Television format
Follow
Find
1.1K views | +0 today
Television format
Tv format and programmes around the globe
Curated by Alessia Fedele
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

McDonald Tv, presto in 800 ristoranti in California

McDonald Tv, presto in 800 ristoranti in California | Television format | Scoop.it

Un network televisivo in alta definizione, programmi che valorizzano le persone e le notizie locali, aree wi-fi. Così cambia il volto della grande Emme gialla.

 

La televisione classica, almeno negli Stati Uniti, ha perso il monopolio dell'intrattenimento poiché per guardare un programma non bisogna più sedersi sul divano di casa. Il piccolo schermo si muove con noi, grazie ad internet, dove dominano le realtà di You Tube, Netflix, Hulu e Facebook, e agli smatphone.

 

McDonald sta pensando in grande e per questa scommessa si è contornata dei migliori nomi nel campo dell'intrattenimento e dell'informazione.

 

La ChannelPort Communications LLC di Los Angeles, una compagnia specializzta in contenuti di intrattenimento, tecnologia e brand managment, seguirà tutte le fasi che precedono al lancio del network. Per quanto riguarda i contenuti, sopratutto quelli legati al puro intrattenimento, è stato arruolato Mark Burnett, autore di reality quali Survivor e The Apprentice. BBC America e KABC-TV si occuperanno dell'informazione.

 

La programmazione, al momento, è stata concepita in cicli di un'ora suddivisa in diversi programmi di circa 20 minuti: The McDonald Achievers, gli atleti migliori delle high school locali; Mighty Moms, le mamme del mese; Mc Donald's Channel Music News con notizie dal mondo della musica; Vimby, uno spazio dedicato alle notizie di costume. Spazio poi alle news locali, diverse in ogni ristorante.

 

E la pubblicità? Immancabile.Otto minuti ogni ora saranno occupati dagli spot degli inserzionisti, McDonald ne avrà a disposizione solo uno e mezzo. Immancabile poi il prossimo lancio anche dell'applicazione per gli smarphone.

 

I diversi ristoranti coinvolti cambieranno il look: grandi schermi verranno installati nei fast food coinvolti, visibili nel 70% del locale, corredati di altoparlanti fissati anche nel soffitto. 

 

Un'operazione faraonica, innovativa e ambiziosa: i dirigenti di Channel Port puntano a conquistare un'audience di circa 20milioni di persone al mese. Un progetto che includerà presto ulteriori novità, legate sopratutto all'interattività e ad internet.

 

Il vero obiettivo è quello di riuscire ad espandere questo modello in tutti gli Stati Uniti.

 

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

In web diretta via chat in 100 nazioni: così Daria Musk è diventata la prima star musicale “+1″

In web diretta via chat in 100 nazioni: così Daria Musk è diventata la prima star musicale “+1″ | Television format | Scoop.it

La musica, negli ultimi anni, ha trovato una nuova casa, quella della rete. Prima era Myspace, poi Facebook ora Google+ che trova forse una collocazione nel mare dei social network.

 

Se anche i talent possono andare stretti, poiché c'è sempre e comunque una logica televisiva alla quale obbedire, Google+ fa la differenza. A patto che il talento ci sia per davvero e ben si coniughi alla sapiene conoscenza dei social network. Ecco perché sono ad emergere grazie a queste nuove forme espressive sono sempre più i cosidetti nativi digitali. L'ultimo nome, di un movimento in continua evoluzione è quello di Daria Musk che con la sua canzone "+1" ha ridato impulso al social targato Google oltre che alla propsia carriera in rete cliccabile qui >http://www.youtube.com/user/DariaMusk 

 

Il mondo del cinema e della discografia, sopratutto a stelle e strisce, se ne sta accorgendo., lo si nota anche dall'abbassamento dell'età media di attori e cantanti che sfilano sui red carpet dei rispettivi premi di settore.

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

tweetTV: debutta la guida tv in chiave social.

