Med News
7.1K views | +0 today
Follow
Med News
Pillole mediche (e non solo)
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Il TNA: la nuova molecola della vita?

Il TNA: la nuova molecola della vita? | Med News | Scoop.it

Il DNA è la molecola, presente in ogni cellula del nostro organismo, che porta l'informazione genetica: nella sua sequenza c'è il “tutto” di un preciso organismo vivente. L'RNA è la molecola che media questa informazione, concretizzandola in precisi messaggi per la cellula: “spiega” le caratteristiche e le funzioni delle cellule, in tessuti diversi dello stesso organismo. DNA e RNA sono considerate le molecole della vita: presenti nelle cellule di ogni essere vivente, sono in grado di auto-organizzarsi, si replicano e traducono enzimi e proteine, cioè i mattoni delle cellule stesse.
Ma il punto è che DNA e RNA sono molecole piuttosto complesse, forse troppo per essere state le prime forme di materiale genetico comparse sulla Terra. Recentemente è stata caratterizzato il TNA, una nuova molecola strutturalmente più semplice rispetto a DNA e RNA, in grado di auto-organizzarsi; la sua abilità di evolversi in forma tridimensionale, in presenza di una proteina, è stata attentamente studiata dai ricercatori.
In realtà comunque, si pensa che all'origine della vita non vi sia stata una sola molecola: probabilmente le condizioni ambientali sul nostro pianeta erano così complesse, che è stata un'azione congiunta e casuale di molecole diverse a generare quella migliore, in grado di perpetuare un messaggio di vita.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

L'HCV e il grasso nel fegato

L'HCV e il grasso nel fegato | Med News | Scoop.it

Oltre 170 milioni di persone nel mondo sono infettate dal virus dell'epatite C (HCV). L'infezione, trasmessa principalmente attraverso il sangue e le punture con materiale infetto, colpisce il fegato e ne rappresenta una delle principali cause di sviluppo tumorale e di trapianto. Non c'è ancora un vaccino disponibile e gli attuali farmaci non sempre sono efficaci, essendo il virus soggetto a un alto tasso di mutazione. L'infezione promuove l'accumulo di grasso a livello delle cellule epatiche, la cui formazione a sua volta favorisce la replicazione del virus stesso.
Con un nuovo approccio non di tipo diretto antivirale, è stato messo a punto un farmaco in grado di ridurre le dimensioni dei micro depositi di grasso all'interno delle cellule epatiche: questo rende più difficoltosa la replicazione del virus stesso e quindi ne limita la diffusione nell'organo. Questa strategia potrà risultare utile anche nel combattere altri agenti infettivi, quale per esempio il virus Dengue, che sfruttano come HCV il grasso delle nostre cellule.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Cancro. Ecco il primo manuale sulla comunicazione ai pazienti - Quotidiano Sanità

Cancro. Ecco il primo manuale sulla comunicazione ai pazienti - Quotidiano Sanità | Med News | Scoop.it
A colloquio con Francesco De Lorenzo, presidente di Aimac ed ispiratore di questo prezioso testo di comunicazione scritto insieme a Stefano Vella dell'Iss. L'importanza di un linguaggio chiaro, corretto e innovativo.
more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Un volatile ci spiega l'invecchiamento

Un volatile ci spiega l'invecchiamento | Med News | Scoop.it

I telomeri, cioè la porzione terminale dei cromosomi, sono legati all'invecchiamento: avendo infatti il compito di preservare le capacità replicative del DNA, sono indirettamente implicati nel mantenimento della “buona salute” di ogni cellula, e quindi dell'intero organismo.
Da tempo ci sono indicazioni di questo tipo, ma ora una chiara prova viene dal diamante mandarino (Taeniopygia guttata), un uccellino di circa dieci centimetri originario dell'Australia. I ricercatori hanno misurato la lunghezza dei telomeri in 99 uccellini, ripetendo gli esperimenti diverse volte nel corso della vita di ogni animale, che può arrivare fino a nove anni. Proprio per questo lo studio può essere più attendibile rispetto a quanto fatto fino ad ora nel topolino di laboratorio, che ha una vita molto più breve. Ne è risultato che più i telomeri sono lunghi, più gli uccellini sono longevi. Questa relazione è particolarmente evidente quando i telomeri sono misurati nei primi 25 giorni di vita degli animali.

