Thanks Attitude
Follow
Find
1.0K views | +1 today
 
Thanks Attitude
Thaatt è un percorso che porta a trovare armonia  nelle relazioni /// Thaatt is a path to find harmony in relationships
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Qual'é la nostra "sfida" evolutiva?

Qual'é la nostra "sfida" evolutiva? | Thanks Attitude | Scoop.it
Prima di venire al mondo scegliamo la famiglia, il luogo e l'ambiente in cui crescere per un preciso fine evolutivo. A livello di anima é molto chiaro, ma appena nasciamo, quasi tutti ci dimentichiamo di questo. Sottolineo quasi tutti perché molte persone, e tra queste sicuramente moltissimi bambini di oggi, nascono con piena coscienza di chi sono e di cosa sono venuti a fare nella loro vita.In ogni caso, la maggioranza degli individui non é cosciente del proprio compito, e da qui nasce la sofferenza. Se guardiamo la nostra vita solo con gli occhi della mente, ci imprigioniamo nel dolore perché sicuramente ci saranno tante cose che non funzionano...genitori "terribili", vita "sfortunata",  partners "sbagliati"... e si potrebbe continuare l'elenco all'infinito, ascoltando semplicemente le persone che intorno a noi si lamentano senza sosta. Per molti é un destino inevitabile perché credono (é appunto una credenza, ma molto radicata) di non avere assolutamente nessun controllo o potere sulla propria vita. Per chi invece, ad un certo punto, inizia a chiedersi come funzioni l'esistenza, la vita riserva molte sorprese... Risvegliandosi dal "sonno" in cui siamo piombati alla nascita, ci accorgiamo di essere qui per dei motivi ben precisi, e le persone  che fanno parte della nostra vita sono proprio quelle che abbiamo scelto a priori per "co-creare". Dentro ogni essere umano c'é una potentissima spinta di guarigione che porta a vivere determinate esperienze solo ed esclusivamente per un fine evolutivo. Modalità limitanti di comportamento vengono sperimentate e ripetute all'infinito finché un individuo inizia a rendersene conto e riesce a FARE IL SALTO, ad ANDARE OLTRE, a CAMBIARE LETTERALMENTE IL CORSO DEGLI EVENTI.  Ci sono famiglie in cui é necessario imparare a gestire la rabbia in modo corretto (senza soffocarla né tantomeno farla esplodere contro qualcosa o qualcuno, ma semplicemente riconoscendola come una delle tante emozioni dell'essere umano), altre in cui ci sono difficoltá a riconoscere il proprio valore, altre ancora in cui sembra prevalere sempre la convinzione del non meritarsi quello che di bello ha da offrire la  vita.   É importante auto-osservarsi ed individuare ció che tende a ripetersi, sia nella nostra vita personale sia in quella dei genitori, nonni, bisnonni ecc. da cui deriviamo, proprio per capire qual'é la nostra SFIDA EVOLUTIVA, quella che ci caratterizza maggiormente. Solo a questo punto si puó ANDARE OLTRE ed ESSERE LA SVOLTA . Noi siamo esseri potentissimi e in ogni momento creiamo la nostra esistenza, che ne siamo coscienti oppure no. Rendersi consapevoli di questo cambia totalmente e definitivamente il corso della vita. Maria Teresa Frezet (www.thaatt.com)
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Nutrirsi d'amore, nutrirsi di paura