Scorrere i canali per sapere cosa c'è in televisione appartiene all'era analogica. Sopratutto negli Stati Uniti dove una start up texana tweetTV, fondata da Bradley Markham, ha risolto il problema. 


Lo stesso imprenditore, ha affermato, che era stufo di perdere tempo a cercare cosa guardare in tv, curioso di sapere sia cosa stessero seguendo altre persone sia cosa valesse la pena guardare.


Detto fatto. Ha quindi creato una guida dinamica per la social tv che ha debuttato negli Stati Uniti riscuotendo un buon successo. 


Il meccanismo di base è un costante monitoraggio dei tweet relativi ai programmi tv ora per ora, una sorta di tweet rate, che stila poi una vera e prorpia classifica di gradimento.


Scelto il programma in base al gradimento, l'utente ha anche la possibilità di entrare nella tweet room dove può scambiare idee e opinioni con quanti stanno guardando lo stesso programma. Sullo sfondo dello schermo resta sempre visibile la guida tv dinamica in modo da cambiare non solo ciò che si guarda ma anche la stanza di conversazione.


A breve l'applicazione per smartphone e un'estensione ad altri paesi.

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

A Game of Honor: una web serie prodotta dalla CBSSports.com

Cosa lega la preparazione atletica a quella militare?

 

E' quello che si è chiesta la CBS Sport, produttrice del documentario e della webserie A game of honour. Dieci puntate per raccontare come si svolge la preparazione militare nelle due più importanti e antiche accademie americane, West Point e Annapolis, ma anche la preparazione atletica in vista dell'incontro annuale Army and Navy Football in programma il 10 dicembre. 

 

Jim Nantz, voce del canale statunitense dedicato allo sport, è il narratore di questa serie che segue la vita atletica e privata di alcuni giovani americani, atleti nelle high shool che stanno per lasciare e allievi delle due scuole militari.

 

Il 21 dicembre verrà poi trasmesso, in anteprima, il documentario che ha ispirato la serie A game of honour.

 

Uno sguardo inedito sul mondo dello sport, della scuola americana e della vita militare. Si inizia a combattere sul campo di gioco, poi questi ragazzi vedranno la guerra in faccia, al servizio della loro patria.

 

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Dal talent alla fiction: quattro nuovi personaggi in arrivo in Glee3

Quando Ryan Murphy scrisse le prime scene di Glee forse non immaginava il successo palnetario che la serie avrebbe avuto. Ad accrescere oggi l'attesa per il terzo capitolo, utlimo per alcuni attori, è stata una brillante idea dello stesso Murphy. 

 

Ha ben pensato di inaugurare un talent show dal titolo, poco originale quanto incisivo, The Glee Projetc. 12 concorrenti, 10 puntate settimanali per trovare il nuovo protagonista della serie tra prove di teatralità, tenacia, abilità nel ballo e Glle-ality.  

 

I concorrenti erano così talentuosi che è stato impossibile decretare un solo vincitore. Saranno così due i nuovi personaggi di Glee 3 che appariranno in sette episodi: il 18enne Samuel Larsen e il 19enne Damian McGinty, Jr. E ancora le due talentuose Lindsay Pearce e Alex Newell saranno inserite in due episodi ancora da decidere. 

 

Il network Oxigen si prepara ad una seconda edizione del Glee Project, certi che anche questa stagone televisiva della serie, sbancherà in termini di audience. Ugole d'oro siete avvertite.

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Bounce TV: dal 26 settembre la prima tv non a pagamento dedicata alla cultura afroamericana

Bounce TV: dal 26 settembre la prima tv non a pagamento dedicata alla cultura afroamericana | Television format | Scoop.it

Un nuovo canale televisivo arriva negli Stati Uniti. Lunedì 26 settembre inizia la programmazione di Bounce Tv, il primo network non a pagamento dedicato alla cultura afroamericana. 

