Le Marche un'altr...
Follow
Find tag "escursionismo"
92.2K views | +41 today
Le Marche un'altra Italia
Le Marche: il gioiello nascosto nel negozio di tesori d'Italia. Più contenuti di qualità su http://www.lifemarche.net
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Una nuova Carta Escursionistica del territorio Marchigiano

Una nuova Carta Escursionistica del territorio Marchigiano | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it

La casa editrice Kompass, è leader riconosciuta a livello Europeo in questo settore e vanta un catalogo di oltre 400 carte escursionistiche sempre aggiornate e di facile lettura.
Da qui la scelta del Cai di Fabriano, di realizzare la “Carta Escursionistica Cagli-Fabriano-San Severino Marche” che ha tra tutti gli altri pregi, anche quello di riassumere contenuti topografici e informazioni, espressi in forma completa e facilmente leggibile, sparsi in ben dieci altre Carte oggi presenti sul mercato.[...]

more...
No comment yet.
Scooped by Mariano Pallottini
Scoop.it!

Escursioni nelle Marche: Sasso d'Andrea - Monti Sibillini

Escursioni nelle Marche: Sasso d'Andrea - Monti Sibillini | Le Marche un'altra Italia | Scoop.it
Escursione da Foce di Montemonaco al Sasso d'Andrea nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini...

La lunga cresta orientale del monte Vettore, vista da est, presenta una netta insellatura a circa metà della sua lunghezza. La cima a destra di questa sella è spesso identificata come il monte Torrone ma così non è. Il Torrone, visto da oriente è quasi invisibile e si trova subito a sinistra della sella mentre quella di destra è chiamato dai locali "Sasso d'Andrea". Questa confusione si può spiegare meglio se si guarda la stessa cresta da Foce, qui il Torrone spicca molto meglio ed assume le caratteristiche sembianze di un monte. Il Sasso d'Andrea, non riportato sulle carte IGM, è un ottimo punto panoramico ed è raggiungibile da diversi punti: da Foce, da Altino e da Santa Maria in Pantano. Questo che viene descritto inizia da Foce e, dopo una lunga traversata, tocca la Fonte Fredda quindi si porta in cresta fino alla cima.

Si tratta di un percorso vario, panoramico e abbastanza lungo; se poi si abbina alla cresta del Torrone fino alla cima del monte Vettore diventa sicuramente uno dei percorsi più belli dei monti Sibillini (indispensabile un ottimo allenamento). Tutta la prima parte del percorso si svolge in un bel bosco di faggi (anche secolari) poi un lungo traverso su prati fino alla fonte Fredda. Da qui si sale in cresta e per questa si arriva facilmente sulla cima. Il ritorno è per lo stesso itinerario fino alla fonte poi, invece di ripercorrere la strada fatta in salita si continua sul sentiero che scende lentamente verso sud e, dopo una lunga discesa, termina sul fondo della valle del Lago di Pilato dove si riprende l'itinerario classico che riporta a Foce di Montemonaco. Un anello di grade soddisfazione: consigliabile.

Cliccate qui pe maggiori informazioni e foto

more...
No comment yet.