Nutrirsi d'amore, nutrirsi di paura | Thanks Attitude | Scoop.it
L'essere umano vive e cresce grazie al nutrimento.  Quando siamo  nel grembo materno, tutto avviene automaticamente attraverso il cordone ombelicale e, oltre alle sostanze utili allo sviluppo della parte fisica, ci arriva anche un altro tipo di nutrimento piú "sottile" ma non per questo meno importante: le emozioni che vive la mamma.Sin da quando siamo immensamente piccoli dunque, iniziamo a dare una certa direzione alla nostra esistenza. Dal momento della nascita in avanti, oltre che di cibo, continuiamo ancora a nutrirci anche di emozioni e, a seconda delle esperienze che ci troviamo a vivere, ci abituiamo ad un "cibo" piuttosto che ad un altro. Se intorno a noi ci sono soprattutto amore e fiducia, questi diventano gli "alimenti" principali della nostra vita, mentre se fin da piccoli sperimentiamo per lo piú un clima di tensione e paura, impariamo a cibarci proprio di questo. Diventando adulti tendiamo automaticamente a riprodurre il tipo di "alimentazione emozionale" che abbiamo conosciuto da piccoli, ricreando una famiglia molto simile a quella che abbiamo interiorizzato.Tutto questo viene ripetuto per generazioni e generazioni fino a quando interviene qualcosa che ci fa prendere di colpo coscienza dello schema che stiamo ripetendo: talvolta  ci "risvegliamo" grazie ad una malattia, un lutto, una separazione o, più semplicemente, perché é arrivato il momento per una crescita interiore. Quando accade questo salto di consapevolezza,  possiamo iniziare davvero a SCEGLIERE ció di cui vogliamo nutrirci per dare un corso diverso alla nostra esistenza e per trovare la strada piú adatta a trasformare i condizionamenti limitanti in risorse, e la paura in fiducia e amore. Maria Teresa FrezetWww.thaatt.com Foto by: www.newliferadio.it
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Accettare e accettarsi...perché é cosí difficile?

Accettare e accettarsi...perché é cosí difficile? | Thanks Attitude | Scoop.it
L'effetto specchio é il risultato del guardare se stessi attraverso gli altri, riconoscendo quelle parti di sé che sono le emozioni.  Se ad esempio abbiamo uno scontro con qualcuno e sentiamo della rabbia, tendiamo a dire "....quella persona mi ha fatto arrabbiare!.... É colpa sua se sento rabbia!"  In realtà l'altro è solo uno specchio che ci fa vedere qualcosa di nostro, cioé la NOSTRA rabbia. Quando prendiamo coscienza di questo, abbiamo una GRANDE OPPORTUNITÀ di conoscenza di noi stessi per un fine evolutivo: POSSIAMO INIZIARE AD AUTO-OSSERVARCI. É a questo punto che molti si scoraggiano, perché sembra un lavoro enorme da fare su di sé e molti si chiedono "... Ma anche se riconosco che quella persona mi fa vedere la mia rabbia, come faccio ad accettarla?" La difficoltà sta proprio nel fatto che si tende a pensare che ACCETTARE sia una sorta di sconfitta, un "rassegnarsi" e "piegarsi" a qualcosa di piú grande. Si tende a pensare di dover tenere sotto controllo il sentire dicendo "... Devo accettare la mia rabbia e dunque vuol dire che non dovrei piú sentirla..."Si tende, insomma, a legare l'accettazione ad una sconfitta e dunque ad una debolezza. In realtà ACCETTARE non è nulla di tutto ció. ACCETTARE vuol dire semplicemente OSSERVARE SENZA GIUDIZIO, dando a noi stessi il PERMESSO di sentire ció che sentiamo!Tradotto in esempi pratici, vuol dire "SENTO RABBIA E MI PERMETTO DI SENTIRLA, cosí come sento e mi permetto di sentire le altre emozioni... Tristezza, gioia, malinconia..." La nostra difficoltà nel far questo è che abbiamo imparato in passato che certe emozioni sono inopportune e ci giudichiamo "sbagliati" se invece le sentiamo. Autorizzandoci a sentire, ci autorizziamo ad accettare che sia cosí e non c'épiú bisogno di scaricare su qualcun altro il "peso" di questo sentire, non diremo piú "...é colpa sua se sono arrabbiato!" Ma semplicemente diremo a noi stessi "... Lui/lei mi fa sentire rabbia e mi permetto di sentirla in tutta la sua intensità!"E, cambiando questa prospettiva su noi stessi, tutto sarà molto piú semplice e ci sentiremo alleggeriti e LIBERI di ESSERE noi stessi in tutte le nostre sfaccettature!   Thanks Attitudewww.thaatt.com
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

La serenità é una scelta

La serenità é una scelta | Thanks Attitude | Scoop.it

In ogni momento della nostra vita possiamo letteralmente scegliere la serenitá, che é quella condizione di equilibrio che ci permette di vivere pienamente la vita senza essere troppo "dentro" le cose.

