Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
5.5K views | +0 today
Follow
 
Rescooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it from Ansia, panico e fobie...
onto Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
Scoop.it!

Il disturbo di panico ed il rapporto con la paura: l’importanza delle emozioni

Il disturbo di panico ed il rapporto con la paura: l’importanza delle emozioni | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Cos'è l'attacco di panico

L'attacco di panico è un episodio di intensa paura o panico che si manifesta improvvisamente e senza un'apparente ragione. E' caratterizzato da una successione di sintomi che raggiungono il loro picco massimo entro 10 minuti dalla prima presentazione. I sintomi più comuni sono: aumento della sudorazione, frequenza cardiaca e respiratoria, sensazione di soffocamento, di svenimento e sensazione di morire, perdita del controllo, brividi o vampate di calore, tremori e dolore al torace. 

 

Paura 

Alla base dell'attacco di panico vi è la paura. Per quanto essa possa essere considerata un'emozione negativa, può essere vista come un'emozione vitale indispensabile in quanto ci informa di un pericolo e ci prepara ad affrontarlo. Durante un attacco di panico emerge l'incapacità di percepire e riconoscere le emozioni che porta il soggetto a viverle non in modo unitario ma nelle loro singole componenti. Questa difficoltà nella percezione, porta il soggetto a spaventarsi e a fuggire o evitare la situazione ansiogena ed è la conseguenza di diversi fattori come ad esempio il contesto familiare in cui il soggetto vive caratterizzato da negazione verso certe emozioni e da mancanza di interattività.

 

Cosa fare

I passi opportuni per riconoscere la paura e gestirla sono: riconoscerla e conoscerne le caratteristiche, cercare di essere razionali integrando ciò che la paura segnala con ciò che ci segnalano la percezione, la memoria, il confronto ed infine cercare, una volta conosciuta, di cambiare il modo in cui essa viene utilizzata, non mettendo in atto strategie di fuga o evitamento, ma trasformarla in un'informazione fondamentale per affrontare l'evento.

 

A cura di:
www.federicobaranzini.it

 

 

 


Via Stefania Di Leva
more...
No comment yet.
Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano
News e aggiornamenti per la cura dei disturbi d'ansia. Psicologia e Psicoterapia dell'Ansia a Milano e Online. www.psicoterapeuta-a-milano.it
Your new post is loading...
Your new post is loading...
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Attacchi di panico e caldo: ecco l'effetto (pericoloso) che fa al nostro cervello - NeuroNews24.it

Attacchi di panico e caldo: ecco l'effetto (pericoloso) che fa al nostro cervello - NeuroNews24.it | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Durante la stagione calda gli attacchi di panico possono presentarsi con maggiore frequenza, complici le alte temperature e il clima afoso: ecco l’effetto pericoloso che il caldo produce sul nostro cervello.

 

Fonte: NeuroNews24.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Disordine ossessivo-compulsivo connesso a neuroinfiammazione

Disordine ossessivo-compulsivo connesso a neuroinfiammazione | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Un marcatore di neuroinfiammazione risulta significativamente elevato nei pazienti con disordine ossessivo-compulsivo rispetto ai soggetti sani si tratta del volume di distribuzione della TSPO (TSPOvt), che offre un target terapeutico che potrebbe risultare importante per i molti pazienti che non rispondono adeguatamente alla terapia medica, come affermato da Jeffrey Meyer del Campbell Family Mental Health Research Institute di Toronto, autore di un piccolo studio su 20 pazienti.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra a Milano per la cura del DOC

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Il benessere dell'abbraccio

Il benessere dell'abbraccio | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

L'abbraccio rappresenta un gesto dall'effetto terapeutico che comporta notevoli benefici psicofisici.

 

Durante l'abbraccio il nostro corpo produce endorfine, sostanze prodotte dal cervello che hanno proprietà analgesiche e fisiologiche simili a quelle della morfina. Ma l'abbraccio porta con sè anche altri effetti: permettendo la produzione di ossitocina trasmette sicurezza e permette di placare ansie e paure, produce una conseguente sensazione di benessere, stimola la circolazione sanguigna, permette la produzione di emoglobina che trasporta l'ossigeno ai tessuti, permette la riduzione dei livelli di cortisolo, l'ormone dello stress.

