start, scarica il decreto in anteprima: 220mln a tutta Italia

Smart&Start, scarica il decreto in anteprima: 220mln a tutta Italia | Ecosistema XXI | Scoop.it
Un tweet di Stefano Firpo (Mise) annuncia la firma del decreto Smart&Start: ripartono i finanziamenti per le startup, con diverse novità
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

[L’Italia è morta?] Scappate voi se volete, io resto. E vi spiego perchè.

[L’Italia è morta?] Scappate voi se volete, io resto. E vi spiego perchè. | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Ma perché, invece di invitare alla fuga, non cerchiamo di raccontare e analizzare le storie di chi ce la fa, “NONOSTANTE” l’italia?Perché continuiamo a svalutare il nostro Paese,

incitando i cervelli migliori ad andarsene,
lamentandoci poi che se ne vanno?

Scappate voi, se volete.
Io resto.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Lvmh lancia Istituto per giovani artigiani

Lvmh lancia Istituto per giovani artigiani | Ecosistema XXI | Scoop.it

Lvmh si mette in cattedra. Il colosso del lusso francese ha lanciato ‘L’Institut des Métiers d’Excellence‘ (IME), un programma di formazione professionale che permetterà al gruppo di trasmettere il proprio savoir-faire alle giovani generazioni di aspiranti artigiani, attraverso apprendistati pagati, a partire da settembre. 

 

Questa iniziativa “sottolinea il ruolo chiave di apprendistato nella trasmissione della nostra conoscenza”, ha detto in una nota Chantal Gaemperle, group executive vice president human resources and synergies.


I programmi di formazione dell’Istituto sono stati sviluppati in collaborazione con partner di spicco. Uno di questi è Paris Jewelry School (BJOP), con il quale nell’aprile scorso è iniziato un percorso per istituire il corso ‘Jewelry Arts and Techniques’ (arti e tecniche del gioiello) che rientri nel Certificato di Attitudine Professionale (CAP). Con School of the Chambre Syndicale de la Couture Parisienne (ECSCP), invece, si lavora al primo certificato di attitudine professionale in sartoria. Gli studenti saranno sotto la guida di Dior Couture e Givenchy, a partire dal prossimo autunno. In futuro, verranno inoltre siglati altri accordi nel settore della pelletteria, di visual merchandising e di vendita. 

 [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

The Success story of Italian Startup Beintoo | Digital Agenda for Europe

The Success story of Italian Startup Beintoo | Digital Agenda for Europe | Ecosistema XXI | Scoop.it

With Beintooeverybody wins. Gamers are rewarded with real-world prizes as well as ‘Bedollars’, whilst brands can make the most of mobile advertising. With innovative gamified apps, Beintoo is changing the way that brands engage with their customers. BeClub, Beintoo’s mobile engagement platform, works on three main principles:

It creates engaging and rewarding experiences for gamers around the world;It gives brands the opportunity to capture the imagination of millions of mobile users;It helps app publishers to reward user activity, increase revenues and grow their user-base.

Using this innovative business model and with help from a starting investment by Business Angel, Beintoo has already achieved successful results since its beginning in 2011. It is becoming increasingly popular on a global level, with headquarters in New York, Milan and Shanghai. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

The success story of the Italian startup Moneyfarm | Digital Agenda for Europe | European Commission

The success story of the Italian startup Moneyfarm | Digital Agenda for Europe | European Commission | Ecosistema XXI | Scoop.it

Founded by Giovanni Daprà and Paolo Galvani,Moneyfarm wants to revolutionise the world of financial services, a sector which is traditionally slow to change. To achieve this dream, talent and drive were the foundation but not enough without investment, mentoring and support.

Luckily, Paolo and Giovanni were able to benefit from EU funds through Regione Sardegna as well as capital venture investment. Thanks to this financial support “we today also have an online tool development team which will make our service more attractive and user-friendly,” says Paolo. “Having the right people is a precious asset.” This unique startup’s team of 16 will undoubtedly go from strength to strength. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

#GDC | Generative Design Camp 2014 | MUSE Fablab

#GDC | Generative Design Camp 2014 | MUSE Fablab | Ecosistema XXI | Scoop.it

Il Generative Design Camp 2014 è un evento di formazione e sperimentazione gratuito promosso e ospitato dal MUSE FabLab in collaborazione con l'azienda HSL / .bijouets azienda trentina focalizzata sul professional 3D printing nell'ambito dell'illuminazione e del fashion design. L'obiettivo generale sarà l'ideazione di una piattaforma in grado di gestire una collezione di jewelry e body plug-in sviluppata con strumenti digitali generativi. In quattro giornate verranno affrontati tre cluster (Process, Modeling, Fabrication) che coinvolgeranno figure con e background diversi. 