 

Siamo sereni quando, alzandoci al mattino, proviamo gratitudine per nessun motivo in particolare; semplicemente perché SIAMO!

 

Detto così sembra qualcosa di difficile realizzazione, ma in realtá ognuno di noi ha il reale potere di cambiare le cose....sempre che lo voglia!

 

Noi esseri umani siamo creatori della nostra vita, e costantemente scegliamo che realtà vivere, che ne siamo consapevoli o meno. Naturalmente, quando iniziamo a renderci conto che sono i nostri pensieri ripetuti uniti alle nostre emozioni che attirano persone e situazioni, possiamo davvero invertire la tendenza e iniziare a creare sempre di piú quello che desideriamo.

 

Talvolta, ciò che scoraggia le persone nel fare questo, é il lasso temporale che trascorre tra ció che si desidera e il momento in cui si inizia a crearlo nella realtà e questo dipende dal fatto che un  reale cambiamento puó solo passare attraverso un totale CAMBIO DI PROSPETTIVA.

 

Risentimenti e sensi di colpa ci tengono inchiodati in dinamiche di sofferenza, e solo quando stiamo  male e, soprattutto, siamo STUFI DI STAR MALE, possiamo davvero fare quel salto che ci porta a cambiare visione. A quel punto arrivano le soluzioni e si aprono strade nuove. 

 

Un reale cambio avviene solo guardando noi stessi attraverso quello che gli altri ci fanno provare.... Le persone che ci fanno arrabbiare o sentire in colpa ci stanno dando una grande mano a capire quali sono le parti che dentro di noi ci stanno frenando. E, come ci insegna la fisica quantistica, con il semplice atto di osservare e accettare queste parti, senza giudicarle sbagliate o ignobili, ecco che puó avvenire il miracolo.... E quello che fino a ieri sembrava impossibile cambiare, muta come per magia ... la gratitudine diventa il risultato di tutto ció e la serenitá diventa la nostra condizione di vita sempre piú costante...

 

 

 

more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Relationships
Scoop.it!

Stop Fighting With Your Partner, and Start Fighting With Yourself | Quentin Hafner, LMFT

Stop Fighting With Your Partner, and Start Fighting With Yourself | Quentin Hafner, LMFT | Thanks Attitude | Scoop.it

Stop Fighting With Your Partner, and Start Fighting With Yourself".   

What Most People Want Out Of Couples Therapy

The majority of couples who enter couples therapytypically want one thing: They want their spouse to be different.  Many people in unsettling and dissatisfying relationships have come to believe that their discomfort or unhappiness is a result of their partner’s actions, and if only their partner would change, things would feel and be much better. The problem herein lies usually that both parties in the relationship want each other to change, and most typically neither of them are willing to change.  And so, we have a classic standoff; you change first, then maybe I’ll consider changing.  In other words, “I need YOU to be different, because I am fine”.


Via Dr. Amy Fuller
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:

Our partner is like a mirror and the things we don't like in him/her are the things that we don't like in ourselves! There is no point in breaking the mirror! Things will always stay the same untill we understand that we can only change inside ourselves! when a real change occurs, the whole reality around us changes!

more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Healthy Marriage Links and Clips
Scoop.it!

Marriage Confessions | Laugh. Fight. Stay Married

Marriage Confessions | Laugh. Fight. Stay Married | Thanks Attitude | Scoop.it

Via billcoffin
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Imparare a perdonare se stessi e gli altri

Imparare a perdonare se stessi e gli altri | Thanks Attitude | Scoop.it
Il perdono è un concetto olistico, che prescinde da qualunque fede; è qualcosa che viene da dentro, che comprende rabbia, dolore e frustrazione.
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:
Si tratta di un passaggio verso la compassione...
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Riflessioni sulla rabbia...

