Le Marche un'altr...
Follow
Find
92.2K views | +41 today
Le Marche un'altra Italia
Le Marche: il gioiello nascosto nel negozio di tesori d'Italia. Più contenuti di qualità su http://www.lifemarche.net
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Fabri Fibra. Guerra e Pace. Cover dell'album in uscita il 5/2/2013.

Artwork di Corrado "Mecna" Grilli / Foto di Carlo Furgeri.
Animazione di Matteo Podini per Frame24.
Presentazione della cover di Guerra E Pace (Universal Music Italia), in uscita il 5 febbraio 2013, in tutti i negozi di dischi e digital store.
Canale ufficiale di Fabri Fibra: www.youtube.com/fabrifibra 
Seguite Fabri Fibra su twitter: @fabrifibra 

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Gradara: Stage di Canto, Danza, Costume e Scherma Antica

Gradara: Stage di Canto, Danza, Costume e Scherma Antica | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

I corsi si svolgeranno da sabato 28 luglio a sabato 4 agosto a Gradara nel Borgo antico, e in Strada del Boncio, 30 nel Parco Naturale del Monte S. Bartolo, Pesaro.

  • CANTO MEDIEVALE in collaborazione con l’Accad. Giuliana di Musica Antica - Docenti: Paolo Cecere e Alessandra Cossi
  • CANTO RINASCIMENTALE: Dufay e i Malatesta - Docente: Giovanni Cantarini
  • CANTO BAROCCO: il recitar cantando… - Docente: Roberto Balconi
  • DANZA MEDIEVALE: danze sacre e profane dal XII al XIV secolo - Livello misto – Docente: Letizia Dradi
  • DANZA TARDO MEDIEVALE E RINASCIMENTALE: danze cortesi del XV e XVI sec. - Livello: base adulti, intermedio e avanzato adulti - Docenti: Bruna Gondoni e Marco Bendoni
  • DANZA RINASCIMENTALE: danze cortesi del XVI secolo - Livello: base bambini – Docente: Enrica Sabatini
  • DANZA BAROCCA: danze teatrali del XVII e XVIII secolo - Livello base misto e avanzato – Docente: Letizia Dradi
  • LABORATORIO DEL COSTUME: tecniche di elaborazione del costume - Docente: Paola Giorgi
  • SCHERMA ANTICA: – scuola bolognese del XVI sec. in collaborazione con l’Accademia delle Lance spezzate di Ferrara – Livello base e intermedio – Docente: Marco Chiozzi

Per informazioni e iscrizioni info@danzeantiche.org

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Autunno Marchigiano

Immagini di paesaggi autunnali dell'Alto Maceratese, riserva naturale di San Vicino, Monti Sibillini e Altopiano di Castelluccio di Norcia.
Immagini scattate nell'autunno 2012 con una Canon EOS 7D da Claudio Scarponi, fotografo amatoriale di San Severino Marche (MC).

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Una volta eravamo guerrieri: La regina di Numana

Una volta eravamo guerrieri: La regina di Numana | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

[...] Quella dei Piceni del Conero era una civiltà di guerrieri mercenari in cui le donne avevano grandi poteri: gestivano la casa e i possedimenti di famiglia, amavano il lusso e le belle cose, specie se estere ed esotiche, e di certo amavano mostrarlo e mettersi in mostra. [...] Ma da dove si ricavano tutte queste informazioni? Dalle numerosissime tombe scoperte nella zona e dagli oggetti che contenevano. Quelle femminili sono piene di fibule (fibbie), centinaia e centinaia per tomba: probabilmente venivano usate non per i vestiti ma per i capelli, alcune veramente grandi e decorate con pezzi di ambra più grossi di un uovo.

Poi collane, anelli, pendagli, orecchini, decorati con conchiglie dell’oriente, ambra del Mare del Nord e vetro.