Durante il Generative Design Camp, competenze progettuali avanzate verranno condivise con una comunità eterogenea per un ripensamento dei processi progettuali, produttivi, di personalizzazione e distribuzione legati all’accessorio di fashion design realizzato tramite tecnologie di fabbricazione additiva. Il Camp non è solo per designer: al contrario è un primo concreto esempio di interazione tra MUSE FabLab, comunità e impresa che mira a costruire, tramite diverse attività di formazione e grazie alla voce di profili variegati, un meccanismo virtuoso che sia in grado di far cooperare le tre realtà. 


Il Camp è gratuito ma abbiamo posti limitati e il numero di posti disponibili varia a seconda del Cluster. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Startup, ecco i 10 luoghi comuni da sfatare

Startup, ecco i 10 luoghi comuni da sfatare | Ecosistema XXI | Scoop.it

Lo spazio in cui Abirascid demolisce le certezze farlocche di cui si sente parlare tra esperti (e non) di nuove imprese è Fa’ la cosa giusta, una rubrica che va in onda ogni martedì sera alle 22 su Reteconomy all’interno del nostro format EconomyUp. Per l’occasione ci siamo fatti sintetizzare dal fondatore di Startupbusiness i dieci luoghi comuni più diffusi nel mondo startup. Quelli da smantellare prima possibile. 

1. Tutti possono creare una startup
2. Le startup sono una cosa da giovani
3. Le startup sono un affare per esperti di tecnologia 
4. Avere un’idea rivoluzionaria è tutto 
5. In Italia non ci sono abbastanza soldi a disposizione
6. Le banche non servono all’ecosistema startup  
7. L’innovazione costa tanto
8. Anche un bar può essere una startup 
9. Se non è scalabile rapidamente, non è una startup 
10. Fare startup è “fico”

 

[...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Is this Italy's Mark Zuckerberg?

Is this Italy's Mark Zuckerberg? | Ecosistema XXI | Scoop.it

"Sometimes I forget I'm 22 years old," says business studies student Matteo Achilli.

 

It is hardly surprising given that this September, as well as taking exams in law, technology and finance, he will also be taking his online recruitment company global.

 

He will be tying up partnerships with Google and Microsoft, and servicing blue chip clients such as Vodafone, Bulgari, Generali and Ericsson.

 

Not bad really, considering he came up with the idea for his company, Egomnia, just three years ago in his final year of high school. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Elogio della bellezza

Elogio della bellezza | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Sì, mi piace pensare alle connessioni tra il “fare bene le cose” e il “fare cose belle” come ai sintomi, ai signa prognostica, di una possibilità, quella di tornare a regalare al mondo cultura, innovazione, futuro. Mi piace pensare i maker, gli startupper, gli artigiani, i lavoratori, gli imprenditori italiani come esploratori dei segni del tempo (di internet) impegnati a realizzare il Rinascimento 3.0 del nostro Paese, dove Rinascimento è Rinascimento e 3.0 è un approccio, un modo di istituire contesti, di pensare e di fare le cose che si fonda su quattro azioni condivise: apprendere, ascoltare, comprendere, comunicare. Mi piace pensare che per questa via i tanti casi di eccellenza Made in Italy possono farsi sistema, diventare norma, determinare la svolta, il cambio di passo di cui ha bisogno il Paese. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Tutti a scuola di startup! Dopo il successo negli USA, BizWorld arriva in Italia

Tutti a scuola di startup! Dopo il successo negli USA, BizWorld arriva in Italia | Ecosistema XXI | Scoop.it

BizWorld è un programma nato nel 1997 in California dall’intuizione del venture capitalist Tim Draper, che ha l’obiettivo di diffondere la cultura imprenditoriale nelle scuole. Si tratta di un corso multidisciplinare e interattivo della durata di 13 ore rivolto a giovani studenti.
Il programma è arrivato in Italia grazie all’Associazione Culturale no-profit BizWorld Italia, di Adriano Marconetto, 53 anni torinese (ma tifoso milanista, precisa), da 15 anni operante nell’ecosistema delle startup, co-fondatore in passato di Vitaminic, Electro Power Systems e, recentemente, di ProxToMe. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Donadon alle Pmi: «Contro la crisi compratevi gli startupper»

