Pasquale Rotondi - Lo Schindler delle opere d'arte italiane dalle Marche | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

È stato definito lo Schindler delle opere d'arte italiane, il salvatore del 'bello“.

È l'uomo che ha dedicato 5 lunghi anni della sua vita durante la guerra, per proteggere incommensurabili capolavori artistici attraverso mille peripezie e rischiando la vita.
Si chiama Pasquale Rotondi ed è un docente di storia dell'arte nonché Sovrintendente alle Belle Arti di Pesaro e Urbino. Competente, serio e meticoloso, Pasquale Rotondi è soprattutto una persona schiva che però si è trovata, suo malgrado, a prendere in mano le redini di parte della storia dell'arte. Ha quindi vestito i panni dell'uomo d'azione infaticabile e dell'organizzatore concreto e dinamico, al fine di portare a termine la sua 'missione impossibile?: salvare moltissime opere d'arte di inestimabile valore dalle grinfie dei Tedeschi e dei disastri della guerra in generale.
La sua attività è rimasta sconosciuta e lui dimenticato per ben 40 anni fino a quando finalmente nel 1984 Oriano Giacomi divenuto da poco sindaco di Sassocorvaro, un piccolo paese situato sulle colline di Montefeltro, viene a conoscenza per la prima volta della sua storia. A narragliela è un anziano abitante che ha conosciuto personalmente il professore e che lo ha persino aiutato a trasportare le casse di quadri che continuamente affluivano in una rocca fortificata, posta al centro del paese, che serviva da nascondiglio. [...]

Leggi tutto e guarda la docufiction cliccando sulla foto