Tecniche di Massaggio
9.8K views | +0 today
Follow
Tecniche di Massaggio
Il meglio dei video che mostrano tecniche di massaggio. http://bit.ly/JF-CorsiOnLine
Curated by Jivan Ferrante
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio Cervicale Connettivale

Jivan Ferrante's insight:

Con questo video ho completato la mini serie sul massaggio cervicale.
La mia personale visione su come lavorare il collo e spalle in maniera delicata, ma profonda.

 

Anche questa ho usato il Joint Release. Una tecnica che uso spesso per avvicinarmi al corpo in maniera giocosa e attiva.
Mentre il lavoro con le dita (connettivale profondo o miofasciale) sul collo mi permette di arrivare fin dove il corpo del mio cliente mi permette. Non spingo, ne uso la forza per lavorare sulla fascia.

 

Se usassi la forza otterrei l'effetto contrario: una maggiorare contrattura della zona cervicale con tutti i "sentimenti" che ne conseguono.

Un lavoro dolce, delicato, consapevole e profondo permette il rilassamento delle contratture cervicali in modo naturale e duraturo, quindi...Buon massaggio!

 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio Cervicale e Spalle

Jivan Ferrante's insight:

Ho girato questo video di massaggio sulle spalle qualche settimana fa per commentare con le immagini le teniche che utilizzo per rilassare i muscoli della cervicale.

Può capitare che chi riceve abbia subito un trauma (tipo esito da colpo di frusta) e quindi è meglio lavorare da "lontano", partendo dalle spalle.

Ho deciso di registrare questo video per mostrare come utilizzare la tecnica di massaggio Joint Release sulla spalla, cullandola ora dolcemente, ora più intensamente, per ascoltare l'articolazione e ridare fluidità ai muscoli contratti intorno all'area del collo e delle spalle.

Utilizzo anche il massaggio connettivale profondo per rilassare e ridare spazio al piccolo e grande muscolo romboide, direttamente collegati alla settima vertebra cervicale. Per massaggiare l'area uso l'avambraccio in modo lento e senza sforzo. 

 

Importante: il respiro di chi riceve fa da "guida" e permette alla manualità di essere incisiva e dolce nella stessa sessione. 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Thai Yoga Massage

Jivan Ferrante's insight:

Ecco tre cose da notare in questo video.
La prima è la location. Kao Sok National Park in Thailandia fa da sfondo.
La suggestione è inevitabile.
La seconda sono i movimenti dell'operatrice: pesati con il suo stesso corpo.
La terza è la musica, troppo ipnotica. Dopo un minuto viene sonno!

;-)

Il massaggio Thai si propone come terapia olistica.
La storia dice che le sue radici affondano nella tradizione buddista ed è un miscela di meditazione, guarigione energetica, chiropratica e Ayurveda.

La formazione completa, mediamente dura 100-120 ore,
su livelli da 30 ore. 

Il massaggio Thai, come la maggioranza delle tecniche di massaggio che arrivano dall'oriente, è stato "commercializzato" per aiutare l'economia ed il turismo.


Per agevolare gli stranieri i corsi sono diventati brevi,
molto brevi, così in 15-20 giorni puoi diventare un terapista olistico Thai.

Comunque è un ottima base per iniziare.
Se ti piace una vacanza alternativa in Thailandia:

http://muditathaiyoga.com/

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio sulla spalle con il Joint Release

Jivan Ferrante's insight:

30 secondi, appena 30 secondi. 
Questo video mostra una tecnica, di cui ho già parlato, che si chiama Joint Release, rilassamento delle articolazioni.

In questa manciata di secondi puoi vedere due punti caratteristici di questa tecnica: l'ascolto ed il movimento.

Il movimento non è continuo, ma è "pesato", lascia ascoltare e ascolta.

L'obiettivo è permettere la fluidità dell'articolazione della spalla, ma allo stesso tempo "programma" il cervello a diventare nuovamente consapevole del movimento e delle forze a cui è soggetto (come la forza di gravita).

La stimolazione arriva fino alla scapola e indirettamente arriva fino muscoli del collo. Un lavoro ben fatto di questo tipo influisce perfino sulla respirazione, che diventa più ampia e profonda.