Donadon alle Pmi: «Contro la crisi compratevi gli startupper» | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] «In Italia non sono finanziabili dei Facebook e Google, ma un giovane che ha delle idee abbiamo il dovere di finanziarlo, perché dobbiamo essere un ripetitore per lo sforzo creativo dei giovani e fare in modo di creare un ecosistema – spiega Donandon – Il vero problema poi sono le exit, devono essere le aziende italiane, che si “comprano” i giovani. Perché le idee dei ragazzi possono farle decollare, e accelerare le aziende in crisi”.Per capirci, lo “spread” digitale rispetto al resto dell’Europa costa all’Italia 3,6 miliardi all’anno. «Se l’Italia arrivasse ad azzerare il disavanzo nella bilancia dei pagamenti per i servizi informatici, sviluppasse l’e-commerce e della moneta elettronica fino a raggiungere i livelli medi europei, e se riuscisse a razionalizzare le banche dati della pubblica amministrazione si renderebbero disponibili 10 milioni al giorno», rileva il Censis. Questo per le PA ma vale anche per le imprese.[...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Startup, i danni collaterali del registro

Startup, i danni collaterali del registro | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Il desiderio da parte dello Stato di impicciarsi in tutto prende nel nostro caso la forma delle “startup di Stato”: in pratica se una startup è innovativa o meno non lo decide il mercato ma il governo e lo decide secondo criteri che prevedono vincoli come il brevetto o la registrazione di quanto non brevettabile oppure una percentuale di assunti che devono avere un titolo di studio di alto profilo. Ohibò, quindi servono lauree e dottorati altrimenti non si va da nessuna parte, siamo ancora al valore legale del titolo di studio. Ci sono così startup che assumono i professori universitari che hanno tutti questi requisiti, c’è anche il caso di un solo professore che risulta essere assunto da più di una startup con il solo scopo di acquisire il diritto a diventare “startup innovativa di Stato” discriminando così tutti coloro che hanno le giuste competenze e professionalità ma che non hanno i titoli accademici rendendoli così meno interessanti per il mercato del lavoro. E così il concetto di libero mercato, di libera concorrenza e di capacità di operare alla pari sui mercati internazionali sono ancora lontani e si affermano modelli distorti e potenzialmente dannosi. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Arduino Is Building A Sub-$1000 3D Printer | TechCrunch

Arduino Is Building A Sub-$1000 3D Printer | TechCrunch | Ecosistema XXI | Scoop.it
A challenger approaches! Arduino, the company best known for building and shipping the absurd number of microcontrollers that power many a DIY electronics project, is about to enter the 3D printing market.

Arduino made the news official today, announcing a partnership with Italy’s up-and-coming printer manufacturer, Sharebot. Their first printer will be called the Materia 101, and is built to print in PLA.

While they’re holding off on announcing the exact price for now, they’ve ballparked two different models: a pre-built package that will sell for “less than 1000 USD”, and a DIY kit that will go for “less than 800 USD”.

Is it the prettiest printer in all the lands? Nah — it looks a bit like the super early MakerBot Cupcake machines, albeit white. Does it have the biggest print bed? Nah — see below for the specs there. But it’s exciting to see a company like Arduino, with its damned impressive ability to scale and its tendency to opensource everything it does, get into the space.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Chi deve aiutare artigiani e PMI? – MarketingArena

Chi deve aiutare artigiani e PMI? – MarketingArena | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Pensiamo invece a uno scenario diverso: l’azienda si appoggia ad una “no agency” promossa da un’associazione di categoria (che fa quindi lavorare i suoi artigiani digitali associati, free lance che oggi faticano e arrancano) che grazie a una serie di “template” ed economie di scala riesce a garantire buoni prezzi, ma soprattutto riesce a far accedere l’azienda a bandi e finanziamenti. E ancora conosce progetti come Woodulike* e Lovli che possono rappresentare per l’azienda dei canali preferenziali di vendita. E ancora può formare e mettere a disposizione stagisti in grado di seguire operativamente quella parte di contenuto citata, guidati però da tutor senior il cui costo è sopportato dall’associazione.

