Software e App per Scrivere un Libro
16.5K views | +5 today
Follow
Software e App per Scrivere un Libro
Notizie e Strumenti per chi Scrive
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Rescooped by Fulvio Colasanto from Scrivere e leggere thriller
Scoop.it!

L’uso degli avverbi nella scrittura

L’uso degli avverbi nella scrittura | Software e App per Scrivere un Libro | Scoop.it

Qualunque aspirante scrittore che abbia sfogliato un manuale di scrittura moderna avrà notato una vera e propria demonizzazione degli avverbi con suffisso -mente.

 

Obbedire a una regola senza comprenderne la reale finalità è un po’ come allacciarsi la cintura di sicurezza solo per evitare una bella multa. Questo articolo vuole spingervi a una riflessione in merito all’avverbio di modo e alla sua presunta deprecabilità.

 

Urge fare un piccolo passo indietro. La condanna degli avverbi deriva in primis dallo “show, don’t tell”, l’abusatissima raccomandazione che dovrebbe spronarci a rivelare cose, fatti e personaggi attraverso dialoghi e azione piuttosto che con la semplice descrizione.

 

L’estremizzazione di questo concetto ha portato a una scrittura sempre più cinematografica, divenuta troppo spesso asettica e poco interattiva. A pensarci bene, è proprio l’interattività a costituire la più netta differenza tra il linguaggio dei libri e quello del cinema.

 

Un libro lascia al lettore l’onere e il piacere di immaginare un personaggio sulla base delle peculiarità descritte dall’autore, mentre il cinema impone i suoi tempi, suoni e colori. È quest’ultimo – che piaccia o meno – il modello verso cui romanzi e racconti moderni si stanno evolvendo.

 

Fatta questa doverosa premessa, diventa facile comprendere per quale motivo i guru della scrittura moderna diffidino dall’utilizzare gli avverbi di modo. Questi sono generici, sintetici e a dirla tutta anche un po’ cacofonici.

 

Ma siamo proprio sicuri che il male sia costituito esclusivamente dall’avverbio?

 

Leggi l'articolo originale qui:
http://pennablu.it/avverbi/


Via ROBERTO P. TARTAGLIA
more...
No comment yet.
Scooped by Fulvio Colasanto
Scoop.it!

L'editing nel self publishing: una necessità costosa?

L'editing nel self publishing: una necessità costosa? | Software e App per Scrivere un Libro | Scoop.it

Autopubblicarsi, significa rinunciare a tutte le attività svolte da una casa editrice?

Ogni scrittore ha bisogno di sottoporre il proprio manoscritto a delle persone esterne che possono così constatare eventuali errori o parti mancanti che altrimenti non noterebbe.

L’Editor, ad esempio, deve divenire l'avvocato dei lettori, ed aiutare l'autore a migliorare i tempi, renderli comprensibili e piacevoli alla lettura dei futuri lettori.

Il servizio di editing, infatti, potrà aumentare la qualità delle vostre opere pubblicate con il self publlishing.

Alcune società, però, chiedono prezzi non accessibili al piccolo autore che vuole auto-pubblicarsi. 


Ma come è possibile far revisionare i propri libri con un minore costo?

  1. Coinvolgendo un amico o parente che possa dare un contributo a risolvere errori banali. La rilettura dei testi da parte di una persona che non sia l’autore è fondamentale.

  2. Se si è interessati a qualcosa di più professionale, su internet si trovano Editor Freelance che, a prezzi contenuti, possono svolgere un buon servizio di editing.
    Questi avendo bisogno di allargare la propria clientela, possono offrire i loro servizi a prezzi anche inferiori del 70% del mercato.


Infine, essere disponibili all’apprendimento in modo tale da far si che l’editor vi possa dare dei consigli preziosi che vi torneranno utili nelle successive opere.

Leggi l'articolo originale qui:
http://blog.bookolico.com/lediting-di-un-libro-una-necessita-come-rende

more...
No comment yet.
Scooped by Fulvio Colasanto
Scoop.it!

Q10 un editor di testo nato da uno scrittore

Q10 un editor di testo nato da uno scrittore | Software e App per Scrivere un Libro | Scoop.it

Q10 è un editor di testo gratuito, per windows, dalla grafica molto semplice, studiato apposta per gli scrittori. Il software, infatti, è stato creato proprio da uno scrittore spagnolo Joaquín Bernal.

