Risparmio energetico.
62 views | +0 today
Risparmio energetico.
Energie alternative, fotovoltaico le normative, i conti energia, ecc. http://ilfotovoltaico.myblog.it/
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Rescooped by Giuseppe La Rocca from LED Lighting
Scoop.it!

Philips Installs LED Floodlights At Stamford Bridge, Home Of Chelsea FC

Philips Installs LED Floodlights At Stamford Bridge, Home Of Chelsea FC | Risparmio energetico. | Scoop.it

Thanks to Royal Philips Lighting, Chelsea FC has upgraded the lights at Stamford Bridge to become the “world’s first top club to use LED floodlights”. Philips provides the floodlights for 70% of the clubs in the Premier League but Chelsea are the first to use the new LED models. The Philips ArenaVision LED features LED […]


Via Dean Ernst
Giuseppe La Rocca's insight:

Thanks to Royal Philips Lighting, Chelsea FC has upgraded the lights at Stamford Bridge to become the “world’s first top club to use LED floodlights.

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Austria al primo posto per la produzione di energie rinnovabili - Green Planner Magazine

Austria al primo posto per la produzione di energie rinnovabili - Green Planner Magazine | Risparmio energetico. | Scoop.it

Green Planner Magazine Austria al primo posto per la produzione di energie rinnovabili Green Planner Magazine La quota di energie rinnovabili, nel sistema complessivo di fonti energetiche, è molto elevata: l'Austria produce già il 75 percento della...

Giuseppe La Rocca's insight:

Lo studio New impulses for the energy revolution, realizzato da Research Institute Handelsblatt e General Electric (GE), ha posizionato l’Austria tra i Paesi all’avanguardia in tema di sostenibilità energetica.

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Detrazioni fiscali per chi sostituisce l’illuminazione tradizione con quella a LED

Detrazioni fiscali per chi sostituisce l’illuminazione tradizione con quella a LED | Risparmio energetico. | Scoop.it
Lo Stato italiano offre delle agevolazioni per tutti i cittadini che vogliano realizzare interventi di riqualificazione energetica su un edificio. Attualmente, l’aliquota detraibile è fissata al 55% della spesa sostenuta, e queste condizioni ...
Giuseppe La Rocca's insight:

Anche per chi sostituisce l'illuminazione tradizionale con quella a LED c'è la detrazione del 55%.

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Lombardia, via all’anagrafe delle fonti rinnovabili

Lombardia, via all’anagrafe delle fonti rinnovabili | Risparmio energetico. | Scoop.it
Giuseppe La Rocca's insight:

In Lombardia è nata una nuova piattaforma di analisi strategica della sostenibilità energetica in Lombardia (PASSe) sviluppata da Finlombarda per conto di Regione Lombardia.

 

Si tratta di una sorta di «anagrafe» dell’intero patrimonio informativo della regione relativo all’energia. I dati vengono raccolti, elaborati e messi a sistema, offrendo un’analisi strategica a 360° del territorio regionale con lo scopo di accompagnare la nuova programmazione regionale verso il raggiungimento dei macro obiettivi individuati nell’Atto di indirizzi del nuovo PEAR - Programma Energetico Ambientale Regionale e degli obiettivi di sostenibilità energetica e ambientale definiti dal Pacchetto europeo Clima-Energia 2020.

 

C’è inoltre l’obiettivo di passare a un’economia competitiva a basse emissioni di carbonio entro il 2050, secondo quanto previsto dalla Commissione europea nella Energy Roadmap 2050. 

 

Rispetto all’obiettivo regionale fissato per lo sviluppo delle energie rinnovabili al 2020, la piattaforma sarà lo strumento principale per Regione Lombardia nell’azione di monitoraggio portata avanti insieme al Ministero per lo Sviluppo Sostenibile e al Gestore per i Servizi Energetici (GSE), che detiene il sistema SIMERI (Sistema Italiano per il Monitoraggio statistico delle Energie Rinnovabili).

 

ENERGIALOMBARDIA.EU nasce con l’intento di creare un luogo virtuale dove sia possibile anche il confronto e il dialogo con altri soggetti e saperi tecnici, come ad esempio ENEA con cui Finlombarda ha recentemente attivato un’Intesa di collaborazione proprio sui temi dell’energia, nella convinzione che informazione e analisi dei dati siano alla base dell’attività di definizione delle politiche territoriali.

 

Fonte: http://goo.gl/yo526

 

By Giuseppe

more...
No comment yet.
Rescooped by Giuseppe La Rocca from "casaimpattozero" "studiotecnico" "Cascina" "Pisa"
Scoop.it!

