Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
7.4K views | +18 today
Follow
 
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
onto Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
Scoop.it!

Ansia sociale, scoperte le cause cerebrali

Ansia sociale, scoperte le cause cerebrali | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Nelle persone che soffrono di ansia sociale potrebbe mancare una corretta connessione inibitoria nel cervello, connessione fondamentale affinché vengano tenute sotto controllo quelle paure che, altrimenti, diventano letteralmente incontrollabili. A renderlo noto sarebbe stata una ricerca austriaca, condotta dai membri della Medical University di Vienna, secondo cui appunto, questo “freno” nel cervello è assolutamente necessario per mantenere la sensazione di paura ai livelli “normali”.


Confrontando i dati relativi a persone con fobie sociali e quelli relativi a soggetti “sani”, sarebbe emerso che, in coloro che soffrono di tale ansia, sarebbe assente un meccanismo inibitorio necessario per mantenere la calma. Nello specifico, durante la ricerca ai soggetti sarebbero state mostrate molte immagini di volti che comunicavano varie emozioni, come il divertimento, la tristezza, la rabbia, la felicità e così via. Dalle analisi sarebbe emerso che i soggetti che soffrivano di ansia sociale avrebbero reagito in maniera “maggiore” alle immagini, rispetto alle persone che non mostravano disturbi.


A cura di Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it




more...
No comment yet.
Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
News e aggiornamenti per la cura dei disturbi d'ansia. Psicologia e Psicoterapia dell'Ansia a Milano e Online. www.psicoterapeuta-a-milano.it
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Attacchi di panico e caldo: ecco l'effetto (pericoloso) che fa al nostro cervello - NeuroNews24.it

Attacchi di panico e caldo: ecco l'effetto (pericoloso) che fa al nostro cervello - NeuroNews24.it | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Durante la stagione calda gli attacchi di panico possono presentarsi con maggiore frequenza, complici le alte temperature e il clima afoso: ecco l’effetto pericoloso che il caldo produce sul nostro cervello.

 

Fonte: NeuroNews24.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Rimuginio e ruminazione: pensieri ripetitivi e negativi

Rimuginio e ruminazione: pensieri ripetitivi e negativi | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Il rimuginio viene considerato come una forma di pensiero ripetitivo legato all'ansia, una strategia di fronteggiamento di una situazione temuta, di fronte alla quale è il rimuginare che porta alla soluzione del problema o al controllo e prevenzione della situazione. Queste credenze disfunzionali legate all'importanza ed utilità del rimuginio, mantengono il soggetto in una condizione di ansia e in una falsa percezione di risoluzione del problema.

 

La ruminazione viene considerata come un processo cognitivo connesso alla focalizzazione sugli stati emotivi interni e sulle loro conseguenze negative. Questi pensieri ripetitivi sono più legati ai sintomi della depressione. Quando si rumina, l'attenzione è spostata totalmente sulle proprie sensazioni e sui propri pensieri, allo scopo di comprendere il significato, le cause e le conseguenze del proprio stato d'animo, aggravando la percezione individuale di essere incapace di fronteggiare la situazione.

 

All'interno dei diversi trattamenti sia dell'ansia che della depressione, è opportuno focalizzarsi e agire su questi pensieri ripetitivi poichè inglobano il soggetto in un circolo vizioso nel quale, l'unica possibilità, è continuare a pensare in modo ridondante.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Disturbi d’ansia e paura di perdere il controllo

Disturbi d’ansia e paura di perdere il controllo | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Quanto e in che modo la paura di perdere il controllo può portare ad un comportamento di controllo ricorrente?

 

Uno studio canadese ha sottoposto 133 studenti universitari a falsi elettroencefalogrammi, comunicando a questi ultimi, falsi risultati in merito all'essere ad alto o a basso rischio di perdere il controllo sulle proprie parole o azioni. In seguito alla comunicazione di questi falsi risultati, i soggetti sono stati sottoposti ad un compito al computer il cui obiettivo era controllare la velocità di alcune immagini, facendole sparire prima che scomparissero da sole dallo schermo. I partecipanti, però, erano ignari del fatto che non potevano esercitare un controllo sulle immagini, le quali erano state programmate con una velocità specifica.