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Auto Massaggio per il collo

Auto Massaggio per il collo | Tecniche di Massaggio | Scoop.it
Jivan Ferrante's insight:

Hai mai pensato di mostrare ai tuoi clienti qualche tecnica di "auto massaggio" per il collo e le spalle?

Quando lavoro, sopratutto con le sessioni di Rebalancing, mi piace iniziare o terminare una sessione di massaggio mostrando dei movimenti o degli esercizi di consapevolezza corporea per aiutare il cliente ad diventare più "attento" alle sue tensioni e al suo modo di muoversi nella vita di tutti i giorni.

Questo video è molto interessante perché mostra qualche manovra molto semplice per "sciogliere" le tensione intorno all'area del collo.

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Tecnica di massaggio per la cervicale

Jivan Ferrante's insight:

In poche manualità, l'operatrice Malu Lujan, ci mostra come lavora sulle contratture del collo, alternando manualità più classiche ad alcune più profonde.

Se osservi qualche tavola di anatomia del corpo umano [1] nella vista posteriore, puoi notare i muscoli della zona cervicale quanto siano profondi e connessi con il resto della schiena.

 

E' anche interessante massaggiare questa zona tenendo a mente un immagine delle vertebre cervicali [2]. L'obiettivo è sempre creare spazio e mobilità tra queste vertebre.

 

Il collo fa rima con "controllo", grazie ai muscoli e alle vertebre della cervicale siamo capaci di osservare il mondo intorno a noi. 
Le contratture del collo sono spesso legate ad un esasperazione di questa fuzionalità di "controllo". Lì' dove le situazioni sono incontrollabili, questa funzionalità diventa ridondante.

 

Ti è mai capitato di non riuscire a lasciarti andare, di perdere il controllo? 

 

Nella psicosomatica il collo è anche una via di passaggio e di trasformazione di energie: le emozioni diventano pensieri e poi voce. [3]

 


[1] Anatomia muscolare del corpo, vista posteriore, http://goo.gl/xzpb2

 

[2] Vertrebre cervicali, http://goo.gl/q7oLQ

 

[3] Psicosomatica e zona cervicale, http://goo.gl/ns6Gz

 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Autotrattamento Craniosacrale

Jivan Ferrante's insight:

Tre minuti per parlare del metodo Craniosacrale. Un video molto semplice, ma da in poco tempo molte informazioni sulla terapia Craniosacrale.

Nella mia formazione ho avuto la fortuna di incontrare questa forma di contatto terapeutico. Un massaggio che vive nell'ascolto, ad un livello più sottile e delicato, ma anche molto profondo.

Ho scelto questo video anche perché presenta il libro della Macroedizioni, Autotrattamento Craniosacrale [1] - un libretto piccolo, che mostra una decina di autotrattamenti.
Da qualche tempo gli autori hanno realizzato un DVD di 45 minuti, in cui mostrano i trattamenti. [2]

 

Questa terapia manuale può diventare "noiosa" oppure "autistica" se utilizzata come unica tecnica di lavoro manuale.Ma può anche diventa entusiasmante alternarla nel massaggio connettivale profondo o in altre tecniche più movimentate. 

E' importante per un bodyworker o massoterapista "passare" per questa tecnica per aumentare le sue capacità percettive e di ascolto.
Utilizzarla un po' in ogni sessione di massaggio, ogni giorno, come una meditazione per guarirsi dal "chiacchiericcio" mentale.

L'Ascolto ha un potente effetto di guarigione anche per il cliente.

Inizia da subito con questo brevissimo discorso di Jiddu Krishnamurti [3] sull'ascolto.


http://www.youtube.com/watch?v=gbb93cO6txc


[1] Manuale di Autotrattamento Craniosacrale, http://goo.gl/4YorH

[2] DVD Autotrattamento Craniosacrale,  http://goo.gl/HQ5Rf

[3] http://it.wikipedia.org/wiki/Jiddu_Krishnamurti

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio Shiatsu in HD

Jivan Ferrante's insight:

Questo video dura 2 minuti. L'autore vuole mostrare il suo lavoro con un video breve. In qualche modo riesce nel suo intento ed il video risulta veloce ed elegante.

 

Ho scelto questo video perché mostra qualcosa che nel massaggio Shiatzu è importante: utilizzare il proprio peso quando si fa pressione sul corpo del cliente.

