vulcani
11 views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Alessandra Magro
Scoop.it!

Vulcani attivi in Italia

Vulcani attivi in Italia | vulcani | Scoop.it

I vulcani sono una delle manifestazioni più appariscenti e spettacolari dei processi geodinamici che operano all'interno della terra e la vulcanologia è la scienza che ne studia il comportamento.

La conoscenza dei vulcani e dei meccanismi che li governano riveste un ruolo di primaria importanza non solo per meglio comprendere l'evoluzione del nostro pianeta ma anche nella valutazione della pericolosità ad essi associata

Vulcani italiani attivi

Sul territorio Italiano esistono almeno dieci vulcani attivi, ovvero che hanno dato manifestazioni negli ultimi 10.000 anni:

Colli Albani | Campi Flegrei | Vesuvio | Ischia | Stromboli | Lipari | Vulcano | Etna | Pantelleria | Isola Ferdinandea.

Solo Stromboli e Etna sono in attività persistente, ovvero danno eruzioni continue o separate da brevi periodi di riposo, dell'ordine di mesi o di pochissimi anni. Ma tutti questi vulcani possono produrre eruzioni in tempi brevi o medi.

Questi sistemi vulcanici vengono monitorati tramite sistemi multiparametrici integrati e la raccolta di informazioni circa lo stato di attività è affiancata dallo studio dei dati raccolti nel corso di eventi eruttivi importanti.

more...
No comment yet.
Scooped by Alessandra Magro
Scoop.it!

Vulcani Italia - Vulcanismo e terremoti

Vulcani Italia - Vulcanismo e terremoti | vulcani | Scoop.it
I vulcani più conosciuti d´Italia sono l´Etna in Sicilia ed il Vesuvio in Campania; rappresentano tappe obligatorie durante un viaggio nel belpaese.
Alessandra Magro's insight:

add your insight...

Crosta terrestre inquieta sotto l´Italia

La crosta terrestre in Italia è fino ad oggi inquieta. Proprio sotto il paese c´è una faglia geologica, dove la placca continentale europea ed africana si scontrano, che attraversa tutta l´Italia dalla Sicilia lungo l´Appennino fino alla regione del Friuli Venezia Giulia. Guardando la mappa dell´Italia, si possono notare numerosi vulcani attivi e conosciuti lungo questa linea, così come fonti termali e minerali di fama mondiale.

Il pericolo costante e più disastroso però non sono i vulcani, ma i terremoti. Più volte l´anno si possono misurare piccoli o grandi terremoti in Italia. Nell´ultimo secolo ci sono stati numerosi terremoti gravi che non solo hanno distrutto città italiane e monumenti culturali, ma sono stati la causa di morte di molte persone. L´ultimo terremoto devastante si è verificato nell´aprile del 2009 nell´Abruzzo. L´Aquila è stata la città più colpita dal terremoto con 300 morti ed oltre 10.000 case distrutte.

more...
No comment yet.
Scooped by Alessandra Magro
Scoop.it!

Campi Flegrei

Campi Flegrei | vulcani | Scoop.it
Alessandra Magro's insight:

L'area dei Campi Flegrei, presso Napoli, non è caratterizzata da uno o più vulcani come solitamente li intendiamo. Si tratta di 19 crateri distribuiti in un'area di circa 64 chilometri quadrati, crateri in parte ricoperti dall'acqua (es. il lago d'Averno). Non esiste in realtà un apparato centrale, ed il magma non fuoriesce attraverso una via preferenziale. I vulcanologi parlano del complesso Flegreo come di un "campo vulcanico", formato da una moltitudine di punti deboli e di linee di cedimento della crosta. Si tratta, non di meno, di un'area piuttosto attiva. La prima eruzione nota si ebbe nel 1198, ma l'attività è proseguita, anche se in modo meno spettacolare, sino a tempi recenti.

