Professione psico...
Follow
Find
29.0K views | +0 today
 
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
onto Professione psicologo
Scoop.it!

Azioni orientate verso l'educazione alla legalità (scad. 10-2-2013)

Azioni orientate verso l'educazione alla legalità (scad. 10-2-2013) | Professione psicologo | Scoop.it

Con decreto 11568 del 6/12/2012, è stato emanato il bando per l'assegnazione di finanziamenti per la realizzazione di iniziative di interesse regionale in materia di educazione alla legalità.


Leggi il bando qui

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Il sito di Giorgio Sordelli è sempre una fonte inesauribile di bandi e opportunitò, anche per psicologi!

more...
No comment yet.
Professione psicologo
Articoli, strumenti e news sulla professione psicologica - www.giovanipsicologi.it
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Videotutorial per lo psicologo che vuole lavorare di più

Videotutorial per lo psicologo che vuole lavorare di più | Professione psicologo | Scoop.it

Ho creato per tutti gli psicologi "disorientati" nel mondo del lavoro una serie di video-tutorial per potenziare le proprie possibilità lavorative: strategie, informazioni, notizie poco diffuse e i miei principali "segreti" per lavorare al meglio come psicologo clinico.


I video sono completamente gratuiti e affrontano i seguenti argomenti:

  1. Come aumentare il proprio lavoro grazie alle nuove tecnologie
  2. L'importanza di costruire una forte rete attorno a se stessi
  3. Come lavorare in Inghilterra: intervista a chi ci è riuscito
  4. Orientarsi nel mare magnum delle psicoterapie
  5. Focus sull'orientamento psicoanalitico

Presto saranno aggiunti altri video sugli argomenti di interesse professionale.


Per non perdere neanche un video ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER, gratuita e utile a tutti gli psicologi :-)


Per vedere il mio videocanale dedicato allo psicologo che vuole lavorare meglio e di più clicca qui!


Luca Mazzucchelli

www.psicologo-milano.it

more...
Daniela Benedetto's comment, August 30, 2013 1:58 PM
Ed anche imparare bene l'inglese e cercare di corrispondere con il mondo d'oltreoceano.
Cristina Di Loreto's comment, September 2, 2013 8:49 AM
Grazie Daniela, un consiglio giustissimo e prezioso!
Dr. Gerry Grassi Psicologo's comment, September 2, 2013 9:19 AM
:)
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

I pedagogisti scrivono una lettera all'Ordine degli Psicologi contro «l’abuso di professione educativa»

I pedagogisti scrivono una lettera all'Ordine degli Psicologi contro «l’abuso di professione educativa» | Professione psicologo | Scoop.it

LA LETTERA

Siamo a segnalarvi un preoccupante fenomeno di abuso professionale da parte di numerosi laureati in psicologia che pressano per farsi assumere come educatori nelle comunità educative, centri educativi, servizi di educativa domiciliare e altro. Il fenomeno è particolarmente preoccupante in Sicilia, tale da creare forti attriti tra le decine di migliaia di giovano laureati in Scienze dell’Educazione che protestano sempre più vivacemente presso la nostra associazione professionale riconosciuta in base alla legge 4/2013.

Ho già avuto modo di ricevere assicurazioni da parte di esponenti della vostra professione, anche in ambito universitario, di reprimere tale abuso professionale anche perché in contrasto con la legge 86/90 e del Vostro codice deontologico e per il deprimente vissuto professionale dell’educatore laureato in psicologia, in quanto presta tale opera per mancanza di posti di lavoro come psicologo, che per fondata scelta personale.

Vi chiediamo quindi di intervenire con energia e determinatezza spiegando ai vostri laureati che la Pedagogia è ben altra cosa della Psicologia e che lo Psicologo non è un Pedagogista. Certi di un vostro intervento chiarificatore presso i vostri iscritti.


Alessandro Prisciandaro, presidente nazionale associazione Pedagogisti Educatori Italiani (Apei)



LA RISPOSTA

Trovo ben strana, per non dire bizzarra, la lettera del dottor Prisciandaro. La Legge 4 non ha affatto «riconosciuto» alcuna associazione professionale, come egli sostiene, nè quindi la sua. E non è un caso isolato: moltissime altre Associazioni di pseudo professionisti («professionisti» si è tali solo se si è superato un Esame di Stato e se si è iscritti ad un Ordine professionale) spacciano per riconoscimento addirittura il semplice fatto di essere nell’elenco CNEL che, ricordo, ha solamente mappato una (autocertificata) articolazione più dettagliata delle attività intellettuali che caratterizza il lavoro autonomo (o dipendente). Tutto qui. Figure non qualificate utilizzano la legge sulle professioni non regolamentate e cercano di «autoassegnarsi» funzioni riservate per legge agli psicologi. A titolo puramente esemplificativo «counsellors», «consulenti filosofici», «pedagogisti clinici», «reflectors», «armonizzatori» e altre analoghe figure pseudo- psicologiche autoaccreditatesi cercano di esercitare, de facto, anche quelle che sono funzioni professionali tipiche dello psicologo. E poi gli abusivi – con il loro percorso formativo e professionale, il tirocinio, l’Esame di Stato, la formazione continua, il codice Deontologico e gli aspetti sanzionatori e così via – sarebbero gli Psicologi? «Ma mi faccia il piacere …!!», direbbe il grande Totò.


Giuseppe Luigi Palma, presidente del Consiglio nazionale degli Psicologi


Vai alla fonte

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Segnalo questo comunicato ad opera di Alessandro Prisciandaro, presidente nazionale dell'Associazione Pedagogisti Educatori Italiani (Apei), che lamenta un abuso della professione Pedagogica da parte degli psicologi che lavorano come educatori.

A seguire la risposta di Giuseppe Luigi Palma, presidente del Consiglio nazionale degli Psicologi.

Che ne pensate?

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

La Campania è la regione meno depressa d’Italia

La Campania è la regione meno depressa d’Italia | Professione psicologo | Scoop.it

Secondo il rapporto stilato dall'Osservatorio sull'impiego dei medicinali dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) la Campania sarebbe la regione meno depressa d’Italia. Mentre si registra un costante aumento di consumo di farmaci antidepressivi e psicofarmaci a livello nazionale (4,5% di medicinali contro la depressione a livello nazionale dal 2004 al 2012), la Campania va infatti nettamente in controtendenza, piazzandosi all'ultimo posto tra le regioni italiane.