Si ritieni che alcuni meccanismi dell'invecchiamento cellulare siano comuni anche nell'Uomo, e quindi risulta importante capire l'esatto ruolo dei telomeri su questo fronte.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Malaria: individuata una proteina chiave

Malaria: individuata una proteina chiave | Med News | Scoop.it

Si stima che la malaria abbia ucciso 650 mila persone nel 2010. Ma ora è stato individuato un enzima che viene prodotto da Plasmodium falciparum, il parassita responsabile dell'infezione, ma che è assente nelle cellule umane: rappresenta quindi un potenziale bersaglio per nuovi e più efficaci farmaci antimalarici.
E' stata caratterizzata la struttura tridimensionale di questa molecole che è fondamentale per la vita del parassita, contribuendo alla costruzione della sua membrana cellulare: quando infatti l'enzima non funziona, Plasmodium muore.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Guardando il cane negli occhi

Guardando il cane negli occhi | Med News | Scoop.it

Una persona, due vasi di plastica identici, il cane, un sensore per seguire i movimenti oculari dell'animale. Tutto questo per dimostrare che il nostro richiamo verbale all'amico quadrupede certamente attira la sua attenzione; ma se prima lo fissiamo negli occhi, ecco che questo aiuta a stabilire una relazione più forte con l'animale, che interpreta meglio le nostre intenzioni.
Questo supporta l'idea che l'Uomo e il cane abbiano in comune alcune abilità sociali; infatti, commentano i ricercatori “il meccanismo cognitivo dei cani assomiglia in un certo senso a quello di un bambino, fra i sei mesi e i due anni di età”.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

La salute degli Italiani

La salute degli Italiani | Med News | Scoop.it

Il Ministro della Salute ha presentato la Relazione sullo Stato Sanitario del Paese 2009-2010: questo documento fa il punto periodicamente sullo stato di salute della popolazione e sull’andamento delle politiche sanitarie.
La popolazione residente in Italia ha raggiunto i 60 milioni, e il 20% ha oltre 65 anni di età. Questo è dovuto sia all’aumento dell'aspettativa di vita (78,8 anni per gli uomini e 84,1 anni per le donne), che alla progressiva riduzione della mortalità, generale e infantile.
Si conferma come certe nostre abitudini quotidiane (attività fisica, alimentazione, fumo) possano influenzare la nostra salute, laddove le malattie dell'apparato circolatorio e i tumori sono le principali cause di morbilità e mortalità. E comunque, la mortalità per malattie cardiocircolatorie si è ridotta del 63% a partire dal 1970. Il tumore più frequente (42%) tra le donne è quello della mammella, mentre quello più frequente (22%) tra gli uomini è quello alla prostata. Il 2,2% della popolazione, al quale è stato diagnosticato un tumore da più di 5 anni, è spesso libero da malattia e da trattamenti antitumorali; l’1,5% della popolazione è vivo dopo oltre 10 anni dalla diagnosi di tumore.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Il peggio scientifico del 2011

Il peggio scientifico del 2011 | Med News | Scoop.it

Per cercare di non ripetere ciò che è stata cattiva scienza nell’anno appena finito, ecco una revisione in merito, proposta dalla rivista The Scientist. Il primo che viene citato è Diederik Stape, ex preside della facoltà di Scienze Sociali e Comportamentali all’Università di Tilburg in Olanda. Lo studioso ha sì pubblicato nella sua lunga carriera innumerevoli studi, anche piuttosto innovativi, su importanti riviste. Il punto è che molti dei suoi dati sono stati semplicemente inventati, allo scopo di pubblicare!
La ricercatrice Judy Mikovits, ex (anche lei, ovviamente) direttrice del Whittermore Peterson Institute in Nevada, è stata addirittura arrestata, dopo che nel 2009 aveva pubblicato su Science uno studio in merito al legame tra la sindrome da fatica cronica e l'infezione da un virus murino della leucemia. Ma non si è mai riusciti a replicare quei dati, Science ha ritirato l'articolo incriminato, e la Mikovits si è portata via tutti i dati dello studio, teoricamente di proprietà del suo ex posto di lavoro: ed ecco che arrivato l'arresto per lei.
E' ricordata purtroppo anche la biostatistica Paola Sebastiani, in merito alla scorretta identificazione di 19 varianti genetiche legate alla longevità. Tuttavia in questo caso, non sembra esserci stata una cattiva fede, bensì errori metodologici nell'esecuzione della ricerca. Gli stessi ricercatori hanno quindi deciso di ritirare l'articolo.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Science: le 10 scoperte scientifiche dell’anno