E' utile anche osservare il suo ritmo, sembra quasi stia seguendo una musica (ascolta il corpo del cliente? Non si può sapere).

 

Il massaggio Shiatsu, solitamente, viene ricevuto a terra, dando anche all'operatore un postura scorretta (secondo la mia esperienza).
Mentre in questi video puoi vedere come è possibile utilizzare un lettino da massaggio per fare Shiatsu.

 

Difatti lo stile Ohashi nasce proprio per risolvere il problema delle tensioni accumulate dall'operatore. Per fortuna c'è un video "poetico",  del maestro in persona Ohashi che mostra a Parigi una sessione di Shiatzu. (vedi link in fondo).

 

Dai suoi movimenti sembra molto rilassato, ma ciò nonstante non riesco ad immaginare di "vivere" inginocchiato un momento rilassato.

L'essere umano ha una struttura bilanciata e perfetta per camminare e stare in posizione eretta. Ci sono voluti migliaia di anni per creare questa struttura, massaggiare su due piedi, con le gambe e busto bilanciati è la migliore strategia (per me) per "dare" in maniera centrata.

Inoltre dal video del "maestro" è chiaro che lo Shiatzu è un massaggio poco profondo, per quanto poetico ed energizzante. 

 

Se hai mai praticato lo Shiatzu, dove preferisci farlo, a terra o sul lettino?

 

Video di Shiatsu Ohashi:

 

https://www.youtube.com/watch?v=5mWVL8jqIJc

 

 

Webgrafia:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Shiatsu

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Medicina_tradizionale_cinese

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio Connettivale: l'avambraccio.

Jivan Ferrante's insight:

Questo video non ha un ottima resa video, ma è interessante per l'uso dell'avambraccio nel massaggiare la schiena.

 

Anche la postura dell'operatore è interessante, perché permette di rimanere in equilibrio e usare il proprio peso naturale (senza sforzarsi e perdere centratura).

 

L'uso dell'avambraccio sulla schiena è ottimo, ancora meglio quando si sposta con lentezza. In questo modo diventa veramente un massaggio connettivale, profondo e guaritore.

 

Come già accennato in queste pagine, è importante ricordarsi che il tessuto connettivo è un "organo" ricettivo e  responsabile dell'attivazione di molti "processi di guarigione". Da studi e ricerche emerge che il miglior modo per "comunicare" con questo organo è la stimolazione "di peso" ([2]) e la lentezza ([3]).

 

Un massaggio connettivale (profondo e lento) ripetuto nel tempo a distanza di 7-15 giorni, può avere gli stessi effetti a corto termine di un massaggio rilassante ma con effetti più importanti a lungo termine, come l'attivazione di processi di rigenerazione (ringiovanimento) e bio-feeback (vedi miglioramento della postura, del metabolismo, circolazione linfatica e sopratutto recupero di risorse psichiche latenti).

 

 

Webgrafia:

 

 

[1] http://it.wikipedia.org/wiki/Miofibroblasto

 

[2] http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10211847

 

[3] http://en.wikipedia.org/wiki/Myofascial_release

 

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Esplorare i glutei attraverso il massaggio

Jivan Ferrante's insight:

Questo video è perfetto per prendere confidenza con una parte del corpo molto importante, in cui è concentrata molta energia (e spesso tensione).

 

L'operatore spiega nei dettagli la struttura anatomica del grande gluteo e della relazione con le altre parti del corpo (gruppi muscolari e non).

 

E' un lavoro sul tessuto connettivo, lento e profondo.
Riceverlo in maniera VELOCE può essere doloroso, mentre con la giusta velocità e profondità offre rilassamento dei muscoli delle gambe, la pelvi e la zona lombare.

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Come NON fare un massaggio connettivale

Jivan Ferrante's insight:

Sapevo che prima o poi avrei avrei iniziato così: "come NON fare..."

La rete è troppo piena di video di operatori che propongono una tecnica di deep tissue massage che di "profondo" hanno veramente poco!

 

Utilizzo questo video come esempio, ma ne esistono molti in giro.

 

Cosa non va in questa tecnica di massaggio?

