AulaUeb Filosofia
37.6K views | +36 today
Follow
AulaUeb Filosofia
Risorse web per l'apprendimento e l'insegnamento della filosofia. Storia della filosofia e didattica della filosofia.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

AulaBlog - Video Lezione Kant: conoscenza e rivoluzione copernicana

AulaBlog - Video Lezione Kant: conoscenza e rivoluzione copernicana | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
2 video lezioni introduttive allo studio del criticismo kantiano
Gianfranco Marini's insight:
Lezione introduttiva allo studio della filosofia di Immanuel Kant e alla comprensione del Criticismo e della Rivoluzione Copernicana realizzata da Gianfranco Marini e intitolata "La mossa di Kant". 

La lezione ricostruisce alcuni momenti del dibattito sul problema della conoscenza usando la metafora di una partita a scacchi svoltasi nel corso dei secoli tra autori diversi ciascuno dei quali compie la propria mossa teorica. 

Gli autori presi in esame sono: Platone, Aristotele, Descartes, Hume. Viene infine esaminata la "Mossa di Kant", ovvero il ribaltamento del tradizionale rapporto tra soggetto e oggetto che ridefinisce i termini della concezione della verità come corrispondenza e del realismo gnoseologico che avevano dominato la scena per 2.000 anni. 

La lezione è suddivisa in due parti intitolate: 
# La mossa di Kant - 1^ parte: conoscenza e verità da Platone a Kant, durata 17:24 minuti

La mossa di Kant - 2^ parte: La Rivoluzione Copernicana, durata 15:53 minuti
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Maria Rosaria Pranzitelli: Platone - Rai Scuola - raccolta di video lezioni e risorse sulla filosofia platonica

Maria Rosaria Pranzitelli: Platone - Rai Scuola - raccolta di video lezioni e risorse sulla filosofia platonica | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Platone: Platone
Gianfranco Marini's insight:
Una lezione su Platone realizzata da Maria Rosaria Pranzitelli con Rai Scuola Lezione. 
Si tratta di un percorso che raccoglie 15 video che trattano vari aspetti della filosofia di Platone e offre una panoramica generale della sua ricerca filosofica.

IL PERCORSO
Maria Rosaria Pranzitelli ha selezionato dalla rete i contributi di alcuni tra i più noti interpreti del pensiero platonico o di docenti di filosofia: interviste, lezioni magistrali e video lezioni di autori come: Hans Georg Gadamer, Matteo Nucci, Carlo Sini, Maurizio Ferraris, Enrico Berti, etc.

I temi sono rappresentati dai più importanti dialoghi platonici: apologia di Socrate, Repubblica, Simposio, Fedro, e così via e da alcuni temi chiave:
la conoscenza, la teoria delle idee, Eros, il dialogo e la dialettica, e così via.

Un interessante lavoro di curation teso a presentare alcuni dei più interessanti strumenti presenti in rete allo scopo di favorire la comprensione della filosofia di Platone.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Matteo Nucci: video introduzione al "Simposio" di Platone - Rai Filosofia

Matteo Nucci: video introduzione al "Simposio" di Platone - Rai Filosofia | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Il Simposio è uno dei dialoghi della maturità di Platone. Scritto intorno al 380 a.c., si svolge in una sera del 416 a.c. a casa di Agatone dove Fedro, Pausania, Eurissimaco, Aristofane, Agatone e Socrate
Gianfranco Marini's insight:
Una video introduzione al Simposio di Platone condotta da Matteo Nucci che ha curato per Einaudi un'edizione del famoso dialogo platonico. Si tratta di un video pubblicato su Rai Cultura Filosofia della durata di 7:36 minuti.

CONTENUTI
Questo video si presta ad un uso didattico perché Matteo Nucci, con un linguaggio semplice e molto chiaro, offre una presentazione del Simposio completa:
- vengono presentati lo scenario e i protagonisti
- viene spiegato il tema del dialogo
- viene illustrata la concezione della filosofia e del filosofo
- viene esaminata la figura di Socrate inteso come primo filosofo
- si racconta quindi l'influenza del Simposio nella storia della filosofia, da Aristotele al cristianesimo, fino alla psicanalisi (Freud e Lacan).
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Editrice La Scuola: Le interviste immaginarie ai classici del pensiero - interviste ai filosofi

Editrice La Scuola: Le interviste immaginarie ai classici del pensiero - interviste ai filosofi | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
I grandi del passato incontrano i più grandi e i più importanti filosofi italiani.
Gianfranco Marini's insight:
Una Playlist pubblicata sul canale Youtube di "Editrice La Scuola" e formata da 67 "interviste impossibili" ai principali filosofi della storia della cultura europea. Si tratta di video interviste molto brevi, dai 3 ai 9 minuti con qualche eccezione, recitate da un attore che interpreta il "filosofo" che viene intervistato da una voce fuori campo. I testi del dialogo sono tratti dagli scritti dei più importanti filosofi e storici della filosofia italiani, per esempio:

- Cartesio, intervista sulla res extensa, Tullio Gregory
- Spinoza, intervista su Le passioni, Remo Bodei
- Vico, Grozio e Spinoza, Vincenzo Vitiello
- Kant, intervista su Critica della ragion pratica, Sebastiano Maffettone

