Learn Italian OnLine
Follow
Find
2.8K views | +0 today
 
Learn Italian OnLine
Tips and Resources OnLine to learn Italian
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Arte Siciliana: Il Trionfo della Morte. Autore Ignoto, Palazzo Abatellis, Palermo

Arte Siciliana: Il Trionfo della Morte. Autore Ignoto, Palazzo Abatellis, Palermo | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Stefania Tardino's insight:

Il grande affresco si trovava originariamente nel cortile di Palazzo Sclafani, edificio trecentesco divenuto verso la metà del XV secolo, dopo il trasferimento della famiglia Sclafani in Spagna, la sede dell’Ospedale Grande e Nuovo della città di Palermo.


Staccato nel 1944, a causa dei danni bellici, il dipinto pervenne a Palazzo Abatellis all’apertura della Galleria. La scena, apparentemente irreale ma con forti agganci al vero, è chiara: la morte in sella ad un cavallo scheletrito irrompe in un giardino, scagliando i suoi dardi su nobili fanciulle e giovani gaudenti; sotto di lei stanno, atterrate, le dignità del mondo. Si riconoscono infatti dei vescovi, un papa, un imperatore, un sultano, un uomo di legge quale l’allora famoso giureconsulto Bartolo da Sassoferrato, identificato dalla scritta in caratteri gotici sul libro che tiene in mano. La morte ha risparmiato la folla dei poveri cenciosi che la invoca invece come una liberazione dalle pene terrene, analogamente a quanto è rappresentato nel Trionfo del Camposanto di Pisa, opera di Francesco Traini della metà del ‘300. In secondo piano sono a destra una fontana, interpretata come simbolo di vita o di grazia, ed a sinistra un uomo con due cani, forse riferimento a San Vito, santo guaritore caratterizzato appunto da una coppia di cani. Nei due personaggi che guardano verso lo spettatore, nel gruppo dei cenciosi, sono stati riconosciuti il pittore ed il suo aiutante, con in mano la stecca ed il vasetto dei colori.


Per ragioni storiche e stilistiche, si presume che l’affresco sia stato realizzato intorno al 1440-1450, subito dopo la fondazione dell’Ospedale Grande e Nuovo.


Nonostante le numerose identificazioni proposte, il suo autore rimane ancora sconosciuto; secondo una leggenda si tratterebbe di uno straniero che, guarito da una grave malattia, avrebbe realizzato l’opera in segno di ringraziamento, ma questa suggestiva ipotesi sembra da scartare alla luce del soggetto stesso del dipinto, legato al tema della vanità dei beni terreni e da collegarsi piuttosto ad una committenza da parte dei rettori dell’Ospedale.


Certamente l’artista fa mostra di una cultura figurativa complessa di matrice tardo gotica, ma con riferimenti a svariati modelli che spaziano dalla miniatura all’arazzo, dalla conoscenza della pittura catalana a quella franco-borgognona.


From: http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/dirbenicult/info/beniinamovibili/PaTrionfo.html

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

All about Wine. Click, learn & and share

All about Wine. Click, learn & and share | Learn Italian OnLine | Scoop.it
The Wine Collectionary is the complete dictionary of every Wine related item ever made.
Stefania Tardino's insight:

What inspired The Collectionary into existence?

 

The Collectionary was built because we wanted to create a Dictionary of everything in the world that people collect.   There are hundreds of e-commerce sites, but there is no dedicated place where you can learn about different items.  Whether it's the history, facts, or unique attributes regarding a particular collectible or item, we want to give people a place to learn about the collectibles they love.  

 

What made you coin it The Collectionary?

 

Collectionary comes from combining the words Collection and Dictionary.  A fun play on words that explains what we are working on with our site and brand.

 

Why is your site devoted solely to Wine memorabilia?

 

No, the Wine Collectionary is one out of hundreds of different Collectionaries to join.  We have expert collectors we call moderators that help us with each Collectionary to add and cool items to the site.  In fact, we would love to have more Wine moderators willing to help out :).

 

What's the takeaway for potential customers? What can they hope to gain from perusing your site?

 

We hope visitors to our site will enjoy browsing all the amazing collectibles ever created.  Looking at many of the nostalgic items on the site we hope it brings back many fond memories as a child or another time in your life.  We also want people to learn about Collectibles and find out where those items are for sale as we point to the different places on the internet the items are for sale.

 

Anything unusual worth noting about your site? Wine?

 

Our site would love to have more moderators helping us out.  I'm sure you will find many unusual and never before seen Wine items here.

 

http://collectionary.com/club/wine

 

To see all the amazing Collectionaries please visit our homepage:

 

http://collectionary.com/

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Italian Art in a Click: www.Arte.it

Italian Art in a Click: www.Arte.it | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Stefania Tardino's insight:

If you love Italian art you can click here to have lot of useful information . 

 

www.arte.it 

 

Enjoy it 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Mandrarossa Tour - In tutte le salse - 3/4 agosto 2013

Mandrarossa Tour - In tutte le salse - 3/4 agosto 2013 | Learn Italian OnLine | Scoop.it
La raccolta del pomodoro e degli altri prodotti dell’orto con i contadini delle campagne di Menfi, la preparazione della salsa, i piatti del territorio ed i vini Mandrarossa.
Stefania Tardino's insight:

Mandrarossa Tour - In tutte le salse - 3/4 agosto 2013

 

La raccolta del pomodoro e degli altri prodotti dell’orto con i contadini delle campagne di Menfi, la preparazione della salsa, i piatti del territorio ed i vini Mandrarossa.

 

Un evento unico che unisce tradizione e imprenditoria moderna per fare conoscere il "pomodoro" elemento base della Cucina Siciliana. 

 

Chi non ha mai assaggiato la Pasta alla Norma?  Sapete perchè si chiama così? 

 

La Pasta alla Norma è la più famosa pasta con pomodoro e melanzane della Cucina Siciliana, e simbolo della città di Catania. Quando si parla di pasta alla Norma non si può non pensare al collegamento fra Vincenzo Bellini e il capoluogo siciliano ai piedi dell’Etna.  Questo piatto prende il nome dall’omonima opera del famoso compositore  catanese.

 

A tal proposito, si racconta che, molti anni fa, ad alcuni artisti che in quel periodo rappresentavano l’opera, fu servito questo semplice e sublime piatto di pasta col sugo e melanzane fritte. Lo stupore degli artisti fu talmente grande che alla fine del pasto esclamarono: “ma questa è Norma”! esprimendo così, la perfezione della pietanza. In sintesi, l’esclamazione degli artisti coincide con la venerazione che la città di Catania ha nei confronti di Bellini e la Norma.  Per i catanesi questo binomio è simbolo di perfezione, di grande, di eccelso.


