Diventa editore d...
Follow
Find tag "thriller"
50.4K views | +31 today
Diventa editore di te stesso
Come scrivere, pubblicare, promuovere i tuoi libri e il tuo blog senza editore.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

LA RIVINCITA DEL SELF PUBLISHING: INTERVISTA A ROBERTO TARTAGLIA

LA RIVINCITA DEL SELF PUBLISHING: INTERVISTA A ROBERTO TARTAGLIA | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

Fonte: http://colpidiscena.blogspot.it/2013/10/la-rivincita-del-self-publishing.html

 

Prima di tutto, ringrazio lo sceneggiatore televisivo Alessio Billi per questa intervista. Sono davvero onorato di essere sul suo blog.

 

Rispondendo alle domande di Alessio, oltreché presentare il mio nuovo romanzo, ho certato di puntare l'attenzione sulle peculiarità del self publishing, sui vantaggi, sui migliori servizi italiani, ma anche sui problemi che porta con sé questo nuovo modo di intendere l'editoria.

 

Si tratta di problemi legati, per lo più, a questioni culturali e infrastrutturali tipiche del nostro Paese. Troppa analfabetizzazione informatica, una scarsa copertura territoriale con banda larga e una mancata propensione alla "sperimentazione del nuovo".

 

Questi sono i problemi che ho voluto evidenziare e che, a differenza di quanto accade negli Stati Uniti, in Inghilterra e in altri Paesi, in Italia non vengono superati e, anzi, bloccano lo sviluppo del self publishing e dell'eBook.

 

Ed è un peccato, perché, questi impedimenti, oltreché lasciarci sempre un passo indietro al resto del mondo, ci precludono l'utilizzo di tecnologie economiche e facilmente fruibili che darebbero una spinta importante allo sviluppo culturale del nostro Paese.

more...
No comment yet.
Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

A tu per tu con Roberto Tartaglia, a cura di Gianluca Tinfena. Puntata del 02-02-2013.mp4

ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

Questa è la registrazione della mia intervista a Radio Nostalgia, in cui parlo della Sindrome di Tourette, del mio nuovo romanzo e delle opportunità offerte dal self publishing.

 

Guarda il video su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=tr2hzA16FTM&feature=youtu.be&a

more...
ROBERTO P. TARTAGLIA's curator insight, February 7, 2013 3:27 AM

Questa è la registrazione della mia intervista a Radio Nostalgia, in cui parlo della Sindrome di Tourette, del mio nuovo romanzo e delle opportunità offerte dal self publishing.

 

Guarda il video su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=tr2hzA16FTM&feature=youtu.be&a

Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

Come nasce “Lo Scacciapensieri”? Cos’è la Sindrome di Tourette?

Come nasce “Lo Scacciapensieri”? Cos’è la Sindrome di Tourette? | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

Per raccontarti come nasce “Lo Scacciapensieri”, il mio secondo romanzo, devo porti una domanda molto particolare: sai cos’è la Sindrome di Tourette?

 

Che tu lo sappia o no, te lo dico io. La Tourette è una sindrome di origine neurologica, definita rara e incurabile. Una sindrome che farcisce la vita dei tourettici con tic (fisici, vocali e facciali),disturbi ossessivo-compulsivi,iperattività, carenza di attenzione, e mille altri sintomi.

 

In pratica i tourettici non stanno mai fermi, sono simpaticamente irriverenti, talvolta provocatori, fissati con l’ordine e la pulizia, introspettivi, lunatici e molto altro ancora, ma sono anche dei sognatori, dei creativi, persone fuori dagli schemi.

 

Insomma, la Tourette, da un lato “tortura” i tourettici con sintomi che non danno pace, dall’altro, però, regala un quoziente intellettivo, una sensibilità e unacreatività nettamente al di sopra della norma.

 

Da fuori, tuttavia, se non si riescono a controllare i sintomi più disturbanti, si può dare l’impressione di essere pazzi, schizzati, addirittura cocainomani, per via dell’iperattività. Ed è proprio per questo che ho voluto scrivere questo romanzo.

 

Nel libro questi sintomi e questi doni della Tourette sono presenti quasi tutti. Eil lettore si ritrova a fare un viaggio nella mente dei protagonisti, nei labirinti più profondi dell’animo umano, per arrivare a scoprire la parte più vera del proprio essere.

