Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
4.1K views | +0 today
Follow
 
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
onto Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
Scoop.it!

DISTURBO D'ANSIA GENERALIZZATA (GAD): SINTOMI, CAUSE, CURE DEL DISTURBO

DISTURBO D'ANSIA GENERALIZZATA (GAD): SINTOMI, CAUSE, CURE DEL DISTURBO | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Le persone con disturbo d'ansia generalizzata sono caratterizzate, spesso senza un motivo specifico o conosciuto, da ansia, nervosismo, irascibilità, irrequietezza persistenti e costanti che alterano il funzionamento cognitivo, sociale e lavorativo del soggetto in questione. Questo disturbo si presenta come una condizione che coniuga sia i sopracitati sintomi ed i seguenti sintomi psicofisici: alterazione del sonno, difficoltà di concentrazione, vuoti di memoria, agitazione con palpitazioni e tachicardia, dolore al torace, mal di testa, difficoltà nella respirazione, sensazione di confusione.

 

Cause

Così come per i disturbi d'ansia in generale, sono state ipotizzate diverse cause alla base del disturbo d'ansia generalizzata tra cui: ereditarietà del disturbo, situazioni familiari non supportive, traumi, malattie pregresse, stress.

 

Cosa fare

Per il trattamento del disturbo d'ansia generalizzata vengono impiegate rispettivamente la terapia farmacologica e la psicoterapia. E' consigliabile intraprendere un percorso che integri entrambe le possibilità in quanto la terapia farmacologica agisce sui sintomi placandoli e la psicoterapia, oltre a lavorare sui sintomi, aiuta il soggetto a sentirsi supportato, a modificare le proprie idee e percezioni disfunzionali, a migliorare le strategie di fronteggiamento dell'ansia e a lavorare sulle cause che l'hanno generata.

 

A cura di:
www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
News e aggiornamenti per la cura dei disturbi d'ansia. Psicologia e Psicoterapia dell'Ansia a Milano e Online. www.psicoterapeuta-a-milano.it
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Attacchi di panico e caldo: ecco l'effetto (pericoloso) che fa al nostro cervello - NeuroNews24.it

Attacchi di panico e caldo: ecco l'effetto (pericoloso) che fa al nostro cervello - NeuroNews24.it | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Durante la stagione calda gli attacchi di panico possono presentarsi con maggiore frequenza, complici le alte temperature e il clima afoso: ecco l’effetto pericoloso che il caldo produce sul nostro cervello.

 

Fonte: NeuroNews24.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La dipendenza da Internet

La dipendenza da Internet | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Diversi sono i tipi di dipendenza legati ad un uso patologico di internet, che si possono presentare in genere in persone instabili da un punto di vista emotivo, con disturbi dell'umore o con tendenza all'ossessività e alla compulsività.

Si riscontrano l'intrattenersi per larga parte del giorno attraverso mail, social network, chat lines, giochi effettuati online, visitazione di siti porno e pratiche di sesso virtuale, ricerche condotte per produrre il massimo aggiornamento.

 

Talvolta si fa un uso eccessivo di internet per superare alcune difficoltà comunicative ma non ci si rende conto che lo stesso porta con sè delle potenzialità psicopatologiche come il senso di onnipotenza, il senso di riuscire a controllare il tempo e lo spazio, fino ad arrivare ad un cambiamento della propria identità e personalità.

 

La dipendenza da internet e gli aspetti patologici che ne derivano si strutturano in modo graduale. Nella prima fase si manifesta un'attenzione ossessiva verso la rete, che porta all'attuazione di comportamenti quali ad esempio il controllo ripetuto della posta all'interno della stessa giornata o prolungati periodi di chat. Nella fase successiva il tempo dedicato ad internet aumenta producendo una sensazione di malessere e di agitazione quando non si è online ed, infine, nella terza fase si sviluppa un'alterazione del funzionamento delle diverse aree di vita quali il lavoro, la scuola ed il rapporto con gli altri.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta.a.milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Stress: può causare il cancro? 

Non vi sono studi che dimostrino il ruolo causale dello stress nella generazione del cancro, mentre uno studio australiano, condotto su alcuni topi, ha mostrato che lo stress incide sul sistema linfatico del campione colpito da tumore, favorendo una maggiore velocità di diffusione delle cellule metastatiche.

