NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE
133.6K views | +16 today
Follow
NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE
Appuntamenti, eventi, notizie ... tutto quello che può interessare chi opera nel settore della traduzione.
Your new post is loading...
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Preposizioni: paroline, non parolone

Preposizioni: paroline, non parolone | NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE | Scoop.it

L’Economist è molto affezionato a George Orwell e al suo saggio sulla scrittura Politics and the English language, tanto da farne il nume tutelare della sua celeberrima guida di stile. Così, a gennaio 2016 i copyeditor del settimanale hanno ricordato l’anniversario della morte dello scrittore con una serie di tweet che riportavano le sue sei regole per scrivere bene.
“Non scrivere mai una parola lunga se puoi scriverne una più corta” è più attuale che mai: la buona scrittura sintetica è sempre stata un obiettivo, ma oggi in molti casi è d’obbligo, soprattutto se si deve comprimere e restare leggibilissima sui pochi centimetri quadrati dello smartphone.

more...
No comment yet.
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Trovare l'idea per scrivere (anche quando non siete in vena)

Trovare l'idea per scrivere (anche quando non siete in vena) | NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE | Scoop.it

Un’idea banale. Questa è una delle regole più importanti. Quando pensate a dei contenuti, non immaginatevi di scrivere qualcosa di totalmente nuovo. Se così fosse, significherebbe che avete l’idea rivoluzionaria che cambierà il lavoro di tutti noi, il contenuto che porta la rivoluzione nei modi di pensare e di agire, che siete sul punto di dire quello che nessuno ha mai detto. Anche se alcuni titoli, fatti apposta per richiamare l’attenzione, possono far pensare a novità eclatanti in un determinato settore, nessuno racconta qualcosa di veramente nuovo, ma aggiunge parti mancanti, esprime valutazioni e opinioni su qualcosa che già il mondo conosce. Questa è la base di partenza di tutti i post, anche di quelli dei guru di settore. Raramente arrivano il nuovo Dante Alighieri o Albert Einstein che cambiano il corso della conoscenza e della storia. Se anche voi non siete geni come non lo sono io, vi consiglio di partire da un argomento che conoscete e di ampliare questa informazione con le vostre valutazioni date dall’esperienza lavorativa concreta. Non fissatevi nel voler raccontare a tutti i costi una cosa totalmente nuova. Da qualche parte qualcuno l’ha sicuramente già detta. Raccontate qualcosa in cui la parte centrale non siano l’idea o la tecnica, ma la vostra esperienza diretta in riferimento a quella idea o quella tecnica.

more...
No comment yet.
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Come scrivere bene, ecco i 20 consigli di Umberto Eco (Parte 1)

Chi di voi non conosce o non ha mai letto un libro di Umberto Eco? Un grande scrittore italiano che ha dato vita ad innumerevoli capolavori letterari, “Il nome della rosa” tanto per citarne uno. Che ne pensate, se per una volta, fosse lui il vostro maestro di scrittura creativa? Sicuramente imparereste moltissimo, e il sogno di diventare grandi (o piccoli) scrittori non sarà più così lontano. Umberto Eco, oltre all’attività di scrittore, ha tenuto per anni (dall’85 al ’98) una rubrica su l’Espresso, La bustina di Minerva, che divenne poi anche  un libro. Proprio da qui abbiamo raccolto alcuni dei suoi preziosi, quanto ironici, consigli su come si scrive bene. Li conoscevate?

>LEGGI TUTTO

more...
No comment yet.
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Scrivere ganzo!

Scrivere ganzo! | NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE | Scoop.it
In 10 anni da editori ne abbiamo viste di tutti i colori e abbiamo un bagaglio di esperienza niente male. Abbiamo deciso di raccogliere alcuni consiglietti per scrivere bene, corretto e chiaro (cioè che il lettore capisca chiaramente cosa volevi dire). In pratica, per scrivere ganzo! Sono consigli di semplice buon senso, utili quando si scrive un romanzo o sui social.
more...
No comment yet.
Rescooped by STL di Sabrina Tursi from TradOfficina
Scoop.it!

