Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano
9.8K views | +3 today
Follow
 
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
onto Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano
Scoop.it!

Rischio di Parkinson tre volte maggiore per chi soffre di depressione

Rischio di Parkinson tre volte maggiore per chi soffre di depressione | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Sono stati condotti diversi studi che hanno cercato di far luce, partendo dalla depressione, sui suoi ipotetici collegamenti con atre malattie quali il cancro e l'icuts, sulla comorbidità e sulla possibilità che da essa possano scaturire altre condizioni mediche. Importante in tal senso è lo studio condotto dai ricercatori del Veterans General Hospital di Taipei a Taiwan, supervisionato dal Dott. Albert C. Yang.

 

Studio

Il campione preso in considerazione era composto da 4.634 persone con depressione e 18.544 persone senza depressione, di cui sono state visionate le cartelle cliniche per oltre 10 anni, con l'obiettivo di valutare il rischio di malattia di Parkinson nelle persone affette da depressione.

 

Risultati

66 dei partecipanti che appartenevano al gruppo di soggetti con depressione, hanno ricevuto una diagnosi di Parkinson, così come le 97 persone senza depressione. E' stata riscontrata una probabilità più alta di 3,24 volte di sviluppare la malattia di Parkinson nei soggetti con depressione rispetto ai soggetti senza depressione.

Lo studio ha suggerito che la depressione può essere un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo del Parkinson al pari dell'età avanzata e delle difficoltà nel curare la depressione.

 

A cura di:
www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano
News e aggiornamenti sui più importanti Disturbi dell'Umore. Psicologia e Psicoterapia della Depressione a Milano e Online. www.psicoterapeuta-a-milano.it
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Dott Federico Baranzini - Psichiatra e Psicoterapeuta per i Disturbi dell'Umore a Milano

Dott Federico Baranzini - Psichiatra e Psicoterapeuta per i Disturbi dell'Umore a Milano | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Psichiatra e Psicoterapeuta, si occupa da anni di Disturbi dell'Umore per le quali offre serivizi di diagnosi e terapia nel proprio studio di Milano.

 

In particolare tratta:

Depressione Reattiva Nevrotica

Depressione Maggiore con o senza psicosi

Episodi depressivi minori da stress

Disturbo Bipolare dell'Umore tipo 1 e 2

Distimia

Distimia Bipolare

Disturbo Maniacale

 

Per maggiori informazioni e consulti:

http://www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

Per altre necessità o urgenze potete contattare il dott Baranzini al numero 388 1044 874.

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

“Spesso il male di vivere ho incontrato”

Attualmente il suicidio rappresenta una tra le prime cause, in tutte le nazioni, di morte in soggetti con una fascia di età tra i 15 ed i 34 anni.

Da attenzionare è soprattutto la fase dell'adolescenza in cui il fenomeno sembra essere in netta crescita e in cui il fattore di rischio più importante sembra essere la depressione. Circa il 50-75% di bambini e adolescenti che mette in atto la pratica del suicidio ha un disturbo dell'umore.

 

Accanto a forme di prevenzione primaria attuate all'interno del contesto familiare il quale deve essere fonte di sostegno, supporto, comunicazione e confronto, per il trattamento dell'adoelscente che ha tentato il suicidio, sono importanti sia le cure mediche, ma anche un intervento psicoterapeutico che permetta all'adolescente di sviluppare e migliorare le abilità di fronteggiamento, risoluzione e comunicazione di problematiche sociali e personali.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Sindrome da depressione autunnale: sintomi, cura e rimedi

Sindrome da depressione autunnale: sintomi, cura e rimedi | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

La Sindrome da depressione autunnale (acronimo SAD) indica un disordine affettivo stagionale caratterizzato da sintomi che possono far pensare alla depressione, ma l'intensità di questi ultimi è minore rispetto a quella caratteristica dei sintomi della depressione.

