Notizie Farlocche
6.1K views | +3 today
Follow
Notizie Farlocche
A volte ci imbattiamo in notizie che sembrano vere in prima lettura ma che ad un secondo esame si rivelano leggende metropolitane (o urbane che dir si voglia), o messaggi virali creati ad arte per essere diffusi. Spesso si tratta di comunicazioni volte a diffamare o screditare singole persone o gruppi etnici non graditi. Quali sono i meccanismi che le contraddistinguono? Come si creano? Qui trovate alcune di queste notizie o spiegazioni sui meccanismi che le regolano e alimentano.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Philip Seymour Hoffman batte gatto di Schroedinger 1-0

Philip Seymour Hoffman batte gatto di Schroedinger 1-0 | Notizie Farlocche | Scoop.it
Oggi, domenica 2 Febbraio 2014, è morto nel suo appartamento di Manhattan Philip Seymour Hoffman, grande attore americano (da "Capote" a "The Master"). Da subito sul web scatta il dubbio. "Sarà una...
Giovanni Sonego's insight:

Per diverse ore si sono propagate in rete notizie discordanti dando l'impressione che l'attore fosse vivo e morto contemporaneamente
--------------------------
Dispiace per la morte di questo bravo attore, ma la "bufala della bufala" è fantastica.

Prima ha cominciato  a circolare la notiza che l'attore è morto. A velocità strepitosa Facebook e Twitter la diffondono, con parole di cordoglio e coccodrilli.

Ma se qualcuno avesse verificato, avrebbe trovato la notizia che si trattava di una bufala. E in molti devono averla fatto 'sta verifica, perché - usando gli stessi social network - qualche ora dopo ha cominciato a propagarsil la smentita: "fermi tutti, non è vero che Seymour Hoffman è morto". 

E contemporanamente giravano le due notizie: quella della smentita e quella della morte, che a questo punto sembrava falsa. 

Ma, in pochissimo tempo, è arrivata la smentita della smentita. Philip Seymour Hoffman è morto davvero.

A questo punto anche io che commento comincio ad avere qualche dubbio: quale sarà la notizia vera. La sensazione è che questo comico sia contemporaneamente vivo e morto. Altro che gatto di Schrödinger!

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

L’orrore di Parigi dimostra che i media devono fare debunking in tempo reale

L’orrore di Parigi dimostra che i media devono fare debunking in tempo reale | Notizie Farlocche | Scoop.it
dovremmo pretendere e come professionisti dell'informazione e come lettori è un'etica condivisa della correzione e della rettifica
Giovanni Sonego's insight:

Come spesso accade in frangenti analoghi, le notizie impazzano e tutto si mescola: fatti veri e balle colossali; foto taroccate e immagini esclusive; smentite e opinioni; rettifiche e messaggi sarcastici; video originali sparati in rete insieme a quelli riciclati in altri contesti e in altre occasioni; smentite delle smentite e notizie umoristiche inventate ma credibili. Non ci si capisce più nulla. 

Interessante questo articolo sul debunking in tempo reale che vi invito a leggere, anche se leggendolo ho pensato che per quanto mi sia sembrato utile e condivisibile, si tratta comunque di un sistema per chiudere le stalle quando i buoi sono ormai lontani. 

Sarebbe enormemente più utile ridare valore all'attività di "verifica delle fonti" per capire - PRIMA della pubblicazione o del rilancio - se una notizia è davvero una notizia o una puttanata colossale.

Oggi è perfino più semplice da fare, perché siamo tutti interconnessi a tutto. Purtroppo la semplicità di verifica viene schiacciata tra l'enorme mole di dati a disposizione (spesso discordanti - è falsa la notizia o è falsa la smentita?) e il tempo a disposizione per riuscire comunque ad essere tempestivi e per non farsi "bruciare" dai concorrenti. 

Alcune buone pratiche e l'esperienza aiutano, ma forse si potrebbero sviluppare dei software ad hoc per facilitare questo compito, un servizio di debunking rapido e anticipato, a disposizione di tutti, operatori e lettori. Magari qualcuno ci ha già pensato?