Riflessioni sulla rabbia... | Thanks Attitude | Scoop.it
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:

Nel mio lavoro di terapeuta olistica, incontro molto frequentemente persone che hanno problemi del gestire o semplicemente nel nominare la rabbia! Ma questa potente emozione, di per sé, non ha nulla di negativo.... Semmai é "negativo" il giudizio che noi mettiamo sulla rabbia! 


Le reazioni piú comuni sono infatti la paura della rabbia (e allora la si  soffoca) oppure l'incapacitá di esprimere correttamente l'emozione, senza negarla ma senza "lasciare terra bruciata" dietro di sé. 


La rabbia, infatti, ha un ruolo molto importante per l'essere umano, perché permette di prendere coscienza della propria energia.

Naturalmente sta poi a ognuno di noi decidere cosa fare di questa energia... Si può continuare ad ignorarla, rimanendo in balia di sfoghi fini a se stessi, oppure guardarla con piú consapevolezza, accoglierla come una parte nostra e, quel punto, utilizzarla in modi piú costruttivi per aumentare la nostra parte creativa.

more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Attitude of Gratitude!
Scoop.it!

I am Gr8ful | Facebook

http://youtu.be/jLjVOvZufNM - great 8 minutes. The "Science" of gratitude :)”
Via Kim Serafini
more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Empathy and Compassion
Scoop.it!

Thank you to the Empathy and Compassion in Society Community - Empathy and Compassion in Society

Thank you to the Empathy and Compassion in Society Community - Empathy and Compassion in Society | Thanks Attitude | Scoop.it
Thank you for making Empathy and Compassion in Society 2013 such a remarkable gathering. 600 participants from 14 countries on all five continents attended the event - the youth gathering, the conference, the cultural evening and the workshops. Videos from the youth gathering will be available next week, in time for World Kindness Day on 13 November and for Anti-Bullying Week on 18-22 November. The conference videos including the powerpoint slides will be available to participants early in December.
Via Edwin Rutsch
more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Empathy and Compassion
Scoop.it!

Emotions are Not Bad Behavior - Blocking empathy

Emotions are Not Bad Behavior - Blocking empathy | Thanks Attitude | Scoop.it

Our evasive tactics are called "empathy blockers". Empathy blockers save us the trouble of listening, but they cost us our connection with each other.

 

Sometimes we use empathy blockers inadvertently because we are anxiously trying to save our children from emotional pain. Ironically, the greatest salve for our children comes from being heard, not from us trying to change how they feel. For all of these reasons, we all use empathy blockers from time to time, quite automatically and unconsciously. You could say we are all quite skilled at blocking. Here are some of the most common examples used when children become emotional:

 

by Robin Grille

 


Via Edwin Rutsch
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:

Interessante articolo che conferma come sia importante accogliere le emozioni per quelle che sono, perché ricordiamoci che i bambini imparano quello che sentono! E se per caso ci accorgiamo che i nostri bambini reprimono le emozioni invece di viverle con chiarezza, chiediamoci dove noi facciamo la stessa cosa e mettiamo in atto un cambiamento dentro di noi! SE CAMBIAMO NOI, LE PERSONE INTORNO A NOI NON POSSONO CHE CAMBIARE!

more...
Lon Woodbury's curator insight, October 18, 2013 11:51 PM

Interesting expansion on the damage sometimes done by acting on the impulse to save our children from hurt. -Lon

Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Empathy and Compassion
Scoop.it!

Gulley: Empathy most important part of leadership -

Gulley: Empathy most important part of leadership - | Thanks Attitude | Scoop.it

The former president of LaGrange College on Tuesday said empathy is the most important quality in today’s leaders.

