Diventa editore di te stesso
59.8K views | +6 today
Follow
Diventa editore di te stesso
Come scrivere, pubblicare, promuovere i tuoi libri e il tuo blog senza editore.
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

Self publishing e autopromozione: come usare Slideshare e Scribd per vendere libri

Self publishing e autopromozione: come usare Slideshare e Scribd per vendere libri | Diventa editore di te stesso | Scoop.it
ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

Molti pensano che i soli strumenti, in Rete, per farsi conoscere e promuovere la propria immagine siano i social network come Facebook o Twitter. E questo è un grave errore.

 

La Rete è piena di risorse che ognuno può utilizzare a proprio favore, anche gli scrittori indipendenti. Due di queste te le presento oggi: sto parlando di Slideshare e Scribd.

 

Per chi non li conoscesse, il primo è un sito sul quale, registrandosi gratuitamente, si possono pubblicare le proprie slide, le proprie presentazioni (in Power Point, ad esempio). Il secondo, invece, è un luogo di condivisione virtuale in cui gli iscritti possono condividere propri documenti di testo.

 

Parliamo di siti con cifre importanti: Slideshare ha oltre 29 milioni di utenti mensili con più di 9 milioni di documenti caricati, ad oggi, mentre per Scribd parliamo di circa 50 milioni utenti mensili e più di 50mila documenti caricati ogni giorno.

 

Immagini che potenziale bacino di lettori ci sia dietro questi servizi?

 

I vantaggi di promuovere propri contenuti di valore gartuti su tali siti sono diversi.

 

 

Leggi tutto: http://blogs.youcanprint.it/come-usare-slideshare-e-scribd-per-vendere-libri

more...
francesco guglielmin's comment, June 28, 2013 1:12 PM
papyruseditor + scribd + slideshare = un'accoppiata vincente ! Anche se per esser il top per l'importo rss da blog ci manca un servizio come bloxp !
ROBERTO P. TARTAGLIA's comment, June 30, 2013 3:46 AM
Sì, BloXP sarebbe un'ottima soluzione per esportare il proprio blog in PDF e creare contenuti di valore da postare su Scribd.
Luca.Sempre's comment, June 30, 2013 1:19 PM
In effetti non conoscevo papyruseditor. Lo proverò (grazie). Per il resto concordo su l'utilità di BloXP ;-)
Scooped by ROBERTO P. TARTAGLIA
Scoop.it!

Scribd.com e Issuu.com, ovvero il modo migliore di condividere i tuoi PDF

Scribd.com e Issuu.com, ovvero il modo migliore di condividere i tuoi PDF | Diventa editore di te stesso | Scoop.it

Scribd.com e Issuu.com sono due piattaforme ideate per caricare su Internet file di diverso formato, PDF inclusi. Insomma, se cercate un sito Internet dove mettere a disposizione di tutti i vostri testi, questi fanno al caso vostro.

 

Rispetto alle dirette concorrenti presentano infatti numerosi vantaggi. Innanzitutto i loro servizi sonogratuiti - è sufficiente iscriversi per poter trasferire i propri testi che risulteranno così visibili a ogni utente. Inoltre, non c'è una data di scadenza come capita su altri portali dove i file sono scaricabili per un periodo breve (di solito 45 o 60 giorni).

 

Unica "pecca": su Scribd, per poter salvare sul proprio PC un file di un altro utente, è necessario essere iscritti al portale - ma l'operazione ruba pochi minuti.

 

Qualcuno potrà domandare: perché caricare su Internet un PDF quando posso benissimo copiare il testo sulle pagine del mio sito o del mio blog, senza tante complicazioni?

 

Perché le opere (siano esse brevi racconti, poesie o articoli giornalistici) devono essere scaricabili da Internet, e non semplicemente leggibili o disponibili.

 

 

Leggi tutto: http://penneindipendenti.blogspot.it/2012/12/scribdcom-e-issuucom-ovvero-il-modo.html

ROBERTO P. TARTAGLIA's insight:

Giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale dove trovare i suoi libri e i suoi videopost è http://www.robertotartaglia.com.

more...
Robin Good's comment, January 2, 2013 6:11 AM
Roberto: il tuo bio non dovrebbe stare nella sezione "Insight" visto che non condividi alcun tuo pensiero al suo interno.

Io ti suggerisco di mettere la tua intro-commento all'articolo nella sezione "Insight", e di lasciare vuota la sezione precedente. Poi, alla fine della news, metti il tuo mini-bio.

;-)
ROBERTO P. TARTAGLIA's comment, January 2, 2013 6:36 AM
Grazie mille, Robin. In effetti, ero un po' insicuro su questo punto. Sei sempre il nostro angelo custode!