Il Mio Bambino Impara
1.5K views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Cultura bambini e ragazzi
Scoop.it!

10 Libri per bambini su aerei e volo

10 Libri per bambini su aerei e volo | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
Quanti di voi partiranno per le vacanze con i bambini utilizzando l’aereo? Viaggiare con i bambini è sempre bello, perché guardare il mondo con i loro occhi è una vera meraviglia. Un viaggio però v...

Via Francesca Martin
more...
No comment yet.
Scooped by Il Mio Bambino Impara
Scoop.it!

Piccoli geni, ovvero plusdotati: nelle scuole sono bambini invisibili

Piccoli geni, ovvero plusdotati: nelle scuole sono bambini invisibili | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
di Claudia Cichetti

A quale maestra non è capitato di avere in classe un bambino irrequieto, che ...
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Parliamo di psicologia
Scoop.it!

Telefono azzurro: convegno su un web più sicuro

Telefono azzurro: convegno su un web più sicuro | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Secondo una ricerca di DuepuntoZero Research-Doxa ( tratta dal Sole 24 Ore) all’età di 12-13 anni 8 bambini su 10 navigano regolarmente su internet e anche la fascia di età inferiore, dai 5 ai 13 anni, lo fa in una percentuale notevole, per un 33% nel 2011, che è balzato al 44% nel 2012.

 

Ancora più significativo è il fatto che  il 57% dei bambini naviga senza alcun controllo dei genitori  e questo non può non preoccupare.

 

Il professor Trionfi, psicologo dell’età evolutiva, spiega che, mentre non si deve impedire l’uso del mezzo informatico da parte del bambino, si deve però “procedere fin dalla prima infanzia  ad un’educazione all’uso del computer che prevenga i fenomeni di dipendenza da internet e di ritiro sociale all’interno della rete”.

 

E’ inoltre indispensabile far comprendere non solo ai ragazzi, ma anche alle loro famiglie, che nella rete si possono nascondere molte insidie, come la pedopornografia o il cyberbullismo, che sono pericoli molto reali e incombenti che possono attentare all’ incolumità e sconvolgere la crescita dei nostri figli.

 

I rischi che in effetti più  preoccupano i genitori sono riferiti alla possibilità che i figli possano imbattersi in siti con contenuti inadatti, timore ammesso dall’83% dei rispondenti, che possano essere contattati da malintenzionati o pedofili (55%) o che il pc domestico possa essere infettato da virus informatici (36%).  Il 34% dei genitori ha dichiarato di temere che usare troppo Internet possa portare a una perdita di contatto con la realtà o che rubi troppo tempo ad altre attività (24%) . 

 

Nonostante la preoccupazione però il 41% dei genitori dichiara di non aver dotato il pc domestico di un sistema di sicurezza con filtri di controllo parentale, che consentano di verificare  l’accesso a siti e pagine non adeguate ai minori  ( dati tratti da una ricerca del Moige).

Leggi tutto l'articolo


Via Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
more...
Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's curator insight, February 10, 2014 6:22 AM

Interessante convegno organizzato da Telefono Azzurro, e che si sofferma sui dati odierni relativi al rapporto tra adolescenti e nuove tecnologie.

Il "problema" dei nativi digitali sta esplodendo sempre di più e se ne dovrà per forza parlare in maniera sempre più sistematica.

In questo video la collega Valentina Indulti presenta un corso di Media Education che sta girando molto nelle scuole Milanesi: la tecnologia è la strada del futuro, che ci piaccia o no, e quindi è fondamentale educare le nuove generazioni a utilizzarla nel miglior modo possibile.

Rescooped by Il Mio Bambino Impara from E-learning arts
Scoop.it!

W la creatività: { le migliori idee creative del mese di Settembre! }

W la creatività: { le migliori idee creative del mese di Settembre! } | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Share/Bookmark. W la creatività: { le migliori idee creative del mese di Settembre! } Pubblicato da Isabella Paglia a 12:10 · http://www.wikio.it. Etichette: attività per bambini, autunno, craft, idee, Usa e Riusa, w la creatività ...