Con Q10 hai la possibilità di scrivere a schermo intero aiutandoti a tenerti concentrato sul tuo testo.

 

Ecco alcune caratteristiche:

 

- È full screen.

- Conta le parole, i caratteri e le pagine mentre scrivi.

- Creare la formula per il calcolo del numero di parole per pagina.

- Può essere usato con una pendrive, in modo da poter trasportare il tuo testo ovunque. Q10 si ricorderà l'ultimo file lavorato, anche se la lettera dell'unità assegnata cambia da computer a computer.

- Ha la possibilità di impostare un timer così da cronometrare la tua velocità di scrittura.

- Ogni paragrafo che inizia con ".." è considerata una nota. È possibile infatti ottenere un elenco di tutte le note nel documento corrente e passare istantaneamente ad una di esse.

- Permette la visualizzazione della percentuale di completamento dopo avere scelto una delle unità: parole, pagine, paragrafi, linee o caratteri.

- Correzione automaticha rapida del testo.

- Aiuto ai comandi all'interno di Q10 premendo F1.

 

È possibile scaricare Q10 in due versioni con correttore ortografico o senza.

 

Vai al sito e scarica Q10:
http://www.baara.com/q10/

more...
No comment yet.
Scooped by Fulvio Colasanto
Scoop.it!

Come scrivere i dialoghi in un libro

Come scrivere i dialoghi in un libro | Software e App per Scrivere un Libro | Scoop.it

In questo articolo, come si può desumere dal titolo, introdurremo alcuni elementi inerenti i dialoghi, la loro struttura, alcune caratteristiche precise e vari consigli che possono tornare utili in più di un’occasione.

 

Vi sono vari modi per esprimere il parlato in un testo; il più convenzionale e accettato a livello editoriale (e quindi utile anche a chi vuole autoprodursi, così da poter uniformare esteticamente il proprio testo agli standard di qualunque altro libro in commercio) riguarda l’uso dei caporali, cioè questi simboli « ».

 

I caporali sono richiamabili da tastiera, in ambiente Windows, utilizzando la combinazione di tasti Alt+174 e Alt+175.

 

Alcuni tendono poi a usare le virgolette (o meglio doppi apici) “…” basandosi su vecchie letture, visto che in passato era normalissimo vedere i dialoghi inframmezzati da questo tipo di punteggiatura (dovuta principalmente a necessità tecniche), oggi ormai desueta e ritenuta pratica scorretta dai più se non per l’esposizione di pensieri (“Ovvio” pensò Marco leggendo dei doppi apici) o per le citazioni.

 

Oltre ai doppi apici vi sono quelli singoli (spesso scambiati con degli apostrofi) ‘…‘ utili quando un vostro personaggio riflettendo su ciò che ha detto un altro vi porterebbe a dover citare all’interno di una frase corrispondente a un pensiero ed evitandovi così di dover ripetere più e più volte “…”…”…”…” e così via, creando fastidio in chi legge.

 

Attenzione alla punteggiatura, ogni simbolo che utilizzate può influire sull’impressione che farà al vostro pubblico, che sia il curatore di una collana editoriale o il lettore finale. Attenzione a chi è il protagonista del dialogo: persone diverse parlano in modo diverso, come altre cose dette in questa introduzione sembra ovvio ma spesso e volentieri molti aspiranti autori non se ne rendono conto.

 

Leggi l'articolo originale qui:
http://blogs.youcanprint.it/dialoghi-scrittura-romanzo ;

more...
No comment yet.
Rescooped by Fulvio Colasanto from Scrivere e leggere thriller
Scoop.it!

Come scrivere un racconto. I consigli di scrittura di Flannery O’Connor

Come scrivere un racconto. I consigli di scrittura di Flannery O’Connor | Software e App per Scrivere un Libro | Scoop.it

Il racconto è talvolta considerato un genere “minore “ rispetto al romanzo, più strutturato e articolato. Si pensa spesso che il racconto sia solo un romanzo molto corto.

 

In realtà il racconto è un genere letterario particolare, che ha poco a che vedere con il romanzo e la lunghezza. Esistono racconti lunghi come romanzi corti (anche se sotto una certa lunghezza, per il romanzo forse ci si dovrebbe porre qualche domanda).