 

La nostra tesi è che debbano esistere meta soggetti in grado di aiutare le aziende, però questi soggetti devono svegliarsi e concentrarsi sull’erogazione di servizi a valore aggiunto che devono andare oltre la formazione e anche oltre l’accompagnamento. Realtà di questo tipo devono esistere per garantire “scala”, diversamente l’idea di raccontare solo chi ce l’ha fatta non regge. Perché spesso chi ce l’ha fatta ha internalizzato competenze di management in maniera randomica (il figlio che ha studiato e decide di rimanere in azienda) ma nessuno ha ancora trovato la regola aurea per salvare i piccoli. Di certo un colpo di spugna ai meta mastodonti ed un lavoro di cesello sulla presenza on line potrebbe essere una via percorribile. Un tema che forse merita una riflessione.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Grazie startupper per avermi insegnato a sperare

Grazie startupper per avermi insegnato a sperare | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Ma, se c’è una cosa positiva che tutto questo movimento sta portando è la speranza. Faccio parte della generazione perduta, quando molti della mia età si sono iscritti all’università l’hanno fatto con la consapevolezza che li aspettava un futuro da disoccupati. In questi undici mesi, invece, non ho mai visto rassegnazione. Ho visto ragazzi che ce la mettevano tutta per realizzare qualcosa in cui hanno voluto credere. Ed è vero che molte falliranno, è nel dna stesso di una startup ed è la conseguenza diretta dell’inesperienza di molti startupper. Ma è pur vero che tutti quelli che falliranno avranno imparato qualcosa, un bagaglio prezioso che li seguirà a vita.

 

Di startup milionarie, come si è visto dai dati del Registro delle imprese, ce ne sono ancora poche e per lo più sono gestite da profili over 30 con esperienza pregressa. Ma di talenti, quelli sì che ce ne sono tanti. E c’è anche tantissima voglia di fare, di muoversi, di sperimentare. E voglia di risolvere i problemi con soluzioni concrete.

 

Se c’è qualcosa che non funziona, bisogna trovare il modo di farla funzionare. Non è una cosa banale, è il motore per un futuro migliore. E nel mondo startup è la regola.

 

In questi undici mesi ho conosciuto tantissime persone che stanno cercando di cambiare le cose, in Italia e all’estero, e alcuni ci stanno riuscendo per davvero. E’ da queste persone che bisogna ripartire. Ed è queste persone che voglio ringraziare, perché tutti quelli che ho incontrato in questo periodo mi hanno insegnato qualcosa e fatta crescere. Ma soprattutto lottano ogni giorno per fare dell’Italia un paese migliore.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Artigianato, 42mila imprese pronte ad assumere. Più spazio a innovatori e operai specializzati

Artigianato, 42mila imprese pronte ad assumere. Più spazio a innovatori e operai specializzati | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Il dettaglio delle professioni non stagionali (52.800 nel 2014, circa mille in meno del 2013) evidenzia infine una ricomposizione della domanda di lavoro da parte delle imprese artigiane improntata al rafforzamento soprattutto di alcuni grandi gruppi professionali a maggior "tasso" di innovatività. Aumenta infatti del 22% la richiesta di professioni intellettuali scientifiche e tecniche (1.040 le entrate programmate) e di operai (24.000 quelli specializzati, con un incremento del +0,8%, e 7.400 quelli generici e conduttori di impianti, aumentati del +10,4%). Diminuisce invece la richiesta di professioni tecniche (-18,9%), di quelle esecutive del lavoro d'ufficio (-14,8%) e di quelle qualificate nelle attività commerciali (-1,7 per cento). 

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

The success story of the Italian startup Spreaker | Digital Agenda for Europe

The success story of the Italian startup Spreaker | Digital Agenda for Europe | Ecosistema XXI | Scoop.it

Spreaker allows anyone to create their own audio content and then broadcast it on the web or on Apple and Android mobile devices. Users can be part of a rich community broadcasting thousands of shows, tracks, and playlists: they can listen to rising talents, or upload their own creations to share easily with blogs, sites, and social networks. There is even a professional mixing console available for talents to create their own mixes of voice, music and sound effects.

The potential of the app became evident when it won the Startup Cup Bologna prize and received support from the University of Bologna incubator, AlmaCube.  [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

The Success story of Italian Startup Docebo

The Success story of Italian Startup Docebo | Ecosistema XXI | Scoop.it

Starting a web business requires determination and commitment, motivated young entrepreneurs who are up for a challenge have every chance of success. Founder of Italian Startup Docebo, a cloud-based e-learning platform for businesses, Claudio Erba, stays true to his claim.

The platform is equipped with various applications such as a videoconferencing and HR tools to create more engaging learning experiences, that can be tailored to each client’s needs.

With the help of funding from Seeweb and Principia SGR, Docebo has been gaining an international presence since its launch in 2005. It currently has offices in Sovico, Naples, Athens (USA) and is used by over 700 organisations around the world. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Meritocrazia, funding e possibilità di sbagliare: quel che manca in Italia

Meritocrazia, funding e possibilità di sbagliare: quel che manca in Italia | Ecosistema XXI | Scoop.it

Io credo che si arriMatteo Achilli è il fondatore di egomnia, il social network italiano per trovare lavorovi al successo quando nella vita si realizzano i propri sogni per merito. Ci sono Paesi del mondo che vantano innumerevoli casi di successo, in quanto applicano modelli di agevolazione di accesso al funding e una cultura sociale volta ad idolatrare le persone che riescono a realizzare i propri sogni.


