"Galleria dell'Artigianato. Viaggio in Italia" a Viart | Artigianato | Scoop.it

ViArt e Artex presentano

“Galleria dell’Artigianato:
Viaggio in Italia”

Dal 18 giugno fino al 2 settembre 2012, presso la Sala del capitolo di ViArt,

una
selezione di oggetti che raccontano l’eccellenza dell’artigianato artistico
italiano.

Inaugurazione aperta al
pubblico: giovedì 21 giugno.

In occasione della Festa della
Musica, dalle 21:00 nell’androne di Palazzo del Monte di Pietà,

intervento musicale a cura dei
Celling Stones, ensemble di violoncelli.

Apertura prolungata di ViArt
fino le 23:00.

Nell’affascinante universo dell’artigianato
artistico e tradizionale italiano un posto di rilievo è occupato da coloro che
producono pezzi unici e/o piccolissime serie, spesso numerate, sempre di
spiccato livello qualitativo e di grande valore, che vanno a costituire un
mercato di alta gamma destinato a collezionisti, dettaglianti specializzati,
gallerie d’arte, musei. A tale preziosa nicchia è dedicata la mostra “Galleria dell’Artigianato. Viaggio in
Italia” che ViArt, il Centro espositivo di Palazzo del Monte in Contrà del
Monte a Vicenza, si appresta a proporre dal
18 giugno sino al 2 settembre in
collaborazione con Artex, il Centro
per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana.

In rassegna, come in un “atlante” delle eccellenze
italiane, le opere di artigiani che esprimono le loro capacità attraverso
produzioni estremamente differenziate sia per quanto concerne i materiali – si
va dall’argento alla ceramica, dal cristallo all’alabastro – sia per quanto
concerne gli stili. È quindi possibile incontrare produzioni di tipo
tradizionale, con riproposizione di stilemi classici, e produzioni “artistiche”
in cui cioè, partendo da una tradizione culturale e produttiva consolidata,
vengono elaborati personali linguaggi espressivi realizzando pezzi unici e vere
e proprie opere d’arte.

A queste ultime produzioni è possibile avvicinare
anche le produzioni in serie limitata o numerata, di ispirazione storico
artistica o progettate da artisti e designer di fama internazionale, che
costituiscono filiere alternative per molte imprese strutturate del settore. Si
tratta, dunque, di un segmento dell’artigianato artistico italiano con un
fortissimo valore culturale e che contribuisce a diffonderne una nuova
immagine, che identifica queste produzioni con le moderne arti decorative.

L'esposizione di ViArt si propone perciò di creare
un momento di visibilità e di presentazione di un settore fondamentale della
cultura, della storia, dell’economia e della creatività italiane che è spesso
poco conosciuto dal grande pubblico, ma che rappresenta tante diverse realtà
regionali e territoriali, accomunate da una grande tradizione artistica,
tecnica e produttiva. Contemporaneamente, è anche un’eccellenza che ha bisogno
di occasioni per individuare nuovi mercati e nuovi soggetti di riferimento,
cogliendo le opportunità di farsi conoscere sul territorio a un pubblico più
vasto.

L’iniziativa rappresenta fra l’altro uno dei primi
passi della “rete” di soggetti italiani aderenti alla Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico, percorso iniziato
nel 2009 e che ha finora ricevuto l’adesione delle più importanti realtà
professionali operanti nel settore a livello nazionale e internazionale. In
questi anni hanno sottoscritto la Carta enti come Ateliers d’Art de France, comproprietaria del Salone Maison & Objet; la Kyoto
Traditional Arts and Crafts Sponsorship Foundation; Oficio y Arte, la più importante associazione spagnola di artigiani
del settore artistico; l’Ufficio
Nazionale dell’Artigianato Tunisino.

Oltre a ciò, la Carta sta ricevendo sempre maggiore
riconoscimento da parte delle istituzioni, tra cui il patrocinio del Ministero
dello Sviluppo Economico Italiano e del Ministero francese del Commercio e
dell’Artigianato. Per ciò che concerne le Regioni italiane, sono dieci quelle
che hanno costituito il primo gruppo sostenitore della Carta.

Lunedì 18 giugno la Regione Veneto ha sottoscritto
la Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico, affermando così la propria
volontà di sostenere e valorizzare questo settore. Ha partecipato come ospite
d’eccellenza, l’Ing Marino Zorzato,
Vice Presidente e Assessore al Territorio, alla Cultura, agli Affari Generali
della Regione Veneto. Sono intervenuti inoltre, per Confartigianato, il
vicepresidente nazionale Claudio Miotto,
il presidente regionale Giuseppe
Sbalchiero e il direttore di Confartigianato Vicenza Pietro Francesco De Lotto; per Cna il vicepresidente Giorgio Aguzzi e Orazio Sergio Paolin, presidente provinciale e regionale
dell’Unione Cna Artigianato Artistico.

Gli espositori:

Per ARTEX – FIRENZE: Collevilca
Cristalleria, Edi Magi, Lucia Boni,
Franco Cicerchia, Caterina Perrone, Studio
Ceramico Giusti, Studio Form Art.

Per ARTIGIANARTE – BOLOGNA: Carlo
Zoli, Fos Ceramiche.

Per COLOGNI: Whomade, Spazio
Nibe, Cedes, Giuseppe Rivadossi Officina, Pipa Castello.

Per IVAT - VALLE D'AOSTA: Allione
Simone,Barmasse Giangiuseppe, Coquillard Dario, Cretaz Ornella, Ferrol Sergio, La Tsenevalla.

Per LIGURIASTYLE – GENOVA: Consorzio
Artigiano Ardesia Fontanabuona, Cordani Velluti, F.lli Levaggi, Gierre di Rizzo Giampaolo, Figli di De
Martini Giuseppe s.n.c., Nobile 1942.

Per OMA – FIRENZE: Marakita, Arc
en Ciel, Giulia Materia, Ilaria Baccelli, Anna Fucà.

Per VIART – VICENZA: Guasina,
Laura Balzelli, El Salbaneo, Vitrum, La Bottega del Tornio, Generazione Arte,
Ceramiche Maroso, Paola Girardi, Gibo, Rossi & Arcandi, Lorenzo Bazzo,
Bottega d’Archi, Vittorio Tessaro, Mario
Converio.

Per AiCC: Ceramiche San Giorgio,
Marino Ficola, Maurizio Tittarelli Rubboli, Liguori Pasquale.