 

Stuart Gulley, speaking to members of the LaGrange-Troup County Chamber of Commerce, said a new type of education called “design thinking” is getting some attention. The theory doesn’t put such great value on memorization of facts, since so much basic information may now be found via the Internet. Instead, people are taught to think creatively and work collaboratively, which leads into practicing empathy.

“If we had to diagnose the problems in Washington, D.C., it would be because of the leadership’s inability to be empathetic,” said Gulley, who now is headmaster at Woodward Academy in Atlanta.

 

by Jennifer Shrader Staff writer


Via Edwin Rutsch
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:

Interessante studio che riconosce l'importanza dell'empatia in chi occupa posizioni di leadership! L'empatia la si raggiunge auto-osservandosi e scoprendo le nostre emozioni grazie agli altri che ci fanno da specchio. Se a questo si unisce poi una sana dose di vera umiltà, il risultato porta alla compassione, all'empatia e alla collaborazione costruttiva con le persone!

 

maggiori info su www.thaatt.com

more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Trasformare Le Memorie

Trasformare Le Memorie | Thanks Attitude | Scoop.it
Cosa sono le memorie (memorie cellulari) e alcuni spunti per trasformarle attraverso, ad esempio, il LIfe Alignment
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Il bambino interiore

Il bambino interiore | Thanks Attitude | Scoop.it
Nella vita della maggior parte degli individui arriva, ad un certo punto,  un momento critico in cui si inizia a dare piú potere alla parte razionale a scapito della saggezza e spontaneità del bambino interiore. Ció avviene intorno ai 10/13 anni circa, quando si passa dall'infanzia alla pubertà. Ovviamente questo passaggio non ha lo stesso impatto per tutti, ma di fatto molte persone rinunciano alla magia dell'infanzia per inserirsi in schemi imposti dalla famiglia e dalla società, quasi come se il diventare adulti prevedesse necessariamente il dover rinunciare alla  parte bambina, considerata "sconveniente" dopo una certa età. Ma ecco che é proprio qui che inizia a mettere le radici la vera sofferenza, la quale, dopo qualche tempo si manifesterà con dolori vari, sia fisici che psicologici.É il nostro BAMBINO INTERIORE che protesta con voce sempre piú forte perché é stato messo in un angolino, schiacciato e dimenticato... Le convenzioni sociali ci portano a credere che la sola autorità da seguire sia la nostra mente... Ma la mente non è MAI un'autoritá! La mente è uno strumento favoloso col quale ci muoviamo nel mondo ma è appunto uno strumento che deve  essere al servizio del cuore, e non il contrario!Il cuore é l'energia che muove il nostro bambino interiore.... é quella PARTE DI NOI CHE SA in ogni momento cosa sia piú giusto  per la nostra serenitá e che chiede semplicemente di essere ascoltata. Ansia, crisi di panico, depressione ad esempio, sono i modi che ha il cuore per farci capire che SIAMO FUORI PISTA, che non siamo più allineati con chi siamo davvero e  solo il nostro io bambino, se lo riconosciamo, sa ricondurci sulla nostra vera strada. Naturalmente ci vuole una ferma intenzione per fare ció, perché si tratta di andare contro i preconcetti, le convenzioni, le abitudini e il giudizio altrui.... Come nella scena tratta dal film "Fuga di Mezzanotte" in cui il protagonista, prigioniero in un carcere turco, durante l'ora d'aria e in mezzo agli altri detenuti che girano in tondo in senso orario, si mette a girare in senso opposto e tutti cercano di convincerlo che sta sbagliando perché nessuno lo ha mai fatto! Ci vuole coraggio per scegliere di essere se stessi, ma il premio è una profonda e solida serenità... MarThanks Attitude
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

LIBERO ME, LIBERI TUTTI!