Via Stefano D'ambrosio
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Cultura bambini e ragazzi
Scoop.it!

Niente televisione in cameretta: bambini a rischio obesità

Niente televisione  in cameretta: bambini  a rischio obesità | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
Guardare la televisione in camera da letto fa ingrassare bambini e adolescenti. E' questa la...

Via Francesca Martin
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Maternità EcoNaturale
Scoop.it!

Far felici i figli per far felici i capi (Una lezione alla business school)

Far felici i figli per far felici i capi (Una lezione alla business school) | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Si può insegnare ai bambini la felicità? Voi ci avete provato? Vi siete mai chiesti se ne hanno davvero bisogno? O forse vi siete chiesti se noi ne abbiamo bisogno? Le aziende sì.

 

Commento: ironico e srcastico questo articolo di Elisabetta Arteis su questo approccio così razionale ad un tema così intimo e intuitivo come l'educazione alla felicità. Che poi, siamo proprio sicuri di dover educare alla felicità? Se mai siamo noi a dover osservare i nostri figli per imparare molte più di cose di quanto immaginiamo.

 

Per leggere tutto l'articolo clicca qui http://27esimaora.corriere.it/articolo/far-felici-i-figli-per-far-felici-i-capiuna-lezione-alla-business-school/


Via Tabata
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Parliamo di psicologia
Scoop.it!

Autismo e surf: The resumption project

Autismo e surf: The resumption project | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Il mio parere: sono veramente colpito  favorevolmente dall'iniziativa di questo collega livornese che ha coniugato al meglio le sue due passioni, surf e psicologia, per creare una originalissima e utile iniziativa.

 

Consiglio a tutti la lettura per intero dell'articolo e, in particolare, di vedere il video in esso inserito.

 

Voto articolo: 9/10

 

Tratto dall'articolo:

"Seguo da anni nel mio lavoro da psicologo quasi venti bambini autistici e posso assicurarvi che grazie a loro ho imparato non solo tanto sull’autismo, ma tantissimo sulla vita, sul sentire nel silenzio, in una profondità empatica che solamente con me stesso facendo surf riesco a provare quotidianamente…

 

Resumption è stato la mia sfida più grande…per voler dimostrare che spesso una persona è inabile se la riteniamo tale…

 

Il surf come terapia, il surf come contatto con un’entità viva ma non umana, alla quale doversi relazionare per entrarvi in sintonia…

 

Attraverso il mare e il silenzio-maestro dei bambini tutto può succedere; sono loro infatti ad insegnare noi la profondità delle cose, il rispetto per un mare così grande, l’ascolto dell’altro in una relazione di fidicia e amore, che ha visto noi adulti come primi allievi."

 

Leggi tutto l'articolo

Luca Mazzucchelli


Via Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Week NewsLife
Scoop.it!

Il tempo dei bambini

Il tempo dei bambini | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
Per i bambini il senso della temporalità, non è uguale a quella degli adulti. I bambini vivono il presente con tutte le loro esigenze e le cose che faranno in quel momento. Oggi si tende a pianificare, in uno schema abbastanza rigido le attività quotidiane, impegni ed altro per poter conciliare le necessità dei genitori con l’accudimento dei piccoli, non considerando che a volte però, in questo modo si tende ad accelerare i loro ritmi, lenti, per natura. Ad ogni modo, sarebbe utile scandire il tempo dei bambini in un linguaggio che può essere compreso da loro e che sia adatto alle loro modalità di apprendimento. Poiché non hanno una netta cognizione del tempo che scorre, si potrebbe spiegare il tempo attraverso la successione di eventi previsti durante la giornata, in modo che il bambino possa imparare che, ad esempio, la pappa la farà dopo l’asilo e la nanna dopo la cena. Certo sarebbe appropriato dare ai bambini dei riferimenti temporali scanditi, solo, per gli avvenimenti più importanti della giornata (l’asilo, la pappa, la nanna, etc.) lasciandoli liberi di viversi il proprio tempo come desiderano, senza ridurre le loro giornate ad una scansione di eventi inflessibili e sempre uguali. Un aspetto necessario rispetto al tempo è quello condiviso con mamma e papà perché rimanda al bambino un sentimento di valore nella loro esistenza. Giocare con i genitori è per il bambino un tempo speso a nutrirsi di fantasia, di affetto e di comprensione perché rappresenta il momento in cui i genitori entrano davvero nel suo mondo interiore e riescono a condividere la sua vivacità. In questo modo il tempo scorre serenamente e la famiglia si riunisce. Per i bambini il tempo è adesso, e adesso è un tempo da impiegare seguendo i loro desideri, i loro bisogni e le loro possibilità. Non facciamo diventare i giorni tutti uguali perché i bambini hanno bisogno di avere il tempo di vivere tutte le cose belle della loro età secondo il proprio modo di percepire.