 

Non ci saranno, almeno all'inizio, programmi in anteprima ma verranno riproposte serie che hanno segnato un momento decisivo nella cultura, televivia e non, d'America: parliamo della blaxploitation. Che in questo caso possiamo allargare anche alle serie tv, alla musica e allo sport. 

 

Il palinsesto delle prime ore di Bouce Tv prevede molta fiction, come Judge Hatchett andato in onda dal 2000 al 2008; i relity show come Real Life; lo sport con Inside the game, lo stesso che per anni ha mostrato gli sportivi afroamericani di successo. La musica con Soul Train, il programma che per 37 anni ha raccontato le tendenze del settore, e con Back Stage Pass, un dietro le quinte di concerti e performance gospel e RnB.

 

Non mancano i film. Il primo ad essere trasmesso sarà The Wiz: il Mago di Oz in versione afroamericana del 1978, ambientato a New York e interpetato da Diana Ross e Michael Jackson.

 

Speriamo che per il futuro, oltre a celebrare e onorare il passato, verrà presentanto anche un programma nuovo che parli e illustri la cultura afro americana dell'era Obama.

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

La tv australiana fa posto alle webserie: Valemont in programmazione dal 9 agosto

La tv australiana fa posto alle webserie: Valemont in programmazione dal 9 agosto | Television format | Scoop.it
La televisione australiana ABC2 tramsetterà dal 9 agosto la webserie Valemont prodotta nel 2009 da MTV Networks e Verizon Wireless.

La protagonista è Sophie (Kristen Hager) che decide di indagare sulla misteriosa scomparsa del fratello Eric (Eric Balfour). studente della Valemont Univeristy. All'obitorio deve riconoscere il corpo del ragazzo che però è completamente nero perché carbonizzato. La scaltra protagonista non crede a questa storia, vuole vederci chiaro ed ha un piano.

Ruba il cellulare di Eric e l'identita a Sophie Fields, una studentessa che non frequenterà l'univeristà Valemont perché incinta. Si infiltra così nell'esclusiva quanto misteriosa univeristà del Massachusetts per smascherare i segreti dietro quelle spesse mura. Ad aiutarla i messsaggi e video contenuti nel cellulare di Eric.

Per svelare il mistero ci vorranno sei settimane e 35 micro episodi da 2 minuti e mezzo ciascuno in onda dal 9 agosto.

Il trailer
http://www.youtube.com/watch?v=vNURhLzdDN4
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Anche i mormoni cercano l'amore on line

Anche i mormoni cercano l'amore on line | Television format | Scoop.it
Alla parola mormoni l'immagine che si associa è quella evocata da La casa nella prateria o dalla Signora del West: campagna americana, calesse al posto della macchina, abiti di oltre un secolo fa e matrimoni combinati.
Forse non è proprio così, almeno per Ashley Chapman che attraverso un reality via web sta cercando l'uomo giusto con il quale mettere su una famiglia e che abbia i miei stessi valori. 22 speed date, 8 contendenti selezionati ma solo 1 di loro avrà il piacere di conoscere i genitori della ragazza.

Una crew di volontari e una fan base che sta crescendo aspetta solo che Ashley trovi l'amore per il perfetto happy ending.
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Reality show e cambiamenti climatici: firma Al Gore

Reality show e cambiamenti climatici: firma Al Gore | Television format | Scoop.it
The Climate Reality Project, si chiama così il prossimo impegno mediatico di Al Gore. L'ex vice presidente americano continua a battersi contro i cambiamenti climatici che sempre più spesso vengono minimizzati. Ma ogni giorno, come afferma il comunicato del progetto, siamo testimoni oculari di improvvise ondate di caldo torrido e di violente piogge torrenziali. Questa è una vera e propria crisi climatica anche se viene negata l'evidenza.
Cosa fare per catalizzare l'attenzione su questo problema? Un reality che collegherà tutto il mondo per 24 ore. L'appuntamento è per il 14 e 15 settembre, su internet: 24 presentatori, 24 fusi orario, 13 lingue ed 1 solo messaggio: salviamo il pianeta.

