ELIMOPRESS
1.2K views | +0 today
Follow
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

“Ammu”, il cannolo siciliano a Milano dall’idea di un catanese


Nasce a Milano, in Corso Magenta 12, Ammu, uno store temporaneo, dove fino al 31 Luglio sarà possibile gustare dei cannoli rigorosamente siciliani. L'ide
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

AetnaNet - Futur Lab costruiamo il futuro. La sussidiarietà alle radici della vita pubblica

AetnaNet - Futur Lab costruiamo il futuro. La sussidiarietà alle radici della vita pubblica | ELIMOPRESS | Scoop.it
Consorzio di Scuole in Rete della Sicilia
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

SI PREGA CONTATARE LA SEGRETTERIA ORGANIZZATIVA PER EVENTUALI INTERVENTI FUORI PROGRAMMA. 

SI PREGA CONTATARE LA SEGRETTERIA ORGANIZZATIVA PER EVENTUALI INTERVENTI FUORI PROGRAMMA.  | ELIMOPRESS | Scoop.it

more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

Bio, approvato il Piano strategico nazionale - De-gustare

Bio, approvato il Piano strategico nazionale - De-gustare | ELIMOPRESS | Scoop.it
Via libera al Piano dalla Conferenza Stato-Regioni: meno burocrazia, controlli più efficienti e più prodotti bio per le mense scolastiche
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

"Cous cous, piatto ecumenico di pace". La Mantia insieme ai detenuti di Opera per Natale

"Cous cous, piatto ecumenico di pace". La Mantia insieme ai detenuti di Opera per Natale | ELIMOPRESS | Scoop.it
Da Rebibbia ad Opera, le carceri aprono le porte al cibo d'autore "per un pranzo d’amore" dedicato a tanti detenuti e ai loro familiari. "Per me è un onore cucinare insieme a una brigata del tutto speciale, quella formata in loco con cuochi detenuti, non solo italiani: dopodomani ad Opera il pranzo natalizio sarà all'insegna della pace". A dirlo all'Adnkronos è lo chef Filippo La Mantia, che si accinge a vivere una nuova esperienza per Natale, questa volta nel carcere di Opera, dove il 23 dicembre attraverso il cibo cercherà di portare a centinaia di detenuti e detenute "un po' di aria familiare".
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

Convegno il 30 maggio a Palermo su Sicilia, arte, cibo, cultura e turismo

Convegno il 30 maggio a Palermo su Sicilia, arte, cibo, cultura e turismo | ELIMOPRESS | Scoop.it
Lunedì 30 maggio, alle 16 nei saloni dello Splendid Hotel La Torre di Mondello, si svolgerà il convegno “Sicilia: arte, cibo, cultura, turismo. Fare sistema per la crescita e lo sviluppo”, organizzato dall’Associazi
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

Ryanair, da ottobre offrirà anche ampia scelta di alloggi low cost

Ryanair, da ottobre offrirà anche ampia scelta di alloggi low cost | ELIMOPRESS | Scoop.it
Dal 1° ottobre Ryanair lancerà un servizio di alloggio a basso prezzo. Con
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

IMPORTANTE INIZIATIVA DI FUTURLAB

IMPORTANTE INIZIATIVA DI FUTURLAB | ELIMOPRESS | Scoop.it

more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

Giovedì a Trapani il varo dell'aliscafo più grande del mondo

Giovedì a Trapani il varo dell'aliscafo più grande del mondo | ELIMOPRESS | Scoop.it
E' stato realizzato dalla compagnia di trasporti marittimi Ustica Lines, il "Gianni M", l'aliscafo più grande del mondo, che verrà inaugurato
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

UN ANGOLO DI REALISMO NEL FANTASMAGORICO MONDO DEL TURISMO TRAPANESE E DELLE INFRASTRUTTURE DI MERCATO.

UN ANGOLO DI REALISMO NEL FANTASMAGORICO MONDO DEL TURISMO TRAPANESE E DELLE INFRASTRUTTURE DI MERCATO. | ELIMOPRESS | Scoop.it