Science: le 10 scoperte scientifiche dell’anno | Med News | Scoop.it

L'efficacia dei farmaci antiretrovirali nell'HIV, in quanto i sieropositivi che li assumono hanno il 96% di possibilità in meno di trasmettere il virus ai loro partner. Quindi che questi farmaci si dimostrano efficaci sia nel trattamento che nella prevenzione dell'infezione da HIV.
Ecco cosa mette al primo posto la prestigiosa rivista Science per quanto riguarda le migliori ricerche scientifiche dell'anno 2011. Poi, si va nello spazio, o meglio viene celebrato il travagliato ritorno sulla Terra della navicella giapponese Hayabusa, con campioni di polvere prelevati direttamente da un grande asteroide. Questa polvere conferma che i meteoriti ritrovati sulla Terra hanno origine proprio da questi grandi asteroidi, detti di tipo S. E poi, il puzzle del nostro genoma: il moderno Homo sapiens ha ereditato varianti del DNA, presenti negli uomini primitivi quali i Neanderthal e i Denisoviani. Il tutto confermato dallo studio dei fossili di Australopithecus sediba, ritrovato in Sudafrica, che ha evidenziato tratti caratteristici dell’uomo moderno.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Come il cuore si protegge

Come il cuore si protegge | Med News | Scoop.it

Ipertensione e infarto sono fra le patologie più serie per il nostro cuore: ne conosciamo i
fattori di rischio (colesterolo, fumo, diabete) e sappiamo in parte come prevenirle, partendo da un corretto stile di vita. Ma cosa succede a livello molecolare quando si sviluppano queste patologie?
Alla Hawaii, circa 3.000 persone ogni anno muoiono per problemi cardiovascolari; oltre il 70% della sua popolazione presenta almeno un fattore di rischio per lo sviluppo di patologie cardiovascolari. In uno studio interamente condotto in quelle isole, ci si è concentrati sull'ingrossamento (ipertrofia) a cui va incontro il cuore malato, per continuare a svolgere la sua attività di pompa. E' stato dimostrato come lo stress meccanico, a cui sono sottoposte le cellule di un cuore con ipertrofia, favorisca la produzione di una molecola (VEGF) che serve a proteggere le stesse cellule cardiache dall'intenso lavoro. Sono stati chiariti i meccanismi cellulari responsabili della produzione di VEGF, e tutto questo può rappresentare un punto di partenza per creare nuovi farmaci in grado di stimolare la sintesi di VEGF da parte del cuore stesso.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

La malaria in gravidanza

La malaria in gravidanza | Med News | Scoop.it

E' stato completato il più vasto studio su circa 17.000 donne gravide, per valutare gli effetti dell'infezione malarica nel primo trimestre di gravidanza: risulta che l'infezione aumenta il rischio di aborto spontaneo, ma un pronto trattamento con i farmaci antimalarici riduce significativamente questo rischio. La malaria uccide circa un milione di persone ogni anno, soprattutto donne e bambini. Plasmodium falciparum e Plasmodium vivax, riversati nel sangue dalla puntura di una zanzara infetta, sono gli agenti patogeni di questa piaga, soprattutto nei paesi meno sviluppati.

Lo studio copre gli ultimi 25 anni di gravidanze in un centro di malattie infettive della Thailandia; ne risulta che il rischio di aborto spontaneo è alto, anche nel caso di una gravida infetta ma asintomatica. Ecco quindi l'importanza di una terapia efficace: i farmaci attualmente in commercio appaiono sicuri nelle donne gravide, laddove è più importante una diagnosi tempestiva dell'infezione e il successivo trattamento farmacologico. E' quindi importante formulare delle chiare linee guida mondiali per la cura della malaria in gravidanza.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Le pubblicazioni scientifiche presso Peerage of Science