Via Direttore D'Assalto
more...
Direttore D'Assalto's curator insight, June 12, 2014 12:51 AM

#weeknewslife #salute #mamme Il #tempo dei #bambini

Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Pianeta Psicologia
Scoop.it!

Apprendimento della matematica nei bambini: come avviene?

Apprendimento della matematica nei bambini: come avviene? | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
La ricerca dimostra che, a differenza degli adulti, nei bambini sono l'ippocampo e la corteccia prefrontale ad attivarsi per le attività di problem-solving.

Via Ada Moscarella
more...
Ada Moscarella's curator insight, September 2, 2014 11:45 AM

Ricomincia la #scuola: la #matematica resta una delle materie più ostiche e soprattutto ansiogene per gli studenti. Una ricerca della Stanford University School of Medicine prova a spiegare, attraverso l’utilizzo di immagini cerebrali, il meccanismo di riorganizzazione del cervello dei bambini che imparano dei fatti di matematica.

Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Maternità EcoNaturale
Scoop.it!

L’alimentazione del bambino in autunno

L’alimentazione del bambino in autunno | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
Se l'autunno avesse un sapore sarebbe dolce...dolce come l'uva e le castagne, dolce come i cachi e gli ultimi fichi, c...

Via Tabata
more...
Tabata's curator insight, November 14, 2013 9:58 AM

Se l’autunno avesse un sapore sarebbe dolce…dolce come l’uva e le castagne, dolce come i cachi e gli ultimi fichi, come le prime zucche, le patate americane e i finocchi. Sono tutti alimenti indispensabili per preparare l’organismo del bambino, e perché no, anche dell’adulto, ad affrontare i rigori dell’inverno. 

Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Il mio amico pediatra
Scoop.it!

Ostruzione delle vie aeree nel bambino: come intervenire

Ostruzione delle vie aeree nel bambino: come intervenire | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
La Croce Rossa ha avviato una campagna capillare su tutto il territorio nazionale per insegnare a chiunque a disostruire un bambino in caso di ostruzione (Ostruzione delle vie aeree nel bambino: come intervenire http://t.co/0vb5lvPJca...

Via Antonio Maria Ricci
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Psicologia e dintorni...
Scoop.it!

Giovani e denaro: istruzioni per l'uso

Giovani e denaro: istruzioni per l'uso | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Il denaro, al giorno d’oggi, occupa un posto importante nella vita di ciascuno di noi. Il tema denaro, pertanto, all’interno dell’educazione dei bambini e dei giovani, deve essere considerato dal genitore parte integrante e fondamentale per la crescita...


Via Psicologo Milano - Davide Algeri - www.davidealgeri.com
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Notizie disabilità
Scoop.it!

Bimbi disabili: libri, scritti dalle mamme, per far sentire i piccoli meno soli | Romagna Mamma

Bimbi disabili: libri, scritti dalle mamme, per far sentire i piccoli meno soli | Romagna Mamma | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
La manina che non risponde ai comandi, una sedia a rotelle che gli altri bimbi non hanno. Ma i libri possono aiutare un bambino disabile a sentirsi meno solo.

Via Francesca Martin
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Cultura bambini e ragazzi
Scoop.it!

L'astronomia spiegata da una bambina (e dal suo papà) - La Stampa

L'astronomia spiegata da una bambina (e dal suo papà) - La Stampa | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
La Stampa
L'astronomia spiegata da una bambina (e dal suo papà)
La Stampa
Era il tempo della seconda guerra mondiale e dei bombardamenti che colpivano Torino. Noi, come tanti altri, eravamo sfollati, e precisamente nel piccolo paese di Mezzenile.

