Social Innovation - Innovazione Sociale
6.6K views | +0 today
Follow
 
Scooped by Gino Tocchetti
onto Social Innovation - Innovazione Sociale
Scoop.it!

A manifesto – Apps for Smart cities ...

A manifesto – Apps for Smart cities ... | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

The apps for Smart cities manifesto:

1) To harness the true potential of Smart cities, the city must become a platform i.e. an enabler for developers, creativity and applications... 
2) Smart city applications are similar to conventional mobile applications...
3) Smart city apps are oriented towards empowerment of citizens and to ‘Long Tail’ applications
4) Smart city applications could use many existing and new mobile technologies including augmented reality, Android and other platforms but they also include hardware technologies like Arduino, BUG,Funnel , Gainer , Make controller , Wiring , Sun SPOTs , Pinguino , Firmata and others
5) Community , including elements like crowd sourcing, would be an important component of Smart city applications.
6) Smart city applications could have the following 7 elements: (Source: Xi She)
- Sensible...
- Connectable...
- Accessible...
- Ubiquitous...
- Sociable...
- Sharable...
- Visible/augmented...
7) Smart city applications could be based on the following themes
- Smart Manufacturing...
- Collaboration / sharing of resources via the Internet
- Urban farming
- Apps relating to Open data
- Apps relating to Smart energy
- Apps relating to Smart transportation
- Smart health
- Technology (especially related to open source hardware and s/w)
- Culture (hacker movement)
- Sustainability
- And Art
8) Smart city apps enable better and participatory governance. From a governance, investment perspective, the world smart capital initiative offers another definition:

 

"A city can be defined as smart when investments in human and social capital and traditional (ex: transport) and modern(ex ICT) communications infrastructure fuel sustainable economic development and a high quality of life with a wise management of natural resources through participatory governance"

 

[...]

more...
No comment yet.
Social Innovation - Innovazione Sociale
Social + Innovation = Social Innovation
Curated by Gino Tocchetti
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Una via di uscita dalla crisi - L'Indro

Una via di uscita dalla crisi - L'Indro | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

La legge definisce ‘Società Benefit’ (art. 1) una società che nei suoi affari persegue, oltre al profitto, anche il ‘benessere comune’ e opera in maniera responsabile, sostenibile e trasparente. Il ‘benessere comune’ (art. 2) può essere valutato sia come perseguimento di ‘effetti positivi’ e sia come ‘riduzione degli effetti negativi’ su persone, comunità, ambiente, territorio, beni, attività sociali e culturali, organizzazioni, associazioni, impiegati, creditori, finanziatori, Governo e società civile. Insomma un bell’impegno nei confronti di tutto l’ecosistema, in cui si trova abitualmente ad operare un’azienda.

 

A prima vista potrebbe sembrare un’aggiornamento dell’ormai consolidata ‘Responsabilità Sociale d’Impresa‘, ma come ci spiega il direttore dell’Aiccom, l’Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit, Paolo Venturi, “la Csr non entra nel ‘business model’ dell’impresa, mentre la ‘Benefit Company’ incorpora nel suo dna la dimensione sociale come costitutiva, fino al punto di impegnare la responsabilità degli amministratori”. In buona sostanza “l’attenzione all’impatto sociale non avviene in una fase di redistribuzione successiva, ma contemporaneamente alla fase di produzione”, specifica Venturi, che naturalmente attende le ricadute reali sul sociale, come test per dare un giudizio definitivo.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Sharitaly - Non solo App. Milano, 9-10/11/2015

Sharitaly - Non solo App. Milano, 9-10/11/2015 | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Giunti alla terza edizione di Sharitaly siamo lieti di annunciare il primo Sharitaly Start up Awards!

Gli Sharitaly Awards sono stati pensati per premiare le migliori iniziative esistenti nel panorama dell’economia collaborativa in Italia, offrendo loro visibilità e supporto.