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Le finte notizie sull'Isis sono il nuovo passatempo della stampa italiana

Le finte notizie sull'Isis sono il nuovo passatempo della stampa italiana | Notizie Farlocche | Scoop.it
Il punto è che quasi tutte le "notizie" sulle ultime imprese dell'Isis non sarebbero mai state tali se qualcuno avesse speso circa cinque minuti del proprio tempo per scegliere le fonti e verificare i fatti.
Giovanni Sonego's insight:

Il punto è che quasi tutte le "notizie" sulle ultime imprese dell'Isis non sarebbero mai state tali se qualcuno avesse speso circa cinque minuti del proprio tempo per scegliere le fonti e verificare i fatti. 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Il popolo del web, maieuta delle fregnacce

Il popolo del web, maieuta delle fregnacce | Notizie Farlocche | Scoop.it

Vediamo se ho capito: quest’oggi il popolo del web è “in rivolta” (l’avrò letto sei o sette volte in cinque minuti, nei posti più...

Giovanni Sonego's insight:

In questi giorni è comparso un "articolo" in cui si afferma che l'ONU (nientepopodimenoche) abbia pianificato l'introduzione di pedofilia e omosessualità come metodi pedagogici. Si tratta di una congiura mondiale che prevede la diffusione della masturbazione nelle scuole materne e i campi di rieducazione LGBT... 

Il "popolo del web" si è indignato ed è "in rivolta". Il bravo Capriccioli ci informa sull'origine di questa teoria, il bollettino parrocchiale di Rivarolo, e ci spinge a riflettere: se nessuno ne avesse parlato questa "notizia" non esisterebbe. E' stata proprio "la rivolta su web" a far nascere la notizia e a trasformare questo delirio in qualcosa degno di nota. 

 

Capriccioli ci invita anche ad occuparci di cose serie. Nessuno dovrebbe occuparsi di questo colossale puttanata. Giusto. Ha ragione. Quella "notizia" è una boiata talmente evidente! Forse anch'io non dovrei parlarne più. 

Ma quello che mi preoccupa, quello sui cui vorrei rivolgere l'attenzione non è la notizia in sé (lo sappiamo che si tratta di un delirio), ma il fatto che il cosiddetto "popolo del web", quando si tratta di valutare e selezionare ciò che passa nel flusso mediatico, ha capacità di discernimento quasi nulle.


E questo mi fa nascere una serie infinita di domande.

Possibile che in un paese moderno, con una scuola dell'obbligo che in certi casi viene presa addirittura come esempio da altre nazioni, non riesca ad avere una maggioranza di persone in grado di distinguere al volo le notizie commestibili dalla merda?


Possibile che la quota maggioritaria della popolazione tranguigi queste idiozie senza porsi il minimo dubbio? 


Se la maggioranza della popolazione crede, diffonde e fonda le proprie convinzioni con queste ridicole capacità di giudizio, siamo sicuri che il "metodo democratico" sia davvero un buon metodo per decidere su qualsiasi argomento? 


Non è che questo livello di "creduloneria diffusa" viene alimentato da chi è più bravo a sfruttarlo?


In cosa differisco Berlusconi, Renzi e Grillo quando si parla di diffusione delle fandonie? 


Come si può cambiare questo drammatico stato di cose?

Ha ragione Capriccioli: occupiamoci di cose serie, ma questo problema, a voi non sembra serio?

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Quando la bufala è servita - intervista a Italia Unita per la Scienza

Quando la bufala è servita  - intervista a Italia Unita per la Scienza | Notizie Farlocche | Scoop.it
Federico Baglioni è coordinatore nazionale di Italia Unita per la Scienza, movimento culturale che dal 2013 si batte contro la disinformazione scientifica in Italia....
Giovanni Sonego's insight:

Intervista a Federico Baglioni, coordinatore di Italia Unita Per la Scienza, associazione che si pone l'obiettivo di fare una corretta informazione scientifica. Lo fa anche scendendo in piazza, non solo con i comunicati. Non sono pagati, ma stanno organizzandosi per il crowdfunding. 