A questo piatto conosciuto in ogni angolo dell’isola, proprio i catanesi diedero quel toco da grande chef: la spolverata finale di ricotta salata infornata. Si usa condirla anche con caciocavallo o parmigiano, ma la ricotta salata, secondo me, è insostituibile.
Noi, alcune volte, apportiamo una variante, che non esclude alcun ingrediente della ricetta originale, ma che dà un’altra opportunità per apprezzare ancor di più il piatto. La modifica consiste nell’aggiungere alla pasta, ancora bollente, qualche cubetto di mozzarella per poi completare il condimento con salsa di pomodoro, melanzane fritte e ricotta salata. Una vera bontà. 

 

da: http://mandrarossatour.it/it/organizza-il-tuo-tour/

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Cosa Vi fa pensare all'Italia? Bravi, La Pasta

Cosa Vi fa pensare all'Italia? Bravi, La Pasta | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Stefania Tardino's insight:

Tutti gli Stranieri amano l’Italia e spesso associano l’immagine del Bel Paese con la Pasta. Ma chi conosce la Storia della Pasta?

 

Vi propongo una breve  Storia della Pasta qui in basso trovata in rete, che spiega in modo molto semplice cosa c’è dietro quel piatto di spaghetti e pomodoro che faceva impazzire il grande attore Italiano Alberdo Sordi al Cinema e nella vita privata.

 

“Gli Italiani apprezzano la Buona Cucina, amano sia Cucinare che stare a tavola aMangiare e a Parlare con parenti e amici, soprattutto la domenica.

Grazie alle Cucine Regionali ci sono moltissimi piatti. Infatti, tutti i popoli che sono passati dall’Italia (francesi, spagnoli, arabi, austriaci,ecc.) hanno lasciato le loro ricette e i loro sapori. Oggi la Cucina Italiana è famosa in tutto il mondo. Dappertutto si trovano ristoranti italiani dove si mangia dell’ottima pasta.

 

Ma quando è nata la Pasta ?

La Pasta ha una storia molto antica e ricca di aneddoti che ha inizio 7.000 anni fa, quando l’uomo, abbandonata la vita nomade, inizia a coltivare la terra, scopre il grano, impara a lavorarlo sempre meglio, lo macina per fare la farina, che poi impasta con l’acqua,spiana l’impasto e lo cuoce sulla pietra rovente.

 

Nell’Antica Roma.

Già Cicerone e Orazio, 100 anni prima di Cristo, erano golosi di lagana, cioè delle strisce di pasta sottile fatte con farina e acqua, da cui derivano le nostre lasagne.

Secondo la leggenda, nel lontano 1292 Marco Polo porta gli spaghetti dalla Cina. Questa convinzione è però dimostrata come falsa da molti documenti scritti che rivelano l’esistenza della pasta in Italia prima del viaggio di Marco Polo.

Secondo questi studi molto probabilmente sono gli arabi che introducono la pasta nella cucina italiana intorno all’anno 1000. Infatti, in un documento che risale al 1154, il geografo arabo Al-Idrin parla di un “cibo di farina in forma di fili” chiamato triyah che si confezionava a Palermo.

Si pensa dunque che la Pasta, intesa proprio come maccheroni, sia originaria della Sicilia nella località di Trabìa, presso Palermo, dove si fabbricava un particolare cibo di farina in forma di fili, chiamato con il vocabolo arabo“i triyah”.
I Siciliani sono stati, infatti, per secoli dei veri maestri nel cucinare la pasta.

 

Dopo il Medioevo fino ad Oggi.

 

Fino al 1700 esiste una gran confusione; i tipi diversi di pasta vengono chiamati normalmente come maccheroni finché, i Napoletani, divenuti i più famosi mangia-maccheroni, si appropriano del termine e lo usano quasi esclusivamente per identificare paste lunghe trafilate.
Con il passare del tempo la pasta si diffonde in tutta Italia e nel mondo.”

 

Forse adesso sarete più consapevoli che dietro un semplice piatto di Pasta c’è una Grande Storia.

 

 

Estratto:  da http://www.digitaliano.net/digitaliano_materiali_online/pasta/index.html

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Improve Your Italian reading about Pisa: Le 10 cose più importanti da fare e vedere a Pisa.

Improve Your Italian reading about Pisa: Le 10 cose più importanti da fare e vedere a Pisa. | Learn Italian OnLine | Scoop.it

Pisa - Le 10 cose da fare e vedere assolutamente durante una vacanza o un week-end a Pisa.


Quando si parla di Pisa si fa inevitabilmente riferimento alla sua torre; ma questo imponente campanile pendente è solo uno dei tanti monumenti che sono pronti a soddisfare la voglia di conoscenza e di scoperta del visitatore.


La bellissima Piazza del Duomo annovera i principali monumenti religiosi della città, tanto da meritarsi l'appellativo di Piazza dei Miracoli: oltre alla torre, ilDuomo, il Battistero ed il Campo Santo offrono un esempio della ricchezza artistica della città. Pisa, però, non si esaurisce in questa Piazza: basterà spostarsi di poco per scoprire la complessità e la compostezza di tutte le meraviglie artistiche che la rendono una delle più belle città d'arte in Italia. Edifici, monumenti e musei contribuiscono a mantener vivo il ricordo di un passato in cui Pisa è stata Repubblica Marinara e, per molto tempo, padrona indiscussa del Mediterraneo. Inoltre, mantenendo ben saldo ancora il titolo di Regina degli Studi, conferitole dai fiorentini, Pisa è una città estremamente giovane, dinamica ed animata.


Ecco, allora, le 10 cose che non...


Read more clicking on the link here below: 


http://www.10cose.it/pisa/cosa-vedere-pisa.html



Enjoy it. 

 

www.LearnItalianOnLine.It

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Speak and improve your Italian while practising golf

Speak and improve your  Italian while practising golf | Learn Italian OnLine | Scoop.it

Three: the perfect and complete number.

 

Three like the Points that delimit the island of Sicily, a fertile and rich land located in the middle of the Mediterranean.

And that is how the ancient name came about, Trinakria, literally three points, which was given to the island by Homer in his Odyssey.

 

The Emblem is the Head of Medusa, (one of the Gorgones), from which three legs break away and run after each other, symbol of the sun in its three states (god of Spring, the god of Summer and the god of Winter). The new name of the island, Sicilia (and the most likely hypothesis is that the word may mean fertile), has not obscured this image which is so evocative, and which is still today employed and exploited especially in arts and crafts, with the production of ceramics that is so wide spread and popular on the island.

 

A Trip around the island of Sicily allows the traveller to discover and understand the reason why this island was so important for the ancient inhabitants of the place: an endless variety of landscapes, of genuine flavours and tastes, the power of nature that the still active volcanoes express and echo, the beauty of the monuments all reveal how the Mediterranean civilisation was able to find its deepest roots on this land.

 

Organising and Choosing Tourist Itineraries in Sicily first of all means evaluating among the different possible options that the island offers, from the archaeological and historical routes to the real and proper holiday routes, which , in first place, regard the seaside locations but do not neglect the skiing locations (Etna, Madonie, Nebrodi).

 

With Golf, of course, being an Ideal Destination: from the 18 holes of the Picciolo golf course, in Castiglione di Sicilia (in the province of Catania), to the more recent Madonie course, to the practice fields in Pantelleria and Villa Airoldi, in Palermo.

