I nuovi mestieri del web 2.0
2 views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Enjoy e-learning
Scoop.it!

E-LEARNING.....

E-LEARNING..... | I nuovi mestieri del web 2.0 | Scoop.it

LA Novità delle e-learning sta principalmente nella possibilità di apprendere attraverso l uso delle nuove tecnologie nuovi saperi e conoscenze in maniera virtuale e non più tradizionale

 

Enjoy e-learning's insight:

Quali sono le caratteristiche principali dell'e-learning? Prima di tutto è dinamico e contiene "il contenuto giusto al momento giusto". E-learning è sinonimo di aggiornamento continuo e di specializzazione, approfondimento

L'e-learning opera in un contesto di immediatezza, facendo buon uso della tecnologia dal momento che sia il contenuto sia una figura di riferimento (il tutor o il docente) sono presenti contemporaneamente, mentre nella formazione tradizionale il momento di studio e il momento in cui si assiste alla lezione verbale spesso sono distinti e il materiale di riferimento viene letto e fatto proprio in seguito, specialmente nell'ambito universitario

Un'altra caratteristica fondamentale dell'e-learning è l'altissima possibilità di personalizzazione del servizio e l'approccio individuale centrato sulle esigenze del singolo. Come dice Masie, "non si tratta più di portare gli utenti verso la formazione, ma la formazione verso gli utenti". Ogni utente deve essere in grado di scegliere le attività che più sono utili ai suoi obiettivi personali all'interno di un menu di opportunità formative che è pertinente al suo background, al suo lavoro e alle sue prospettive di carriera nel momento in cui accede alla formazione.

Infine, l'e-learning offre "eventi formativi" in molte modalità permettendo ad ogni utente di scegliere quella a lui più adatta in base al proprio stile di apprendimento. L'atteggiamento di fondo è di libertà di scelta all'interno di un ambiente che offre svariate possibilità per apprendere gli stessi concetti. Sta all'utente scegliere: cambia totalmente la prospettiva dalla formazione tradizionale, in cui era il docente a stabilire il percorso da seguire. Nell'e-learning non vi sono percorsi obbligati, vi sono "consigli" e "suggerimenti" che si limitano a dare un'idea di ciò che è possibile fare, senza limitare i movimenti dell'utente

Quali sono gli aspetti dell'e-learning che lo rendono valido?

conoscenze specifiche in ambito scolastico e soprattutto universitario;
presuppone che l'utenza adulta cui si rivolge sia in grado di affrontare situazioni di problem-solving;
stimolo e motivazioni tra i collaboratori
propone test iniziali e finali che diano realmente un quadro del percorso da intraprendere, delle lacune da colmare e dei risultati raggiunti
stimola gli utenti a collaborare per fornirsi aiuto reciproco nella soluzione dei problemi proposti;
tiene traccia dei percorsi dell'utente e dei risultati ottenuti nei momenti di valutazione, oltre che del suo livello di soddisfazione in progress;
consente di creare percorsi personalizzati sulle esigenze e gli obiettivi specifici del singolo utente;
permette di avere accesso a link aggiornati di continuo ad articoli e siti interessanti per la comunità di riferimento;
offre una varietà di contenuti e di modalità di accesso ad essi che risponde ai diversi stili di apprendimento dell'utenza.

more...
No comment yet.
Scooped by Enjoy e-learning
Scoop.it!

Tutti i nuovi mestieri del web 2.0

Tutti i nuovi mestieri del web 2.0 | I nuovi mestieri del web 2.0 | Scoop.it
Le otto migliori chance occupazionali per chi lavora in Rete
Enjoy e-learning's insight:

Ma quali sono le nuove professioni che, secondo Xhaet, daranno le migliori chance occupazionali? Il libro ne elenca otto con più opzioni di impiegabilità: in azienda, in agenzie di consulenza, come free lance. In rapida ascesa è il «community manager», il portabandiera delle comunità digitali che, in azienda, è il filtro di prima linea con l’utenza, il mediatore della comunicazione del brand verso l’esterno e dell’utenza verso l’interno. Agisce nei forum, blog e microblog, social e professional network, community verticali, comunità aziendali e wiki. Sempre più richiesto è anche il «transmedia web editor», che crea e gestisce contenuti orientati al web e che, oltre a quella di web editor, sintetizza diverse professionalità, dal redattore online al blogger, dal gestore di contenuti di agenzia al citizen journalist che, come un reporter locale, condivide in tempo reale nella Rete ciò che accade intorno a lui.

more...
No comment yet.