Priorità del premier Letta: Le rinnovabili

Priorità del premier Letta: Le rinnovabili | Risparmio energetico. | Scoop.it

Le rinnovabili sono al primo posto tra le priorità energetiche del nuovo Governo. A confermarlo è lo stesso primo ministro Enrico Letta, parlando all’assemblea di Palazzo Madama in merito al prossimo Consiglio Europeo.
Domani infatti si terrà il vertice dei capi di Stato europei a cui prenderà parte anche il premier italiano e dove si discuterà di energia e fiscalità. Ed è proprio sul tema energetico che Letta ricordare come il Consiglio “tornerà sui temi dell’energia domani, due anni dopo la riunione del febbraio 2011, per valutare i progressi nella costruzione di una politica energetica europea e affrontare in particolare quattro punti: il completamento del mercato interno dell’energia dal punto di vista sia della regolazione sia delle infrastrutture fisiche dell’interconnessione di rete, comprese le reti intelligenti”.

 

E se per l’Italia, dice il premier, “la priorità assoluta in campo energetico resta lo sviluppo delle fonti rinnovabili”, non si può nascondere che su queste fonti, gli incentivi e i costi, vi sia “una preoccupazione reale e vera. E’ un tema su cui sono convinto che discuteremo e lavoreremo” in Parlamento e nel Governo.

 

Tra i vari punti all’ordine del giorno nella riunione di domani ci sarà anche l’incentivazione degli investimenti in infrastrutture energetiche nuove ed intelligenti al fine di assicurare la continuità della fornitura di energia a prezzi accessibili. “Insisteremo poi perché vi siano una politica europea di sostegno per gli investimenti infrastrutturali e per il completamento delle interconnessioni, nonché un forte impegno nei confronti delle esigenze delle imprese ad alta intensità energetica”.

 

Fonte: http://www.rinnovabili.it/energia/rinnovabili-priorita-premier-enrico-letta632/

 

By: Giuseppe


Via casaimpattozero
Giuseppe La Rocca's insight:

Le rinnovabili. Priorità del Premier Letta: sarà vero?

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Le Regole Applicative del Conto Termico

Presentazione del GSE che illustra le Regole Applicative del nuovo Conto Termico e le opportunità per i privati e le Pubbliche Amministrazioni
more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Fotovoltaico: il chip che moltiplica l'efficenza

Fotovoltaico: il chip che moltiplica l'efficenza | Risparmio energetico. | Scoop.it

Si chiama PETE (Photon Enhanced Thermionic Emission) e aumenta l’efficienza degli impianti termodinamici, riducendo i costi.

 

La tecnologia è stata messa a punto tre anni fa da ricercatori di Stanford per catturare e sfruttare la luce e il calore in un dispositivo solare. Dal 2010 a oggi gli scienziati sono riusciti a migliorare Pete.

 

“Si tratta di un passo importante verso la realizzazione di dispositivi pratici e basati sulla tecnica per sfruttare luce e calore solare”, ha spiegato Nicholas Melosh, professore associato di scienza dei materiali e ingegneria a Stanford.

 

Le celle fotovoltaiche convenzionali utilizzano solo una porzione di lunghezze d’onda dello spettro solare per generare energia elettrica. PETE, invece, impiega uno speciale chip di semiconduttori per produrre elettricità utilizzando l’intero spettro solare, comprese le lunghezze d’onda dei raggi infrarossi. I ricercatori sono convinti che si possa integrare “ai grandi impianti solari a concentrazione, come i progetti multi-megawatt in programma nel deserto del Mojave in California”.

 

Lì, spiegano, il chip aiuterebbe ad aumentare la loro produzione elettrica anche del 50%. Per raggiungere questi risultati la squadra di Melosh ha sostituito il silicio con il nitruro di gallio e ha aggiunto un secondo strato metallico a base di cesio, per aumentare ulteriormente la produzione di elettroni attraverso un meccanismo conosciuto come effetto termoionico.

 

Fonte: http://www.gizmodo.it/2013/05/08/fotovoltaico-il-chip-che-moltiplica-lefficenza.html

 

By: Giuseppe

more...
No comment yet.
Rescooped by Giuseppe La Rocca from "casaimpattozero" "studiotecnico" "Cascina" "Pisa"
Scoop.it!

Detrazione 55%, il mancato invio all’ENEA dei modelli è sanabile

Detrazione 55%, il mancato invio all’ENEA dei modelli è sanabile | Risparmio energetico. | Scoop.it

Buone notizie per chi avesse dimenticato di inviare, entro tre mesi dalla fine dei lavori per la riqualificazione energetica degli edifici, i modelli previsti dalla normativa. La dimenticanza, infatti, non fa automaticamente decadere il diritto di usufruire della detrazione 55%, come ha avuto modo di precisare l’ENEA stessa con una FAQ pubblicata sul sito ufficiale.