 

Può essere indotta dal cambio di stagione che crea un disequilibrio a livello percettivo e sensoriale, dall'inizio dell'attività lavorativa in seguito alle vacanze estive e dalla riduzione dell'attività del sistema immunitario. A questi fattori si aggiunge anche un terreno fertile ed una già presente sofferenza legata a depressione e ansia.

 

Al di là di ciò che possiamo fare come ad esempio ritagliarci più spazio per noi, prenderci cura, sarebbe opportuno rivolgersi a figure specializzate che permettano di far fronte al problema nel migliore  dei modi, come uno psicoterapeuta o uno psichiatra.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Rescooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it from Crescita personale
Scoop.it!

Depressione: luce nelle orecchie per combatterla

Depressione: luce nelle orecchie per combatterla | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

La luce nelle orecchie sarebbe una valida alleata per combattere la depressione. L’Università di Oulu (Finlandia) ha studiato gli effetti che ha sull'umore un piccolo apparecchio simile a un I-pod che produce impulsi luminosi. 

 

Proprio in Finlandia  c’è una percentuale molto alta di soggetti che soffrono di Disturbo Affettivo Stagionale (DAS) o Seasonal Affective Disorder (SAD).

 

Timo Ahopelto, uno dei ricercatori e autori dello studio, ha spiegato che il cervello potrebbe avere addirittura una potenzialità maggiore di sensibilità alla luce proprio per la presenza dei recettori che sarebbero in concentrazione più alta che negli occhi.

 

In questo modo anche in assenza di luce diventerebbe possibile la stimolazione a produrre l’importante serotonina che è il cosiddetto ormone della felicità e che quando risulta deficitario provoca proprio la DAS.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Terapeuta del SAD


Via Anna Lombardini
more...
No comment yet.
Rescooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it from Psiche Donna 360°
Scoop.it!

Disturbo affettivo stagionale e la light therapy

Disturbo affettivo stagionale e la light therapy | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Il Disturbo affettivo stagionale, la cui prevalenza nel genere femminile è circa quattro volte superiore a quella del genere maschile, è un disturbo caratterizzato da un pattern di esordio e remissione di episodi depressivi maggiori in periodi dell'anno caratteristici, con assenza di episodi non stagionali, durante un periodo di almeno un anno, da cui vengono escluse quelle situazioni in cui la sintomatologia è meglio spiegata da fattori psicosociali stressanti come ad esempio la disoccupazione stagionale.

 

All'interno della forma invernale, i sintomi come tristezza, irritabilità, pianto, difficoltà di concentrazione, eccessi alimentari, iniziano durante la stagione autunnale e si risolvono all'inizio della stagione primaverile.

All'interno della forma estiva, i sintomi come inappetenza, insonnia, irritabilità, si presentano all'inizio della stagione primaverile e si risolvono all'inizio della stagione autunnale.

 

Diverse sono le cause ipotizzate:

- difficoltà nella regolazione della serotonina e nei livelli di SERT, proteina che trasporta la serotonina

- difficoltà nella sovrapproduzione di melatonina

- alterazione del segnale circadiano

- minore produzione di vitamina D

 

Dalla letteratura emerge che il trattamento d'elitè del Disturbo affettivo stagionale è la Light Therapy o fototerapia che prevede l'esposizione quotidiana, durante i mesi in cui è presente la sintomatologia depressiva, ad una fonte luminosa artificiale ad alta intensità.

Tra gli altri trattamenti vi sono la terapia farmacologica con antidepressivi di seconda generazione e la terapia cognitivo comportamentale basata su un'attivazione comportamentale e ristrutturazione cognitiva, predisponendo un programma intensivo che si concluda in periodi non troppo lunghi.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Rescooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it from Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano
Scoop.it!