 

Forse è perfetto come massaggio rilassante, perché tutti o quasi i massaggi stimolano il corpo umano a rilasciare endorfine (proprio come gli abbracci), ma un massaggio connettivale profondo (Deep Tissue Massage) offre qualcosa in più... qualcosa di più profondo. 

 

L'obiettivo principale è creare spazio: permettere alle ossa e ai muscoli relativi di riprendere spazio e muoversi in modo più semplice. 

 

Gli effetti di un massaggio connettivale pronfondo sono visibili nel movimento, anche nel semplice camminare o respirare: la grazia e l'efficenza del movimento sono visibili ad occhio nudo.

Il rilassamento è un effetto, ma accade come prodotto di "scarto": se lavori sulle tensioni profonde del corpo, l'effetto sicuramente anche è il rilassamento.

 

In questo video puoi notare due elementi:

 

- l'operatrice parla in maniera troppo veloce. Il motivo potrebbe essere l'emozione da telecamera. 

 

- la manualità è troppo veloce e troppo superficiale.

 

Sicuramente c'è un ottima proprietà di linguaggio tecnico: ha imparato la "lezione a memoria", ma non si vede/sente l'ascolto del corpo del cliente,

non c'è "comunione". 

 

Aiutami a trovare dei video così, inseriscili nei commenti.

 

Aiutiamo il mondo a godersi un bel massaggio, fatto con sensibilità, calore, attenzione...quindi amore!

 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio Connettivale, ma è profondo?

Jivan Ferrante's insight:

Già guardando un altro video, qualche giorno fa è venuta fuori questa domanda: cosa vuol dire profondo? Quanto può essere profondo?

 

La mia esperienza mi dice che dipende dal cliente, da chi sta ricevendo la mia sessione di massaggio. Ma per i video è diverso, perché in qualche modo hanno una funzione promozionale ed educativa,  e queste due strade non sempre si incontrano.

 

 

Analizziamo il video nei dettagli.

 

- l'operatrice si presenta bene.

 

- I suoi movimenti sono a favore delle due telecamere, questo crea dei problemi tecnici.

 

- Possiede una manualità esperta, non si sta improvvisando.

 

Ma ci sono alcuni punti "oscuri" nel video:

 

- Troppo ripetitiva nella manualità, il "deep Tisse massage" non è un massaggio "estetico". 

 

- Il tavolino è troppo basso per la sua altezza rimane sbilanciata. Risulta evidente quando usa l'avambraccio per effettuare lo "stroke".

 

- Il suo peso cade sul lettino con la sua gamba destra, in questo modo collassa in avanti, usando la forza e non il suo peso naturale.

 

- Troppo veloce, nonostante vada più lenta di molti altri terapisti su Youtube, è ancora troppo veloce (per i miei gusti in quella zona del corpo).

 

Insomma troppi punti a suo sfavore?

No. Credo che sia un ottimo video per comprendere in qualche modo le differenze tra un massaggio superficiale e un massaggio "deep".

Ma un "vero" deep tissue massage rimane molto più deep e molto più lento (quindi soft).

 

In effetti la manualità potrebbe apparire un po' "superficiale" solo per favorire la telecamera. Tu cosa ne pensi?

 

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Il cuscino sotto le gambe

Jivan Ferrante's insight:

I primi secondi di questo video sono una chicca.

Sono pochi i video di massaggio dove si parla del cuscino o supporto sotto le gambe. 

Si vedono (su Youtube o agli eventi dal vivo) "professionisti" che dicono di lavorare da 30 anni, ma che non inseriscono nessun supporto sotto le ginocchia. 

 

Ascoltate con attenzione il motivo per cui il terapista del video inserisce un cuscino sotto le gambe della modella.

Per lo stessa ragione si  può inserire un supporto (anche una coperta arrotolata) anche in posizione prona: sotto le caviglie.

 

Consiglio: ricevete quanti più massaggi è possibile da chiunque, bravi e meno bravi, perché ricevere è un modo per imparare molti trucchi! 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Tecniche di massaggio connettivale

Jivan Ferrante's insight:

Un breve filmato di Tom Myers e il suo corso introduttivo alle tecniche di massaggio connettivale (fascia). 

 

Alle volte dopo mezz'ora di lavoro puoi notare che il gomito continua a spuntare dal lettino. A sessione terminata, la sue braccia saranno ancora asimmetriche rispetto al busto, cadranno in avanti. I pettorali tirano e chiudono. 
Come possiamo fare?