I candidati selezionati che passeranno la prima selezione verranno invitati a presentare il proprio progetto davanti a una giuria di esperti durante Sharitaly 2015. I progetti vincitori verranno premiati durante la terza edizione di Sharitaly con una giornata di accelerazione facilitata dal team di Collaboriamo e OuiShare.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Leeds could become the first ‘self-repairing city’ with a fleet of robotic civil servants

Leeds could become the first ‘self-repairing city’ with a fleet of robotic civil servants | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Most people don’t know a whole lot about the city of Leeds other than its distinct regional accent, but believe it or not, local Leeds University is actually known for being a pioneering research leader in the field of robotics. The university’s School of Civil Engineering has put together a key research team that is currently developing a fleet of civil service robots and drones that would effectively turn Leeds into a self-repairing city.

The robotics research project is funded with £4.2M ($6.5M) of national funds, focusing on autonomous machines that would fix infrastructure issues across the city of Leeds, and perhaps, eventually, beyond. Leeds’ robot fleet will focus on robotic fixes for citywide issues like burst or damaged utility pipes, broken or nonfunctional street lights, and road fractures that disturb drivers on their way to anywhere.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

DALL’INGHILTERRA LA FIGURA DEL PERFETTO IMPRENDITORE SOCIALE - Make a Change

DALL’INGHILTERRA LA FIGURA DEL PERFETTO IMPRENDITORE SOCIALE - Make a Change | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
La fondazione ha come mission l’educazione che permetta di mantenere vive le competenze culinarie. Jamie ha ricevuto il premio MBE per la sua attività di imprenditoria sociale, soprattutto in relazione alla sua prima iniziativa sociale“Fifteen” ed è stata nominato come la persona più importante e influente nel campo del catering e della ristorazione.
La cosa fondamentale che Jamie Oliver ha dimostrato è come sia possibile combinare una carriera professionale di successo con la figura del più famoso, avviato ed esperto imprenditore sociale del Paese.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Sodalitas Social Award

Sodalitas Social Award | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Fino alle ore 13.00 del 29 maggio 2015 sarà possibile candidarsi alla 13^ Edizione del Sodalitas Social Award, il più autorevole premio per la Sostenibilità d’Impresa in Italia.

L’iniziativa, che si svolge per la prima volta sulla piattaforma digitale Ideatre60, si articola in 6 nuove categorie, che evidenziano gli ambiti in cui – oggi – è possibile perseguire obiettivi di Crescita in un'ottica di Sostenibilità, rispondendo alla priorità #1 del Paese e dell'Europa:

Le imprese, le organizzazioni, le associazioni imprenditoriali, i distretti industriali e le istituzioni pubbliche o scolastiche che parteciperanno potranno candidarsi anche al Premio Speciale per la Valorizzazione delle Diversità e potranno concorrere, infine, all'assegnazione del Premio Speciale Best in class “Crescita e Sostenibilità”, riservato all'iniziativa che meglio di ogni altra avrà saputo soddisfare unitariamente le aspettative di Crescita, Sostenibilità, Inclusione e Innovazione.

Dal suo avvio il SODALITAS SOCIAL AWARD ha registrato la partecipazione di oltre 1.700 imprese con più di 2.000 progetti.

Partecipare al Sodalitas Social Award significa dunque – oggi più che mai – entrare a far parte di un network di aziende e organizzazioni attente alle esigenze del territorio, ai cambiamenti della società, ai temi della Sostenibilità, all’innovazione come leva di crescita economica e sociale.

Scarica il bando di partecipazione al Sodalitas Social Award

Hashtag ufficiale: #SSAward
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Fondazione Vodafone lancia un bando da 1mln di euro

Fondazione Vodafone lancia un bando da 1mln di euro | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
“Think for Social” è realizzato in collaborazione con PoliHub, l’incubatore del Politecnico gestito da Fondazione Politecnico di Milano che si occupa di affiancare le imprese innovative ad alto contenuto tecnologico.

I progetti dovranno trovare applicazione in tre macro ambiti principali: Salute e benessere, Cultura e istruzione, Agricoltura, alimentazione e ambiente

“Think for Social” è rivolto a organizzazioni non profit, a studenti di scuola secondaria superiore e università e a partnership nate da organizzazioni non profit e imprese (associazioni temporanee di impresa, spinoff aziendali o cofinanziamenti).

