Ciclismo, il Giro d'Italia torna nella Marche nel segno di Marco Pantani - Il Messaggero | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

Per il settimo anno consecutivo il Giro d’Italia attraverserà la Provincia di Pesaro-Urbino con la 97esima «corsa rosa».
Confermate infatti tutte le indiscrezioni che volevano l’ottava tappa Foligno-Montecopiolo sotto i riflettori di sabato 17 maggio 2014. Unico attraversamento del territorio marchigiano interamente circoscritto alla provincia pesarese che sarà attraversata per 100 dei 174 km di una tappa che partirà dalla città umbra e taglierà il traguardo a Montecopiolo. E precisamente all’Eremo Madonna del Faggio, a due passi dagli impianti sciistici. Il clou della tappa si modellerà dal km 130 quando la carovana rosa scalerà il Monte Carpegna in una prova tanto selettiva quanto evocativa. Quel "Carpegna mi basta" tanto caro agli sportivi fa ancora venire i brividi. Sì perché il pirata amava dire che per vincere il Giro e il Tour gli bastava salire le rampe acerbe del bosco di Carpegna. Dove in tanti si ritroveranno nella speranza di rivedere prima o poi un suo emulo.
Quella pesarese sarà infatti la prima di tre tappe con dedica al decennale della scomparsa di Marco Pantani proprio sui tornanti del Cippo di Carpegna dove il «pirata» era solito allenarsi inforcando la fedele due-ruote dalla sua Cesenatico. Cippo che costituirà il primo di tre Gran Premi della Montagna contrassegnato dal top dell’altimetria di tappa (1358 metri). Nel dettaglio, si entrerà nel territorio pesarese al 58esimo chilometro di tappa quando dal Valico della Scheggia si guadagnerà Ponte Riccioli e via via si transiterà per Cantiano, Cagli, Acqualagna, Urbania, Lunano e Frontino per poi arrampicarsi sul Carpegna e la salita del Cippo. Da lì si discenderà dal Passo Cantoniera verso lo sconfinamento romagnolo di Pennabilli, Maciano, Soanne e il Lago Andreuccio per poi avviarsi all’arrivo di Villagrande e Montecopiolo.