Tom Myers ci mostra in circa un minuto come lavorare sul tessuto connettivo (fascia) e aiutare le braccia a diventare più libere, cadendo lungo i fianchi, ottenendo una postura più elegante e più armonica.

 

 

L'ottimo il libro di Myers in italiano, con DVD allegato.
http://bit.ly/MeridianiMiofasciali

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggiare i dorsali e godersi un abbraccio.

Jivan Ferrante's insight:

ll grande muscolo dorsale è il muscolo più esteso del corpo umano. Genera un area che va dalla cavità ascellare fino alla zona lombare.

E' muscolo funzionale a molti movimenti del corpo, sopratutto degli arti superiori,
mi piace chiamarlo il Muscolo dell'Abbraccio.

Nel video di Myers (Anatomy Trains) puoi notare come una semplice manualità di massaggio connettivale, eseguita in posizione laterale, può aiutare un area così estesa a divenire più leggera.
Il recupero della motilità e dell'elasticità del grande muscolo dorsale può essere davvero un piacere,sopratutto pensando alla metafora dell'abbraccio. 

Lavorare su quest'area con il massaggio può aiutare a ristabilire la funzionalità del ricevere e del dare, migliorando la capacità di relazionarsi prima a livello meccanico e successivamente a livello più intimo. Un abbraccio con i dorsali rilassati genera emozioni intense e profonde.

http://bit.ly/MeridianiMiofasciali
http://bit.ly/AperturadelCuore

more...
Angela Wu's curator insight, July 1, 2015 7:18 PM

Un abbraccio... rilassante :)

Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Reflessologia plantare, un mini corso.

Jivan Ferrante's insight:

In questo video la riflessologa Karen Ball ci mostra come lavorare con il piede, attraverso una mappa di riflessologia.
 

E' molto interessante il modo in cui muove le dita, la lentezza, il tono di voce e le parole che utilizza quando spiega cosa sta facendo.
 

Inoltre spesso chiede alla cliente di respirare e mettere l'attenzione nel punto in cui sta lavorando.
 

E' un video quasi completo per lavorare sui piedi manualmente, anche se non conosci l'inglese prova ad ascoltare e vedere il lavoro di questa ottima insegnante. Si ha l'impressione di assorbire molto anche solo ascoltando e e vedendo questo breve video.

Non posso non notare il ritmo delle dita, che seguono un percorso (mappa di riflessologia plantare) e allo stesso tempo sono così lente da ascoltare e aiutare il cliente ad entrare in connessione con i punti "critici", attraverso il respiro.

 

Se passi in Florida, facci un pensierino...

more...
Angela Wu's curator insight, June 28, 2015 9:22 AM

Alla base del nostro corpo...

Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Preparazione al Massaggio Cervicale

Jivan Ferrante's insight:

Ho iniziato anch'io ad inserire dei video per dare un contributo. In questo video di circa 4 minuti puoi osservare cosa intendo per lavorare con "lentezza".Questa lentezza porta facilmente all'ascolto, alla raccolta di informazioni importanti prima di eseguire manovre più profonde.

 

Il lavoro successivo a questo massaggio di preparazione è proprio un vero e proprio massaggio dei muscoli cervicali, con manualità più profonde ed ampie.

 

Su Wikipedia puoi trovare maggiori informazioni sui muscoli della zona cervicale [1]. E' un buon inizio per iniziare farti un idea e visualizzare correttamente quell'aerea quando tocchi, massaggi o semplicemente contatti le vertebre cervicali[2].

 

[1] http://it.wikipedia.org/wiki/Muscolo_splenio_del_collo

 

[2] http://it.wikipedia.org/wiki/Vertebra_cervicale

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio completo collo e spalle

Jivan Ferrante's insight:

Collo e spalle sono un po' le due faccie della stessa medaglia.
In questo video Lita, ci mostra il suo modo di lavorare, accompagnato da  anche dalla sua voce così rilassata e amichevole.

A parte i primi minuti, in cui Lita presenta il suo lavoro in breve.
Dopo i primi 3/4 minuti puoi vedere una tecnica "morbidosa" a lavoro sul collo e le spalle.