E' più noto, invece, l'effetto che lo stress ha sulla produzione di comportamenti quali ad esempio il fumo di sigarette, l'assunzione maggiorata di alcolici, gli eccessi alimentari, che si associano al rischio di cancro.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

PTSD. La telemedicina efficace come la terapia in clinica 

PTSD. La telemedicina efficace come la terapia in clinica  | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Chi è colpito da disturbo post-traumatico da stress e ha difficoltà a sottoporsi a sedute terapeutiche di persona trova nelle telemedicina.

 

I ricercatori hanno confrontato gli effetti delle terapie su veterani americani in videoconferenza a domicilio con quelli delle stesse terapie somministrate nelle cliniche dei Veterans Affairs degli Stati Uniti, non riscontrando differenze nell’efficacia.

 

I migliori trattamenti per i disturbi post-traumatici da stress possono essere somministrati direttamente a casa, senza perdere l’efficacia della terapia, piuttosto che in clinica – ha detto Ron Acierno, ricercatore psicologo al Ralph H. Johnson VA Medical Center di Charleston in South Carolina e autore dello studio pubblicato online su Behaviour Research and Therapy.

 

A cura del dott Federico Baranzini

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La comunicazione assertiva

La comunicazione assertiva | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

E' sempre più comune, soprattutto negli ultimi anni, l'utilizzo del termine assertività. Ma a cosa si fa riferimento con questo termine?

L'assertività viene considerata uno stile comunicativo che si posiziona al centro di un continuum che va dalla passività all'aggressività. Essere assertivi significa essere capaci di comunicare i propri pensieri, le proprie idee, i propri stati d'animo e sentimenti rispettando se stessi e la persona che si ha davanti, senza prevaricare nè essere prevaricati.

 

Una persona assertiva comunica il proprio punto di vista muovendo eventuali critiche in modo costruttivo. L'assertività, intesa come stile comunicativo efficace e come comportamento sociale, comporta, oltre ad un miglioramento della comunicazione, anche un abbassamento dell'ansia, soprattutto da prestazione, in situazioni particolarmente stressanti dove la comunicazione gioca un ruolo importante.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Sindrome da burnout: cause e sintomi dell’esaurimento da lavoro 

Sindrome da burnout: cause e sintomi dell’esaurimento da lavoro  | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Il burnout rappresenta una forma di esaurimento professionale le cui cause risiedono nello stress percepito, nell'eccessiva dipendenza dal lavoro, nello svolgimento di un lavoro monotono che non stimoli il soggetto, nell'incertezza dovuta ai contratti che non danno sicurezza, in una inadeguata comunicazione con i colleghi e con il datore di lavoro e in un sovraccarico di lavoro. In particolare, per quanto riguarda il sovraccarico di lavoro, l'Università di Saragozza, attraverso diversi studi condotti, ha dimostrato che il burnout si manifesta nel momento in cui il soggetto è sottoposto ad un lavoro che richiede più di 40 ore settimanali.

 

Tra i sintomi che caratterizzano questa sindrome si riscontrano: sensazione di stress, affaticamento, ansia, irritabilità, demotivazione, difficoltà di concentrazione, mal di testa, mal di schiena, problemi intestinali, insoddisfazione.

E' importante ricreare un contesto ambientale e lavorativo che permetta al soggetto di svolgere serenamente il proprio lavoro e che permetta una comunicazione più efficace. Qualora si reputi necessario, sarebbe opportuno rivolgersi ad uno specialista.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Psicologi: “il terremoto e gli attacchi di panico”

Psicologi: “il terremoto e gli attacchi di panico” | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Sono in particolar modo i 40-45enni – avverte il presidente dell’Eurodap (Associazione europea disturbi da Attacchi di panico) – a rischiare che questa sensazione di allarme costante si trasformi in attacchi di panico, perché hanno il peso delle responsabilità familiari, quindi casa, figli spesso piccoli, genitori anziani. Tuttavia chiunque può sviluppare crisi d’ansia che possono degenerare”.

 

Incapaci di ragionare a lungo termine perché con la testa ossessionata solo da un unico pensiero: il terremoto. Così si sentono tutte le persone che da fine agosto non hanno mai smesso di sentire la terra tremare. “Il terremoto cristallizza la capacità di pensare”

 

A cura del dott Federico Baranzini

Psicoterapeuta e Psichiatra a Milano

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Intelligenza emotiva, la nuova educazione in aiuto di bambini e giovani

Intelligenza emotiva, la nuova educazione in aiuto di bambini e giovani | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per intelligenza emotiva si intende la capacità di riconoscere e gestire le emozioni.