 

Cosa è stato notato? E' stato notato che i soggetti che erano convinti di avere un alto rischio di perdere il controllo delle loro azioni, tendevano ad essere più meticolosi e più controllanti rispetto a coloro che sapevano di essere in grado di mantenere il controllo.

 

Secondo i ricercatori, la paura di perdere il controllo può essere alla base di molteplici sintomi dei disturbi d'ansia. A tal proposito il co- autore dello studio ha affermato: "Siamo stati in grado di dimostrare che, semplicemente facendo credere a delle persone che potrebbero essere a rischio di perdere il controllo, i sintomi iniziano ad apparire da soli. Questo può dirci qualcosa in più su ciò che potrebbe trovarsi dietro ai sintomi nelle persone che affrontano il problema dei disturbi d'ansia".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Salute mentale: allarme mondiale tra bimbi di 5-14 anni

Salute mentale: allarme mondiale tra bimbi di 5-14 anni | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Cosa sappiamo dei problemi di salute mentale che caratterizzano i bambini ed i giovani?

 

Uno studio francese pubblicato su Child and Adolescent Psychiatry and Mental Health, ha evidenziato che la frequenza dei disturbi e dei problemi relativi alla salute mentale in età pediatria è alta e si mantiene costante.

Per lo studio sono stati presi in esame dati di bambini e ragazzi di 5- 14 anni di sette regioni del mondo quali ad esempio tra queste l'Europa, l'Africa e l'America del Sud.

 

Inoltre, i dati hanno evidenziato che tra i maschi i problemi di condotta, di autismo e di ansia sono i problemi più frequentemente causa di malattia e disabilità, mentre per le femmine depressione, problemi di condotta e disturbi d'ansia.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La sindrome del colon irritabile può essere scatenata dall'ansia: vero o falso?

La sindrome del colon irritabile può essere scatenata dall'ansia: vero o falso? | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

In che misura il nostro corpo può essere influenzato dalla nostra mente?

 

Esistono diversi disturbi le cui cause possono essere di natura psicologica come in questo caso la sindrome del colon irritabile.

Quest'ultima è un disturbo che interessa le funzioni dell'apparato gastrointestinale, in particolare del colon e dell'intestino tenue.

 

Diversi studi hanno preso in considerazione l'origine comune del sistema nervoso e di quello digerente dai quali è emerso, tra le tante evidenze, che entrambi i sistemi sarebbero controllati dal tronco cerebrale, oppure per esempio che in stati di ansia vi è una maggiore focalizzazione verso le proprie sensazioni corporee e il dolore oppure che nei soggetti caratterizzati da ansia lo stress provoca una maggiore pressione in tutta la muscolatura tale da causare i sintomi tipici della sindrome del colon irritabile come il rallentamento o l'accelerazione dei movimenti del tratto intestinale.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Tutti i problemi di salute legati all’uso eccessivo del cellulare

Tutti i problemi di salute legati all’uso eccessivo del cellulare | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

L'utilizzo eccessivo del cellulare e dei social che oggi la tecnologia ci propone porta con se tutta una serie di conseguenze sia fisiche che psicologiche.

 

Tra i problemi fisici che si possono rintracciare si riscontrano problemi alla vista, mal di testa e disturbi del sonno dovuti alla luce blu del cellulare, problemi di artrosi a causa della posizione che la mano assume e problemi al collo e al polso.

 

Tra le conseguenze psicologiche relative all'utilizzo eccessivo del cellulare e dei social si possono riscontrare senso di inadeguatezza e ansia dovuti ad un confronto continuo tra se stessi e gli altri, la paura di essere esclusi e non raggiungibili, ansia quando si rimane a corto di batteria, credito o rete.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Lo stress fa ammalare di più

Lo stress fa ammalare di più | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Che lo stress comporti un'alterazione del benessere delle persone che ne sono esposte è abbastanza noto, ma ciò che adesso potrebbe essere anche noto è il fatto che lo stress, eventi stressanti ed emozioni negative possono aumentare il rischio di ammalarsi a lungo termine.