Ogni ora, ogni persona che vive sulla propria pelle il cambiamento climatico potrà collegarsi e raccontare in diretta la propria esperienza relativa ai repentini cambiamenti climatici.

Per saperne di più c'è il blog dell'iniziativa, http://climaterealityproject.org, i tweet http://twitter.com/#!/climatereality e Youtube http://www.youtube.com/user/ClimateReality
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Le sopa opera della Abc si rifanno il look e diventano webserie

Le sopa opera della Abc si rifanno il look e diventano webserie | Television format | Scoop.it
Due delle sopa opera storiche della Abc sbarcano sul web e lasciano la televisione. Lo ha annunciato il canale statunitense: in questo modo verranno lanciati due nuovi show, uno sulla moda e uno sulla corretta alimentazione per perdere peso. Trasmissioni più aderenti al gusto dell'audience del daytime. Un bel salto nel futuro per le due soap, One life to live iniziata nel 1968 e per All my children lanciata nel 1970, che potranno così trovare un nuovo pubblico.
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Martha Stewart produce una webserie per i bambini

Martha Stewart produce una webserie per i bambini | Television format | Scoop.it
La presentatrice e e donna d'affari americana torna indietro nel tempo, ai suoi 10 anni. Miracoli dei cartoni animati e della web serie "Martha & Friends" che andrà in onda sul canale Aol Kids. Assieme alla versione giovane della Stewart ci saranno tre dei suoi migliori amici e due cani parlanti.
"I bambini hanno una straordinaria immaginazione. Sono orgogliosa di far parte di questo progetto che incoraggia, celebra e premia la loro innata creatività e curiosità" afferma la bionda Martha. Il suo obiettivo? Spera che questa serie possa ispirare una nuova generazione di "do-it-yourselfers".
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Facebook verso la social tv: guida ai programmi in base a ciò che i tuoi amici stanno guardando

Facebook verso la social tv: guida ai programmi in base a ciò che i tuoi amici stanno guardando | Television format | Scoop.it
Il mondo dei mass media così come lo conosciamo potrebbero avere le ore contate. Il messaggio arriva da Facebook ed è molto chiaro: la social tv sta arrivando.

Andy Mitchell, a capo del dipartimento per lo sviluppo strategico del social network, nella conferenza PromaxBDA dello scorso mercoledì ha parlato di come la compagnia per la quale lavora possa aiutare la televisione a convivere con il cosiddetto "social world".

Il primo significativo passo in questa direzione potrebbe includere le cosiddette guide tv. Con l'aumento del numero dei canali diventa sempre più complicato sapere cosa viene programmato e cosa possa veramente interessare lo spettatore. La soluzione? Una guida che si basa su ciò che i rispettivi contatti di Facebook stanno guardando. Questa l'idea presentata da Mitchell.

In questo modo c'è la possibilità, da parte degli utenti, di diventare amici di persone che hanno gli stessi gusti in materia televisiva. Dall'altro, chi produce contenuti, riesce ad avere uno sguardo più ampio sul pubblico e arrivare, allo stesso tempo, ad un pubblico più vasto e diversificato.
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

India: tutta la televisione in una toolbar

India: tutta la televisione in una toolbar | Television format | Scoop.it
Che l'india fosse una delle nuove economie emergenti tecnologicamente più avanzate nessuno aveva dubbi. Quello che forse non ci si aspetta è l'attenzione per la televisione lontana dal cliché del bollywood format e sempre più orientata ai reality show.
La fascia del prime time è stata rinnovata: spazio ai talent che hanno per protagonisti i bambini, stelle della canzone e non solo. Lo sviluppo e l'attrazione che gli indiani riservano a questo mezzo di comunicazione è sancito anche dall'arrivo della Television Community Toolbar. Basta un download gratuito e in un click si riceve un aggiornamento costante e puntuale di tutti i programmi presenti nella tv indiana, direttamente sul proprio browser. La televisione diventa sempre più social.
more...
No comment yet.
Rescooped by Alessia Fedele from Musicbiz
Scoop.it!

