Quali social media dovrebbe usare la tua organizzazione? | Collaborazione & Social Media | Scoop.it

Interessante punto di vista per migliorare la gestione dei canali social all'interno delle organizzazioni: partendo dalle considerazioni contenute in uno studio condotto da Linkedin (http://alturl.com/2jmus), Antoine Grebert sul blog di EmailVision critica la distinzione tra social network professionali e personali 

 

"There are no such things as personal and professional networks, only networks that you use in different ways. As a business, it’s critical to remember this because the types of conversations and interactions need to be more personal in social communities"

 

e suggerisce una lista di canali che andrebbero utilizzati quasi di default: Facebook, Twitter e Linkedin ovviamente rappresentano l'ABC della presenza online ma insieme a questi vengono proposti altri 3 canali considerati ormai anch'essi decisivi:

 

1 .Google +: 100 milioni di utenti attivi a setttembre 2012, il +1 è considerato il social share button che si è diffuso più rapidamente nella storia e inoltre "if someone likes a brand in your Google + circles and you’re logged into Google, that brand will rise to top of your search"

 

2. Pinterest: il linguaggio visivo facilita incredibilmente la comunicazione e favoricce la presentazione in chiave creativa dei propri prodotti/servizi.

 

3. Quora: una piattaforma formidabile di conoscenza condivisa, dove domande e risposte diventano risorse, strumenti di lavoro per ascoltare la conversazione intorno ai brand e approfondire tematiche specifiche.

 

Articolo originale: http://alturl.com/iagcj