 

But Much More is about to take place: the impulse given to Golf is in fact part of a Project for the Development of Tourism in the Region, especially in the field of Travelling Holidays combining Golf, Sea, w

Wellness and Culture. And within a few years, at least another four or five golf courses will be ready to welcome, in any season, Italian and foreign lovers of this sport.

 

Read this link here below for further info about Golf Clubs in Sicily: 

 

http://www.thinksicily.com/guide-to-sicily/general-information/golf-in-sicily.aspx

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Improve Your Italian with a tale "Pazzi e Mendicanti" of PedroGutiérrez, a Cuban Writer

Improve Your Italian with a tale "Pazzi e Mendicanti" of PedroGutiérrez, a Cuban Writer | Learn Italian OnLine | Scoop.it

I have found some Tales translated into Italian of Pedro Gutierrez, a Cuban Writer. 

 

Gutiérrez grew up in Pinar del Río and began to work Selling Ice Cream and Newspapers when he was 11 years old.

 

He was a Soldier, Swimming and Kayak instructor, Agricultural Worker, Technician in construction, Technical Designer, Radio Speaker and Journalist for 26 years.

 

He is a Painter, Sculptor and Author of several Poetry Books. He came to central Havana when he was 37 years old and was Astonished by the Level of Violence but also by the Energy of the People who Lived there.

 

He is the Author of Dirty Havana Trilogy, King of Havana, Tropical Animal (winner of Spain's Alfonso Garcia Ramos Prize in 2000), The Insatiable Spiderman, Dog Meat (winner of Italy's Narrativa Sur del Mundo Prize), Snake's Nest (winner of the Prix des Amériques Insulaires et de la Guyane in 2008), Our GG in Havana, and the short stories of Melancholy of Lions.

 

Dirty Havana Trilogy, Tropical Animal and The Insatiable Spiderman have been translated into English.

 

Since 1994 He has written 10 Prose Books and 5  books of Poetry. In 2007 He published Corazón Mestizo, a Cuban Travel Book.

 

Buona Lettura. 

 

"Pazzi e Mendicanti" di Pedro Gutierrez.

 

Un Bel  Giorno hanno deciso di eliminare tutti i pazzi e i mendicanti dal centro della città. Si avvicinava qualcosa d’importante. Un anniversario storico, la stagione dei turisti. Non so. Qualcosa d’importante. Non so mai cosa sia importante. Una volta anch’io classificavo tutto così. Certe cose erano importanti e altre no. Certe cose andavano bene e altre no. Ma non più. Ora mi era tutto indifferente.

 

Beh, insomma, le cose stavano così. Acchiappavo pazzi e mendicanti. Mi avevano selezionato insieme a pochi altri. Quando avevo smesso di sturare le tubature del gas ero rimasto a spasso per un po’. Beh, non proprio a spasso, perché quella stronza dello scorfano non mi aveva mai mantenuto. Quando aveva capito che non avevo il becco di un quattrino mi aveva sbattuto fuori e ciao.

Ahora avevo iniziato a raccogliere la spazzatura. Cominciavo a mezzanotte e staccavo alle otto del mattino. Ero pagato per il rischio, per il lavoro notturno, per le condizioni anormali del lavoro. Questo significa che potevi avere un incidente e rimanerci secco.

 

Beh, in tutto prendevo quasi trecento pesos. Come un ingegnere. E in più una ricca colazione alla fine del turno, Però ero costretto ad ammazzarmi di seghe, perché nessuna donna voleva stare con me. Avevano schifo. Dicevano che puzzavo di marcio e di merda. lo non credo. Mi lavavo tutti i giorni. Probabilmente era un tanfo psicologico. Appena scoprivano quello che facevo cominciavano a menarmela che puzzavo di merda e di rifiuti putrefatti. E che avevo le unghie e le orecchie piene di sporcizia. E mi mollavano. E ahora giù altre seghe. Non che o sia più focoso degli altri. Sono normale. Ma tre o quattro giorni senza scopare mi bastano e avanzano per andare fuori di testa e ammazzarmi di seghe.

 

Insomma, i capi avevano seclto quattro di noi. Ci avevano dato un’uniforme grigia, scarpe da tennis e un berretto grigio con lo stemma del Ministero della sanità, quando normalmente noi spazzini, che lavoravamo in mezzo alla sporcizia, andavamo a torso nudo, con i calzoni corti e un paio di scarpe rotte. Tutti sudati, in mezzo all’unto e al marciume, non si poteva certo stare vestiti.

Il lavoro era semplice. Dovevamo girare con calma per le strade, attirate i rnatti e i barboni con qualche fandonia e farli montare su un camion pacificamente e senza creare scompiglio. Era un camion grande, bianco, chiuso ermeticamente e senza finestre, con la pubblicità di un negozio di elettronica. Ci avevano detto che sarebbe stato solo per due o tre settimane, e che non dovevamo farne parola con nessuno. «Non è che sia un segreto, ma bisogna muoversi con discrezione. Alla fine riceverete un sacchetto con sapone, olio, detersivo e altra roba. Avete solo da guadagnarci» ci ha detto uno dei responsabili.

 

Almeno era un lavoro più pulito e ci avremmo ricavato qualcosa. Era un po’ misterioso, perché non ci lasciavano salire sul camion e non ci dicevano dove avrebbero portato i barboni. Dentro li aspettavano dei tizi col camice bianco, stile infermieri, e il silenzio. I matti non gridavano quando entravano. Probabilmente facevano loro un’iniezione, Non so. Meglio non sapere troppo. «A chi parla troppo gli tagliano la lingua» mi diceva mio padre. Per questo io... mi cucio la bocca. E poi se ti lasci mettere troppo i piedi in testa finisci come loro: pazzo, o a chiedere la carità. Cazzi loro se si erano lasciati ridurre così. Adesso hop, sul camion! E chissà se sarebbero mai tornati in strada.

 

Non li ho contati, ma credo che in tutto ne avessimo già preso qualche centinaio. Magari c’era un altro camion che faceva la stessa cosa. In tre settimane non è successo niente di strano. L’ultima notte, però, è stato un casino. All’alba siamo andati a prelevare un tizio vecchio e lercio. Stava steso in terra a dormire davanti al portone di un ospedale. Quando, in due, l’abbiamo spostato per caricarlo e metterlo sul camion, ci siamo accorti che stava coricato su una pozza di sangue. Vomitava sangue nero. E teneva stretto un sacco pieno di manghi. Il sacco era piuttosto pesante, ma lui lo trascinava e ci vomitava sopra sangue nero. Era sangue puzzolente. Il vecchio aveva un’emorragia interna. L’abbiamo ributtato per terra.

 

«Cosa facciamo con questa merda, socio?» ho domandato al mio collega.

«Se lo lasciamo qui, poi ci tocca tornare indietro a prenderlo» mi ha risposto Cheo.

«Sì, ma questo finisce che insozza tutto il camion e poi schiatta. Meglio trascinarlo fino al pronto soccorso».