In alcuni momenti è troppo veloce (per me), ma la sua tecnica rimane interessante sopratutto perché dipende da chi stai toccando e cosa vuoi ottenere con quella specifica manualità.

Se la modella con cui dimostro il lavoro è già in feeling con quel tipo di lavoro, allora sicuramente sarà più semplice e meno "pericoloso" effetturare delle manovre sul collo.

I muscoli della cervicale sono profondamente legati ai muscoli della schiena. Se troviamo un collo rigido avremo un cliente con una schiena tesa superficialmente o profondamente. In ogni caso il lavoro sul collo è sempre da effettuare con la massima attenzione.

Al contrario di quello che si crede NON è così semplice "far male fisicamente" un cliente lavorando sulle vertebre cervicali [1], i muscoli del collo sono molto forti, abituati a tenere e controllare la testa per molte ore al giorno. 

Piuttosto è scioccante ricevere un massaggio cervicale in maniera "automatica", senza ascoltare i punti di rigidità del cliente, che non sono uguali per tutti. Oppure ancora peggio tentando delle manovre di manipolazione (effetto schiocco).

Il collo fa rima con controllo. Se un cliente ha bisogno di controllare nella sua vita, questo è importante. Inutile forzare questa sua "difesa" con manualità scioccanti.
Allora più interessante diventa un massaggio di ascolto, giocoso e senza obiettivi specifici: "ti guarirò il torcicollo", "dopo questo massaggio ti sentirai libero", schiocco e altri propositi simili.

Quando eravamo neonati non avevamo alcuna tensione nel collo, infatti dovevano mantenerci la testa perché non cascasse.

Quella sensazione di abbandono è registrata nel corpo, ed è sufficiente creare quella stessa situazione di fiducia e protezione che abbiamo provato da bambini per aiutare i muscoli della cervicale a rilassarsi.



[1]Muscolo lungo del collo, http://it.wikipedia.org/wiki/Muscolo_lungo_del_collo



more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Bamboo Massage. Moda o terapia?

Jivan Ferrante's insight:

Quando si dice "sei alla canna" oppure "sei nelle canne", entrambe espressioni che comunicano apertamente la moda di questa tecnica di massaggio.


Si chiama Bamboo Massage, è la moda del momento, il massaggio che usa tanto olio ed una canna di bamboo su tutto il corpo. 
Se avevi già concepito come "terapeutico" lo stone massage, con il nuovissimo Bamboo Massage lo sforzo diventa ulteriore.

In realtà questa forma di "massaggio" era già utilizzata come protocollo della medicina cinese, proprio come lo stone massagge.

Il video proposto è in HD, piacevole da guardare, da un idea della "superficialità" di questo lavoro. Come se il contatto con questa pianta "santa" fosse più terapeutico del contatto manuale.

In un primo momento ho immmaginato l'uso del bamboo per stirare con delicatezza i muscoli lunghi delle gambe o della braccia. Mentre dal video il tocco con la canna è superficiale e veloce, inoltre essendo la canna rigida non avvolge il corpo nella sua rotondità.

Mi sono chiesto perché nascono corsi o video per promuovere una forma così poco umana di massaggio, dove il contatto manuale è inesistente.
C'è qualcosa di "sadomachistico" in questo approccio!

Che direzione sta prendendo la massaoterapia a livello mondiale?

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio Trager in HD

Jivan Ferrante's insight:

L'operatore è Roger Hughes, un praticante della tecnica Trager[1].

Questo video in HD mostra una sessione di Trager, ma non solo.

 

L'ampiezza dell'ambiente, la semplicità la lentezza dei movimenti, rendono questo tipo di massaggio essenziale ma profondo.

 

Conosco da vicino questa tecnica, attraverso il Joint Release[2], posso confermare "sulla mia pelle" che l'aumento della percezione corporea ha un effetto rilassante e rivitalizzante. E' molto difficile mostrare attraverso un video l'aumento della consapevolezza (awareness) corporea e l'elasticità fisica come effetto della tecnica di massaggio.

 

Il video riesce a raccontare in circa 3 minuti qualcosa di corporeo e poco discusso nella rete: la consapevolezza corporea come risorsa di benessere.

 

Complimenti a Roger!

 

A te cosa ha trasmette questo video?

