Psicologia sistemica
Follow
Find tag "psicologia"
139 views | +0 today
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Davide Baventore - www.psicologiasistemica.net
Scoop.it!

Viterbo News 24 - Ispirato alla Madonna dei debitori, nasce il pronto soccorso del debito

BASSANO ROMANO – E' stato battezzato PSD, ma non ha nulla a che vedere con il vecchio Partito Socialdemocratico e non è nemmeno una nuova forza politica, si tratta invece dell'acronimo del ''Pronto soccorso del debito'', un'iniziativa nata con l'intento di mettere radici in tutta Italia, allo scopo di aiutare le persone afflitte dai gravi problemi fisici e psicologici dovuti all'indebitamento con le banche o, peggio ancora, con gli usurai che, in molti casi, sfociano in una vera e propria patologia: la sindrome da debito ingiusto. La nascita del PSD, come spiegano i promotori, è ispirata alla cosiddetta Madonna del debitore di Bassano Romano, così è stata chiamato dal proprietario un dipinto su tela rimasto per secoli in una grotta acquistata una decina di anni fa dallo psicologo e artista Gilberto Di Benedetto per essere trasformata pied à terre, ma che dopo il ritrovamento dell'icona risalente al XV-XVII secolo sarà trasformata in luogo di culto.

Ad avviso dei fondatori del PSD, la sindrome da debito ingiusto è ormai diventata la malattia del terzo millennio''. Ed ha ripercussioni pesantissime su chi ne è colpito. ''Provoca – spiegano - ipertensione e inappetenza, fino all’infarto o al suicidio. Miete vittime quotidianamente, soprattutto fra gli imprenditori. Il quadro clinico si evidenzia con esaurimento che può degenerare in delirio di rovina, ansia, turbe del sonno''. E ancora: ''Chi finisce in quel vortice subisce anche calo della libido, disturbi cardiocircolatori, alterazione della memoria, incapacità di concentrazione''. Altrettanto gravi i disturbi comportamentali, come ad esempio l'eccesso di alcol, fumo e la totale asocialità. La sindrome del debito ingiusto colpisce prevalentemente gli uomini, ma ha iniziato a mietere vittime anche tra le donne fra i 28 e i 40 anni.

Si tratta insomma di una vera e propria malattia che è stata valutata e classificata dal professor Antonio Vento, presidente dell'Osservatorio nazionale mobbing – bossing, in collaborazione con gli psicologi Massimo Marinelli e lo stesso Gilberto Di Benedetto tramite un'indagine a 360 gradi su circa 20 pazienti affetti dagli stessi sintomi.

L'intuizione è del professor Vento, che circa sei anni fa ha iniziato a ricevere pazienti con una forte depressione. Scavando nel loro passato è emerso che la patologia si era scatenata dopo che avevano chiesto prestiti alle banche con capitalizzazione eccessiva degli interessi. E proprio questa sarebbe la causa scatenante, in quanto inocula nel debitore un senso di frustrazione e di sottomissione ad un potere incontrollabile, di fronte al quale perde il controllo di sé e si scopre inadeguato. Così si generano depressione, ansia e tutte le altre sintomatologie. Fino ad arrivare, ai limiti estremi, a quello che il professor Vento definisce ''delirio di rovina'', uno stato borderline fra nevrosi e psicosi.

Per combattere la sindrome del debito ingiusto, dopo due anni di lavoro è stato messo a punto un protocollo terapeutico che prevede la somministrazione di ansiolitici e antidepressivi. Nei casi in cui sussistono componenti deliranti si aggiungono neurolettici e ipnotici contro l'insonnia. In tutti i casi, la terapia farmacologica deve essere coordinata con un ciclo di psicoterapia che serve a riordinare i rapporti sociali con la famiglia e con il resto della società.

Ed è proprio per studiare e tentare di arginare il fenomeno è stato lanciato il PSD, costituito da un team di legali, psichiatri, psicologi e imprenditori coordinati dall’avvocato Luigi Fratini. Il legale, tra l'altro, si occupa di promuovere cause collettive contro le banche per danni biologici laddove si ravvisino gli estremi di legge.

Davide Baventore - www.psicologiasistemica.net's insight:

L'iniziativa è interessante perché mette al centro dell'attenzione gli aspetti psicologici collegati all'indebitamento e all'impossibilità di farvi fronte, con tutte le conseguenze del caso.