 

Questo è quello che emerge da uno studio statunitense durante il quale, dopo aver analizzato e studiato emozioni negative ed eventi stressanti ed aver effettuato analisi e valutazioni dopo dieci anni, è stato rilevato che la negatività in risposta al troppo stress è associata ad un maggiore numero di problemi di salute tra cui malattie croniche, alterazioni funzionali e difficoltà nelle attività quotidiane.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia anticipatoria: cos'è e come vincerla?

Ansia anticipatoria: cos'è e come vincerla? | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

L'ansia anticipatoria rappresenta una condizione di ansia, di attivazione e di allerta che si presenta prima ancora di dover affrontare, quindi che anticipa, eventi o situazioni temute o che per certi aspetti potrebbero essere rischiose.

 

Potrebbe condurre ad un'alterazione del funzionamento del soggetto che vive questa condizione, come ad esempio evitare situazioni importanti.

 

Proprio perchè potrebbe portare ad un'alterazione della percezione di eventi attivando un probabile meccanismo di evitamento, sarebbe opportuno imparare a gestire, attraverso ad esempio tecniche di rilassamento e di respirazione, l'ansia che pervade, oppure farsi aiutare ad acquisire e rendere funzionali le proprie modalità di fronteggiamento della stessa.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Tachicardia dovuta all'ansia: tenere a bada il cuore

Tachicardia dovuta all'ansia: tenere a bada il cuore | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

La tachicardia, intesa come accelerazione dei battiti del cuore, può essere un sintomo sia di un'alterazione a livello cardiaco pertanto può esserci alla base una causa organica o può alle volte essere prodotta e considerata come un sintomo dovuto ad uno stato di attivazione e di ansia.

 

Cosa si può fare quando mostriamo tachicardia dovuta a momenti di tensione e di ansia? Un aiuto ci viene dato dalla respirazione diaframmatica. Allenarci a controllare il respiro con il diaframma e quindi focalizzare l'attenzione sul respiro può essere un buon modo per fronteggiare questi momenti. Può essere utile anche effettuare una camminata veloce in quanto quest'ultima aumenta la produzione di alcuni neurotrasmettitori agendo sul tono dell'umore e producendo una sensazione di benessere e rilassamento.

.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia e insonnia: consigli per dormire bene

Ansia e insonnia: consigli per dormire bene | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Che relazione intercorre tra ansia ed insonnia?

Diversi studi mettono in mostra come l'ansia possa provocare problemi di insonnia e come anche i disturbi del sonno possano causare ansia e preoccupazione.

 

In particolare, i vissuti di ansia e angoscia o i periodi di stress sono quasi sempre accompagnati da alterazioni del sonno, dove per insonnia non si intende solo avere difficoltà nell'addormentamento, ma anche vivere frequenti risvegli notturni, avere un sonno disturbato.

 

Per contrastare l'insonnia, sarebbe opportuno ad esempio, tra le cose da poter fare, ridurre l'assunzione di bevande contenenti sostanze eccitanti, svolgere attività fisica e per contrastare ansia, paura, preoccupazioni e stress da cui possono aver luogo queste alterazioni del sonno, chiedere l'aiuto ad uno specialista.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Scoperte le cellule dell'ansia

Scoperte le cellule dell'ansia | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Sulla base di precedenti scoperte in cui veniva sottolineato il coinvolgimento di una regione del cervello, l'ippocampo, nella regolazione dell'umore e dell'ansia, uno studio statunitense si è interessato di capire e registrare l'attività delle molteplici cellule che risiedono nell'ippocampo.

Il campione di riferimento composto da topi, è stato sottoposto a delle situazioni ansiogene così come ad esempio essere posti su una piattaforma alta.

 

E' stata registrata  l'attivazione di specifiche cellule nella parte ventrale dell'ippocampo ed è  stato riscontrato che, quando le cellule venivano silenziate, i topi smettevano di avere comportamenti ansiosi, dimostrando di non aver paura di cadere nel vuoto. Se, invece, queste cellule venivano stimolate, i topi mostravano paura anche in contesti sicuri.

 

Sarebbe opportuno valutare, sulla base di ciò che è stato evidenziato, se gli stessi effetti possono essere traslati agli essere umano in modo da confermare la presenza di queste cellule dell'ansia anche in questi ultimi.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia e Attacchi Di Panico. Quale differenza?