Via Francesca Martin
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from myfruit - frutta e verdura
Scoop.it!

Come abituare i bambini a mangiare più frutta e verdura

Come abituare i bambini a mangiare più frutta e verdura | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

I nutrizionisti affermano l’importanza di avere uno stile alimentare equilibrato e sano già a partire dalla prima infanzia; così è necessario che nei piatti dei nostri piccoli vi sianobuone quantità di verdure, di legumi, di cereali integrali e di frutta, in quanto indispensabili per fornire all’organismo la giusta quantità di fibre, vitamine ed altri elementi essenziali per un sano sviluppo e al contempo per prevenire problemi intestinali, carenze vitaminiche, obesità.


Via myfruit
more...
myfruit's curator insight, December 10, 2013 4:13 AM

Ai bimbi la frutta vuole preparata (sbucciata, tagliata ecc) e le verdure nascoste in vario modo.

Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Azur Magazine
Scoop.it!

Il mal d'autunno colpisce anche i bambini

Il mal d'autunno colpisce anche i bambini | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Sono più stressati, ansiosi e stanchi del solito, tanto che in molti casi perdono persino l'abitudine al gioco. Insomma, anche i bambini sono vittime del «mal d'autunno», quello che colpisce nel momento in cui riprendono a pieno ritmo le attività frenetiche della vita di tutti i giorni e il maltempo incupisce l'umore, contribuendo a rendere tutto più difficile.


Via Azur
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Cultura bambini e ragazzi
Scoop.it!

«A scuola i nostri figli non imparano a scrivere in italiano» - Corriere della Sera

«A scuola i nostri figli non imparano a scrivere in italiano» - Corriere della Sera | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
«A scuola i nostri figli non imparano a scrivere in italiano»
Corriere della Sera
Secondo le mamme a scuola non si impara l'italiano.

Via Francesca Martin
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Il Mio Bambino Impara
Scoop.it!

Cosa è la scuola familiare - Cosa significa homeschooling

Cosa è la scuola familiare - Cosa significa homeschooling | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

"la scuola familiare è la gestione autonoma da parte dei genitori dell’istruzione dei propri figli, in armonia sia con i propri specifici valori etici e culturali sia con le specifiche sensibilità e inclinazioni dei bambini. Ci sono tre tendenze di scuola familiare: quella in cui gli educatori sono i genitori, quella in cui gli educatori sono scelti dalla famiglia e un mix tra le due tipologie citate, una scuola in cui le famiglie e i bambini concordano con gli educatori scelti un progetto educativo, fatto su misura per loro e i genitori svolgono alcune attività. Si scelgono gli educatori (educatori professionali o meno, ma anche il nonno contadino per passione, lo zio appassionato di musica, il falegname dalle mani d'oro, la zia racconta storie, la mamma ballerina, la cugina che sa lavorare la creta...), i luoghi (la casa, il locale concesso dal comune o da un altro ente, il locale preso in affitto da più famiglie insieme, l'orto, la biblioteca, la palestra, la piscina), si scelgono gli obiettivi e ci si focalizza su come i bambini sono in grado di apprendere con naturalezza, senza imposizioni, per autentica passione. Si sceglie cosa e come imparare,  rispettando le individualità, orientandosi ai desideri e alle inclinazioni dei figli, coinvolgendo nell'educazione chiunque abbia la voglia e la capacità di trasmettere conoscenza e abilità, sfruttando tutte le fonti di conoscenza e competenza che a ben vedere ci sono nell’ambiente circostante alla famiglia.

Leggi tutto: http://www.informagiovani-italia.com/scuola_familiare_homeschooling.htm#ixzz2jE5CgKQk"


Via Daniele Dallorto, Il Mio Bambino Impara
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Parliamo di psicologia
Scoop.it!