 

Da qui a definire la "sindrome del debito ingiusto" come il male del terzo millennio però il passo è lungo. Credo esistano sufficienti strumenti diagnostici per poter affrontare un disagio del genere senza creare una categoria ad hoc.

more...
No comment yet.
Scooped by Davide Baventore - www.psicologiasistemica.net
Scoop.it!

10 regole per salvare se stessi e la coppia

10 regole per salvare se stessi e la coppia | Psicologia sistemica | Scoop.it
L'amore dura in eterno. Quante di noi ci credono ancora? Eppure, anche inconsciamente, alcuni luoghi comuni sul rapporto di coppia condizionano le nostre
Davide Baventore - www.psicologiasistemica.net's insight:

Una serie di riflessioni sempre attuali sulla coppia e su modo più corretto di interpretarla. Non condivido solo un dettaglio. Voi?

more...
No comment yet.
Scooped by Davide Baventore - www.psicologiasistemica.net
Scoop.it!

8 strategie scientifiche per migliorare la creatività

8 strategie scientifiche per migliorare la creatività | Psicologia sistemica | Scoop.it

Strategie che chiunque può utilizzare per migliorare la propria capacità d'innovazione.

 

Richard Hamming, matematico presso i Bell Labs per 30 anni, ha tenuto un discorso prima di morire sui fattori che determinano il motivo per cui alcuni scienziati danno o non danno contributi significativi alla propria disciplina. Anche se la sua attenzione si è concentrata sulla scienza, le sue idee possono essere applicate a qualsiasi ambito in cui è necessario sviluppare un pensiero originale. Qui ci sono le intuizioni fondamentali contenute nel suo discorso .

 

1 . Non pensate che il vostro successo è una questione di fortuna

Hamming sostiene che un importante ostacolo alla realizzazione sia pensare che il vostro successo dipendea principalmente dalla fortuna. Per fare un lavoro di grande qualità, devi abbandonare ogni pudore e dire a te stesso: "Sì, mi piacerebbe fare qualcosa di significativo ", Pasteur infatti ha detto: "La fortuna favorisce la mente preparata". 

La mente preparata finirà per trovare qualcosa di importante e lo compirà. Una caratteristica dei grandi personaggi è che "Quando erano giovani avevano un pensiero indipendente e ha avuto il coraggio di perseguirlo. Una volta che avete alimentato il vostro coraggio e credete di poter risolvere un problema, allora potete davvero farlo."

Suggerimento: Preparate la vostra mente , e quando arriva un'opportunità fortunata , traetene vantaggio. Abbiate il coraggio di portare avanti le vostre idee indipendenti. Dovete essere onesti con voi stessi.

 

2 . Piantate molti piccoli semi da cui potrà crescere un albero maestoso

Un errore in cui incorrono molti famosi scienziati è che spesso si sentono di non poter più lavorare su problemi piccoli. Claude Shannon, ad esempio, dopo aver inventato la moderna teoria dell'informazione ha ottenuto molti riconoscimenti che si sono rivelati dannosi per la sua carriera. Questo perché molti grandi scienziati "non riescono a continuare a piantare  piccole ghiande da cui nascono possenti querce. Essi cercano di ottenere subito grandi risultati, ma le cose non funzionano in questa maniera" .

Suggerimento: ricordarsi sempre di lavorare su molti piccoli problemi, non si sa mai  da quale di questi potrà crescere la prossima grande idea. "Non puoi sempre essere al posto giusto, ma dovresti rimanere attivo nei posti in cui sai che qualcosa potrebbe accadere"

 

3 . Ribalta i problemi. Trasforma un difetto in una risorsa

Grandi scienziati spesso possono cambiare un difetto in un vantaggio ribaltando un problema. Hamming spiega che ai laboratori della Bell, dove lavorava, non era stato assegnato il personale  necessario a scrivere il software per i computer.Altre aziende sarebbero state disponibili a dargli il personale di cui aveva bisogno, ma lui sentiva che "c'erano della persone straordinarie ai laboratori Bell". Da questa limitazione gli venne l'idea di far creare il software direttamente dai computer e non dal personale, il che lo spinse ad occuparsi di programmazione automatica. Se avesse avuto le condizioni di lavoro ideali che desiderava, non avrebbe mai avuto questa intuizione.