I migliori 20 progetti presentati accederanno all’Innovation Weekend: due giorni di confronto con esperti del mondo start up e mentori. Al termine di questa fase i candidati presenteranno il proprio lavoro per accedere alla seconda fase del bando, in cui saranno selezionati i 10 migliori progetti che avranno accesso ad un programma di accelerazione per 4 mesi all’interno di PoliHub e riceveranno un seed grant  fino a 30 mila euro.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Gli artigiani 2.0 realizzano i “sogni” utili ai disabili

Gli artigiani 2.0 realizzano i “sogni” utili ai disabili | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Sanno esattamente quello di cui hanno bisogno, purtroppo però gli oggetti dei loro desideri non si trovano in nessun negozio, non si possono ordinare e spesso nemmeno esistono. E dire che i sogni di Francesca, Giulia e Valentina non sono straordinari né troppo difficili da realizzare. 
Per Francesca, giovane donna non vedente che divide la casa con due colleghe dell’università, poter ricoprire i pulsanti degli elettrodomestici con delle manopole segnate vorrebbe dire riuscire a cucinare senza bisogno di chiedere un aiuto. Giulia si muove con disinvoltura sulla sua carrozzina elettronica, ma mangiare è ancora un problema: fin da piccola sogna un braccio robotico che la possa imboccare. Valentina guida da sola, ma per salire sulle auto dei suoi amici è costretta a farsi sollevare, così vorrebbe una pedana leggera e facile da trasportare.  
Per supportare le persone con disabilità nella loro vita quotidiana c’è bisogno di oggetti personalizzabili e a basso costo, da creare su misura. E chi meglio degli artigiani digitali del Fab Lab di Torino può esaudire i loro desideri? 

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Al via la nuova procedura per il riconoscimento delle startup innovative a vocazione sociale

Al via la nuova procedura per il riconoscimento delle startup innovative a vocazione sociale | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Pubblicata la nuova versione delle Guide sintetiche sugli adempimenti societari per la startup innovativa e per l’incubatore certificato.


In particolare, coerentemente con la Circolare 3677/C emanata ieri dal Ministero dello Sviluppo economico, la guida sintetica per la startup introduce una nuova procedura – estremamente agile e flessibile, fondata sulla rendicontazione dell’impatto sociale, sulla trasparenza e sul controllo diffuso delle informazioni – per il riconoscimento delle startup innovative a vocazione sociale, una particolare tipologia che dà diritto a maggiorazioni dei benefici fiscali sugli investimenti.


Contestualmente, per meglio accompagnare l’utente nell’utilizzo della nuova procedura, è pubblicata anche la “Guida per la redazione del Documento di Descrizione di Impatto Sociale", frutto di una collaborazione con il MIUR e con diversi attori dell'imprenditoria sociale.


I testi sono disponibili sul sito internet del Ministero dello sviluppo economico (sezione startup innovative) e sul sito startup.registroimprese.it delle Camere di Commercio Italiane.


Allegati:
- Circolare MiSE 3677/C Startup a vocazione sociale 
- Guida sintetica sugli adempimenti societari per la startup innovativa
- Guida sintetica sugli adempimenti societari per l’incubatore certificato
- Guida per startup innovative a vocazione sociale alla redazione del Documento di Descrizione dell’Impatto Sociale

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Impact investing per diventare grandi

Impact investing per diventare grandi | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