Più leggi da bambino, più successo avrai nella vita

Più leggi da bambino, più successo avrai nella vita | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Capacità di lettura e abilità matematiche, già in bambini dell’età di 7 anni, possono essere fattori importanti nel determinare lo status socioeconomico che, diverse decadi più tardi, questi raggiungeranno da adulti. È il risultato di una ricerca pubblicata su Psychological Science, rivista dell’Association for Psychological Science, di cui ha dato notizia anche la testata ScienceDaily.


I ricercatori hanno studiato questa relazione analizzando i dati del National Child Development Study, uno studio ampio e largamente rappresentativo sullo sviluppo infantile condotto su 17 mila persone in Inghilterra, Scozia e Galles lungo un periodo di tempo di 50 anni – dalla nascita, nel 1958, ai giorni nostri. Tali dati rivelano che formare da bambini buone capacità nei campi della lettura e della matematica effettivamente conta.


I dati suggeriscono, per esempio, che un’adeguata crescita del proprio livello di lettura all’età di 7 anni era associata a un aumento di stipendio di 5.000 sterline (all’incirca 5.800 euro) all’età di 42 anni.


Leggi tutto l'articolo


Via Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
more...
Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's curator insight, July 10, 2013 3:30 PM

I libri stimolano la curiosità e ci permettono di entrare in contatto con idee nuove, diverse dalle nostre, facendoci crescere e cambiare.


Da una ricerca di due psicologi dell’Università di Edimburgo risulta che capacità di base formate nell’infanzia assicurano da adulti un lavoro migliore, uno stipendio più alto e una vita più agiata.

Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Week NewsLife
Scoop.it!

Cuciniamo insieme, mamma?

Cuciniamo insieme, mamma? | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
A quante di voi mamme terrorizza l’idea di coinvolgere i vostri figli in cucina? E’ legittimo preoccuparsi dei pericoli in cui possono incorrere soprattutto i più piccoli, per non parlare del disordine che in modo inevitabile prenderà il sopravvento. Ma ci sono diverse buone ragioni per credere che cucinare in compagnia dei bambini sia un’esperienza divertente e ricca di significati da un punto di vista educativo, emotivo e relazionale. Non ci resta che conoscerli da vicino. La cucina è il luogo privilegiato per trasmettere una sana educazione alimentare: i bambini sono affascinati dalla magia di combinare ingredienti per ottenere piatti gustosi da condividere con tutta la famiglia. Osservare le trasformazioni degli alimenti nelle diverse fasi di preparazione stimola la curiosità e ne accresce l’interesse per i cibi stessi. Coinvolgerli in cucina incoraggia la scoperta di sapori e profumi nuovi. I bambini iniziano ad apprezzare anche quei nutrienti che solitamente non sono graditi come le verdure, la frutta, i legumi, il pesce e i cereali intergali. Considerata la loro tendenza seguire un’alimentazione piuttosto monotona, sperimentare in cucina li rende più propensi a variare gli alimenti e ad arricchire le proprie preferenze. Cucinare è divertirsi condividendo: possono essere diverse le occasioni per trascorrere del tempo in modo costruttivo con mamma e papà. Dilettarsi in cucina facilita la comunicazione tra genitore e figlio e ne rafforza il legame. Il tempo trascorso insieme può essere arricchito con i racconti di aneddoti che fanno parte del vostro bagaglio di esperienze. Raccontarsi valorizza la relazione e ne riduce le distanze generazionali. Cucinare e mettere alla prova le proprie abilità consente di sperimentarsi capaci di realizzare un progetto ottenendone successo e approvazione. Nelle sue molteplici espressioni, cucinare insieme diviene un momento percepito come speciale. L’ accordo di queste emozioni positive ha degli effetti positivi sull’autostima del bambino stesso. La cucina è un vero e proprio laboratorio utile all’apprendimento e consolidamento di nozioni acquisite. Accresce l’entusiasmo per la matematica e le scienze attraverso esempi pratici. Pensiamo all’uso delle frazioni e delle operazioni matematiche necessarie per dosare gli ingredienti e a quanta geometria sia presente in cucina. Allo stesso modo, non vi è luogo migliore della cucina per conoscere e osservare gli stati della materia e la sua trasformazione. Anche leggere un ricettario diventa più interessante se è possibile apprezzarne gli aspetti pratici. L’apprendimento in cucina è facilitato dalla scoperta nel fare. Le esperienze passano attraverso tutti e cinque i sensi ed entrano a far parte del complesso sistema di conoscenze del bambino che possono rievocate anche nel lungo termine.