Si tratta di una risorsa interessante che fornisce materiali per approfondimenti, ripassi dei contenuti del programma del triennio dei licei. Interessante anche la possibilità di utilizzare queste video interviste impossibili come modello per attività da far svolgere agli studenti
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Giuseppe A. Perri - video lezione: Analisi della "Critica della Ragion pura" 1. Concetti fondamentali

Audio e testo di Giuseppe A. Perri. Analisi della "Critica della Ragion pura" di I. Kant - Introduzione e concetti fondamentali.
Gianfranco Marini's insight:
Una video lezione su Kant realizzata da Giuseppe A. Perri e pubblicata sul suo canale Youtube il 21/12/2017. Si tratta della prima di una serie di tre video lezioni sula Critica della ragion pura di Immanuel Kant. La durata è di 21:51 minuti.

LA LEZIONE
In questa prima lezione vengono trattati biografia, opere  e concetti generali. 
Gli argomenti sono:
- struttura dell'opera
- criticismo
- metodo della critica della ragion pura
- la metafisica
- la conoscenza
- analisi dei giudizi (sintetici, analitici, a priori, a posteriori)

Le spiegazioni sono chiare e accompagnate da schemi che facilitano la comprensione e aiutano a seguire i ragionamenti. È adatta ad u utilizzo scolastico per gli studenti del triennio del liceo.

LE ALTRE LEZIONI
Anche le altre lezioni si intitolano Analisi della "Critica della Ragion pura" - Immanuel Kant.

2. La seconda lezione si occupa delle facoltà conoscitive (sensibilità, immaginazione, intelletto e ragione), questo il link:

3. La terza lezione è dedicata a: logica, matematica, fisica e metafisica. Questo il link:
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Pietro Alotto: Intelligenza, Razionalità e Pensiero critico – La scuola che non c’è (ed altre storie) – Medium

Scrivevo in un altro articolo che “se esiste una ragione per mantenere uno spazio all’attività filosofica e allo studio della filosofia in un sistema educativo, questa ragione non può che stare nella…
Gianfranco Marini's insight:
Un fondamentale Post scritto da Pietro Alotto e pubblicato sul suo blog "La scuola che non c’è (ed altre storie)". Si tratta di un invito pressante a dare concretezza e operatività didattica alla pratica e alla teoria del "pensiero argomentativo e critico" nell'insegnamento e apprendimento della filosofia e non solo. 

Se universale è il coro di coloro che salmodiano sulla necessità di sviluppare "menti ben fatte e non ben piene", pochi, quasi nessuno, va oltre le parole e, rimboccandosi le maniche avanza proposte, mostra esempi, propone pratiche, illustra procedure e metodi, articola proposte operative concrete.

Pietro Alotto condivide il lavoro suo e dei suoi colleghi che hanno cercato di declinare in micro competenze e abilità descrivibili in termini di prestazione le competenze filosofiche.

Rimangono aperte le fondamentali domande poste da Pietro Alotto: Cos'è una mente critica? Quali sono le capacità e abilità proprie di un pensatore critico?
Il problema trascende quello della didattica filosofica e disciplinare in generale e si pone non solo come finalità generale del processo formativo ma anche come strumento necessario per affrontare la "questione educativa" e i dilemmi e le sfide della società ipercomplessa, come sostiene Piero Dominici.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Francesco Fronterotta - video introduzione a "La Repubblica" di Platone

www.filosofiainmovimento.it
Gianfranco Marini's insight:
Francesco Fronterotta, docente di storia della filosofia antica alla Sapienza di Roma, commenta la repubblica di Platone in questo video pubblicato sul canale YouTube di Filosofia in movimento - Grandi Opere Filosofiche.

Si tratta di una vera e propria guida alla lettura e interpretazione del testo platonico che risulta però accessibile in quanto pesata per non specialisti e quindi anche alla portata degli studenti liceali. 

SCHEDA VIDEO
Autore: Francesco Fronterotta - Filosofia in movimento
Titolo: Francesco Fronterotta - "La Repubblica" di Platone
Data pubblicazione: 25/01/2014
Durata: 54:34

CONTENUTI
Sono quelli presenti anche nell'articolo pubblicato su filosofia in movimento dallo stesso Fronterotta il il 2/4/2015.
rimando a una mia precedente recensione per un esame più completo:

In sintesi la video guida è divisa in due parti:

1. Guida ed analisi del testo platonico e delle sue tematiche e problematiche fondamentali (giustizia, politica, crisi società, idea del bene, anima e società, governanti, etc.)

2. analisi del dibattito sulla repubblica nella filosofia del novecento (Popper, Gadamer, Strauss) intorno ai temi della politica (totalitarismo); dell'Utopia; dell'analogia tra anima individuale e società; della definizione e interpretazione dell'idea del bene
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Andrea Trioni: Principio di autorità, Galileo e il metodo scientifico - Discorsivo

Andrea Trioni: Principio di autorità, Galileo e il metodo scientifico - Discorsivo | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Vi è mai capitato di dire o di sentire “L’hanno detto al tg” o “C’è scritto sul libro”? Se sì, allora avete esercitato o subìto il principio di autorità.
Gianfranco Marini's insight:
Un articolo di Andrea Trione pubblicato su Discorsivo il 01/09/2017 che offre un breve excursus storico e filosofico relativo al principio di autorità e al conflitto che la nuova scienza intraprese contro tale principio in nome della libertà di ricerca che caratterizzava il nuovo sapere matematico - sperimentale. 