L’abbiamo sollevato di nuovo. Quel vecchio stronzo non ha mollato nemmeno per un istante ji sacco con i manghi. Al pronto soccorso non c’era nessuno. Solo una vecchia negra con una scopa e un secchio. Mezzo addormentata. Quando siamo arrivati con il tipo e abbiamo sporcato tutto di sangue quella si è arrabbiata.

«Cos’è ’sta roba? No, no, no! Qui no».

«Come qui no, signora? E allora dove?».

«No, no. Lasciatelo fuori».

«Lei lavora qui? Vada a chiamare un medico. Andiamo, Cheo».

Stavamo per andarcene, ma da un angolo buio è sbucato fuori un poliziotto.

«Un momento, cosa credete di fare? Dove andate?».

«Guardi, agente, questo tizio era davanti al portone dell’ospedale che vomitava sangue e noi l’abbiamo preso e portato qui».

«A quest’ora? Sono le quattro e mezzo del mattino. Favorite i documenti, tutti e due. Che cosa fate?».

«Niente».

«Non lavorate? ».

«Si... ehmm... raccogliamo la spazzatura».

«Con quell’uniforme? Siete spazzini svizzeri, americani, o cosa?».

Non sapevo cosa rispondere. E Cheo stava piantato là come un imbecille e non apriva bocca. Il vecchio ha cominciato a vomitare ancora più forte sul sacco. La vecchia lustrapavimenti è montata su tutte le furie perché doveva pulire. Il vecchio ha buttato fuori tutta la merda che aveva ancora in corpo, ha cominciato a tremare ed è morto, emanando un fetore ben peggiore di quello che sentivo nel camion della spazzatura. È venuto il voltastomaco anche a me, il che è tutto dire.

 

Come se tutto questo casino non bastasse, da un taxi sono scesi due negri enormi. Uno dei due era un mulatto più chiaro, con una grossa catena doro al collo. Era troppo bello pet essere un uomo. Sembrava un attore del cinema. Piangeva per il dolore. Aveva i pantaloni abbassati, un palo ficcato nel culo e sanguinava. Non poteva camminare. L’altro lo sorreggeva. Aveva l’aria spaventata, ma lo sorreggeva. II poliziotto è andato a dare un’occhiata.

 

«Questo palo me l’ha messo dentro lui, mio marito! Ah, non riesco a toglierlo, svengo, agente, ahh... Non lasci andar via mio marito, non voglio che mi lasci sola...».

Ed è caduto a terra svenuto. Il negro grande e grosso, sempre più spaventato, gli ha gridato:

«Ehi, finocchio, marito a chi? lo sono un uomo, agente. Non conosco questo tizio».

 

L’agente ha perso tempo per sfilarsi le manette dalla cintura. Il negrone se l’è svignata. Il poliziotto l’ha inseguito. Il tassista è sceso dall’auto e ha cominciato a frugare nelle tasche del finocchio svenuto per recuperare i soldi della corsa.

 

Approfittando della confusione, la vecchia ha trascinato in un angolo il sacco con i manghi coperti di sangue e schifezza vomitata. Ha scelto i frutti più puliti e se li è mangiati. Io e Cheo cene siamo andati. Avevamo bisogno di farci un goccio di acquavite, ma a quell’ora i bar erano tutti chiusi. Cheo camminava accanto a me, a passo spedito, e continuava a ripetere:

«Raccogliere spazzatura è più semplice, socio. Questo lavoro è troppo incasinato peri miei gusti».

 

Detto fatto. Il giorno dopo siamo tornati alla spazzatura. Comunque credo che sia stata tutta fatica inutile. In giro c’erano ancora più matti e mendicanti di prima. Sembrava che si riproducessero come conigli. Li vedevi ovunque ti voltavi: lerci, ubriachi, che parlavano da soli. Cheo mi ripeteva sempre la stessa cosa: «Vedrai che uno di questi giorni ci tolgono dalla spazzatura e ci rimettono ad acchiappare matti e mendicanti. Tu ci vai? Io no. È troppo complicato per me, socio».

 

 

Please, if Anyone knows how to Keep in Touch with the Cuban Writer Pedro Gutierrez, Contact Me at: stefaniatardino@gmail.com . 

 

It is important for having the possibility to  do an interview for an English Magazine On Line. 

 

Thanks for Your Kind Attention. 

 

Stefania.

www.LearnItalianOnLine.It.

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Improve Your Italian with this Wine Glossary found in an interesting web site

Improve Your Italian with this Wine Glossary found in an interesting web site | Learn Italian OnLine | Scoop.it

WINE GLOSSARY

 

 

Abboccato: Semi-dry; Less sweet than amabile


Amabile: Semi-sweet, usually in reference to sparkling wine; 


Amaro: Bitter; 


Annata: A wine's vintage year; 


Asciutto: Totally dry; 


Azienda agricola, agraria or vitivinicola: A farm or estate which produces all or most of the grapes for wine sold under its labels; 


Bianco: White (wine);


Botte: Cask or barrel; 


Botticella: Small cask; 


Bottiglia: Bottle; 


Brut: Dry, usually in reference to sparkling wine;


Cantina: Cellars or winery;


Cantina sociale: Cooperative winery;


Casa vinicola: Wine house or merchant (commerciante) whose bottlings come mainly from purchased grapes or wines; 


Cascina: Farmhouse, often used for estate;


Castello: Castle;


Cerasuolo: Cherry-hued rosé (wine);


Chiaretto: Deep rosé (wine);


Classico: The historic core of a DOC wine production zone;


Coltivatore: Cultivator;


Consorzio: Consortium of producers;


Dolce: Sweet;


Enologo: Enologist with a university degree

enotecnico is a wine making technician with a diploma;


Enoteca: Literally, a "wine library," referring to both publicly sponsored displays and privately owned shops;


Ettaro: Hectare (2.471 acres) the standard measure of vineyard surface in Italy;


Etichetta: Label;


Ettolitro: Hectoliter, or 100 liters, the standard measure of wine volume in Italy;


Fattoria: Farm or estate;


Fermentazione naturale: Natural fermentation;


Fiasco: Traditional straw-cased bottle typically used by Chianti producers in the 1970s;


Frizzante or frizzantino: semi-sparkling (wine);


Frutta: Fruit;


Frutti di bosco: Literally, fruits of the forest, such as raspberries, blackberries and strawberries;


Gradazione alcoolica (grad. alc.): Alcoholic degree/percentage;


Imbottigliata: Bottled;


Imbottigliato dal produttore all’origin: Bottled by the producer at the source;


Imbottigliato dalla cantina sociale: Bottled by a cooperative winery;


Invecchiato: Aged (wine);


Liquoroso: Strong wine; can be fortified but usually naturally high alcohol level;


Litro: Liter;


Maso: A holding, often referring to a vineyard or estate;


Masseria: Farm or estate;


Metodo classico or tradizionale: Terms for sparkling wine made by the bottle fermentation method, replacing the terms champenois or champenoise, which can no longer be used in Italy;


Millesimato: Vintage dated sparkling wine;