 

E' stato notato, negli anni settanta dalla psicoterapeuta M. Welch, anche un effetto benefico dell'abbraccio nell'interazione dei bambini autistici. Permette in tal senso di gestire la rabbia, i capricci, l'aggressività e l'oppositività.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

“Il mondo mi fa paura ma l’ho visitato tutto da casa e lo racconto su Instagram”

“Il mondo mi fa paura ma l’ho visitato tutto da casa e lo racconto su Instagram” | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Vi sono delle patologie che, una volta instaurate, tendono a diventare invalidanti per chi ne soffre. E' il caso dell'agorafobia che si distingue per l'ansia di trovarsi in luoghi o situazioni dai quali sarebbe difficile o imbarazzante allontanarsi o nei quali non si potrebbe ricevere aiuto in caso di attacco di panico.

 

Per dare un'idea di cosa possa essere l'agorafobia è possibile menzionare la storia di una donna neozelandese che vive costantemente nella paura di luoghi e situazioni di cui non ha il totale controllo, paura che la porta a non uscire di casa.

Con la passione per la scoperta e la voglia di vedere il mondo, ma limitata dalla sua patologia, ha deciso di usare la tecnologia effettuando un viaggio virtuale, utilizzando internet sempre e solo da casa. Ciò le ha permesso di visitare luoghi che mai potrà vedere, di vivere la quotidianità delle persone, di esplorare paesaggi.

 

Allo stesso tempo, però, la donna sa che la tecnologia non la porterà mai ad esplorare tutti i posti che esistono e che potrebbe visitare di persona se si liberasse dal disturbo. Per quanto si cerchi protezione dietro la tecnologia, la vita irrompe lo stesso e lei stessa sta imparando che per guarire bisogna imparare ad arrendersi.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

La paura di essere tagliati fuori

La paura di essere tagliati fuori | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

A. Przybylski, psicologo di Oxford, si è interessato ed ha effettuato degli studi sul fenomeno chiamato Fomo (Fear of missing out), che indica la paura, da parte di alcuni soggetti, di perdersi qualcosa.

Alcune persone, soprattutto quelle più insicure, meno soddisfatte e che si sentono poco accettate dagli altri, potrebbero provare ansia ed hanno paura di essere tagliate fuori, di non esserci mentre accadono cose importanti.

Ad aggravare questo fenomeno ci sarebbe l'utilizzo dei social, mezzi attraverso i quali le persone possono condividere ciò che fanno, ma che al contempo porta alcune persone a stare continuamente connesse con quello che fanno gli altri, provando invidia ed inadeguatezza per il fatto che si ha la sensazione che gli altri siano sempre coinvolti in esperienze più interessanti delle proprie.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Cos’è il dolore cronico? Come gestirlo?

Il dolore cronico rappresenta una patologia molto più diffusa di quello che si possa pensare (almeno 100 milioni di adulti negli Stati Uniti ne soffrono).

 

Può comportare rabbia, disperazione, tristezza, ansia e stress e per questo è importante occuparsi sia degli aspetti fisici riguardanti il dolore, ma anche degli aspetti emotivi e psicologici che ne conseguono.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Traumi cerebrali infantili connessi ad ansia e depressione in età adulta

Traumi cerebrali infantili connessi ad ansia e depressione in età adulta | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

I bambini che sono andati incontro a traumi cerebrali potrebbero sviluppare effetti psicologici come ansia, fobie e depressione più di un decennio dopo. Ciò suggerisce che i traumi cerebrali siano in qualche modo correlati a sintomi ansiosi a lungo termine, mentre in precedenza si riteneva che essi portassero soltanto ad effetti a breve termine, come affermato da Michelle Albicini della Monash University di Melbourne, autrice di uno studio su 126 pazienti.