I pezzi sicuramente più spettacolari sono i pettorali, che non si mettevano per decorare il petto, come il nome potrebbe far supporre, ma venivano appesi alla cintura. Quello della foto apparteneva ad una bambina ed il suo design ha un’attualità disarmante.

Non sono però ancora arrivata al pezzo forte: la tomba della zona più eclatante è quella della regina: un’area di diametro di 40 metri con due camere dedicate agli oggetti di questa misteriosa e potente donna: tra cui due carri (ci sono ancora le ruote) e una miriade di oggetti incredibili e anche misteriosi, tant’è che probabilmente si trattava di una maga che preparava unguenti e pozioni. [...]

Leggi tutto

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Fare impresa nel 2013: Finanziamenti a fondo perduto Marche

Fare impresa nel 2013: Finanziamenti a fondo perduto Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Come fare nel 2013 per ottenere finanziamenti a fondo perduto dalla regione Marche per l'apertura di nuove attivita; per la tua idea, per la tua impresa

Alcuni esempi:

  • Contributo fino a € 5.500 per imprese che assumono con contratti di apprendistato
  • Bando inail - contributi a fondo perduto pari al 50% per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  • Contributo del 50% a fondo perduto per l'avvio di ditte individuali fino ad un massimale di 25.000 euro + iva
  • Nuove societa' di persone: 50% contributi a fondo perduto e 50% finanziamento agevolato
  • Contributi fino a € 6.000 dal ministero dello sviluppo economico per la registrazione di marchi comunitari e internazionali




Mariano Pallottini's insight:

http://www.ContributiRegione.it Come ottenere contributi europei a fondo perduto per finanziare la tua idea d'impresa.
Contributi a fondo perduto per start up d'impresa. Scarica la sintesi dei bandi agevolati.


ENGLISH VERSION:
How to get government grants to fund your business idea.
How to get your idea backed by THE Italian Government.
Get reimbursed by the Italian Government for up to 50% of your business expenses.

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Numana: Il Presepio in cima alla Costarella

Numana: Il Presepio in cima alla Costarella | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Questo plastico realizzato qualche anno fa da volenterosi e bravi giovani del luogo è stato riproposto dalla Pro Loco HUMANA PICENA e posizionato a lato della Piazza angolo Via Roma. Il Bambinello è piazzato proprio davanti casa mia e di questo ne sono ovviamente orgoglioso e con grande gioia pubblico le foto qui nel blog oltre alla locandina della pro Loco redatta per l'occasione. Notare tra i particolari la "lendièra" de Ornelia che noi eravamo soliti usare come nave pirata dalla quale lanciarci sulle scale per arrembaggi senza paura ...

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Salame di cioccolata Marchigiano Classico

Salame di cioccolata Marchigiano Classico | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Questo è uno di quei dolci che anche chi non sa fare i dolci questo lo fa, come il ciambellone e il tiramisù (sempre se non smontano gli albumi... hihihi)! :)
Semplice e molto diffuso nel maceratese, non ha troppe varianti in realtà, anche se non ne ho mai mangiato uno uguale ad un altro (ognuno ci mette il suo!). Da noi ci si mette il mistrà (per il resto d'Italia: liquore casereccio all'anice, commercialmente è il Varnelli, con cui di solito si corregge il caffè, ingrediente essenziale di tantissimissimi dolci de noaltri).
Il nome Salame ovviamente richiama il suo aspetto, vagamente rassomigliante al salume... poi zucchero a velo (e spago! Stavolta non ho avuto tempo mannaggia mannaggia!) fanno il resto! ^^
Ricetta presa pari pari dal libro "I dolci della tradizione maceratese" della collana Ricette, Ricordi, Racconti delle sorelle Di Chiara (CHE ADORO!! Se vi capita acquistate i loro libri!). Anche se devo dire che io faccio clamorosamente "a occhio!". Viziaccio che non ti toglierò mai!