 

Nero: Black;


Passito: Wine style made from partially dried grapes (to concentrate flavors). Technique typically used to make sweet wines;


Pastoso: Medium dry;


Podere: Small wine estate or farm;


Produttore: Producer;


Recioto: Wine made from partly dried grapes in the passito style. Often sweet and strong;


Riserva: Reserve. Indicates a DOC or DOCG wine aged for a specific time period. Implies a wine is of better than average quality, thereby meriting the additional aging;


Rosato: Rosé (wine);


Rosso: Red (wine);


Scelto: Selected. Term used for certain late harvested DOC wines;


Secco: Dry (wine);


Semi-secco: Medium sweet, usually in sparkling wine;


Spumante: Sparkling, for dry or sweet wines;


Stabilimento: Firm;


Superiore: Denotes DOC wine that meets standards above the normal requirements (higher alcohol, longer aging, a special sub-zone), though conditions vary;


Tenimento: Farm;


Tenuta: Farm or estate;


Uva: Grape. Uva passa is a dried grape to be used for wine. Uvetta, uva secca or sultanina are terms for raisin;


Vecchio: Old, to describe aged DOC wines; stravecchio, very old;


Vendemmia: Grape harvest or vintage. Vendemmia tardiva, late harvest—refers to wines from grapes harvested after main harvest date to ripen more fully on the vine;


Vigna or vigneto: Vineyard. Vigna may be used under DOC and DOCG for approved single vineyard wines;


Vignaiolo or viticoltore: grape grower; Vitner


Villa: Manor;


Vinificazione: Vinification;


Vino: Wine. Vino da arrosto, a robust aged red suited to roast meats;


Vin santo: Wine made from grapes dried on straw mats over the winter to concentrate flavors;


Vite: Vine;


Viticoltura: Vine cultivation, viticulture;


Vitigno: Vine or grape variety; Varietal;


Vivace: Lively; for lightly bubbly wines, but less than frizzante.

 

Read more: 

http://www.tourofsicily.com/sicily-wine.htm

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Italian Vocabulary with LanguageGuide.org.

Italian Vocabulary  with LanguageGuide.org. | Learn Italian OnLine | Scoop.it

Practice Italian Vocabulary, Expressions, the alphabet and numbers.

 

Within each Category, Place your Cursor over an image or text to hear it pronounced aloud. Then test your audio comprehension and speaking skills.

 

Click on the link here below to read more: 

http://www.languageguide.org/italian/vocabulary/

 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Learn Italian Playing with Internet Polyglot

Learn Italian Playing with Internet Polyglot | Learn Italian OnLine | Scoop.it

Learn Italian playing with Internet Polyglot. It is an interesting web site where you have first to register and then you have the possibility to learn lot of words in different foreign languages. 

 

I Highly Recommend it. It is really easy to use and you will Enjoy playing while learning. 

 

Read More Visiting the Link here below:

 

http://www.internetpolyglot.com/italian/lessons-en-it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Exercise Your Brain with Luminosity Games: a better Memory for Learning a New Language.

Exercise Your Brain with Luminosity Games: a better Memory for Learning a New Language. | Learn Italian OnLine | Scoop.it

The World that We Live in Today is a complex one.

 

While we Work, While we Play, even just while we drive, we are constantly being bombarded with information that our minds have to sort through, organize, prioritize and retain.

 

As Such, It's No Wonder that Even Simple Things like connecting a name to a face or remembering a phone number can be challenging.

 

While There are Limits to How Much Information we can handle, thankfully those limits are not static, and Lumosity brain games can help.

 

These Games are Designed to help expand mental capacity in the following ways and as such make life much easier to walk through.

 

It Is a Good Exercise even for Learning a New Language. 

 

Enter the Web Site of Luminosity.com  Clicking on the link here below, sign up for free, create your personal account and have fun. I tried it, It is really interesting. 

 

Read more: 

http://www.lumosity.com

 

 

more...
Stefania Tardino's comment, June 18, 2012 7:49 PM
Memory Games
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Sicily by National Geographic: learn Italian and visit this beautiful island.

Sicily  by National Geographic: learn Italian and visit this beautiful island. | Learn Italian OnLine | Scoop.it

There are several reasons to learn a language.

 

One of the most important one is travelling. 

 

Imagine you could be able to speak some Italian: you could  visit Italy and enjoy local culture in specific areas such as in Sicily. 

 

Here something about my homeland by National Geographic. Have a nice trip. 

 

Visit the link here below: 

 

http://travel.nationalgeographic.com/travel/countries/sicily-italy-photos/#/sicily-greek-temple_3150_600x450.jpg

 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Viaggia in un click

Viaggia in un click | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Stefania Tardino's insight:

Dalla prenotazione per i voli al frasario viaggio & parlo , dall’ hotel strategico al ristorante più vicino. Il  meglio per una vacanza è a portata di smartphone che diventa una sorta di bagaglio a mano da cui non separarsi mai.

 

 E’ gratuita Skyscanner l’App per prenotare voli sui siti di booking ottimizzati per mobile. Consente di confrontare tutti i prezzi di tutte le compagnie e prenotare direttamente dal cellulare. 

 

Chi ama viaggiare in treno può consultare l’App Prontotreno che consente di consultare orari, acquistare biglietti, cambiare prenotazione, richiedere un rimborso . Ticketcrociere agevola la prenotazione delle crociere.

 

Tutte le carte fedeltà da mostrare al momento della prenotazione per accumulare punti si conservano in Stocard  una App grazie alla quale si può mostrare semplicemente il codice a barre senza dovere per forza avere la tessera con sé.

 

Con Kayak si può invece creare subito un itinerario. Hipmunk aiuta invece a trovare l’hotel più vicino alla movida, Around me scova ristoranti, locali, cinema, AllSubway racchiude le mappe delle linee metropolitane di 128 città del mondo consultabili anche offline.

Con Socialcityguides sarà impossibile perdersi un punto d’interesse e se siete a Roma potete scaricare iDotto che racconta (gratis) tutto ciò che state vedendo mentre passeggiate.

 

Publictoilets scova la toilette più vicina, con Traduttore Deluxe si può tradurre un testo anche con il riconoscimento vocale.