Certo è che a “Turisti per cosa?” lo sviluppo turistico della Sicilia Occidentale ed il ruolo degli aeroporti” si affrontano in maniera realistica i temi che hanno per lungo tempo creato fantastiche relazioni equivocando spesso sul reale potenziale dell’attrazione turistica e entusiasmandosi della qualità contrattuale delle relazioni con la Compagnia Low Cost. Un riferimento va fatto al tanto voluto, desiderato, organizzato ed un certo senso fallito strumento di Co-marketing. L’obiettivo generale dei progetti di co-marketing è quello di sviluppare insieme con i partner, con maggiore efficacia e maggiore efficienza, un progetto di mercato finalizzato a comuni obiettivi commerciali. In estrema sintesi lo sviluppo di un progetto di co-marketing consente all’impresa di sviluppare alcune operazioni di mercato riducendone i costi e migliorandone i risultati grazie al contributo di un partner terzo. “La società di gestione dell’aeroporto è prima di tutto un’impresa – ha sottolineato Franco Giudice, Presidente e Amministratore Delegato di Airgest S.p.A – sicuramente con una forte valenza sociale sia per quanto riguarda il servizio reso agli abitanti del territorio che si debbono spostare, sia per i risvolti nei confronti dell’economia grazie al movimento dei turisti. Trattandosi, quindi, di un’impresa, la società di gestione di un aeroporto è soggetta alle leggi della domanda e dell’offerta, la possibilità di attrarre compagnie aeree è strettamente legata alla ricettività, alla disponibilità di posti letto e di servizi”. Ora credo che l’equivoco che si è verificato nel tempo è stato quello di avere delle posizioni di dipendenza in funzione del movimento destato in assenza di una offerta turistica forte e generalizzata. Basta pensare che il più alto numero di posti letto localizzato nell’area di Castelvetrano a sud e San Vito lo capo a nord. Questo dimostra che il territorio della Sicilia occidentale rimane una area di transito. Infatti non esiste una linea di interesse per le aree interne del territorio Trapanese, che comunque hanno un paesaggio interessante, ma anche qualche sorprendente valenza archeologica. Credo che un intervento interessante sia la possibilità offerta e suggerita dall’Onorevole Fazio per un azionariato diffuso di gestione aeroportuale a livello territoriale. Si tratta di una apertura del capitale sociale ai privati (modello public company) dove per una esperienza maturata in aeroporti secondari bisogna raccogliere almeno 3milioni di euro all'anno per sviluppare le linee e determinare accordi stabili con le compagnie aeree low cost che costano, anche molto, ma attraggono opportunità e turisti. Un modo che sembrerebbe il co-marketing, ma in realtà implica una uguaglianza contrattuale e di gestione. L’aeroporto per essere al centro dello sviluppo dell’area Trapanese deve approdare ad un sistema misto tra pubblico, privato e associazioni di categorie. Questo è un obiettivo fondamentale e prioritario. I piccoli aeroporti europei si sviluppano adeguatamente, nel 70 per cento dei casi, solo se compagnie aeree anche low cost, svolgono le funzioni di tour operator attraendo nei luoghi passeggeri e turisti, operando negli scali o vi basano gli aeromobili. Il ruolo di coordinatore territoriale fra il pubblico e privato è necessariamente del Distretto Turistico della Sicilia Occidentale che ha in atto un piano di promozione che si spera di poterne acquisire i dati anche per adeguare il marketing delle aziende turistiche grandi e piccole. Ricordiamo che il distretto turistico è un'unione di più imprese pubbliche e private che collaborano per perseguire un unico obiettivo comune: pubblicizzare e valorizzare il territorio nel quale si trova il distretto. All'interno di un distretto turistico si possono trovare comuni, alberghi o altre forme di alloggio, tour operator, agenzie di viaggi ed altre forme di imprese o aziende che operano nel settore turistico e che decidono di entrare in costante sinergia. Non basta l’auspicio di Paolo Salerno di “Trapani Welcome” in un impegno da parte del Distretto alla realizzazione di un importante e fondamentale centro d’informazioni utile a mettere in rete tutte le attrazioni del territorio, ma ha anche evidenziato la necessità di disporre di dati certi e precisi sui flussi turistici e sugli andamenti tendenziali affinché si possano meglio programmare e pianificare gli investimenti. Ci permettiamo di sottolineare gli obiettivi che il distretto si deve porre nelle sue azioni: incrementare il numero di turisti, destagionalizzare le presenze, aumentare la produttività delle imprese di settore e migliorare le competenze del capitale umano che vi lavora, innalzare la qualità dei servizi e integrarli tra loro. Quindi al fine di raggiungere gli obiettivi bisognerà porre l’attenzione allo sviluppo dei seguenti temi strategici: -Sviluppo di nuovi prodotti turistici, rimodulando quelli esistenti e inserendo proposte innovative; - Maggior attenzione al cliente/ospite; - Adeguamento dei processi di marketing e di commercializzazione all’evoluzione degli strumenti; - Definizione di un nuovo concetto di “qualità esperienziale” e sviluppo della cultura del dettaglio. Tutto passa attraverso la costruzione dei club di prodotto; la riconoscibilità del marchio e la costruzione di un network di valore turistico tra gli operatori del distretto. Si tratta di costruire una rete di relazioni socio-economiche tra i componenti del sistema turistico, regolate da accordi e orientate alla valorizzazione dell’intero territorio. Il tutto in salsa di Marketing come percezione anticipata dei bisogni del mercato, creando e valorizzando il proprio prodotto agli occhi dei potenziali clienti. Una strada, a mio parere, potrebbe essere la ricerca di una sinergia e di una integrazione con lo scalo di Palermo in quanto si configurerebbe la macro area della Sicilia Occidentale. Gli scali possono e devono cercare forme di più stretta collaborazione e integrazione, anche societaria, lavorare insieme nell'interesse comune. Come realizzare questo percorso? Intanto gettando le basi istituzionali per una collaborazione, e in questo senso la politica assolverebbe finalmente a una sua funzione di governo. Poi, scrivendo una agenda di priorità e di obiettivi condivisi: piani di sviluppo integrati, rapporto con le compagnie low cost, collegamento rapido tra i due scali (che ruolo potrebbe avere la ferrovia), investimenti promozionali, apertura ai capitali privati. Qualcuno dirà: è un libro dei sogni. Ma allora sarà meglio che ci spieghi come, quando e con quali soldi garantire lo sviluppo del traffico aereo. Su questo auspicio si è basato l’intervento del presidente di Confindustria Trapani, Gregory Bongiorno, che ha invitato la Regione a valorizzare le quote della società di gestione ed attivare gli attori pubblici e privati con concretezza di un’azione contrattuale per affinare le presenze low cost. Fosse la volta Bona? Franco Candiloro ELIMO NEWS TOURIST MAGAZINE
Carlo Alestra Fondeur's insight:
Share your insight
more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

(3) Rita Montanari - Rita Montanari ha condiviso la foto di Electrolux...

more...
No comment yet.
Scooped by Carlo Alestra Fondeur
Scoop.it!

Modica capitale del cioccolato per 4 giorni

Modica capitale del cioccolato per 4 giorni | ELIMOPRESS | Scoop.it
Previsti diversi laboratori, degustazioni guidate, attività didattiche e culturali che animeranno l’intero centro storico
more...
No comment yet.