Via Direttore D'Assalto
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Parliamo di psicologia
Scoop.it!

Imparare una seconda lingua: 10 benefici psicologici

Imparare una seconda lingua: 10 benefici psicologici | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Spesso le persone pensano che imparare una nuova lingua possa creare confusione nelle loro menti. Ritengono che sia meglio imparare bene una lingua sola piuttosto che perdere tempo con due. (…)

 

D'altronde, alcuni studi in passato sembravano sostenere l’idea che l’apprendimento di due lingue potesse essere problematico; alcuni ricercatori avevano ipotizzato che le persone bilingui potessero avere vocabolari più limitati e un accesso alle parole più lento.

 

Attualmente questi miti e svantaggi presunti sono stati oscurati da un'ondata di nuove ricerche che mostrano invece gli incredibili benefici psicologici di imparare un'altra lingua. E questi vantaggi vanno ben oltre l’essere in grado di ordinare una tazza di caffè a Londra o di chiedere dove si trova la stazione a Parigi.

 

Ecco 10 benefici psicologici dell'imparare una seconda lingua:

 

1. POTENZIA LA CRESCITA CEREBRALE

Durante l’apprendimento delle lingue, i centri del linguaggio nel cervello crescono. Più ci si cimenta nell'apprendimento di una nuova lingua, più queste zone vitali del cervello si sviluppano (Mårtensson et al., 2012)

 

2. RITARDA L'ESORDIO DELLA DEMENZA

Il bilinguismo ritarda la malattia di Alzheimer di cinque anni nei soggetti che hanno una predisposizione (Craik et al., 2010). Sembra incredibile, ma i nuovi studi su questo argomento continuano a confermare questo risultato. Ciò che è più singolare è che imparare una seconda lingua sembra avere un effetto sulla demenza più potente di qualsiasi farmaco.

 

3. FA SENTIRE MEGLIO I SUONI

Imparare una lingua aumenta la capacità di ascolto, poiché il cervello deve lavorare di più per distinguere diversi tipi di suoni provenienti da lingue differenti (Krizman et al., 2012).

 

4. RENDE Più SENSIBILI A LINGUAGGI DIVERSI

I bambini che crescono in famiglie bilingui possono distinguere tra loro lingue che non hanno mai sentito prima (Werker & Sebastian-Galles, 2011). L’essere esposti a diversi linguaggi, per esempio spagnolo e catalano, aiuta i bimbi a capire la differenza tra inglese e francese.

 

5. POTENZIA LA MEMORIA

I bambini cresciuti in un ambiente bilingue hanno una memoria di lavoro molto più potente rispetto a quelli esposti ad una sola lingua (Morales et al., 2013). Questo significa che imparare precocemente una seconda lingua aumenta l'abilità nel calcolo mentale, nella lettura e molte altre abilità utili nella vita.

 

6. MIGLIORA L'ABILITà DI MULTI-TASKING

Le persone bilingui possono passare da un compito ad un altro più velocemente. Esse mostrano una maggiore flessibilità cognitiva e trovano più facile adattarsi a circostanze impreviste (Gold et al., 2013).

 

7. POTENZIA LE ABILITà ATTENTIVE

Le persone bilingui hanno un controllo migliore sulla loro attenzione e maggiori capacità nel limitare le distrazioni (Bialystok & Craik, 2010).

 

8.  RADDOPPIA L'ATTIVITà CEREBRALE

I soggetti bilingui possono beneficiare di un aumento delle funzioni cognitive (come migliori abilità di attenzione e multi-tasking): trovandosi ad avere più linguaggi attivati allo stesso tempo, devono monitorare continuamente quali termini e parole utilizzare (Francis, 1999). Questo continuo shiftare tra una lingua e l'altra apporta benefici mentali.