LA NUOVA SCIENZA E IL SUO METODO
Galilei, Pascal e gli altri protagonisti della rivoluzione scientifica spostano il fondamento dell'autorità dal sapere tradizionale alla verifica sperimentale, il cimento, capace di spiegare e prevedere un fenomeno. Sarà il vaglio dell'esperienza intersoggettiva e del ragionamento matematico e deduttivo a stabilire cosa è giusto o sbagliato, non un sapere dogmatico e calato dall'alto.
La scienza nasce proprio dal rifiuto del principio di autorità.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Radio 3 - Rai.tv - Io dico l'universo - 450 anni con Galileo. 18 puntate in formato MP3 sullo scienziato pisano

Radio 3 - Rai.tv - Io dico l'universo - 450 anni con Galileo. 18 puntate in formato MP3 sullo scienziato pisano | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
programma radiofonico di Radio 3 andato in onda nel 2014 in occasione dei 450 anni dalla nascita dello scienziato italiano. Il programma è di Gabriella Caramore e Rossella Panarese.
Gianfranco Marini's insight:
“Io dico L’universo” è un programma radiofonico di Radio 3 andato in onda nel 2014 in occasione dei 450 anni dalla nascita dello scienziato italiano. Il programma è di Gabriella Caramore e Rossella Panarese. 

IL PROGRAMMA
Si tratta di 18 puntate ciascuna della durata di 44 minuti circa e pensate come “conversazioni” che prendono spunto da un luogo significativo nella sua vita. Dal luogo prende spunto il racconto che mira anche a ricollegare la vita, l’opera e la ricerca di Galileo con le tematiche del mondo di oggi. Nel corso delle puntate si intrecciano a quella di Galileo tante storie, la narrazione è portata avanti da tante voci di scienziati, storici, filosofi, scrittori, etc. Una risorsa interessante e che può essere impiegata in u approccio didattico transdisciplinare in quanto coinvolge: fisica, letteratura, storia, filosofia, scienze, etc.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Rubrica letteratura: Cosa leggono i filosofi Archives - Ho un libro in testa

Rubrica letteratura: Cosa leggono i filosofi Archives - Ho un libro in testa | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Cosa leggono i filosofi del nostro tempo? Aprono mai le pagine di un romanzo con la speranza di trovare una risposta ai loro dubbi?
Gli incontri di Silvia Bellia ci conducono in un luogo per lo più sconosciuto facendoci scoprire quali libri affascinano le intelligenze critiche del nostro tempo, gli intellettuali a cui compete il compito di «cattiva coscienza», come dice Nietzsche. L’approccio filosofico ci offrirà uno spazio di riflessione insolito per interrogare le pagine dei libri.
Gianfranco Marini's insight:
Cosa leggono i filosofi è una rubrica curata da Silvia Bellia e pubblicata su "Ho un libro in testa", sito dedicato alla letteratura: "una fucina dove potete incontrare lettori, scrittori, librai, editor, editori, agenti letterari, illustratori, traduttori, filosofi, poeti. Un posto dove stare bene."

LA RUBRICA
Nella rubrica Silvia Bellia incontra i filosofi contemporanei per interrogarli sulle loro letture.  Tra i tanti filosofi intervistati: Francois Cheng, Bruno Nacci, Maddalena Mazzocut-Mis, Raymond Carver, Serge Latouche,  Gabriella Baptist, Franco Ricordi, Paolo Vignola, e tanti altri.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Silvia Bellia: Nigel Warburton: il filosofo del web - Ho un libro in testa

Silvia Bellia: Nigel Warburton: il filosofo del web - Ho un libro in testa | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Incontriamo l'autore di Il primo libro di filosofia (Einaudi). È la nuova puntata di Cosa leggono i filosofi. Ogni quindici giorni, Silvia Bellia ci farà incontrare un filosofo, così potremo sapere quali romanzi lo affascinano, quali libri ha in testa. E come possiamo noi, nel nostro quotidiano, diventare “lettori filosofi”.
Gianfranco Marini's insight:
Presentazione e intervista a Nigel Warburton a cura di SIlvia Bellia per la rubrica Cosa leggono i filosofi, pubblicata su Ho un libro in testa il 30/01/2017, il titolo è: Nigel Warburton: il filosofo del web.