 

In particolare, l’ENEA cita l’art. 2 del d.l. 16/2012 (convertito in legge 44/2012) che recita: “La fruizione di benefici di natura fiscale o l’accesso a regimi fiscali opzionali, subordinati all’obbligo di preventiva comunicazione ovvero ad altro adempimento di natura formale non tempestivamente eseguiti, non è preclusa, sempre che la violazione non sia stata constatata o non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di accertamento delle quali l’autore dell’inadempimento abbia avuto formale conoscenza, laddove il contribuente:

a) abbia i requisiti sostanziali richiesti dalle norme di riferimento;

b) effettui la comunicazione ovvero esegua l’adempimento richiesto entro il termine di presentazione della prima dichiarazione utile;

c) versi contestualmente l’importo pari alla misura minima della sanzione stabilita dall’articolo 11, comma 1, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471,secondo le modalità stabilite dall’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni, esclusa la compensazione ivi prevista”.

 

Per non perdere il diritto a godere della detrazione 55% l’ENEA ribadisce che l’invio della documentazione venga eseguita entro il 30 settembre 2013.


Per quanto riguarda la sanzione da versare, invece, il consiglio è quello di chiedere direttamente all’Agenzia delle Entrate anche attraverso il loro numero verde 848 800444 (leggi tutte le FAQ ENEA sulla Detrazione 55%)

Anche in base a un recente interpello dell’ENEA agli esperti dell’Agenzia delle Entrate, quindi, per gli interventi di riqualificazione energetica ultimati nel 2012, per i quali la richiesta di detrazione non è stata trasmessa ad ENEA, ora sono sanabili unicamente quelli per i quali la scadenza dei 90 giorni “utili” è avvenuta in data successiva al 30 settembre 2012.

 

E per questi interventi, il termine ultimo entro cui far pervenire le richieste di detrazione ad ENEA (sempre attraverso il portale 2012) è il 30 settembre 2013.

 

Fonte: http://www.ediltecnico.it/17486/detrazione-55-il-mancato-invio-all-enea-dei-modelli-e-sanabile/

 

By Giuseppe


Via casaimpattozero
more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Ora legale, risparmio energetico per 90 milioni di euro - Energia ...

Ora legale, risparmio energetico per 90 milioni di euro - Energia ... | Risparmio energetico. | Scoop.it

L’ora legale chiave per il risparmio energetico.

 

Nei prossimi mesi, fino all’ultimo fine settimana di ottobre, lo spostamento in avanti delle lancette dell’orologio frutterà una nette riduzione dei consumi legati all’energia. A renderlo note è Terna, che ha stimato per il 2013 la flessione dei kilowattora impiegati in 543,8 milioni. Una quota che potrebbe soddisfare le necessità energetiche annue medie di circa 180.000 famiglie.


Convertendo l’energia non utilizzata in costi, il risparmio energetico assicurato dall’ora legale farebbe risparmiare secondo Terna circa 90 milioni di euro. Aprile e ottobre i mesi in cui maggiore si mostra la convenienza del riscorso a questo metodo.


Durante il mese prossimo venturo si evitano consumi per 125,8 milioni di kWh, circa il 23,1% dell’intero ammontare dell’energia risparmiata. Ottime anche le stime per il decimo mese dell’anno, per il quale si prevede un risparmio di 157,4 milioni di kilowattora.



Leggi tutto: http://www.greenstyle.it/ora-legale-risparmio-energetico-per-90-milioni-di-euro-16140.html 


Giuseppe

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Fotovoltaico: costo detraibile se l’ impianto è al servizio di casa

Fotovoltaico: costo detraibile se l’ impianto è al servizio di casa | Risparmio energetico. | Scoop.it

L’agenzia delle entrate ha definitivamente confermato che, fino al 30 giugno 2012 un impianto fotovoltaico installato al servizio di casa è un costo detraibile al 50%.


Oltre il 30 giugno 2012 la detrazione tornerà ad essere del 36% (come era in origine la detrazione per tutte le ristrutturazioni). Il fotovoltaico si paga quindi la metà attraverso le detrazione fiscale irpef equivalente al 50% delle spese totali.


La spesa detraibile viene suddivisa in 10 quote annuali; questo vuol dire che in 10 anni il fisco ti restituisce, sotto forma di detrazioni Irpef, la metà del costo sostenuto per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico.