SALAME DI CIOCCOLATA
Ingredienti (per un salame di medie dimensioni):
2 tuorli;

120 g di zucchero;
100 g di burro a temperatura ambiente;
160-180 g di biscotti secchi (quelli che volete!);
60 g di cacao amaro in polvere;
3 cucchiai di caffè, senza zucchero;
1 cucchiaio di mistrà (ma io uso il rhum, o l'aroma al rhum);
E...
zucchero a velo, q.b.
spago bianco da cucina.

Montate con le fruste elettriche il burro con metà dello zucchero, e un in altra ciotola l'altra metà dello zucchero con con i tuorli, fino a senderli soffici. Mescolate i due impasti in una ciotola più grande e poi aggiungere il cacao setacciato. Incorporate, con un cucchiaio di legno, i biscotti sbriciolati grossolanamente con le mani, e infine poco alla volta, a cucchiaini, il liquore e il caffè. Deve essere morbido, non appiccicoso!
Aiutandovi con la pellicola, formate il salame, mettetelo in frigo e fatelo fermare per 3-4 ore. Ovviamente, più è sottile e meno ci mette.
Togliete la pellicola, e aiutandovi con le mani ricopritelo di zucchero a velo, e se vi va legatelo con lo spago..
Servitelo a fette.
Mariano Pallottini's insight:

Per chi volesse invece acquistarlo: http://www.dolciariamarche.it/


more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Cesare Paciotti e la griffe-mania

Cesare Paciotti, la mente creatrice di tanta bellezza made in Marche ci parla della sua nuova griffe-mania. In esclusiva su "Tappeto Rosso", rubrica di approfondimento sulle eccellenze marchigiane

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Nesli - Davanti agli occhi (Official Video)

Estratto da: Nesliving Vol.3 - "Voglio"
https://itunes.apple.com/it/album/nesliving-vol.-3-voglio/id549426493

Video diretto da: Nicolò Cerioni + Leandro Manuel Emede / SUGARKANE Studio

http://www.iosononesli.it
FB: http://www.facebook.com/neslimusic
Twitter: http://www.twitter.com/neslimusic
G+: https://plus.google.com/117322500659147700757/posts
-IL BENE GENERA BENE-
3esessanta mgmt. http://www.3esessanta.com
Carosello Records http://www.carosellorecords.com

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Escursioni nelle Marche: Il Farneto nei Monti della Laga

Escursioni nelle Marche: Il Farneto nei Monti della Laga | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Il Farneto, da farnia (Quercus robur), una delle querce più comuni, è il nome di un vasto bosco che si estende tra il fiume Tronto e il monte Comunitore sulle propaggini settentrionali dei Monti della Laga. Un bosco molto fitto composto da quasi tutte le esenze arboree che si possono trovare a queste latitudini, oltre alla quercia, che da appunto nome al bosco, spiccano il castagno e il faggio (padrone assoluto da 1000 a 1800 m) ma non mancano tassi, abeti, pini, carpini e altro. Un manto verde continuo interrotto solo da qualche piccolissima radura. Frequentato quasi esclusivamente da cercatori di funghi, questo bosco è attraversato solo da pochissimi sentieri che, con il passare degli anni, sono sempre meno incisi e difficili da individuare. La probabilità di perdere la traccia è alta per cui occorre avere un ottimo senso dell'orientamento per poter proseguire anche senza sentiero.

Visibile benissimo dalla strada statale SS4 "Salaria" la valle solcata dal fosso Farneto inizia da una quota relativamente bassa, solo 500 m e termina al monte Comunitore, a 1693 metri, un dislivello notevole che, se uno vuole, può ulteriormente incrementare raggiungendo la Macera della Morte (2073 m). L'escursione è abbastanza impegnativa nella parte inferiore dove è richiesto un buon senso di orientamento mentre nella parte alta, sopra i 1200 m, l'escursione segue una vecchia pista e diventa meno complicato. Per la discesa consigliamo il percorso che scende verso Spelonga così da compiere un anello. Naturalmente occorre lasciare preventivamente un'auto in questo paese.
Anche se per un breve tratto, questa escursione riserva grandi vedute, da Passo il Chino si può godere di un ottimo panorama, sia verso i monti Sibillini e in particolare sul monte Vettore, sia ad oriente fino al mare.

