McLuhan
2 views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Fiorenza Calabrese
Scoop.it!

Scopri di più sui media elettronici

I media della stampa, prima dell’avvento dei media elettronici, tendevano a separare le conoscenze dei vari individui in una società, dando luogo così a molti gradi gerarchici. Nell’Ottocento, ad esempio, le comunicazioni &importanti&, i discorsi...
Fiorenza Calabrese's insight:

I media della stampa, prima dell’avvento dei media elettronici, tendevano a separare le conoscenze dei vari individui in una società, dando luogo così a molti gradi gerarchici. Nell’Ottocento, ad esempio, le comunicazioni "importanti", i discorsi dei politici nazionali avvenivano attraverso la lettura. In una «società della carta stampata» avere uno status sociale e politico migliore significava superare gli ostacoli della alfabetizzazione (gli analfabeti erano esclusi dall’attività di governo).
Oggi le autorità devono non tanto essere istruite quanto "appare positivi" per conservare il loro ruolo. La facilità di codifica dei media elettronici (alla portata persino di un bambini) fa si che il giornalista, munito di videocamera e microfono, riesca a raccogliere dai passanti, dai cittadini "comuni", dichiarazioni orali altrettanto eloquenti di quelle rilasciata dalle autorità. Il confronto operato dai media elettronici fra i due tipi di dichiarazioni spesso mette molte autorità nella condizione di fare brutta figura, in quanto le loro dichiarazioni possono apparire innaturali, piene di ostentazioni ecc.
Nei programmi radiofonici e televisivi e talk show le autorità spesso sono messi alle corde dal pubblico presente in sala o da chi telefona da casa. Quindi,attraverso i medi elettronici, molte autorità che un tempo erano nettamente favorite rispetto all’individuo medio, comune, ora vengono spesso collocate sullo stesso piano – a volte anche su un piano inferiore.
Un tempo la carta stampata permetteva un accesso unidirezionale delle informazioni da un livello gerarchico superiore all’altro. Per conservare la propria posizione in una gerarchia, gli individui trasmettevamo e ricevevano informazioni ai sottoposti e questo assumeva una struttura lineare alla gerarchia. Grazie ai media elettronici si è passati da sistemi informativi separati e lineari a sistemi informativi circolari e integrati, dissolvendo così molti livelli gerarchici. Oggi genitori, insegnanti, medici, presidenti di aziende, leaders politici ed esperti e autorità di ogni genere hanno perso gli elementi di controllo, di custodia delle informazioni che favorivano la loro posizione tradizionale nella «società della carta stampata». Genitori e insegnanti sono scavalcati dalla Tv per il controllo delle informazioni da trasmettere al bambino. La crescente dipendenza della propaganda politica dai media elettronici fa perdere d’importanza il ruolo dei vecchi e lineari "apparati" di partito. I muovi modelli di accesso all’informazione politica favorita dalla TV ha aumentato nel pubblico «valutazioni politiche sofisticate», a prescindere dall’istruzione, e la conseguente "demistificazione" dei leaders politici.
Quindi la perdita di controllo informativo compromette l’esistenza delle tradizionali figure autoritarie, che sembrano meno degne di esercitare un’autorità assoluta.Più i media lasciano trapelare le informazioni delle autorità più queste possono perdere tanto la loro competenza quanto lo status sociale superiore.

L’autorità è basata sul bisogno di segretezza che spiega illegame tradizionale tra status sociale e grado di controllo sul territorio. Quest’ultimo permette all’autorità di essere fisicamente isolato e lontano da occhi indiscreti che possono osservare i comportamenti "privati" inadeguati (giocare, rilassarsi, ridere in modo controllato ecc. Da autorità come papi e presidenti ci attendiamo che si comportino "a tono" in ogni momento. Pertanto gli status sociali elevati esigono uno spazio da retroscena più profondo in cui poter preparare i formalismi ruoli di primo piano. Di conseguenza tradizionalmente si è stabilito un rapporto tra status elevato e inaccessibilità fisica e "informativa". Mentre la stampa, essendo "descrittiva" e "non rappresentativa", assicurava un tempo il legale tra autorità e inaccessibilità fisica (o controllo del territorio) oggi i media elettronici travalicano questo legame. Oggi le autorità sono osservate dalla TV in ogni loro possibile momento: in vacanza, mentre vanno a cavallo ecc. e la gente si rende conto che esse non sono sempre "al lavoro".
La minor rilevanza delle situazione di luogo fa si che l’informazione politica non passa più dai "leadersnazionali" ai "leaders locali" ai "cittadini"; spesso passa direttamente dai "leaders nazionali" alle case dei cittadini. Ma i media elettronici, oltre a superare i leader locali e regionali, superano spesso anche il governo nazionale. Oggi molte informazioni internazionali non vengono trasmesse dal governo ma raggiungono i cittadini in modo diretto. Ad esempio, molti leaders e cittadini stranieri sono riusciti, grazie alla Tv, ad aggirare molti canali diplomatici internazionali, raggiungendo cittadini di altri paesi in modo diretto. In breve, i media elettronici indeboliscono tutto il sistema di gerarchia a scala e di autorità delegate.

more...
No comment yet.
Scooped by Fiorenza Calabrese
Scoop.it!

McLuhan e il villaggio globale

McLuhan e il villaggio globale | McLuhan | Scoop.it
Vita e opere Nato nel 1911 ad Edmonton, in Canada, Marshall McLuhan studiò lingua e letteratura inglese nell'università di Manitoba e poi in Inghilterra, nell'Università di Cambridge. Dal 1937 al 1944, egli insegnò inglese nell'Università...
more...
No comment yet.