Ansia e Attacchi Di Panico. Quale differenza? | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per quanto la differenza tra crisi d'ansia e attacchi di panico è molto sottile e alle volte difficile da rintracciare, vi sono delle differenze che permettono di dare il giusto nome a ciò di cui possiamo soffrire.

 

Spesso, quando si parla di ansia ci si riferisce ad un tipo di ansia che può essere generalizzata, un malessere intenso, un'ansia che ci accompagna e dalla quale si possono scaturire preoccupazioni, irrequietezza, paura e altri sintomi che riguardano la sfera fisica, cognitiva, emotiva e comportamentale, sintomi con un'intensità inferiore ed una durata maggiore di quelli degli attacchi di panico.

 

L' attacco di panico viene considerato come una crisi di ansia acuta, dai sintomi molto simili a quelli della crisi d'ansia, ma più intensi e più brevi che raggiungono il loro picco massimo in pochi minuti.

 

Pertanto, la differenza maggiore sta nell'intensità e nella durata della sintomatologia.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia e depressione. Dalla stimolazione elettrica cranica un possibile aiuto 

Ansia e depressione. Dalla stimolazione elettrica cranica un possibile aiuto  | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Le persone che soffrono di ansia e depressione potrebbero trarre beneficio da una tecnica che utilizza elettricità a basso voltaggio, anche se le prove di questo effetto vantaggioso non sarebbero poi così evidenti.

 

A fare il punto sull’utilità della tecnica, nota come stimolazione elettrica cranica, è stato un gruppo di ricercatori statunitensi.

 

La ricerca è stata pubblicata da Annals of Internal Medicine.

 

La stimolazione elettrica cranica fornisce una corrente simile a quella di una batteria da 9 volt attraverso elettrodi posizionati sulla testa. Paul Shekelle e colleghi, del West Los Angeles Veterans Affairs Medical Center, hanno esaminato i dati di 26 studi clinici che utilizzavano questa terapia nel trattamento di pazienti con diverse malattie caratterizzate da dolore cronico.

 

La gran parte di questi trial sono però esigui o di scarsa durata per arrivare a conclusioni definitive sul fatto che la stimolazione possa funzionare contro mal di testa, fibromialgia, insonnia o depressione.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psicoterapeuta per Ansia Sociale e Attacchi di Panico

Se vuoi rimanere aggiornato, seguimi su Facebook o Twitter

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La paura va fronteggiata se si vuole superarla

La paura va fronteggiata se si vuole superarla | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Diversi studiosi si sono interessati di capire quali sono i meccanismi attraverso i quali vengono archiviati e rivissuti i ricordi paurosi e se la diminuzione dell'ansia e della paura legata ad un ricordo si verifica quando il ricordo originario svanisce o se quest'ultimo lascia spazio ad un ricordo meno minaccioso.

 

Uno studio condotto dal Politecnico federale di Losanna sottoponendo alcuni topi ad una leggera scossa ed, osservando quali cellule si erano attivate, è riuscito, in primis, ad identificare il circuito nervoso in cui il ricordo è stato immagazzinato. Dopodichè, gi studiosi hanno sottoposto i topi ad una terapia per indebolire il ricordo pauroso attraverso la rievocazione di ciò che si teme e piano piano i topi hanno iniziato a non temere più la scossa.

 

Cosa è stato notato? E' stato notato che ad attivarsi erano gli stessi neuroni di prima arrivando alla conclusione che il gruppo di neuroni responsabile dell'archiviazione del ricordo pauroso è lo stesso che si attiva quando il ricordo si indebolisce, dato che contribuisce alla conferma dell'ipotesi per cui la riattivazione del ricordo pauroso sembrerebbe la condizione indispensabile affinchè la paura svanisca.

 

La paura deve essere affrontata e rivissuta per poter essere superata.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Come l'ossitocina influenza le nostre interazioni sociali

Come l'ossitocina influenza le nostre interazioni sociali | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

L'ossitocina è un ormone importante per le fasi di travaglio, di parto e di allattamento, ma non solo. E' stato ultimamente anche indicato come ormone chiave nelle nostre interazioni sociali in quanto aumenta il nostro essere generosi, empatici, altruisti e più propensi a fidarci degli altri.