Secondo i dati dell’Aifa nel 2011 si sono consumate mediamente in Campania 27,8 dosi di farmaci antidepressivi, a fronte della media nazionale di 36,1. Si tratta di meno della metà della Toscana (55,9 dosi), che detiene il primato in Italia. In quest’ultimi anni, purtroppo, si sono registrati consumi di psicofarmaci in tutte le regioni, a eccezione di Liguria e Puglia e, dai dati raccolti dal “Rapporto Osservasalute 2012”, negli ultimi dieci anni l'uso di farmaci antidepressivi sarebbe addirittura quadruplicato e il numero di suicidi in costante ascesa.


Questi dati sono al centro della Settimana del benessere psicologico (...) dal 15 al 25 novembre. Si parlerà anche di violenza di genere, in una regione che detiene il triste primato per casi di femminicidio. Nel corso della Settimana del benessere psicologico sarà illustrata la legge a iniziativa popolare chi istituisce lo “psicologo del territorio”, approvata dal Consiglio regionale della Campania e frutto di una mobilitazione dei professionisti campani, che hanno raccolto 22mila firme in due mesi. 


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Novità per la regione Campania, che detiene il primato italiano per l'anno 2011 come regione in cui si sono consumati meno farmaci antidepressivi. All'estremo opposto della classifica si posiziona la regione Toscana. In Campania in questi giorni si parla molto anche della legge ad iniziativa popolare che istituisce la figura dello “psicologo del territorio”, con cui si introduce stabilmente lo psicologo a scuola e nei servizi sociali.

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

A Roma arriva lo psicologo a domicilio

A Roma arriva lo psicologo a domicilio | Professione psicologo | Scoop.it

L'associazione InVerso, fondata da alcuni giovani psicologi, esce dallo studio per andare incontro a chi ha bisogno (...)


Con quale intento nasce la vostra associazione? 
Nostro obiettivo principale è quindi far sì che non si debba più essere costretti a rinunciare, per difficoltà economiche o per condizioni di ridotta mobilità, alla possibilità di migliorare la qualità della propria vita emotiva, accrescere il proprio benessere psicologico e curare disagi psichici di varie entità.


In che modo?
 Proponendo una terapia a costi "sociali" ed entrando nelle case delle persone. Quest'ultima, in particolare, è una formula che ci permette di andare incontro anche a quelle persone che, o a causa di una disabilità fisica o per un blocco psicologico, hanno difficoltà ad avvicinarsi a uno studio professionale... Allora ci muoviamo noi verso l'interno delle case, per favorire poi un rinnovato movimento verso l'esterno.


Quali sono quindi i potenziali utenti della psicoterapia a domicilio?
Innanzitutto i malati oncologici o con traumi ortopedici (per esempio post-incidente), costretti a casa per lunghi periodi (…), chi ha vissuto un lutto recente e si trova schiacciato da sentimenti depressivi che possono togliere anche la forza di dirigersi all'esterno in cerca di un aiuto. Ci sono poi le donne nella delicata fase post-partum, che potrebbero avvertire un forte senso di fatica a lasciare il proprio "nido". La psicoterapia a domicilio si presta poi molto bene ai bisogni dei minori, spesso reticenti ad andare in studi oppure ai pazienti con disturbi psichici importanti (…) E poi, tutta la platea di persone con disabilità motoria.


(…) Il setting delle sedute ha chiaramente delle differenze rispetto a quello classico: è importante che la stanza scelta non cambi tra un incontro e l'altro e che, durante la seduta, lo spazio venga tutelato il più possibile nei confini e nella privacy.  


Leggi l'intero articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Un gruppo di giovani psicologi romani ha concretizzato questa bella iniziativa in cui le prestazioni psicologiche sono svolte direttamente a casa dei pazienti, al fine di raggiungere anche chi, per circostanze particolari, è impossibilitato a recarsi in studio.

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Campania: approvata la legge per lo psicologo del territorio

Campania: approvata la legge per lo psicologo del territorio | Professione psicologo | Scoop.it

Il Consiglio Regionale della Campania, pochi minuti fa, ha approvato all’unanimità la nostra Legge per garantire ai cittadini campani prestazioni psicologiche nei servizi sociali e nelle scuole del territorio. È una grande vittoria per l’intera società campana. 


L’Ordine degli Psicologi ha elaborato la proposta di Legge, 22.000 cittadini ci hanno creduto e sono accorsi a firmare, tutti i consiglieri regionali ne hanno compreso il valore e ne hanno favorito l’approvazione.


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

#psicologo del territorio: speriamo sia un segno di cambiamento concreto e che non resti una legge senza budget. Per il momento complimenti all'Ordine degli psicologi della Campania!

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Incidenti in montagna, 4 psicologi per assistere i familiari delle vittime

Incidenti in montagna, 4 psicologi per assistere i familiari delle vittime | Professione psicologo | Scoop.it

Prende avvio questo fine settimana l'iniziativa sperimentale, promossa da Dolomiti Emergency in collaborazione con "Psicologi per i popoli" e Suem 118, che offrirà un servizio in più alle vittime di incidenti e ai loro famigliari.

Per tutti i week end estivi, con la possibilità di allungare l'iniziativa anche ai mesi invernali, 4 psicologi coinvolti nel progetto saranno a disposizione dei soccorritori per prestare sostegno psicologico, ascolto e conforto a escursionisti, automobilisti e qualsiasi persona che si ritrovi coinvolta in incidenti e tragedie.


Il supporto offerto dai professionisti andrà così ad integrare il lavoro di soccorritori e polizia stradale, aiutando la gestione di situazioni di particolare tensione emotiva.

Per esempio nel corso degli interventi di ricerca del Soccorso alpino, quando i volontari cercano per ore, magari per giorni l'escursionista o lo sciatore disperso e i famigliari vivono momenti di grande angoscia.


Un servizio, quello del sostegno psicologico, finora svolto dal personale stesso che di volta in volta si ritrova nel luogo dell'incidente, dai volontari del Soccorso alpino o dalla polizia stradale.


Raramente si ricorreva all'aiuto del professionista, chiamato per affrontare traumi particolari o reazioni ingestibili. 


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Apprezzo molto queste iniziative che mostrano come la psicologia sia scienza di confine e debba fare emergere il proprio valore in contesti anche non convenzionali.

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

L’evoluzionismo economico inizia a far cadere teste eccellenti. Il caso degli psicologi: inutili!