NIGEL WARBURTON
Molto attivo sul web, Nigel Warburton è molto noto per le sue opere di divulgazione filosofica tra cui spiccano: Il primo libro di filosofia e Breve storia della filosofia.
Presentando questo autore Silvia Bellia mette in evidenza due punti essenziali:

1. la capacità di Warburton di dare concretezza al discorso filosofico che nasce da esigenze reali, prima fra tutte la necessità di capire confrontandosi con il passato;

2. L'esigenza di chiarezza nel ragionare e nel divulgare secondo il principio di Searle: «if you can’t say it clearly, you don’t understand it yourself»: «se non posso esporre qualcosa con chiarezza, non posso nemmeno comprenderla io stesso»

Altro aspetto interessante è il rapporto tra filosofia e web. Warburton cura un sito web dedicato alla filosofia:
Molto interessante è anche la sperimentazione condotta da Warburton sull'uso del podcast come strumento di divulgazione e discussione filosofica. In philosopphy bites si possono ascoltare numerose registrazioni audio dedicata ai vari problemi della filosofia e interviste ai grandi pensatori contemporanei su aspetti, problemi e autori della storia della filosofia:

L'INTERVISTA
L'intervista verte sulla filosofia, il suo presente e il suo futuro: la filosofia e il web, la divulgazione filosofica, filosofia e letteratura.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

closeupengineering: L’etica della robotica non esiste e NON DEVE esistere, l'etica è una questione di marketing

closeupengineering: L’etica della robotica non esiste e NON DEVE esistere, l'etica è una questione di marketing | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Articolo pubblicato dalla redazione di closeupengineering che muove dal primo incidente mortale che coinvolge una "self driving car", per affrontare il problema dell'etica applicata alla robotica in particolare e alla tecnologia in generale. 

La posizione espressa è estremamente interessante e raccapricciante al tempo stesso e mostra come si possa scivolare su posizioni di ingenuo riduzionismo su questioni che sono cruciali per il futuro della società umana. 
In realtà la cosa che non perdono a questi religiosi della scienza è di non avere capito nulla di Isaac Asimov che proprio nella tensione insuperabile tra necessità di un'etica e ambiguità della stessa essenza di cosa sia umano, ha incentrato le sue storie sui robot e gli uomini.

LA TESI DI FONDO
Ma cerchiamo di capire il ragionamento di questi integralisti della tecnologia:
1. La scienza non deve mai porsi questioni etiche
2. deve essere libera
3. non si può valutare la scienza in base alle conseguenze
4. altrimenti dovremo tagliarci le mani per tutti le morti che hanno provocato

Conclusione: l'etica è una questione di marketing
1. La questione etica riguarda non la ricerca e lo sviluppo delle tecnologie ma la commercializzazione dei prodotti.
2. Tutto il resto è sterile dibattito.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Roberto Garaventa: Søren Kierkegaard: La libertà come scelta tra molteplici forme di vita – DIA-LOGOS

Roberto Garaventa: Søren Kierkegaard: La libertà come scelta tra molteplici forme di vita – DIA-LOGOS | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Una sintesi del seminario tenuto dal Prof. Roberto Garaventa sul tema della libertà agli studenti del liceo scientifico Galilei di Pescara il 2015/05/2015.

IL SEMINARIO
L'intervento è dedicato a una riflessione sul modo in cui Kierkegaard intenda la filosofia come riflessione esistenziale e meditazione. 
In questo contesto acquista valore il concetto di "cura", di sé e degli altri e la comunicazione di potere  con cui la cura si esprime e che si contrappone alla "comunicazione di sapere" e che porta alla pratica della filosofia come "edificazione" della propria vita e, quindi, anche educazione (costruzione di sé)

LE SCELTE
Garaventa fornisce quindi un quadro sintetico degli stadi sul cammino della vita (estetico, etico e religioso) e illustra, in conclusione, il concetto di angoscia.

MIO COMMENTO
Il testo di Garaventa è pensato e scritto per gli studenti liceali e costituisce un'ottima risorsa per lo studio della filosofia di Kierkegaard alternativa al classico manuale e punto di partenza per una lettura guidata di una antologia di testi del filosofo danese.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Paolo Mieli : "Non ridere, non lugere, neque detestari, sed intelligere" - Il Trattato telogico-politico - CESIM 

Paolo Mieli : "Non ridere, non lugere, neque detestari, sed intelligere" - Il Trattato telogico-politico - CESIM  | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Amsterdam ai tempi di Spinoza Latino facile quello riportato nel titolo: "Non ridere, non piangere nè detestare ma cerca solo d
Gianfranco Marini's insight:
Un post pubblicato sul blog di CESIM -Centro Studi e Iniziative di Marineo, il  3/5/2013, che riporta un lungo articolo scritto da Paolo Mieli e pubblicato su il Corriere della Sera il 30/04/2013, dal titolo "Paolo Mieli - La solitudine di Spinoza il precursore scandaloso".

ARGOMENTO
L'articolo racconta il profondo impatto che ebbe nella cultura del tempo, ma anche in quella successiva, il Trattato teologico - politico di Spinoza, dal momento della sua pubblicazione nel 1670, agli anni successivi. 
Per ricostruire il dibattito molto aspro cui l'opera di Spinoza diede luogo, Paolo Mieli fa riferimento a un saggio di Steven Nadler su Spinoza e il suo Trattato: Un libro forgiato all'inferno.

Il Trattato è un'opera radicale, appassionata e polemica, in cui le affermazioni di Spinoza sul testo biblico, i profeti, la religione sono durissime. Lo stesso Hobbes, vicino a Spinoza su molte questioni compresa la critica alla religione, rimane "profondamente turbato" dalla letture del libro infernale (così venne definito) di Spinoza.