 

Siti utili:

www.tripadvisor.it sito travel più grande del mondo con destinazioni selezionate e commentate dai viaggiatori ;

 

www.carpooling.it per condividere viaggi in auto e risparmiare ;

 

www.gogbot.com consente di pianificare un viaggio sulla base delle recensioni dei viaggiatori sui principali social ;

 

www.trivago.com motore di ricerca e comparazione prezzi hotel ;

 

www.zoover.it  portale recensione viaggi integrato con previsioni meteo ;

 

www.blinkbooking.com consente di prenotare camere d’albergo anche con poche ore di anticipo ;

 

www.genderresponsibletourism.org viaggiare in modo responsabile esempi pratici e itinerari ;

 

www.barattobb.it dedicato al baratto di soggiorni, alloggio e colazione in b&b;

 

www.hallst.com permette al’utente di negoziare il prezzo con l’albergatore ;

 

www.freedomtomove.it dedicato all’ accessibilità per disabili; 

 

www.scambiocasa.it  per scambiare la propria casa con un’altra in qualsiasi parte del mondo

 

I ricordi di un bel viaggio invece oltre che in foto conservateli per sempre nel cuore. 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

La Sicilia e il bello: Ottavia Failla

La Sicilia e il bello: Ottavia Failla | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Stefania Tardino's insight:

Ottavia Failla nasce nella Sicilia Sud-Orientale del Val di Noto, l'antica Contea di Modica, da una famiglia di nobili origini. Fin da bambina vive in bilico tra sogno e realtà. Attratta dai momenti più significativi della vita di campagna, come la vendemmia e la trebbiatura, e, al tempo stesso, circondata dalla ricchezza, dal lusso e dall'eleganza. Incantata dalla meraviglia dell'architettura tardo-barocca della sua città natale, Modica, dichiarata dall'Unescopatrimonio dell'umanità.

 

Cresce circondata dal bello e dall'arte, visita le più importanti città d'Europa dove trova ispirazione per la linea di accessori che porta il suo nome, ma è soprattutto la Sicilia, incantevole isola del Mediterraneo, che rivive nei colori e nella manifattura delle sue meravigliose creazioni.


Sposata e madre di due figli, Giorgio e  Anna, quest'ultima la segue nella sua carriera di stilista, in qualità di brand manager dell'attività intrapresa con entusiasmo e determinazione nel 2002.

 
more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Italy in a click: www.italy.it

Italy in a click: www.italy.it | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Stefania Tardino's insight:

Italia.it is the official website for tourism in Italy, sponsored by the Italian Government. 

Its principal objective is that of being a knowledge source on the places, attractions and services relevant to Italian tourism. 

To this end, the Official Website for Tourism in Italy avails itself of the technical contribution of ACI Informatica - Automobile Club d'Italia, and of an editorial team under Unicity S.p.A.. Both entities are coordinated by the Office for Tourism Administration and by the President of the Italian Republic, in collaboration with ENIT.

The website Italia.it has been at the center of numerous reshufflings over the last decade. It currently offers information on services relevant to traveling in Italy - required documents, diplomatic missions, weather, currency, etc. - and a series of cultural, artistic and other touristic content for the entire Bel Paese, including news and events, historical and environmental descriptions - all of which is also viewable on mobile. 

 

A significant section of the site is devoted to geographical, cultural, architectonic and gastronomic descriptions of every Region and Province of the country, that includes pages on what to do and what to see. Correlated maps, museums, monuments and places of art are linked in each page, so that users can click on just about every site and touristic draw that interest them immediately, just as they can use the search engine to scour the entire site for what places and ideas they have in mind.

 

Visuals are a major feature on the site as well (since 2012), with photo galleries and innumerable videos and virtual tours covering even many of the least known-aspects of Italy. 

 

Read more: http://www.italia.it/en/useful-info/about-italiait.html

more...
No comment yet.
Rescooped by Stefania Tardino from Assaggiare l'italiano
Scoop.it!

LA LINGUA ITALIANA È NATA IN SICILIA - Nebrodi e Dintorni (Blog)

LA LINGUA ITALIANA È NATA IN SICILIA - Nebrodi e Dintorni (Blog) | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Nebrodi e Dintorni (Blog) LA LINGUA ITALIANA È NATA IN SICILIA Nebrodi e Dintorni (Blog) 20/06/2013 - Il ritrovamento di alcune poesie della scuola siciliana in una biblioteca lombarda da parte del ricercatore Giuseppe Mascherpa riporta in primo...

Via Antonio Aráez
more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Un Ladro di Bellezza Igor Mitoraj: Agrigento, Berlino e Pietrasanta scenari d'Arte Classica

Un Ladro di Bellezza  Igor Mitoraj:  Agrigento, Berlino e Pietrasanta scenari  d'Arte Classica | Learn Italian OnLine | Scoop.it
Stefania Tardino's insight:

Il maestro Igor Mitoraj più che mai protagonista della scena artistica internazionale ha inaugurato  16 Gennaio 2013  a Berlino una grande mostra presso il Ministero degli Affari Esteri, in occasione del Cinquantesimo anniversario del trattato di amicizia franco-tedesco, il “Trattato dell’Eliseo”, sottoscritto il 22 gennaio 1963 dal Cancelliere Federale Konrad Adenauer e dal Presidente francese Charles de Gaulle presso il Palazzo dell’Eliseo a Parigi.

 

La mostra si terrà fino al 31 Luglio nella prestigiosa cornice del parco del Ministero degli Affari Esteri di Berlino e comprendono 20 opere monumentali di bronzo che provengono dallo studio di Igor Mitoraj a Pietrasanta in Toscana.  Una vetrina importante anche per la città di Pietrasanta che vedrà il proprio nome, ancora una volta, promosso a livello internazionale, grazie ad artisti che come Mitoraj non dimenticano mai di valorizzare la tradizione e la competenza dei laboratori artistici di Pietrasanta.

 

Igor Mitoraj  è un'artista  polacco che dopo avere studiato a Cracovia e avere ottenuto la possibilità di esporre nel 1967 le sue opere alla Krzysztofory Gallery in Polonia si trasferisce nel 1968 a Parigi per continuare i suoi studi artistici. Poco dopo rimase affascinato dall'arte e dalla cultura Latino-Americane e decise di passare un anno dipingendo e viaggiando in Messico. Questa esperienza lo avvicinò alla scultura.

 

Tornò a Parigi nel 1974 e due anni dopo tenne un'altra personale alla Galleria La Hune, nella quale erano incluse alcune sculture. Il successo dell'esposizione lo convinse a dedicarsi a tempo pieno alla scultura.

 

Dopo aver lavorato con terracotta e bronzo, a seguito di un viaggio a Carrara nel 1979, decise di passare alla lavorazione del marmo. Nel 1983 ha aperto uno studio a Pietrasanta.

 

Lo stile di Mitoraj è fortemente radicato nella tradizione classica, con una particolare attenzione ai busti maschili. Mitoraj presenta, tuttavia, anche una svolta post-moderna, attraverso l'ostentata enfatizzazione

Esposizioni in Italia.


Ad Agrigento il 16 aprile 2011, nella Valle dei Templi, sono state esposte all'aperto 17 gigantesche opere bronzee dell'artista polacco, che hanno fatto mostra della loro bellezza e della loro grandezza accanto ai millenari templi dell'antica Magna Grecia. Le opere raffiguravano personaggi mitologici facilmente riconoscibili come gli dei Venere, Eros, Icaro e il Centauro.

 

 

A Massa Marittima, dal 15 marzo al 15 giugno 2008, si è tenuta un'esposizione dal nome "ferro"; il titolo è un rimando alla peculiarità delle miniere della zona che producevano pirite, dalla quale si estrae il ferro. Tale materiale ha da sempre interessato Mitoraj, perché lo si può plasmare liberamente senza dover rifinire il lavoro con patine o cromie particolari e perché è il metallo che gli uomini hanno imparato per primo ad utilizzare.