L’evoluzionismo economico inizia a far cadere teste eccellenti. Il caso degli psicologi: inutili! | Professione psicologo | Scoop.it

(...)  Mentre la figura professionale e la indubbia necessità dello psichiatra sembrerebbe essere di difficile contestazione, data anche l’alta diffusione di tali patologie, quello dello psicologo é decisamente più sfumata.


  Il discrimine risiede nel fatto che mentre lo psichiatra diagnostica e cura farmacologicamente delle patologie anche molto diffuse, ossia svolge un ben definito ruolo produttivo e socialmente utile, lo psicologo non può, né dovrebbe, prestare trattamenti terapeutici, appannaggio di chi ha fatto studi medici.


  A questa indefinitezza operazionale consegue che «lo psicologo rimane una professione con un fascino ancora irresistibile»: per gli psicologi, si intende. Per gli altri é un lusso con cui potersi vezzeggiare nel periodo delle vacche grasse, da mollare in quello delle vacche magre, che di per sé stesse insegnano sapientemente cosa di debba pensare e fare. Magari anche a lerfoni.


(...) questa professione inutile ha trovato degna collocazione in un apparato altrettanto inutile, ossia quello pubblico. E dove, se no?


  Ci si pensi bene. Chi governa l’apparato pubblico governa la gente anche tramite i suoi fedeli scudieri. E chi meglio di uno psicologo può orientare le menti incerte?


  Ma quando viene la grande depressione tutto ciò che é inutile e non più a lungo sostenibile viene eliminato, volenti o nolenti.

  Adesso il problema più prosaico ma attualmente concreto.

  Per quale strano motivo il Contribuente dovrebbe continuare a mantenere tali figure e professionalità?


  Chi ha atteso gli studi di psicologia lo ha fatto di sua libera iniziativa e scelta: cosa c’entra la Collettività perché debba farsene carico?


  Dicono di essere indispensabili? Benissimo. Lo dimostrino nei  fatti. Se questa asserzione si dimostrasse vera, la gente continuerà a consultarli privatamente a costo di togliersi il pane di bocca.


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

La psicologia? una professione inutile. Invito tutte le persone che hanno provato l'aiuto di uno psicologo a commentare sul sito originale di questo articolo con le proprie idee e opinioni a riguardo...

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Bando - servizi residenziali per minori (scad.15-9-2013)

Bando - servizi residenziali per minori (scad.15-9-2013) | Professione psicologo | Scoop.it

La Fondazione BNL - Gruppo BNL Paribas ha indetto per il 2013 il Bando "Servizi residenziali per minori" per contribuire alla realizzazione di nuove strutture o al potenziamento di quelle esistenti sul territorio nazionale destinate all'accoglienza, alla protezione e all'educazione dei minori (Case Famiglia e/o Comunità di tipo familiare).


Le organizzazioni del Terzo Settore (Onlus) che operano nel settore da almeno tre anni con documentata professionalità, e che siano in grado di  assicurare una prevedibile continuità di gestione nel tempo, potranno inviare progetti entro il 15 settembre 2015.


Il Bando e gli allegati A e B sono scaricabili dal sito della Fondazione BNL


more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Psicologi come medici di famiglia: sì in VI Commissione a nuova legge

Psicologi come medici di famiglia: sì in VI Commissione a nuova legge | Professione psicologo | Scoop.it

Psicologo territoriale, non un medico di famiglia ma quasi. 


La VI Commissione consiliare permanente (ricerca e Politiche sociali) presieduta da Antonia Ruggiero, getta le basi e approva all’unanimità la proposta di legge ad iniziativa popolare per l’istituzione del Servizio di psicologia del territorio della Regione Campania.


Il Servizio di psicologia del territorio, che andrà disciplinato nei dettagli nel prosieguo dell’iter della norma in Aula – dovrà contribuire ad alleviare i disagi sociali e relazionali nella famiglia, nella scuola, e nelle fasce sociali a rischio. 


Il testo di legge prevede l’accesso alle prestazioni sociali di psicologia di zona garantendo il servizio in ogni ambito territoriale con la presenza di almeno un operatore ogni 10 mila abitanti.


“La psicologia del territorio è uno strumento importante per affrontare le problematiche di disagio sociale derivanti dalla attuale crisi socio economica e dalle caratteristiche intrinseche di un territorio, come quello napoletano e campano, particolarmente vulnerabile alle sofferenze economiche, psicologiche e sociali delle persone e delle famiglie – commenta Angela Cortese (Pd), già protagonista di un’esperienza simile nel mondo scolastico da assessore della provincia di Napoli – e per essere realmente utile ed efficace – aggiunge l’esponente del Pd – è fondamentale che il servizio di psicologia del territorio sia effettuato da specifiche competenze e professionalità”.


Cruciale ora la bollinatura della legge in commissione Bilancio per la copertura economica. Qui potrebbero sorgere i principali ostacoli anche se l’idea è di far rientrare il servizio in quelli finanziati con i piani di zona a valere dunque sul fondo sociale regionale.


La VI Commissione ha intanto costituito il Comitato ristretto che esaminerà in via preventiva al fine della loro unificazione le proposte di legge in materia di diritti dei bambini e tutela dell’infanzia a firma di Monica Paolino (Pdl) e di Angela Cortese. Della sottocommissione faranno parte le due proponenti e la presidente della VI Commissione Antonia Ruggiero.


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Mi sembra un buon segnale che questa proposta di legge vada avanti, speriamo la Campania possa dare per prima un esempio che farebbe del gran bene alla nostra categoria ma non solo...

more...
Mind & Brain's curator insight, June 30, 2013 4:09 PM

Un'ottima notizia per tutti i professionisti del settore.

Viviamo in un periodo di grande bisogno di assistenza psicologica, sicuramente un passo verso il riconoscimento del valore dei professionisti, e i bisogni di chi cerca di star meglio.

Psiche in Azione's comment, July 1, 2013 1:04 PM
La psicologia piano piano entrerà in ogni settore e smetteremo di essere solo considerati come "strizzacervelli". Speriamo che con l'affiancamento ai medici ci possa essere maggiore collaborazione da parte di altri professionisti. Il lavoro di rete è quello che fa la forza
Mind & Brain's comment, July 1, 2013 1:10 PM
@Psiche in Azione: Lo spero tanto, è davvero demoralizzante a volte
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Redditi Professionisti: notai 300mila annui, psicologi 20mila...