 

L’ansia potrebbe riconoscere molte cause, compreso il vero e proprio danno cerebrale o l’esperienza di vivere in un ambiente familiare ansioso dopo il trauma.

 

I bambini con traumi moderatamente gravi ed il sesso femminile in genere risultano maggiormente a rischio di conseguenze a lungo termine.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra per la cura dei Disturbi d'Ansia a Milano

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

IL DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO IN AMORE (NEIL HILBORN)

Per quanto il disturbo ossessivo compulsivo può mettere confini, per quanto può influenzare la vita di chi ne soffre, anche l'amore  può essere terapeutico.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Depressione e ansia per chi ha il diabete, ma l'esercizio aiuta

Depressione e ansia per chi ha il diabete, ma l'esercizio aiuta | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per chi soffre di diabete i problemi psicologici, dall'ansia alla depressione fino ai disturbi alimentari, sono sempre in agguato, e il rischio deve essere preso in considerazione da chi segue il paziente. Se affrontati, confermano due studi presentati al meeting annuale della American Diabetes Association, questi disturbi possono essere risolti evitando gli effetti sulla malattia.   

 

"In soggetti con diabete la depressione si associa con peggior controllo glicemico, minore aderenza alla terapia, più alti tassi di ospedalizzazione e più complicanze - afferma Liliana Indelicato, esperta dell'università di Verona e della Società Italiana di Diabetologia -. Purtroppo, allo stato attuale la valutazione psicologica non fa parte della normale pratica clinica all'interno del contesto diabetologico".  

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra a Milano

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Se sei ansioso puoi avere difficoltà a riconoscere le emozioni altrui

Se sei ansioso puoi avere difficoltà a riconoscere le emozioni altrui | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Tra gli effetti che uno stato ansioso porta con sè vi è anche la maggiore difficoltà nel riconoscere le emozioni degli altri, effetto analizzato durante una ricerca condotta all'Università di Bristol.

 

E' stato chiesto ai partecipanti, in una prima fase del test, di assegnare un'emozione a 15 immagini che ritraevano dei volti e, in una seconda fase del test, di assegnare un'emozione a 15 volti diversi che esprimevano uno stato d'animo non ben identificato. Tutto questo accompagnato da un compito preliminare ovvero respirare attraverso una maschera che rilasciava sia aria normale che anidrite carbonica con l'obietto di indurre tensione ed aumentare la frequenza cardiaca. 

 

L'esperimento è stato condotto successivamente con un altro gruppo di soggetti per evidenziare la differenza tra i dati raccolti quando la respirazione avveniva con la maschera che forniva aria normale e quelli ricavati quando si inalava aria con una maggiore concentrazione di anidrite carbonica.

 

Dall'analisi del risultati è emerso che la capacità di riconoscere in modo corretto le emozioni dei volti diminuiva dell'8% quando si respirava aria con maggiore concentrazione di anidrite carbonica e, laddove le immagini presentate rimandavano a stati d'animo più ambigui, i soggetti con stato di ansia, tendevano ad assegnare più facilmente un'emozione negativa piuttosto che positiva.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

È provato: l'utilizzo di internet produce cambiamenti fisiologici

È provato: l'utilizzo di internet produce cambiamenti fisiologici | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Problemi legati alla salute e allo stato psicologico sono solo alcuni degli effetti dell'utilizzo eccessivo di internet. 

 

Uno studio condotto dall'Università di Swansea in Gran Bretagna, ha dimostrato che, in coloro che utilizzano internet in modo problematico, si rilevano dei cambiamenti fisiologici come aumento del 3-4 % della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna e ,in alcuni casi, addirittura il doppio. Ciò è stato rintracciato nel 40% dei soggetti che facevano parte del campione.

Vi è anche un'attivazione del sistema nervoso autonomo e tutti questi cambiamenti possono essere associati a sentimenti di ansia e ad alterazioni del sistema ormonale con conseguente possibile riduzione delle risposte immunitarie.