Ma come mai si evidenzia questo effetto? Alcuni studi hanno dimostrato che ciò dipende dalla soppressione dell'azione dei circuiti prefrontale e cortico-limbico con conseguente abbassamento dei freni inibitori sociali come la paura, l'ansia e lo stress.

 

Qual è il ruolo di quest'ormone nello sviluppo di alcune patologie caratterizzate da un deficit nelle abilità relazionali? Mentre ci sono studi che hanno ipotizzato ed ottenuto dei dati non sottovalutabili per quanto riguarda la relazione tra disfunzione nel processo dell'ossitocina e disturbi dello spettro autistico, ci sono poche prove che supportino l'ipotesi per cui l'ossitocina possa rivelarsi un trattamento utile per l'ansia e la depressione.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Curare il disturbo ossessivo-compulsivo: farmaci e consigli

Curare il disturbo ossessivo-compulsivo: farmaci e consigli | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

E' stato chiesto al Dott G. Cerveri, direttore dell'Unità Operativa Complessa di Psichiatria di Lodi, di far luce su un disturbo di cui adesso si sente spesso parlare, il disturbo ossessivo compulsivo.

 

"Le caratteristiche principali del DOC sono: le ossessioni, cioè pensieri continui centrati su uno o pochi argomenti, sentiti come estranei o anche assurdi ma che producono una sensazione profondamente spiacevole e che risultano non eliminabili. Tali pensieri possono essere profondamente disturbanti fino a rendere, nei casi più gravi, impossibile qualunque attività; le compulsioni sono comportamenti ripetuti in modo rituale, finalizzati a eliminare una fortissima condizione di ansia o di malessere. Tali comportamenti possono avere diversa frequenza e invasività.

Per quanto riguarda gli interventi terapeutici esistono notevoli prove di efficacia sull'utilizzo di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. Esistono prove di efficacia sull'utilizzo di trattamenti cognitivo comportamentali. Più spesso proposto in ambito clinico è l'utilizzo di interventi di psicoterapia ad indirizzo psicodinamico".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Come riconoscere e superare gli attacchi di panico

Come riconoscere e superare gli attacchi di panico | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Prima ancora di sapere come affrontare e superare gli attacchi di panico, cosa sappiamo su di essi?

 

La Dott. ssa P. Vinciguerra, psicoterapeuta e Presidente dell'Associazione Europea per il disturbo da attacchi di panico, definisce l'attacco di panico nel seguente modo: "Un disturbo d'ansia che insorge in uno stato di calma o, al contrario, di stress conclamato ed è caratterizzato da un aumento improvviso di paura e di disagio fisico e psichico. L'improvvisa scarica di adrenalina che investe il nostro corpo provoca diverse reazioni fisiche ed emotive come tachicardia, giramenti di testa e vertigini, sensazione di soffocamento e paralisi, tremore alle gambe, sudorazione, dolore al petto, nausea, necessità di correre in bagno, effetti percettivi di depersonalizzazione e paura di morire".

 

E'importante ricordare che diversi sono gli interventi mirati alla cura e al superamento degli attacchi di panico come interventi di psicoterapia e interventi farmacologici. Possono mostrarsi molto utili anche le tecniche di respirazione.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La differenza tra ansia sociale e introversione

La differenza tra ansia sociale e introversione | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Quante volte siamo di fronte ad una persona introversa e questa introversione viene scambiata, ci fa pensare ad ansia sociale, ad una fobia e a degli evitamenti? Eppure introversione e ansia sociale, detta anche fobia sociale, sono due cose ben distinte.

 

L'introversione può essere considerata come un tratto personologico di un soggetto non sempre funzionale alla vita del soggetto stesso ma che può diventare funzionale per il ripristino del proprio funzionamento psichico.

 

L'ansia sociale, invece, è una condizione di ansia e di disagio che porta il soggetto ad evitare le situazioni e gli eventi che creano ansia e paura, quindi eventi temuti.

 

Ciò che può variare è il repertorio comportamentale annesso, basti pensare ad una persona timida che si cimenta pur stando male e soffrendo e ad una persona con fobia sociale che invece categoricamente evita; l'alterazione del funzionamento sociale, lavorativo e dei contesti di vita quindi il carattere invalidante dell'una e dell'altra.