Nel proprio libro, S. David fa riferimento ad alcune ricerche i cui dati rimandano all'idea per cui la cosiddetta intelligenza emotiva e il suo sviluppo sono associati ad un livello di autostima maggiore e a notevoli capacità di affrontare le situazioni che generano stress, mentre altre ricerche rimandano all'idea per cui se vi è assenza di intelligenza emotiva, essa può essere talvolta associata a depressione e ansia.

 

Lo sviluppo dell'intelligenza emotiva non deve essere intaccato dai genitori i quali sono pronti a soccorrere il proprio figlio e a minimizzare sia l'emozione di base provata che il problema che genera l'emozione.

 

Secondo S. David è importante non rimandare il seguente messaggio ai bambini:"Non essere triste, non essere arrabbiato, non essere geloso, non essere egoista" Di contro, bisogna dare un valore alle emozioni che il bambino prova e comprendere che possiede un personale mondo emotivo. Inoltre, bisognerebbe cogliere le espressioni relative alle emozioni negative e non censurarle; bisognerebbe aiutare i bambini a riconoscere e ad etichettare le emozioni ed infine bisognerebbe normalizzare il passaggio all'interno di un'emozione negativa, insegnandogli a "guardare andare via la cattiva emozione".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Gli psicologi: "La dipendenza dal web è spia di altri problemi mentali"

Gli psicologi: "La dipendenza dal web è spia di altri problemi mentali" | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per quanto ancora vi siano delle domande a cui bisogna dare una risposta, ad esempio in riferimento alla relazione che c'è tra la dipendenza da internet e le psicosi o se una provoca l'altra o viceversa, è stato condotto uno studio alla McMaster University in Canada, per valutare il fenomeno della dipendenza dal web ed il rischio di sviluppare problemi mentali.

 

Sono stati presi in considerazione 254 studenti universitari ai quali sono stati somministrati alcuni test che indagavano la dipendenza da internet. Di questi, 107 sono risultati utilizzatori problematici di internet e sono stati sottoposti ad altri test per la rilevazione di alcune patologie come l'ansia, la depressione e il disturbo di attenzione e iperattività, risultando più a rischio nello sviluppo di una di queste problematiche.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Evitamento: definizione e caratteristiche, trattamento in psicoterapia

Evitamento: definizione e caratteristiche, trattamento in psicoterapia | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

L'evitamento è una strategia comportamentale messa in atto da una persona con l'obiettivo di sottrarsi a situazioni, persone, eventi o anche stati interni come pensieri che teme, ovvero situazioni che suscitano emozioni considerate negative per chi le sperimenta.

 

L'evitamento di per sè non è un processo negativo poichè permette di allontanarsi  e di non predisporsi al contatto con un pericolo o una minaccia, ma lo diventa nel momento in cui limita il funzionamento della persona nonchè la sua capacità esplorativa.

 

L'evitamento è un meccanismo tipico dei disturbi d'ansia ed in particolar modo delle fobie.

L'efficacia di questo meccanismo è temporanea e di contro, rinforza la necessità di continuare ad evitare aumentando l'idea che è l'unica cosa che si può fare quando ci si trova di fronte a situazioni temute. Questo meccanismo aumenta anche la probabilità che in futuro altre circostanze simili possano diventare oggetto di evitamento.

 

In psicoterapia, il fronteggiamento della situazione temuta e l'estinzione di questa modalità comportamentale quale l'evitamento, vengono affrontati attraverso delle tecniche di esposizione graduale, le quali permettono al soggetto di entrare in contatto con la sintomatologia ansiosa in modo progressivo.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Fuori da me. Superare il disturbo di depersonalizzazione - Libro

Fuori da me. Superare il disturbo di depersonalizzazione - Libro | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it
Con una esposizione chiara e dettagliata, il libro espone una spiegazione dettagliata sul disturbo di depersonalizzazione, offrendo proposte terapeutiche. 