Carenza di vitamina D e Disturbo Affettivo Stagionale

Carenza di vitamina D e Disturbo Affettivo Stagionale | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Indipendentemente dalle cause, la carenza di vitamina D presenta delle conseguenze mediche e psicologiche gravi. Ogni tessuto del corpo umano è dotato di recettori di questa vitamina: possiamo trovarne, ad esempio, nel cervello, nel cuore, nei muscoli e nel sistema immunitario. Ciò significa che la vitamina D è vitale per il funzionamento del corpo umano a tutti i livelli.

 

Oltre al suo ruolo di coadiuvante nell’assorbimento del calcio, la vitamina D attiva quei geni che regolano il sistema immunitario e rilascia i neurotrasmettitori (ad esempio la dopamina e la serotonina) che aiutano il funzionamento e lo sviluppo cerebrale. I ricercatori hanno scoperto dei ricettori di vitamina D su tutta una serie di cellule situate nel cervello, nelle stesse regioni connesse alla depressione.

 

A cura del dott Federico Baranzini

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Depressione e obesità, geni in comune

Depressione e obesità, geni in comune | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Le persone affette da depressione maggiore sembrano hanno un rischio genetico più elevato di sviluppare caratteristiche correlate all’obesità, come l’aumento dell’ indice di massa corporea e l’incremento dei livelli di leptina e infiammazione

 

Le persone che soffrono di disturbo depressivo maggiore (MDD – major depressive disorder) e che hanno un aumento di appetito, di peso o di entrambi, avrebbero alla base un rischio genetico più elevato di sviluppare caratteristiche correlate all'obesità, come appunto un elevato indice di massa corporea (BMI) e un incremento dei livelli di leptina e infiammazione. È quanto emerge da uno studio guidato da Yuri Milaneschi del VU University Medical Center di Amsterdam, in Olanda. I risultati sono stati pubblicati da JAMA Psychiatry.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Cura della Depressione

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Depressione: e se la diagnosi la facesse Google? Meglio di no, ecco perchè

Depressione: e se la diagnosi la facesse Google? Meglio di no, ecco perchè | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

E se fosse proprio Mr. Google a dire se una persona è depressa oppure no? Beh, forse potrebbe succedere. Il colosso statunitense sta infatti pianificando di lanciare uno strumento online di ”autodiagnosi” della depressione. Secondo un’analisi apparsa sul British Medical Journal, sarebbero però molti i rischi legati alla cosa, dal rispetto della privacy al rischio di eccesso diagnostico fino a trattamenti inappropriati.

 

Il progetto Google prevede che nel momento in cui una persona chiede al motore di ricerca informazioni sulla depressione (o digita frasi come ”sono depresso?”), Google lo indirizzerà a un link con un questionario diagnostico e a materiale informativo, nonché magari anche ad una linea di ascolto per i casi che l’applicazione ‘giudicherà’ più gravi.

 

Mentre i suoi ideatori rassicurano sia sul rispetto della privacy di chi userà lo strumento, sia sul fatto che nessun trattamento farmacologico o di altro tipo sarà consigliato alle persone che risultano depresse, Simon Gilbody, clinico della University of York, scrive che i rischi di una simile operazione non sono pochi. C’è motivo di preoccupazione che i dati generati da questo programma di screening online possano essere sfruttati a fini di marketing, sostiene.

 

Inoltre, scrive, la depressione va diagnosticata a livello clinico con un approccio continuativo nel tempo, altrimenti si rischia di confondere stati transitori di stress acuto con un disturbo mentale che richieda una terapia, “con rischi di eccessi diagnostici e trattamenti inappropriati”.

 

Nel ‘testa a testa’ sulla rivista lo psichiatra Usa Ken Duckworth, vede invece positivamente l’iniziativa, sostenendo che potrebbe aiutare ad aumentare la consapevolezza sul problema depressione. Ma Gilbody resta scettico: “è improbabile che l’iniziativa di Google possa migliorare la salute delle popolazioni e anzi potrebbe danneggiarla”, conclude.