«Impatto sociale» è ormai saldamente in testa alle classifiche delle buzzword che declinano l'innovazione in campo sociale. Quell'innovazione che da tempo influenza le politiche europee ricercando nuove soluzioni a problemi socialmente rilevanti grazie a una radicale ricombinazione dei fattori (prodotti, servizi, modelli) e delle relazioni tra gli attori che cooperano a tal fine. Sono infatti passati cinque anni dall'uscita del seminale «Open book of social innovation» curato da think tank come Nesta e Young Foundation. Un quinquennio molto intenso in gran parte speso per tracciare la baseline dell'innovazione sociale, il perimetro entro il quale diversi soggetti – pubblici e privati, con e senza scopo di lucro – intendono posizionare le proprie iniziative, progetti, attività riconducibili a questo paradigma.
Oggi però tutto questo sistema in rapida formazione è chiamato a compiere un salto di qualità che si esprime con un concetto di derivazione tecnologica: scalabilità. Scalare l'innovazione per fare in modo che le sue realizzazioni impattino in modo più evidente (e positivo) sugli schemi di regolazione delle politiche e di allocazione delle risorse, cambiando le regole del gioco in campi come il welfare, l'educazione, la sanità che negli ultimi decenni hanno tollerato, a malapena, innovazioni incrementali, tutt'altro quindi che di rottura. «Diventare grandi» insomma, questa è la sfida che attende gli innovatori sociali vecchi e nuovi che operano nel nostro Paese. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Liberare il potenziale dell'economia sociale per la crescita in Europa

Liberare il potenziale dell'economia sociale per la crescita in Europa | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Definire gli orientamenti e gli obiettivi verso cui indirizzare le prossime politiche europee in tema di economia sociale è un traguardo ambizioso ma urgente per l'Italia. Per questo la Presidenza Italiana del Consiglio dell'Unione Europea si fa promotrice, nel semestre che vede il nostro Paese alla guida dell'UE, una riflessione sul ruolo del settore attraverso l'incontro internazionale "Liberare il potenziale dell'economia sociale per la crescita in Europa", in programma il 17 e 18 novembre 2014 a Roma presso l'Auditorium del Massimo.

L'evento, organizzato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con la Commissione Europea ed il supporto di ISFOL, si configura come uno dei più grandi meeting europei dedicati al tema. Sono attesi a Roma più di 190 relatori da 25 Paesi europei: rappresentanti delle istituzioni, esponenti dell'economia sociale, stakeholder, policy maker, regolatori, studiosi, ma anche interessati al settore, si riuniranno per discutere gli aspetti che condizionano lo sviluppo dell'economia sociale all'interno dell'Unione Europea.

I diversi temi saranno affrontati in 10 sessioni parallele che approfondiranno diversi aspetti fra cui quelli delle politiche di supporto a livello nazionale ed europeo, degli strumenti finanziari e intermediari possibili, del rapporto con il settore pubblico. L'apertura della conferenza è affidata al Ministro Giuliano Poletti; seguirà una lectio magistralis di Jean-Paul Fitoussi, dell'Istituto di Studi Politici di Parigi, dal titolo "L'economia sociale diventa globale". 

Per maggiori informazioni: www.socialeconomyrome.it.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

La sostenibile leggerezza delle dolci “Furezze” | People Innovation

La sostenibile leggerezza delle dolci “Furezze” | People Innovation | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Le furezze sono biscotti artigianali, leccornie “buone, pulite e giuste” che vengono confezionate in contenitori altrettanto buoni, puliti e giusti. Il premio di Slow Pack – conquistato per la sostenibilità sociale di un progetto quale risultato di un innovativo processo di coinvolgimento del personale – è stato consegnato il 24 ottobre scorso dalla direttrice di SocialFare® Laura Orestano (SocialFare®, ricordiamo, è partner di ricerca di Slow Food).

“Il packaging – spiega Francesca – viene composto in tutte le sue parti da ragazzi con lieve disabilità mentale o fisica, grazie alla collaborazione con la cooperativa sociale ‘Agespha Onlus’ alla quale viene devoluto parte del ricavato dalla vendita dei biscotti. Tra qualche mese saranno questi stessi ragazzi a produrre i biscotti insieme con noi. Uno dei nostri obiettivi è di introdurre nel nostro organico alcuni di loro”.