 

Volendo definire in che cosa un racconto si differenzi da un romanzo, visto che la lunghezza da sola non è sufficiente, non c'è niente di più efficace che citare le parole di Vincenzo Cerami, per il quale il racconto si basa su un'unica idea forte, mentre il romanzo su tante idee deboli.

 

Ci sono stati grandissimi autori di racconti, che anzi non hanno mai scritto romanzi degni di rilievo. L’esempio più immediato è Raymond Carver, un maestro di ogni epoca del racconto.

 

Ma maestri del racconto sono stati anche Flannery O'Connor, Ernest Hemingway, Richard Yates, pur avendo scritto romanzi di altissimo valore.


Flannery O'Connor, in particolare, ha parlato spesso dei racconti, e di come vadano scritti.

  

Leggi l'articolo originale qui:
http://preferiscoleggere.blogspot.fr/2012/11/come-scrivere-un-racconto-consigli-di.html


Via ROBERTO P. TARTAGLIA
more...
No comment yet.
Rescooped by Fulvio Colasanto from Come Pubblicare un Libro
Scoop.it!

Come concentrarsi nell'era digitale?

Come concentrarsi nell'era digitale? | Software e App per Scrivere un Libro | Scoop.it

Una volta bastava chiudersi in una stanza con la propria macchina da scrivere e staccare il telefono, oggi tra mail, sms, social network, le tentazioni sono più difficili da schivare.


Alcuni ricorrono ad una serie di blocchi e a software opportunamente sviluppati, ma, ci si domanda, se scrittori famosi devono ricorrere a tali sotterfugi?

E i giovani scrittori, quelli cresciuti tra consolle di tutti i tipi ed internet, come faranno a trovare il modo di scrivere e basta?
 

Forse una volta non ci si doveva alzare per prendere un vocabolario o per consultare un volume dell'enciclopedia? Oggi non serve, ci sono Google e Wikipedia e ogni volta che li apriamo impariamo qualcosa nella stessa identica maniera.

Gli scrittori e il lettore sono distratti dalle stesse cose.
Nel panta rei 2.0 tutto dura meno, pure la concentrazione!

 

Leggi l'articolo originale qui:
http://www.finzionimagazine.it/news/attualita-news/concentrarsi-nellera-digitale/

more...
No comment yet.
Scooped by Fulvio Colasanto
Scoop.it!

Nisus Writer Pro 2.0.2: il word processor professionale per OS X

Nisus Writer Pro 2.0.2: il word processor professionale per OS X | Software e App per Scrivere un Libro | Scoop.it

Nisus Writer Pro è un potente word processor per Mac OS X. L'interfaccia intuitiva, i potenti strumenti di scrittura, e la compatibilità senza eguali rendono Nisus Writer Pro la scelta dei migliori scrittori di tutto il mondo.

 

Nisus Writer Pro permette la personalizzazione dell'interfaccia per consentire di scrivere come si vuole scrivere.
Creazione di documenti dall'aspetto professionale in modo veloce utilizzando l'esclusivo foglio di stile.

Collaborare con altri utenti tenere traccia delle modifiche e commenti che sono compatibili con Microsoft Word. È possibile scrivere in quasi ogni lingua supportata in OS X grazie al supporto multilingua integrato.

 

Caratteristiche principali:

 

- Stili

- Tabelle

- Supporto multilingue

- Monitorare i cambiamenti

- Commenti

- Strumenti di disegno

- Note a piè di pagina e di chiusura

- Preferiti

- Tabella dei contenuti

- Indicizzazione

- Riferimenti incrociati

- Filigrane

- Stampa unione


I formati di file supportati:

 

- RTF (importazione ed esportazione)

- Word (importazione ed esportazione)

- OpenOffice (importazione ed esportazione)

- PDF (solo esportazione)

- WordPerfect (solo importazione)

- Plain Text

- EPub (solo esportazione)

 

Acqista Nisus Writer Pro qui:

http://itunes.apple.com/it/app/nisus-writer-pro/id454320900?mt=12

 

Scarica la versione trial qui:
http://nisus.com/free/pro.php

 

Scarica la guida di Nisus Writer Pro qui:
http://nisus.com/files/GetFileRedirect.php?file=NisusWriterProGuide


Visita il sito di Nisus Writer Pro qui:
http://nisus.com

more...
No comment yet.