 

 

Webgrafia:

 

[1] http://en.wikipedia.org/wiki/Trager_Approach [2]http://www.oshorebalancing.it/v4/corsi/training-joint-release/

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio "emozionale".

Jivan Ferrante's insight:

Uso il video del bravo Stefano de Michino per rispondere ad alcune domande che sorgono spontaneamente guardando molti video sulla rete:

Un massaggio  per essere "emozionale" deve essere "sessuale"?
Giocare con l'energia degli opposti?
Utilizzando tanto olio e "giocando" con lo scivolamento come unica manualità? 

 

Certo è che l'aspetto "sessuale" di un essere umano raccoglie molte emozioni, quindi la domanda potrebbe ricevere una risposta secca: SI!

 

Anche è vero che spesso alla sessualità, quella vera, intima, quella dell'anima, non sono sempre legate emozioni piacevoli, al contrario, spesso l'attività sessuale viene utilizzata per "rimuovere" emozioni e sentimenti "forti". 

 

La mia esperienza è che l'attività non è Sentire, ma neppure il suo contrario. Si può "fare" sentendo, ma non sono la stessa cosa e non sempre sono "amici".

 

Un massaggio "scivoloso" stimola in modo naturale il rilascio di endorfine[1], è un effetto naturale del corpo. L'endorfine sono sostanze prodotte dall'ipofisi (nel cervello) e hanno effetti analgesici. Chimicamente sono classificabili come opiacei.  Quindi l'effetto principale di un massaggio "scivoloso" è il rilassamento  analgesico [2]. Come prendere un antidolorifico, senza effetti collaterali (per il fegato o lo stomaco).

 

Per rispondere alla prima domanda vado alla radice della parola emozione [3], che viene dal latino e vuol dire trasportare fuori, smuovere, scuotere.

 

Un massaggio per essere emozionale dovrebbe "smuovere", portare dal profondo verso l'esterno, davanti ai nostri occhi e mostrarci qualcosa di cui non siamo consapevoli. 

 

Ecco, una mezza risposta sta arrivando: emozione NON è eccitazione sessuale, ne analgesia (assenza di dolore), ma può essere anche queste cose... 

 

Mi chiedo se una tecnica di massaggio "scivolosa" possa offrire qualcosa in più dell'analgesia e dell'eccitazione sessuale...

 

Tu cosa ne pensi?

 

 

Webgrafia:

 

[1] Endorfine, http://goo.gl/3nDw8

 

[2] Analgesico, http://www.treccani.it/vocabolario/tag/analgesico/

 

[3] Emozione, http://www.etimo.it/?term=emozione

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio che vibra? Si, No grazie!

Jivan Ferrante's insight:

Questa volta ho bisogno di almeno 3 video per raccontarvi questo tipo di tecnica di massaggio.

 

Il primo video è quello di Bodyology, il simpatico insegnante con un ottimo inglese che ci spiega e mostra questo massaggio di "vibrazioni-oscillazioni".

 

Il secondo video è di un terapista che mostra la tecnica Trager, un approccio diverso rispetto al primo, più lento e "accogliente".

 

Il terzo video è della Scuola Osho Rebalancing di Unmila Malfatti( sono presente nel video), ed è un esperimento della tecnica Joint Release a 4 mani

 

In principio si chiamava tecnica Trager. Un fisioterapista americano che mise appunto una serie di manualità che permettevano di migliorare la mobilità degli arti e la flessibilità di tutto il corpo, riportando spazio nelle articolazioni.

 

Negni anni '80 questa tecnica fu maneggiata da molti bodyworker, uno dei quali era Henry Peloquin (diventato famoso per la tenica del Rebalancing) , un passato da ballerino e una fervente creatività. Nacque il Joint Release, la danza delle articolazioni oppure il massaggio che lavora con l'acqua (interna al corpo).

 

La differenza tra il Trager ed il Joint Release è molto sottile, ma si può riassumere con la frase:

 

"...più l'onda-oscillazione parte da lontano più arriva in profondità!"

 

Nel Joint Release (quello vero) il movimento oscillatorio dell'operatore arriva dal bacino, dai piedi e le braccia restano ferme o quasi.