Acappella Abbey Road: Sixteen glorious minutes of isolated Beatles vocal tracks

Acappella Abbey Road: Sixteen glorious minutes of isolated Beatles vocal tracks | Television format | Scoop.it
 
This will help you get over your summer has ended blues: the isolated vocal tracks from the side two medley from Abbey Road. Holy shit.

Not completely sans instrumentation, nevertheless the vocals are the important bits here.

Via Kristy Jackson
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Channel 4 e la social serie Desperate Scousewives

Perché  parlare di una serie che si preannuncia più kitch di Jersey Shore? Forse perché anche l'Inghilterra sta virando sin maniera sempre più decisa verso la social tv. A farlo non poteva che essere Channel4, uno dei canali più young oriented tra quelli di Sua Maestà.


Il 28 novembre verrà trasmessa la prima delle otto puntate della miniserie tv Desperate Scousewives, incentrata sulla vita mondana, poco misteriosa quanto scarsamente raffinta, delle bionde e cotonate celebrità di Liverpool. 


Per il lancio della serie il canale inglese ha ben pensato di strigere un accordo con la Zeebox Venture, la compagnia inglese specializzata in App per la tv nonché artefice dell'architettura del BBC iPlayer


Verrà presto rilasciata un'App per iPad, laptop e smartphone che consentirà, come il social insegna, un accesso simultaneo a Twitter, notizie, chat istantanee con altri utenti, informazioni ai programmi taggati.


Verranno sopratutto sviluppati contentuti creati ad hoc per il programma come il traduttore dallo slang di Liverpool all'inglese corrente. Si potrà poi accedere anche alle informazioni in tempo reale relative ai personaggi, agli argomenti chiave e ai luoghi che faranno da scenario alle avventure di queste mondane casalinghe di Liverpool.




more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Panasonic: crea app per la social tv

Panasonic: crea app per la social tv | Television format | Scoop.it

Panasonic, il colosso giapponese della tecnologia, vuole guadaganrsi un posto al sole nel mercato, in continua espansione, legato alla social tv.


Tra un mese negli Stati Uniti disponibile una app per Viera HDTV. In questo modo dallo schermo stesso del televisiore sarà innanzitutto possibile accedere a Facebook, Twitter. Ma la vera novità sono i numerosi servizi ai quali si potrà accedere: Netflix, Amazon Instant Video, HuluPLUS, CinemaNow, Ustream, Skype, Pandora, You Tube, Google’s Picasa Web Album, Wall Street Journal, Live, MLS, Fox Sports, Free Throw Body Media and Withings Body Mass Scale, Accuweather. Solo per citarne alcuni.


E se questo non fosse già abbastanza l'azienda del sol levante ha deciso di lanciare una app per il gioco grazie al contributo di PlayJam, la più grande piattaforma di social game, e il canale on demand BigFix, dedicato al mondo della televisione targato Bollywood.


Sembra inevitabile il cambiamento nel modo di guardare ma anche concepire la televisione.

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Yahoo! si rifà il look: nuove webserie e Yahoo Screen

Yahoo! si rifà il look: nuove webserie e Yahoo Screen | Television format | Scoop.it

Anche Yahoo! ha capito che la social tv è il futuro. E in un contesto così competitivo vuole riprendersi un posto al sole, puntando sulle webserie. Dopo la fortunata esperienza di In the dressing room condotto da Cat Deeley, il gigante di internet ha pensato come muovere i prossimi passimi. E dalle parti di Sunnyvale si pensa in grande.