Redditi Professionisti: notai 300mila annui, psicologi 20mila... | Professione psicologo | Scoop.it

Secondo i dati del Dipartimento delle Finanze il valore medio dei guadagni dichiarati nel 2011 dai professionisti iscritti agli ordini si aggira intorno a 50 mila euro. Notai e Farmacisti in testa alla classifica.


Il reddito medio dichiarato è risultato pari a 28.000 euro per le persone fisiche (+2,4% rispetto al 2010), 38.400 euro per le società di persone (+2,2%) e 32.000 euro per le società di capitali ed enti (+1,3%). Il reddito medio dichiarato più elevato (pari a 49.900 euro, +0,8%) si è registrato nel settore delle attività professionali (si veda per il dettaglio delle categorie le tabelle sottostanti), seguito dal settore delle attività manifatturiere (32.800 euro, +12%), dei servizi (27.300 euro, +1,6%), mentre il reddito medio dichiarato più basso si è registrato nel commercio (20.000 euro, -1,9%). 

Come per l'anno 2010 si confermano al top della classifica i notai e i farmacisti.


I primi con oltre 300mila euro di reddito medio, i secondi con poco piu' di 100mila euro. A seguire le attività dei consulenti del lavoro e dei dottori commercialisti che hanno risentito meno della crisi economica. Agli ultimi posti gli psicologi e gli studi di archittetura con redditi tra i 20 e i 30 mila euro.    


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Uno dei problemi più importanti della nostra categoria in questo periodo, a mio avviso, non è tanto quello della difficoltà a trovare lavoro - cosa abbastanza diffusa anche tra le altre professioni - ma il fatto che venga troppo poco retribuito, sorpattutto se rispetto alle altre professioni.


Questi dati parlano chiaro!

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Onoranze funebri creative contro la tentazione dei funerali low cost

Onoranze funebri creative contro la tentazione dei funerali low cost | Professione psicologo | Scoop.it

Le imprese provano a battere la crisi e la concorrenza con nuovi servizi su misura: dallo psicologo per elaborare il lutto alle necrologie on line


(...) Sofisticata anche la strategia di Lorenzo Casa, titolare di Casafunebre a Loreggia, che ha arricchito la sua offerta con un singolare pacchetto post servizio funebre: l’assistenza fiscale e il sostegno psicologico. «Chi resta deve gestire in un momento di particolare afflizione tutte le pratiche relative al decesso», spiega Casa.


«Offro a chi si rivolge a me un primo incontro gratuito con Confesercenti, che darà informazioni sul disbrigo di varie pratiche quali la reversibilità della pensione e l’assistenza per eventuali eredità, e con uno psicologo dello studio BrainCare. In completo anonimato, il cliente può rivolgersi allo studio medico sapendo che il primo incontro è gratuito».


E siccome Casa taglia l’importante traguardo dei primi cinque anni di attività, ha organizzato il prossimo primo giugno addirittura una festa con tanto di buffet “funebre”. Bocconcini a forma di bara? Casa non si sbottona: «No, giocheremo più sui nomi e un noto cuoco darà una mini lezione di buona alimentazione».


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Potranno le pompe funebri essere un nuovo ambito di lavoro per lo psicologo?

Non sono contrario a priori, tanto che io stesso un paio d'anni fa provai a impostare una collaborazione con la SOCREM di Milano.


Il rischio grande di questo genere di iniziative, a mio avviso, è però quello comune ad altre iniziative "innovative": la prestazione psicologica non retribuita, almeno nelle fasi iniziali del percorso.


Credo che nonostante la crisi, il lavoro psicologico vada riconosciuto sempre, anche se con una cifra simbolica.


more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

"Setta della psicologa", l'Ordine sospende la professionista

"Setta della psicologa", l'Ordine sospende la professionista | Professione psicologo | Scoop.it

 Il consiglio dell’Ordine degli psicologi dell’Emilia-Romagna, riunito in sessione straordinaria per discutere il caso della “setta della psicologa ”, ha disposto ieri sera l’apertura di un procedimento disciplinare nei confronti della psicologa di Parma.


"In considerazione della particolare gravità dei fatti venuti all’attenzione del consiglio che paiono suscettibili di recare serio pregiudizio sia all’utenza sia all’intera categoria, l'Ordine ha inoltre disposto la sospensione cautelare dell’Iscritta dall’esercizio della professione, con decorrenza immediata. Intanto, proseguono gli accertamenti".


Il caso è stato portato alla luce dalla Iene con un servizio frutto di mesi di lavoro, dove sono state mostrate riunioni nelle quali la psicologa emerge più come una santona, che come una professionista.


La donna impartisce consigli discutibili, che l'Ordine ritiene non in linea con la deontologia professionale.


Guarda la puntata delle Iene .


Leggi l'articolo originale

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Ci sono nuovi sviluppi nel caso sollevato dalle Iene che ha tanto fatto gridare allo scandalo...

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Cantastorie tra i pazienti: ecco le fiabe per guarire

Cantastorie tra i pazienti: ecco le fiabe per guarire | Professione psicologo | Scoop.it

Una fiaba per sostenere con vigore il processo di guarigione innescato dalla scienza: questo l'obiettivo piu' ambizioso di "Un progetto per la medicina narrativa", iniziativa unica in Italia che, come altre complementari alla ricerca, ha le sue radici all'IRCSS di Aviano (Pordenone).


I target sono molteplici - spiega Suter - ad esempio poter facilitare l'espressione dei contenuti inconsapevoli che frenano la guarigione, favorire la comprensione del significato profondo comunicato dal corpo alla coscienza attraverso la malattia o il disagio, ritrovare la leggerezza del vivere".


Come dice ancora Suter "il progetto e' scaturito da esperienze e collaborazioni di spessore internazionale come il programma di Patient Education voluto dalla Direzione Scientifica e la liaison operativa tra il Centro e la Columbia University di New York dove Rita Charon, leader mondiale della medicina narrativa, ha messo a punto uno specifico programma che abbraccia la formazione di base, specialistica e continua dei professionisti dell aiuto".


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Molto bella questa iniziativa che mette insieme la tendenza nuova dello storytelling con la tradizione del cantastorie, per declinarle in un contesto nuovo: gli ospedali.


