Gli psicologi del comportamento alimentare sono delle figure professionali specializzate nei meccanismi psicologici che influenzano il modo di alimentarsi e nei disturbi alimentari. L’obiettivo di ogni intervento è il benessere dell’individuo che viene raggiunto mediante l’ausilio di diverse tecniche specifiche relative al rapporto con il cibo e l’alimentazione (dalla valutazione testologica e diagnostica al sostegno psicologico e al Coaching Alimentare). Il cibo è fin dalla nascita uno dei principali mediatori della nostra relazione con il mondo, ci introduce alla vita di relazione, è un modo per entrare in contatto con noi stessi e con l’altro; in questo senso contribuisce allo sviluppo della nostra identità, delle nostre conoscenze e del nostro modo di percepire la realtà. Oggi al cibo vengono attribuiti molti più significati rispetto al passato. Diverse discipline se ne sono occupate, dalla psicologia alla sociologia, ma il modo di accostarsi al cibo dipende anche e soprattutto dalla profondità con cui la persona lo vive e dai valori che ad esso attribuisce.