Le pubblicazioni scientifiche presso Peerage of Science | Med News | Scoop.it

Solitamente le pubblicazioni scientifiche, come quelle citate in queste pagine, sono soggette a peer-reviewed: è questa la classica “revisione fra pari” che prevede, dopo l'invio dell'articolo ad un giornale del campo, la distribuzione del manoscritto stesso ad alcuni revisori (altri ricercatori, esperti dell'argomento trattato nell'articolo) da parte dell'editore del giornale, per decidere in merito alla sua pubblicazione. Vantaggi della cosa: il giudizio e le eventuali modifiche richieste per una pubblicazione dovrebbero portare effettivamente ad un miglioramento dell'articolo, essendo gli stessi revisori ben afferrati su quello che vanno a giudicare. Svantaggi: i revisori possono essere dei colleghi “più o meno vicino” agli autori; il compito dei revisori può essere impegnativo, senza un concreto vantaggio.
Ora, il nuovo servizio finlandese di Peerage of Science propone agli autori di caricare on line i propri manoscritti, che saranno pubblicati in modo anonimo sul sito stesso, a cui si potrà accedere tramite iscrizione. Le solite parole chiave, tipiche di un articolo scientifico, consentiranno di individuare gli esperti del settore, che giudicheranno il lavoro con un voto da 1 a 5. A quel punto gli editori associati a Peerage of Science potranno contattare in modo pubblico gli autori dei manoscritti, ritenuti più interessanti e meritevoli, per proporre l'effettiva pubblicazione su una rivista scientifica. Peerage of Science non permette ai suoi esperti di giudicare articoli scritti da colleghi della stessa università, oppure con i quali hanno collaborato negli ultimi tre anni. Inoltre i revisori, nel momento in cui vanno a giudicare un articolo, acquistano i crediti, che serviranno poi a caricare le proprie pubblicazioni sul sito stesso.

Insomma, in un modo molto trasparente, “giudica se vuoi essere giudicato”.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Il tumore al seno e un nuovo recettore

Il tumore al seno e un nuovo recettore | Med News | Scoop.it

Il recettore è una proteina, solitamente posta sulla membrana cellulare, in grado di riconoscere e legare una specifica molecola (ligando) presente all'esterno della cellula, per esempio circolante nel sangue. Il legame può innescare delle reazioni biochimiche all'interno della cellula che in ultimo rappresentano la specifica risposta della stessa allo stimolo iniziale portato dal ligando.
Era già noto come il fattore di differenziamento tumorale (TDF), un ormone prodotto dall'ipofisi, potesse far perdere alle cellule del tumore al seno le caratteristiche di malignità, inducendole a comportarsi come cellule mammarie sane. Come questo potesse avvenire, oggi è stato chiarito attraverso l'identificazione dello specifico recettore del ligando TDF. La molecola che lega il fattore di differenziamento tumorale è presente solo sulla superficie delle cellule tumorali e rappresenta quindi un potenziale bersaglio per nuovi farmaci antitumorali.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Il rischio di aterosclerosi nel sangue

Il rischio di aterosclerosi nel sangue | Med News | Scoop.it

L’aterosclerosi: una malattia infiammatoria cronica delle nostre arterie legata ad alcuni fattori di rischio quali ipercolesterolemia, fumo, ipertensione, obesità. L’aterosclerosi è una delle principali cause di morte al mondo. Tuttavia può svilupparsi progressivamente nel nostro organismo, senza dare particolari sintomi, fino alla comparsa di serie patologie cardiovascolari, fra cui l’infarto.
Grossi progressi si stanno facendo nell’individuare, attraverso un prelievo di sangue, dei marcatori di questo rischio cardiovascolare. Ora il profilo di 56 geni diversi, principalmente coinvolti nei processi infiammatori e nel metabolismo dei lipidi e carboidrati, è in grado di distinguere i soggetti con una storia familiare di colesterolo alto, quindi con un più alto rischio cardiovascolare, dai controlli sani. Un primo passo per avere dei test ematici che definiscano il rischio di sviluppare aterosclerosi, in soggetti ancora asintomatici.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Educazione cellulare per la cura del diabete

Educazione cellulare per la cura del diabete | Med News | Scoop.it

Nel diabete di tipo 1, il nostro sistema immunitario, a seguito di un comportamento alterato dei linfociti T del sangue, attacca le cellule beta del pancreas deputate alla produzione di insulina: il glucosio nel sangue non è più controllato e diventa quindi necessaria la somministrazione esogena di insulina per abbassare la glicemia.
Un gruppo di ricercatori ha messo a punto una terapia di “educazione” cellulare che prevede una prima raccolta di sangue periferico dal paziente diabetico. Vengono così separati i linfociti T che per 3 ore sono messi a contatto con cellule staminali, ricavate dal cordone ombelicale. In questo modo i linfociti “imparano” a riconoscere meglio ciò che è il proprio tessuto e, una volta reinfusi nel paziente, si dimostrano meno aggressivi nei confronti delle cellule del pancreas. Infatti, nei pazienti sottoposti alla nuova terapia è stata ridotta la somministrazione giornaliera di insulina.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Il topo sordo