 

A Tivoli, l'allestimento di una sua opera in Piazza Trento, di fronte alla chiesa di S. Maria Maggiore e all’entrata di Villa d’Este, ha suscitato roventi polemiche, sia perché di ostacolo alla celebrazione del secolare rito dell’Inchinata (l'opera è stata temporaneamente spostata il giorno 11 agosto 2008, per permettere lo svolgimento della cerimonia sacra, e ricollocata il 20 agosto) che per la sua estraneità, dal punto di vista storico ed estetico, rispetto all'ambiente circostante, tanto da far organizzare una petizione popolare per ottenere la sua rimozione permanente.

 

A Osio Sotto, dal 2007 è presente una sua opera nella piazza antistante al comune. L'amministrazione comunale, ha eletto tale capolavoro come nuovo monumento alla memoria dei Caduti per la Patria.

 

A Firenze è presente l'opera "Tindaro Screpolato", posizionata nel paesaggio del Giardino di Boboli, dove ha anche curato la messa in scena di opere teatrali.

 

Igor Mitoraj è stato molto attivo in Toscana. Ha curato la messa in scena de l'Aida nel Giardino di Boboli, nell'ambito della stagione estiva 2009 di Operafestival a Firenze e nel 2004, è stato chiamato dalla  città di Siena, a dipingere il drappellone  per il Palio del 16 agosto.

 

Nel  2005 sono stati inaugurati a Roma gli splendidi portali bronzei laterali della Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri raffiguranti il Cristo e l'Annunciazione .

 

Fonti:


-http://www.versiliatoday.it/2013/01/05/mitoraj-protagonista-a-berlino-per-i-50-anni-del-trattato-delleliseo/;

 

-http://it.wikipedia.org/wiki/Igor_Mitoraj.

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Do You Love Italy Want To Leave It?

Do You Love Italy Want To Leave It? | Learn Italian OnLine | Scoop.it

I've been fascinated by the Story of This Film called "Italy Love it or Leave It" , directed by Gustav Hofer and Luca Ragazzi.

 

After their Acclaimed Documentary “Suddenly Last Winter” (winner of the Nastro d’Argento in 2009 and of a Special Jury Mention at the Berlinale in 2008, and featured in 200 festivals worldwide) Luca and Gustav Are Back to Take Stock of Today’s Italy, with their signature irony and sarcasm.

 

Gustav and Luca are Both Italian, but Gustav comes from Alto Adige and his mother tongue is German. While in Their Previous Film “Suddenly Last Winter” they Delved into the Dark Side of Their Country, This Time They Try and Understand Its Mysterious Allure.

 

Why do Foreigners Love Italy While Italians, including Gustav and Luca, Can Hardly Find a Good Thing to Say About It?

Gustav, a Northerner, has a Very Pragmatic Approach, with a strong political sensibility. Luca, a Typical Indolent Roman, is Lazy. Sarcastic, Fatalistic. They Compensate Each other Perfectly.

 

Synopsis.

 

Luca and Gustav are two Young Italians who Over the Past Few Years Have Witnessd the Exodus of Many of Their Friends to Berlin,London or Barcelona.


Creative, Talented People who Don’t See a Future in Their Country. They’re Fed Up With the High Cost of Living, the Lack of Job Security, the Feudal University System, the Generally Reactionary Attitudes and Indifference to Human Rights, the Clear sense that you Don’t Get Anywhere Just on Merit. Tired of a Country that Appears to be Mired in Quicksand.

 

Gustav Believes the Time has come for Them to Go Abroad too While Luca Wants to Convince Him that There are Many Good Reasons to Stay, that Italy is full of passionate and committed people who every day carry on a silent battle to change things for the better.

 

They Agree to give themselves 6 months to see if they can fall in love with their country again. They will go on a journey across their boot-shaped land in an old Fiat 500, in search of emblematic stories, anecdotes, people. A road trip to try and understand what’s left of their country, to unravel why it appears to still have the power to make people abroad dream, to make sense of its celebrated past and uncertain future. They’ll discover a country much divided, run through with contradictions, but on the edge of significant change.

 

Improve Your Italian reading the Italian version of the Story dowloading this PDF:

 

http://www.italyloveitorleave.it/wp-content/uploads/2011/08/Pressbook-nuovo.pdf

 

Or Wacth the Official Trailer of this Film clickning on the link here below:

 

http://www.youtube.com/watch?v=NnyFhSi5tPc&feature=colike

 

Enjoy It.

 

Thanks for Your KInd Attention.

 

www.LearnItalianOnline.It

 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Paco Ignacio Taibo & Héctor Belascoarán Shayne Detective Novel

Paco Ignacio Taibo & Héctor Belascoarán Shayne Detective Novel | Learn Italian OnLine | Scoop.it

Improve your Italian reading this PDF I've found for you. 

 

http://books.google.it/books?id=PnZuXHRIa2oC&printsec=frontcover&hl=it#v=onepage&q&f=false

 

 

It is an extract from "Le Avventure di Héctor Belascoarán" a novel written  by Paco Ignacio Taibo,  Mexican writer and Novelist.

 

Taibo has lived in Mexico City since 1958 when His family fled

from Spain to escape the fascist dictatorship of Francisco Franco.

 

Taibo II (or PIT, as he likes to be called) is a Mexican Intellectual, Historian, Professor, Journalist, Social Activist, Union Organizer, and world-renowned Writer.

 

Widely known for his policial novels, he is considered the Founder of the Neopolicial Genre in Latin America and is the President of the International Association of Policial Writers.

 

One of the Most Prolific Writers in Mexico today, over 500 editions of his 51 books have been published in 29 countries and over a dozen languages, and include novels, narrative, historical essays, chronicles, and poetry.

 

Some of PIT's novels have been mentioned among the "Books of the Year" by The New York Times, Le Monde, and the Los Angeles Times.

 

He has received numerous Awards including the Grijalbo, the Planeta/Joaquin Mortiz in 1992, the Dashiell Hammett three times for his policial novels, and the 813 for the best police novel published in France.

 

His biography of Ernesto "Che" Guevara (Ernesto Guevara, tambien conocido como el Che, 1996) has sold over half a million copies around the world and won the 1998 Bancarella Book of the Year award in Italy.

 

PIT's readership has developed into a cult following. Once when he gave a talk about Mexican Independence hero Miguel Hidalgo in Mexico City, his presentation turned into a rally.

 

His readers consider him their friend and when his presentations are over, people approach him to give him gifts such as cigarettes, apples, and sodas.

 

A Socially- and Politically-Conscious writer, PIT's Writings respond to and speak of the Social Pressures he experienced as a young man and allow him to tell What's behind every Criminal Story: Corruption and Repression of the Political sSstem in Mexico.

 

A Militant and Veteran of the 1968 Student Movement in Mexico, his Book 68 (2004), inspired by the Events of that year and direct Personal Experience, tells the story of the Movement including the Tlatelolco Massacre of Student Protesters in Mexico City by government troops: At the La Plaza de las Tres Culturas, thousands of people were arrested, hundreds killed, and hundreds are still missing. To date nobody has been held accountable for these crimes.