 

A cura del dott Federico Baranzini  - Diagnosi e Terapia della Depressione

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ho la depressione o sono depresso?

Quali sono le caratteristiche di un soggetto con Disturbo depressivo di personalità? E' caratterizzato da sentimenti pervasivi di infelicità, malinconia, pessimismo, di inadeguatezza e disperazione, bassa autostima, autocriticismo, elementi che si riflettono non soltanto nel modo di pensare e di relazionarsi, ma anche nel proprio modo di presentarsi fisicamente. Il soggetto con Disturbo depressivo di personalità tende ad essere caratterizzato ad esempio da rallentamento psicomotorio e faces orientata in senso depressivo.

Attualmente il Disturbo depressivo di personalità, nell'odierna classificazione dei disturbi mentali, non trova spazio in quanto non risponde ai criteri di sostanziale distinzione a livello teorico da altri disturbi.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Suicidi: .si celebra la "Giornata della Prevenzione" con un convegno internazionale a Roma

Suicidi: .si celebra la "Giornata della Prevenzione" con un convegno internazionale a Roma | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

In programma il 14 e 15 settembre, sarà incentrato in particolare sul fenomeno del bullismo e del cyberbullismo attraverso una tavola rotonda e la proiezione di un cortometraggio tratto da una storia vera, dal titolo “Vorrei essere Belen” regia di Fausto Petronzio.

 

Interverranno esperti provenienti da diverse università internazionali per discutere, in modo multidisciplinare, il fenomeno del suicidio. 

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra  a Milano

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Disturbo bipolare: messo a punto un calcolatore del rischio

Disturbo bipolare: messo a punto un calcolatore del rischio | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Stato dell’umore e ansia, attività psicosociale complessiva ed età in cui il genitore ha avuto la prima volta il disturbo: sono questi i parametri su cui si basa un calcolatore del rischio di soffrire di disturbi dello spettro bipolare (BPSD – bipolar spectrum disorder), che potrebbe aiutare a prevedere chi è a rischio, tra i bambini che hanno una storia familiare di BPSD.

 

A metterlo a punto è stato un team di ricercatori coordinati da Danella Hafeman, dell’Università di Pittsburgh, in Pennsylvania. La ricerca è stata pubblicata su JAMA Psychiatry

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra a Milano

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La depressione aumenta i casi di violenza tra i giovani

Qual è il rapporto tra depressione e la messa in atto di comportamenti violenti? A far luce su questa relazione è possibile menzionare uno studio inglese che ha preso in considerazione tre campioni di adolescenti provenienti dall'Olanda, dal Regno Unito e dalla Finlandia.

Dapprima sono state effettuate delle valutazioni cliniche sul campione e, successivamente, sono stati valutati i registri relativi ai reati violenti commessi nelle città in cui i soggetti appartenenti al campione vivevano.

In tutti e tre i paesi è stato riscontrato un aumento di aggressività.

I dati ottenuti portano a focalizzare ulteriormente l'attenzione sulla presa in carico e sul trattamento dei giovani che manifestano segni di depressione, in modo da prevenire ed agire su comportamenti che possono ledere se stessi e gli altri.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Il disturbo bipolare fa differenza fra i sessi

Il disturbo bipolare fa differenza fra i sessi | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Partendo dal presupposto che il disturbo bipolare si sviluppa in modo differente e con manifestazioni diverse tra le donne, che in genere sviluppano più episodi depressivi e gli uomini, i quali mostrano più episodi maniacali, e che anche il sistema immunitario funziona in modo diverso, una ricerca statunitense ha cercato di capire se ciò accade anche durante il disturbo bipolare e se si possono individuare dei biomarker sicuri permettendo di predire la gravità della depressione.

 

E' stato notato che nelle donne la depressione era più profonda se avevano più alte concentrazioni zinco nel sangue mentre episodi maniacali si presentavano maggiormente in uomini in cui si rilevavano più alti livelli di neopterina.