Leggi l'intero articolo: http://www.fotovoltaiconorditalia.it/mondo-fotovoltaico/costo-detraibile-se-impianto-al-servizio-casa


Giuseppe

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Rapporto Enea, 1.400 Gwh risparmio con eco-bonus - Cronaca - Virgilio Notizie

Rapporto Enea, 1.400 Gwh risparmio con eco-bonus - Cronaca - Virgilio Notizie | Risparmio energetico. | Scoop.it
Piu' 280 mila richieste,3,3 mld investimenti e 1,8mld detrazioni (Rapporto Enea, 1.400 Gwh risparmio con eco-bonus: (ANSA) - ROMA, 5 APR - Il risparmio energetico attr...
more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Fotovoltaico: installare pannelli solari per uso domestico costa la meta' grazie alle detrazioni fiscali

Fotovoltaico: installare pannelli solari per uso domestico costa la meta' grazie alle detrazioni fiscali | Risparmio energetico. | Scoop.it
Pannelli fotovoltaici: installarli a casa per la produzione di energia elettrica conviene, perché le spese per l'acquisto e la realizzazione sono detraibili fino al 50%.
more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

POI Energie rinnovabili: i contributi del bando CSE – Finanza Agevolazioni Sviluppo Investimenti

POI Energie rinnovabili: i contributi del bando CSE – Finanza Agevolazioni Sviluppo Investimenti | Risparmio energetico. | Scoop.it
FASI.biz - Finanza Agevolazioni Sviluppo Investimenti
POI Energie rinnovabili: i contributi del bando CSE – Comuni per la ...
Giuseppe La Rocca's insight:

Si apre il 21 luglio il bando CSE - Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza Energetica destinato alle Regioni Convergenza e finanziato con15 milioni di euro a valere sul POI Energie rinnovabili ed efficienza energetica.

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Rinnovabili: il Wall Street Journal boccia il governo Renzi - Il Cambiamento

Rinnovabili: il Wall Street Journal boccia il governo Renzi - Il Cambiamento | Risparmio energetico. | Scoop.it

Il Cambiamento Rinnovabili: il Wall Street Journal boccia il governo Renzi Il Cambiamento Il prestigioso quotidiano economico stigmatizza la decisione del Governo di colpire retroattivamente gli investimenti nelle energie rinnovabili, che nel corso...

Giuseppe La Rocca's insight:

Il Cambiamento Rinnovabili: il Wall Street Journal boccia il governo Renzi Il Cambiamento Il prestigioso quotidiano economico stigmatizza la decisione del Governo di colpire retroattivamente gli investimenti nelle energie rinnovabili, che nel corso...

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Google investe 12 milioni di dollari nelle rinnovabili in Sud Africa

Google investe 12 milioni di dollari nelle rinnovabili in Sud Africa | Risparmio energetico. | Scoop.it

Google investirà nelle fonti rinnovabili in Sud Africa. Il gigante internazionale è pronto a finanziare con una cifra pari a 12 milioni di dollari la costruzione di una nuova centrale energetica solare. Il nuovo maxi impianto fotovoltaico sarà, una volta completato, il più grande del continente africano.

 

Presentato con il nome di Jasper Power Project, una volta a pieno regime i pannelli solari installati avranno una potenza di 96 MW e saranno in grado di alimentare oltre 30.000 abitazioni nel continente africano. Un altro investimento nelle energie rinnovabili per Google, che segue di poco l’acquisto della Makani Power e dei suoi progetti per l’eolico ad alta quota.

 

Fonte: http://goo.gl/Rv9YQ

 

By Giuseppe

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Prezzo fotovoltaico e imprese: questione di sopravvivenza.

Prezzo fotovoltaico e imprese: questione di sopravvivenza. | Risparmio energetico. | Scoop.it

Il prezzo del fotovoltaico ha subìto negli ultimi anni un notevole calo, a livello nazionale e globale, tanto da farlo risultare conveniente anche senza incentivi. Questo è “un lato della medaglia”. Il “risvolto” è che il prezzo del fotovoltaico sul mercato è calato più rapidamente del costo di produzione, causando situazioni di insostenibilità economica per le imprese.

 

Secondo i dati del rapporto “Solar energy report” dell’Energy&Strategy Group (2013), parlando dei tradizionali pannelli fotovoltaici policristallini il calo complessivo del prezzo è stato di ben il 26% nel corso dell’ultimo anno (nell’anno precedente era arrivato a raggiungere un calo del 42%). A fronte di questa riduzione del prezzo di vendita, il calo del prezzo di produzione è stato di circa il 17% l’anno, per un costo di produzione medio di circa 0,63 €/watt a dicembre 2012.

 

Questi livelli di prezzo del fotovoltaico hanno portato le imprese italiane a ridurre sensibilmente i propri margini di guadagno, ottenendo in alcuni casi perdite anche del 5% a fine 2012. Da un lato i prezzi di mercato, dunque, e dall’altro i costi di produzione: un difficile equilibrio che ha portato nel 2012 non pochi problemi alle aziende produttrici italiane.