 

Some of PIT's most popular Works include the Series of around Mexican independent Detective called Héctor Belascoarán Shayne introduced in the novel Días de combate.

 

PIT wrote eight more novels with this Character.Other novels include: Muertos incómodos (The Inconvenient Dead) (with Subcomandante Insurgente Marcos), Cuatro manos (Four Hands), Sombra de la sombra (Shadow of the Shadow), Amorosos fantasmas, and Temporada de Zopilotes: Una historia narrativa sobre la Decena Trágica (Buzzards´ season: A narrative history about the Ten Tragic Days).

 

PIT organizes the 'Semana Negra' ("The Noir Week"), a crime fiction festival held every year in Gijón, Spain.

 

This article is provided by: 

http://en.wikipedia.org/wiki/Paco_Ignacio_Taibo_II

 

Please, I need Info about Paco Ignacio Taibo for an important Interview on an English Magazine On Line. Contact Me at: 

StefaniaTardino@Gmail.Com. 

 

 

 

Thanks for Your Kind Attention. 

 

Stefania. 

www.LearnItalianOnLine.It 

 

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Improve your Italian with Montalbano and Win a Sicilian Cookbook

Improve your Italian with Montalbano and Win a Sicilian Cookbook | Learn Italian OnLine | Scoop.it

It is Summer. What is better than Sea, Food and good Wine to surprise your Lover ? Order for Him/Her a Typical Sicilian Recipe: "Spaghetti con i Ricci di Mare" . 


What About "Spaghetti con i Ricci di Mare" ? It is a special Mediterranean Recipe for Spaghetti with Sea Urchins .


1,2, 3, Let's start. Read this Article, Learn Italian & Buon Appetito.


First Exercise:


Here below you will find a Recipe for Sicilian Spaghetti with Urchins that is written by my Friend Carmela Burgo.


Please, Read it slowly and then Translate it . Send to Me the English Translation using my personal e-mail: StefaniaTardino@gmail.com.


The Best English Translation of this Sicilian Recipe will Winn a price: a Book about Sicilian Enogastronomy. I will send to you a Special Sicilian Cookbook to Your Address.

 

Or If you Come and Visit Sicily I will Show the Charming Marina Cala del Sole of Licata -in the province of Agrigento-where you Can Taste Our Sicilian Flavours: 

 

http://www.marinadicaladelsole.it/en/vivere-licata/enogastronomia/. ;

 


Translate this Sicilian Recipe here below:


Ricetta Spaghetti con Ricci di Mare, Ingredienti e Dosi per 4 persone: 


-400 gr. di Spaghetti;
-100 gr. Ricci di Mare;
-1 Spicchio d’Aglio;
-1 Mazzetto di Prezzemolo;
-Olio d’Oliva;
-Sale, Pepe.


Procedimento:


Tagliate i Ricci a metà, puliteli bene, prendete le Uova e mettetele in una Terrina. In una Padella mettete l’Olio e l’Aglio schiacciato e fatelo dorare.


Lessate gli Spaghetti, scolateli al dente conditeli con l’Olio dopo che avete tolto l’aglio, aggiungete le Uova dei Ricci, mescolate, unite il Prezzemolo tritato, il pepe e Servite Caldissimo.


Vino Bianco Consigliato: Vino Angimbe' di Cusimano Chardonnay.


Second Exercise:


Here below you wil find a video about the Inspector Montalbano, the Fictional Character created by Sicilian Writer Andrea Camilleri from Porto Empedocle, a tiny city in the province of Agrigento, where I was born.


Watch the Video and Answer these Questions:


Video About Montalbano: http://youtu.be/0IoVJXnTNe0

 

Questions: 

 

1) What is the name of the owner of the retaurant?


2) What is Montalbano really trying to tell to the Chef about the "Sea Urchins"?


Thanks for You Kind Attention.


Any Suggestions, Comments or Criticism welcome

 

Stefania.Tardino@Gmail.Com 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Great Depression in Europe: Christos Ikonomou and Greece

Great Depression in Europe: Christos Ikonomou and Greece | Learn Italian OnLine | Scoop.it

I've Found this Article in an Italian Magazine called "La Repubblica". 

 

It is About the Financial Crisis in Europe thanks to the Stories of the Modern Author Christos Ikonomou about Greece.

 

If Anybody Knows Something about the Life of this Writer , please let  me know at: stefaniatardino@gmail.com or using my social contacts on the net.

 

It Will Be Important  to develop an important project in London. 

 

 

Read this Article in Italian, it is an Advanced Level . I'd like to Have Your Impressions about it. 

 

Click the Link here below to get more news: 

 

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/24/il-faulkner-greco-la-vita-oltre-la.html

 

more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Practice your Italian Online with Lo Studio Italiano.Com

Practice your Italian Online with Lo Studio Italiano.Com | Learn Italian OnLine | Scoop.it

Practice Your Italian Online!

 

Verbs, Vocabulary, Grammar and Pronunciation.

 

Try a free subscription and discover, how efficient 10 minutes of daily practice can be!

 

Read more clicking on the link here below: 

http://www.lostudioitaliano.com/EN/studio.asp

 

more...
No comment yet.
Rescooped by Stefania Tardino from studiare italiano
Scoop.it!

Che cos'è l'E-learning ?

There is an Interesting Video in Italian about the advantages of E-Learning in You Tube. 

 

Try to understand the Meaning of this Video.

 

Have your Say.


Via dominique de guchtenaere
more...
No comment yet.
Scooped by Stefania Tardino
Scoop.it!

Learn Italian and Buon Appetito: Carmela Burgo’s recipes.

Learn Italian and Buon Appetito: Carmela Burgo’s recipes. | Learn Italian OnLine | Scoop.it

Dear Guest,

 

I Would like to Introduce My Friend Carmela Burgo.

 

She is from Sicily. I met her in Bologna in a golf resort last weekend. We met by chance.

 

We are from Sicily and We Love Sicilian enogastronomy. We  decided to collaborate together to give you the possibility to learn Italian thanks to the recipes of Carmela.

 

Carmela has been living in Emilia Romagna with her family since a long time. She was a chemist and at the moment she works by her own cooking for her clients at home. Visit her fan page Le Monelle dei Fornelli.

 

She speaks about Typical Courses of Sicilian Tradition in my Blog. I think it could be a good idea .

 

You can Read Authentic Texts in Italian enjoying our Mediterranean Cuisine.

 

Read  My Post  in Italian here below. It is a text about the life of Carmela Burgo.

 

There is a Special and Well-known Sicilian Recipe: “pasta with sardines” as well.

 

If You like this Post, Let Me Known and give me your impressions about this project.

 

It is a Work in Progress.

 

Grazie. 

Stefania. 

 

Visit this link to read more: 

http://howlearnitalianonline.wordpress.com/2012/06/17/carmela-burgo/

 

 

 

 

more...
No comment yet.