LIBERO ME, LIBERI TUTTI! | Thanks Attitude | Scoop.it
Vi ricordate questa frase che si usa quando si gioca a nascondino? Nella spontaneitá dei bambini é racchiusa molta saggezza in realtà.... Sí, perché avanzando nella vita, coloro che sentono l'esigenza di andare piú in profondità nella conoscenza di se stessi, si rendono conto che ogni reale cambiamento interiore comporta anche un cambiamento nella realtá circostante. In qualche modo, ognuno di noi ha "bisogno" di specchiarsi negli altri.... Le emozioni che derivano dal contatto con l'altro sono in realtà qualcosa di nostro che si risveglia ogni qual volta ci troviamo in determinate situazioni. Sia che gli altri ci facciano vivere emozioni belle, sia che ci facciano nascere sentimenti più forti quali ad esempio la rabbia, si tratta sempre di una sorta di SPECCHIO nel quale vediamo noi stessi.Naturalmente questo non è semplice da accettare perché nessuno ci ha educato a riconoscere le emozioni come qualcosa di nostro e la società in cui siamo cresciuti ci ha abituati a vedere " L'ALTRO" come qualcosa di separato da noi.  In realtà siamo molto interconnessi, al punto da entrare in risonanza esattamente con le persone e le situazioni migliori che ci mostrano ciò che abbiamo dentro. Come delle vere e proprie calamite, attiriamo a noi energie simili..... Se dentro abbiamo prevalentemente rabbia, ci troveremo a vivere tante situazioni in cui uscirà la rabbia, cosí come se siamo tranquilli e in pace con noi stessi, avremo sempre piú a che fare con persone e situazioni tranquille. Spesso ci vogliono tanti anni e tanto dolore per arrivare a chiedersi "ma non sarò mica per caso io che mi attiro sempre certe situazioni?" E in realtà, quando si riesce ad avere questo istante di consapevolezza, si può dire che il 50% del lavoro è fatto. Il difficile è proprio arrivare a rendersi conto che "forse siamo noi a creare", al punto che molte persone non arrivano mai a questa presa di coscienza e continuano ad attribuire per tutta la vita la causa della loro infelicità a qualcosa di esterno. Ma un attimo di consapevolezza ci cambia in modo radicale perchè inizia ad insinuarsi in noi il dubbio e, una volta che sappiamo una cosa, non possiamo piú far finta di non saperla. Naturalmente si passa poi attraverso fasi alterne in cui se da una parte c'é la voglia di avanzare nella consapevolezza, dall'altra ci sono i momenti di "nostalgia" di quando si viveva nella totale inconsapevolezza. Si tende a pensare che fosse meglio non sapere, ma anche questa è pura illusione, perché semplicemente ci si era abituati ad una serenitá finta fatta di equilibri molto precari... Se invece si procede nella conoscenza di sé e si superano con pazienza le sfide dei dubbi e delle paure, il premio é un equilibrio autentico e duraturo. A quel punto non c'è piú bisogno di "obbligare" gli altri a farci vedere la nostra rabbia... Perché semplicemente siamo riusciti a vederla come qualcosa di nostro che fa parte dell'intero che ognuno di noi è. Il solo fatto di accettare qualcosa ci rende liberi dall'ossessione di quella cosa.... E dunque, se ci liberiamo noi, liberiamo anche gli altri!
more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Rapports Humains
Scoop.it!

L'intérêt de la métacommunication dans la gestion des conflits | Le blog des Rapports Humains

L'intérêt de la métacommunication dans la gestion des conflits | Le blog des Rapports Humains | Thanks Attitude | Scoop.it
La métacommunication est l'art de communiquer sur la communication. Très utile dans la gestion des conflits.

Via Christophe Peiffer
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:

Voilá une facon différente de communiquer si, bien sûr, nous avons appris à reconnaître et accepter nos propres émotions!

more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Mental Health & Emotional Wellness
Scoop.it!

Don’t Multitask: Your Brain Will Thank You | TIME.com

Don’t Multitask: Your Brain Will Thank You | TIME.com | Thanks Attitude | Scoop.it
Chronic multitasking could be making you less productive. Why? Because your brain is on overload.