Il topo sordo | Med News | Scoop.it

Individuato il gene (FGF20) che regola lo sviluppo della parte interna dell'orecchio nel topo.
Il prodotto di questo gene è infatti un fattore di crescita, importante per lo sviluppo embrionale delle cellule ciliate, localizzate nell'organo del Corti dei topolini di laboratorio. In assenza di FGF20 lo sviluppo delle cellule ciliate è alterato e i topi stanno bene ma sono sordi. I ricercatori ritengono che FGF20 possa essere importante per le funzionalità uditive nei mammiferi, e quindi possa essere legato a casi di sordità congenita nell'Uomo.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Il trapianto di faccia

Il trapianto di faccia | Med News | Scoop.it

Arrivati al terzo trapianto di faccia presso il Brigham and Women's Hospital di Boston, i chirurghi americani fanno il punto sulla prestigiosa rivista scientifica New England Journal of Medicine. Il dottor Pomahac, responsabile dell'equipe, precisa che questa procedura, nel caso di severe deformazioni, mira a restituire dei lineamenti quasi normali, cercando di ripristinare la mobilità dei muscoli facciali. Si tratta quindi di interventi fondamentali per la qualità di vita in questi pazienti.
Vengono analizzate le procedure di selezione (fisica e psicologica) dei pazienti, le modalità di consenso all'espianto dai donatori, le tecniche chirurgiche adottate, le terapie immunosoppressive dopo l'operazione, e i costi. Ad oggi i tre pazienti sono vivi, i lineamenti e i movimenti facciali sono significativamente migliorati e non ricevono più immunosoppressori.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Il riscaldamento globale combatte la malaria

Il riscaldamento globale combatte la malaria | Med News | Scoop.it

Le temperature si innalzano e la malaria si diffonde; questo si pensava, ma erroneamente. Sembra infatti che la trasmissione dell'infezione da Plasmodium si riduce con l'aumento delle temperature.
Il punto è che il parassita, che usa la zanzara come vettore di infezione, si sviluppa più velocemente con il caldo, ma di fatto risulta meno infettivo. Questi dati sono stati ricavati studiando l'infezione malarica nel topo e ora i ricercatori intendono spostare l'attenzione sull'Uomo, al fine di comprendere meglio come i cambiamenti climatici possano influenzare l'andamento della parassitosi più diffusa nel mondo.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

L'allattamento al seno nel XIX secolo

L'allattamento al seno nel XIX secolo | Med News | Scoop.it

Uno studio sulla mortalità e sulle abitudini socio-economiche, nel 1881 presso la città canadese di Montreal, ci dice che l'allattamento al seno ha favorito la sopravvivenza dei neonati, proteggendoli dalle infezioni legate a condizioni igieniche spesso non ottimali; al contrario, lo svezzamento precoce con una repentina sostituzione del latte materno a favore di cibi più solidi non faceva bene alla salute dei bambini. Inoltre, un prolungato allattamento al seno poteva evitare le gravidanze molto ravvicinate, il tutto a vantaggio della salute femminile.
E' stato possibile condurre questo studio a Montreal perchè dalla fine dell'800 era in vigore un preciso registro della polazione residente, che comprendeva tre comunità ben distinte (franco-canadese, irlandese-cattolica e irlandese-protestante), per le quali sono stati studiati i diversi stili di vita.

more...
No comment yet.
Scooped by Roberto Insolia
Scoop.it!

Nature: le fotografie dell'anno

Nature: le fotografie dell'anno | Med News | Scoop.it

L'ultimo volo spaziale dello shuttle Endeavour, che lascia quindi alla sola navicella russa Soyuz il compito di trasportare uomini nello spazio. Poi, il dramma del Giappone: terremoto, tsunami e danno nucleare. Queste sono fra le fotografie più significative dell'anno 2011, secondo la prestigiosa rivista scientifica Nature.

more...
No comment yet.
Rescooped by Roberto Insolia from Science News
Scoop.it!

Animation: Climate change, energy & action

Quando le immagini sono sempre efficaci.

"A one minute animation about climate change and energy from WWF-Brazil".


Via elearning hoje, Sarantis Chelmis, Sakis Koukouvis
more...
No comment yet.