 

Studi precedenti hanno dimostrato che, oltre ad esservi una riduzione della funzione immunitaria, vi è un incremento a breve termine dell'ansia percepita subito dopo essersi disconnessi e un aumento a lungo termine di depressione e solitudine.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

I cinque sintomi di «dipendenza» da social media

I cinque sintomi di «dipendenza» da social media | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per quanto l'avvento e l'utilizzo dei social media ha portato con sè la possibilità di sperimentarsi in qualcosa di nuovo, di svagarsi e di staccare un pò la spina, ha portato con sè anche l'emergere e la trasformazione di nuove modalità relazionali e interattive da cui dipendono alcuni dati e conseguenze non proprio congrue al motivo per cui i social media sono stati generati.

 

Possono emergere, in chi fa un abuso dei social media, ansia, depressione e preoccupazione, percezione di fragilità e inadeguatezza, problemi legati al sonno in quanto molte persone anche di notte si svegliano per controllare i messaggi sui social, l'ossessione per come si appare e non per ciò che si è. Si possono presentare forme di cyberbullismo, bullismo digitale, processo per il quale alcune persone possono essere prese di mira e, non per ultimo, si può sviluppare ansia legata alla preoccupazione che, non essendo collegati, si può arrivare ad essere tagliati fuori dagli eventi organizzati da altre persone.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Se siete ansiosi prima di un esame, meditare aiuterà la concentrazione

Se siete ansiosi prima di un esame, meditare aiuterà la concentrazione | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Sulla base delle evidenze raccolte da precedenti studi relativi all'efficacia della mindfulness, nei quali è stato dimostrato che essa può essere utile ad esempio per rallentare l'invecchiamento, i ricercatori dell'Università di Waterloo hanno condotto una ricerca in cui veniva ipotizzata l'efficacia dell'applicazione della mindfulness per pochi minuti al giorno sulla concentrazione durante un compito.

 

Il ricercatore Mengran Xu ha affermato: "I nostri risultati indicano che la pratica della meditazione consapevole ha benefici effetti sulle persone ansiose perchè le aiuta a spostare la loro attenzione da ciò che intimamente li preoccupa al mondo esterno nel momento presente, permettendo così di concentrarsi meglio su un compito loro assegnato".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Ritorno a scuola, manuale per genitori e figli

Ritorno a scuola, manuale per genitori e figli | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

E' risaputo che l'estate, con l'instaurarsi di abitudini e ritmi diversi, porta ad essere più spensierati, rilassati, riducendo per molti le fonti di ansia e stress. Ma se per tanti il ritorno a scuola può generare felicità e curiosità, per altri può essere fonte di stress, ansia e incertezza.

Allora, come fare i conti con il ritorno a scuola? 

 

Secondo A Oliviero Ferraris, docente di Psicologia dello sviluppo dell'Università La Sapienza: "E' importante far riabituare i propri figli agli orari soliti del periodo scolastico e fargli fare qualche compito poco prima del rientro a scuola per fargli riacquistare la concentrazione. E' importante non trasmettergli ansia e preoccupazioni perchè per loro i genitori sono il punto di riferimento. Fargli capire che provare ansia all'inizio è normale. Portare poi l'attenzione del bambino sulla possibilità di fare nuove amicizie, di imparare cose nuove per cercare di trasformare la paura in curiosità. Se il bambino inizia la scuola per la prima volta, sarebbe una buona idea fargli vedere la struttura scolastica qualche giorno prima perchè quello che più spaventa il bambino è l'ignoto".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Il ruolo dell’amicizia nella salute mentale

Il ruolo dell’amicizia nella salute mentale | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

In che modo le amicizie strette durante l'adolescenza possono influenzare la salute mentale della vita adulta? Uno studio americano ha indagato il ruolo della popolarità e della qualità dell'amicizia attraverso dei colloqui condotti su 169 adolescenti a 15,16 e 25 anni.

 

Dallo studio è emerso che i ragazzi che a 15 anni valutavano le proprie amicizie su base qualitativa, a 25 anni, quindi dieci anni dopo, mostravano inferiori sintomi legati alla fobia sociale, alla depressione e una maggiore autostima. Di contro, coloro che durante l'adolescenza erano considerati popolari, nella vita adulta soffrivano più frequentemente di fobia sociale.