 

Ho voluto scrivere una storia avvincente, carica di mistero e di enigmi da risolvere, dove i ruoli dei protagonisti si mescolano e dove la verità resta nascosta sino alla fine, ma anche una storia che facesse riflettere. Sia i tourettici che tutti gli altri.

 

 

Leggi tutto: http://www.robertotartaglia.com/come-nasce-lo-scacciapensieri-cose-la-sindrome-di-tourette/

 

 

 

cura di ROBERTO P. TARTAGLIA: giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale dove trovare i suoi libri e i suoi videopost è http://www.robertotartaglia.com.

more...
ROBERTO P. TARTAGLIA's curator insight, February 1, 2013 6:10 AM

Per raccontarti come nasce “Lo Scacciapensieri”, il mio secondo romanzo, devo porti una domanda molto particolare: sai cos’è la Sindrome di Tourette?

 

Che tu lo sappia o no, te lo dico io. La Tourette è una sindrome di origine neurologica, definita rara e incurabile. Una sindrome che farcisce la vita dei tourettici con tic (fisici, vocali e facciali),disturbi ossessivo-compulsivi,iperattività, carenza di attenzione, e mille altri sintomi.

 

In pratica i tourettici non stanno mai fermi, sono simpaticamente irriverenti, talvolta provocatori, fissati con l’ordine e la pulizia, introspettivi, lunatici e molto altro ancora, ma sono anche dei sognatori, dei creativi, persone fuori dagli schemi.

 

Insomma, la Tourette, da un lato “tortura” i tourettici con sintomi che non danno pace, dall’altro, però, regala un quoziente intellettivo, una sensibilità e unacreatività nettamente al di sopra della norma.

 

Da fuori, tuttavia, se non si riescono a controllare i sintomi più disturbanti, si può dare l’impressione di essere pazzi, schizzati, addirittura cocainomani, per via dell’iperattività. Ed è proprio per questo che ho voluto scrivere questo romanzo.

 

Nel libro questi sintomi e questi doni della Tourette sono presenti quasi tutti. Eil lettore si ritrova a fare un viaggio nella mente dei protagonisti, nei labirinti più profondi dell’animo umano, per arrivare a scoprire la parte più vera del proprio essere.

 

Ho voluto scrivere una storia avvincente, carica di mistero e di enigmi da risolvere, dove i ruoli dei protagonisti si mescolano e dove la verità resta nascosta sino alla fine, ma anche una storia che facesse riflettere. Sia i tourettici che tutti gli altri.

 

 

Leggi tutto: http://www.robertotartaglia.com/come-nasce-lo-scacciapensieri-cose-la-sindrome-di-tourette/

 

 

 

cura di ROBERTO P. TARTAGLIA: giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale dove trovare i suoi libri e i suoi videopost è http://www.robertotartaglia.com.

 
Rescooped by ROBERTO P. TARTAGLIA from Scrivere e leggere thriller psicologici
Scoop.it!

Su Bookolico, "Lo Scacciapensieri", con dedica e autografo, a soli 0,99 centesimi

Su Bookolico, "Lo Scacciapensieri", con dedica e autografo, a soli 0,99 centesimi | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

Solo su Bookoliko, l'ebook de "Lo Scacciapensieri", con dedica e autografo, a soli 0,99 centesimi di euro! Un'offerta limitata nel tempo!

 

Ecco, di seguito, la trama dell'unico romanzo, ad oggi in circolazione, che rende noti misteri della mente umana pressoché sconosciuti.

 

 

TRAMA

Febo Fermi è un ragazzo complicato e dai comportamenti strani. Proprietario di una vita che sta per essere sconvolta. Per sempre. Quando decide di sottoporsi a una seduta di ipnosi, infatti, commette l’errore più grande della sua vita. Da quel momento, oscuri omicidi, silenziosi doppi giochi e amari segreti del passato che riemergono prepotentemente, lo trasformano, da un giorno all’altro, in un mostro da prima pagina. Senza che lui ricordi nulla di ciò che accade. In un’affascinante Italia di provincia stretta nella morsa del freddo e bagnata dalla pioggia di novembre, Febo si ritrova a chiedersi chi sia davvero. Si ritrova a fare i conti con il suo passato, con la sua vera identità e con una corsa contro il tempo, dove ogni giorno che passa vuol dire un nuovo omicidio sulla coscienza. “Lo Scacciapensieri” non è solo un romanzo carico di mistero, è un viaggio mozzafiato all’interno della mente umana. Un viaggio nella mente dei protagonisti, ma anche un viaggio che farai nella tua. Un viaggio il cui senso verrà compreso solo alla fine.

