Diventa editore d...
Follow
Find tag "giallo"
55.3K views | +4 today
Diventa editore di te stesso
Come scrivere, pubblicare, promuovere i tuoi libri e il tuo blog senza editore.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

A tu per tu con Roberto Tartaglia, a cura di Gianluca Tinfena. Puntata del 02-02-2013.mp4

ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

Questa è la registrazione della mia intervista a Radio Nostalgia, in cui parlo della Sindrome di Tourette, del mio nuovo romanzo e delle opportunità offerte dal self publishing.

 

Guarda il video su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=tr2hzA16FTM&feature=youtu.be&a

more...
ROBERTO P. TARTAGLIA's curator insight, February 7, 2013 3:27 AM

Questa è la registrazione della mia intervista a Radio Nostalgia, in cui parlo della Sindrome di Tourette, del mio nuovo romanzo e delle opportunità offerte dal self publishing.

 

Guarda il video su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=tr2hzA16FTM&feature=youtu.be&a

Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

Capitolo due - La stesura del primo romanzo

Capitolo due - La stesura del primo romanzo | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

La passione per la scrittura non si è mai affievolita, in me. E non ci sono stati momenti duri che tenessero. Mi sono ridotto a lavorare o studiare di notte, pur di scrivere. Ma sono sempre andato avanti per la mia strada.

 

Nonostante i primi periodi post-scolastici abbia fatto qualsiasi tipo di lavoro, dal programmatore informatico al sistemista, dall’insegnante di informatica al piano bar, dal contadino all’interprete, non ho mai detto “non ho tempo per scrivere, oggi”.

 

Nonostante venga da una famiglia che ricca non lo è mai stata, non ho mai disdegnato di reinvestire i pochi soldi che guadagnavo in corsi di formazione e in libri. Rinunciando, spesso, anche alle uscite con gli amici e alle vacanze.

 

La scrittura, più che una passione potrei definirla un’esigenza. Ecco, scrivere è, per me, un’esigenza. Anche perché, se così non fosse, non avrei mai scritto Casus belli, il mio primo romanzo.

 

Sì, perché è stata davvero dura. L’ho scritto e cancellato un’infinità di volte. Un paio di volte l’ho scritto per intero e poi ho ricominciato da capo.

 

E sto parlando di circa 300 pagine “buttate al vento” per ciascuno dei due tentativi. Gli altri “scarti” erano pochi capitoli, nulla a confronto. Anche se, sommandoli, erano una montagna di pagine, comunque.

 

Continuavo a non piacermi. Continuava a non piacermi il mio stile di scrittura. Era poco originale, sembrava copiato. E non mi piaceva la trama: troppo banale.

 

Così, tra corsi di scrittura, studi personali e tentativi vari, pian piano, nel giro di un anno, riuscii a trovare ciò che volevo.

 

 

Leggi tutto: http://blog.bookolico.com/2013/02/04/capitolo-due-la-stesura-del-primo-romanzo/

 

 

cura di ROBERTO P. TARTAGLIA: giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale dove trovare i suoi libri e i suoi videopost è http://www.robertotartaglia.com.

more...
No comment yet.