 

Per il fotovoltaico monocristallino la tendenza di prezzo è similare: riduzione di prezzo del fotovoltaico pari a circa il 20% tra inizio e fine 2012 (calo invece del 40% nel corso del 2011) e costi di produzione calati, sempre nel corso del 2012, del 13%. Il rapporto tra il costo di produzione ed il prezzo di mercato del fotovoltaico ha causato, anche in questo caso, perdite di profitto considerevoli per le imprese italiane, passando da un guadagno di circa il 4% a inizio anno ad una perdita media di circa il 6% a fine anno.

 

Riassumendo, ecco schematicamente la situazione di prezzo del fotovoltaico e delle imprese produttrici nel corso del 2012:

1) Fotovoltaico monocristallino (gen-dic 2012):

costo medio di produzione: da 0,76 €/watt a 0,63 €/wattprezzo medio del modulo  : da 0,81 €/watt a 0,60 €/wattmargine lordo: da +6,2% a -5%

2) Fotovoltaico policristallino (gen-dic 2012):

costo medio di produzione: da 0,80 €/watt a 0,70 €/wattprezzo medio del modulo  : da 0,83 €/watt a 0,66 €/wattmargine lordo: da +3,6% a -6,1%

Questi i dati del “Solar Energy Report 2013″. Da questi dati è evidente come si è sviluppata una condizione di non-sostenibilità economica per la filiera italiana portata ad operare in condizioni di perdita economica.

I motivi di questa situazione sono diversi: da un lato c’è, certo, il rapporto tra il costo di produzione ed il prezzo di vendita del fotovoltaico, dall’altro lato c’è, ed è questo il maggior responsabile, una situazione disovrapproduzione rispetto alla domanda effettiva dei moduli: il cd. oversupply. Condizione generata  da un eccesso di capacità produttiva di celle e pannelli fotovoltaici rispetto alla reale domanda.

 

Solo per dare due numeri: nel mondo la capacità produttiva di pannelli fv nel 2012 è stata di circa 60 gigawatt, la domanda annua effettiva è stata invece di circa 33,7 gigawatt, poco più del 50%.

 

Fonte:http://www.fotovoltaiconorditalia.it/mondo-fotovoltaico/prezzo-fotovoltaico-e-imprese-questione-di-sopravvivenza

 

By: Giuseppe

more...
No comment yet.
Rescooped by Giuseppe La Rocca from Energie Rinnovabili in Italia: Presente e Futuro nello Sviluppo Sostenibile
Scoop.it!

Risparmio energeitico. Rinnovabili termiche, un'opportunità da non (ri)perdere

Risparmio energeitico. Rinnovabili termiche, un'opportunità da non (ri)perdere | Risparmio energetico. | Scoop.it

Si è tenuta a Milano la quarta Conferenza nazionale per le rinnovabili termiche, organizzata dagli  Amici della Terra in collaborazione con il Coordinamento della associazioni di impresa per le rinnovabili termiche e l'efficienza energetica (Carte) per fare il punto sulle rinnovabili termiche a 4 anni dalla Direttiva 2009/28/CE e che ha visto la partecipazione di esperti del settore, enti governativi, imprese, ambientalisti.

 

Un evento, ospitato per la prima vola nel capoluogo lombardo, nato nel 2010 dopo l'approvazione della direttiva Ue, per contribuire a promuovere e a valorizzare le tecnologie per consumi termici con ridotte (o nulle) emissioni di CO2 e con un elevato tasso di efficienza energetica.

 

Gli Amici della Terra sottolineano che «Le rinnovabili termiche sono, nel nostro Paese, da sempre la cenerentola delle politiche energetico-ambientali, nonostante costituiscano una grande opportunità per uscire in modo virtuoso dalla grave situazione di crisi economica in cui ci troviamo».

 

Rosa Filippini, presidente di Amici della Terra, evidenzia che «Fin dalla sua prima edizione, abbiamo messo in luce le dimensioni dei consumi termici che, ricordiamo, rappresentano il 45% dei consumi totali di energia e, di conseguenza, la grande importanza delle fonti rinnovabili che incidono su di essi ai fini del raggiungimento degli obiettivi europei al 2020.

 

Le rinnovabili termiche rappresentano un'opportunità perché per la maggior parte sono già competitive e si sono affermate sul mercato senza incentivi, al contrario di quello che è accaduto per le rinnovabili elettriche. La loro diffusione dipende dalle scelte dei consumatori, famiglie e imprese, e non dalle aziende di produzione di energia come avviene nel settore elettrico».

 

Carte ed Amici della Terra fanno rilevare che «Gli impianti e gli apparecchi per l'utilizzo delle fonti rinnovabili termiche sono spesso realizzati in filiere produttive nazionali con beneficio diretto in termini di ricadute occupazionali e professionalità. Professionalità che si riflette anche su installatori-manutentori, presenti su tutto il territorio nazionale, che progettano l'installazione e assumono la responsabilità di ogni singolo impianto integrato in contesti diversi e specifici.