L'anacoluto non è una parolaccia. Piccola guida di lingua italiana (2004)

Questa breve pubblicazione nasce con lo scopo di offrire un aiuto semplice e pratico a quanti, giovani e adulti, sono interessati ad approfondire le loro conoscenze sul corretto uso della nostra lingua e delle regole che la governano, o sentono il bisogno di risolvere perplessità e dubbi linguistici, consapevoli dell’importanza rappresentata dalla forma in cui ci si esprime o si scrive.

 

Prof. Armanda Capeder, Provincia di Milano Settore cultura (2004)


Via Silvia Pellacani ✍ , Grazia Pietrucci
more...
No comment yet.
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Scuola: difficoltà a scrivere, apprendere e ricordare se si esagera con tablet e lavagne elettroniche?

Scuola: difficoltà a scrivere, apprendere e ricordare se si esagera con tablet e lavagne elettroniche? | NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE | Scoop.it

“Alfabeto a rischio”. Si intitola così, come racconta Repubblica, l’ultimo studio del pedagogista Benedetto Vertecchi (docente di pedagogia sperimentale all’università di Roma Tre), che evidenzia i rischi di un uso massiccio a scuola di tablet e Lim (le lavagne interattive multimediali). Due i principali problemi individuati: l’uso eccessivo delle tecnologie in classe determinerebbe “una caduta nella capacità di scrivere”, ma anche problemi nell’apprendimento; rischi sia per la capacità di tracciare i caratteri, sia per quella di “organizzarli correttamente in parole, da usare per organizzare il messaggio”, dunque. Tra le difficoltà individuate, pure quelle legate alla memoria.

more...
No comment yet.
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Come scrivere bene, i consigli di Umberto Eco (Parte 2)

Essere italiano non vuol dire automaticamente parlare un ottimo italiano. Ciò dipende dall’attitudine di ogni singola persona, ma soprattutto dalla formazione primaria e secondaria nelle scuole. Ovviamente anche la lettura svolge un ruolo fondamentale ed è bene ancor più ricordarlo nella settimana di “Libriamoci” che promuove la lettura nelle scuole italiane. L’italiano è un vero e proprio patrimonio culturale e, troppo spesso, rischiamo di deturparlo con abitudini legittimate dall’uso comune, ma formalmente poco corrette. Italianlingua.it riporta le regole del famoso scrittore per parlare correttamente la lingua italiana tratte dal suo libro “La bustina di Minerva“.

>LEGGI TUTTO

more...
No comment yet.
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Leggere, scrivere, tradurre. Un'intervista in 11 domande a Giovanni Agnoloni

Leggere, scrivere, tradurre. Un'intervista in 11 domande a Giovanni Agnoloni | NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE | Scoop.it
La lingua dalla quale ti piace più tradurre e perché

L’inglese, la prima che ho studiato e quella che sento più profondamente, oltre che quella del mio più grande maestro, J.R.R. Tolkien, nonché degli scrittori irlandesi che, dal primo Novecento al presente, sono stati forse il principale nutrimento del mio approccio alla narrativa. Ma certo anche lo spagnolo, lingua carica di risonanze che sanno essere al tempo stesso sensuali e mistiche; e – aggiungo – la lingua del mio secondo grande riferimento letterario, Roberto Bolaño. Non è un caso se traduco anche verso l’inglese e lo spagnolo, tanto che ho tradotto personalmente il mio primo romanzo Sentieri di notte (Galaad Edizioni), pubblicato in Spagna da El Barco Ebrio come Senderos de noche (con la revisione dello scrittore cubano Amir Valle), e sto ultimando la revisione della versione inglese dello stesso romanzo – a ottobre sarò, proprio per questo, ospite della “Casa del Traductor” di Tarazona, in Spagna: http://casadeltraductor.com. Amo molto, comunque, anche il francese e il portoghese, da cui traduco verso l’italiano, e il polacco, che parlo discretamente, anche se spero di tornar presto in Polonia per perfezionarne la conoscenza e poter, in futuro, tradurlo verso l’italiano.
more...
No comment yet.
Scooped by STL di Sabrina Tursi
Scoop.it!

Tradurre per scrivere - una chiacchierata con Nicola Manuppelli

Tradurre per scrivere - una chiacchierata con Nicola Manuppelli | NOTIZIE DAL MONDO DELLA TRADUZIONE | Scoop.it

"Penso che la traduzione sia un mestiere di scrittura che riguarda principalmente la tua lingua. Quindi quelle storie le devi sentire e pure quel linguaggio."

more...
No comment yet.