Credo che gli psicologi possano dire la loro cercando di portare progetti simili dove vi è sofferenza: alla fine le storie hanno un grandissimo potere guaritivo...

more...
Moreno Mattioli - morenomattioli.wordpress.com's curator insight, April 28, 2013 11:48 AM
E' interessante leggere di come la narrazione delle storie possa avere degli effetti terapeutici
Rescooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it from Parliamo di psicologia
Scoop.it!

Campagna di informazione psicologica: "Con l'aiuto di uno Psicologo il difficile diventa facile"

Campagna di informazione psicologica: "Con l'aiuto di uno Psicologo il difficile diventa facile" | Professione psicologo | Scoop.it

(…) E' partita la campagna di informazione psicologica: “Con l’aiuto di uno Psicologo il difficile diventa facile” (…) a favore della professione di psicologo.


Essa è stata voluta dal CNOP – Consiglio Nazionale Ordine Psicologi ed ha portato alla diffusione di messaggi informativi su grandi testate giornalistiche a tiratura nazionale, come il Sole 24 Ore, La Repubblica ed Il Corriere della Sera.


Il presidente del Consiglio Nazionale degli Psicologi spiega: “In un momento di difficoltà per la nostra professione abbiamo fatto ogni sforzo per reperire le risorse necessarie per realizzare questa iniziativa: unanime il Consiglio ha ritenuto doveroso mettere a disposizione dei colleghi uno strumento – come per l’appunto una campagna pubblicitaria – che potesse affiancare e supportare la quotidiana attività professionale” (...)


Per visualizzare la campagna promozionale, clicca QUI


Leggi l'intero articolo



Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

E' iniziata ormai da qualche settimana la campagna promozionale della figura dello psicologo! L'idea di realizzare una campagna di marketing a favore della professione è stata raccolta per la prima volta da OPL, estendendosi successivamente per diversi motivi a livello nazionale. La parte che mi piace di più di questa campagna in realtà è lo slogan, molto nascosto ma secondo me efficace: "parole che cambiano fatti". A mio parere anche solo lo slogan, su una pagina nera ben centrato avrebbe avuto un effetto molto forte sul pubblico. Una giusta direzione comunque, che va percorsa sempre di più. Credo valga molto di più una buona campagna di marketing che i vari festival di qualche giorno che però mi lasciano poi sempre l'impressione di convincere poche persone ad andare dallo psicologo..

more...
Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's curator insight, December 28, 2013 8:41 AM

E' iniziata ormai da qualche settimana la campagna promozionale della figura dello psicologo! L'idea di realizzare una campagna di marketing a favore della professione è stata raccolta per la prima volta da OPL, estendendosi successivamente per diversi motivi a livello nazionale. La parte che mi piace di più di questa campagna in realtà è lo slogan, molto nascosto ma secondo me efficace:"parole che cambiano fatti". A mio parere anche solo lo slogan, su una pagina nera ben centrato avrebbe avuto un effetto molto forte sul pubblico. Una giusta direzione comunque, che va percorsa sempre di più. Credo valga molto di più una buona campagna di marketing che i vari festival di qualche giorno che però mi lasciano poi sempre l'impressione di convincere poche persone ad andare dallo psicologo..

Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

In 10 anni personale dimezzato nei Centri di Salute Mentale

In 10 anni personale dimezzato nei Centri di Salute Mentale | Professione psicologo | Scoop.it

Ridotte fino al 50 per cento in dieci anni. Sono i numeri delle risorse umane dedicate all’assistenza e alla cura dei pazienti con disturbi psichiatrici. Il tasso del personale operante nell’ambito dei Centri di Salute Mentale (CSM) – comprensivo di tutte le figure professionali (medici, psicologi, infermieri, educatori, assistenti sociali, operatori socio-sanitari e tecnici della riabilitazione psichiatrica) che si prendono in carico le problematiche terapeutiche e gestionali di malati più difficili – è infatti passato da 0,8 a 0,4 ogni 1.500 abitanti. Numeri di carenze che stridono con l'aumento del bisogno di salute mentale nella popolazione (..).


È questo l’allarmante quadro dipinto da un’indagine condotta dalla Società Italiana di Psichiatria (SIP) che ha analizzato i dati raccolti in oltre il 30% dei CSM di 14 Regioni italiane.


“Questi dati (...) – spiega il presidente degli psichiatri italiani, Claudio Mencacci, che dirige anche il Dipartimento di Neuroscienze dell’A.O. Fatebenefratelli di Milano – sono davvero allarmanti per le forti ripercussioni che hanno sul funzionamento delle strutture, già impoverite, e sull’impatto in termine di mole di lavoro, stress, fatica fisica, dispendio energetico degli operatori per prendersi cura in maniera trasversale di svariate malattie mentali. Il blocco del turn over degli ultimi anni ha inoltre determinato un invecchiamento medio della popolazione degli operatori con prospettive di carriera ridotte e sovente a rischio di burn out”.




“In questa condizione di precarietà – aggiunge Mencacci – è forte il monito e l’appello della SIP a non tagliare fondi dedicati alla ricerca e all’assistenza psichiatrica”


“Occorre dunque – aggiunge Enrico Zanalda, segretario generale della SIP –incrementare anche le risorse umane, il personale in tutte le sue varie figure, oggi sempre più in affanno a gestire servizi per una popolazione con disturbi in costante aumento”



Leggi l'intero articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Diminuite del 50% in 10 anni le risorse umane dedicate all’assistenza e alla cura dei malati psichiatrici: è quanto emerge da una ricerca condotta dalla Società Italiana di Psichiatria (SIP). Ce n'eravamo accorti, ma vederlo in un rapporto ufficiale fa effetto e preoccupa. Anche perchè tutto ciò ha chiaramente un impatto non indifferente sugli operatori in termini di carico di lavoro e di dispendio di risorse fisiche, emotive e cognitive per prestare assistenza ad una utenza così complessa... 

more...
No comment yet.
Rescooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it from Ansia, panico e paure...
Scoop.it!

Paura e panico, nel cervello prendono strade diverse

Paura e panico, nel cervello  prendono strade diverse | Professione psicologo | Scoop.it

C'è paura e paura. La sensazione di spavento scatenata da stimoli esterni, visivi o uditivi, e qualcosa di più intenso e profondo, legato invece a quello che succede all'interno del nostro corpo.


Seguono percorsi diversi e fanno riferimento a centri differenti: la scoperta si deve a John Wemmie, della University of Iowa e potrebbe aiutare ad affrontare in modo più mirato gli attacchi di panico o sensazioni come la sindrome da stress post-traumatico e altre condizioni legate all'ansia. 


