Le Marche un'altra Italia
151.7K views | +10 today
Follow
Le Marche un'altra Italia
Le Marche: il gioiello nascosto nel negozio di tesori d'Italia.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Andrea Pazienza in mostra a Roma con "Un segno indelebile"

Andrea Pazienza in mostra a Roma con "Un segno indelebile" | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

E’ stata inauguata venerdì 4 aprile la mostra “Un segno indelebile”, dedicata al celebre disegnatore e fumettista Andrea Pazienza. La mostra è stata allestita presso la galleria dell’Associazione culturale “La Farandola”, nel quartiere di Centocelle a Roma.

Manifesti, scritti, pensieri, schizzi, appunti, video e fotografie, questo il prezioso contenuto della mostra, realizzata grazie al supporto della sorella di Andrea, Mariella Pazienza. Un percorso per parole e  immagini, dall’infanzia fino alla maturità, di uno degli artisti più geniali e controversi della scena underground bolognese del ’77, dove trascorse gran parte della sua gioventù.  [...]

Mariano Pallottini's insight:

Andrea Pazienza è nato a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, il 23 maggio del 1956, figlio di Enrico Pazienza, professore di educazione artistica, e di Giuliana Di Cretico. Cresce a San Severo, in provincia di Foggia, la città natia del padre. All'età di dodici anni, nel 1968, Pazienza si trasferisce per studio a Pescara, tornando quasi ogni fine settimana a San Severo, dove continua a frequentare gli amici di sempre e a lasciare tracce della sua genialità, tra l'altro realizzando le scenografie di alcuni spettacoli presso il Teatro Verdi. Nella città abruzzese si iscrive al liceo artistico e stringe amicizia con l'autore di fumetti Tanino Liberatore. [wikipedia]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Abruzzo: Moving To Penne, racconto di un viaggio

"Moving To Penne" è il racconto di un viaggio. Un viaggio vissuto spostandosi attraverso aeroporti, stazioni e autostrade. Il titolo del film richiama il nome di una città dell'Abruzzo, Penne, in provincia di Pescara. Uno dei borghi più belli e antichi d'Italia, che deve il suo toponimo al termine "Pinna", inteso in senso di sommità, altura. Proprio questa visione dall'alto alimenta e attraversa tutto il film tentando di gettare uno sguardo diverso sulle cose. Il tema del viaggio si pone come volontà di andare oltre, all'incrocio tra il reale e il fantastico. Il motivo musicale è la steel guitar di Ry Cooder, già colonna sonora del film "Paris, Texas" di Wim Wenders. Viaggiare, per il regista tedesco, è sinonimo di vagare senza meta, desiderio di valicare tutti i confini che ci sono stati imposti, perdersi per poi solo alla fine ritrovarsi.

more...
No comment yet.