 

9. DONA UNA NUOVA VISIONE DEL MONDO

Imparare una nuova lingua può letteralmente cambiare il modo di vedere il mondo. Imparando il giapponese, per esempio, in cui ci sono diversi termini per il blu chiaro e il blu scuro, il cervello arriva a percepire il colore in modi diversi (Athanasopoulos et al., 2010).

 

10. MIGLIORA LA LINGUA MADRE

Dal momento che l’apprendimento di una seconda lingua concentra l’attenzione sulle regole astratte e sulla struttura del linguaggio, anche la lingua madre finisce per beneficiarne. A questo proposito, come disse Geoffrey Willans: "Non si può capire una lingua fino in fondo finchè non se ne conoscono almeno due”

 

 (..)

 

UNA NOTA: la maggior parte di queste ricerche si riferisce a soggetti bilingui o a persone che hanno appreso una seconda lingua molto precocemente. Tuttavia i benefici sopra citati valgono anche per chi in età matura si appresta ad apprendere uno o più delle circa 6.700 lingue parlate al mondo!

 

Come disse già Carlo Magno: “Conoscere una seconda lingua è come possedere una seconda anima”

 

Vai alla fonte in lingua originale http://www.spring.org.uk/2013/09/10-superb-psychological-advantages-of-learning-another-language.php

 


Via Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it
more...
Luca Mazzucchelli - www.psicologo-milano.it's curator insight, April 23, 2014 3:12 PM

Se per esigenze lavorative o personali vi state cimentando nell'apprendimento di una lingua straniera, sarete felici di apprendere con questo articolo i tanti benefici psicologici di questa faticosa ma gratificante “impresa”.

Imparare una nuova lingua può infatti promuovere la crescita cerebrale, ritardare l'esordio della demenza, potenziare la memoria e l'attenzione, e tanto altro...

Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Il mondo che vorrei
Scoop.it!

Italia, allarme obesità infantile: a rischio un bambino su tre

Italia, allarme obesità infantile: a rischio un bambino su tre | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

ROMA - Si confermano allarmanti i dati sull’obesità infantile in Italia: secondo uno studio promosso dal Ministero della salute e dal Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, giunto alla terza edizione, nel nostro Paese, infatti, un bambino di 8-9 anni su tre è particolarmente grasso o sovrappeso . Nello specifico, si tratta del 32,3 percento di una popolazione campione composta da oltre 46mila alunni di circa 20mila classi terze della scuola primaria, stima che, seppure leggermente al ribasso rispetto alla rilevazione del 2008, (allora la percentuale fu del 35,2, sommando obesi, 12 percento, e bimbi troppo in “carne”, 23,2, che oggi, invece, si attestano rispettivamente al 10,2 e al 22,1) rinsalda la Penisola ai primi posti della speciale classifica europea sull’eccesso ponderale infantile.


Via bimbomatto
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from Psicologia e dintorni...
Scoop.it!

16 consigli utili sull’inserimento alla scuola dell’infanzia

16 consigli utili sull’inserimento alla scuola dell’infanzia | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Davide Algeri: l'inserimento alla scuola d'infanzia può rappresentare per i genitori un passaggio in grado di generare forti tensioni e stress.

Ecco alcuni utili consigli e strategie che potranno aiutare mamma e papà ad affrontare questa nuova avventura.

 

Tratto dall'articolo:

1 Ho fiducia nelle capacità di mio figlio

Per vivere serenamente questa nuova avventura, è molto importante “avere fiducia nelle capacità del bimbo, anche quando agli occhi della mamma appare fragile e indifeso”

 

2 Ascolto entusiasta i suoi racconti …
“A scuola i bimbi più piccini sono perfettamente in grado di badare a se stessi poiché apprendono in modo veloce osservando i compagni. E poi, accolgono gli stimoli graduali proposti dalla maestra. Al loro rientro a casa - consiglia la pedagogista - mostratevi entusiaste dei suoi racconti e partecipate con gioia alle sue piccole grandi scoperte”.