Leggi Tutto

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Arrampicare nelle Marche: Spigolo delle Volpi - Pizzo del Diavolo, Monti Sibillini

Arrampicare nelle Marche: Spigolo delle Volpi  - Pizzo del Diavolo, Monti Sibillini | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Aperto da Tiziano Cantalamessa e Marco Vallesi questo itinerario viene ripetuto molto raramente. E' un peccato perchè la via merita anche se la roccia non è sempre ottima e le protezioni non sono certo ravvicinate. La via sfrutta alcune fessure per salire l'ampio spigolo della struttura denominata "Il Castello", una parete posta sul lato meridionale di Pizzo del Diavolo. Qui la roccia a tratti è magnifica ma sempre intervallata da zone meno compatte che richiedono una certa abitudine e un'occhio attento. Le difficoltà sono continue ed elevate con un brevissimo tratto da superare in artificiale.

Risulta poco frequentata anche perchè non si trovano informazioni a riguardo, la guida alpinistica dei Monti Sibillini è uscita prima dell'apertura e la relazione non è mai stata pubblicata. Abbiamo provato a ripetere la via questa estate ma un po' di sfortuna ha impedito di terminare l'itinerario, la rottura di un appiglio e di un chiodo fortunatamente non ha provocato grossi danni. Forse se venissero sostituiti alcuni ancoraggi la via potrebbe vedere più cordate. Così come si trova è una via "tosta" per alpinisti ben allenati. Utili i chiodi e un sei di friend e dadi, anche di piccolissima dimensione. 

La relazione è incompleta e speriamo di completarla al più presto.Leggi Tutto

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

La prova del cuoco - Piemonte vs Marche

Matteo Sormani e Ivan Konstanciuk - colleghi della locanda "Walser Schtuba"- Formazza (Verbania)

  • "riso al latte e castagne affumicate ai chiodi di garofano""
  • "patata rosa farcita allo zigher e guanciale croccante" 

Contro 
Le Sorelle Mascia Luciani e Natascia Luciani del  Ristorante "Jolly" di Sant'Elpidio a Mare in provincia du Fermo nelle Marche

  • stracciatella in brodo di cappone
  • fritto misto all'ascolana
Mariano Pallottini's insight:

http://www.jollyristorante.com/ 

more...
Giacomo Nigro's curator insight, December 22, 2012 2:53 AM

Il mio Piemonte contro la regione che mi piace per le mie vacanze! La cucina italiana vince dovunque!

Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

I rimedi invernali di Loretta

L'esperta di erbe, Loretta Stella, da alcuni consigli per difendersi dai problemi che la cattiva stagione porta alle vie respiratorie. In questo video i primi consigli su quali erbe usare e come, tisane e non solo!

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Campagna Amica nelle Marche

Campagna Amica nelle Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Campagna Amica è la Fondazione che sostiene l'agricoltura e l'alimentazione "made in Italy", l'ambiente ed il turismo in campagna.
Promuove e organizza nuove forme di vendita e di consumo che accorciano la filiera agro-alimentare e che sono più sostenibili, più responsabili e più vantaggiose per produttori e consumatori.

Nelle Marche Campagna Amica è molto attiva grazie anche alla Coldiretti Marche. Vi sarà sicuramente capitato di incrociare dei vessilli gialli presso accessi a fattorie e fondi agricoli. Ebbene si tratta di produttori che hanno aderito all'iniziativa della vendita diretta.