L'intervista tocca l'argomento delle bufale, perché sono popolari, come si diffondono, chi è responsabile (consapevole o inconsapelvole) della loro diffusione... 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

La bufala dei 98 miliardi evasi dalle slot machine

La bufala dei 98 miliardi evasi dalle slot machine | Notizie Farlocche | Scoop.it
Possono le aziende di slot machine evadere le tasse per 98 miliardi? La risposta è ovviamente no, basandosi sulla logica. Quanto fatturano per aver ... Continua a leggere
Giovanni Sonego's insight:

Da tempo sta girando in rete (e non solo) questa storia che lo Stato avrebbe condonato 98 miliardi alle società che gestiscono le slot machine. Già la prima volta che l'ho sentita mi era sembrata una panzana: la cifra è ENORME! Avevo cercato un po' di informazioni un po' di tempo e mi ero convinto che fosse una boiata. Avevo anche lasciato qualche post in giro su qualche blog grillino. Non ho salvato gli appunti, ma questo articolo spiega abbastanza bene cos'è successo.

Non sono stati condonati 98 miliardi! 
C'è stata una bella riduzione, da 2,9 miliardi a 600 milioni (e per me sarebbero sufficienti per gridare allo scandalo o almeno per guardarci dentro), ma perché diffondere cifre inesatte? Si corre solo il rischio di ottenere l'effetto contrario.. 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Come ho fregato TG, politici e giornali con Wikipedia

Come ho fregato TG, politici e giornali con Wikipedia | Notizie Farlocche | Scoop.it
I giornalisti verificano le proprie fonti? A giudicare dal nostro esperimento, ben poco
Giovanni Sonego's insight:

Se poi ci si mettono anche i 20enni in vena di sperimentazioni, diventa sempre più difficile distinguere le notizie buone da quelle farlocche. Il metodo di Eco (la conta delle ripetizioni) rivela tutti i suoi limiti e ricorda un po' Goebbels. Come fare? Questo articolo fa nascere tante domande, ma purtroppo non offre soluzioni.

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Un giorno da lupi sull'Appennino Modenese

Un giorno da lupi sull'Appennino Modenese | Notizie Farlocche | Scoop.it
Un giorno da lupi sull'Appennino Modenese
Giovanni Sonego's insight:

Commentando in Notizie Farlocche it un articolo di Daniele Chieffi http://sco.lt/6Kw4WX concludevo dicendo che per migliorare la qualità dell'informazione in rete bisogna migliorare non soltanto la "qualità di chi scrive", ma anche la "qualità di chi legge".

Ma come si fa ad aumentare la qualità dei lettori?

Sabato ho partecipato all'evento "Un giorno da lupi" e mi pare sia stato un ottimo esempio di come si possa "migliorare il lettore".

 

Sono intervenuti tre esperti che hanno parlato del lupo, dell'informazione che ruota intorno a questo splendido animale, e dei metodi di prevenzione o di rimborso elaborati per aiutare gli allevatori a proteggere i propri animali. 

Tra i partecipanti, cacciatori e animalisti, curiosi (come il sottoscritto) e veterinari, guardie forestali e naturalisti. Credo che alla fine della giornata (alla mattina relazioni, al pomeriggio escursione) tutti i partecipanti avessero acquisito una maggiore conoscenza del lupo appenninico e anche la capacità di distinguere al volo articoli di scarsa qualità. 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

La mappa delle strade più pericolose d'Italia - Wired

La mappa delle strade più pericolose d'Italia - Wired | Notizie Farlocche | Scoop.it
Il grande raccordo anulare di Roma è la più pericolosa delle strade italiane. Roma è in testa seguita da Genova, Modena, Rimini, Napoli, Milano e Bologna.
Giovanni Sonego's insight:

Queste classifiche per numeri assoluti mi sembra abbiano poco senso. Roma sembra pericolosissima: nel suo comune ci sono stati 2.266 incidenti. Al secondo posto Genova con 355, e poi Modena con 327.

 

Ma se proviamo a tener conto anche del numero di abitanti di ogni comune le cose cambiano. Il comune di Roma ha 2.649.724 abitanti, quello di Genova ne ha 589.269 e Modena 183.889. Quindi Roma ha avuto 0,85 incidenti ogni 1.000 abitanti, mentre Genova 0,60 e Modena ne ha avuti 1,78.


Decisamente più pericoloso girare per Modena che per Roma, mi sembra. 
 