 

3 … e lo incoraggio con un sorriso
Per un buon inserimento nella scuola dell'infanzia, c'è un piccolo 'trucco', secondo la pedagogista, che vale per tutti i bimbi, quelli al primo distacco e i 'veterani' del nido: “Incoraggiarli, sempre, sorridendo, un sorriso conta più di mille parole e dice 'va tutto bene piccolo mio' 

 

4 Evito i paragoni con gli altri bimbi
L'ingresso alla scuola dell'infanzia è un'esperienza nuova e 'forte', da un punto di vista emotivo e relazionale per ogni bambino. Ciò significa che può anche generare qualche difficoltà. Occorre, quindi, non dare nulla per scontato ed essere pronti ad affrontare eventuali problemi senza ansia.

 

5 Mi faccio raccontare la giornata…
“In questa fase, è molto importante invitare il bimbo a parlare, in generale, di tutti gli aspetti della sua giornata – suggerisce la psicologa -. È opportuno chiedere a quali attività si è dedicato, come è andata, se si è trovato bene con un compagno in particolare o se si è arrabbiato... “

 

6 … e evito troppe domande sul cibo
“Non è bene solo domandare 50 volte cosa e quanto ha mangiato: a scuola non si va per mangiare! Purtroppo, questo atteggiamento è molto diffuso ma trasmette al bimbo un messaggio sbagliato, svilisce il valore della scuola. Occorre, invece, far capire al bambino che sta vivendo un'esperienza significativa: non dimentichiamo che proprio in questi anni si gettano le basi delle capacità relazionali”.

 

7 Lo aiuto a comunicare le sue emozioni
Per favorire l'inserimento a scuola del bimbo (e anche superata la prima fase), oltre a chiedere al bimbo le sue opinioni, è fondamentale che il genitore lo aiuti a comunicare i suoi sentimenti. “Se nessuno dà un nome alle emozioni, il piccolo non può imparare a esprimerle, per questo è importante aiutarlo a decodificarle - 'Come ti senti oggi?', 'Ti è piaciuto disegnare?', 'Ti sei divertito?'.

 

9 Accolgo il pianto come una reazione normale ...
“Il pianto non è di per sé negativo, anzi, ci dice tante cose... – osserva la psicologa - Che c'è un attaccamento e ora qualcosa è messo in discussione dalla nuova esperienza; certo esprime un disagio. Personalmente diffido dei bimbi camaleontici che si adattano subito e perfettamente a qualsiasi situazione: è normale opporsi un po' di fronte a una novità.

 

10 ... ma se piange non scappo e lo rassicuro
La mamma non deve scappare via se il figlio piange, ma guardarlo negli occhi - il contatto oculare è basilare - e rassicurarlo che tornerà a un determinato orario, quello reale. Le bugie materne, pur se a fin di bene ('Torno tra 10 minuti, non piangere!), creano danni e disorientano molto il bambino, anche da un punto di vista temporale

 

 

Leggi tutti i consigli>>>

 

Iscriviti alla newsletter


Via Psicologo Milano - Davide Algeri - www.davidealgeri.com
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from ComeRisparmio.net - News e Segnalazioni dal web
Scoop.it!

15 attività per i bambini in autunno (gratis e outdoor)

15 attività per i bambini in autunno (gratis e outdoor) | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it
Siamo in autunno: la temperatura è ancora mite e la natura ci regala degli spettacoli meravigliosi.

Via Diego Pastore
more...
No comment yet.
Rescooped by Il Mio Bambino Impara from 800fiabe.it
Scoop.it!

Modello per Insegnare a legare i lacci alle scarpe

Modello per Insegnare a legare i lacci alle scarpe | Il Mio Bambino Impara | Scoop.it

Volete insegnare al Vostro bambino a LEGARSI I LACCI DELLE SCARPE attraverso un bel gioco?

 


Via 800fiabe.it Numero Verde Gratuito per ascoltare le Favole al Telefono
more...
800fiabe.it Numero Verde Gratuito per ascoltare le Favole al Telefono's curator insight, September 25, 2014 6:43 AM

Ricordo da piccina quando imparai ad allacciarmi le scarpe.

Fu una conquista!...una tra tante che i bambini devono raggiungere.

Ecco un modo per insegnare loro con semplicità questa operazione

 

#allacciarsiLeScarpe