Suggerimento: Molti scienziati che non riescono a risolvere un problema studiano le ragioni per cui falliscono e da ciò nascono spesso importanti intuizioni. "Le condizioni di lavoro ideali non sono sempre le migliori."

 

4 . Conoscenza e produttività spesso si alimentano reciprocamente

Quando Hamming è entrato a far parte dei laboratori della Bell ha incontrato il matematico John Tukey, che aveva una incredibile forza di volontà. Sentiva che Tukey era proprio a un altro livello rispetto a lui e chiese al suo capo: "Come può qualcuno della mia età conoscere tutte quelle cose?" Lui rispose: "Saresti sorpreso di quante cose sapresti se avessi lavorato duro come ha fatto lui per molti anni". 

La conoscenza e la produttività si alimentano reciprocamente: "Prendete due persone con le stessa capacità, se una di queste lavora stabilmente il dieci per cento in più rispetto all'altra alla fine produrrà più del doppio. "

Suggerimento: Per essere grande devi una grande ispirazione. A volte dovrai trascurare le cose più piccole, per ottenere risultati più grandi. Il talento è importante, ma "il duro lavoro, stabile e costante, ti porta sorprendentemente lontano". Ma il duro lavoro e la costanza non sono sufficienti: bisogna usare un po' di strategia.

 

5 . Trova persone e problemi importanti. Concentrati su di loro 

Hamming cercava sempre di mangiare con compagnie stimolanti. Ad esempio andava a mangiare al tavolo dove pranzavano i fisici perché al tavolo dei matematica non stava imparando molto. Più tardi cominciò a mangiare al tavolo dei chimici e così via. 

 

"Quando vuoi risolvere un problema difficile, non lasciare che niente altro prenda la vostra attenzione…mantenete i vostri pensieri sul problema. Mantenete il vostro inconscio attivato in modo che continui a lavorare sul problema, così da poter dormire sonni tranquilli e ottenere la risposta al mattino quando vi svegliate."

Suggerimento: Cercate persone stimolanti perché vi possono aiutare a trovare quesiti interessanti. Non lasciate che nulla vi distragga quando siete focalizzati su un problema. Per fare un lavoro eccellente è importante un impegno profondo.

 

6 . Preparate la vostra mente per le opportunità

Dopo aver identificato i vostri interessi, è necessario determinare quali possono essere affrontati efficacemente. In qualsiasi momento, ogni grande scienziato ha "tra 10 e  20 problemi per i quali è alla ricerca di una soluzione." Hamming dice: "quando un'occasione si presenta sono capaci di coglierla. Si sbarazzano di tutto il resto e perseguono la nuova idea. Le loro menti sono preparate; vedono l'occasione e la colgono " .

Suggerimento: Preparati su come affrontare i problemi così quando si presenta l'occasione sarai è pronto a coglierla pienamente.

 

7 . Lavorare con la porta aperta. Verificherai che è importante

Hamming osserva "se lasciate la porta al vostro ufficio chiuso lavorerete meglio oggi e sarete più produttivi. Ma 10 anni dopo non saprete più su quali problemi vale la pena lavorare". Si era accorto, infatti, che le persone aperte verso l'esterno tendevano a fare cose importanti, mentre le persone concentrate su sé stesse, pur lavorando di più, a volte si concentravano su questioni di minor importanza . 

Ogni sette anni, Hamming suggerisce, si dovrebbe fare un cambiamento significativo, se non completo, delle cose di cui ti occupi per permetterti di rimanere fresco e creativo. Come ammonimento racconta la storia diun collega che ha speso tutto il suo tempo a leggere le riviste scientifiche in biblioteca. " Se leggete tutto il tempo quello che gli altri hanno fatto acquisirete il loro modo di pensare. Se volete pensare qualcosa di originale dovete osservare attentamente il problema con la mente sgombra e poi rifiutarvi di guardare tutte le risposte che gli altri hanno trovato fino a quando non avete capito come può esserne cambiata la formulazione per renderlo più gestibile."

Suggerimento: oggi "lavorare con la porta aperta" significa essere aperto ad altri campi, idee e pensieri che sono di fuori dalla vostra area di competenza. Per capire quali problemi valgano davvero la pena di essere risolti non imparate solo dalle persone che lavorano nel vostro campo.