L'area cerebrale della paura è da anni collegata all'amigdala, che si attiva in risposta a stimoli esterni e prontamente manda il segnale di allarme ad altre aree neurali che preparano il corpo a reagire, di solito con la fuga o con l'attacco.


Tante patologie sono legate a disfunzioni dei meccanismi 'salvavita' della paura: ad esempio la sindrome da stress post-traumatico, in cui è come se il pulsante della paura fosse sempre acceso, anche quando non c'è nulla da temere, oppure gli attacchi di panico.


Ma l'amigdala non è la sola ad attivarsi in presenza di sensazioni di paura.


Leggi tutto l'articolo

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Giovani psicologi: uno su due disoccupato!

“Circa un terzo degli Psicologi europei risiede in Italia e basta solo questo dato per sottolineare quanto siano urgenti misure per introdurre una razionale programmazione del fabbisogno formativo.


Infatti circa la metà dei giovani professionisti Psicologi risultano disoccupati; e il livello medio delle retribuzioni si attesta sui 625 €/mese.


Numeri, questi ultimi che segnalano - soprattutto in riferimento alla retribuzione - un divario differenziale rispetto ai coetanei laureati di altra professione.


Un quadro rimasto sostanzialmente invariato rispetto al 2008: la crisi più che peggiorare il già difficile quadro dei giovani Psicologi, sembra aver pesato in senso qualitativo orientandoli nel percorso professionale verso posizioni libero-professionali (le nuove partite IVA) e verso una visione flessibile (neo-professionale) del posizionamento di lavoro”.


Lo ha detto il Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi, Giuseppe Luigi Palma, nel corso di un audizione dinanzi alla Commissione Lavoro della Camera nell'ambito di un'indagine conoscitiva sulle misure per fronteggiare l'emergenza occupazionale, con particolare riguardo alla disoccupazione giovanile.
 
“Il numero degli Psicologi – ha continuato - è in crescita constante dall’istituzione dell’Ordine (+8% annuo) ed  destinato a toccare la quota 100mila intorno al 2016 con conseguente alta e crescente densità rispetto alla popolazione (1 psicologo ogni 685 abitanti); otto psicologi su dieci sono donne (ben nove su dieci sotto i 30 anni); oltre quattro su dieci è abilitato all’esercizio della psicoterapia.


Ad oggi circa otto psicologi su dieci svolge una professione per lo più (75%) congruente con la qualifica di psicologo anche se cala l’occupazione complessiva (-5%) e anche quella specificamente collocata in ambito psicologico (-3%)”.
 

Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Da leggere tutto d'un fiato l'intervista al presidente del CNOP, che snocciola dati veramente sconfortanti che devono imporre alcune riflessioni d'obbligo.

La più importante e sottovalutata, a mio avviso, è quella che lo psicologo non viene formato a farsi promozione, a creare cioè lavoro.

A questo scopo ricordo a tutti che ho costruito un video corso gratuito per dare alcune basi in questa direzione...

Lo si trova qui

more...
Cristina Di Loreto's curator insight, September 22, 2013 7:54 AM

Credo che la situazione di noi giovani Psicologi italiani sia seriamente da non sottovalutare. Se infatti sono in assoluto accordo con il collega Dott. Luca Mazzucchelli (da cui riprendo l'articolo) sul fatto che non siamo adeguatamente formati alla promozione e al marketing della nostra figura professionale, credo anche che non sia giusto "ridurre" i motivi di alcune proposte istituzionali alla "nostra" mancanza di lavoro.

Proposte quali lo psicologo di base, il rinforzamento della nostra presenza nelle strutture ospedaliere o scolastiche, nei penitenziari e vorrei aggiungere nella supervisione e nel sostegno delle Forze dell'Ordine e in quanti altri settori possiamo pensare la nostra presenza sono proposte necessarie alla costruzione e al mantenimento di un adeguato livello di benessere psicologico.

Il medico supportato adeguatamente potrebbe curarvi meglio e con più attenzione, il detenuto potrebbe sperare in una riabilitazione (o almeno ad un suo tentativo), le Forze dell'Ordine potrebbero difenderci meglio e purtroppo quando dovesse accadere essere meglio formati a dare le cattive notizie. 

 

Vogliamo davvero pensare a tutto questo come alla creazione di un nuovo sbocco professionale? O piuttosto a una serie di lacune da colmare? E voi? Cosa ne pensate?

Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Carabinieri: concorso per Psicologi e Medici

Carabinieri: concorso per Psicologi e Medici | Professione psicologo | Scoop.it

C’è tempo fino al 29 luglio 2013 per partecipare al concorso per psicologi e medici come Tenenti inservizio permanente del ruolo tecnico – logistico dell’Arma dei Carabinieri.


Il bando di concorso per Tenenti dei Carabinieri è finalizzato, infatti, alla copertura, per titoli ed esami, di 9 posti suddivisi per spacialità /specializzazione tra Psicologi (6) e Medici (3).


Le procedure concorsuali prevedono l’espletamento di una eventuale prova di preselezione, due prove scritte, una prova di efficienza fisicaaccertamenti sanitari e attitudinali, una prova orale ed una prova facoltativa di lingua straniera, che si svolgeranno con modalità e contenuti dettagliatamente descritti nel bando.


Leggi tutto l'articolo e scarica il bando

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Per i colleghi interessati a entrare nell'arma dei carabinieri, si ricercano 6 psicologi. In bocca al lupo ;-)

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Sanità, gli psicologi del Lazio: “Nel pubblico ultime assunzioni negli anni ’80″

Sanità, gli psicologi del Lazio: “Nel pubblico ultime assunzioni negli anni ’80″ | Professione psicologo | Scoop.it

Nella regione Lazio “l’ultima assunzione di psicologi nel pubblico risale agli anni ’80 con l’ingresso di circa 600 persone, il cui numero e’ destinato a diminuire con il pensionamento dei colleghi”. A dirlo all’agenzia Dire e’ Marialori Zaccaria, presidente dell’Ordine degli psicologi del Lazio.

 

Anche per questo motivo l’Ordine chiede un incontro con il presidente della Regione, Nicola Zingaretti: “Ci sono molte questioni da discutere – spiega Zaccaria – partendo ad esempio dal Dipartimento per le fragilita’ e i soggetti deboli, previsto negli ultimi atti aziendali emanati, la cui stessa denominazione crea una ‘etichetta’ inaccettabile”.