Non che sia facile analizzare dati sugli incidenti. Difficile definire anche il concetto stesso di pericolosità, ma bisognerebbe tener conto anche di altri fattori, come ad esempio i veicoli circolanti e i chilometri percorsi da ogni veicolo. 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Are SA whites really being killed "like flies"? Why Steve Hofmeyr is wrong - Africa Check

Are SA whites really being killed "like flies"? Why Steve Hofmeyr is wrong - Africa Check | Notizie Farlocche | Scoop.it
South African musician Steve Hofmeyr has claimed that the number of white South Africans killed by blacks would fill a soccer stadium, that white Afrikaners are being killed "like flies" and that a white farmer is murdered every five days.
Giovanni Sonego's insight:

In una conversazione su Facebook in seguito alla morte di Mandela, qualcuno ha riportato la notizia che, da quando Mandela è diventato presidente, sono stati uccisi 30-40.000 bianchi. Ho effettuato una piccola ricerca in Internet e ho visto che questa "notizia" è piuttosto diffusa, anche su pagine web in italiano.

 

Ma, è vera? La risposta è arrivata da Remo Pareschi, professore di informatica dell'Università del Molise, che scrive: "Le cifre del genocidio bianco in decine di migliaia sono però frutto di propaganda di estrema destra" e cita questo articolo (in inglese) prodotto Africa Check è una organizzazione non-profit che promuove la precisione nel dibattito pubblico. E' un osservatorio neutrale sponsorizzato, tra gli altri, anche da Google. 

more...
Giovanni Sonego's comment, December 17, 2013 3:35 AM
Possiamo aggiungere anche questo bel servizio della BBC, in cui si risponde ad una ascoltatrice che sentendo parlare del "genocidio dei bianchi in sudafrica", ha posto la domanda all'emittente. La risposta data da Julian Rademeyer di Africa Check e Johan Burger dell'Istituto di studi sulla sicurezza di Pretoria, è "no"<br>Qui potete ascoltare la trasmissione. https://soundcloud.com/africacheck/more-or-less-genocide-in-south
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Arrivo al pronto soccorso omeopatico (video) e kit di primo soccorso omeopatico

Arrivo al pronto soccorso omeopatico (video) e kit di primo soccorso omeopatico | Notizie Farlocche | Scoop.it

Dopo una lunga giornata di lavoro mi sono dedicato ad un po’ di sano cazzeggio su Facebook. Vedo che tra i miei contatti spunta una segnalazione (grazie amici!): un video, molto ben fatto, che racconta dell’arrivo di un povero disgraziato investito da un auto in un pronto soccorso omeopatico.

Giovanni Sonego's insight:

Non sarà politicamente corretto deridere il prossimo, ma a volte una sana presa per il culo è il sistema più efficace per rendere evidenti le assurdità su cui si poggiano certe credenze. Questo è uno quei casi...

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Rissa in diretta durante il telegiornale di Canale Dieci di Roma

Giovanni Sonego's insight:

Guardando il video mi pare che iceffi alle spalle del conduttore si stiano menando per finta. E infatti... 
http://televisione.nanopress.it/news/rissa-al-tg-di-ostia-uno-scherzo-di-enzo-salvi/P21409/

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

E' NATA SENZA LA VAGINA - Cronaca Vera

E' NATA SENZA LA VAGINA - Cronaca Vera | Notizie Farlocche | Scoop.it

 

Si è soliti dire che tante ragazze hanno la loro fortuna in mezzo alle gambe, ma di sicuro non si può dire la stessa cosa di Jacqui Beck, una 19enne residente nell’Isola di Wight, la quale, recandosi dal ginecologo, ha scoperto, con sua grande sorpresa, di non avere la vagina.

[....] a causa di una rarissima malattia che colpisce una donna su 15mila. 

Giovanni Sonego's insight:

Dice l'articolo: una rarissima malattia che colpisce una donna su 15.000.

Visto che al mondo siamo in 7 miliardi, ci sarebbero circa 233.000 donne senza vagina. Ci sono 204 stati sovrani, quini ogni paese in media ne avrebbe più di 1.000.