Cliccando sulla foto o nel link sottostante si accede alla pagina di Campagna Amica dedicata alle Marche, con una mappa territoriale con indicati tutti i produttori a cui fare riferimento e un Calendario aggiornato di tutti i Mercati di Città e Paese dove sono presenti i prodotti e i produttori di Campagna Amica.


http://www.campagnamica.it/territori-italiani/marche 

Mariano Pallottini's insight:

Prossimi Eventi

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Escursioni nelle Marche: Monte Lieto, Monti Sibillini

Escursioni nelle Marche: Monte Lieto, Monti Sibillini | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Il monte Lieto è una delle cime che circonda la val Canatra, nei pressi del paese di Castelluccio. Questa piccola valle d'inverno è molto frequentata da sciatori ed escursionisti perchè ha dislivelli e difficoltà non eccessivi. Può essere anche una valida alternativa quando le condizioni meteo o la neve non siano ottimali. Insomma un luogo "per famiglie" ma che, come per tutte le escursioni invernali, va sempre preso con le dovute precauzioni. Il monte Lieto, con i suoi 1944 m è il più alto delle cime di questa zona e, se fatto come relazionato sotto, offre una divertente e non breve gita scialpinistica. La discesa per Valloprare è divertente ma anche esposta alle valanghe per cui va affrontata con manto stabile. Se si volessse affrontare solo questa discesa e non fare l'anello proposto conviene salire direttamente da Forca di Gualdo.

Leggete i dettagli dell'escursione e occhio al meteo

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Le Marche in cima al Mondo: Gaglianvecchio di San Severino testimonial del paesaggio italiano

Le Marche in cima al Mondo: Gaglianvecchio di San Severino testimonial del paesaggio italiano | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Una foto del septempedano Claudio Scarponi scelta per il calendario europeo 2013 di Flickr, il notissimo social network di condivisione di immagini fotografiche che conta 7 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Leggi tutto

more...
No comment yet.
Rescooped by Mariano Pallottini from Italia Mia
Scoop.it!

Il 2012 per un fotografo Marchigiano: Marco Gentili, Macerata

Marco Gentili ha 24 anni ed è di Macerata. E' un Fotografo Freelance che ama la fotografia paesaggistica ed ha imparato ad apprezzare il silenzio e la tranquillità, della montagna, soprattutto del nostro Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

La fotografia per lui non deve solo documentare la bellezza della Natura, ma deve costituire una ragione per sperare nel futuro e un mezzo per tutelarla.

In questo Video ci presenta i suoi lavori del 2012, che come racconti in forma di poesia haiku, ci illustrano Le Marche. Immagini come poesia dai toni semplici, senza fronzoli che traggono la loro forza dalle suggestioni della natura nelle diverse stagioni. Le composizione di Marco Gentili richiedono una grande sintesi d'immagine, scena rapide ed intense che descrivono la natura e ne cristallizzano dei particolari nell'attimo presente. Sono le suggestioni, più di ciò che è raccontato, a spingere l'osservatore a completare la storia e i contesti al di là delle inquadrature.

Mariano Pallottini's insight:

Altri Fotografi della Provincia di Macerata:


Manuel Cafini Civitanova Marche WWW

Maurizio Pignotti Civitanova MarcheMC WWW 

Enrico Maria Lattanzi Civitanova Marche WWW

Mario Dondero Macerata WWW

Mauro Flamini Macerata  WWW

Roberto Postacchini Montecosero Scalo WWW

Arturo Ghergo Montefano WWW

Claudia Scipioni Montefano WWW

DiaframmazeroTolentino WWW

more...
Mariano Pallottini's curator insight, January 2, 2013 8:05 AM

Altri Fotografi della Provincia di Macerata:


Manuel Cafini Civitanova Marche WWW

Maurizio Pignotti Civitanova MarcheMC WWW 

Enrico Maria Lattanzi Civitanova Marche WWW

Mario Dondero Macerata WWW

Mauro Flamini Macerata  WWW

Roberto Postacchini Montecosero Scalo WWW

Arturo Ghergo Montefano WWW

Claudia Scipioni Montefano WWW

DiaframmazeroTolentino WWW

Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Giovanni Piccinini, Le Marche e la Fotografia