 

Le vibrazioni e le oscillazioni come è stato dimostrato da molti ricercatori, sin dagli anni '60, sono capaci di "riprogrammare" o stimolare le connessioni neurologiche, ottenendo miglioramento dell'elesticità e aumento delle prestazioni meccaniche in alcuni sport.
Questi studi hanno portato alla creazione delle pedane di vibrazioni, la famosa Pedana di Bosco (ricercatore italiano). Questo tipo di pedane emettono vibrazioni con una frequenza alta (fino a 30 oscillazioni al secondo).

 

Anche se simili le stimolazioni hanno un obiettivo diverso.

 

La tecnica di massaggio di Trager o Joint Release ha l'obiettivo di "cullare" le articolazioni, permettendo alla vibrazioni di arrivare in tutto il corpo, aiutando a "mollare" tensioni profonde (come nelle anche, nelle spalle, nel collo, tra le vertebre sacro-lombari).

 

Il primo video è ottimo modo di introdurre questo tipo di massaggio, ma la sua dimostrazione pratica è molto simile al lavoro che potrebbe fare una pedana elettro-meccanica: poco "in ascolto".

Se un cliente vuole un massaggio da un terapista umano, allora sta cercando la migliore delle "macchine" al mondo, con la più alta sensibilità e precisione esistente. Capace di ascoltare il corpo del cliente e modulare la frequenza delle oscillazioni. Se è possibile partendo dal proprio bacino, dal proprio grounding, arrivando in profondità anche con un oscillazione di bassa intensità, ma che supera ogni tensione muscolare.

 

Riassumendo: se trovate nella rete un video che scuote le gambe e le braccia o altre parti del corpo, fatte attenzione alla frequenza (la velocità delle oscillazioni) e da dove sta partendo il movimento:

 

- Dalla sue mani = pessimo, meglio la pedana

- Dalle sue braccia = così e così, può fare di meglio.

- Dal suo bacino = ottimo, questa è l'onda giusta!

 

 

Video 2:

http://www.youtube.com/watch?v=DWr7ehOHqvI

 

Video 3:  

http://www.youtube.com/watch?v=6Bng8Vfe6ik

 

Webgrafia:

 

http://www.albanesi.it/Arearossa/Articoli/04bosco16.htm

 

http://www.spaziopmr.it/approccio_trager.htm

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Approccio al massaggio connettivale

Jivan Ferrante's insight:

Questo video è ottimo per imparare l'approccio al massaggio connettivale: lento, lento... 

 

L'insegnante è molto simpatico, parla un inglese molto comprensibile e questo è importante se partecipi ad una formazione all'estero.

 

C'è solo una parte del sul modo di lavorare che non mi convince,

usa la forza del braccio sinistro per "spingere" il suo braccio destro, in questo modo è molto faticoso dare un massaggio connettivale profondo. 
Se provasse ad usare il suo peso naturale attraverso le gambe (grounding) potrebbe essere ugualmente lento (ottimo!) e molto più profondo (very very deep). Sopratutto eviterebbe la "faticosa" torsione del suo busto sul bacino...

 

Nonostante ciò è un bel video, l'insegnante comunica una "via" molto leggera per fare un lavoro profondo e delicato.

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggiare il collo in HD

Jivan Ferrante's insight:

Ancora una volta Jen Hilman ci mostra un ottimo video di massaggio in HD, con almeno due punti di vista diversi.

 

Interessante la sua voce che accompagna il video: lenta e rilassata.

Mostra come lavorare con lentezza il collo da una posizione comoda e con movimenti lenti ma incisivi.

 

Da notare: quando sposta il collo a destra muovendosi anche lei a destra, in questo modo rimane comoda sulla sedia e il movimento è più lento e "efficace".

 

NON mi piace il lavoro sulla testa, in particolare sulle tempie e nella zona dei capelli: troppo veloce. 

more...
No comment yet.
Scooped by Jivan Ferrante
Scoop.it!

Massaggio ai piedi in HD

Jivan Ferrante's insight:

Ottimo video in HD. Ci sono due telecamere e un ottimo montaggio. 

Un esempio di massaggio ai piedi interessante.

Puoi notare il movimento tra le piccole giunture dei piedi ed l'indicazione di un lavoro sulle caviglie e le anche.

 

Un occhiata alla struttura anatomica del piede:

 

http://www.foottrainer.com/images/anatomy3.jpg

 

 

more...
No comment yet.