Nel corso dell'articolo si ripercorrono temi e problemi della cultura del tempo:
- dalla critica alle sacre scritture, 
- alla biografia di Spinoza, 
- dal confronto tra Hobbes e Spinoza, 
- alla morte in carcere dell'amico di Spinoza,  Adriaan Koerbagh, condannato per un suo libro "Un giardino di fiori con ogni sorta di bellezze"
- dal rapporto tra Spinoza e Maimonide
- al suo rapporto con la città di Amsterdam.

Il ritratto di Spinoza che ne risulta è quello di un democratico e laico, radicale in modo estremo e anche quello di un gigante nostra della cultura.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Alfred Jarry - La Patafisica, la scienza delle soluzioni immaginarie

Alfred Jarry - La Patafisica, la scienza delle soluzioni immaginarie | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Diploma di Boris Vian, membro del Collegio di Patafisica
Gianfranco Marini's insight:
Una grafica assolutamente fuori luogo e un sistema primevo di schede cliccabili per spiegare, senza che sia troppo chiaro, la Patafisica, vertice ultimo dell'umano scibile e anche no, scienza delle soluzioni immaginarie e culmine della metafisica, la patafisica è la conoscenza "di ciò che è vicino a ciò che è dopo la fisica". 

 COSA TROVATE 
In questa piccola enciclopedia dedicata alla Patafisica trovate esposta in sintesi e in forma poco patafisica, la risposta alla domanda "Che cos'è la Patafisica?" 
Questo l'indice: 

1. Etimologia 
2. Genesi della patafisica 
3. La patafisica 
4. Le istituzioni patafisiche 
5. I simboli patafisici 
6. riferimenti patafisici nelle produzioni artistiche 
7. La patafisica nella letteratura 
8. La patafisica nei giochi per computer 
seguono: note, bibliografia, voci correlate e collegamenti esterni
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Non puoi non saperlo: Playlist di Filosofia - 99 video lezioni e video appunti di filosofia e storia della filosofia

Non puoi non saperlo: Playlist di Filosofia - 99 video lezioni e video appunti di filosofia e storia della filosofia | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
"Non puoi non saperlo" è una canale YouTube dedicato alla formazione scolastica che contiene centinaia di video lezioni e video didattici che possono essere utili per: ripassare, esplorare, capire, autori e tematiche disciplinari e interdisciplinari.
Il canale è gestito da Domenico Petrolino. 

PLAYLIST DI FILOSOFIA
Tra le viarie discipline trattate trova spazio la filosofia. È infatti presente una Playlist dedicata agli autori della storia della filosofia. Si tratta di video appunti e/o video lezioni della durata media di circa 10 minuti, in cui sono trattati sinteticamente personaggi della storia della filosofia quali: Hegel, Marx, Fichte, Camus, Kierkegaard, Schopenhauer, Heidegger, Nietzsche, etc. 
L'esame della filosofia di ogni autori è suddivisa in vari video didattici che ne offrono una panoramica . 
La trattazione dei vari argomenti è supportata da presentazioni che contengono immagini, fotografie, schemi, testi, etc.

more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Barry Schwartz: Il paradosso della scelta - The paradox of choice

Barry Schwartz: Il paradosso della scelta - The paradox of choice | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Psychologist Barry Schwartz takes aim at a central tenet of western societies: freedom of choice. In Schwartz's estimation, choice has made us not freer but more paralyzed, not happier but more dissatisfied.
Gianfranco Marini's insight:
Lo psicologo Barry Schwartz, specializzato nello studio del rapporto tra economia e psicologia. In questa conferenza del luglio del 2005, discute su un tema che è un vero è proprio della civiltà occidentale: la libertà di scelta. La tesi di Schwartz è che la possibilità di scegliere liberamente non ci rende necessariamente né più liberi, né più felici, producendo un effetto paralizzante e insoddisfazione

interessante e divertente, in stile ted, il modo in cui Schwartz mostra i limiti di una concezione ingenua e dogmatica della libertà e i paradossi della libertà di scegliere, specie quando:
- siamo posti di fronte a troppe opzioni di scelta, non riusciamo a scegliere in modo che ci soddisfi;
- consideriamo i costi opportunità: l'insoddisfazione derivante dall'attrattiva per le opzioni di scelta cui abbiamo rinunciato
- la spirale crescente delle aspettative prodotta dalla molteplicità delle scelte. Con troppe scelte le aspettative non sono mai soddisfate perché è sempre possibile immaginare a una opzione migliore di quella che abbiamo scelto.

La libertà di scegliere,  kierkegardianamente, ha un effetto paralizzante e produce frustrazione. Il segreto della felicità sarebbe dunque avere poche scelte e basse aspettative.