 

L'ansia sociale viene considerata come una condizione patologica, un disturbo psichico che non nasce con noi ma che si instaura per via di determinati eventi e situazioni, mentre l'introversione spesso un tratto personologico che nasce con noi.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Paura e ansia: individuati i neuroni responsabili

Paura e ansia: individuati i neuroni responsabili | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Uno studio italiano ha indagato in maniera più approfondita la relazione che intercorre tra l'amigdala e l'ansia.

E' stato evidenziato che l'amigdala possiede neuroni che si attivano in presenza di pericoli o di eventi traumatici ed in presenza di stimoli nuovi simili a quelli pericolosi, in modo da produrre risposte di difesa. Ma l'amigdala possiede anche altri neuroni che, così come afferma il Prof B. Sacchetti: "Impediscono l'innesco delle risposte difensive in presenza di stimoli non potenzialmente pericolosi".

 

Quindi cosa accade? Secondo il Prof: "Il corretto funzionamento di questa popolazione di neuroni potrebbe risultare danneggiato in presenza di traumi o in situazioni di stress. Di conseguenza le persone non sarebbero più in grado di discriminare tra stimoli realmente pericolosi e stimoli invece innocui, mettendo in atto risposte e comportamenti di paura anche in presenza di quest'ultimi, come avviene appunto nei pazienti che soffrono di disturbi d'ansia e di disturbi post- traumatici da stress".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Le persone affette da fobia sociale fanno una migliore impressione di quanto pensino

Le persone affette da fobia sociale fanno una migliore impressione di quanto pensino | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Il disturbo d'ansia sociale o fobia sociale è un disturbo che porta con sè diverse implicazioni che con il tempo possono alterare il funzionamento del soggetto.

 

Il soggetto con disturbo d'ansia sociale ha una bassa percezione di sè nelle relazioni interpersonali, pensa di apparire in modo molto più negativo e sopravvaluta la negatività delle relazioni con i propri amici, persino rispetto a quanto questi stessi amici pensano.

 

Ad affermarlo è lo studio condotto dal Dr T. Rodebaugh. Ogni partecipante allo studio si è presentato in compagnia di un amico con cui aveva una relazione di tipo non amoroso (quindi un soggetto con fobia sociale e un altro no) ed ognuno è stato sottoposto ad una batteria di test psicologici che permettevano di valutare la qualità delle amicizie.

 

Le persone affette da fobia sociale hanno riferito che le loro amicizie erano veramente peggiori rispetto a quelle delle persone che non soffrivano di fobia sociale, mostrando convinzioni errate non confermate dagli amici che li hanno accompagnati.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Trauma psicologico: quando le emozioni si bloccano

Trauma psicologico: quando le emozioni si bloccano | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Il trauma psicologico può avere una connotazione altamente soggettiva.

Ha un carattere soggettivo nella manifestazione delle reazioni emotive e corporee. Può svilupparsi in modo soggettivo ed un evento può essere percepito e vissuto più o meno in modo traumatico in funzione delle caratteristiche di personalità, del contesto, della struttura emotiva e cognitiva propri di ognuno di noi.

 

Può compromettere l'elaborazione delle emozioni e sensazioni corporee dandone di nuovo origine nelle situazioni simili a quella traumatica, anche se ci troviamo in una condizione di sicurezza.

 

Il trauma psicologico rappresenta uno dei fattori di rischio per lo sviluppo e la manifestazione di diversi disturbi psicologici quali ad esempio disturbi d'ansia come il disturbo acuto da stress ed il disturbo post- traumatico da stress.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Curare l'ansia: gli italiani preferiscono i farmaci

Curare l'ansia: gli italiani preferiscono i farmaci | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Con l'aumento dell'incidenza dei disturbi d'ansia e dei disturbi dell'umore quali la depressione a cui abbiamo assistito da qualche anno a questa parte, è aumentato anche il numero di persone con queste problematiche che utilizzano la farmacoterapia come strada da intraprendere per curarsi.

 

Eppure esiste un altro modo per contrastare disturbi d'ansia e dell'umore. E' possibile intraprendere un percorso di psicoterapia affidandosi a specialisti quali gli psicoterapeuti formati ad hoc.