 

Questi risultati tendono a disconfermare le precedenti ipotesi per cui alla base di una deflessione del tono dell'umore vi fosse una carenza di zinco e non alti livelli.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Adolescenza: capire se tollerare o preoccuparsi

Adolescenza: capire se tollerare o preoccuparsi | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Quanti genitori, davanti al comportamento di un figlio adolescente, si sono chiesti se fosse opportuno tollerarlo oppure attenzionarlo in modo particolare? Quante difficoltà e controversie sono emerse nel collocare un comportamento tra quelli da tollerare e quelli, invece, problematici?

Il manuale della Dialectical Behavior Therapy per adolescenti ha effettuato una differenziazione tra questi comportamenti.

 

Tra i comportamenti tipici dell'adolescenza vengono menzionati ad esempio: frequenti malumori, aumento dei conflitti genitori- figli, marcata tendenza ad assumere atteggiamenti polemici, idealistici e critici, tendenza a vivere con forte stress le situazioni quotidiane in cui si è chiamati a prendere delle decisioni, disordine nella stanza...

 

Tra i comportamenti preoccupanti dell'adolescenza vengono menzionati ad esempio: stati d'animo più intensi, più dolorosi e lunghi, comportamenti a rischio dipendenti dall'amore, depressione maggiore, attacchi di panico, gesti autolesivi e pensieri suicidari, fobia sociale e isolamento, rifiuto della scuola, ribellione contro le regole e convenzioni sociali, tendenza a scontrarsi con le figure che rimandano autorità, promiscuità sessuale, isolamento dalla famiglia, rottura della comunicazione, tendenza a trascorrere diverse ore del giorno al computer, su siti a rischio, chattando con persone conosciute online...

 

Per avere una maggiore capacità nel distinguere tra questi comportamenti comunque è opportuno avere una maggiore conoscenza dell'adolescenza in quanto fase particolare della vita.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Non c’è "nulla" di triste nella depressione

Non c’è "nulla" di triste nella depressione | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

In Italia sono almeno 3 milioni di persone a soffrirne, eppure la depressione e le altre malattie mentali sono ancora un grande tabù.

 

Viviamo in un’epoca in cui un robot mezzo nudo, che per gente molto ottimista dovrebbe sembrare Audrey Hepburn, può ottenere la cittadinanza in Arabia Saudita, a breve potremo ordinare un rene su Amazon Prime con consegna in mattinata, ma di depressione continuiamo a non capirci assolutamente nulla.

No, non è un’esagerazione.

 

Nonostante in Italia i malati diagnosticati siano sull’ordine dei 3 milioni e in Europa si arrivi a un totale di 40 milioni, tutte le volte che qualcuno dice di essere depresso la risposta automatica è: “Ma non ne hai motivo!”, “Reagisci!”, o anche il sempre utile e brillante “Piantala di piangerti addosso”.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Cura della Depressione 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Disturbo bipolare: è differente tra uomini e donne

Disturbo bipolare: è differente tra uomini e donne | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

E' stata condotta una ricerca dalla Prof. ssa E. F. H. Saunders e dal suo gruppo con l'obiettivo di, secondo quest'ultima: "trovare dei marcatori nel sangue da usare per la clinica con cui fare una diagnosi precoce del disturbo bipolare e di arrivare poi a trattamenti tagliati su misura per uomini e donne".

 

Partendo da precedenti evidenze per cui le donne in genere sviluppano, all'interno del disturbo bipolare, maggiori episodi depressivi, mentre gli uomini maggiori episodi maniacali, si è cercato di capire anche come funzionasse, sempre all'interno del disturbo, il sistema immunitario sia negli uni che nelle altre.