 

Questo testo affronta in maniera chiara una delle condizioni cliniche che causano elevata sofferenza mentale, spesso non diagnosticata perché ritenuta da molti professionisti della salute mentale troppo rara da incontrare o ritenendola secondaria rispetto ad altri disturbi: il Disturbo di Depersonalizzazione (DPD, Depersonalization Disorder), che rientra in una delle tante problematiche psicologiche non appartenenti ad una categoria specifica.

A cura del dott Federico Baranzini

www.psichiatra-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Attacchi di panico: secondo uno studio, chi ne soffre non ama la luce intensa - NeuroNews24.it

Attacchi di panico: secondo uno studio, chi ne soffre non ama la luce intensa - NeuroNews24.it | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Secondo uno studio tutto italiano, chi soffre di attacchi di panico e ansia in modo cronico o frequente, denota una particolare avversione per la luce intensa.

 

Il disturbo relativo agli attacchi di panico è caratterizzato da sintomi molto intensi che vanno dalla tachicardia, alle vertigini fino a sviluppare una vera e propria paura di morire. I due principali fattori che influenzano l’insorgenza di panico e ansia sono quello psicologico e biologico.

 

Uno studio italiano, però, ha evidenziato una particolare correlazione con un altro disturbo o fastidio nei soggetti affetti da ansia e attacchi di panico.

 

A cura del dott Federico Baranzini

Cura degli Attacchi di Panico 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Nel Dna resta il «ricordo» dello stress

Nel Dna resta il «ricordo» dello stress | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

E' stato recentemente pubblicato , sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, uno studio condotto da E. Battaglioli e F. Rusconi, ricercatori dell'Università Statale di Milano.

Essi hanno studiato il ruolo di un enzima, LSD1, nello sviluppo di malattie neuropsichiatriche come ad esempio ansia e depressione, scoprendo che, in seguito ad un forte stress, la memoria del Dna può provocare un comportamento ansioso.

 

Per i ricercatori: "LSD1 è in grado di convertire l'effetto di stimoli stressanti in un comportamento ansioso. In questo lavoro si dimostra che LSD1 è in grado di mediare la risposta a uno stress psicosociale modificando l'espressione di geni che modulano la capacità di un singolo neurone di interagire con altri neuroni".

 

Questa scoperta getta le basi per la formulazione di nuovi studi relativi a nuovi farmaci capaci di inibire LSD1 in modo da contrastare gli effetti negativi dello stress sull'insorgenza di malattie neuropsichiatriche.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicoaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia: per ridurla meglio una camminata che un vigoroso esercizio atletico

Ansia: per ridurla meglio una camminata che un vigoroso esercizio atletico | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Secondo un piccolo studio randomizzato, per placare l’ansia è meglio camminare che svolgere vigorosi esercizi atletici.”Camminare, effettuare un interval training ad alta intensità e fare un continuo esercizio aerobico, producono effetti positivi su molti fattori che regolano l’umore”, ha affermato la Dott.ssa Wendy Suzuki della New York University. I risultati sono stati presentati lo scorso 16 novembre durante il meeting annuale della Society for Neuroscience di San Diego, California.

 

A cura del dott Federico Baranzini

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Come affrontare il rientro alla normalità dopo le feste natalizie

Come affrontare il rientro alla normalità dopo le feste natalizie | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Il rientro dalle vacanze natalizie porta con sè una sintomatologia variegata che rende più difficile la ripresa delle vecchie abitudini. A far luce sulla sintomatologia della sindrome da rientro dalle vacanze natalizie, è lo Psichiatra M. Cucchi, direttore sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano, il quale afferma: "La sintomatologia comunemente può essere caratterizzata da senso di stanchezza, difficoltà di concentrazione, mal di testa, sensazione di stordimento, confusione e non presenza, come vivere all'interno di una bolla, attivazione neurofisiologica con tachicardia, ipersudorazione, dolori muscolari oltre che sintomi a maggior connotazione affettiva come perdita di entusiasmo, irritabilità, rimuginio e chiusura relazionale".