 

Secondo J. Allen, coautore dello studio, incoraggiare legami forti e profondi può rappresentare uno strumento per promuovere la salute mentale a lungo termine, ma ciò perchè avviene? Quest'effetto può essere legato alla capacità di sviluppare un'idea positiva di sè in una fase in cui si sta sviluppando l'identità personale.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

FUMO DI SIGARETTA E NESSI CON LE PATOLOGIE PSICHIATRICHE: LA SIGARETTA ELETTRONICA PUO’ APPORTARE BENEFICI NEL PIANO TERAPEUTICO?

FUMO DI SIGARETTA E NESSI CON LE PATOLOGIE PSICHIATRICHE: LA SIGARETTA ELETTRONICA PUO’ APPORTARE BENEFICI NEL PIANO TERAPEUTICO? | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Diversi sono gli studi dai quali sono emerse delle correlazioni tra il fumo di sigaretta e disturbi di tipo psicologico e psichiatrico, indicando quest'abitudine come un fattore di rischio ad esempio per i disturbi depressivi, disturbi d'ansia, attacchi di panico.

Qual è invece il ruolo della sigaretta elettronica e in qualche modo il suo utilizzo può portare degli effetti per lo più benefici rispetto alla sigaretta tradizionale all'interno di un piano terapeutico?

 

In  uno studio londinese è stato chiesto a 36 soggetti tra i 18 ed i 70 anni con problematiche psichiatriche, di sostituire la sigaretta tradizionale con quella elettrica. 

Dai risultati è emerso che non vi sono state variazioni significative nei sintomi psicotici, non vi è stato un peggioramento del quadro clinico e sintomatologico dei soggetti e si è evidenziata una riduzione significativa di quest'abitudine. L'utilizzo della sigaretta elettronica pertanto può aiutare a ridurre la dipendenza da tabacco non peggiorando la sintomatologia e migliorando lo stato di salute.

 

Si potrebbe ipotizzare l'utilizzo di quest'ultima all'interno di piani terapeutici specifici per il trattamento del soggetto psichiatrico. Questo permetterebbe di evitare l'instaurarsi di patologie fisiche e di sintomi psichici concomitanti che potrebbero peggiorare il quadro clinico.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

L'estate sta finendo e l'ansia sale: tutta colpa dell'effetto 'august blues', ecco cos'è

L'estate sta finendo e l'ansia sale: tutta colpa dell'effetto 'august blues', ecco cos'è | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per quanto Agosto sia il mese più intenso della stagione estiva  in cui finalmente la maggior parte delle persone può godersi un meritato riposo, può rappresentare, di contro, un mese in cui si provano stati di ansia e tristezza dovuti alla metabolizzazione dell'idea che l'estate sta per finire, fenomeno chiamato "August blues".

 

Ed è proprio il National Institute of Mental Health che parla di SAD, il disordine affettivo stagionale inteso come disturbo dell'umore che colpisce alcune persone con il cambio di stagione. Sintomi quali difficoltà ad esempio nel non provare emozioni di fronte a notizie positive devono presentarsi per almeno due settimane.

 

Sarebbe opportuno evitare la proiezione al futuro quindi a Settembre e godersi ciò che Agosto può continuare a darci.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

I costrutti psicologici dell’ansia

L'emozione che maggiormente prevale nei quadri clinici caratterizzati da ansia, rimuginio, panico e fobie è la paura, paura come contenuto cognitivo che induce ad una valutazione degli eventi e della realtà come intrisa di pericolo e danno imminente.

Ne scaturiscono pertanto previsioni negative attraverso cui i costrutti cognitivi dell'ansia si potrebbero manifestare.

 

Oltre alla paura del danno e alla tendenza a previsioni catastrofiche, emergono anche altri costrutti cognitivi come ad esempio il timore dell'errore, l'autosvalutazione negativa e la tendenza al controllo.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Sonno regolare connesso a felicità e calma negli universitari

Sonno regolare connesso a felicità e calma negli universitari | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Dormire in modo regolare è importante quanto dormire abbastanza, come emerge dallo studio SNAPSHOT, effettuato su 204 studenti universitari da Akane Sano del MIT di Cambridge, secondo cui il ritmo del sonno irregolare è comune nella società moderna.