La conclusione è che non è vero che siamo più felice quanto siamo più liberi di scegliere. Esiste una soglia critica al di sopra della quale il numero delle opzioni possibili tra cui scegliere non produce più libertà e più felicità, ma esattamente il contrario. Le molte scelte non migliorano la nostra vita, ma ci stanno fare peggio.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Come apprende un corpo? Indizi sul corpo - Progetto pluriennale realizzato da Mariarosaria Pranzitelli e dai suoi studenti

Come apprende un corpo? Indizi sul corpo - Progetto pluriennale realizzato da Mariarosaria Pranzitelli e dai suoi studenti | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
SETTIMANA PROVINCIALE DELL'APPRENDIMENTO       Presentazione INDIZI SUL CORPO 29 Novembre PDF In vista della presentazione del 29 Novembre 2017 ore 18.00 Sala delle colonne LICEO ARTISTICO GAETANO CHIERICI PROGETTO INDIZI SUL CORPO Foto di Matteo Bonacini 5E “L’essere come ritmo dei corpi - i corpi come ritmo dell’essere. Il pensiero-in-corpo è ritmico, è…
Gianfranco Marini's insight:
Il post, pubblicato sul blog di Mariarosaria Pranzitelli il 22/11/2017, illustra un Progetto pluriennale trans-disciplinare incentrato sul tema del corpo. Titolo: Indizi sul corpo - Arte e filosofia in un corpo che danza. Il progetto è rivolto alle classi del triennio dell'Istituto statale d'arte "G. Chierici" di Reggio Emilia.

IL PROGETTO
Si tratta di un progetto complesso e articolato, di alto profilo, che ha messo a frutto competenze e professionalità di diversi docenti e reso gli studenti protagonisti di un percorso di formazione di rilievo filosofico - artistico e di notevole spessore anche teoretico e pratico. Il segreto sta, a mio modo di vedere, nel fatto che questo lavoro è frutto di un modo serio di impostare la didattica per competenze che richiede tempi lunghi e una considerevole capacità, da parte di docenti e studenti, di mediare tra saperi disciplinari, tematiche inter e trans disciplinari, calandole in una situazione didatticamente significativa e che metta in gioco tutte le variabili sopra citate (capacità, conoscenze, competenze, linguaggi, meta-cognizione, sapere esperto, etc. etc.).
Non si tratta quindi di quella didattica delle pseudo competenze che volge le spalle alle discipline e si riduce a un mero fare, né di una didattica evenemenziale che riduce tutto a un singolo evento da baraccone, ma di un lavoro lungo, che richiede una preparazione complessa e si articola nel medio e lungo termine.

Chi volesse avere maggiori informazioni sul progetto può consultare il testo del progetto a questo link:
Interessante anche la presentazione in cui sono esposti: obiettivi, destinatari, docenti coinvolti, temi interdisciplinari, riferimenti e partners, materiali autoprodotti (padlet, video, pagina Facebook, immagini, documenti multimediali, etc.)

ITINERARIO FILOSOFICO
Chi volesse farsi un'idea del rilevo filosofico del progetto può leggere l'Itinerario filosofico che introduce il lungo post e che, prendendo le mosse dal noto aforisma di Wittegenstein: “Su ciò di cui non si può parlare, si deve tacere”, cerca, al di là dei limiti della parola, altre forme espressive che hanno per protagonista il corpo.
Non il corpo della tradizione metafisica o del dualismo cartesiano, un corpo astratto, ma l'essere corpo che non è sapere del corpo.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche: SOCRATE - documentario

Figura altissima ed esemplare non solo della filosofia greca, ma dell'intera vicenda intellettuale dell'Occidente, Socrate, condannato a morte con l'accus
Gianfranco Marini's insight:
Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, Il cammino del pensiero, ideazione e regia di Renato Parascandalo, presenta: Socrate, con gli interventi di Gabriele Giannantoni, Olof Gigon, Vittorio Hosle.

Documentario su Socrate. La vita e la filosofia di Socrate spiegate con testi, immagini, musiche e interventi di Giannantoni, Hosle, Gigo. Molto utile per introdurre la figura e il pensiero di uno degli autori più influenti della storia della cultura europea.

SCHEDA VIDEO 
Autore: EMSF, Renato Parascandalo 
Titolo: Socrate 
Durata: 56:29
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Francesco Fronterotta: La Repubblica di Platone - una introduzione e guida all'interpretazione

Francesco Fronterotta: La Repubblica di Platone - una introduzione e guida all'interpretazione | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Una guida alla lettura della repubblica di Platone pubblicata da Francesco Fronterotta il 2/4/2015 su Filosofia in movimento. L'autore in segna alla Sapienza di Roma storia della filosofia antica ed è esperto di Platone e del neoplatonismo.
Per saperne di più su Francesco Fronterotta:

L'ARTICOLO
Nell'articolo Francesco  Fronterotta traccia una mappa dell'opera, ne sottolinea la complessità che si sottrae a interpretazioni riduzionista e mette in rilevo l'importanza del tema della giustizia come "ordine", equilibrio organico tra le parti dell'intero.
Si cerca poi di:

1.  individuare il nucleo propriamente politico della dottrina platonica contenuta nella Repubblica, individuandone l'origine nel problema della crisi della società che Platone evidenzia con la sua analisi critica della democrazia ateniese. 

2. definire i termini della "cura" proposta da Platone sia dal punto di vista filosofico che da quello dell'ingegneria politica e istituzionale. 

Nella seconda parte dell'articolo è presente una disamina delle letture e interpretazioni della Repubblica platonica presenti nella filosofia del novecento a partire dalle accuse mosse contro Platone da Karl Popper. Per poi passare alle letture di Gadamer e Leo Strauss.