 

E' stato notato che nelle donne la depressione era più profonda se avevano più alte concentrazioni di zinco nel sangue mentre maggiori episodi maniacali negli uomini si presentavano con più alti livelli di neopterina, risultati diversi rispetto al passato in quanto fino a questo momento si riteneva che una carenza di zinco fosse associata alla caduta dell'umore.

 

Si necessiterà di ulteriori studi per approfondire quest'aspetto.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ideato un software che legge la mente: prevede il rischio suicidio

Ideato un software che legge la mente: prevede il rischio suicidio | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Con la risonanza magnetica si possono distinguere individui con idee suicide e anche riconoscere tra questi chi ha tentato veramente il suicidio, rispetto a chi non ha proprio di questi pensieri pericolosi. Lo dimostra uno studio della prestigiosa Harvard University di Boston, realizzato da Matthew Nock. 

 

Insieme a scienziati dell'Università di Pittsburgh Nock, inoltre, ha creato un algoritmo software in grado di leggere in automatico i dati della risonanza e dire appunto chi è a rischio suicidio e chi no con elevata accuratezza. Lo studio pubblicato sulla rivista Nature Human Behaviour potrebbe in qualche modo far sperare in metodi preventivi onde evitare simili tragedie.  

 

Gli esperti sono partiti da 34 soggetti di cui 17 avevano manifestato tendenze suicide in passato (e in parte avevano proprio tentato il suicidio). Hanno sottoposto l'intero campione alla risonanza magnetica, mentre facevano leggere loro alcune parole (da tre liste di 10 parole ciascuna). Gli esperti hanno visto che in particolare sei delle parole proposte (morte, crudeltà, problema, elogio, spensieratezza, buono) inducono una diversa risposta neurale tra coloro che hanno avuto idee suicide e il gruppo di controllo. Sulla base delle sei parole 'chiave' gli esperti hanno sviluppato un algoritmo per prevedere in automatico chi ha idee suicide e poi hanno implementato il sistema riuscendo a distinguere, tra questi, anche coloro che hanno proprio tentato il suicidio da coloro che non ci hanno mai realmente provato.  

 

Se la validità di questo sistema fosse confermata su un più ampio campione di individui, davvero un giorno si potrebbe giungere a un software collegato alla risonanza in grado di interrogare la mente delle persone e capire chi, ad esempio tra pazienti depressi, è a rischio di togliersi la vita e va quindi aiutato con interventi specifici. 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Un algoritmo per prevedere i suicidi. In fase di sviluppo

Un algoritmo per prevedere i suicidi. In fase di sviluppo | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Un gruppo di scienziati ha istruito un computer per identificare persone con pensieri suicidi attraverso lo scanning del loro cervello. Lo studio è ancora alle fasi iniziali, ma il metodo potrà un giorno essere utilizzato per diagnosticare le condizioni di salute mentale nei pazienti.

 

Blake Richards, un neuroscienziato dell'Università di Toronto, ha detto che i risultati sono interessanti, ma non precisi abbastanza per rendere questo test utile alle diagnosi, e che l'attività dei percorsi neurali è ancora una correlazione, non una causa.

 

"Ci sono indubbiamente delle basi biologiche su ogni aspetto mentale delle nostre vite, anche per chi decide di commettere un sucidio" dice Richards, "ma la domanda è capire se queste basi possono essere accessibili sufficientemente al sistema fMRI per sviluppare correttamente un test da utilizzare in sede medica".

 

Sebbene l'accuratezza di questi test sia alta, non lo è abbastanza per giustificare qualsiasi tipo di intervento medico.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra per la cura della Depressione

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La Frutta e le verdure, antidepressivi naturali 

La Frutta e le verdure, antidepressivi naturali  | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Le proprietà della frutta sono note a tutti.

 

Nelle moderne alimentazioni però troppo spesso tale prodotto viene tralasciato. La frutta, spesso si dice, dovrebbe essere mangiata fuori dei pasti o come alimento sostitutivo durante le diete, ma anche quale ottima merenda dei bambini.