 

Secondo lo Psichiatra, inoltre, sarebbe opportuno riprendere in modo graduale tutte le normali attività e: "Il modo migliore per affrontare questa sindrome è quello di pensare che sia un'occasione per ristrutturare alcune abitudini, ripensare ad alcune modalità, scegliere strategie e direzioni magari leggermente diverse, per sentirsi più padroni del proprio tempo e della propria rotta. Inoltre, dedicare un pò di tempo a pensare prima di agire può essere un buon modo per rientrare di slancio, non buttarsi subito a evadere mail o nell'operatività della gestione della casa e delle faccende arretrate, ma progettare il percorso verso la meta".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ossessioni: caratteristiche, tipologie e comorbilità con disturbi psichici

Ossessioni: caratteristiche, tipologie e comorbilità con disturbi psichici | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

E' ormai frequente, nel linguaggio comune, l'utilizzo del termine ossessione, ma cosa si indica con quest'ultimo in ambito clinico e medico?

Con questo termine si fa riferimento a pensieri, impulsi, immagini mentali che il soggetto vive come fenomeni estranei al concetto di sè.

 

Esistono diverse tipologie di ossessioni: ossessioni riguardanti la paura del contagio, l'incertezza nell'aver compiuto alcune azioni, gli impulsi auto ed eteroaggressivi, gli eventi che potrebbero accadere a sè e agli altri, eventi a sfondo sessuale e pornografico, eventi religiosi, eventi riguardanti le relazioni sentimentali.

 

Le ossessioni, intese come pensieri, trovano risposta e vengono agiti attraverso le compulsioni ovvero azioni, che possono assumere la connotazione di rituali, e che vengono messe in atto per placare l'ansia ed il disagio prodotti dalle ossessioni.

 

Le ossessioni si possono riscontrare, insieme alle compulsioni, come sintomi principali, nel disturbo ossessivo compulsivo, ma le ossessioni possono essere riscontrate anche in altri disturbi quali la schizofrenia, disturbi di personalità, patologie legate alla dipendenza e disturbi alimentari, in cui le ossessioni svolgono il ruolo di sintomi che vanno inquadrati all'interno di una cornice diagnostica più ampia.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Attacchi di panico: Tutti i sintomi e cose da sapere

Attacchi di panico: Tutti i sintomi e cose da sapere | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Il disturbo da attacchi di panico viene classificato all'interno della grande categoria dei disturbi d'ansia ed è caratterizzato da frequenti attacchi di panico non legati a situazioni specifiche e dalla paura di soffrire di altri attacchi.

 

L'attacco di panico porta con sè: sintomi somatici tra cui sudorazione, tremori, brividi, debolezza, dolori al petto, capogiri; sintomi psicologici tra cui paura di morire, paura di soffocare, paura di svenire, paura di perdere il controllo, senso di depersonalizzazione e di derealizzazione; sintomi comportamentali tra cui evitare certe situazioni e presenza di comportamenti protettivi.

Un'altra caratteristica fondamentale di questo disturbo è che il soggetto diventa particolarmente attento alle sensazioni corporee interpretandole come un segno di ulteriori attacchi. Pertanto, più si è focalizzati sull'ansia più essa crescerà.

 

Per contrastare questo disturbo vi è la possibilità di intraprendere una cura farmacologica che va ad agire sulla sintomatologia ma non sulle cause che generano gli attacchi di panico. Oltremodo, sarebbe opportuno rivolgersi ad uno specialista, psicologo o psicoterapeuta, con l'obiettivo di gestire l'ansia attraverso ad esempio tecniche di respirazione e di rilassamento.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia: per ridurla meglio una camminata che un vigoroso esercizio atletico

Ansia: per ridurla meglio una camminata che un vigoroso esercizio atletico | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Secondo un piccolo studio randomizzato, per placare l’ansia è meglio camminare che svolgere vigorosi esercizi atletici.

 

I ricercatori, tuttavia, ipotizzano che gli allenamenti più intensi abbiano causato stanchezza nei soggetti dello studio, con riduzione dell’effetto positivo sull’ansia. “Si tratta di risultati preliminari, ma che affrontano una questione chiave su come diverse forme di esercizio influenzino la funzione cerebrale.

 

A cura del dott Federico Baranzini

Psichiatra e Psicoterapeuta a Milano

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ansia, i sintomi fisici 

Ansia, i sintomi fisici  | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

L'ansia porta con se notevoli sintomi fisici, i quali sono stati descritti da L. I. Berge all'interno di uno studio. 

I sintomi fisici dell'ansia vengono raggruppati in:

- sintomi neuromuscolari: tremori, vertigini, sbandamenti, parestesie, formicolii, dolori muscolari, mal di testa, sensazione di confusione.