 

Il presidente Zaccaria chiede quindi a Zingaretti di poter avviare un confronto ai fini di affrontare, tra le tante questioni aperte, anche un’altra contraddizione: “La legge istitutiva ci consente di fare diagnosi, ma poi noi psicologi non possiamo ricettare, ovvero effettuare la richiesta per il pagamento dei ticket. Una possibilita’ invece consentita in altre regioni e che comporta un’agevolazione per l’utenza”.


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Nel pubblico la situazione lavorativa per gli psicologi è ferma a quasi 30 anni fa. 


Apprezzo molto lo sforzo del consiglio dell'Ordine Lazio di parlare con i referenti politici regionali, che credo un atto dovuto e "obbligatorio", anche se mi chiedo quanto questo possa veramente servire.


Forse un investimento delle risorse sull'ambito della promozione della figura professionale al grande pubblico potrebbe portare maggiori risultati?

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Bando - stategie di coesione sociale a favore della Terza età (scad. 22-7-2013)

Bando - stategie di coesione sociale a favore della Terza età (scad. 22-7-2013) | Professione psicologo | Scoop.it

UniCredit Foundation promuove il Bando nazionale Carta E 2013 per lo sviluppo di "Stategie di coesione sociale a favore della Terza età", rivolto a Organizzazioni Non Profit italiane per progetti finalizzati all'assistenza degli anziani e alla promozione dell'invecchiamento attivo.


I progetti oggetto del presente Bando possono considerare gli anziani come utenti delle attività (qualora si trovino in condizione di fragilità per motivazioni economiche, sociali o di salute) oppure come soggetto attivo (inteso come protagonista delle azioni previste nel progetto).


Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 22 luglio 2013 esclusivamente tramite l'apposito applicativo online disponibile sul sito iternet www.unicreditfoundation.org


Bando e nota metodologica per la compilazione sono reperibili nel sito della Fondazione (clicca qui)

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Resisterà la professione di psicologo alla spending review?

Resisterà la professione di psicologo alla spending review? | Professione psicologo | Scoop.it

Lo psicologo rimane una professione con un fascino ancora irresistibile. Lo provano i numeri: nel 2016 gli psicologi toccheranno quota 100 mila e comunque già siamo attorno a 90 mila, in Italia c’è all’incirca uno psicologo ogni 740 abitanti. Anche le facoltà universitarie conservano lo stesso appeal con 50 mila iscritti.


La tendenza della professione è verso la femminilizzazione spinta, sono donne 8 psicologi su 10. Eppure nonostante il successo di critica e le adesioni gli psicologi sono costretti a reinventarsi in corsa, i vecchi ancoraggi non ci sono più e la parola che ricorre è “discontinuità”.


La prima e più importante trasformazione che investe il mercato della psicologia è il rarefarsi della prospettiva di lavorare nel welfare pubblico. In passato era il primo approdo di un laureato-tipo, oggi per le politiche di contenimento della spesa pubblica e di spending review lo è sempre meno.

E’ difficile far conto su nuovi posti di lavoro nelle strutture ospedaliere e territoriali di salute mentale.


Secondo un’ampia indagine, che l’Ordine degli psicologi ha effettuato nei mesi scorsi, per un giovane psicologo passano in media due anni e mezzo tra la laurea e l’ingresso nel mercato del lavoro con la qualifica che gli viene dal titolo universitario.


“Il mercato è sostanzialmente fermo – sintetizza Giuseppe Luigi Palma, presidente dell’Ordine – La torta si è ristretta e sono di conseguenza diminuiti reddito e ore di lavoro”. Il tempo di lavoro medio di un professionista è sceso di 5 ore la settimana, anche la retribuzione generale che si situa attorno ai 1.300 euro mensili risulta in calo rispetto a qualche anno fa (2008).


Secondo il professor Claudio Bosio, preside di psicologia alla Cattolica di Milano, la parola psicologo è di fatto un contenitore di percorsi professionali assai differenti tra loro. 


Continua e leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Interessante fotografia sullo stato attuale della professione dello psicologo, in cui vengono presentati alcuni aggiornatissimi dati sui quali riflettere per capire come meglio impostare il nostro futuro professionale...

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Professioni, chi chiude e chi resiste
cosa cambia con la grande crisi

Professioni, chi chiude e chi resiste  <br/>cosa cambia con la grande crisi | Professione psicologo | Scoop.it

Notai, atti dimezzati. Commercialisti e avvocati: si salvano (e guadagnano) i team che intrecciano competenze e specialità

(...) «È un mondo in profonda trasformazione» conferma Tania Toffanin, docente di Sociologia delle professioni all’università di Padova. «In futuro conteranno sempre meno gli schemi familiari, tipo l’ereditarietà di studi e clienti tra due o tre generazioni, e sempre di più le leggi della concorrenza».


Tradotto, vince il migliore, chi è in grado di offrire qualcosa di nuovo, di andare incontro a un mercato sempre più esigente. Magari con un vantaggioso rapporto qualità-prezzo.


«Esattamente. Le professioni dovranno ispirarsi alla gestione delle imprese» assicura Paolo Gubitta, professore di Organizzazione aziendale all’ateneo patavino nonché direttore dell’area imprenditorialità del Cuoa di Vicenza.


«In particolare, la strada non può che essere quella della specializzazione, della crescita dimensionale, dell’intreccio di competenze, del fare rete. Per capirci, un conto è essere commercialisti, un altro essere esperti di mercati esteri, di cessioni e acquisizioni di società, di ristrutturazione del debito e così via». 


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Credo sia utile per i colleghi psicologi interrogarsi su quali le tendenze del nuovo mondo del lavoro libero professionale.


Come già ho avuto modo di dire in alcuni miei video, questa crisi è la nuova condizione di normalità e chi prima lo comprende, a mio avviso, meglio lavorerà....

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

PEC - importanti novità per tutti i professionisti iscritti all'albo

PEC - importanti novità per tutti i professionisti iscritti all'albo | Professione psicologo | Scoop.it

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 83 del 9 Aprile 2013 il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 19 Marzo 2013, che stabilisce le modalità operative dell’Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti (INI-PEC).