Solo in Italia, sarebbero 2.000. Quasi 20 per provincia.

more...
Giovanni Sonego's comment, November 14, 2013 5:41 PM
Vabbè, ho un po' imbrogliato: Cronaca Vera è una miniera di notizie false.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

The Bohemian Kickboxer meets US Marine video. Real or fake? - ThatsNonsense.com

The Bohemian Kickboxer meets US Marine video. Real or fake? - ThatsNonsense.com | Notizie Farlocche | Scoop.it
A video spreading across the Internet that claims to show what happens when a Bohemian kickboxer meets a US Marine. Some versions of the video claim to show what happens when a Bolivian kickboxer meets a US Marine. The video appears to show a fight where one fighter – presumably the kickboxer – performs all …
Giovanni Sonego's insight:
Se siamo d'accordo o ci divertiamo con un meme siamo nella condizione perfetta per cadere nella trappola del fake. Lo scetticismo funziona meglio contro le cose che non ci piacciono. Chissà quanti di noi hanno goduto nel vedere come viene trattato il cappellone sborone. Peccato che sia una scena tratta da un film.
more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Il video di Varoufakis è un falso: 'Ecco come lo abbiamo modificato'

Il video di Varoufakis è un falso: 'Ecco come lo abbiamo modificato' | Notizie Farlocche | Scoop.it

Jan Boehmermann, conduttore della trasmissione satirica 'Neo Magazin Royale', trasmessa dall'emittente tedesca ZDF, ha ammesso di aver modificato il video che tanti problemi aveva causato al ministro delle finanze greco Varoufakis, facendolo vedere mentre alza il dito medio contro la Germania.

Giovanni Sonego's insight:

Qui un servizio che spiega come è stato manipolato il video originale. Ovviamente il video era staro ripreso dalle principali testate italiane e internazionali conferendo ulteriore autorevolezza a questo "fake". C'era chi lo usava per denigrare il povero Varoufakis e chi invece usava lo stesso video per esaltarlo.

 

Ma questo video dà l'esatta misura delle possibilità di manipolazione: ormai si può davvero manipolare tutto. Non solo scrivere articoli inventati di sana pianta come faceva l'Agente Betulla (Renato Farina), ma anche truccare foto, o proporre filmati fasulli o - peggio ancora, come in questo caso - parzialmente alterati.

 

Ma qual è l'effetto sulle persone comuni della presa coscienza di queste enormi possibilità di manipolazione? 

 

Ci sono stati un sacco di precedenti, lo sappiamo. Ma che senso ha formarsi un'opinione basandosi sui media tradizionali se non possiamo credere più a niente? Come facciamo ad avere notizie attendibili? Qual è il ruolo possibile dei media del terzo millennio?

Io trovo tutto ciò un po' destabilizzante e il primo impulso è di mandare in vacca tutto il sistema. Non credo sia la reazione giusta. Bisogna rallentare, riflettere, capire...

 

E voi, dopo aver raggiunto questa consapevolezza, cosa pensate leggendo le notizie? Ci credete ancora? Non credete più a niente? Credete solo a chi considerate affidabile? E chi è affidabile? Ci sono soluzioni possibili? 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Il vaccino che causa l'autismo: la sentenza è basata su una perizia piena di errori madornali.

Il vaccino che causa l'autismo: la sentenza è basata su una perizia piena di errori madornali. | Notizie Farlocche | Scoop.it
Credo possa diventare noioso leggere un ulteriore articolo sull'importanza dei vaccini, sulla non scientificità del presunto nesso tra le vaccinazioni e l'autismo, su quanto sia dannosa la decennale campagna portata avanti da interessati gruppi antivaccino ma visto che puntualmente si torna a parlare dell'argomento, potrebbe valere la pena esaminare i motivi che inducono un giudice [...]
Giovanni Sonego's insight:

Salvo Di Grazia, autore di "Salute e Bugie", spiega che i giudici non decidono basandosi sul nulla, ma in seguito a perizie. Esamina quindi la sentenza focalizzandosi sui richiami alla perizia e giunge alla conclusione - basata sulla logica - che la perizia è semplicemente sbagliata. 