 

 

Acquista il romanzo: http://www.bookolico.com/Publications/get/66

 

 

cura di ROBERTO P. TARTAGLIA: giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale dove trovare i suoi libri e i suoi videopost è http://www.robertotartaglia.com.

more...
ROBERTO P. TARTAGLIA's curator insight, February 15, 2013 3:27 AM

Solo su Bookoliko, l'ebook de "Lo Scacciapensieri", con dedica e autografo, a soli 0,99 centesimi di euro! Un'offerta limitata nel tempo!

 

Ecco, di seguito, la trama dell'unico romanzo, ad oggi in circolazione, che rende noti misteri della mente umana pressoché sconosciuti.

 

 

TRAMA

Febo Fermi è un ragazzo complicato e dai comportamenti strani. Proprietario di una vita che sta per essere sconvolta. Per sempre. Quando decide di sottoporsi a una seduta di ipnosi, infatti, commette l’errore più grande della sua vita. Da quel momento, oscuri omicidi, silenziosi doppi giochi e amari segreti del passato che riemergono prepotentemente, lo trasformano, da un giorno all’altro, in un mostro da prima pagina. Senza che lui ricordi nulla di ciò che accade. In un’affascinante Italia di provincia stretta nella morsa del freddo e bagnata dalla pioggia di novembre, Febo si ritrova a chiedersi chi sia davvero. Si ritrova a fare i conti con il suo passato, con la sua vera identità e con una corsa contro il tempo, dove ogni giorno che passa vuol dire un nuovo omicidio sulla coscienza. “Lo Scacciapensieri” non è solo un romanzo carico di mistero, è un viaggio mozzafiato all’interno della mente umana. Un viaggio nella mente dei protagonisti, ma anche un viaggio che farai nella tua. Un viaggio il cui senso verrà compreso solo alla fine.

 

 

Acquista il romanzo: http://www.bookolico.com/Publications/get/66

 

 

cura di ROBERTO P. TARTAGLIA: giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale dove trovare i suoi libri e i suoi videopost è http://www.robertotartaglia.com.

Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

Capitolo due - La stesura del primo romanzo

Capitolo due - La stesura del primo romanzo | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

La passione per la scrittura non si è mai affievolita, in me. E non ci sono stati momenti duri che tenessero. Mi sono ridotto a lavorare o studiare di notte, pur di scrivere. Ma sono sempre andato avanti per la mia strada.

 

Nonostante i primi periodi post-scolastici abbia fatto qualsiasi tipo di lavoro, dal programmatore informatico al sistemista, dall’insegnante di informatica al piano bar, dal contadino all’interprete, non ho mai detto “non ho tempo per scrivere, oggi”.

 

Nonostante venga da una famiglia che ricca non lo è mai stata, non ho mai disdegnato di reinvestire i pochi soldi che guadagnavo in corsi di formazione e in libri. Rinunciando, spesso, anche alle uscite con gli amici e alle vacanze.

 

La scrittura, più che una passione potrei definirla un’esigenza. Ecco, scrivere è, per me, un’esigenza. Anche perché, se così non fosse, non avrei mai scritto Casus belli, il mio primo romanzo.

 

Sì, perché è stata davvero dura. L’ho scritto e cancellato un’infinità di volte. Un paio di volte l’ho scritto per intero e poi ho ricominciato da capo.

 

E sto parlando di circa 300 pagine “buttate al vento” per ciascuno dei due tentativi. Gli altri “scarti” erano pochi capitoli, nulla a confronto. Anche se, sommandoli, erano una montagna di pagine, comunque.

 

Continuavo a non piacermi. Continuava a non piacermi il mio stile di scrittura. Era poco originale, sembrava copiato. E non mi piaceva la trama: troppo banale.

 

Così, tra corsi di scrittura, studi personali e tentativi vari, pian piano, nel giro di un anno, riuscii a trovare ciò che volevo.

 

 

Leggi tutto: http://blog.bookolico.com/2013/02/04/capitolo-due-la-stesura-del-primo-romanzo/

 

 

cura di ROBERTO P. TARTAGLIA: giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale dove trovare i suoi libri e i suoi videopost è http://www.robertotartaglia.com.

more...
No comment yet.