Addirittura ci sono Paesi che reputano il fallimento un esperienza costruttiva di una persona, giudicandola positivamente per il coraggio e per l’esperienza maturata. Personalmente concordo in pieno, difficilmente si sbaglia due volte. Inoltre una persona che agisce è spinta principalmente dalla motivazione, ovvero da quella sensazione di non equilibrio interiore che ti porta a compiere azioni per migliorare la propria condizione. Onore a chi si mette in gioco.

L’Italia è un bellissimo Paese che merita però un capitolo a parte nel “libro del successo”, in quanto difficilmente riesco ad accostare il Belpaese a quanto sopra scritto.
La prima difficoltà che vedo in Italia è il sistema di accesso al funding. Questo tema è ampliamente discusso da molti anni, sposterei l’attenzione su l’altro tema. In Italia non puoi fallire. Non sei visto bene se fallisci. Le persone, gli amici, la famiglia e le banche ti considerano allo stesso modo, un fallito. Questo comporta gravi conseguenze nelle psiche e non solo delle persone. Ma come si può creare una società d’impronta imprenditoriale, pronta nel rimboccarsi le maniche e mettersi in gioco se il fallimento è un “male incurabile”? 

 

[...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

The importance of risk management for scaling start-ups (and how to do it) - Firewerks

The importance of risk management for scaling start-ups (and how to do it) - Firewerks | Ecosistema XXI | Scoop.it

Start-ups and early stage businesses don’t really do risk management. But managing risk within a business is essential because, as the saying goes, “shit happens”. Here are a few common themes that I have observed about the consideration of risk in start-ups and early stage businesses:

Risk management as a concept is more often than not simply not known about or understood. Risk management is absent because of ignorance rather than laziness. This is a good thing because it is very easy to learn and implementAcknowledgement of risk is considered pessimistic and against the grain of a positive entrepreneurial attitudeThere is just not enough time to think about risk, and anyway, what’s the point in planning for something that might not happen?

[...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Entrepreneurship and research essential for Europe not to loose the competition

Entrepreneurship and research essential for Europe not to loose the competition | Ecosistema XXI | Scoop.it

[...] Burton showed the impact these universities and their business spin offs have on the local economical development. It’s amazing to see how many companies are more or less related to Microsoft in the Redmond area. Microsoft even supports these companies by buying their products, meanwhile monitoring the success of their product. Sooner or later they might be willing to buy it. These companies have been started by former Microsoft employees. For Microsoft this means they can rely on a certain knowledge, professional and quality level. The entrepreneur is able to run its company with this support. In Poland this wouldn’t work like that. Due to the fact it’s a low trust society a former employer wouldn’t think about a company started by a former employee. As we can learn from the US situation this is a real pity. Together we would be stronger. From idea generation and talent creation up to venture capitals it has to be one healthy innovation ecosystem.

 

Companies like Facebook, Google and Amazon are doing the same. They follow new startups and invest in them together with business angels. Once successful they buy them. Such an ecosystem is lacking in Europe.

 

So, something has to change in Europe.  As an example Burton Lee pointed out to the current situation in the UK. The government is planning to save a lot of money on education. The only good way for universities to survive will be adopting private funding like in the US. [...]

 
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Business Model You: finalmente in Italiano con HOEPLI

Business Model You: finalmente in Italiano con HOEPLI | Ecosistema XXI | Scoop.it

Dopo un intenso lavoro di revisione è, infatti, uscita per Hoepli e con la mia curatela la traduzione italiana di Business Model You, il libro di Tim Clark che ha già aiutato migliaia di persone a reinventare la propria carriera, applicando all’individuo gli stessi principi usati per i modelli di business aziendali.

 

È un’opera geniale, unica nel suo genere, totalmente visuale e innovativa.
Introduce il Personal Business Model Canvas (il modello da cui ho avuto l’idea per ilPersonal Branding Canvas), un metodo in una pagina per ottimizzare la gestione della tua vita personale e soprattutto professionale. Se vuoi avere più informazioni, scaricare un’anteprima gratuita del libro o fare il download del file PDF del Canvas, puoi andare sul nostro nuovo portale dedicato al volume, al metodo e alla formazione. [...]

more...
No comment yet.