Di Grazia ribadisce che non crede nell'"incapacità" dei giudici, ma ritiene che sia necessario cambiare il sistema dei periti e conclude dicendo: "A me questa perizia e quindi la conseguente decisione del giudice, sembra completamente irrilevante dal punto di vista scientifico, ricca di errori, conclusioni personali non corroborate da dati, fallacie oggettive, metodi superficiali. Per dirla chiaramente, a me sembra che sia un insieme di errori madornali, non degni di un percorso scientificamente onesto e corretto e che, naturalmente e come è accaduto, possono portare a gravi decisioni dannose per la collettività (economicamente e dal punto di vista sanitario). "

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Perché il complottismo piace tanto?

Perché il complottismo piace tanto? | Notizie Farlocche | Scoop.it
Ve lo sarete chiesti tutti, almeno una volta: com’è possibile che (metteteci pure il nome che preferite), una personcina così intelligente, creda ciecamente alle...
Giovanni Sonego's insight:

Di tanto in tanto ci imbattiamo qualcuno che manifesta granitiche certezze in una di quelle puttanate che a noi sembrano assolutamente incredibili. Com'è possibile che una persona con un po' di sale in zucca creda a simili scemenze? La risposta immediata e banale è: perché è scemo e sale in zucca non ce n'ha.

Ma a volte capita che qualche persona che conosciamo e che stimiamo, qualche persona per altri versi intelligente, profonda e stimolante manifesti apertamente la sua profonda convinzione in una di quelle puttanate.

E in questo caso, la risposta "è scemo" non basta più e ci manda in corto circuito. Bravo Capriccioli, ad affrontare questa domanda che in ci siamo posti parecchie volte e bravo anche a suggerire offrire tre spiegazioni sulle ragioni del successo del complottismo:

 

1. Il complottismo è rassicurante

2. Il complottismo fa sentire intelligente chi lo pratica

3. Il complottismo ha sostituito Dio.

 

Simpatica anche la conclusione.

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Una bufala da stoppare: bicarbonato e limone contro il cancro

Una bufala da stoppare: bicarbonato e limone contro il cancro | Notizie Farlocche | Scoop.it
La sanità non diffonde la notizia perché la soluzione é troppo economicaIl bicarbonato di sodio è uno dei più...
Giovanni Sonego's insight:

Si sta propagando viralmente 'sta boiata della cura del cancro con limone e bicarbonato. Una notizia che la sanità (sic!) tiene segreta perché "troppo economica" (e quindi si lascia sottendere, che le cattive multinazionali del farmaco non ci guadagnano). 

Diffondere queste notizie è criminale. Ritardare l'inizio di una cura vera, perché si spera che con un po' di limonata il cancro se ne vada, ottiene solo l'effetto di non intervenire tempestivamente con una cura efficace e mette a repentaglio la salute di persone un po' credulone, ma che non per questo meritano di rimetterci le penne.

Per me è talmente ovvio che si tratta di una puttanata, che non voglio perderci più di tanto tempo.

Vi segnalo solo un paio di link


AIRC (associazione italiana ricerca su cancro)
http://www.airc.it/cancro/disinformazione/bicarbonato/

Medbunker
http://medbunker.blogspot.it/p/la-cura-simoncini-non-cura-nessuno.html

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Papa Francesco - "Ho deciso, donerò tutto l'oro del Vaticano ai poveri"

Papa Francesco - "Ho deciso, donerò tutto l'oro del Vaticano ai poveri" | Notizie Farlocche | Scoop.it
Questo pomeriggio, durante l'omelia tenutasi a piazza San Pietro, Il papa ha fatto questa incredibile dichiarazione sotto lo sguardo incredulo dei fedeli :
Giovanni Sonego's insight:

Evidentemente la campagna di comunicazione pubblicitaria su questo supereroe con la mantellina bianca sta funzionando piuttosto bene. Ma cos'è successo?

La fabbrica di bufale "Corriere del Mattino" si inventa di sana pianta la notizia che il papa vorrebbe donare ai poveri tutto l'oro del Vaticano.

 

La notizia è talmente incredibile che fa ridere già così, senza bisogno d'altro. Eppure molte persone (evidentemente con lo spirito critico narcotizzato o distrutto da anni di giaculatorie) fanno partire il tam tam diffondendo la puttanata come se fosse vera. 

Ma ragionate un attimo. Se Bergoglio avesse fatto davvero una dichiarazione simile - a parte il fatto che l'avrebbero fatto internare - non pensate che tutti i telegiornali avrebbero trasmesso servizi speciali a mitraglia? Non credete che tutti i principali siti di informazione online avrebbero riportato la notizia in prima pagina? 

