Una sera a Fiorenzuola beach | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Subito a nord del porto di Pesaro s'innalza l'ultimo promontorio della costa occidentale adriatica, dopo di che la Riviera Romagnola e le limacciose spiagge della Pianura Padana, perlomeno fino a Trieste. Piuttosto che un singolo rilievo, si tratta di una fascia collinare a ridosso del mare, un susseguirsi di frastagliate falesie e minuscole valli. Le cime principali del sistema toccano appena i 200 m s.l.m., il rilievo maggiore è il Promontorio di Casteldimezzo (203m) ma ad essere più conosciuto è il Colle San Bartolo (201m), un picco a strapiombo sul mare dal quale prende nome il parco naturale che tutela l'area.
Grazie a questo ente, un'area di grande pregio paesaggistico-naturalistico è stata salvata per il momento da speculatori di ogni sorta, ricconi con manie di onnipotenza e la progressiva cementificazione dovuta dall'espansione degl'ingombranti centri urbani che la circondano.
Il territorio del San Bartolo è senza dubbio la perla del territorio pesarese!

  • La Piccola e graziosa battigia di Fiorenzuola di Focara

L'unico modo per raggiungere via terra questo spicchio di costa è percorrendo a piedi una stradina ben asfaltata che dal borgo medievale di Fiorenzuola, scende giù per la falesia con interminabili serie di tornanti fino al mare.

Leggi tutto


Qualche foto...

  • La sera vista dal colle di Fiorenzuola di Focara.
  • La piccola spiaggia protetta dal promontorio.
  • la sera attraverso la falesia che cade in mare.
  • I  tronchi utilizzati dai bagnanti per creare suggestivi ripari in stile naufrago.
  • Legno, acqua, e i tipici sassi delle falesie del San Bartolo.
  • Serfista mentre cavalca la sua onda.