Oltre a selezionare accuratamente gli ingredienti dei biscotti, le tre ragazze hanno posto particolare attenzione al packaging, il contenitore: semplice, riutilizzabile nei suoi componenti e interamente riciclabile con molletta salva freschezza in legno, sacchetto e oblò interamente biodegradabili, fascetta in carta ecologica, rafia naturale colorata. “Progettando il packaging – spiegano – abbiamo pensato che nel nostro caso ‘l’abito fa il monaco’ e che debba rispecchiare l’essenza dei prodotti”.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Hivos – Social Innovation Award

Hivos – Social Innovation Award | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

There are over 110 million landmines in the world today, affecting the lives and livelihoods of 1.5 billion people. As a legacy of war, landmines stunt economic and social development by preventing communities to access land for agriculture and food security, clean water and the building of infrastructure such as schools or hospitals. Bibak adapts a commonly found jerry can (CANNY) for landmine detection in post-conflict communities. CANNY contains a modular pod of sensors made of a metal detector, a ground penetrating radar (GPR) and a nitrogen sensor, to detect even plastic or wooden landmines. As simple as it may sound, this is a unique combination in the detection field. The pod accommodates a cartridge – to mark the location of detected landmines – and can be attached to anything at hand: a stick, a shovel or even a tractor. In addition, CANNY contains a first-aid kit and water to fight dehydration, the number one problem of deminers. Bibak trains communities to assemble and deploy the sensors themselves, teaching technical skills, first aid and leadership in the process. Once demining is done, communities learn how to recycle CANNY to improve agriculture or generate energy.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Serve una via italiana alla social innovation

Serve una via italiana alla social innovation | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Il 20 maggio si è conclusa a Bruxelles la Eusocial competition con la premiazione di tre bellissimi progetti, ma per dare continuità a questa entusiasmante esperienza lunedi e martedi i 25 semifinalisti si sono ritrovati a Londra, a Nesta UK per la precisione, per una ulteriore iniziativa della Social Innovation Academy.


Il programma ha sfoderato una miscela di diverse attività come inspiring talks, face-to-face working sessions con esperti, workshop peer-to-peer.

 

Tra 25 semifinalisti ricordiamo, ben 7 sono gli italiani, tra cui uno dei tre vincitori “From waste to wow”.

 

I progetti con cui abbiamo partecipato si chiamano Epelia.com che vuole lanciare una rete di distribuzione alimentare paneuropea collegando produttori ai consumatori direttamente con un portale web e a basso costo, e Wastefablab che propone un modello di social franchising enabler legato alla produzione di nuova materia e nuovi prodotti, attraverso un’attività di hackeraggio e opendata rifiuti.

 

Oltre a questi, tra i progetti italiani presentati interessante anche “alla giornata”, un portale per facilitare l’uso dei voucher da parte dei lavoratori del sistema agricoltura, storicamente afflitti dal lavoro nero. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

La sharing economy è morta, viva la sharing economy | Che Futuro!

La sharing economy è morta, viva la sharing economy | Che Futuro! | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
L'economia collaborativa ha di fronte a sè sfide importanti che possono essere vinte con adeguati modelli di business e di governance
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

I piccoli imprenditori sociali crescono sulle due sponde del Mediterraneo

I piccoli imprenditori sociali crescono sulle due sponde del Mediterraneo | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Sono 20 aspiranti imprenditori sociali, selezionati tra oltre 1200 candidature da 26 stati che si affacciano sul Mediterraneo. Si sono ritrovati a Torino, per mettere a confronto idee d’innovazione. Sara dalla Palestina, Ehud da Israele, Shorouk dalla Siria, Noura e Hany dall’Egitto, Ahmed dalla Tunisia, Soumeya e Meriem dall’Algeria, Oussama e Youness dal Marocco, Dunja dalla Serbia, Rosica dalla Macedonia, Emanuela dall’Albania, Régis e Guillaume dalla Francia, Hugo dal Portogallo, Nina dalla Spagna, Nicola, Salvatore e Valentina dall’Italia.  
 