Giovanni Piccinini, Le Marche e la Fotografia | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Nato ad Ascoli Piceno e laureato in Scienze per la Natura e per l’Ambiente. Sin da giovanissimo ho avuto la possibilità di coniugare due passioni per me insostituibili, la natura  e la fotografia: un binomio perfetto e inscindibile, capace di far vivere e immortalare per sempre ogni singolo attimo di luce. Sono sempre alla ricerca di nuove sfide che spesso si tramutano in grandi emozioni fotografiche ed è uno stimolo che cresce costantemente, esperienza dopo esperienza. D’altra parte chi ama la fotografia ha il difficilissimo obiettivo di rendere eterno un attimo vissuto intensamente. Da grande appassionato di paesaggi e reportage naturalistici, ho deciso di sperimentare questa nuova forma di comunicazione fotografica, perché ritengo che rappresenti un valido strumento per divulgare e condividere conoscenze ed esperienze naturalistiche che solo la nostra madre terra è in grado di trasmettere.

Mariano Pallottini's insight:

Altri Fotografi della Provincia di Ascoli Piceno


Eleonora Castelli Ascoli Piceno WWW

Ignacio Maria Coccia Ascoli Piceno WWW

Luca Galotto Ascoli Piceno WWW

Pierluigi Giorgi Ascoli Piceno WWW

Nello De Rosa (Nellibus) Centobuchi WWW

Dino Cappelletti Grottammare WWW

Umberto Marconi Grottammare WWW

Piero Roi Ripatransone WWW

Alberto Cicchini San Benedetto del Tronto WWW

Barbara di Cretico San Benedetto del Tronto WWW

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Fabri Fibra. Pronti, Partenza, Via! Video ufficiale. Dall'album Guerra E Pace (05/02/13).

Fabri Fibra. Pronti, Partenza, Via! Tratto dall'album Guerra E Pace, in uscita il 5 febbraio 2013 (Universal Music Italia). Regia di Cosimo Alemà, produzione...
more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Auguritantissimi di Bruno e gli Elio e le Storie Tese da Ascoli Piceno

Se vuoi scaricare la canzone di Natale di Bruno e gli Elio e le Storie Tese clicca sul seguente link: http://goo.gl/DbSpS e per seguire tutti gli impegni natalizi di Bruno seguilo su Facebook al linkhttp://voda.it/TxBWPF

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Natale nelle Marche

Natale nelle Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Celebrare il Natale nelle Marche è una tradizione che risale ai tempi dell'imperatore Aureliano che nel 274 dc decretò che la festa della Natività dovesse tenersi il 25 dicembre in concomitanza con le feste pagane che circondano il Solstizio d'Inverno e la nascità della divinità orientale Mitra.

Il primo presepe fu allestito nel paese di Greccio, 80 km a est di Roma e d'allora è diffuso nelle celebrazioni Natalizie in tutta Italia. Nel 1223 Giovanni Vellita ne allestì uno nelle Marche per volere di San Francesco d'Assisi, che, tenuto una messa di fronte al presepe, ne stabilì così la sacralità simbolica nel Natale.

Il Natale tradizionale nelle Marche come in tutta Italia ruota intorno alla chiesa, alle feste religiose, alle famiglie e ai banchetti. Il periodo natalizio inizia con La Vigilia il 24 dicembre e termina con L'Epifania o Befana il 6 Gennaio, comprende Natale il 25, San Stefano il 26, San Silvestro a Capodanno.

Nelle Marche, la Vigilia, del 24 dicembre ha un'importanza pari al Natale, ed è celebrato con una grande festa familiare di almeno 7 portate che di solito è a base di pesce. Una tipica cena della Vigila inizia con antipasti di diversi piatti di pesce come il salmone affumicato, lumachine in salsa di pomodoro, frutti di mare e alici marinate.