 

A tutte queste qualità se ne aggiunge – grazie ad uno studio fatto da una Università Spagnola – una funzione Antidepressiva che viene evidenziata grazie ad un campione di oltre 15 mila persone

 

A cura del Dott Federico Baranzini - Cura della Depressione

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La depressione fa perdere il 25% delle giornate di lavoro bruciando ogni anno un 1 trilione di dollari.

La depressione fa perdere il 25% delle giornate di lavoro bruciando ogni anno un 1 trilione di dollari. | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Il bilancio lo fa la Società italiana di psichiatria in occasione della prossima giornata mondiale dell'Oms dedicata alla salute mentale.

 

Uno dei punti dolenti, che sarà proprio oggetto della Giornata 2017, sono le ricadute delle malattie mentali nel mondo del lavoro. In Italia si stimano in 10 milioni coloro che soffrono di disturbi depressivi e/o ansiosi lungo l’arco della loro vita. E circa 6 milioni di italiani soffrono di stress da lavoro, con prevalenza di donne

 

Sono gli ultimi dati che emergono da studi recenti e fatti propri dall’Oms per fare il punto sul tema chiave della giornata mondiale della salute mentale, che si svolgerà il 10 ottobre sul tema “Mental Health in the Workplace”.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Cura della Depressione a Milano

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

I depressi ingigantiscono tutto ciò che è negativo

I depressi ingigantiscono tutto ciò che è negativo | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Le persone che soffrono di depressione sembrano indossare lenti 'grigie' che gli danno la ''supervista'' per tutto ciò che è negativo. Lo suggerisce una ricerca condotta da Justin Dainer-Best della University of Texas, secondo cui la depressione accentra l'attenzione su aspetti e informazioni negative e anche il "cervello depresso" si ''accende'' più intensamente in risposta a esse.    La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Biological Psychology.   

 

Già in passato studi su pazienti depressi avevano dimostrato la loro intrinseca preferenza per la negatività, per stimoli negativi. In questo nuovo lavoro, però, si è andati ad indagare anche la risposta del cervello a stimoli con valenza negativa o positiva, vedendo che il cervello dei depressi si attiva più intensamente di fronte alla negatività.  

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psicoterapia della Depressione a Milano

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La depressione ed il suicidio infantile

La depressione ed il suicidio infantile | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Quando si parla di depressione è facile fare riferimento ad una persona adulta che ne soffre ed è altrettanto comune minimizzare la possibilità che un bambino ne possa soffrire.

 

Prima della pubertà la depressione si verifica nell'1-2% dei bambini, percentuale che aumenta al 3-8% se si prende in considerazione il periodo che segue la pubertà.

 

Tra i fattori di rischio è possibile riscontrare: familiarità della malattia depressiva (al riguardo la letteratura indica che, in presenza di un genitore depresso, è 4 volte più probabile che si sviluppi nel soggetto in questione), perdita di un genitore in età precoce, abuso infantile, difficoltà nella regolazione delle emozioni, insonnia.

 

Non è da sottovalutare anche la stima per cui i bambini e gli adolescenti con depressione hanno circa 8-20 volte probabilità in più di commettere il suicidio rispetto ai soggetti senza depressione. Inoltre, i bambini sottoposti ad ostilità e conflittualità familiare hanno un rischio maggiore di pensare e attuare il suicidio.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Antibiotico promettente per la depressione maggiore

Antibiotico promettente per la depressione maggiore | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

La minociclina, un antibiotico ad ampio spettro spesso impiegato per il trattamento dell’acne, potrebbe rappresentare una valida aggiunta per il miglioramento della funzionalità globale e della qualità della vita nei soggetti con depressione maggiore. Lo ha dimostrato uno studio condotto su 71 pazienti da Olivia Dean della Deakin University di Victoria, secondo cui esso contribuisce anche a comprendere le basi biologiche della depressione, il che potrebbe fornire target per nuovi agenti terapeutici.