Tra le problematiche su cui si è sercitato il confronto interpretativo sulla Repubblica nel novecento, Fronterotta ne evidenzia alcune:

1. il tema utopico e il significato politico e progettuale da attribuirsi al modello della città ideale teorizzata da Platone

2. l'analogia tra la struttura della kallipolis e la costituzione dell'anima individuale

3. vi è poi il tema relativo a cosa sia la filosofia e quale il suo ruolo che viene espresso nella dottrina della linea, nel racconto della caverna e nella riflessione sul sapere che deve essere proprio dei governanti e, più in generale, il problema relativo all'interpretazione dell'idea del bene, problema decisivo e complesso che presenta varie interpretazioni.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Rosa Carnevale: video lezione su Giordano Bruno

La relazione tra Dio e la Natura, il concetto di infinito, Degli eroici furori.
Gianfranco Marini's insight:
Una video lezione realizzata da Rosa Carnevale che ha come tema la filosofia di Giordano Bruno. In particolare vengono affrontati i seguenti argomenti:
1. la relazione tra dio e la natura
2. il concetto di infinito
3. il processo della conoscenza
Si fa particolare riferimento all'opera "Degli eroici furori".
La prima parte del video illustra sinteticamente la vita di Giordano Bruno. La spiegazione è facilitata dall'uso di immagini e schemi che facilitano la comprensione dei concetti e l'apprendimento del lessico.
Molto utile come guida allo studio di Giordano Bruno, ripasso dei temi e problemi centrali, risorsa per il Blended Learning.

SCHEDA VIDEO
Autore: Rosa Carnevale
Titolo: Giordano Bruno
Data Pubblicazione: 7/11/2017
Durata: 8:42
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Treccani Scuola: Playlist di FILOSOFIA - 240 video didattici di filosofia

Treccani Scuola: Playlist di FILOSOFIA - 240 video didattici di filosofia | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Nel canale YouTube di Treccani Scuola si possono trovare varie Playlist dedicate alle diverse discipline: fisica, latino, storia dell'arte, matematica, etc. 
Tra queste è reperibile anche una playlist intitolata FILOSOFIA, che contiene ben 240 video. 

LA PLAYLIST
Si tratta di video molto brevi, la durata è infatti compresa tra 1 e 2 minuti. Si possono trovare video relativi a tutti i principali autori e le più importanti  tematiche della storia della filosofia. Si tratta di una risorsa estremamente utile sia per fornire agli studenti materiali relativi al lessico filosofico e alle problematiche della disciplina, sia come materiali cui attingere per creare video quizzes o video commentati o da inserire in documenti multimediali più complessi.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Pomponio Leto - canale YouTube: video lezioni di Psicologia, sociologia e pedagogia

Pomponio Leto - canale YouTube: video lezioni di Psicologia, sociologia e pedagogia | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Gianfranco Marini's insight:
Un canale YouTube che raccoglie circa 50 lezioni di Pedagogia, Psicologia e Sociologia realizzate da docenti e studenti del Liceo delle Scienze Umane "Pomponio Leto" di Taggiano (Sa).

LE VIDEO LEZIONI
Si tratta di video lezioni di storia della pedagogia o sociologia e qualche video lezione di psicologia. Le video lezioni sono interessante e ben realizzate e possono costituire un esempio da adottare in altri contesti scolastici, specie quelle realizzate dagli studenti.
Purtroppo non sono organizzate in playlist, cosa che renderebbe più semplice l'individuazione di quelle che interessano. Comunque un ottimo esempio di utilizzo del digitale e del web per la didattica.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Mariarosaria Pranzitelli: Adotta una conferenza - gli studenti al Festival di Filosofia di Modena, Carpi e Sassuolo - 2017

Mariarosaria Pranzitelli: Adotta una conferenza - gli studenti al Festival di Filosofia di Modena, Carpi e Sassuolo - 2017 | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Festival della Filosofia sulle arti vai al link L’edizione 2017 del festival, in programma dal 15 al 17 settembre, è stata dedicata alle arti ed ha esplorato la radice comune con le tecniche, che s…
Gianfranco Marini's insight:
Un esempio interessante di buona pratica interdisciplinare documentato da Mariarosaria Pranzitelli nel suo blog e frutto di un'attività che ha coinvolto nel corso dell'estate e del primo mese dell'ano scolastico gli studenti di 3 classi quinte, titolo: "Adotta une conferenza".

IL COMPITO PER GLI STUDENTI
Gli studenti dovevano seguire autonomamente una conferenza, documentarsi su un libro loro assegnato, riferire la loro esperienza alla classe all'inizio dell'anno scolastico con l'ausilio di una documentazione multimediale da loro realizzata individualmente o in gruppo.
Oltre a Maria Rosaria Pranzitelli il progetto è stato realizzato dalle prof.sse: :
Maria Rita Gadaleta, 
Linda Fabbris 
Simonetta Caiumi.