 

Cosa induce la rivalsa della farmacoterapia rispetto alla psicoterapia?

Secondo C. Carpiniello, presidente della Società italiana di psichiatria:" Si può curare l'ansia e la depressione anche con la psicoterapia, ma in Italia si sceglie la via farmacologica perchè mancano operatori nelle strutture pubbliche e perchè l'antidepressivo convince di più il paziente da un punto di vista clinico e di costi".

 

Alle volte però è necessario un trattamento psicoterapico sia per lavorare sulla sintomatologia che sulla causa ed esistono casi in cui viene richiesto un trattamento combinato che integri l'utilizzo e la prescrizione di farmaci con la psicoterapia.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Vigoressia e ortoressia, quando il culto del corpo diventa un'ossessione

Vigoressia e ortoressia, quando il culto del corpo diventa un'ossessione | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Quando un atteggiamento maniacale e l'attenzione spasmodica per la propria forma fisica superano il concetto di benessere e diventano un problema?

 

Il Direttore G.A.D. Maggiano dell'UOC di Dietetica e Nutrizione Umana del Policlinico Gemelli di Roma, ha affermato: "Può condurre a disturbi del comportamento alimentare come l'anoressia e la bulimia, alimentazione non controllata, alimentazione notturna. Maschi tra i 25 e i 35 anni, seguiti da giovani e adolescenti tra i 18 e i 24 anni. Si tratta di perfezionisti, soggetti che vogliono controllare ogni aspetto della propria vita, alimentazione compresa. Un controllo che per l'individuo rappresenta un modo di rassicurare se stesso".

 

Inoltre, secondo l'esperto: "La diagnosi è sempre compito del medico. Il nutrizionista, in particolare, deve classificare la tipologia di disturbo. Poi, se necessario, a seconda della gravità del problema, si assocerà una consulenza di tipo psicologico  o psichiatrico".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia e depressione 'bloccano' le giornate del 10-15% degli italiani

Ansia e depressione 'bloccano' le giornate del 10-15% degli italiani | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Ansia e depressione 'bloccano' in qualche modo le attività quotidiane del 10-15% degli italiani che finiscono per rendere meno socialmente, nel lavoro e dal punto di vista delle relazioni personali. 

 

A evidenziarlo, in occasione della presentazione della settimana del cervello, è Federico Zanon, psicologo e psicoterapeuta, vicepresidente dell'Ente di previdenza degli psicologi (Enpap). 

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psicoterapeuta per Ansia Sociale e Attacchi di Panico

Se vuoi rimanere aggiornato, seguimi su Facebook o Twitter

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

L'ansia in caso d'infarto diventa un fattore protettivo

L'ansia in caso d'infarto diventa un fattore protettivo | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it
Le donne che soffrivano di ansia hanno raggiunto l'ospedale due ore prima rispetto a quelle che non erano colpite dal disturbo

 

Chi soffre di ansia grave, infatti, tende a prestare più attenzione ai sintomi dell'infarto stesso e a chiedere prima un aiuto medico, cosa che migliora le possibilità di sopravvivenza.

 

A evidenziarlo è uno studio guidato dalla Technical University of Munich, in Germania, pubblicato su Clinical Research in Cardiology.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra per la Cura della Depressione e dell'Ansia post infarto

Se vuoi rimanere aggiornato, seguimi su Facebook o Twitter

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Oltre due milioni gli italiani che soffrono di ansia

Oltre due milioni gli italiani che soffrono di ansia | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Sono due milioni e mezzo gli italiani che soffrono di disturbi d'ansia. Secondo il rapporto OSMED dell'AIFA la spesa per gli ansiolitici nel 2008 ha raggiunto i 377,2 milioni di euro.

 

Migliori prospettive per le cure si aprono dalla conoscenza delle origini di questi disturbi.

 

Ad esempio, secondo uno studio pubblicato sull'American Journal of Psychiatry da Joseph LeDoux e Daniel Pine nel settembre 2016, paura e ansia dipendono da circuiti neuronali diversi: la teoria dei due sistemi consente un nuovo inquadramento dei sistemi neuronali implicati e apre a nuove prospettive terapeutiche.

more...
No comment yet.