Via Fuller Life Family Therapy, Dr. Amy Fuller
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:

Third level  Thanks Attitude explains exactly what happens when everything becomes a race! http://www.thaatt.com/en/levels/give-thanks-to-you/

more...
Fuller Life Family Therapy's curator insight, January 27, 6:33 PM

Multi-tasking is counterproductive and impacts our brains negatively. Some tips on changing multi-tasking habits.

Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Attitude of Gratitude!
Scoop.it!

Timeline Photos | Facebook

Timeline Photos | Facebook | Thanks Attitude | Scoop.it

Via Kim Serafini
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:
Happy New Year with this special wish!
more...
No comment yet.
Scooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica
Scoop.it!

Il dovere di essere felici!

Il dovere di essere felici! | Thanks Attitude | Scoop.it

Uno dei passi pratici da fare per "vivere" Thanks Attitude e che sottolineiamo in ogni conferenza è proprio ASSUMERSI LA RESPONSABILITÁ DELLA PROPRIA FELICITÁ.

 

Sì, perché quando capiamo davvero nel profondo che gli altri non sono altro che un nostro specchio, non abbiamo piú scuse per continuare a lamentarci! 

 

Se finora è stato comodo dare la colpa della nostra infelicità all'esterno, quando cambia la nostra consapevolezza, ci rendiamo conto che il "problema" non sono gli altri..... La fonte delle nostre difficoltà siamo solo NOI!!!!!

 

Anche se puó sembrare una tragedia, il sapere che siamo noi a creare tutto, ci dà anche l'immenso potere di cambiare la nostra realtà..... PROPRIO PERCHÈ DIPENDE DA NOI!!

 

A questo punto, lavorare su si sè per vedere tutto quello che blocca la serenità, diventa un vero e proprio dovere che abbiamo nei nostri confronti, e nei confronti dell'umanità intera!

 

...perchè una persona felice in piú sulla Terra, crea la Pace!

 

more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Attitude of Gratitude!
Scoop.it!

Timeline Photos | Facebook

Timeline Photos | Facebook | Thanks Attitude | Scoop.it
Ignite the Power Within Register for free NOW http://www.1shoppingcart.com/app/?af=1540198
Via Kim Serafini
more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from Empathy and Compassion
Scoop.it!

Why is EMPATHY the key to brand success in the 21st century?

Why is EMPATHY the key to brand success in the 21st century? | Thanks Attitude | Scoop.it
THE PROMISE OF EMPATHYIn 2008, Karina Encarnacion, an eight year-old girl from Missouri, wrote to President-elect Barack Obama with some advice about what kind of dog he should get for his daughters.She also suggested that he enforce recycling and ban unnecessary wars. Obama wrote to thank her, and offered some advice of his own: “If you don’t already know what it means, I want you to look up the word ‘empathy’ in the dictionary. I believe we don’t have enough empathy in our world today, and it is up to your generation to change that.” Graham Brown
Via Edwin Rutsch
more...
No comment yet.
Rescooped by Maria Teresa Frezet terapeuta olistica from eMotion
Scoop.it!

Annie Lennox on How to 'Catch' Creative Ideas

Annie Lennox on How to 'Catch' Creative Ideas | Thanks Attitude | Scoop.it
Insights from the Eurythmics star

Via Ida C. Young-Bondi
Maria Teresa Frezet terapeuta olistica's insight:

molto bella questa breve intervista a Annie Lenox che sottolinea come, in una professione e in generale nella vita, si debba sempre cercare dentro di sé quello che  appassiona;...altro punto fondamentale é concedersi di non essere sempre il migliore in tutto! Quest'ultimo concetto é importantissimo perché ci toglie dei grandi pesi e ci permette di vivere felici!

Basta guardare la vitalità e il magnetismo che sprigiona Annie per capire quanto sia vero!! 

more...
Ida C. Young-Bondi's curator insight, October 10, 2013 3:30 PM

Practice, be prepared...