IL POST
Nel post è documentata l'intera attività compresi i link ai documenti realizzati dagli studenti che hanno realizzato video o documenti testuali pubblicati online. I materiali realizzati dagli studenti sono in parte già pubblicati o in fase di pubblicazione.
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Giuseppe Longo: L’etica dei robot - Roboetica

Giuseppe Longo: L’etica dei robot - Roboetica | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Esaminiamo il concetto di “roboetica”, cercando di esplicitarlo nei suoi significati possibili. Dalle considerazioni fatte nei precedenti articoli emerge una prima accezione, molto generale: “roboetica” è semplicemente “l’etica nell’epoca dei robot”, cioè l’insieme dei comportamenti dell’umanità (e la valutazione di questi comportamenti) quando dell’ambiente in cui vivono gli uomini facciano parte anche i robot.
Gianfranco Marini's insight:
Un primo approccio alla "roboetica" in cui Giuseppe Longo cerca di tracciare i confini di questa nuova branca dell'etica. L'articolo è comparso su doppiozero il 09/11/2012.

COS'È LA ROBOETICA?
le coordinate per definire la roboetica individuate da Longo sono 4 e riguardano le relazioni tra umani - ambiente e robot.
L'origine delle problematiche connesse all'etica robotica sono da rintracciare nelle "tre leggi della robotica" di Isaac Asimov. inventate negli anni '40 del novecento, le tre leggi permisero ad Asimov di costruire numerosi intrecci narrativi basati proprio sull'ambiguità delle leggi, messe in crisi dal presentarsi di situazioni particolari in cui una decisione fondata su algoritmi è impossibile. 

CARATTERE SITUAZIONALE DELLA DECISIONE ETICA
Difficilmente si possono definire in modo univoco delle regole etiche universali, anche perché, tanto più sono universali e tanto più sono inefficaci come regole per la direzione dell'agire. 

Si pensi alla prima legge di Asimov basato su concetti come quelli di "danno", di "uomo" e di "robot": "Un robot non può recar danno a un essere umano e non può permettere che, a causa di un suo mancato intervento, un essere umano riceva danno."

Cos'è "dannoso"? E se il danno fosse qualcosa di soggettivo? Esiste una scala oggettiva per misurare la dannosità di qualcosa? Esistono "danni" morali o psichici? Sono più o meno gravi di quelli fisici?

E ancora: cos'è uomo? E se la razionalità fosse la caratteristica distintiva propria dell'uomo? E se i robot sviluppassero forme di razionalità superiori a quelle dell'uomo?  Allora i robot sarebbero molto gli "uomini" degli uomini? Come cambierebbe questo il senso delle tre leggi?
more...
No comment yet.
Scooped by Gianfranco Marini
Scoop.it!

Gabriella Giudici: L’identità e i processi di soggettivazione - testo scienze umane

Gabriella Giudici: L’identità e i processi di soggettivazione - testo scienze umane | AulaUeb Filosofia | Scoop.it
Une école où la vie s'ennuie n'enseigne que la barbarie
Gianfranco Marini's insight:
Un interessante risorsa dedicata ad un tema fondamentale delle scienze umane è quella realizzata e pubblicata da Gabriella Giudici sul tema della "costruzione del Sé", collettivo e individuale e dell'Altro. Titolo del lungo intervento: L’identità e i processi di soggettivazione.
Si tratta di un tema trans-disciplinare (psicologia, antropologia, sociologia, pedagogia) che è focalizzato sull'identità sociale, fisica e psicologica.

CONTENUTO
Si tratta di un lungo articolo, o meglio di una trattazione completa dell'argomento, che costituisce un ottimo testo da utilizzare nella didattica come "manuale". Il testo è corredato da un ricco repertorio di immagini, video, riferimenti ad autori e teorie.
Questo l'indice del testo:

1. La questione dell’identità 
1.1 Appartenenza e distinzione 
1.2 Il campanile e il palo sacro 

2. Il corpo 
2.1 La conoscenza incorporata 
2.2 Modellare il corpo, differenziarsi dalla natura 
2.2.1 Capelli 
2.2.2 Decorazioni temporanee e tatuaggi 
2.2.3 Modellamento 
2.2.4 Mutilazioni 
2.2.5 Vestirsi e svestirsi 

 2.3 Il caso del velo islamico 
2.4 Il mercato di organi: una forma di neocannibalismo contemporaneo 

3. In tutte le culture l’uomo è soggetto, solo per l’Occidente è individuo 
3.1 Sesso e genere 

4. Emozioni e sentimenti come elementi costitutivi del sé 

5. Identità e alterità collettive 
5.1 Hutu e Tutsi 
5.2 Classi e ceti 
5.3 Classi o caste nel Medioevo: la società dei tre ordini

Interessante integrare questo testo con un altro lungo articolo pubblicato da Gabriella Giudici: Le teorie della personalità:

MIO GIUDIZIO
Da un punto di vista didattico ritengo che il tema trattato e il modo in cui viene trattato siano fondamentali per affrontare in modo criticamente e scientificamente adeguato il tema della cittadinanza e dell'inclusione (senza ridurli a meri slogan).
 
Si tratta anche di un ottimo esempio di come utilizzare le tecnologie digitali e il web ponendoli al servizio della didattica, che non significa creare mirabolanti prodotti con l'ultima applicazione di tendenza, ma curare e creare contenuti al servizio di un apprendimento personalizzato e di una  formazione le cui finalità siano il pensiero critico e la costruzione di teste ben fatte. Lo sviluppo di persone consapevoli e capaci di riflettere in modo non banale e riduzionistico sui fenomeni sociali, etici e politici.
more...
No comment yet.