L'INI-PEC -istituito dal CAD - Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82 (Art. 6 bis)- sarà suddiviso in due sezioni denominate, rispettivamente,  "Sezione  Imprese"  e   "Sezione   Professionisti". Quest’ultima sarà così articolata:


  •   provincia
  •   ordine o collegio professionale
  •   codice fiscale
  •   nominativo
  •   indirizzo PEC

L'accesso all'INI-PEC sarà consentito alle pubbliche amministrazioni, ai professionisti, alle imprese, ai gestori o esercenti di pubblici servizi e a tutti i cittadini  tramite  il Portale telematico consultabile senza necessità di autenticazione, a partire dal 19 giugno prossimo.


In sintesi, l’indirizzo PEC di ciascun iscritto sarà conoscibile non solo dalle pubbliche amministrazioni ma anche da soggetti privati.

A trasmettere i dati per via telematica è direttamente il CNOP che, a sua volta, riceve gli aggiornamenti periodici da parte di ciascun Ordine regionale.


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

In sintesi, l’indirizzo PEC di ciascun iscritto sarà conoscibile non solo dalle pubbliche amministrazioni ma anche da soggetti privati.

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Crisi, psicologi gratis dal Comune di Milano per aiutare i milanesi in difficoltà

Crisi, psicologi gratis dal Comune di Milano per aiutare i milanesi in difficoltà | Professione psicologo | Scoop.it

A Milano il Comune fa partire un servizio gratuito, o a condizioni agevolate, per persone in difficoltà economiche e disagio sociale. Chi ha bisogno di essere seguito da uno psicologo, ma non ha i mezzi per farlo, può contare sul nuovo servizio nato in collaborazione con l'Ordine degli psicologi della Lombardia e con una quarantina di enti e associazioni.


"E' il primo servizio di questo tipo in Italia", spiegano a Palazzo Marino. "In un periodo in cui le difficoltà colpiscono sempre di più le famiglie e i singoli, in cui la perdita del lavoro, la precarietà e la povertà segnano la vita di molte persone, siamo certi che questo servizio potrà essere un valido sostegno per tanti" aggiunge l'assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino.


Leggi qui tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Iniziativa che sta riscuotendo grande eco mediatico, rispetto alla quale ho alcune riserve che già qui ho avuto modo di evidenziare.


Un progetto nel quale il Comune non mette una lira, ma ne esce facendo una gran figura.

Majorino dice che è il primo progetto di questo tipo in Italia, in realtà i consultori ricevono gratuitamente individui di ogni tipo, e anche ci sono dei centri come il Centro sant'Agostino che da tempo ormai applica tariffe agevolate (mi pare 35 euro a seduta). 


Bene comunque che si parli di psicologia...

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Meno psicologi, notai, avvocati: calano i nuovi iscritti dal 2006 a oggi

Meno psicologi, notai, avvocati: calano i nuovi iscritti dal 2006 a oggi | Professione psicologo | Scoop.it

Roma Professioni addio, o forse arrivederci.


Negli ultimi anni migliaia di giovani italiani hanno preso il sogno dei genitori che li avrebbero voluti architetti, notai, avvocati, ingegneri o commercialisti, e lo hanno riposto nel cassetto.


Il mercato del lavoro saturo, l’incompiutezza della riforma Monti che invece di riconoscere un compenso per il tirocinio si è limitata ad un rimborso spese facoltativo, l’incapacità delle famiglie di sostenere economicamente anni di studio e formazione, sono solo alcune delle ragioni che hanno portato alla “crisi delle vocazioni” dei nuovi professionisti.


Il fenomeno non ha escluso nessuna categoria, come conferma Domenico Posca, presidente dell’Unione italiana commercialisti. «Dopo anni di boom delle iscrizioni agli ordini – spiega Posca – da qualche tempo i giovani si orientano sempre meno verso l’attività professionale. Le difficoltà di accesso di talune professioni, come notai e farmacisti, e l’eccessivo numero di professionisti in altre, scoraggiano i neolaureati a intraprendere questa strada. Si consideri poi che dopo la laurea il tirocinio di accesso è spesso lungo, faticoso e malpagato o addirittura non retribuito

affatto».


Tra il 2007 e oggi la categoria degli ingegneri ha perso per strada il 15,7% di nuovi laureati; i geologi hanno visto contrarsi il numero dei partecipanti all’esame di abilitazione del 28,2%, gli psicologi del 33, i chirurghi del 7 e gli architetti del 19,9%


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

Negli ultimi anni la categoria degli psicologi ha perso il 33% degli iscritti. La crisi sembra colpire tutti indistintamente...

more...
No comment yet.
Scooped by Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
Scoop.it!

Umorismo e psicoterapia

Umorismo e psicoterapia | Professione psicologo | Scoop.it

Per molti decenni, la filosofia, la letteratura, la medicina e la scienza in generale hanno ritenuto la comicità, il ridere e l'umorismo argomenti di poco conto, dando ragione a quanto afferma il proverbio secondo cui "il riso abbonda sulla bocca degli stolti". 


Il potere di cambiamento della risata lo conoscono bene tutte le persone che operano attraverso la comicoterapia, dai nostri antenati buffoni di corte e menestrelli sino agli odierni cabarettisti, comici, clown di strada e clown-dottori; il loro ruolo è infatti condiviso dalla società ed anche visibilmente evidente attraverso una qualche maschera.


Il discorso si complica all'interno dello studio psicoterapeutico: l'immagine sociale dello psicologo è infatti tradizionalmente seria. Solitamente, ai congressi in cui si parla di sofferenza psichica non vi è spazio per l'umorismo (a meno che questo non sia l'argomento stesso del congresso!), e non di rado la psicologia ha tentato di rendere i risultati delle sue ricerche il più "seri" possibile, in modo da potersi guadagnare il titolo di "scienza" al pari della medicina.


Il risultato è che lo psicologo spesso manca completamente di autoironia e capacità di sdrammatizzazione nella relazione che ha con il suo paziente, dalla quale esclude uno degli aspetti più vitali: la risata. Nello stesso tempo e paradossalmente, lo psicologo vorrebbe trasmettere al suo cliente un messaggio positivo e riportare il sorriso nella sua vita.


Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's insight:

E' vero, talvolta noi psicologi ci prendiamo troppo sul serio e dimentichiamo l'importanza di integrare la risata con la sofferenza, lasciando in secondo piano gli aspetti di risorsa e piacere che pure svolgono nel processo di cambiamento un ruolo determinante.

more...
No comment yet.