 

Nuove webserie, in gran parte pensate per un pubblico femminile. OMG! Now, show dedicato al mondo dello spettacolo e delle celebrità. Let’s Talk About Love (Parliamo d'amore), Reluctantly Healthy (In forma controvoglia) uno spazio in cui l'attrice Judy Greer dispensa piccoli consigli su come conquistare e mantenere la forma desiderata senza compiere troppi sforzi. Il sogno di molti, la realtà di pochi eletti, ci verrebbe da dire. Per gli inguiaribili romantici è stato presentato Ultimate Proposal (La proposta definitiva): il conduttore Cameron Mathison arriva in aiuto dei cuori solitari d'America che non solo troveranno la persona giusta, ma saranno in grado di a fare la perfetta proposta di matrimonio.

 

Poteva mancare la cucina? Beh decisamente no. Lo chef Fabio Viviani, divenuto una star oltreoceano dopo la partecipazione alla quinta edizione di Master Chef versione stelle e strisce nel 2009, conduce Chow Ciao!. In appena 5 minuti dispensa consigli e insegna a cucinare un piatto italiano. Per la prima puntata ha scelto la frittata, decisamente americanizzata: alta come come una pizza e guarnita con prosciutto e ricotta. Invitante, non c'è che dire. 

http://screen.yahoo.com/chow-ciao-frittata-the-perfect-italian-omelet-26795803.html

 

 

  

Yahoo! cerca però di sperimentare con una tipologia diversa di webserie. E lo fa producendo il progetto di Morgan Spurlock, regista e protagonista del documentario Super-Size me (2004) dal titolo Failure club ovvero Il club del fallimento. il regista newyorkese seguirà un gruppo di circa 7 persone che nella vita, nonostante avessero le potenzialità, hanno sempre fallito nella realizzazione dei loro obiettivi. Tra queste solo uno verrà scelto per concretizzare, finalmente, il proprio sogno. On line a novembre.

 

Le novità in casa Yahoo! non riguardano solo i contenuti ma anche il contenitore. E' stato infatti lanciato anche Yahoo Screen che presto, ha confermato Mickie Rosen, senior VP di Yahoo Media Network. Non solo sostituirà Yahoo! Video ma punta a diventare la library più importante della rete grazie ad accordi con oltre 70 società tra le quali figurano Hulu, CBS, Turner Sports, Discovery, Fox News, Fox Business, CNBC, Funny or Die e ABC News.

 

La televisione di nuova generazione si avvicina: personalizzata, fruibile in qualsiasi momento, in ogni luogo. 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Ashton Kutcher, star di Twitter, porta bene alla tv e al web

Ashton Kutcher, star di Twitter, porta bene alla tv e al web | Television format | Scoop.it

Negli Stati Uniti si inizia a parlare dell'effetto Twitter di Ashton Kutcher che ha debuttato nella nona serie di "Two and half man" (Due uomini e mezzo) della CBS.

 

Ha preso il posto di Charlie Sheen, deceduto per esigenze di copione alla fine della precedente stagione. E il pubblico non sembra sentirne la mancanza: basta guardare i numeri. Sono stati ben 28.7 milioni i telespettatori che hanno seguito la prima puntata della nona serie del programma.

 

Ciò che però ha impressionato gli analisti della Bluefilmlab è stata l'attività sul web attorno al programma. Kutcher, con gli oltre 7.000 followers del suo profilo Twitter (@aplusk) è riuscito a far vibrare la rete attorno ad una longeva sit com come questa: sono stai ben 92,000 i commenti scambiati attraverso i social network tra chi seguiva Two and half man.

 

Mai come oggi, conferma la società di analisi, l'attività dei social network attorno ad un programma tv era stata così intensa. La social tv diventa una realtà e la quaotidianità per molti telespettatori se ancora possiamo chiamarli così.

 

Altra considerazione importante, dall'analisi condotta dalla Bluefilmlab, è il sentimento di disaffezione nei confronti di Sheen che aumentava costantemente nell'ultima serie da lui interpretata.

 

Asthon Kutcher si conferma così come l'uomo giusto al momento giusto, come l'impersonificazione della rivoluzione digitale e del cross over tra mezzi di comunicazione classici e i social network.