Il primo primo piatto è costituito da pasta o risotto con una salsa di pesce. Il pesce domina i secondi piatti. In relazione con il territorio, le famiglie Marchigiane scegono il pesce della tradizione: trota al forno, scampi, stoccafisso o baccalà, anguille, triglie, o bianchetti fritti. Come contorno tradizionale ci sono verdure amare come cicoria o cavolo nero, soprattutto ripassate in padella con olio ed aglio. In alternativa ci sono verdure di stagione o contorni, come finocchio arrosto o Carciofi.Per concludere, le specialità dolciarie come il torrone, il panettone, il pandoro. La frutta esotica e un bicchiere di Vino Cotto o Vino passito locale sono il suggello di tanto godimento gastronomico.

La maggior parte dei Marchigiani si recano a messa a mezzanotte pur frequentando meno il restodell'anno. Si prega, si canta e insieme si celebra la nascita di Gesù. In questa notte Santa ci si riscalda il cuore con grande socializzazione, si abbracciano e baciano gli amici per scambiarsi gli auguri e, insieme, si finisce col brindare in Piazza con del vin brulé o del punch caldo.

Il Giorno di Natale inizia pigramente per gli adulti e rumorosamente per i bambi che si svegliano senza problemi per aprire i regali di Natale, coscienti, nelle Marche, di avere una seconda possibilità il giorno della Befana all'epifania il 6 Gennaio. A pranzo tutta la famiglia si riunisce con i  parenti lontani,  intorno alla tavola Natalizia del genitore o del nonno. Salumi, formaggi, sottaceti, per antipasto danno solo un'idea della grande libagione che seguirà. Il primo piatto è in genere qualcosa  "in brodo"come cappelletti di carne o tortellini di varie farciture. Brodo rigorosamente di cappone. Segue poi qualcosa "al forno", come i vincisgrassi, le famose lasagne Marchigiane a base di fegatini di pollo oppure i cannelloni di simile farcitura. Per le portate principali si inizia con le carni lesse servite per il brodo, poi si passa a quelle cotte al forno e/o "alla brace" senza mai far mancare quelle specialità fritte ancora più tradizionali. Grande varietà di carni: cappone lesso, cosciotto d'agnello, stinco di maiale, olive ripiene all'Ascolana. Queste pietanze sono di solito accompagnate da  patate al forno e altre verdure di stagione e dall'immancabile insalata invernale. Poi di nuovo le specialità dolci come il torrone, panettone, pandoro e, se i parenti sono stati generosi: Panforte di Siena, Cantuccini, Saporelli ...

Leggi tutto

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

La Nuova "Marina" di Porto San Giorgio

La Nuova "Marina" di Porto San Giorgio | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Nasce un nuovo progetto per la rivitalizzazione del porto turistico che prevede la riqualificazione di una vasta area a sud di Porto San Giorgio, nell’area demaniale all’interno dello stretto portuale. Un progetto che vuole rappresentare un modello di sviluppo turistico del territorio, con riflessi positivi sul tessuto economico locale. Si vogliono attrarre gli esigenti visitatori stranieri, soprattutto provenienti dal nord Europa. Non si può non ricordare che a detta degli esperti l'industria turistica è proiettata a diventare il principale settore economico nazionale e delle Marche. Questo Progetto lo si potrebbe definire un “albergo diffuso”, un grande parco che ospiterà villette, appartamenti e locali commerciali adibiti anche al settore nautico che negli intenti dei promotori dovrà essere capace di coniugare lo spirito di accoglienza tipico dei marchigiani con i più evoluti canoni di comfort e del “sano costruire” oggi messi a disposizione dalle tecniche edilizie”. E il progetto della Marina di Porto San Giorgio va in questa direzione: Dall’enogastronomia al paesaggio e all’arte, con le potenzialità di sviluppo turistico offerte in uno specifico contesto territoriale e temporale. Una struttura ricettiva di alto livello in prossimità del porto permetterà di sfruttare i collegamenti con la Croazia, una meta estremamente ambita dai turisti del vecchio continente”.