 

Nonostante questi elementi siano stati portati all'attenzione del dibattito pubblico, le potenzialità di penetrazione delle rinnovabili nei consumi termici sono state costantemente sottostimate dalle previsioni governative e le relative politiche di promozione sempre ritardate o subordinate rispetto a quelle per le rinnovabili elettriche.

 

La Sen approvata con decreto ministeriale dal governo uscente, pur riconoscendo gli errori di valutazione compiuti dal Piano di azione nazionale (Pan) per le energie rinnovabili, non muta indirizzi e conferma le previsioni dei consumi di Fer termiche per il 2020 ad un valore di 11 Mtep. Questo anche se i dati (rilevazioni 2012) dimostrano che è già stato raggiunto il 10% di penetrazione delle rinnovabili nei consumi di energia termica, previsto dal Pan per il 2015.

 

La prima giornata del convegno milanese ha visto l'intervento del nuovo sottosegretario all'ambiente del Governo Letta, Marco Flavio Cirillo, Sindaco di Basiglio in provincia di Milano, che ha detto: «In merito alla conferenza sulle Rinnovabili termiche è stata per me, in qualità di Sindaco, l'occasione di mostrare esempi concreti di efficientamento energetico: la casa della danza e della musica, la refezione scolastica a impatto zero, l'efficientamento energetico delle scuole materne.

 

Come sottosegretario all'ambiente reputo importante spingere sulle rinnovabili termiche quale altra leva verde per contribuire al nostro ambiente, alla riduzione delle emissioni, all'uso delle energie alternative rinnovabili e al risparmio energetico».

 

La seconda giornata si è concentrata sul teleriscaldamento con la presentazione di importanti progetti, tra i quali il "Sistema Milano" messo a punto da A2A ed è intervenuto anche l'assessore all'ambiente del Comune di Milano, Pierfrancesco Maran.

 

Nella Conferenza di Milano è stato fatto il punto sulle rinnovabili termiche, il loro stato di attuazione e la loro adeguatezza, e sono state suggerite alcune misure su cui basare le linee strategiche per il futuro:

 

a) Sviluppare i quadri conoscitivi e le statistiche sui consumi di rinnovabili termiche, per far emergere i consumi ancora non contabilizzati e per comprendere meglio il rilievo per l'economia nazionale delle diverse filiere tecnologiche;

 

b) Avviare delle azioni di informazione e comunicazione per famiglie e imprese al fine di promuovere e accelerare la diffusione delle rinnovabili termiche già competitive;

 

c) Rafforzare gli strumenti di regolazione come gli obblighi di integrazione delle rinnovabili negli edifici nuovi o ristrutturati, e monitorare l'effettivo rispetto degli obblighi da parte dei Comuni e delle Regioni;

 

d) Utilizzare le risorse disponibili per gli incentivi nei segmenti di mercato in cui le rinnovabili termiche non sono ancora competitive e per le tecnologie innovative in chiave di politica industriale.

 

e) Stabilizzare il regime delle detrazioni fiscali per gli interventi sugli edifici esistenti e varare finalmente il fondo di garanzia per gli investimenti nello sviluppo delle reti di teleriscaldamento.

 

Rosa Filippini ha aggiunto: «Ulteriori elementi di riflessione riguardano le penalizzazioni del mercato delle rinnovabili termiche che hanno la loro radice nelle distorsioni del sistema di incentivazione delle rinnovabili elettriche. Vorrei solo citare come esempio la sovra-incentivazione delle biomasse legnose utilizzate per la produzione di sola elettricità senza recupero di calore, o il "caro bolletta" elettrica che ostacola la diffusione delle pompe di calore elettriche in segmenti di mercato importanti come quelli degli edifici abitativi esistenti. Tutti elementi che hanno limitato lo sviluppo che avrebbero dovuto o potuto avere le rinnovabili termiche».

 

Secondo Amici della Tera e Caryte, «Questi ritardi e queste criticità rendono difficile uno sviluppo delle potenzialità delle rinnovabili termiche per il mercato italiano al 2020, che era stato stimato in circa 20 Mtep dagli Amici della Terra in collaborazione con le associazioni di settore. Per ripartire con il piede giusto, occorre cambiare passo ed elaborare fin da ora una strategia di maggior respiro con un obiettivo di penetrazione per le Fer termiche del 35 % al 2030».

 

Fonte: http://www.greenreport.it/_new/index.php?page=default&id=21925

 

By Giuseppe


Via Andrea Ursini Casalena
more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Risparmio energeico: la nuova presa di corrente portatile e a energia solare.

Risparmio energeico: la nuova presa di corrente portatile e a energia solare. | Risparmio energetico. | Scoop.it

Abbiamo sempre più bisogno di energia, in qualunque modo e in qualunque forma, i nostri smartphone e tablet ne sono l’esempio: per quanto le batterie aumentino di capacità, anche il consumo di energia aumenta in maniera proporzionale.