I 20 giovani del programma Entrepreneurs for Social Change, organizzato dalla Fondazione Crt e dall’Unaoc (United Nations Alliance of Civilizations), in collaborazione con il Ministero degli Esteri e il sostegno delle Nazioni Unite, si sono allenati in gruppo, per diventare imprenditori, motori di cambiamento. Un progetto che continuerà per 9 mesi: i ragazzi saranno aiutati nei loro paesi a sviluppare un business plan del progetto portato nell’incubatore. «Vogliamo dare forza a una generazione di ragazzi, perché siano capaci di costruire ponti e generare lavoro nelle comunità locali e in tutta l’area del Mediterraneo», spiega il segretario della Fondazione, Massimo Lapucci. Abbiamo selezionato due storie, di donne.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Sarah Soule: How Design Thinking Can Help Social Entrepreneurs

Sarah Soule: How Design Thinking Can Help Social Entrepreneurs | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Design thinking can be a particularly valuable tool for social entrepreneurs. Sometimes, our passion is wasted on ideas that, for reasons that may never be entirely clear to any of us, wither away. The obstacles to adoption may be too high, the end user may not fully understand the solution, or the problem may have been wrongly framed in the first place. Design thinking offers a way to discover the right problem and a way to overcome the obstacles to adoption before the solution is final.

Solutions, whether they are products, services, processes or teams, that have come about through design thinking are more likely to be adopted quickly, because they have been created with the end users in mind. When it comes to social problems, time is of the essence. Take the case of the baby warmers: 20 million low-birth-weight babies are born every year; 450 die every hour.

Design thinking is not easy. It requires constant creativity and the willingness to adapt on the fly. Even people who have been practicing design thinking for years need the rigor of the process.

The human-centered focus, and the rigor and creativity required to maintain that focus over the entire course of the work, sets design thinking apart from other methods of problem solving. In the hands of social entrepreneurs, design thinking offers a better chance to solve the world's most pressing problems.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

La scuola materna nella casa di riposo per anziani

La scuola materna nella casa di riposo per anziani | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
A Seattle, una scuola materna allestita in una casa di riposo, educa i bambini al rispetto per chi è diverso da sé e ha difficoltà fisiche, facendo sentire gli anziani nuovamente utili e aiutandoli a sentirsi più sicuri di sé

E’ quasi impossible guardare il trailer senza versare almeno una lacrima, perchè Present Perfect parla di tutti noi, di anziani, bambini e di quello spazio temporale che intercorre tra l’infanzia e gli ultimi anni di vita.

Al centro del documentario diretto dalla regista americana Evan Briggs, la quotidianità straordinaria dell’Intergenerational Learning Center (ILC), la scuola materna di Providence Mount St. Vincent, a Seattle, che si trova all’interno di una casa di riposo per anziani. Dal pranzo, al momento della storia, alle lezioni di musica, qui, ogni giorno, il programma didattico della scuola materna si unisce a quello della casa di riposo, grazie ad una serie di attività che uniscono anziani e bambini, offrendo ad entrambi la possibilità di prendere il meglio dall’interazione.
more...
Alessandro Lombardo's curator insight, December 13, 2015 3:25 PM

GENERAZIONI CHE SI INCONTRANO

 

A Seattle, una scuola materna allestita in una casa di riposo, educa i bambini al rispetto per chi è diverso da sé e ha difficoltà fisiche, facendo sentire gli anziani nuovamente utili e aiutandoli a sentirsi più sicuri di sé

E’ quasi impossibile guardare il trailer senza versare almeno una lacrima, perchè Present Perfect parla di tutti noi, di anziani, bambini e di quello spazio temporale che intercorre tra l’infanzia e gli ultimi anni di vita.

Al centro del documentario diretto dalla regista americana Evan Briggs, la quotidianità straordinaria dell’Intergenerational Learning Center (ILC), la scuola materna di Providence Mount St. Vincent, a Seattle, che si trova all’interno di una casa di riposo per anziani. Dal pranzo, al momento della storia, alle lezioni di musica, qui, ogni giorno, il programma didattico della scuola materna si unisce a quello della casa di riposo, grazie ad una serie di attività che uniscono anziani e bambini, offrendo ad entrambi la possibilità di prendere il meglio dall’interazione.

Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Manifesto della Rural Social Innovation - Rural Hub

Manifesto della Rural Social Innovation - Rural Hub | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Nell’attuale modello economico la creazione di valore si è spostata dal prodotto fisico all’immateriale. Nella Conventional Value Chain, infatti, il prodotto diviene un escamotage per la valorizzazione di altre dimensioni,  quali la logistica, il branding e la finanza. La nostra proposta di una nuova economia rurale ha come obiettivo la riappropriazione di questi processi e la loro riorganizzazione su base comunitaria, in modo che restituiscano valore al prodotto materiale. E’ necessario, come provano a fare i giovani innovatori neorurali, coniugare  People, Planet, Profit,  ovvero creare delle aziende che rispettino le esigenze ambientali di un territorio, siano economicamente sostenibili e si facciano carico delle responsabilità sociali.

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Fai volontariato? Il Comune non fa pagare le tasse

Fai volontariato? Il Comune non fa pagare le tasse | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
LUCCA - Se tagli l’erba del parco, il Comune ti fa pagare meno tasse. Accade a Massarosa, un paese di circa 23mila abitanti, in provincia di Lucca, il primo sul territorio nazionale a sperimentare la novità introdotta dal decreto Sblocca Italia, convertito nella legge 164 del 2014, che all’articolo 24 prevede la riduzione dei tributi per i cittadini impegnati in attività di volontariato civico, sia singoli che associazioni. Così, sulla base della normativa, il municipio è passato alla pratica, raccogliendo le adesioni dei volontari e istituendo un apposito albo dei cittadini disponibili, che conta attualmente circa cento persone e sei cooperative del terzo settore.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Al via la prima Sharing School

Al via la prima Sharing School | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Quattro giorni di full immersion per capire davvero cos’è la sharing economy. Partirà a Matera, il 23 gennaio la Sharing School, un corso rivolto a chi gestisce o ha intenzione di lanciare servizi collaborativi, ad amministratori pubblici che vogliono sviluppare ecosistemi collaborativi e alle imprese che intendono lavorare, applicando i principi della collaborazione.
Sviluppato dalla piattaforma Collaboriamo, insieme a Rena e allo spazio di co-working CasaNetural, la prima scuola dedicata alla sharing economy, avrà l’obiettivo di integrare i percorsi di formazione tradizionali, con un programma finalizzato a formare i partecipanti ai principi della collaborazione, attraverso lezioni frontali tenute da esperti, da chi gestisce le principali start up operanti in questo settore e tramite laboratori sul campo. Tra gli ospiti/docenti le principali startup che operano in questo campo, tra cui BlaBlaCar, TimeRepublik , la piattaforma peer-to-peer che si ispira al concetto di banca del tempo e Gammo, il primo portale italiano che permette a chiunque di aprire le porte della propria casa e apparecchiare un home restaurant, per incontrare nuovi amici condividendo i posti a tavola.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

L’impresa sociale in Italia. Rapporto Iris Network | IRIS Network

L’impresa sociale in Italia. Rapporto Iris Network | IRIS Network | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Tornare a fare politica, anche per l’impresa sociale. Potrebbe suonare come uno slogan provocatorio, ma crediamo che per molti imprenditori impegnati a soddisfare “l’interesse generale” delle comunità, delle famiglie e dei cittadini possa essere una buona notizia. Il terzo settore, e con esso l’impresa sociale, è infatti al centro del progetto di riforma strutturale del Paese, nella convinzione che senza l’apporto di questi soggetti sia molto difficile garantire continuità e qualità nella fornitura di beni e servizi di interesse collettivo. Il riconoscimento di questa posizione di centralità non è retorico e non è ricollegabile ad alcun disegno di “smantellamento del pubblico”. L’impresa sociale, infatti, rappresenta – soprattutto grazie alla cooperazione sociale – una risorsa affidabile in alcuni settori chiave del welfare; un interlocutore importante che nel corso degli anni ha contribuito ad arricchire le forme e i modelli attraverso cui si esercita una funzione pubblica incardinata non solo sulla Pubblica Amministrazione, ma anche su libere iniziative di cittadini che danno corpo alla sussidiarietà. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