 

Alcuni studi preclinici hanno dimostrato che la minociclina può inibire l’attivazione microgliale, determinando una riduzione dell’infiammazione e dei livelli di citochine infiammatorie. Sono in aumento le evidenze cliniche dei potenziali benefici di questo farmaco nel trattamento dei disturbi psichiatrici, compreso un significativo miglioramento dei sintomi depressivi che poi recidivano dopo la sua sospensione: la minociclina, peraltro, presenta una buona tollerabilità e scarsi effetti collaterali.

 

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra per la cura della depressione a Milano

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Gravi disturbi dell’umore: ECT riduce ricoveri ospedalieri

Gravi disturbi dell’umore: ECT riduce ricoveri ospedalieri | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

Lo studio ha preso in esame 162.691 pazienti, ed i suoi risultati si aggiungono alle evidenze secondo cui una maggiore disponibilità di questo trattamento potrebbe determinare una riduzione del 46% nei nuovi ricoveri entro 30 giorni dalle dimissioni in questi pazienti, come riportato da Eric Slade dell’università del Maryland, autore dello studio.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra a Milano

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Suicidi: ogni anno quasi 800mila nel mondo. In Italia tassi tra 5 e 9,9 per 100mila abitanti 

Il suicidio, sottolinea l’Oms, non si verifica solo nei paesi ad alto reddito, ma è un fenomeno globale in tutte le regioni del mondo. Infatti, oltre il 78% dei suicidi globali si è verificato nei paesi a basso e medio reddito nel 2015.

In Italia il tasso di suicidi per 100.000 abitanti segnalato dall’Oms è compreso nella fascia tra 5 e 9,9 (tra 3000 e 5900 individui), contro ad esempio un tasso tra 10 e 14,9 del Nord America e di gran parte dell’Africa e superiore a 15 nella maggior parte dell’Asia.

Il suicidio è un grave problema di salute pubblica. Tuttavia, i suicidi sono evitabili con interventi tempestivi, basati su prove e spesso a basso costo. Perché le risposte nazionali siano efficaci, è necessaria una strategia multisettoriale per la prevenzione del suicidio.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Cura della Depressione

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

ANTIDEPRESSIVI IN GRAVIDANZA: NESSUNA ASSOCIAZIONE CON LO SVILUPPO DI DISABILITA’ INTELLETTIVE NEI FIGLI.

ANTIDEPRESSIVI IN GRAVIDANZA: NESSUNA ASSOCIAZIONE CON LO SVILUPPO DI DISABILITA’ INTELLETTIVE NEI FIGLI. | Disturbi dell'Umore, Distimia e Depressione a Milano | Scoop.it

I disturbi depressivi possono caratterizzare anche le donne in gravidanza ed è importante anche intervenire in questa fase della vita perchè, se non trattati, possono associarsi a complicanze materne (scarsa nutrizione, abuso di alcool, ideazioni suicidarie) e fetali ( parto prematuro, basso peso alla nascita, disturbi neuro- comportamentali).

Ma, l'utilizzo di antidepressivi in gravidanza può comportare lo sviluppo di deficit intellettivi?

 

E' stato condotto uno studio su bambini, alcuni dei quali sono stati esposti agli antidepressivi ed altri no, ed è emerso che non vi sono differenze tra bambini esposti e non esposti ad antidepressivi anche di diverso genere che non siano SSRI.

 

Pertanto, l'utilizzo di questi farmaci in gravidanza non implica deficit intellettivi, nè come si pensava in passato complicanze gestazionali come riduzione delle settimane di gravidanza, ridotto peso alla nascita e malformazioni cardiocircolatorie, o perlomeno, l'incidenza di questi effetti collaterali si è ridotta notevolmente con l'introduzione degli SSRI.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psichiatra-a-milano.it

 

more...
No comment yet.