 

Per questo sul mercato sono uscite le prime batterie aggiuntive esterne, poi i primi caricabatteria con pannelli fotovoltaici assieme a moltissimi altri progetti che sfruttano l’energia solare.

 

Tra questi è arrivato da poco un nuovo prototipo molto interessante: la Window Socket (letteralmente "presa di corrente sulla finestra") che rappresenta un modo pulito per sfruttare l'energia solare. Disegnata da Kyuho Song & Boa Oh , non è altro che una presa di corrente dotata di celle solari con relativo accumulatore di energia elettrica e di un'apposita ventosa che le consente di attaccarsi a qualsiasi finestra (di casa, della macchina, ecc.).

 

Per ricaricarsi completamente sono necessarie 5-8 ore e la capacità di carica raggiunge i 1000 mAh. Sul retro, dalla parte opposta alle celle solari, è dotata di presa elettrica alla quale è possibile collegare qualsiasi spina di un dispositivo per poterlo utilizzare o ricaricare.

 

A oggi la potenza generata è ancora bassa: finché si vuole ricaricare solo uno smartphone, la presa a energia solare riuscirà nel suo scopo, ma difficilmente potrà generare energia sufficiente anche solo per accendere un computer o un TV. Rappresenta però un primo passo verso un uso più ecologico e consapevole dell’energia… ed è prêt-à-porter

 

Fonte: http://scienza.panorama.it/green/fotovoltaico-ecologia

 

By: Giuseppe

more...
No comment yet.
Rescooped by Giuseppe La Rocca from "casaimpattozero" "studiotecnico" "Cascina" "Pisa"
Scoop.it!

Risparmio energetico in pieno Sole.

Risparmio energetico in pieno Sole. | Risparmio energetico. | Scoop.it

Un pannello ottenuto da nanomateriali fotonici che raffresca la casa senza condizionatori ne energia ed elimina il problema dell’effetto serra causato dalle radiazioni di calore degli edifici.

 

I ricercatori dell’Università di Stanfordhanno sviluppato il primopannello isolante solarecapace di raffrescare la casa al pari di un impianto di climatizzazione ad aria condizionata, anche in pieno Sole e senza utilizzare energia elettrica.

 

Secondo il team di Stanfornd l’innovativo pannello sarebbe in grado di riflettere la maggior parte dei raggi solari eliminando il problema del surriscaldamento degli edifici e trasmettendo verso l’ambiente esterno, solo radiazione termica in una determinata lunghezza d’onda “invisibile” all’atmosfera, ovvero assolutamente insignificante per il problema dell’effetto serra e per il surriscaldamento globale.

 

Il segreto del pannello refrigerante è la struttura interna sviluppata a partire da nanomateriali fotonici, in combinazione tra quarzo e carburo di silicio, capace di migliorare o addirittura eliminare la rifrazione della luce in determinate lunghezze d’onda.

 

Un vero e proprio specchio a banda larga per la luce solare che, se applicato sulla pelle esterna di un edificio, mantiene la temperatura interna costante, evitando la trasmissione di calore verso gli ambienti.

 

Così anche di giorno ed in pieno Sole, sarà possibile ottenere un ambiente “refrigerato” senza spendere soldi per la climatizzazione artificiale della casa e scordandosi i vecchi impianti per l’aria condizionata. Nelle comuni tecniche di bioedilizia e climatizzazione passiva solitamente è durante la notte che l’involucro edilizio perde il calore accumulato durante il giorno cedendolo all’ambiente esterno. La rivoluzione del pannello sperimentato dal team di Stanford sposta la fase di raffrescamento dell’involucro durante le ore diurne, quando cioè l’esigenza è maggiore.

 

 

Secondo i ricercatori, il nuovo pannello sarebbe in grado di raggiungere una potenza di raffreddamento netta di oltre 100 w/mq; per fare un esempio concreto, coprendo con questi pannelli solo il 10% del tetto di una tipica casa unifamiliare, si potrebbe abbattere l’esigenza di raffreddamento dell’impianto di climatizzazione in pieno sole di oltre il 35%.

 

L’impiego di questi pannelli non richiede energia per il funzionamento essendo praticamente assimilabile al concetto di climatizzazione passiva, questo valore aggiunto contribuisce a ridurre significativamente i consumi e le emissioni di CO2 in atmosfera.

 

Fonte: http://www.rinnovabili.it/greenbuilding/climatizzazione-passiva-pannello-raffrescamento-stanford-565/

 

By Giuseppe


Via casaimpattozero
more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Risparmio energetico: confermare le detrazioni fiscali al 55%?