 

Il complesso dei Campi Flegrei si formò probabilmente 50.000 anni fa. Qui, circa 34 mila anni fa si ebbe una spaventosa eruzione, probabilmente il massimo evento vulcanico dell'Italia quaternaria, che dette origine alle vulcaniti campane. La più importante eruzione avvenuta in tempi storici si verificò invece nel settembre del 1538, quando l'effusione produsse un piccolo vulcano, alto circa 130 metri, cui venne dato il poco fantasioso nome di Monte Nuovo. Una serie di terremoti e deformazioni del suolo, con altri effetti più o meno visibili, si ebbe negli anni Ottanta. Nel 1983-84 si registrarono le fasi più preoccupanti, che fecero temere l'evacuazione forzata dell'area. In realtà da allora, trascorsa la fase parossistica, l'attività è andata dissipandosi ed è attualmente sotto lo stretto controllo dei sismologi e dei geofisici. 

more...
No comment yet.
Scooped by Alessandra Magro
Scoop.it!

Etna: Il più grande vulcano d' Europa.

L'Etna è il vulcano più grande dell'Europa e tra i vulcani più attivi del mondo. Le sue eruzioni avvengono sia in sommità, dove attualmente si trovano quattr...
more...
No comment yet.
Scooped by Alessandra Magro
Scoop.it!

Scoperto un nuovo vulcano italiano

Scoperto un nuovo vulcano italiano | vulcani | Scoop.it

È stato individuato al largo della Calabria, ma è spento da centinaia di migliaia di anni.

Alessandra Magro's insight:

L'Italia ha un nuovo vulcano: si trova nel Tirreno meridionale, al largo della Calabria, di fronte a Capo Vaticano, a una quindicina di chilometri dalla costa. Ma nessun allarme: il cratere appena individuato, pur attivo per un periodo di tempo molto lungo, è ormai spento da 670 mila anni. Lo rivela una ricerca pubblicata sul Journal of Geophysical Research.

La scoperta è dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in collaborazione con l'Università della Calabria. Il nuovo vulcano, ancora senza nome, è di medie dimensioni e la sua sommità si trova a 120 metri sotto il livello del mare.

Il vulcano si trova sulla stessa faglia che ha dato origine al terremoto in Calabria del 1905. Ma anche in quell'occasione non ha dato alcun segno di volersi risvegliare. "Si tratta di un vulcano che ormai non desta più alcuna preoccupazione", conferma il dirigente di ricerca Massimo Chiappini, che fa parte del gruppo di studio composto da Riccardo De Ritis, Guido Ventura, Iacopo Nicolosi e Fabio Speranza. "La sua scoperta rimette però in discussione i modelli geodinamici della zona, per esempio quelli che spiegano la formazione delle Eolie”.

Il numero dei vulcani italiani sale così a 29. Di questi, almeno 10 sono attivi, ovvero hanno dato manifestazioni negli ultimi 10 mila anni: Vesuvio, Etna, Vulcano, Lipari, Stromboli, Panarea, Ischia, Campi Flegrei, Pantelleria e Isola Ferdinandea. (Vai alla mappa dei vulcani attivi in Italia dell'INGV)

Solo Stromboli e Etna sono in attività persistente, ovvero danno eruzioni continue o separate da brevi periodi di riposo, dell'ordine di mesi o di pochissimi anni. Ma tutti questi vulcani possono produrre eruzioni in tempi brevi o medi. Tutti i vulcani italiani sono monitorati dall'INGV.

L’Italia ha un’antica tradizione in vulcanologia: le lettere di Plinio il Giovane a Tacito, in cui viene narrata la famosa eruzione Vesuviana del 79 d.C. che distrusse Pompei ed Ercolano, rappresentano di fatto la nascita della vulcanologia; l’Osservatorio Vesuviano, nato nel 1841 ed attuale sezione di Napoli dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è stato il primo osservatorio vulcanologico al mondo; numerosi vulcani italiani, quali Vesuvio, Stromboli, Campi Flegrei ed Etna, sono tra i vulcani più studiati e sorvegliati al mondo.

more...
No comment yet.