 

Lo studio suggerisce che osservare un ritmo del sonno irregolare per tutta la settimana porta ad un minor grado di felicità sia al mattino che alla sera, ad uno stato di salute peggiore ed ad un minore livello di calma anche tenendo conto della durata del sonno media all’interno della stessa settimana.

 

Secondo diversi esperti, comunque, mantenere un sonno regolare e di durata sufficiente non è facile, soprattutto nei giovani: il più comune cambiamento del ritmo del sonno che si osserva in questi soggetti è la tendenza a fare tardi durante i fine settimana e le difficoltà al risveglio nelle prime ore del lunedì, il che produce un effetto simile a quello del jet lag.

 

Gli studi futuri dovrebbero investigare il miglior modo di impiegare la tecnologia per aiutare i giovani a mantenere un ritmo del sonno costante

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra per la cura dei Disturbi del Sonno a Milano

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Cervello «in fiamme» in chi soffre di disturbo ossessivo-compulsivo

Cervello «in fiamme» in chi soffre di disturbo ossessivo-compulsivo | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

E' stato condotto uno studio sul disturbo ossessivo- compulsivo, disturbo molto diffuso e talvolta invalidante, da parte del Center for Addiction and Mental Health di Toronto. 

 

Sono stati analizzati 40 volontari, metà sani e metà aventi il disturbo, i quali sono stati sottoposti ad una PET per misurare l'infiammazione in sei diverse aree cerebrali già precedentemente note per essere coinvolte nel disturbo.

E' stato riscontrato che i soggetti con disturbo ossessivo- compulsivo presentavano un livello di infiammazione maggiore del 32 % rispetto ai soggetti sani.

 

Come afferma J. Meyer, responsabile della ricerca: "Dobbiamo capire quali fattori specifici contribuiscano al'infiammazione in questi soggetti e individuare modi per ridurla. La relazione fra infiammazione cerebrale e disturbo ossessivo- compulsivo è forte, specialmente nelle aree che sappiamo funzionare in maniera diversa nei pazienti: un dato nuovo sulla biologia della malattia che speriamo porti presto a nuove cure con l'obiettivo di ridurre l'infiammazione quando diventa potenzialmente dannosa e promuovere invece la risposta infiammatoria "buona" non eccessiva, con effetti curativi".

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psichiatra-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Restrizione del sonno inficia risposta emotiva

Restrizione del sonno inficia risposta emotiva | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

La funzionalità emotiva individuale potrebbe andare in sofferenza in risposta all’esposizione prolungata a restrizioni del sonno. Secondo Keeyon Olia dell’università di Harvard, autore di uno studio su 14 pazienti, l’esposizione a 3 settimane di restrizione del sonno e del riposo, come attualmente si riscontra comunemente nella società, contribuisce all’attenuazione complessiva dell’intensità emotiva.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Per la cura dei Disturbi del Sonno

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Il sonno e i pensieri ossessivi

Il sonno e i pensieri ossessivi | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Cosa può esacerbare ed enfatizzare i sintomi del disturbo ossessivo compulsivo? Un aiuto per rispondere a questa domanda ci viene fornito da uno studio americano.

 

Durante lo studio sono state valutate per una settimana le abitudini relative al sonno e la capacità di controllare i pensieri ossessivi e i rituali di alcune persone in cui il disturbo era presente o comunque sottosoglia.

 

E' stato riscontrato che coloro che andavano a letto più tardi, mostravano un livello più basso di percezione del controllo sui pensieri ossessivi.

 

Pertanto bisogna considerare non soltanto il numero di ore ma anche il momento in cui andiamo a dormire e, su questa base, valutare se, modificando le abitudini sonno/veglia, si possono ridurre i sintomi, migliorare le capacità di controllo dei pensieri intrusivi e quindi limitare i rituali.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.psicoterapeuta-a-milano.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Disturbi d’ansia negli Anziani

Disturbi d’ansia negli Anziani | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Nell’anziano sono di più frequente riscontro le sindromi fobiche, la sindrome d’ansia generalizzata e la sindrome ossessivo-compulsiva. 

