Corridonia, una città col nome di un Sindacalista | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Corridonia è un comune della provincia di Macerata di circa 15.500 abitanti. Questa cittadina delle Marche non si è sempre chiamata così. In passato era il paese di Montolmo per poi chiamarsi Pausula. Come Pausula diede i natali a Giovanni Battista Velluti, un famosissimo cantante lirico, l'ultimo dei grandi castrati, ma Corridonia assunse il nome corrente in onore di un altro illustre figlio, Filippo Corridoni e questo attraverso una raccolta di firme indetta nel 1931. Ma chi era costui che i più sembrano aver dimenticato? Filippo Corridoni nasce a Pausula  il 19 agosto 1887 (cade in combattimento sul Carso il 23 ottobre 1915). Nella prima giovinezza è mazziniano. Uscito dalla Scuola Superiore Industriale di Fermo, si trasferisce nel 1905 a Milano dove è impiegato come disegnatore presso la ditta Miani-Silvestri. Si getta subito nella lotta sociale, militando nelle schiere del Sindacalismo Rivoluzionario. Egli pensa che il sindacalismo operaio possa creare uno stato nello stato e, successivamente, procedere alla conquista del potere. Austero, incurante di pericoli e di privazioni, sa infondere nella folla il fascino dei suoi ideali. Sostiene con stoica fermezza una lunga serie di battaglie contro il padronato che lo portano anche a persecuzioni ed esilio...   Per saperne di più