- sintomi respiratori: senso di soffocamento, respiro corto, sensazione di pesantezza al torace.

- sintomi dermatologici: manifestazioni cutanee, arrossamenti, sudorazione eccessiva.

- sintomi cardiovascolari: palpitazioni, tachicardia, ipertensione.

- sintomi cardiovascolari gastrointestinali: diarrea, colon irritabile, digestione lenta, senso di inappetenza, reflusso gastroesofageo.

- sintomi genito- urinari: esigenza di urinare, dolori pelvici.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

GLI ATTACCHI DI PANICO NON SONO SOLO DEI 'CAPRICCI', ESISTONO E SI POSSONO DIMOSTRARE

GLI ATTACCHI DI PANICO NON SONO SOLO DEI 'CAPRICCI', ESISTONO E SI POSSONO DIMOSTRARE | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Soprattutto negli ultimi anni sono stati condotti diversi studi per dimostrare l'origine e quindi le cause che stanno alla base degli attacchi di panico.

 

Molti studi concordano sul fatto che essi si basino su due fattori principali, ovvero psicologico e biologico.

In particolare, per quanto riguarda le cause biologiche è stato ipotizzato e successivamente suggerito dai risultati prodotti da alcuni studi, che alla base dell'attacco di panico vi sia uno squilibrio chimico del cervello.

 

Tra le ipotesi scientifiche avanzate vi sono: una maggiore attività frontolimbica; bassi livelli di dinorfina, sostanza prodotta dal cervello per attenuare gli stati ansiosi; malfunzionamento dell'amigdala; un'alterazione dei neurotrasmettitori quali dopamina, serotonina, noradrenalina, acido gamma- aminobutirrico.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Agorafobia: diagnosi, sintomatologia e terapia

Agorafobia: diagnosi, sintomatologia e terapia | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Con il termine agorafobia si fa riferimento ad una condizione che potrebbe essere associata ad attacchi di panico per cui un persona esperisce ansia nel trovarsi in luoghi o situazioni dai quali sarebbe difficile o imbarazzante allontanarsi o nei quali non è disponibile un aiuto, un soccorso in caso di panico.  Quest'ansia comporta l'attivazione di meccanismi di evitamento delle situazioni ansiogene con l'obiettivo di ridurre la possibilità dell'insorgenza del panico, ma di contro, l'evitamento può alterare il funzionamento socio- lavorativo della persona in questione.

 

Per quanto riguarda il trattamento dell'agorafobia, vi sono notevoli evidenze nell'applicazione e nell'utilizzo della psicoterapia cognitivo- comportamentale. Quest'ultima mira a ridurre il numero delle volte in cui il soggetto evita le situazioni temute attraverso l'impiego di tecniche di esposizione, ma non solo. Ad esse vengono affiancate altre tecniche quali la ristrutturazione cognitiva, tecniche di rilassamento e, in alcuni casi, dove è previsto un intervento multidisciplinare, si può ricorrere ad un intervento farmacologico basato sulla somministrazione di benzodiazepine per ridurre la sintomatologia ansiosa o di antidepressivi.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

I rischi psicologici provocati dal terremoto

I rischi psicologici provocati dal terremoto | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Il terremoto, in quanto calamità naturale devastante, imprevista ed imprevedibile, da un punto di vista psicologico, può rappresentare un evento stressante ed elicitare un trauma e dei rischi in chi lo ha vissuto: si parla di insorgenza di patologie come il disturbo post traumatico da stress, modificazioni a livello ormonale, alterazioni del sonno, variazioni cardiovascolari. Il terremoto è fonte di chock emozionale intenso, con conseguenze legate all'ansia, paura e attacchi di panico.

 

Sono necessari degli interventi di prevenzione primaria sviluppabili in periodi precedenti alla calamità in cui si possa imparare a riconoscere le proprie emozioni e sapere controllare gli effetti che queste hanno a livello comportamentale e psicologico. In secondo luogo, sarebbe opportuno effettuare degli interventi di prevenzione secondaria che andrebbero attivati successivamente all'evento sismico come ad esempio interventi di supporto psicologico, centri di ascolto in modo da attenuare la possibilità che l'evento generi disturbo post traumatico da stress.

