Med News
6.9K views | +0 today
Follow
Med News
Pillole mediche (e non solo)
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Ecco quello che può minacciare i nostri cromosomi

Ecco quello che può minacciare i nostri cromosomi | Med News | Scoop.it

Sicuramente i nuovi e più inaspettati dati scientifici sono alla base delle scoperte più eclatanti; tuttavia qualche volta, anche il riuscire a dare una visione più completa di un fenomeno biologico, magari dopo un puzzle di ricerche durate anni, può essere di estremo valore. Ecco allora che da tempo è noto come le estremità dei cromosomi - dette telomeri - sono costituite da sequenze di DNA ripetuto, alle quali si legano sei specifiche proteine, dette “shelterine”. Senza la presenza di queste strutture proteiche, le porzioni telomeriche dei cromosomi sarebbero considerate delle regioni di DNA danneggiato, tanto che negli ultimi 15 anni sono stati caratterizzati ben quattro meccanismi, attraverso i quali la cellula può andare in soccorso dei cromosomi, considerati erroneamente danneggiati. Purtroppo però questi meccanismi di riparazione, non necessari sulle estremità telomeriche, si associano addirittura a un aumentato rischio di sviluppare un tumore.

Tutti i precedenti studi tuttavia si sono concentrati sulle singole “shelterine”, rimuovendone una alla volta dalla cellula e studiandone quindi gli effetti. Due ricercatrici della Rockefeller University di New York hanno ora studiato un topolino di laboratorio le cui cellule, con i telomeri completamente privi di protezioni, sono quindi virtualmente esposte a qualsiasi danno cromosomico. In questo modo, è stato possibile studiare nella sua completezza il ruolo dei telomeri, dimostrando come in realtà siano sei - e non quattro - i meccanismi riparativi a cui può andare incontro il DNA cromosomico delle cellule quando i telomeri sono privi di “shelterine”: di fatto, questi meccanismi rappresentano sei potenziali minacce per il DNA, nel momento in cui le cellule potrebbero essere indirizzate verso una crescita tumorale.

Attraverso quindi questa ricerca è stato possibile ricapitolare quanto finora scoperto, potendo valutare più in generale sia il ruolo dei telomeri, che dei meccanismi di riparazione all'interno delle nostre cellule: e se pensiamo che i telomeri sono implicati nei normali processi di invecchiamento cellulare [ http://goo.gl/q47VW ], così come nello sviluppo dei tumori, ecco spiegato il grosso valore di tutti questi studi.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Un volatile ci spiega l'invecchiamento

Un volatile ci spiega l'invecchiamento | Med News | Scoop.it

I telomeri, cioè la porzione terminale dei cromosomi, sono legati all'invecchiamento: avendo infatti il compito di preservare le capacità replicative del DNA, sono indirettamente implicati nel mantenimento della “buona salute” di ogni cellula, e quindi dell'intero organismo.
Da tempo ci sono indicazioni di questo tipo, ma ora una chiara prova viene dal diamante mandarino (Taeniopygia guttata), un uccellino di circa dieci centimetri originario dell'Australia. I ricercatori hanno misurato la lunghezza dei telomeri in 99 uccellini, ripetendo gli esperimenti diverse volte nel corso della vita di ogni animale, che può arrivare fino a nove anni. Proprio per questo lo studio può essere più attendibile rispetto a quanto fatto fino ad ora nel topolino di laboratorio, che ha una vita molto più breve. Ne è risultato che più i telomeri sono lunghi, più gli uccellini sono longevi. Questa relazione è particolarmente evidente quando i telomeri sono misurati nei primi 25 giorni di vita degli animali.

Si ritieni che alcuni meccanismi dell'invecchiamento cellulare siano comuni anche nell'Uomo, e quindi risulta importante capire l'esatto ruolo dei telomeri su questo fronte.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Invecchiamento: i telomeri si accorciano e non si riparano

Invecchiamento: i telomeri si accorciano e non si riparano | Med News | Scoop.it

Ecco una nuova ricerca da parte di un gruppo italo-americano sulle basi genetiche dell'invecchiamento. E' ormai nota la relazione tra i telomeri, le estremità dei cromosomi, e il processo di invecchiamento cellulare; tanto che anche in un uccellino australiano è stato dimostrato che più i telomeri sono lunghi, più questi volatili sono longevi [ http://goo.gl/ts13h ]. E se addirittura queste regioni del DNA non solo si accorciassero durante la vita della cellula, ma non venissero mai riparate, ecco che la cosa sarebbe ancora più seria.
E' stato infatti scoperto che il DNA nei telomeri, oltre a essere molto fragile, è l'unica regione a non essere riparata dal punto di vista molecolare, cosa che invece avviene in altre regioni del genoma: nel corso della vita, si accumulano quindi dei danni irreparabili, indipendentemente dalla lunghezza dei telomeri stessi.
Ma forse, questo non è male: secondo i ricercatori infatti, la mancata riparazione nelle regioni telomeriche serve a prevenire la fusione anomala di due cromosomi, che rappresenterebbe un danno ben maggiore per il genoma.

more...
No comment yet.