Invece niente. Tutto tace. La notizia viene propagata solo dal passaparola della rete.

Ma come siamo messi? 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Bufale e social network: arriva Pheme, software per "scovarle" su Twitter

Bufale e social network: arriva Pheme, software per "scovarle" su Twitter | Notizie Farlocche | Scoop.it
Foto, notizie, documenti. Ma sui social media, veicolo di informazione anche per i giornalisti e chi si occupa di comunicazione, è spesso complesso verific
Giovanni Sonego's insight:

Visto che da soli noi umani ce le beviamo tutte, facciamoci aiutare da un software rilevatore di panzane. 

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

I blog e il tramonto della qualità dell’informazione

I blog e il tramonto della qualità dell’informazione | Notizie Farlocche | Scoop.it
Cosa si fa se si pubblica una notizia sbagliata o non corretta? Si corregge, è ovvio, si dirà. Sì, è ovvio ma non nel mondo dell’informazione online. Il sistema dell’informazione digitale ha consol...
Giovanni Sonego's insight:

Post di Daniele Chieffi pieno di spunti interessanti originati da una domanda "Cosa si fa se si pubblica una notizia sbagliata o non corretta?". Le rettifiche spesso non ci sono e quando ci sono sono inefficaci. Scrive l'autore: "Non si può certo andare a riprendere, una per una, le persone che sono entrate in contatto con il post errato ed è fantascienza pensare che chi abbia letto una volta torni a vedere se ci sono modifiche". 


Quindi Chieffi dice che i blogger devono essere consapevoli che stanno facendo informazione e che devono migliorare la qualità di quanto scrivono, rispettando le più elementari norme deontologiche altrimenti danneggiano pesantemente l'intero sistema dell'informazione in rete.

E fin qui, cioè che chi scrive deve migliorare la qualità di quanto propone, verificando, documentandosi, e magari contando fino a 100 prima di pubblicare, ci sta.

Altre osservazioni mi lasciano un po' più perplesso. Dice ancora Chieffi "se sono parte in causa di un articolo, di un’informazione ho il diritto di essere interpellato prima e quantomeno di vedere la mia posizione pubblicata.". 

Mah.... Come fa rilevare Gluca in uno dei commenti "posso scrivere che secondo me un prodotto fa schifo o dovrei discutere il post prima con l’azienda?". Io dico di sì e sono sicuro che queste informazioni sono spesso più utili di quelle ufficiali, che rappresentano la versione dell'azienda o comunque mediata. 


Bisogna anche tenere conto che, specialmente nel caso dei "potenti" (aziende o politici che siano), la loro posizione hanno 1000 e 1000 occasioni per ribadirla tutti i santi giorni. 


Non so neanche se sia giusto distinguere tra blogger e giornalisti. Ci sono blogger che prima di pubblicare qualunque cosa verificano le fonti, ragionano, riflettono e magari si confrontano e riescono a produrre informazione di qualità.

 

Al contrario ci sono tanti giornalisti certificati che usano le loro capacità per veicolare informazioni false, faziose e calunniose. (Sallusti, Farina... tanto per dirne un paio che mi stanno particolarmente antipatici)


Quindi non trovo giusto scaricare tutta la responsabilità della scarsa qualità del sistema dell'informazione in rete sui blogger, quando ci sono "professionisti" che fanno peggio e con megafoni più potenti...

Devono migliorare i blogger, ma devono migliorare anche i giornalisti professionisti. 

Penso però che il vero salto di qualità sarà determinato dal "miglioramento dei lettori". Spero che cresca in fretta una generazione di lettori più consapevoli, che abbia gli strumenti e le abitudini pe poter distinguere al volo le puttanate dall'informazione di qualità. Lettori dotati di forte spirito critico e sano scettiscismo, in grado di affossare le calunnie e le falsità più evidenti e di selezionare (e propagare) l'informazione stimolante e di qualità.

Se aumenteranno i lettori esigenti (magari pronti a stroncare blogger o giornalisti cazzari) anche chi pubblica sarà "costretto" a migliorare la qualità di ciò che pubblica.