L'impresa sociale nella cornice del benessere equo e sostenibile

L'impresa sociale nella cornice del benessere equo e sostenibile | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Il tema dell’impresa sociale, e più in generale dell’economia sociale, è al centro del dibatto pubblico e degli indirizzi di politica economica. In questo saggio, dopo un’analisi del concetto di economia sociale così come presentato nella letteratura scientifica e nel discorso politico, si proporrà un’accurata disamina di come il tema viene approfondito nel Rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile (BES) elaborato dall’Istat, un’esperienza di primo piano nel filone di ricerca internazionale sulle misure di progresso. L’intento è quello di ripensare all’impresa sociale nella cornice del BES, sia da un punto di vista teorico che di misurazione, individuando punti di forza e debolezza. Il saggio si  conclude con due proposte di miglioramento, utilizzando informazioni dall’archivio ASIA e dal Censimento delle Istituzioni Non Profit dell’Istat.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Sharing economy al bivio: innovazione sociale o super-monopoli?

Sharing economy al bivio: innovazione sociale o super-monopoli? | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it

Alcuni macro trend sociali stanno cambiando la nostra percezione complessiva del mercato e il nostro approccio di utenti non più relegato al ruolo di soli consumatori. Questa nuova consapevolezza si sposa con le nuove possibilità offerte da una tecnologia sempre più abilitante, che trasforma le dinamiche del mercato digitale. Come si trasformano i mercati, i brand, le aziende, le organizzazioni di tutto il mondo nel quadro di questo big shift che molti chiamano sharing economy o economia collaborativa ma che sembra sempre più l’economia stessa?

Tra le risorse da segnalare per comprendere cosa sta succedendo c’è l’egregio lavoro di sistematizzazione recentemente fatto da PWC. Nell’ambito della ricerca sui mega trend ha identificato la prima “collisione” (ovvero un super trend che viene generato dalla collisione appunto di altri trend) nella crescente attenzione per la “sharing economy”. [...]

more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Online la Mappa dell’Italia che Cambia!

Online la Mappa dell’Italia che Cambia! | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Uno strumento rapido ed efficace che nasce con l’idea di rendere visibile quella moltitudine inarrestabile di realtà che, lontano dai riflettori dei mass media, quotidianamente cambiano le cose.
Al momento la nostra mappa contiene oltre 470 realtà. Tante, ma pochissime rispetto a quelle che ci hanno segnalato e a quelle che abbiamo incontrato.
more...
No comment yet.
Scooped by Gino Tocchetti
Scoop.it!

Cityvalue™: sharing your skills for a social impact! | Sintegy's World

Cityvalue™: sharing your skills for a social impact! | Sintegy's World | Social Innovation - Innovazione Sociale | Scoop.it
Cityvalue™ Venezia 2014 è la prima tappa del tour di eventi sulla Corporate Social Responsibility, che attraverserà diverse città italiane con lo scopo di sviluppare una solida cultura sulla Responsabilità e di far incontrare persone, imprese, associazioni ed enti pubblici interessati a collaborare per lo sviluppo e la realizzazione di progetti di innovazione sociale.
In questo evento – intitolato Società per Azioni Sostenibili e Responsabili – presenteremo CASI ed ESPERIENZE di persone e realtà che hanno saputo accostare il concetto di Sostenibilità Integrata (etica, ambientale, economica e socioculturale) a quello di Responsabilità Sociale, dando vita a iniziative e a risvolti, tanto utili e importanti per la propria attività, quanto positivi per il territorio.

Il NETWORKING BRUNCH offrirà invece l’opportunità di scambiare contatti e dialogare con gli ospiti presenti, grazie anche ai cityvalue™ bridgebuilders, che incentiveranno il processo di contaminazione e lo scambio di esperienze e intenzioni, ponendo in evidenza le affinità progettuali e favorendo la relazione tra i partecipanti. Il tutto assaporando gustosi prodotti tipici del territorio.

L’appuntamento è per VENERDÌ 14 NOVEMBRE presso la sede Cultural Flow Zone dell’Università Ca’ Foscari.
more...
No comment yet.