La persona che sviluppa questo disturbo tende a rivivere l'evento traumatico provando disagio, terrore e ansia, accompagnati spesso da una visione negativa del futuro, o in parte da atti di autolesionismo o, in caso contrario,da amnesia emotiva in cui amnesie legate all'evento traumatico e quindi l'evitamento si correlano a difficoltà nel provare emozioni.

 

Alla luce di questi elementi e di tutta la vasta gamma di sensazioni, emozioni e pensieri negativi legati all'evento sismico, diventa necessario un intervento immediato grazie all'aiuto di specialisti formati per la gestione di queste emergenze da un punto di vista psicologico.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

ATTACCHI DI PANICO: QUALI SONO LE MALATTIE CHE HANNO SINTOMI SIMILI ALL'ANSIA?

ATTACCHI DI PANICO: QUALI SONO LE MALATTIE CHE HANNO SINTOMI SIMILI ALL'ANSIA? | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Esistono delle patologie che, per alcuni aspetti, possono dar luogo a sintomi simili a quelli caratteristici dei disturbi d'ansia come tachicardia, nausea, senso di soffocamento, nodo in gola, sudorazione eccessiva.

- Patologie dell'apparato digerente: disfunzioni della motilità gastrica, reflusso gastroesofageo, Sindrome del colon irritabile.

- Patologie dell'apparato respiratorio: asma e polmonite.

- Patologie dell'apparato cardiovascolare: aritmie, Angina Pectoris, dolore toracico localizzato nella zona intercostale.

- Patologie del sistema nervoso centrale e periferico: emicrania, disturbi vestibolari ovvero disturbi che riguardano il vestibolo, organo preposto all'equilibrio.

- Patologie dell'apparato endocrino: malattie legate alla tiroide, menopausa, sindrome premestruale.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Attacchi di panico: derealizzazione e depersonalizzazione - NeuroNews24.it

Attacchi di panico: derealizzazione e depersonalizzazione - NeuroNews24.it | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

I sintomi tipici e che tutti noi conosciamo degli attacchi di panico e dell’ansia sono tachicardia, palpitazioni, vertigini, mal di testa, senso di soffocamento: ne esistono però altri due, molto più complessi e pochi conoscono, la depersonalizzazione e la derealizzazione di sé.

 

La depersonalizzazione e la derealizzazione sono due termini che indicano, in realtà, un insieme di sintomi definiti come dissociativi e che si ritrovano non solo nelle persone affette da attacchi di panico, ma anche in ha o ha avuto episodi di psicosi o disturbi dell’umore.

 

La diagnosi precoce è il miglior modo per riuscire a curare questi disturbi che, spesso, hanno un decorso molto lungo. Uno psicoterapeuta, uno psicologo o psichiatra sono le figure di riferimento in caso si incorra in questi sintomi. In alcuni casi vi si associa la giusta terapia farmacologica.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ortoressia, quando mangiare sano diventa un’ossessione e fa ammalare

Ortoressia, quando mangiare sano diventa un’ossessione e fa ammalare | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per quanto il mangiare sano rappresenta una buona pratica, spesso può capitare che essa si trasformi in una vera e propria fissazione esponendo il soggetto a rischio ortoressia ovvero un mangiare sano che diventa una patologia ossessivo- compulsiva. 

 

Dall'indagine effettuata dall'Associazione "Nutrimente", condotta su 1.200 uomini e donne italiani con un'età compresa tra i 18 ed i 65 anni, è emerso che:

- sono oltre 3 milioni gli italiani con disturbi alimentari

- vi è una netta prevalenza di questi disturbi negli uomini rispetto alle donne

- 1 italiano su 3 ha un amico fissato con l'alimentazione

 

Gli elementi che possono indicare di essere a rischio ortoressia sono: la pianificazione dei pasti che si esercita dedicando un giorno specifico alla preparazione dei cibi di tutta la settimana; il tempo trascorso al supermercato per rintracciare gli alimenti più sani: il pensiero ricorrente verso il cibo che diventa una vera e propria ossessione.

 

Secondo S. Bertelli, psichiatra e presidente dell'Associazione sopracitata: " Quando il comportamento alimentare diviene ortoressico in maniera rigida, si può affrontare con la psicoterapia che sottolinei i benefici e le limitazioni di tale rigidità e che aiuti ad individuare delle alternative più funzionali. La psicoterapia può essere affiancata da un approccio dietologico che vada a correggere le sindromi carenziali".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.