Risparmio energetico: confermare le detrazioni fiscali al 55%? | Risparmio energetico. | Scoop.it

280.700 pratiche totali, investimenti complessivi superiori a 3.300 milioni di euro, valore degli importi portati in detrazione di oltre 1.820 milioni di euro, un risparmio energetico superiore a 1.435 Gwh/anno e ben 305 kt/anno di CO2 non emessa  in atmosfera. Sono questi i principali dati che emergono dal Rapporto 2011


"Le detrazioni fiscali del 55% per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente"

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Fotovoltaico, dazi sui pannelli cinesi i produttori italiani temono l’incertezza normativa

Fotovoltaico, dazi sui pannelli cinesi i produttori italiani temono l’incertezza normativa | Risparmio energetico. | Scoop.it

È allarme dazi tra i produttori italiani di fotovoltaico che esportano in Cina. Non solo per l’ipotesi che pechino possa introdurre la «tassa di ingresso» dei pannelli, ma anche per tempi e modi. la Commissione Europea potrebbe infatti decidere a giugno di riscuotere tali dazi dagli importatori in maniera retroattiva sui pannelli registrati da inizio marzo. Inoltre, il loro ammontare definitivo, se saranno ritenuti necessari, sarà fissato solo alla conclusione dell’indagine prevista per dicembre.

 

Inutile dire che l’industria italiana del fotovoltaico, rappresentata da Gifi, Assosolare e Aper è in rivolta e contesta il provvedimento in sé sia la sua retroattività: «qualsiasi decisione deve avere effetto solamente da dicembre» sostengono, appellandosi alle «regole del libero mercato e a quelle che garantiscono la concorrenza leale tra i diversi Paesi produttori di tecnologie, nel pieno rispetto delle norme sul commercio internazionale» e facendo riferimento al Regolamento UE n. 182/2013 che giustamente vuole proteggere la produzione europea.


Leggi l'intero articolo: http://www.lastampa.it/2013/04/07/scienza/fotovoltaico-dazi-sui-pannelli-cinesi-i-produttori-italiani-temono-l-incertezza-normativa-cdsoa8fbG8IYq3rAbWxGmM/pagina.html


Giuseppe

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

10 consigli per produrre energia in campagna | Eco-Edilizia e Risparmio Energetico

10 consigli per produrre energia in campagna | Eco-Edilizia e Risparmio Energetico | Risparmio energetico. | Scoop.it
Da pochi anni, per la prima volta nella storia dell’umanità, il numero di esseri umani che vivono nelle aree urbane ha superato quello delle persone che vivono nelle aree rurali.

 

Questo ci deve far riflettere, poiché le città sono tendenzialmente al collasso, e davanti ad una crisi globale come quella in atto e non certo in fase discendente, c’è da chiedersi se questa concentrazione di esseri viventi in aree improduttive (riguardo a cibo ed energia) sia realmente un bene.

 

Le città consumano risorse e producono rifiuti in maniera esponenziale ed è forse il caso di pensare di “riruralizzare” le campagne che offrono ancora grandi vantaggi, se non altro in termini di autosufficienza.

Parlando di energia ecco 10 consigli per aiutarvi in questa scelta.

 

more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Progettare l'illuminazione delle città per risparmiare | Eco-Edilizia e Risparmio Energetico - Casaenergia.net

Progettare l'illuminazione delle città per risparmiare | Eco-Edilizia e Risparmio Energetico - Casaenergia.net | Risparmio energetico. | Scoop.it
Progettare l'illuminazione delle città per risparmiare Green Planner Magazine Per realizzare un progetto di illuminazione artificiale la conoscenza dell'illuminotecnica è molto importante anche se per realizzazioni di questo tipo entrano in gioco...
more...
No comment yet.
Scooped by Giuseppe La Rocca
Scoop.it!

Impianti fotovoltaici, risparmio energetico con UniQontrol

Impianti fotovoltaici, risparmio energetico con UniQontrol | Risparmio energetico. | Scoop.it
Fino al 7 aprile al Civita Center l'ingegner Vastaroli presenta il nuovo dispositivo di Mc Impianti (Impianti fotovoltaici, risparmio energetico con UniQontrol http://t.co/uBheOEacuP)...
Giuseppe La Rocca's insight:

 

Il responsabile del progetto UniQontrol, l'ingegner Gianluca Vastaroli, da oggi, e per tutta la settimana, sarà presente con un help desk all'interno del centro commerciale Civita Center di Civitanova Marche, per illustrare il progetto UniQontrol, l'innovativo sistema di controllo degli impianti fotovoltaici progettato da Mc Impianti, che ne permette di ottimizzare il rendimento fino a migliorarne le performance del 30%. Un'occasione da non perdere visto è fissata al 30 giugno 2013 la scadenza delle detrazioni fiscali del 55% per l'efficientamento energetico dell'edificio.
...

more...
No comment yet.