Le Marche un'altra Italia
151.1K views | +5 today
Follow
Le Marche un'altra Italia
Le Marche: il gioiello nascosto nel negozio di tesori d'Italia.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Monti della Laga, nelle Marche più dimenticate anche se indimenticabili

Monti della Laga, nelle Marche più dimenticate anche se indimenticabili | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

La catena dei Monti della Laga è il rilievo arenaceo più alto dell'Appennino e il quinto gruppo montuoso per altezza dell'Appennino continentale dopo Gran Sasso, Maiella, Velino-Sirente e Monti Sibillini. Il territorio rientra all'interno del parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, raggiungendo con il Monte Gorzano (2.458m) il picco più alto.[...]

Mariano Pallottini's insight:

I Monti della Laga rappresentano, per le Marche, una delle aree meno pubblicizzate ma che offrono esperienze genuine, si dice, dell'Italia prima dell'arrivo del turismo di massa. Vi dicono nulla i borghi di:  San Martino, Umito, Spelonga? Proprio nulla? Allora cercate altre informazioni sulla vostra prossima meta turistica

http://www.verdelaga.org/ 

http://www.gransassolagapark.it/ 

more...
Marco Lorenzetti's comment, June 16, 2015 2:52 AM
La foto fa schifo, Mariano. <la vedo in bassa risoluzione!
Mariano Pallottini's comment, June 16, 2015 3:34 AM
Marco Lorenzetti è la foto originale dell'articolo, non ne avevo di mie
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Anteprima documentario FESTA BELLA - La tradizione di un popolo

A Spelonga, ogni tre anni si svolge una manifestazione nella quale tutta la popolazione celebra la “Festa Bella” per ricordare la battaglia di Lepanto: nella piazza del paese, antistante la Chiesa di S. Agata, viene ricostruita la sagoma di una nave, con un altissimo albero maestro sul quale svetta una copia della bandiera turca che secondo la tradizione fu riportata in paese più di quattrocento anni fa.

La manifestazione, si svolge durante tutto il mese di agosto; all’inizio dell’estate un gruppo di esperti boscaioli spelongani si reca nel Bosco del Farneto, sui Monti della Laga, (fino a qualche anno fa ci si recava nel ben più lontano Bosco di Maltese) per scegliere e poi tagliare un grosso albero, della lunghezza di 25/30 m. che diventerà l’albero maestro della nave.

Dopo il taglio l’albero viene ripulito di tutti i rami, “squadrato” alla base e preparato per il suo trasporto.

Nei primi giorni di Agosto, un centinaio di uomini di tutte le età lascia il paese per recarsi al Bosco del Farneto; questo è uno dei momenti più significativi ed emozionanti dell’intera manifestazione, che segna l’inizio della Festa Bella: a mezzogiorno in punto dopo un lungo suono di campane che chiama a raccolta tutto il paese, la popolazione saluta, nella piazza, coloro che partono per il bosco...


http://www.spelonga.it/info/la-festa-bella/

more...
No comment yet.