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

I puntini, la mignotta, la soffiata

I puntini, la mignotta, la soffiata | Notizie Farlocche | Scoop.it
Ripubblico qui di seguito il pezzo di Maurizio Belpietro su Gianfranco Fini.

Credo che tutti debbano vedere come si fa la lotta politica, oggi, dalle parti del Cav.

I corsivi ovviamente sono miei.
Giovanni Sonego's insight:

Lo spunto per rileggere questo testo di 3 anni fa è la condanna di Belpietro per diffamazione per aver creato di una notizia sulla preparazione di un attentato a Fini, che in realtà serviva solo a sputtanare Fini.

http://www.giornalettismo.com/archives/1270233/maurizio-belpietro-condannato-per-la-notizia-dellattentato-a-fini/

 

Questa sentenza dimostra che qualche regola c'è, ma chi ha giocato sporco (Berlusconi) è stato comunque favorito ed è riuscito a liberarsi di Fini, che in quel momento era il suo avversario politico più pericoloso.

In attesa che le regole possano essere migliorate, diventanto più rapide nell'applicazione, e che riescano a scoraggiare gli sputtanatori di professione come Belpietro, noi comuni lettori possiamo soltanto cercare di diventare più abili nell'individuare le notizie farlocche di tutti i generi. Non soltanto le bufale delle catene di Sant'Antonio su Facebook ma anche le applicazioni pratiche della "macchina del fango". 

 

All'epoca Alessandro Gilioli analizzò nel dettaglio il pezzo pubblicato e strombazzato da Belpietro in prima pagina del suo "giornale". Rileggere quanto scrisse Gilioli è molto istruttivo per imparare a riconoscere al volo le finte notizie usate solo per condurre una lotta politica senza regole. 


(la segnalazione su FB del pezzo di Gilioli è di @Roberto Bonzio)

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

Pregi e difetti della stufa a candele

Pregi e difetti della stufa a candele | Notizie Farlocche | Scoop.it
Da alcune settimane circola in rete un curioso video, in cui si vede come si può realizzare una sorta di stufa di fortuna con quattro cande
Giovanni Sonego's insight:

Già qualche giorno fa avevo postato un'altra notizia farlocca su questo argomento. Beh, quelli di Queryonline (roba del cicap, mica pizza e fichi) hanno fatto un po' di conti, dimostrando che la stufa ecologica inquina parecchio e cosa più del metano. Comunque, sono molto divertenti i commenti. Il primo che sostiene l'economicità della stufetta a candele, ipotizzando di sfruttare quelle distribuite in una chiesa di Pisa (con tanto di riferimento ai Livornesi). Il secondo commento, manda su un altro sito, che propone un rito propiziatorio usando le candele. Beh, i commenti di questo secondo sito sono ancora più divertenti.

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

COME RISCALDARE UNA STANZA CON 14 CENTESIMI AL GIORNO

COME RISCALDARE UNA STANZA CON 14 CENTESIMI AL GIORNO | Notizie Farlocche | Scoop.it
Solo 14 centesimi al giorno e niente canne fumarie per riscaldare una stanza di 20 mq. L'invenzione alla portata di tutti di un ingegnere inglese, con il nostro tutorial passo a passo per realizzarla.
Giovanni Sonego's insight:

Divertente uno dei commenti: e se metti quattro cubetti di ghiaccio d’estate questa cosa funge da aria condizionata. 

Questa fa il paio con la pallina per lavare senza detersivo.

more...
No comment yet.
Scooped by Giovanni Sonego
Scoop.it!

La bufala degli zingari autorizzati a furti per 200 euro

La bufala degli zingari autorizzati a furti per 200 euro | Notizie Farlocche | Scoop.it

Una divertentissima bufala pubblicata dal blog Giornaledelcorriere sta facendo il giro di Facebook, con un gustoso codazzo di fessacchiotti che ci credono e si sentono scandalizzati per il tutto.

Giovanni Sonego's insight:

Bell'articolo, che oltre a raccontare questo episodio falso, fa notare che molte bufale sono state firmate da Ilenia Tripidosi. Chissà chi si nasconde dietro a questo nome e chi paga questo "corrispondente estero" e per quali finalità... 

more...
No comment yet.