 

8 . Sapere quando lavorare con il sistema, e quando andare per la propria strada

Se lavorate in maniera indipendente arriverete dove le vostre forze ve lo permettono. Se lavorare con il sistema, a volte potrete utilizzarlo a vostro vantaggio. Hamming spiega che "i buoni scienziati spesso sono critici verso il sistema, piuttosto che lavorare in accordo con esso." Ad esempio il suo geniale collega Tukey vestiva molto casual, e quando incontro qualcuno di nuovo ci voleva molto tempo perché l'altro cominciasse a prenderlo sul serio. A volte il conformismo può darvi qualche vantaggio.

Naturalmente, le persone originali tendono a combattere il sistema solo perché questo fa parte dell'essere originale. "Non puoi essere uno scienziato originale senza avere altre caratteristiche originali". Ma a volte le stranezze possono farvi pagare un prezzo di gran lunga superiore a quello che ottenete in cambio. "Chi volete essere? La persona che cambia il sistema o la persona che fa scienza in modo eccellente? "

Suggerimento: In ogni organizzazione ci saranno di conformità . Se volete essere sempre originali rischiate di pagarne un prezzo. Ci sono momenti per combattere e cambiare il sistema , e momenti in cui lavorare con il sistema per produrre un prodotto eccellente. Naturalmente, a volte, è necessario avere il coraggio di andare da soli .

more...
No comment yet.
Scooped by Davide Baventore - www.psicologiasistemica.net
Scoop.it!

Le espressioni facciali che ti fanno sembrare più intelligente

Le espressioni facciali che ti fanno sembrare più intelligente | Psicologia sistemica | Scoop.it

Puoi dire quanto qualcuno è intelligente dalle sue caratteristiche facciali ?

 

Sì ma solo se è un uomo, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista PLoS One ( Kleisner et al. , 2014) .

 

Lo studio rileva che c'è un rapporto tra l'intelligenza reale di un uomo e il giudizio che se ne dà in base al loro viso.

 

Ma quando si trattava di donne, non c'è alcuna relazione tra l'intelligenza percepita e quella reale.

 

Gli autori ipotizzano che questo accada perché le donne sono giudicate principalmente in base al loro fascino e questo rovina il giudizio circa l'intelligenza.

 

Questi risultati sono in netto contrasto con le ipotesi della gente circa il legame tra apparenza e intelligenza .

 

Le persone sono fortemente d'accordo sul tipo di viso che appare intelligente , e cioè :

 

" In entrambi i sessi , un volto più stretto con un mento più sottile e un grande naso prolungato caratterizza lo stereotipo di grande intelligenza, mentre un viso piuttosto ovale e ampio con un mento enorme e un naso piccolo fa prevedere  scarsa intelligenza . "

 

Le tre immagini qui sotto mostrano le apparenze che la gente percepisce appartenenti rispettivamente a persone con bassa , media e alta intelligenza negli uomini e nelle donne:

 

 (vedere l'articolo originale o quello pubblicato su www.psicologiasistemica.net

 

La ricerca è stata effettuata nella Repubblica Ceca , per cui queste associazioni tra tratti del viso e intelligenza percepita possono essere culturalmente specifiche.

 

Ma , come si vedrà da queste foto , la percezione d'intelligenza delle persone è associata all'attrattiva .

 

In altre parole, le persone più attraenti appaiono anche più intelligenti, forse per l'effetto alone e/o forse perché c'è una piccola correlazione tra maggior fascino e maggiore intelligenza.

 

Sorridi se vuoi apparire intelligente

 

Infine , lo studio ha trovato ...

 

" ... Una correlazione tra il trasparire di emozioni come gioia o rabbia nella percezione di intelligenza rispettivamente alta o bassa nei volti.

 

I volti che appaiono 'molto intelligenti' sembrano essere più sorridenti rispetto a quelli percepiti come ' scarsamente intelligenti'. Una percezione simile è stata descritta anche negli studi sulla percezione del grado di affidabilità delle persone."

 

D'altra parte :

 

" ... I volti che appaiono "poco intelligenti" sono percepiti come inaffidabili e appaiono più arrabbiati. "

 

In altre parole : aggrottare le sopracciglia vi fa sembrare più stupidi mentre sorridere fa apparire più intelligenti!

Davide Baventore - www.psicologiasistemica.net's insight:

Uno studio interessante su come le apparenze possano influenzare il giudizio che gli altri hanno di noi.

more...
No comment yet.