 

La sintomatologia può insorgere ex novo in tarda età, può essere già presente o può rappresentare l’esacerbazione di uno stato di disagio che non aveva ancora incontrato i criteri sufficienti per la diagnosi di sindrome d’ansia: i sintomi d’ansia insorti per la prima volta in età anziana di solito sono “sottosoglia”, ossia non facilmente definibili, pertanto spesso vengono sottostimati, anche se costituiscono certamente fonte di disagio e disabilità per il malato.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psicogeriatra a Milano

 

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Sonno anche lievemente insufficiente aumenta rischio depressione ed ansia

Sonno anche lievemente insufficiente aumenta rischio depressione ed ansia | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Per quanto alcune ricerche passate abbiano dimostrato un legame fra gravi disfunzioni del sonno e sintomi psicologici, un nuovo studio ha suggerito che anche un sonno di durata lievemente insufficiente potrebbe avere effetti negativi.

 

L’esame dei dati relativi a più di 20.000 soggetti ha rivelato che ciascuna ora aggiuntiva di sonno risulta significativamente correlata ad una riduzione del rischio di sintomi di depressione, disperazione, nervosismo e senso di agitazione, mentre uno scarso sonno è associato ad un maggior rischio di ciascuno di questi fenomeni rispetto ad un sonno ottimale definito come uno della durata di 7-9 ore.

 

A cura del dott Federico Baranzini - Psichiatra per la cura dei Disturbi del Sonno

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

Giornata mondiale della risata: dalla salute al lavoro, gli effetti positivi dell'ilarità

Giornata mondiale della risata: dalla salute al lavoro, gli effetti positivi dell'ilarità | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Lo scorso 7 Maggio è stata celebrata la Giornata mondiale della risata a riprova del fatto che ridere produce notevoli effetti sia relativi alla salute ma anche relativi ad altri aspetti della nostra vita.

 

Ridere produce benefici in tutto il corpo, agisce sul rilascio di endorfine, aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, ad affrontare e contrastare ansia e depressione, a mantenere il cervello allenato. E' stato dimostrato anche che la risata sviluppa nel cervello delle frequenze che sincronizzano l'attività neuronale e migliorano la memoria e si può evidenziare anche l'effetto benefico della risata sulla forma fisica, infatti ridere per 10/15 minuti porterebbe a bruciare circa 50 calorie.

 

Di per sè ridere non previene la possibilità di poter stare male o non permette ad alcuni eventi negativi o problemi della vita quotidiana di manifestarsi, però può aiutarci a dare meno peso a questi ultimi e a predisporci in modo ottimale per fronteggiarli.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.
Scooped by Federico Baranzini - www.federicobaranzini.it
Scoop.it!

LE PERSONE EMPATICHE SONO PIÙ PORTATE A SVILUPPARE ANSIA E PANICO?

LE PERSONE EMPATICHE SONO PIÙ PORTATE A SVILUPPARE ANSIA E PANICO? | Disturbi d'Ansia, Fobie e Attacchi di Panico a Milano | Scoop.it

Uno studio condotto alla Frankfurt School of Finance and Management ha cercato di valutare se intercorre una relazione tra l'intelligenza emotiva, l'empatia e depressione, ansia e attacchi di panico.

 

Dopo aver sottoposto 166 studenti universitari maschi ad una valutazione della propria intelligenza emotiva, di questi ultimi sono stati anche valutati, sia prima che dopo, i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress.

 

Dall'analisi dei risultati è emerso che gli studenti con una più elevata intelligenza emotiva, mostravano livelli di stress più alti della media inducendoli ad essere più propensi a sviluppare episodi di depressione, ansia e attacchi di panico.

 

A cura del Dott Federico Baranzini

www.federicobaranzini.it

 

more...
No comment yet.