Dolci di Natale - TerradelTipico
37 views | +0 today
Follow
Dolci di Natale - TerradelTipico
Terra del Tipico vuole festeggiare questi giorni di festa con i Dolci della Tradizione del Natale.
Curated by terradeltipico
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by terradeltipico
Scoop.it!

LIGURIA: PANDOLCE (GENOVESE)

LIGURIA: PANDOLCE (GENOVESE) | Dolci di Natale - TerradelTipico | Scoop.it
Il Pandolce è a forma circolare con un diametro variabile tra i 25/30 cm e spessore variabile dai 10/15 cm al centro e degradante ai lati. Per antonomasia è il dolce tipico del Natale a Genova, dall'aspetto ruvido ma dal contenuto sostanzioso come il carattere dei Liguri. È antichissima la tradizione di arricchire il pane con lo zibibbo, infatti è archeologicamente provato che fosse già noto presso gli Egizi. Gli ingredienti fanno presupporre innegabili origini nel mondo arabo e i mercanti genovesi devono averlo conosciuto durante i loro viaggi e portato a casa dove, nei secoli, fu variato ed arricchito.
more...
No comment yet.
Scooped by terradeltipico
Scoop.it!

TRENTINO ALTO ADIGE: ZELTEN, CELTENO O PANE DI FRUTTA

TRENTINO ALTO ADIGE: ZELTEN, CELTENO O PANE DI FRUTTA | Dolci di Natale - TerradelTipico | Scoop.it
Lo Zelten è un dolce tradizionale della cucina trentina, molto nutriente della cucina trentina, che viene preparato in occasione delle feste natalizie. Gli ingredienti utilizzati per la preparazione dello Zelten possono essere diversi da valle a valle, in quanto questo ottimo dolce è tipico di molte zone dell'arco alpino. Tipico dolce già menzionato (come Celteno) nella cucina trentina del Settecento.>>>>>
more...
No comment yet.
Scooped by terradeltipico
Scoop.it!

TOSCANA: PANFORTE DI SIENA

TOSCANA: PANFORTE DI SIENA | Dolci di Natale - TerradelTipico | Scoop.it
Il Panforte è un dolce di forma circolare, basso e compatto. Può essere di colore bianco o nero a seconda che si cosparga esternamente di zucchero vanigliato o di cacao. Presenta una superficie rugosa, nella parte inferiore appoggia su un’ostia sottile. Ha un sapore forte di spezie e di frutta candita, è piuttosto consistente e si presenta leggermente gommoso al palato. Viene preparato in diverse pezzature. Prodotto tipico della provincia di Siena, la sua tradizione si è allargata col tempo al grossetano: a Massa Marittima la sua produzione accompagna tutte le festività.>>>>>
more...
No comment yet.
Scooped by terradeltipico
Scoop.it!

CAMPANIA: IL ROCCOCO'

CAMPANIA: IL ROCCOCO' | Dolci di Natale - TerradelTipico | Scoop.it
Il Roccocò è un dolce napoletano prodotto con mandorle, farina, zucchero, canditi e spezie varie. Il roccocò è cotto al forno ed ha una forma tondeggiante simile a quella di una ciambella schiacciata della grandezza media di 10 cm. È un biscotto particolarmente duro quindi può essere ammorbidito bagnandolo nel vermouth, nello spumante, nel vino bianco o nel marsala.>>>>
more...
No comment yet.
Scooped by terradeltipico
Scoop.it!

EMILIA ROMAGNA: PAMPEPATO O PAMPAPATO

EMILIA ROMAGNA: PAMPEPATO O PAMPAPATO | Dolci di Natale - TerradelTipico | Scoop.it
Le origini del Pampapato della provincia di Ferrara (ne esistono altre versioni, nella provincia di Rieti e nella provincia di Terni) si ricollegano alla tradizione di preparare i cosiddetti "pani arricchiti" durante le festività natalizie. Il Pampapato fece la sua prima comparsa sulla tavola della corte Estense intorno al 1600. A quei tempi infatti i nobili di corte erano soliti dare a banchetti molto ricchi ed elaborati, normalmente a base di carne, cacciagione, pesce. Al termine, vi era l’abitudine di addolcire il palato con piatti dolci, veri e propri pani a base di spezie ed aromi. Ferrara venne successivamente restituita dagli Estensi allo Stato Pontificio di Roma.>>>>>
more...
No comment yet.
Scooped by terradeltipico
Scoop.it!

CAMPANIA: GLI STRUFFOLI

CAMPANIA: GLI STRUFFOLI | Dolci di Natale - TerradelTipico | Scoop.it
Gli Struffoli sono dolci immancabili in tutte le case campane durante il periodo natalizio e sono un piatto antichissimo. Furono portati a Napoli, verosimilmente, dai Greci al momento della fondazione di Partenope. Greca è, con ogni probabilità, l’origine del nome, da “strongulus” che vuol dire “arrotondato” e richiama alla loro forma: gli struffoli, infatti, altro non sono che delle “palline” fritte, ottenute da un impasto di uova e farina, e compattate dal miele e dalla guarnitura di canditi e confetti di zucchero. >>>>>
more...
No comment yet.