Leggi tutto

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Biscotti di Natale

Biscotti di Natale | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

BISCOTTI SPEZIATI ALL'ARANCIA E CANNELLA

  • 1 uovo intero
  • 2 tuorli
  • gr. 130 di burro morbido
  • gr. 350 di farina 00
  • gr. 130 di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
  • la scorza d'arancia grattugiata 
  • un pizzico di cannella in polvere

Per decorare

  • glassa
  • perline di zucchero

Setacciamo la farina e il lievito sulla spianatoia. Formiamo un incavo e aggiungiamo lo zucchero, le uova, il burro. tagliato a pezzettini, la scorza grattugiata d'arancia e la cannella. Impastiamo velocemente fino ad ottenere un composto morbido e liscio che avvolgiamo nella pellicola trasparente e riponiamo in frigo per mezz'ora. Trascorso il periodo stendiamo la pasta formando una sfoglia alta circa mezzo centimetro e ritagliamo i biscotti nelle forme che preferiamo con gli appositi tagliabiscotti. Inforniamo a 180° per 15 minuti, facendo attenzione alla cottura.

Sforniamo i nostri biscottini, lasciamoli raffreddare ed ora passiamo alla decorazione con la glassa e le perline: qui lasciamo spazio a tutta nostra fantasia.

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Escursioni nelle Marche: Monte Bicco dalla cresta Nord-Ovest

Escursioni nelle Marche: Monte Bicco dalla cresta Nord-Ovest | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

All'interno del comprensorio del Monte Bove, sono diversi le escursioni ad anello che si possono percorrere in un ambiente molto ricco del punto di vista paesaggistico con la possibilità anche di intercettare qualche camoscio appenninico reintrodotti qualche anno fa nell'ambito di un importante progetto.

Bisogna fare altresì attenzioni ad alcuni divieti che, per salvaguardare il progetto stesso della reintroduzione dei camosci, ci impediscono, a periodi alternati nell'arco di un anno, di poter raggiungere la vetta del Bove Nord e la Croce del Bove Nord. Appositi cartelli sono dislocati lungo la linea sentieristica man mano che ci si avvicina alle aree critiche; il mancato rispetto delle vigenti regole comportano multe decisamente non gradite (scaricate la cartina dei divieti).

A proposito di segnaletica, posso dire che sono state migliorate le indicazioni dei sentieri non solo con segnali CAI ripassati e più visibili ma anche con appositi cartelli che indicano le cime da raggiungere ed i relativi tempi di percorrenza.

La partenza èi dell'Hotel Felicyta a Frontignano. La cresta Nord-Ovest per il Monte Bicco è davvero una bella e suggestiva escursione, tra rocce e roccette. Sulla carta topografica, i sentieri da percorrere sono parte del N. 272 ed il N. 16 per la cresta. (leggi tutto)

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Antipasto della Vigilia: Acciughe al limone

Antipasto della Vigilia: Acciughe al limone | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Un veloce antipasto che soddisferà i vostri palati: acciughe al limone! Nonostante il maggior periodo di pesca di questo pesce sia quello di marzo-settembre, l'acciuga viene pescata tutto l'anno. Il suo prezzo basso e l'ottima qualità della carne contribuiscono a farne un antipasto low cost perfetto in questo periodo economicamente non felicissimo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di acciughe freschissime
  • 6 limoni
  • olio extravergine di oliva
  • sale fino


Preparazione:
Sfilettate le acciughe e lavatele sotto l'acqua fredda. Disponete i filetti che avete ottenuto in una teglia e copriteli con il succo di limone. Non dimenticate di aggiustare di sale. Se vi dovessero venire più "strati", versate il succo di limone strato per strato per essere sicuri di aver irrorato tutto il pesce.
Lasciate marinare in frigorifero per almeno 12 ore, se potere anche per 24. Quando i filetti saranno completamente bianchi potete togliere il succo di limone, condire con olio e servire in tavola.

more...
No comment yet.