 

 

>Per il video di questa prima puntata clicca qui

http://www.youtube.com/watch?v=GYBWwduAuG8

 

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Product Palcement nelle Web Serie

Product Palcement nelle  Web Serie | Television format | Scoop.it

Si concludono le riprese del secondo capitolo della web serie First Day, ambientata in una high school californiana. Appena 600.00$ per realizzarla, una frazione rispetto ai costi di uno stesso prodotto patinato per ragazze che un network televisivo dovrebbe sostenere. Anche perché ogni episodio realizzato dovrebbe durare decisamente più di 10 minuti.

 

Fin qui nulla di strano se non fosse per il product placement che entra prepotentemente anche in questo segmento di mercato. Kmart ha deciso di fornire tutto il guardaroba ai protagonisti, riuscendo così a fare una campagna pubblicitaria internazionale vera e propria che attraversa anche la rete. La serie conta già più di 2000 followers su Facebook. D'altronde quale migliore vetrina si potrebbe desiderare in questo momento ?

 

Quello che forse dovremmo chiederci è se questo ingresso del product placement porterà ad una necessaria mediazione tra la creatività di chi si sceglie il web per produrre in libertà e le esigenze di vendita.

 

Una risposta forse l'avremo a breve.

 

Per i più curiosi alcuni link utili

 

http://facebook.com/FDTheSeries

http://kmart.com/firstdance
http://twitter.com/F1rstDay

http://youtube.com/show/FirstDay

 

more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Matrimoni gay: Jane Espenson produce la web series Husbands

Matrimoni gay: Jane Espenson produce la web series Husbands | Television format | Scoop.it
La società è ancora sciettica sul tema dei matrimoni gay, in televisione ancora non se ne parla: nelle diverse sit-com il gay è di solito il coinquilino e migliore amico della protagonista sfrotunata in amore. Sul web invece si sperimenta in totale libertà. Questo ha pensato la produttrice Jane Esperson, la stessa di Buffy l'ammazza vampiri, The O.C, Una mamma per amica, che ha presentato "Husbands", la sua ultima serie. Pardon webserie .

Due uomini, Cheeks e Sean Hemeon, una bionda, l'italo americana Alessandra Torresani sono i tre protagonisti di questa serie. La storia inizia a Las Vegas dove i Cheeks e Hemeon si ritrovano sposati: la mattina dopo però realizzano che forse hanno fatto il passo più lungo della gamba. Cosa fare? Divorziare? Assolutamente no: non vogliono diventare la pietra dello scandalo. Restano quindi sposati. E da questo punto in poi la commedia degli equivoci nella migliore tradizione americana ha inizio.

La produttrice Esperson ha ben pensato di girare 11 episodi da 2 minuti ciascuno: facili da vedere su internet ma sopratutto un'ottima puntata pilota per la televisione se assemblati. Perché è lì che vuole tornare con la sua idea di commedia contemporanea.

Curiosi? Bisogna aspettare settembre, intanto però c'è il sito della serie dove cercare curiosità
http://husbandstheseries.com/
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Amnesty International festeggia 50 anni con un canale Youtube e una web serie

Amnesty International festeggia 50 anni con un canale Youtube e una web serie | Television format | Scoop.it
Il 15 luglio sarà una data importante per Amnesty International, organizzazione no profit, fondata nel 1961 dall'avvocato inglese Peter Benenson.

Saranno ben 50 gli anni di attività e per celebrare questo traguardo verrà inaugurato un canale Youtube, Amnesty tv, e una webserie che verrà uploadata ogni venerdì con cadenza quindicinale. 15 minuti di sapiente mix tra news, con particolare attenzione ai diritti umani, puro intrattenimento in salsa british e testimonianze celebri.

Nella prima puntata interverranno il premio nobel Aung San Suu Kyi e il cofondatore di Wikipedia, Jimmy Wales, che parleranno del concetto di libertà online .

Appuntamento al 15 luglio su http://www.youtube.com/amnestytv
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Famous Food. Le star dei reality americani provano ad aprire un ristorante.

Famous Food. Le star dei reality americani provano ad aprire un ristorante. | Television format | Scoop.it
I protagonisti dei reality sono capaci di cercare un lavoro vero? Potrebbe essere questa la domanda che si sono posti i creativi di VH1's quando hanno ideato "Famous Food". Sette tra le più note star di questo genere televisivo, come Danielle Staub e Heidi Montag, sono state arruolate per partecipare a questo nuovo programma. Il premio in palio? La possibilità di aprire un ristorante a Hollywood, in Sunset Strip, magari in attesa della grande occasione.
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Teen Wolf, il remake è una webserie targata MTV e AT&T

Teen Wolf, il remake è una webserie targata MTV e AT&T | Television format | Scoop.it
Nel 1985, nel film "Voglia di Vincere", Michael J Fox era uno studente licantropo che cercava di nascondere il suo segreto nel liceo che frequentava. Se l'uomo lupo già allora intrigava le compagne di classe, nell'attuale epoca dei vampiri il fascino dell'essere metà uomo, metà animale torna prepotentemente in televisione e su internet. Teen Wolf, la serie tv di MTV ispirata al blockbuster diretto da Rod Daniel, diventa anche una web serie di sei episodi, prodotta in collaborazione con la At&T, dal titolo "Search for the cure", la ricerca dell'antidoto al morso del licantropo.
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

L'horror corre sul web: presto le riprese della serie Throwing Stones 2

L'horror corre sul web: presto le riprese della serie Throwing Stones 2 | Television format | Scoop.it
Il regista indipendente specializzato nel genere horror, John Keyes, dirigerà Throwing Stones 2, la web serie ideata e prodotta dalla Mingle Media TV. Le riprese inizieranno nel mese di luglio.

Un successo inaspettato per la serie che è diventata di culto non solo tra i teen ager ma anche tra i super boss di Mtv America.

Il primo capitolo di questa fortunata serie ha come protagonisti della storia un gruppo di studenti costretti ad andare a scuola di sabato. In classe impareranno a conoscersi e sostenersi pera sopravvivere al killer che li aspetta.
more...
No comment yet.
Scooped by Alessia Fedele
Scoop.it!

Cat Deeley per Yahoo: la web-serie In the Dressing Room. Una show nello show

Cat Deeley per Yahoo: la web-serie In the Dressing Room. Una show nello show | Television format | Scoop.it
La moda cerca nuova vita attraverso il web e lo fa attraverso la ex modelle e top model. Tra le pioniere c'è senza dubbio Tyra Banks che da novella Oprah Winfrey ha lanciato la sua personale webserie per arricchire il percorso iniziato in tv come produttrice e presentatrice di programmi à la mode. Ma non è l'unica.

Ultima, per il momento, a cavalcare quest'onda è Cat Deeley, ex modella e presentatrice inglese che alla moda deve tutto. Una carriera davanti alla macchina fotografica iniziata a 14 anni e proseguita sugli schermi di Mtv Europe ad inizio anni 2000 con il trendy show Stylissimo.
La carriera televisiva decolla, prima in Inghilterra e poi negli Stati Uniti. Il recente connubio con Yahoo! le dona nuovamente la corona di fashion icon. Con "In the dressing room" Cat viene seguita e spiata nel suo camerino dove si prepara prima di salire sul palco dello show "So you think you can dance" della Fox.

In ogni episodio la Deeley elargisce consigli di moda e di bellezza, parla del suo guardaroba e delle icone della passerella e non solo, fonte di ispirazione per il suo personale stile. Inoltre il programma offre la possibilità ai web-spettatori di vincere un capo del guardaroba della presentatrice tramite un concorso sul sito della web serie.

Moda, interattività, un show nello show: anche la moda diventa social.
more...
No comment yet.